Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
referto holter
7 Dic 07 - Carlo, 60 anni (id: 70151)
  Ho fatto un holter ecodinamico e il referto è stato: ritmo sinusale con fisiologiche variazioni della frequenza cardiaca, interrotto da numerosissime ectopatie ventricolari poliforme, bigemine, a coppia (classe lown 4A). Normale conduzione atrio-e intraventricolare. Non pause nè eventi iscemici. non riferiti disturbi. Sono iperteso e in terapia con diversi farmaci ho eseguito l’esame sopracitato in seguito a bradicardia. Mi può delucidare in mereito, Grazie.
E’ presente una extrasistolia ventricolre complessa. Le consiglierei di eseguire un ecocardiogramma per ricercare eventuali cardiopatie organiche e di consultare un cardiologo. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto


profilo di rischio coronarico
7 Dic 07 - Alex, 40 anni (id: 70143)
  Buongiorno dottore, soffro di extrasistoli ventricolari, ultimo accertamento holter ne ha registrate 37)mi rendo conto che spesso sono associate alla digestione o allo stomaco in genere anche se non ho fatto accertamenti in tal senso, mi è stato diagnosticato un prolasso mitralico con rigurgito lieve, l’eco, a parte il prolasso è ok, ecg ok, prova da sforzo effettuata a settembre è ok. Premesso questo vorrei sapere se i valori degli esami che riporto sono buoni o rischiosi, non fumo, non bevo, faccio attività sportiva per 2/3 h settimanali. 20 anni fa ho avuto una sincope mentre era in atto una fibrillazione atriale asintomatica, poi rientrata spontaneamente e mai più ripetuta. Esami: coles... continua >>
terolo tot 179, ldl 105, hdl 45, lipoproteina a 2,7 (rispetto a 2,5), omocisteina ben entro i limiti, proteina c reattiva nei limiti. La pressione è sostanzialmente sui valori 130/80, spesso anche più bassa nella max e nella min. Triglicridi ok. Tiroide ok. In sintesi vorrei sapere qual è il mio fattore di rischio. Ringraziandola anticipatamente le porgo i più cordiali saluti Alex
Tra i dati segnalati non misembra di rilevare significativi fattori di rischio. Se anche la glicemia è nella norma e non fuma il profilo di rischio coronarico è soddisfacente Dott Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

blocco atrio-ventricolare
7 Dic 07 - elisa, 23 anni (id: 70139)
  Salve dottor Brachetti, scrivo a Lei, perchè ho letto le sue risposte da persona UMANA e per il suo tatto nel dire le cose...date le mie orrende e pessime esperienze...ma vabbè. Ho un BAV completo, e mi hanno consigliato l’impiantazione di un pacemaker,ma io non me la sento....non ci sarebbero altre soluzioni?avevo letto dell’ablazione trascatetere, ma con me non c’entra nulla, vero?grazie mille...
1 - L’ablazione non si fa in caso di blocco. 2 - Prima di pensare all’impianto di pace-maker in giovane età bisogna considerare: - quale è la frequenza a riposo, - se la frequenza si modifica con lo sforzo (faccia un Holter) - se il QRS è stretto o largo (termine medico per indicare la durata del QRS) -se ci sono aritmie - se ci sono sintomi. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

ipertensione e gravidanza
7 Dic 07 - ROSSELLA, 39 anni (id: 70130)
  SONOINGRAVIDANZAQUARTOMESEMICHIEDOQUANDOE’GIUSTO MISURARELAPRESSIONEVISTOCHEPRIMADIQUESTOEVENTOERO SOGGETTOIPERTESOEPRENDEVOPASTIGLIA?
E’ necessario in gravidanza mantenere ben controllata la pressione arteriosa. Può cominciare con controlli settimanali che possono poi essere eseguiti ad intervelli più lunghi dopo aver varificato l’efficacia della terapia Dr. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

