Sei in: Medico on-line > Endocrinologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Endocrinologia
Referenti

ultimo aggiornamento 12/03/2009
 
Aree tematiche

    Il Dott. Valerio Chiarini risponde alle domande inerenti :
  • malattie della tiroide
  • malattie delle paratiroidi
  • malattie dell’ipofisi

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 12/03/2009
Invia la tua domanda
- Eq. Prof. Pasquali ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
adriana
11 Giu 08 - adriana, 35 anni (id: 80517)
  Premetto: ho partorito 7 mesi fa, per ridurre i doloro mestruali la mia ginecologa mi ha prescritto, EVRA un cerotto anticoncezionale, a seguito un errato uso da partem mia ( a causa di prurito) ho utilizzato tutti e tre i cerotti nell’arco della stessa settimana posizionandoli in posti diversi. il tutto è successo un mese fa. Questo mi ha scatenato una tempesta ormonale con formazione di cisti funzionale all’ovaio, tre cicli in un mese che tutt ora persistono, e una miriade di disturbi, volevo sapere quando posso sperare che le cose inizino a migliorare, la dott.ssa mi ha prescritto Loette pillola per cercare di farmi andar via la ciste e sistemare gli ormoni, sto finendo il blister, m... continua >>
a probabile che la stessa mi dia fastidio o non riesca a sopportarla, nel senso che mi ha fatto aumentare il mal di testa, la nausea le vampate che già avevo. Appena finisco il blister, dovrò fare degli esami ma volevo capire se posso nel frattempo aiutarmi con qualcosa e indicativamente in una situazione simile quanto tempo potrebbe volerci ancora per iniziare a stare meglio. Soffro di ansia e assumo Zoloft, e benzodiazepine. Infine volevo capire se sia più giusto fare una serie di esami prima che una ginecologa dia una pillola. Il mio perenne e duraturo stato di ansia potrebbe ricollegarsi ad un perenne e duraturo mal funzionamento ormonale? Cordiali saluti
l’ansia condiziona i suoi disturbi: continui con la terapia attuale ed eventualmente consulti di nuovo il ginecologo di fiducia
Dott. Valerio Chiarini


katia
10 Giu 08 - katia, 26 anni (id: 80473)
  salve dottore, mi è stato diagnosticato un sospetto di ipotiroidismo sub-clinico.Tiroidite di Hoshimoto. Sto prendendo l’eutirox da 75mcg. Vorrei per favore sapere se posso seguire una dieta con pollile avendo come ingrediente il fucus. in attesa di risposta distinti saluti
diffido delle diete con pillole, l’eccesso di iodio potrebbe dare problemi.
Dott. Valerio Chiarini

sabrina
10 Giu 08 - s a b r i na , 40 anni (id: 80455)
  noduli alla tiroide ecostruttura mista max diam 11 mm formazione noduli a contenuto liquido con sepimentazioni dm 10 mm
non leggo domande
Dott. Valerio Chiarini

cinzia
10 Giu 08 - Cinzia, 47 anni (id: 80443)
  In seguito alla mancanza di ciclo da tre mesi e, considerata la mia età, ho fatto esami per verificare un probabile inizio di menopausa. I risultati sono stati negativi;è stato solo riscontrato un aumento della prolattina (causa probabile della scompoarsa del ciclo).La minicurva da me effettuata ha evidenziato i seguenti valori: Base 56,1 Dopo 20’ 47,8 Dopo 40’ 46,9 Dopo 60’ 46,4 Come devo interpretare questi valori? E’ opportuno eseguire R.M. all’ipofisi? Grazie
se l’aumento della prolattina non è causato da farmaci potrebbe essere utile eseguire una RM: si consulti con uno specialista.
Dott. Valerio Chiarini

