Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
... non si allarmi
11 Nov 08 - Andrea, 26 anni (id: 87737)
  Egregio dottore, le ho scritto un messaggio un paio di giorni fa. La sua risposta è stata molto esaustiva, la ringrazione. Ieri mi sono sottoposto ad una prova da sforzo, durata circa 10 minuti su di un tappetomobile. Tutto liscio come lolio. Nessuna extrasistole sotto sforzo e valori completamente in norma. Vorrei porle un ulteriore domanda visto che qualche ora fa mi sono venute delle extrasistoli per alcuni minuti. Ne ho contate, per un paio di volte, anche 5/6 al minuto poi un paio. Nonostante lECG sia regolare, nonostante lecocardiodoppler sostenga che il mio cuore sia sano e nonostante la prova da sforzo sia andata liscia come lolio come posso essere sicuro che lei mie, siano extr... continua >>
asistoli benigne dovute solo allansia? Anche se fosse così (extrasistoli benigne),possono provocare danni mortali come arresto cardiaco o cose simili? Nel 2002 dopo un holter mi sono state riscontrate 2 extrasistoli ventricolari isolate... ho molta paura casua anche della mia ansia. con stima Andrea
gli esami che ha effettuato escludono la presenza di cardiopatia organica quindi le extrasistoli sono considerate benigne. Ci pensi meno e consideri che sci sono persone che hanno migliaia di extrasistoli al giorno senza avere problemi. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


no
11 Nov 08 - Angelo, 63 anni (id: 87723)
  Egregio Dottore sono un uomo di 63 anni e il 23/06/08 dopo una Visita Specialistica Cardiologica con esito di: "Controllo periodico, dopo pregresso IMA inferiore trattato nel febbraio (2008) con PTCA e 2 stent di CDX, poi dopo 2 giorni completamento di rivascolizzazione su IVA e CX di 3 stent. Sta bene, non sintomi anginosi residui. Recentemente test da sforzo (16/06/08)negativo per ischemia a 75 Wat (95% PMHR). Scintigrafia negativa FE 55% esiti di necrosi inferiore. Pesa 80 Kg (pesava 90 Kg), altezza 1,75, non fuma da 9 mesi, Tratato con Terapia: Atenalolo 50 mg ore 8.00; Triatec 2,5 8.30; 1/2 Modiuretic ore 9.00; Clopidogrel (Plavix) 75 mg ore 12.00; Cardioaspirina ore 13.00; Anseren da 1... continua >>
5 mg ore 16.00; Atorvastatina 20 mg ore 22.00 e saltuariamente (2 o 3 volte la settimana) allalloccorrenza) Tavor da 1 mg. Nel Maggio scorso LDL 94; colosterolo totale 151; EO PA 140/90 (ora Scesa 80/130) FC 60 Collo; Giugulari piane, non soffi. Torace libero. Cuore; nl S1 S2, non soffi ECG: RS, segni di pregressa necrosi inferiore, invariato. CONCLUSIONI: cardiopatia ischemica stabile. Mantiene la terapia." Questo è lesito della visita specialistica, trascritta integralmente e mi scuso per il troppo scritto. Ora Le chiedo: devo fare ECG DA SFORZ MONIT CONT il mese di dicembre prosimo: Devo SOSPENDERE TUTTA LA TERAPIA O PARZIUALMENTE? Cosa sospendo e da quando visto che lOspedale non lha fatto? La Ringrazio Anticipatamnente per la Sua Risposta. CORDIALMENTE.
Se lo specialista che le ha indicato l’esame avesse voluto vedere il test con sospension eterapia lo avrebbe detto ma ritengo non sia assolutamente da fare. Prosegue la terapia senza interruzione. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... mi spiace
11 Nov 08 - Carlo, 70 anni (id: 87718)
  Leggo sul sito dellAzienda Farmaceutica NOVARTIS, che in base agli studi più recenti una pressione arteriosa di 160/95 è da ritenersi normale, o quantomeno non rischiosa per il paziente. Non credo che ciò sia vero, potrei saperne di più ? Io assumo Micardis 80 al mattino e Amlodipina 5 la sera e il mio medico dice che "alloccorenza" posso tranquillamente assumere Levitra; ma siamo sicuri? Grazie/Distinti saluti
Le affermazioni di quel genere certo non sono giuste. I valori che lei segnala sono elevati. Quanto all’altro quesito l’uso di Levitra più che con farmaci antipertensivi può interferire con farmaci coronaroattivi e quindi non è possibile esprimere unn giudizio senza sapere ulteriori cose sul suo stato di salute. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

