Sei in: Medico on-line > Endocrinologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Endocrinologia
Referenti

ultimo aggiornamento 12/03/2009
 
Aree tematiche

    Il Dott. Valerio Chiarini risponde alle domande inerenti :
  • malattie della tiroide
  • malattie delle paratiroidi
  • malattie dell’ipofisi

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 12/03/2009
Invia la tua domanda
- Eq. Prof. Pasquali ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
antonio
15 Mag 08 - antonio, 32 anni (id: 78729)
  vorrei risolvere un problema di artrosi alla zona lombare diagnosticarta da poco (nella risonaznza fatta 1 anno fa bnon cera nulla) mi chiedo se con l’ormone della crescita sia possibile rigenerare i lwegamenti, e in quanto tempo vista la mia età . gli effetti collaterali quali sono? si veificano subito o dopo tempo(io vorerei usare l’ormone solo per 1 opp 2 mwsi se sufficienti ), ci tengo a causa del mio lavoro (giardiniere) che altrimentoi dovrei abbandonare.
l’ormone della crescita non ha indicazione per il suo disturbo
Dott. Valerio Chiarini


anna
15 Mag 08 - ANNA, 47 anni (id: 78715)
  MI E’ STATA DIAGNOSTICATA UN IPERTIROIDISMO SUBCLINICA, AVENDO UN TSH A 0,03 E VALORI DEL FT3 ED FT4 NORMALI. HO ANCHE FATTO UNA ECOCRAFIA TIROIDEA ED E’ STATA RISCONTRATA UNA TIROIDITE CRONICA. ADESSO MI E’ STATA PRESCRITTA LA SCINTIGRAFIA. VORREI ,ORA, SAPERE: COS’E’ UNA IPERTIROIDISMO SUBCLINICO; PERCHE’ MI E’ STATA PRESCRITTA UNA SCINTIGRAFIA; QUALE RISCHI COMPORTA QUESTA PATOTOLOGIA E SE VI SONO CURE . LA RINGRAZIO PER LA SUA DISPONIBILITA’
come dice la parola, l’ipertiroidismo subclinico è una condizione di aumentata funzione che non determina ancora manifestazioni cliniche. la scintigrafia è stata prescritta per valutare la capacità della ghiandola di captare il radioisotopo: in pratica l’esame valuta la funzionalità della tiroide.La patologia al momento non necessita di cure ma può evolvere verso un ipertiroidismo franco. Monitorare la funzione tiroidea.
Dott. Valerio Chiarini

maria
14 Mag 08 - maria, 47 anni (id: 78675)
  la necrosi delle paratroidi puo’ avvenire per cause diverse o solo in coseguenza di intervento chirurgico alla tiroide per tireodectomia totale? poichè dopo aver subito detto intervento non ne ho piu’ nemmeno una e i medici mi dicono che non ne sanno la causa
la causa più frequente di ipoparatiroidismo è la tiroidectomia purtroppo l’ipoparatiroidismo rappresenta ancora oggi una dell complicanze della chirurgia della tiroide
Dott. Valerio Chiarini

serena
14 Mag 08 - Serena, 33 anni (id: 78658)
  Salve lo scorso anno mi hanno scoperto una fibrillazione atriale recidivante la cui causa non è stata identificata. Ho fatto allora alcune indagini sulla tiroide: THS leggemente più alto del limite T3 e T4 nel range Anticorpi OK Ecografia tiroidea: Tiroide leggermente disomogenea e leggermente ipoecogena. Nessuna presnza di noduli. Mi devo preoccupare per la mia tiroide? Pensa che lo stato della mia tiroide possa essere la causa degli episodi di fibrillazione atriale? Grazie Serena
eseguirei solo dosaggio TSH una volta l’anno. Non si deve preoccupare. Non credo che la tiroide sia la causa della fibrillazione
Dott. Valerio Chiarini

marina
14 Mag 08 - Marina, 46 anni (id: 78650)
  Il mio medico ancora non mi sospende la cura con il tapazole , che ormai faccio da 7 mesi,anche perche’ dice che ormai mi ci dovro’ abituare a questa cura, dagli ultimi esami fatti risulta che il valore ft3 e’2,83 ft4 0,90 tsh 1,55 gli anticorpi 4,1 , lei dottore cosa mi consiglia grazie per la gentile risposta.
di seguire i consigli del suo medico.
Dott. Valerio Chiarini