attività agonistica
7 Dic 07 - Edoardo, 32 anni (id: 70127)
  Salve, vorrei porre al vaglio la mia situazione, sono Maschio di 32 anni (ansioso) convivo con extrasistoli (a riposo) da una decina di anni, a periodi alterni le avverto giornalmente … in altri periodi solo qualche episodio sporadico al mese. Da circa 2 anni pratico ciclismo in particolare MTB a livello agonistico. Questa estate durante una gara ho avvertito una “doppietta” di battiti irregolari, non avendole mai avuto sotto sforzo questi sintomi mi sono preoccupato ed ho deciso di eseguire uno screening completo:ELETTROCARDIOGRAMMA DINAMICO:Tracciato di modesta qualità tecnica per la presenza di numerosi artefatti elettrici. Di base ritmo sinusale normofrequente. Conservate le escursioni c... continua >>
ircadiane della FC. Non disturbi della conduzione AV. Pausa max 2.0 sec alle 04.45 circa. Per quanto valutabile, una sola extrasistole ventricolare. Non forme sopraventricolari. Non alterazioni significative del tratto ST-T. ECOCOLORDOPPLER TRANSTORACICO:Normali reperti morfologici, cinetici e sistolici delle sezioni di sinistra e di destra.Normale rilasciamento diastolico del ventricolo sinistro. Normali dimensioni atriali.Normale morfologia e cinetica degli apparati valvolari senza significativi per stenosi e con rigurgiti come da schema.Normali dimensioni della radice aortica e dei tratti esplorabili dell’aorta ascendente e dell’arco. ECG da SFORZO:ECG basale: RS, normale conduzione AV ed IV, non ischemia in atto.1 BEV nel recupero. Posso continuare attività agonisitca in tranquillit
Se l’ecg da sforoz è normale sì (nella domanda non sono riportati i dati relativi all’ecg da sforzo) Dott Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

prova da sforzo dubbia
7 Dic 07 - Leonardo, 41 anni (id: 70126)
  Gentile dottore le vorrei chiedere un parere su di un esito di un ecg da sforzo effettuato il 15/10/07. Protocollo: 30W x 2’ Indicazioni al test:Toracoalgie ECG Basale: RS,deviazione assiale sn Carico max raggiunto 150W PA max 170/95 Motivo interruzione:Esaurimento muscolare FCmax:176 (98%FCMT) Doppio prodotto:29920 Comportamento PA A riposo normale;normale incremento da sforzo Comportamento FC:Regolare Sintomi:Non Angina o equivalenti ischemici Modificazioni ECG:Sottoslivellamento ST-T a sede laterale(aVL) Aritmie:BESV isolati Conclusioni:Prova da sforzo dubbia per ischemia inducibile esclusivamente per criteri elettrocardiografici. Voglio precisare che non ho patologie cardi... continua >>
ache ma solo extrasistolie periodiche e dolori toracici con formiclii alle estremità degli arti sx. Vorrei solo una spiegazione chiara dell’esame e sapere perchè nonostante mi sia stato proposto un ecostress dopo 2 mesi ancora non sono stato chiamato,grazie.
Per dare un parere occorrerebbe conoscere il profilo di rischio cardiovascolare globale e l’entità e la morfologia del sottoslivellamento di ST. Per quanto rigurda il ritardo nell’esecuzione dell’ecostress suggerirei di rivolgersi a chi le ha proposto l’esame. Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

ipotensione e tachicardia
6 Dic 07 - luigi, 52 anni (id: 70119)
  oggi ho avuto un capogiro ho misurato la pressione 80/70 battiti 166 devo preoccuparmi?? grazie
Ipotensione sintomatica e tachicardia devono essere prese in seria considerazione Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

battiri elevati
6 Dic 07 - antonio, 22 anni (id: 70095)
  Egregio dottore la conatto per avere informazioni riguardo i mie battiti cardiaci sotto sforzo.Mi è capitato che correndo sul tapirulan in palestra con una velocita 13 quindi sforzando la mia corsa il cardiofrequenzimetro mi segnava i battiti a 180/184bpm c’è motivo di preoccuparsi ed è normale un battito così elevato e fino a che battiti e possibile sforzare? Premetto che sono un soggeto molto ansioso ed iperemotivo e che a gennaio 2007 ho fatto un controllo al cuore con eco-dopler dove i risultati hanno riscontrato che il mio cuore è in ottime condizioni.
Non sono valori patologici, va bene così, può andare anche oltre. Comunque spero lei abbia fatto una visita cardiologica con elettrocardiogramma. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

fibrillazione atriale
6 Dic 07 - Giuseppe, 46 anni (id: 70094)
  Ho un’amica con tumore alla tiroide. Asportata con chirurgia laser, da due anni le si riscontrano metastasi nel corpo. L’ultima ad ottobre vicino al rene. Fa una terapia ogni 15 giorni e fin qui nn ho avuto tante curiosità a poposito. La curiosità di oggi riguarda la notizia (è la sorella che mi manda le notizie) che le hanno fatto la Fibrillazione Cardiaca. La ragazza è di Campobasso ed ha 28 anni. Sono davvero preoccupato. posso avere notizie riguardo al significato della fibrillazione cardiaca ad una in terapia per le metastasi? Grazie di cuore
La fibrillazione atriale potrebbe dipendere dalla eventuale terapia sostitutiva (se in sovradosaggio); oppure essere il risultato del coinvogimento del cuore ad opera della malattia neoplastica. Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