...punto della situazione
10 Nov 08 - Angelo, 63 anni (id: 87709)
  Egregio Professore, depo un periodico controllo e dopo pregresso IMA inferiore trattato nel febbraio scorso con PTCA e Stent (n.2) di CDX, poi dopo 2 giorni completamento di rivascolizzazione su IVA e CX (di altri n.3). Esiti Al controllo a giugno scorso: Sta bene, non sintomi anginosi residui. Recente test da sforzo negativo per ischemia a 75 Watt (95% PMHR). Scintigrafia negativa, FE 55% Esiti di necrosi inferiore. Ha perso 7 Kg. ha smesso di fumare. Trattato con la seguente terapia: Cardioaspirina; Plavix 75; Atenalolo da 50; Triatec; 1/2 Modiretic e Atorvastatina. Il 15 dicempbre ripeto Test da sforzo e profilo lipidico. mi Può GENTILEMENTE INDICARE LA TERAPIA SE E DA SOSPENDERE E COME?... continua >>
La Ringrazio Anticipatamente per la sua Preziosissima Risposta e la saluto Distintamente.
Fra i farmaci che assume solo il Plavix potrebbe essere eventualmente sospeso ma talora la terapia si prosegue per 12 o anche 18 mesi. Verifiche nella lettera di dimissione il piano terapeutico che le è stato consegnato dal quale si evince il perido consigliato di trattamento di doppia antiaggregazione. Se al controllo clinico tutto ok a 12 mesi solitamente viene sospeso. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... non si allarmi
10 Nov 08 - ciro, 38 anni (id: 87708)
  salve, sono un uomo di 38 anni,non fumatore ho fatto gli analisi del sangue è ho riscontrato di avere il colesterolo totale a 242, colesterolo hdl 52 e i trigliceridi a 100. il mio medico di famiglia mi ha consigliato degli integratori o tipo danacol mi devo fidare? sono dati allarmati i miei esami? grazie per lattenzione saluti
i valori segnalati non sono assolutamente allarmanti. Consiglio dieta povera di grassi di origine animale (burro, uova, carni grasse) e un ulteriore controllo dopo un mesetto di queste "attenzioni" alimentari. Verifichi colesterolo LDL (quello cattivo) e se è inferiore a 130 prosegua dieta. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

..si
10 Nov 08 - Pasquale , 71 anni (id: 87703)
  Gent.mo prof. dopo una vta di avventura per tutti i mari del mondo, ora mi ritrovo iperteso, prendo quark 5mg al mattino e dedralen 4mg alla sera tutto procde bene, ma ad intervalli di due o tre settimane la pressione mi si alza inavvertitamente. ( 95/ 165 )Regolarmente cammino svelto (corsetta) tutte le mattine per circa 9 km. sono sulla rotta giusta? mi dia un consiglio grazie dell’ospitalita’ Pasquale
si... l’attività fisica è utilissima. Quanto alla terapia sarà da verificare forse un pò meglio. Verifica i valori al mattino e alla sera , prima di assumere i farmaci. se i valori sono nei limiti.. ok. se i valori in quei momenti non sono controllati vuol dire che la terapia in atto non è totalmente efficae e quindi andrà lievemente rivista. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

