Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda
- Dott. Sergio Di Benedetto assente dal 22/11/2014 al 3/12/2014

Domande / Risposte
pericardite e fumo
8 Nov 07 - kiara, 17 anni (id: 68227)
  buongiorno dottore io volevo sapere una cosa: io 7 anni fà ho avuto la pericardite... se io fumassi sarebbe pericoloso per la cosa che ho avuto? grazie dell’ascolto
Non problemi per la pericardite e fumo, ma il fumo fa comunque male, perchè vuole provare ???? Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


bruciori al braccio
8 Nov 07 - ilaria, 29 anni (id: 68226)
  Egregio Prof.re, chiamo Ilaria, ho 29 anni , sono alta 175 cm e peso 54 kg. Da circa tre mesi avverto dei bruciori al braccio sn che si irradiano sino alle dita della mano ,questi bruciori a volte durano tutto il girno altre compaiono solo per pochi minuti o ore. Sto indagando comunque come consigliatomi dal neurologo con una RMN,per escludere un eventuale discopatia.Cio che mi preoccupa sinceramente è il cuore, perchè a questi sintomi si accompagnano talune volte dei dolori sopra al seno sx, intercostali sx e fiato corto.Da due settimane inoltre avverto come dei tuffi al cuore , simili a quelli che si provano in caso di spavento seguiti da tachicardia, soprattutto quando vado a letto o co... continua >>
munque sono rilassata. Ho indagato con i seguenti esami: rx torace, visita pneumologica e spirometria , ecg numerosi, ecocardio, ecocolordoppler, holter cardiaco,e test da sforzo su pedana mobile, tutti ok, ad eccezione di qualche rarissima BEV (6 in 24 H) e BESV (11 in 24h) comparse nell’holter.Premetto che sono un sogetto molto ansioso, i cardiologi che ho consultato mi dicono di stare tranquilla, ma io vedo accrescersi giorno dopo giorno le mie fobie con sensazioni di tachicardia e vorrei appunto chiederLe se li esami che ho effettuato sono sufficenti ad escludere una patologia cardiaca. Può essere solo ansia? Mi perdoni per la lunghezza della mia domanda.La ringrazio. Cordiali Saluti
Gli esami da lei effettuati sono più che sufficienti per escludere l’origine cardiaca del disturbo. I tuffi al cuore sono extrasistoli benigne, frequenti anche nei giovani a cuore sano. Faccia pure la risonanza e se questo esame è normale come penso si metta tranquilla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

battiti accelerati
8 Nov 07 - katia, 31 anni (id: 68203)
  buongiorno prof.Danie Bracchetti ,da qualche mese o u peso nello sterno fastidioso con accelerazione del cuore ma la cosa piu che mi spavente che mentre che dormo o un risveglio nel primo sonno con battiti accelerati violenti uno dietro laltro quando mi rendo conto mi alzo e mi sento come sento un po frastornata per qualche secondo e poi mi passa e gia tre notti non cosecutive e una sola volta in serata e come galopasse un cavallo la frenquenza e uguale ,il mio corpo e rilassato non o stato di panico e non capisco da cosa puo essere causato premettere che o gia fatto visita cardiologica con un buon esito la ringrazio del suo aiuto buongiorno
Penso sia solo un problema di ansia e non di cuore. Se il sintomo persiste faccia un elettrocardiogramma 24 ore HOLTER. Prof. D. Bracchetti Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