reperto Holter
6 Dic 07 - Milena, 32 anni (id: 70091)
  Buonasera professore, su richiesta del mio medico curante ho effettuato un esame holter. In data odierna ho ricevuto l’esito di detto esame e questi sono i dati in esso inseriti: Frequenza cardiaca: Media: 81 bpm F.C. Max 156 bpm (11:43:16) R.R. max 1315 ms giorno 92 bpm F.C. Min 48 bpm R.R. min 370 ms Notte 69 bpm BRADICARDIA:0 PAUSE:0 BATTITI MANCANTI:0 EPISODI VENTRICOLARI BATTI ECTOP: Isolati: 97 Coppie: 0 Salve: 0 EPISODI SOPRAVENTRICOLARI: BATTI ECTOP: Isolati: 4 Coppie: 0 Salve: 0 TACHICARDIA: 1 DURATA 00:00:20 alle 11:43:14 (155bpm) COMMENTI Ritmo sinusale durante la registrazione Si segnalano 4 BESV isolati Si segnalano 97 BEV isolati e monomo... continua >>
rfi Non bradi-aritmie significative
Il reperto non deve preoccupare, extrasistoli possono essere rilevate anche in un cuore sano. L’esame di laboratorio è una parte dell’atto medico!!! Ricordo che la medicina, pur basandosi sugli esami strumentali, va sempre praticata con la storia clinica e la visita. D’accordo sui progressi di internet, ma è bene che questo concetto sia chiaro ai nostri corrispodenti. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli
6 Dic 07 - Alessio, 35 anni (id: 70078)
  buongiorno, volevo sapere che cosa devo fare per eliminare l’exstrasistole che da 3/4 anni mi affliggono, ho subito un operazione di ernia iatale un’ anno fà, ma ancorasono presenti, ho fatto tutti i controlli con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma holter e pressione. le risposte sono che il cuore non ha niente di anormale. prendo il rytmonorm 325 2 com. al giorno, lansox 30 una compressa al giorno, motilium 15 una bustine prima dei pasti. ci sono dei giorni che anche con la cura sono presenti in maniera sostanziale. prima dell’intervento le avevo bigemine. tutto questo non mi consente di allenarmi e fare sforzi di nessun genere forse per paura? cosa posso fare???
Penso che lei abbia fatto tutti gli accertamenti per verificare la benignità delle extrasistoli (eco, etc). RISPOSTA STANDARD SULLE EXTRASISTOLI BENIGNE, OGGETTO DI MOLTI CONTATTI VISTA LA FREQUENZA DEL FENOMENO. Le Extrasistoli, o Battiti Ectopici, sono dovute ad un gruppo di cellule cardiache, di dimensioni microscopiche, che si eccitano autonomamente dando origine al battito anticipato e ad un successivo battito più “forte” responsabile del sintomo “palpitazione”. Possono avere origine nell’atrio (extrasistoli o battiti ectopici atriali) o nei ventricoli (extrasistoli o battiti ectopici ventricolari). Le extrasistoli possono essere rischiose solo quando sono molto frequenti e associate ad una malattia di cuore: in tal caso sono espressione della malattia in sé e possono avere una rilevante importanza clinica. Più frequentemente, sono benigne, potendosi riscontrare anche in un cuore “sano”. Non è del tutto dimostrato un rapporto con l’ernia hiatale o con altri disturbi gastroenterici. In generale non è necessario assumere farmaci antiaritmici. Va chiarito che i soggetti affetti da extrasistolia ventricolare benigna non corrono rischi e possono condurre una vita normale “convivendo” con questa sgradevole sensazione e sopportando il fastidio senza timori. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

colesterolo HDL
6 Dic 07 - gennaro, 56 anni (id: 70068)
  Buongiorno dottore,ho fatto gli analisi del sangue e ho visto che ho tutti i valori nella norma tranne i seguenti, in particolare il colestrolo "buono" e poiche ho gia avuto 3 bay-pass quattro anni fa, sono preoccupato. _ globuli bianchi 4,73 x 10 3 /mm3 neutrofili 39.3 % monociti 16.1 % colesterolo hdl 24 albumine 3.8g/dL beta 2 0.5 gamma 1.4 rapporto albumine globuline 1.03 Come si fa ad aumentare questo colesterolo buono?ci sono medicinali o c’ e bisogno di una alimentazione diversa? in partcolare quali alimenti contengono colesterolo buono?Questi valori leggermente fuori scala possono dipendere dai medicin... continua >>
ali che prendo per il cuore, in particolare: cardioaspirina dilatred enapren minitran prevenzione stomaco lasix
I valori del colesterolo HDL vanno interpretati nel nell’ambito del profilo lipidico complessivo ed in generale non è indicata una terapia mirat al solo col HDL Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