emanuela
14 Mag 08 - emanuela, 31 anni (id: 78647)
  Gentile Dottore, sono in cura con un bravo endocrinologo(regina apostolorum - prov. di Roma) il quale purtroppo ha lunghissime liste d’attesa e quindi non per sfiducia nei suoi confronti, ma per tranquillizzarmi le vorrei porre questa domanda. Considerando il fatto che mia mamma è stata operata di carcinoma tiroideo, che mia nonna era ipotiroidea e mia sorella ipertiroidea, nello specifico io ho moltissimi noduli tiroidei in entrambe i lobi, seguito esame citologico risultati "colloidali", ora la gola è molto gonfia e alcune volte ho difficoltà a deglutire, volevo sapere se è vero che l’eutirox fa ingrassare?(scusi la paura stupida) e sopratutto se è possibile togliere questi noduli... continua >>
senza il bisogno di asportare la tiroide? avrò dei problemi con la gravidanza se non ho più la tiroide? la ringrazio per la sua attenzione. arrivederci emanuela di roma
non è la tiroxina che fa ingrassare. non è possibile asportare i noduli senza asportare il lobo tiroideo in cui sono presenti, non vi sono problemi per una gravidanza in caso di tiroidectomia perchè la funzione ormonale viene sostituita dalla tiroxina.
Dott. Valerio Chiarini

mayra
14 Mag 08 - Mayra, 23 anni (id: 78636)
  gentile dottore,mi è stato diagnosticato in seguito ad esami del sangue,ecografia e scintigrafia tiroidea,il morbo di basendow.devo iniziare la terapia con tapazole(prendo anche propanolo per la tachicardia).L’ipertiroidismo comporta sempre perdita di peso?Lo chiedo perchè ho avuto un leggero aumento di peso. poi volevo sapere l’eventuale distruzione con radioiodio cosa comporta a livello metabolico(aumento/perdita di peso,necessità di farmaci a vita) e altre possibili conseguenze.sono un pò preoccupata.La ringrazio e le porgo cordiali saluti.
non smpre l’ipertiroidismo comporta perdita dipeso. la terapia con 131I comporta la parziale distruzione delle cellule tiroidee. Ne deriva la possibilità di una terapia sostitutiva della funzione tiroidea con tiroxina, terapia che deve essere proseguita per sempre. Per quanto riguarda il metabolismo e l’aumento di peso esso dipende in misura modesta dalla funzione tiroidea.
Dott. Valerio Chiarini

mariarosaria
14 Mag 08 - mariarosaria, 40 anni (id: 78634)
  Salve ho subito il 17 aprile u.s. un intervento di tiroidectomia totale.Il referto dell’esame istologico è gozzo nodulare.Prima prendevo l’eutirox da 100 una al giorno.Dal 19 aprile prendo 2 pastiglie una al mattino e una dopo pranzo di ti3, prescritta dal mio endocrinologo.Sto accusando un aumento di peso circa 4 kili, un’astenia nel fare tutto, e non ho nessuna voglia fi fare le cose, sento freddo e alcune volte sono facilmente irritabile, ho caldo durante la notte insomma una schifezza.Il medico mi dice che è normale perchè in questa fase sono in ipotiroidismo.Fino a quando durerà e soprattutto una volta che prenderò l’eutirox da stabilire con il dosaggio giusto, ritornerò a... continua >>
stare meglio e a dimagrire? In conclusioni l’aver tolto la tiroide che conseguenze comporta all’organismo? un’altra cosa le sostanze che contengono fucus posso assumerle o mi consiglia qualcosa per sblocccare il metabolismo e conseguentemente avere una perdita di peso.Faccio un’alimentazione corretta mangio spesso carne bianca. Ringraziandola per l’attenzione La saluto cordialmente. Resto in attesa di una risposta. Maria Rosaria Astore
la posologia di tiroxina va individualizzata e per giungere a quella giusta occorre qualche mese. l’organismo non ha alcuna conseguenza negativa dalla tiroidectomia se la terapia sostitutiva è adeguata. Non farei uso di alghe o altri composti, le consiglio dieta e attività fisica aerobica.
Dott. Valerio Chiarini

eleonora
14 Mag 08 - eleonora, 52 anni (id: 78629)
  una settimana fa,mi sono stati riscontati 7 piccoli noduli tiroidei da antrambi i lati giudicati da tenere solo sotto controllo,gli esami del sangue tiroidei sono risultati normali,ma da 20 gg soffro di dolori alle fasce laterali del collo,a volte ho fitte sul lato destro alla tiroide che si irradiano verso l’alto.ovviamente mi mette ansia la cosa,dato che la dottoressa che mi ha fatto l’ecografia sostiene che i noduli non dovrebbero dare dolori.Grazie se volessse rispondermi
i piccoli noduli non provocano in genere dolore,consulti il suo medico per chiarire la causa di sintomi
Dott. Valerio Chiarini

fiorella
14 Mag 08 - fiorella, 39 anni (id: 78617)
  a due anni da operazione ca papillare trattato con radio iodio al controllo generale (eco addome,latre torace, elettrocardiogramma e analisi sangue) tutto bene eccetto per il valore del tsh. i valori sono: tsh 0.38; free t4 1.7; tireoglobulina 0.36 anticorpi 46.30. il mio endocrinologo ha ritenuto necessario aumentare la dose di eutirox per due mesi e ripetere l’esame del sangue. quindi ora prendo 175 di eutirox. C’è un rischio grave se i valori sono così? ho paura delle metastasi. questi valori sono sintomi negativi? gli esami (scintigrafia TB con tyrogen e contolli del sangue ogni quattro mesi) precedenti sono tutti ok. cosa rischio se il valore del tsh non si abbassa? C’è qualch... continua >>
e abitudine alimentare o stile di vita che influenza questo valore? grazie dell’attenzione.
i valori di TSH dovrebbero essere soppressi in quanto questo ormone stimola le cellule tiroidee.non rischia nulla e non esiste una alimentazione che influenzi il TSH. Basta modificare la dose di tiroxina.
Dott. Valerio Chiarini