ludovica
10 Giu 08 - Ludovica, 20 anni (id: 80432)
  Buongiorno, Sono una ragazza di 20 anni e da qualche mese sono sempre stanca, sia fisicamente (facevo sport a livello anche agonistico ed ora fatico a salire un piano di scale), sia mentalmente (ho grosse difficoltà di concentrazione e di memoria nello studio). Da un po’ di giorni, inoltre, ho sempre nausea ed inappetenza, e così ho perso 4 kg in 10 giorni. La temperatura è quasi sempre intorno ai 37-37.2° e la pressione è 100/65, mentre solitamente era 120/80. Ho sensazione di gonfiore alle gambe e difficoltà a deglutire. Inoltre, il ciclo che ho sempre avuto in modo estremamente regolare anche quando non prendevo la pillola, sta avendo qualche problema. Prendo Arianna da ... continua >>
più di 2 anni ormai, ed ora sto iniziando ad avere perdite intermestruali accompagnate da dolore al basso addome. L’eco tiroidea mostra che un nodulo che avevo già da circa un anno è raddoppiato di misura (ora è 11mm) e ne sono comparsi altri 7-8 più piccoli (4mm). Gli esami ormonali riportano questi risultati: FT3: 5,96 pmol/L FT4: 16,52 pmol/L TSH: 2,11 mIU/L Può essere un problema di tiroide? il mio medico di base dice che è sicuramente stress o depressione e voleva prescrivermi degli antidepressivi, ma io non sono nè stressata nè tantomeno depressa! Grazie mille per la Sua attenzione. Cordiali saluti
la funzione ormonale tiroidea risulta normale, pertanto escludo che i sintomi da li riferiti siano dovuti alla tiroide. I noduli vanno tenuti sotto controllo con ecografie periodiche (circa ogni anno). Consulti il ginecologo, eventualmente cambi tipo di pillola.
Dott. Valerio Chiarini

giulia
10 Giu 08 - giulia, 35 anni (id: 80423)
  Buongiorno, mi chiamo Giulia, ho già scritto e mi avete già risposto a proposito della mia iperprolattinemia. Ho avuto gli esiti della risonanza magnetica che ho fatto per escludere la presenza di un adenoma ipofisario. Il referto dice letteralmente: "La giandola ipofisaria presenta diametro trasverso nei limiti superiori della norma (1,3 centimetri circa), omogeneamente intensificata dal mezzo di contrasto paramagnetico. Non sopraelevato il diaframma sellare. In sede il peduncolo ipofisario. Libere le cisterne sovrasellari." Farò la visita endocrinologica la prossima settimana, ma intanto vorrei sapere se va tutto bene come mi pare di aver inteso dal referto. Mi sottoporrò di... continua >>
nuovo ai dosaggi seriali Prl e Fhs, Lh, Ez (5-9 gg del ciclo). Escludendo l’adenoma ipofisario, le disfunzioni tiroidee e lo stress, cosa potrebbe causare un valore di prolattina a 77 ng/ml? Quali ulteriori accertamenti secondo Lei sarebbe opportuno fare per capire la causa della mia iperprolattinemia? Il mio ciclo è regolare, ma meno intenso, può essere dovuto della prolattina? Grazie dell’attenzione e della disponibilità Giulia
la RNM non evidenzia adenomi. La prolattina si eleva per tanti fattori, dallo stress all’uso di farmaci. Esistono poi casi in cui la causa non si scopre.Se il ciclo è regolare, non è il caso di preoccuparsi.
Dott. Valerio Chiarini

barbara
10 Giu 08 - Barbara, 36 anni (id: 80416)
  Salve, da 15 anni prendo il Dostinex per adenoma all’Ipofisi. Ora ho una forte anemia: Ferritina 4, Sideremia 16. C’e’ un rimedio? E’ pericoloso? A quale specialista dovrei rivolgermi? E’ conroindicato fare ginnastica in questo stato?
l’anemia non mi sembra correlabile con l’adenoma ipofisario: consulti il suo medico curante per cercarne la causa. L’attività fisica dovrebbe essere adeguata al grado di anemia e quindi ridurla se lei si affatica molto piu del solito.
Dott. Valerio Chiarini