beta-bloccante
8 Nov 07 - mauro, 27 anni (id: 68202)
  che cos’è un betabloccante ?agisce per chi ha la pressione alta o per chi ha i battiti tr elevati?sono molto ansioso e sono in cura da uno specialista da 2 anni ho fatto svariate visite cardiologiche elg ecg normali holter press nelle ore diurne diast quasi sempre sup alla norma media delle 24h 134/78 picchio massimo 165/106+o-durante il gg osscillava135 148 /84 95 fc 88/96 presente calo fisiiologico durante il sonno battinormali pressione normale .il crdiologo mi ha prescritto dopo diverse visite il Congescor 1,25 1cp al mattino ma mi ha detto che sono sbalzi dovuti all’agitazione e che il mio cuore è sanissimo e che non è la pressione che mi da capogiri o sensi di mancamento a me questa co... continua >>
sa mi mette in ansia percè appena mi gira la testa o non sto bene subito misuro la pressione trovandola a volte si sui 148/85 ma subito dopo120/80 i battiti quasi sempre sopra gli 80.vorrei sapere se questa medicina dovrei iniziarla oppure curarmi piu la questione psicologica?è insopportabile mi creda è una fobia lui mi ha detto di provar a prenderla x un mesetto se al massimo questi dist non dovessero calare di non prenderla piu!il mio medico mi dice di non prendere nulla perchè lui mi ha sempre riscontrato una pressione nella norma mai al d sopra dei 135/80 mi anno detto entrambi che comunque non sono un iperteso !cosa devo fare?provare a prenderla e al max se i sintomi non spariscono sosp opp non prendere nulla?vorrei solamente un consiglio scusandomi x il papiro tanti saluti.
I farmaci betabloccanti come il Cogescor agiscono in parte abbassando la pressione, e possono ridurre la frequenza dei battiti del cuore. Penso che lei possa stare tranquillo per la sua pressione e prendere il farmaco solo se i battiti sono elevati o se lei ha la sensazione fastidiosa di batticuore. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

esofagite e extrasistoli
8 Nov 07 - GianfrancoManzari, 46 anni (id: 68196)
  gentile dottore, da alcuni mesi, in abbinamento ad una situazione ansiosa che mi ha portato a sviluppare una gastroesofagite attualmente in cura con levopraid e gaviscon, ho episodi isolati di extrasistole, che durano pochi secondi (non più di 4/5) e con una frequenza di circa 1/2 volte al mese. Tutti gli episodi sono sempre avvenuti a riposo e in posizioni in cui il torace era più "compresso" cioè seduto o sdraiato. Nonostante nessun effetto avverso, tali sintomi scatenano ansia e tachicardia. Ho eseguito diversi ECG, ecocardiogramma, test da sforzo tutti negativi, sono sempre stato soggetto in buona salute. Questi sintomi sono compatibili con l’esofagite ? Devo solo cercare di ignor... continua >>
arli o posso fare qualcosa in merito ? Grazie per l’attenzione e un saluto cordiale.
Le extrasistoli, quando gli accertamenti cardiologici sono normali, sono benigne, potendosi riscontrare anche in un cuore “sano”. Non è del tutto dimostrato un rapporto con l’ernia hiatale o con altri disturbi gastroenterici. In generale non è necessario assumere farmaci antiaritmici. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

dolori toracici
8 Nov 07 - claudio, 35 anni (id: 68191)
  Buongiorno, da circa due anni, con una notevole frequenza mensile, ho forti dolori al torace e a volte alla scapola sx(senza nessun sintomo correlato), che insorgono a riposo (a volte a letto, di notte) e si protraggono per moltissime ore, intensificandosi con il cambio della postura (stando immobile scompaiono o quasi). Può essere dovuto a un fattore cardiaco (angina etc.)? Può essere solo una questione articolare? Avendo fatto ecocardiodoppler, ecg holter e prova da sforzo submassimale con esito negativo, è opportuno fare altri esami cardiologici? Ho eseguito anche rx al torace, negativa. Grazie e distinti saluti.
Dalla descrizione non sembra si tratti di dolori anginosi, d’altra parte anche la negatività degli esami esclude questa diagnosi. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

esami cardiologici
8 Nov 07 - marco, 39 anni (id: 68184)
  Gentile Professore,vorrei sapere che valore ha una visita cardiologica con ecg e ecocardio effettuata 2 anni fà con altre precedenti di cadenza annuale. Sono sempre risultate negative ma io essendo ansioso di natura ho sempre dolori al petto formicolii ecc..in più soffro di esofsgite con ernia iatale,purtroppo fumo e miopadre ha avuto un’infarto a 62 anni.E’ vero che tali eami non servono anulla per scongiurare alcune malattie cardiache(infarto,ischemie ecc.)?La ringrazio per la risposta.Saluti
La medicina non dà sicurezze matematiche, ma la normalità dei suoi esami deve tranquillizzarla, soprattutto se non fuma, il colesterolo è normale, la pressione è normale. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