sabrina
13 Mag 08 - Sabrina, 28 anni (id: 78586)
  Potrei avere un suo parere sulla mia ecografia tiroidea? L'esame US della tiroide evidenzia ghiandola di dimensione ai limiti superiore (diametro A-P dx 22 mm e diametro A-P lobo sx 21 mm).La ghiandola si presenta con ecostruttura disomogenea.A livello del lobo dx sembra apprezzarsi piccola formazione ipo-anecogena di circa 2,7 mm di diametro.Assenza di linfonodi laterocervicali di significato patologico.
mi sembra che le alterazioni descritte abbiano una minima importanza clinica.
Dott. Valerio Chiarini

maria
13 Mag 08 - maria, 37 anni (id: 78581)
  Egregio Dottore, sono preoccupata; dalle ultime analisi risulta un valore del TSH di 18.21 mcUI/ml(metodo E.L.F.A.)Preciso che ho partorito a settembre 2007 e che tutt’ora sto allattando. Non ho mai avuto problemi di tiroide nè esiste una familiarità. Ho sentito parlare di tiroidite post-partum, Lei cosa ne pensa? Rimango in attesa di un Suo cortese riscontro mentre mi è gradita l'occasione per porgere distinti saluti.
probabile si tratti di tiroidite post-partum. occorre correggere l’ipotiroidismo eseguire una ecografia e completare gli accertamenti. Consulti il suo medico o l’endocrinologo di fiducia
Dott. Valerio Chiarini

francesca
13 Mag 08 - Francesca, 26 anni (id: 78552)
  Conduco una vita estremamente sedentaria a causa del forte impegno universitaria e porto sempre scarpe con tacchi alti.In media tre volte a settimana faccio una passeggiata di 2-3 km.Sono vegetariana, tendo a non usare sale, sono leggermente ipotiroidea e bevo poco.Appena bevo un paio di bicchieri di acqua in più mi gonfio a dismisura in ogni parte del corpo, anche se assumo diuretici.Come posso risolvere il mio problema?
modificando lo stile di vita, aumentando l’attività  fisica aerobica, bevendo almeno 2 litri di acqua al di, facendosi controllare da un medico nutrizionista, non ricorrendo a diuretici
Dott. Valerio Chiarini

rosa
13 Mag 08 - ROSA, 38 anni (id: 78550)
  Gent.mo Dottore, mi sono sottoposta a tireodoctomia totale il 4 Dicembre scorso, per un gozzo plurinodulare tossico. Da allora assumo giornalmente eutirox (attualmente 125 mg) e 1500 mg al giorno di calcio e 3 pastiglie di vitamina D da 0,25 mg ciascuna. Il valore del calcio subito dopo l'intervento era 8.00, poi è sceso a 7.80, ma sempre assumendo il calcio.Ho provato a ridurre l'assunzione di calcio a 1000 mg al giorno ed il valore è sceso a 7.20. Come mai ancora non si sono riattivate le paratiroidi? Quanto tempo ci vuole normalmente perchè ciò avvenga? Si potrebbe stabilire con esattezza se le paratiroidi sono ancora presenti e se si con quale esame? Grazie e cordiali saluti
possibile che il difetto di funzione delle paratiroidi possa essere permanente. per verificarlo occorre eseguire dosaggio del paratormone e della calcemia, continui ad assumere calcio e calcitriolo.
Dott. Valerio Chiarini

federica
13 Mag 08 - federica, 20 anni (id: 78549)
  Gentili dottori mia figlia di anni 20 è affetta da alcuni anni da tiroidite di hashimoto, è ancora eutiroidea, da ultimi esami sangue il tsh è 3,24, glucosio 79,calcio 9,89 potassio 4,20 eritrociti 4,52 emogl 13,3 leucoc. 6,58. Ecografia:Tiroide in sede,di dimes nei limiti,disomogenea trama grossolana con alcune areole di minusc.dimensioni quasi puntiformi,ipoecogene,sparse in entrambi i lobi.Al doppler non anomalie da vascolarizzazione, alcune linfoadenomegalie di tipo reattivo in sede laterocervicale, bilateralmente,la maggior di 12 mm. Sono particolarmente preoccupata per le linfoadenomegalie. Gradirei una vostra opinione in merito. Ringraziandovi saluto cordialmente.
la descrizione dell’ecografia riferisce l’ingrandimento dei linfonodi del collo (linfoadenomegalie) come fenomeno reattivo che significa senza caratteri ecografici sospetti di malattia.
Dott. Valerio Chiarini


Da 4620 a 4635 di 7857