teresa
10 Giu 08 - teresa, 60 anni (id: 80415)
  Salve sono la figlia della Sig.ra in questione le scrivo perchè sono molto preoccupata per mia madre e vorrei avere un quadro chiaro della situazione che purtroppo finora non abbiamo avuto. Faccio la premessa che mia madre ha subito 10 anni fà un intervento alla testa per un meningioma e da allora purtroppo non riesce a gestire la sua emotività in più è vedova, può quindi immaginare il suo attuale stato d’animo!! Comunque il problema è il seguente: La scorsa settimana dopo circa 15 giorni di febbre a 37.5 e debolezza ho portato mia madre al pronto soccorso dove hanno rilevato la presenza di due noduli sulla tiroide , dall’esame ecografico si nota una piccola calcifi... continua >>
cazione su uno dei due. Dalle analisi però la tiroide risulta avere valori normali ma la VES e la Proteina c reattiva sono alterati (la proteina c è di 2,200 ml/dl). Il medico di famiglia ci ha indirizzato verso un endocrinologo il quale però non può vederla fino al 20/06, gli ha anche detto di ripetere le analisi per vedere se l’infezione è sparita dopo l’uso degli antibiotici. La mia domanda è questa : In questo quadro Lei ritiene probabile che si tratti di cancro? Se ripetendo le analisi la proteina c si fosse normalizzata o comunque abbassata è un buon segno per escludere il cancro? La prego di rispondermi al più presto Grazie
la maggior parte dei noduli tiroidei è benigna. non ho elementi per formulare ipotesi diagnostiche: l’endocrinologo le consiglierà come procedere.
Dott. Valerio Chiarini

gigliola
10 Giu 08 - Gigliola, 46 anni (id: 80411)
  Gentile dottore, prima di tutto la ringrazio in anticipo per la cortese risposta che mi vorrà dare. Ho fatto gli esami del sangue immediatamente dopo (anzi direi ancora in corso) un trasloco faticosissimo, sia fisicamente perchè autogestito e anche psicologicamente, e un’inizio di convivenza (anche questa abbastanza impegnativa), e mi è risultato un valore del TSH di 11 e qualcosa. La domanda è semplice: è possibile che lo stress possa essere stato la causa di questo risultato, l’anno scorso i miei valori erano normali Altre informazioni che le posso dare è il fatto che sono all’inizio di una menopausa. Il mio medico mi ha già prescritto un uleriore esame per un indagi... continua >>
ne più specifica. Le auguro buona giornata. Cordiali saluti
lo stress puo avere resa piu evidente una condizione latente. esegua dosaggio degli autoanticorpi antitirodei e si consulti con il medico curante.
Dott. Valerio Chiarini

angela
10 Giu 08 - Angela, 33 anni (id: 80404)
  Salve mi chiamo Alfredo ho 37 anni e di professione faccio l’Impiegato Sono sposato da 5 anni. A tutt’oggi ancora non abbiamo avuto figli. Ci siamo rivolti dopo qualche mese di matrimonio presso un centro di fertilità di coppia (Struttura Pubblica). Dopo alcuni esami tra cui un ecografia pelvica a mia moglie gli hanno riscontrato una ciste ovarica di 7 cm. PANICO!!! Mia moglie poi si è rivolta ad un chirurgo ginecologo. Il ginecologo dopo esami gli ha diagnosticato una ciste Endometriosa. Ha poi eseguito l’intervento in laparoscopia presso una clinica privata costo € 3000,00 + 400,00 spese vitto e alloggio clinica. Dopo l’intervento ed alcuni esami mia moglie veniva inf... continua >>
ormata che aveva un tasso di prolattina superiore alla media, per cui il medico gli ha prescritto il PARLODEL che a tutt’oggi prende quotidianamente. Dopo l’intervento decidemmo di seguire con il succitato medico un percorso per cercare di avere un figlio. Dopo innumerevoli esami (tranne la TAC o Risonanza all’ipofisi)ci veniva prospettato di intraprendere un ciclo di inseminazioni Intrauterine. Dopo un attenta valutazione acconsentiamo a ciò. Costo di ogni Inseminazione 1000,00 €. Il medico ci aveva a suo tempo prospettato una percentuale di riuscita del 70%. Nostro malgrado facemmo tutti e tre i tentativi ma purtroppo non sono andati a buon fine. Il ginecologo in questione allora ci prospetto di continuare con le intrauterine o ci propose anche la fivet. Dopo vari consulti decidemm
formuli il quesito in modo sintetico.
Dott. Valerio Chiarini