...punto della situazione
10 Nov 08 - mayra, 23 anni (id: 87702)
  Gentile prof.le scrivo perchè è circa un mese che avverto un rigonfiamento al livello di una vena della gola(non saprei dire se la jugulare o carotide).in ogni caso lei pensa sia possibile?inizialmente pensavo fosse solo una ghiandola infiammata,ma ora ho limpressione di avvertire al tatto un indurimento di un piccolo tratto di questa vena.Per episodi tachicardici(che sono poi risulati legati ad ipertiroidismo)ho eseguito di recente ecocolordopplergrafia cardiaca ed è risultato tutto nella norma,solo venticolo destro mm27(v.n.7-26).lei pensa sia necessario qualche esame specifico?cordiali saluti.
Deve fare doppler dei tronchi sovraaortici ed eco tiroide per definire bene il quadro. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

gastrite e ipertensione.
10 Nov 08 - Rocco, 48 anni (id: 87663)
  Sono iperteso. Da circa un anno per diminuire la pressione sto assumendo giornalmente 80mg compresse micardis con ottimi risultati. Nel passato ho sofferto di una severa gastrite poi guarita. Adesso la gastrite mi è ritornata sto prendendo il pariet, ho il sospetto che la causa di questo ritorno della gastrite sia il micardis? Può essere? Oppure devo continuare a prendere il micardis? Ci sono farmaci che curano lipertensione senza creare problemi gastrointestinali? Sicuro di una vostra pronta risposta invio i miei più cordiali saluti.
Caro signore è poco probabile che il farmaco assunto dia gastrite. Consulti il suo medico di famiglia per parlare dei suoi sintomi e in ogni caso considere che il suo sovrappeso può interferire non favorevolmente con la sua ipertensione.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

Protesi valvolare biologica e antiaggreganti.
8 Nov 08 - vito, 68 anni (id: 87633)
  Nel 2005 mi è stata sostituita la nativa valvola aortica, insufficiente, con una biologica (: Carpentier-Edwards n. 27) e mi sono stati prescritti diversi farmaci che, attualmente, sono : Enapren 5 mg ( 1 cp x 2), Carvedilolo 6,25 mg (1 cp), Tiklid 250 mg (1 cp), Lucen 20 mg (1 cp x 2), Simvastatina 10 mg (1 cp ). Orbene ora, oltre al K prostatico, ho problemi al “sangue” (: anemia) e al midollo osseo (: ipoplasia, ridotta produzione sia dei globuli rossi che dei bianchi). L’ematologo che mi ha in cura mi ha detto che molto probabilmente ciò è dovuto all’assunzione dei suddetti farmaci, in primis al TIKLID, "che ha mostrato da subito una tossicità a livello del midollo osseo", a seguire l’... continua >>
Enapren, ecc. Ciò premesso, prendendo per fondata l’affermazione dell’ematologo, Vi prego vivamente di volermi dire quali sono i farmaci alternativi a quelli che prendo attualmente e, possibilmente, privi di effetti dannosi sul sangue e sul midollo. Vi prego vivamente di aiutarmi. In attesa ringrazio e porgo distinti saluti. Vito
Caro signore, affronti con i cardiologi che la hanno in cura il problema, considerando che il farmaco antiaggregante che assume e che potrebbe essere indiziato come responsabile dei suoi problemi ematologici non è indispensaabile per lei, che è portatore di "Protesi Aortica Biologica". In bocca al lupo.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... non si allarmi
8 Nov 08 - Andrea, 26 anni (id: 87621)
  Buon pomeriggio.Da piccolo ho sofferto di soffio infantile, e nel corso degli anni ho tenuto sempre sotto controllo il tutto. Il mio cuore è da sempre risultato sano. Un anno fa mi è stata riscontrata invece una lievissima insufficienza aortica e mitralica. Io sono un soggetto anziosissimo. Spesso mi vengono delle leggere crisi di anzia e prendo delle EN. Raramente ho sofferto di extrasistoli, ma ultimamente si presentano con una frequenza maggiore. Qualche mese fa, durante un esame universitario le ho avute di fila per almeno unoretta. Quando sono molto stressato mi vengono, poi però passano. In questa settimana però le sto avvertendo quasi tutti i giorni. Martedì ne ho sentite 3/4, mercole... continua >>
dì e giovedì nessuna, poi ieri per una decina di minuti e mezzora fa 2/3. Io sono molto anzioso e vado in panico. Forse qualche volta mi è capitato di sentirne anche 2 di fila. Nellultimo anno ho fatto due ECG e die Ecodoppler. Tutto è risultato nella norma. Nel 2002 ho fatto un holter, non ero affatto anzioso come ora e da quellesame uscirono fuori 2 extrasistoli ventricolari isolate. Egregio Dottore, io ho molta paura. Sono un ragazzo molto suggestionabile e spesso mi fisso su questo problema senza uscirci. Ho prenotato Lunedì un ECG da sforzo. Lei ritiene che debba preoccuparmi? E grave avere delle extrasistoli? le sarei grato se mi desse delucidazioni in merito.
Assolutamente no. Qualche extrasistole non è assolutamente un problema. Tenga conto che , per farle un esempio, oggi come oggi si inizia eventualmente un trattamento solo se è presente una cardiopatia organica e se le extrasistoli sono ventricolari e sono frequenti o complicate (> 2400/24 ore). Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