Holter e pause notturne
8 Nov 07 - Giada, 44 anni (id: 68180)
  chiedo gentilmente una spiegazione circa il referto del seguente referto di un holter ecg dinamico delle 24 ore, che ho effettuato a causa di un recente riscontro di ipertensione (documentata da un holter pressorio) e un episodio di precordialgia con aumento degli indici di flogosi, per il quale sono stata ricoverata in osservazione breve al pronto soccorso. Non soffro di particolari patologie e sto probabilmente entrando in menopausa. I sintomi che accuso sono affanno e tachicardia anche per sforzi modesti. L’ecocardiogramma segnala una iperreflessia della parete posteriore (per una sospetta pericardite). Il referto dell’holter ecg dice: " Ritmo sinusale tendenzialmente tachicardico ... continua >>
nelle ore diurne, interrotto da sporadici BEVS e da rari BEV singoli, bimorfi. Presenza di arteffatti tecnici. Si segnala la comparsa di 3 pause notturne della durata di 2 secondi da BAV di 2° grado, verosimilmente tipo LW. Prolungati periodi (soprattutto nella prima parte della registrazione) di sottolivellamento ST ai limiti della significatività ECGD associato a negativizzazione dell’onda T, da valutarsi clinicamente." Grazie. Giada
Mi sembrano tutti reperti che possono essere considerati entro limiti della norma. Il giudizio va confermato da un cardiologo che possa raccogliere la sua storia clinica e visitarla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

eco-doppler
7 Nov 07 - arianna, 45 anni (id: 68175)
  Salve volevo chiederle un suo parere su un ECOCOLORDOPPLER TSA da me eseguito .Normale morfologia ed emodinamica in assenza di stenosi emodinamicamente significative a carico dell’asse succlavio-carotideo extracranico bilateralmente.Pervia l’art.vertebrale all’ostio ed in V2 con segnale di tipo ortodromico bilateralmente.Ho eseguito questo esame x episodi di vertigini.Grazie x la sua cortesia. Arianna
Mi sembra normale. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

gonfiore al piede
7 Nov 07 - francesco, 42 anni (id: 68172)
  gentile DOTT BRACCHETTI è da circa due mesi che mi si gonfia ilpiede sinistro gonfiore che la notte con il riposo diminuisce un pochetto...non accuso nessun tipo di dolore se non un senso di fastidio..cosa mi consiglia? grazie
Consiglio una visita dal suo medico che deciderà se fare altri esami (radiografia, doppler). Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

mal di testa
7 Nov 07 - sara, 30 anni (id: 68148)
  gentile dottore è da 4 giorni che mio padre,63anni,in peso forma e con una perssione che non ha mai superato 80-130 si lamenta di un forte mal di testa e mal di stomaco che lo fa dormire poco anche la notte.Ieri è andato dal nostro medico il quale gli ha misurato la pressione che è risultata alta, 160-90 e quindi gli ha pescritto pillole per la pressione e Motilium 10mg per lo stomaco.Ma io le scrivo perchè ancora oggi(dopo aver preso 1 pillola e mezza di Enapren) mio padre continua ad avere un forte mal di testa e di sotmaco che lo fa stare male e quindi volevo sapere se devo preoccuparmi, se devo portarlo al pronto soccorso perchè magari questi sintomi potrebbero essere il principio di un ... continua >>
ictus.cosa è meglio fare? la ringrazio tanto.Sara
Come posso a distanza dare giudizio su un mal di testa ? Deve affidarsi al suo curante e se non è tranquilla andare in pronto soccorso per fare almeno un elettrocardiogramma. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

Holter QT
7 Nov 07 - mary, 29 anni (id: 68140)
  Grazie dott. Per la sua cortese risposta in merito alla domanda con ID68109. Potrebbe chiarirmi cosa intende dicendo ’E’ difficile avere dati sul QT da un tracciato Holter’? Grazie mille ancora.
E’ una misurazione difficile, non sempre attendibile, almeno secondo la mia esperienza. Chieda anche al suo cardiologo e mi faccia sapere.. DB
Prof. Daniele Bracchetti