marica
10 Giu 08 - marica, 28 anni (id: 80403)
  Buongiorno, mi è stata diagnosticata da diversi anni una tiroidite di haschimoto, che curo con eutirox 50. E’ possibile che questa malattia provochi caduta dei capelli? Grazie
una alterazione della funzione ormonale tiroidea si puo accompagnare a maggiore caduta dei capelli. Si consulti con il suo endocrinologo ed eventualmente con un dermatologo.
Dott. Valerio Chiarini

marvi
10 Giu 08 - marvi, 50 anni (id: 80391)
  Ho già avuto,24 anni fa, un’operazione alla tiroide per una serie di noduli a grappolo.Ora si sono ripresentati dei noduli, di cui il più grande di 2 cm.Il valora del TSH è nella norma,ma ho problemi con la pressione alta, cefalea, irregolarità mestruali,stanchezza.Vorrei sapere se questi sintomi possono essere causati dai noduli.L’endocrinolgo mi ha solo consigliato di tenerli sotto controllo senza aggiungere altro.
no i noduli non sono responsabili dei sintomi che lei riferisce
Dott. Valerio Chiarini

antonio
9 Giu 08 - antonio, 52 anni (id: 80379)
  Buona sera, sono stato operato di macroadenomaipofisiario nel 2003, facendo dei controlli in data 15/05/2008 sono risultati i seguenti valori alterati: Cortisolo 117,3 mcg/ml 4,5-24,0 Testosterone 1,90 ng/ml adulti 2,8-8,0 (metodo eclia) Linfociti 45,2% 20-45 Neutrofili 39,4% 40-75 Basofili 1,10% 0-1 Titolo Antistreptolisinico 216 UAS/ml 0-200 Toxoplasmosi Anticorpi tipo IgM Assenti Anticorpi tipo IgG Assenti Citomegalovirus Anticorpi tipo IgM Assenti Anticorpi tipo IgG Presenti Rubeo test Anticorpi tipo IgM Presenti Anticorp... continua >>
i tipo IgG Presenti Mononucleosi (Antic-VCA) IgM Presenti IgG Assente Attendo vostre notizie Grazie
presumo che lei sia seguito da un endocrinologo: i bassi livelli di testosterone potrebbero richiedere terapia sostitutiva; si rivolga allo specialista.
Dott. Valerio Chiarini

manuela
9 Giu 08 - manuela, 26 anni (id: 80378)
  Salve, da un paio di anni sono affetta da ipertiroidismo con morbo di basedow. Qualche mese dopo la scoperta della malattia ho incominciato ad avere una forte sudorazione ascellare, indipendente dal caldo, è infatti durata per tutto l’inverno, anche quando sentivo freddo. Si è instaurato un meccanismo psicologico per cui ci penso continuamente, temendo di sudare in mezzo alla gente e la cosa non fa che peggiorare. Da tre mesi mi sono sottoposta a tiroidectomia totale e i valori del sangue si sono stabilizzati con la giusta dose di eutirox. Il problema non accenna a migliorare. Le chiedo se la cosa può regredire o devo fare qualche cura mirata a questo problema? Grazie, saluti.
se la sudorazione è dovuta all’ansia potrebbe regredire abbastanza in fretta; se la causa risiede in una patologia diversa e ignorata, naturalmente la sudorazione rimane
Dott. Valerio Chiarini

andrea
9 Giu 08 - andrea, 38 anni (id: 80365)
  eseguito esame citologico/istologico notizie cliniche: nodulo colliquato di 2 cm non sospetto diagnosi: il materiale in esame comprende colloide inglobante emazie e macrofagi a citoplasma schiumoso. mgGM Volevamo un suo parere,grazie.Distinti saluti
il referto citologico, se riportato correttamente, si riferisce ad un nodulo benigno
Dott. Valerio Chiarini


Da 4620 a 4635 di 8017