extrasistoi e coronarografia
5 Dic 07 - Giuseppe, 57 anni (id: 70052)
  Seguo da tempo la Sua rubrica mi permetto approfittando della sua disponibilità, per chiederle un parere: Soffro da due anni di extrasistole molto fastidiose sono in cura da due cardiologi (di pareri discordanti),tutti gli esami sono nella norma , dall’Holter risulta:tre extrasistoli sopraventricolari singole, una breve salva di 5 battiti, numerosissime extrasistoli ventricolari singole( incidenza media 200/ora) con tempi di accoppiamento variabile(QR/QT maggiore o uguale a uno)non di rado a cadenza bigemina,cinque coppie; non turbe nella conduzione atrio-ventricolare ne intraventricolare, non modificazioni significative del tratto ST. Sono stato 3 giorni senza mangiare ,solo bere e le ext... continua >>
rasistoli sono quasi sparite, sono oramai 15 giorni che mi nutro con cibi liquidi e ne arrivano 4-5 in tutta la giornata ,e sto benissimo;da una gastroscopia risulta "mucosa eritomatosa a livello del bulbo e in tutte le regioni gastriche" ma mi dicono che questo non è la causa e devo fare la coronarografia. Sono terrorizzato (ho problemi di allergia) che cosa devo fare? Ci sono alternative? Spero di avere una sua risposta nel frattempo La ringrazio moltissimo
Non c’è relazione in genere tra coronarografia e extrasistoli, salvo che lei non abbbia angina o un ecg da sforzo indicativo di ischemia. Più utili possono essere un buon ecocardiogramma e eventualmente una risonanza magnetica nucleare. Legga nel sito le mie risposte sulle extrasistoli. Prof. Daniele Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

scintigrafia
5 Dic 07 - Antonio, 55 anni (id: 70046)
  Buonasera Prof. Bracchetti, tempo fa 26 Ott 07 Le scrissi-(id: 67509) A seguito di crisi ipertensiva (max 175) con sindrome vertiginosa, mi è stato prescritta una tomoscintigrafia miocardica (SPET) a riposo/stimolo. Il referto riporta quanto segue: ANALISI GLOBALE: Ventricolo sx di normali dimensioni. ANALISI SEGMENTARIA: nelle immagini tomografiche ottenute in condizioni basali non si documentano significative alterazioni della distribuzione del tracciante di perfusione miocardica. Dopo test da sforzo si evidenzia modesta riduzione della captazione del radiocomposto in sede infero - basale. CONCLUSIONI: studio tomografico di perfusione miocardico suggestivo per minimi segni di ridotta r... continua >>
iserva coronarica in sede infero - basale. Alla luce di quanto riportato dottore, mi può cortesemente spiegare cosa significa ciò esattamente e cosa mi consiglierebbe di fare? La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilità. Cordialità, Antonio.Lei mi rispose: La scintigrafia da sola non permette di fare una diagnosi di insufficienza coronarica e comunque nel suo caso parlano di segni "suggestivi e minimi". Più utile un’elettrocardiogramma con prova da sforzo massimale.Se negativo e se non ci sono altri fattori di rischio stia tranquillo e si curi la pressione. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna. Ora ho fatto gli esami del sangue: CPK 282 (0 - 190),MIOGLOBINA 71,30(0 - 70).Mi consigliano, alcuni medici,coronorografia. Mi da un Suo parere cortesemente? Cordialità Antonio.
Ripeto che se un ecg con prova da sforzo massimale è negativo e se non ci sono altri fattori di rischio si può stare tranquill. Certamente, vista la sua giovane età e i dubbi dei suoi medici, una coronarografia risolverebbe ogni dubbio chiarendo se i segni di ridotta perfusione visti alla scintigrafia sono dovuti a restringimento delle coronarie. Prof. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

battiti irregolari
5 Dic 07 - gerri, 34 anni (id: 70034)
  salve la mia domanda è la seguente:perche dopo aver pranzato mi capita di avere la senzazione di non avere dei battiti inregolari e come se perdessi un battito. grazie
E’ possibile che si tratti di extrasistoli benigne,niente di preoccupante, eventualmente faccia un elettrocardiogramma. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti


Da 7860 a 7875 di 12669