Disturbi di ansia
8 Nov 08 - Andrea, 26 anni (id: 87620)
  Buon pomeriggio.Da piccolo ho sofferto di soffio infantile, e nel corso degli anni ho tenuto sempre sotto controllo il tutto. Il mio cuore è da sempre risultato sano. Un anno fa mi è stata riscontrata invece una lievissima insufficienza aortica e mitralica. Io sono un soggetto anziosissimo. Spesso mi vengono delle leggere crisi di anzia e prendo delle EN. Raramente ho sofferto di extrasistoli, ma ultimamente si presentano con una frequenza maggiore. Qualche mese fa, durante un esame universitario le ho avute di fila per almeno unoretta. Quando sono molto stressato mi vengono, poi però passano. In questa settimana però le sto avvertendo quasi tutti i giorni. Martedì ne ho sentite 3/4, mercole... continua >>
dì e giovedì nessuna, poi ieri per una decina di minuti e mezzora fa 2/3. Io sono molto anzioso e vado in panico. Forse qualche volta mi è capitato di sentirne anche 2 di fila. Nellultimo anno ho fatto due ECG e die Ecodoppler. Tutto è risultato nella norma. Nel 2002 ho fatto un holter, non ero affatto anzioso come ora e da quellesame uscirono fuori 2 extrasistoli ventricolari isolate. Egregio Dottore, io ho molta paura. Sono un ragazzo molto suggestionabile e spesso mi fisso su questo problema senza uscirci. Ho prenotato Lunedì un ECG da sforzo. Lei ritiene che debba preoccuparmi? E grave avere delle extrasistoli? le sarei grato se mi desse delucidazioni in merito.
Mi scusi se le sottolineo che non si dice anzia ma il termine italiano è ANSIA e i soggetti sono ANSIOSI. Quando non esistono documentazioni di malattia organica cardiaca e lei ha fatto le indagini utili per dimostrare che è un soggetto senza cardiopatia, il cuore può diventare l’obiettivo delle manifestazioni ansiose e i sintomi che accusa sembrano dimostrare questo. Parli con il suo medico di famiglia di questa sua lebilità emotiva e si faccia consigliare i trattamenti più adatti. Sia sereno e in bocca al lupo. P.S. faccia attività fisica anche per il suo sovrappeso.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