ipertensione
7 Nov 07 - Flavio, 35 anni (id: 68139)
  Egregio dottore, da circa tre anni la mia pressione arteriosa e’ai limiti alti(140/90-150-95).Il mio medico curante attribuisce questo valore al mio perenne stato ansioso,e mi ha consigliato di assumere una volta al giorno Alapril.Non pensa che sia piu’ opportuno fare delle ulteriori indagini prima di ricorrere ai medicinali? Le fornisco altre notizie per meglio farle comprendere il mio quadro clinico. Esami del sangue e dosaggio ormonale nella norma, tranne per il colesterolo 210.L’ultimo elettrocardiogramma effettuato lo scorso anno (per intervento in anestesia generale per poliposi nasale)era normale. La scorsa estate ho avuto episodi di extrasistolia(accertati al P.S.con ecogardiogr... continua >>
amma),attribuita probabilmente all’esofagite da reflusso su incontinenza cardiale,di cui soffro. Ad oggi continuo ad avere frequenti mal di testa di tipo pulsante,battito cardiaco accelerato e affaticamento al minimo sforzo. Le chiedo:da dove inizio?La prego di rispondermi anche in merito all’assunzione del medicinale citato prima. Colgo l’occasione per ringraziarla,e augurarle un buon lavoro
Non mi sembra ci sia niente di grave. Inizi con la visita da un buon cardiologo. L’Alapril se non dà tosse va bene. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

QT lungo ?
6 Nov 07 - mary, 29 anni (id: 68109)
  Gentile dottore, ho effettuato un ecocolodoppler cardiaco che è risultato nella norma. Un elettrocardiogramma nella norma, un holter 24h che riporta come conclusioni: 3 bpsv a 86bpm, ritmo sinusale. Tra i vari valori ho visto che il Qtc max raggiunto è 475, non è alto? Il medico mi ha detto di stare tranquilla perché quello è un valore massimale episodico senza valenza clinica mentre il resto del tracciato è ovviamente inferiore essendo quello il valore massimo. Infatti non ha ritenuto di indagare oltre. Io sono preoccupata perché so che è una cosa grave avere il qtc lungo. Lei che ne pensa? Come mai nelle conclusioni non è menzionato tale problema? Mi sarebbe di aiuto un altro parere. Graz... continua >>
ie
E’ difficile avere dati sul QT da un tracciato Holter. Se l’ecg di base è normale e se non c’è famigliarità starei tranquilla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli e prolasso
6 Nov 07 - laura, 54 anni (id: 68104)
  Egr, Professore, mi ha colpito la serieta con la quale lei risponde alle domande postale. Vorrei chiederle 2 cose: da piccola fui diagnosticata con quello che chiamavono soffio innocente, poi con l’avanzamento delle tecnologie è diventato primo lievissimo inarcamento del lembo di chiusura della mitrale con lievissimo riflusso, successivamente lieve prolasso con riflusso,oggi prolasso lieve-medio con riflusso. Oram le chiedo, puo questo causare extrasistoli? Avverto gli extrasistoli molto bene, sia quando sono sporadiche, o quando sono in serie e devo tossire per fermarle che quando sono di continue per qualche minuto. Mi spaventono e penso di morire. Chiesto al mio cardiologo la stessa doman... continua >>
da non ho mai ricevuto una risposta esauriente, mi ha solo detto che se voglio mi prescrive un digitale! Un offesa alla mia intelligenza, io vorrei delle spiegazioni, ma essendo un amico, non ritengo di poter insistere piu di tanto. Altra sera, e.g. ho avuto extrasistoli di continuo per qualche minuto,poi sono passati. Ora che il tempo diventa piu freddo noto che uscendo qualche extrasitole si presenta, come stimolato dal freddo. E possibile questo, perche? Adesso passo alla seconda questione: per 4 anni ho curato una erosione diffusa al duodeno con inibitori di pompa, sembrasse che gli extrasistoli fossero quasi scomparse. Adesso che non prendo piu la pariet da 6 mesi, mi sembra che riappaiono come quando ero affetta da i problemi gastroduiodenali. Un nesso esiste tra queste due diagnosi?
E’ possibile che ci sia una correlazione tra extrasistoli e prolasso ma il tutto non è mai stato dimostrato scientificamente. Se il prolasso è lieve non deve preoccuparsi. Non vedo l’uso di digitale per le extrasistoli. I soggetti affetti da extrasistolia ventricolare benigna non corrono rischi e possono condurre una vita normale “convivendo” con questa sgradevole sensazione e sopportando il fastidio senza timori. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


Da 7860 a 7875 di 12471