...punto della situazione
8 Nov 08 - Claudio, 79 anni (id: 87618)
  Buongiorno, mi chiamo Sara e scrivo per mio nonno. Ha problemi di ipertensione, prende il cumadin per regolarizzarsi e ha fatto per tre volte la cardioversione. Non so se qualora si ponesse nuovamente il problema può farlo una quarta e volevo informarmi sulla ablazione. Potrebbe aiutarlo? Quali sono i rischi? E nel caso potrebbe indicarmi un buon ospedale che la pratica? La ringrazio per la disponiblità ed il suo aiuto. Cordialmente Sara
Scusi la precisazione ma direi di dedurre che: 1) il nonno è stato sottoposto a cardioversioni di fibrillazione atriale che ha presentato recidive e ha richiesto, per ridurre il rischio embolico, trattamento con coumadin. 2) se attualmente è in fibrillazione atriale il coumadin è necessario ma l’indicazione a cardioversione o no deve essere posta su base clinica. 3) l’ablazione transcatetre è sicuramente una opzione utile ma non in tutti i casi e quindi solo il cardiologo che segue il paziente può darle una corretta indicazione 4) centri che fanno ablazione ce ne sono molti ma è fondamentale affidarsi ad un centro che ne faccia un alto numero e quindi abbia grande esperienza. In toscana ce ne sono ma a seconda delle zone dove risiede magari qualcuno è più comodo. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... non si allarmi
8 Nov 08 - lisa, 27 anni (id: 87607)
  Salve...mia madre è in trattamento con atenololo 50 mg/die,ma presenta bradicardia pari a 50-53 bpm..è pericoloso? bisognerebbe ridurre la dose? oppure è normale? grazie anticipatamente
I valori citati non sono assolutamente troppo bassi, anzi, è l’effetto del farmaco ed è giusto sia così. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... non si allarmi
7 Nov 08 - alberto, 56 anni (id: 87570)
  Da molti anni soffro di numerose extrasistole ventricolari (da ultimo holter circa 2000 al giorno) ho fatto tutti gli esami necessari Eco-Holter-Ecg-Ecg da sforzo-Risonanza magnetica cardiaca-Scintigrafia-) Assumo da molti anni 1/2 compressa di Eupres mite e 1/2 compressa di Norvasc da 5 per lieve ipertensione . Pratico regolarmente 3 volte la settimana sport amatoriale (nuoto,tappeto,bici)cercando di ignorare il più possibile le extrasistole (a volte con molta fatica e paura) Volevo sapere se ci sono novità per curare questo fastidiosissimo disturbo. e se nel tempo possono peggiorare e recare danno cardiaco. Grazie della Vs. preziosa risposta
Dagli esami fatti pare non esserci cardiopatia organica alla base ma solo ipertensione arteriosa. In presenza di danno d’organo sarebbe consigliabile terapia con betabloccanti ma se non c’è danno d’organo l’extrasistolia è da ritenere benigna. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... completare valutazione
7 Nov 08 - massimo, 40 anni (id: 87567)
  circa un mese fa a causa di un malore dovuto ad una gastro interite con perdita eccessiva di sodio e potassio mia madre si è recata al pronto soccorso e in seguito a ECG gli hanno diagnosticato "sospetta sindrome di Brugada". Dopo alcuni giorni è stata sottoposta ad esame elettrofisiologico risultato NEGATIVO. A distanza di un mese ha ripetuto l ECG e il cardiologo dice che il nuovo tracciato non presenta più la caratteristica di Brugada come nel precedente. Le hanno detto di recarsi a Pavia per un esame più approfondito a livello genetico. Le chiedo gentilmente : - il test elettrofisiologico non dovrebbe già dare una valida risposta circa la probabile malattia? - mia ma... continua >>
dre di 63 anni aveva già fatto in passato diverse visite ed esami cardiologici (ecg, holter) e questa anomalia non era mai risultata. - io e mio fratello (40 e 28 anni) abbiamo eseguito un ecg di controllo su consiglio del cardiologo di famiglia che non ha evidenziato alcun problema. - nella famiglia di mia madre (dieci fratelli e 25 nipoti) non ci sono mai stati casi di sincopi o morti improvvise ne tantomeno gravi problemi cardiaci. Come dobbiamo comportarci ? Quali sono esattamente i parametri da seguire in questo caso ? La ringrazio anticipatamente e Le porgo, cordiali saluti. massimiliano
La Sindrome di Brugada è una condizione rara e dall’anamnesi familiare pare sia difficile che ci si tyrovi di fornte a questa. Gli esami fatti ad esclusione di un ecg eseguito in condizioni di squilibrio elettrolitico sembrano tutti negativi. Il test elettrofisiologico è negativo in che senso ? non sono state indotte aritmie ? E’ stato eseguito il test alla flecainide ? Certo l’indicazione che le hanno dato di rivogersi al Centro di Pavia è giusta ma probabilmente i risultati , circa il da farsi, vedrà che potrebbero non cambiare. Tutto farebbe pensare ad una alterazione transitoria e quindi non di una diagnosi di certezza. La biologia molecolare potrà completare la valutazione. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


Da 6118 a 6133 di 12522