Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Malattia di Kawasaki
30 Lug 08 - manuela, 30 anni (id: 83024)
  Sono angosicatissima.A mio padre due anni fa è stata disgnosticata in seguito ad un infarto la malattia ectasiante delle coronarie. Mi hanno detto che non ha una prognosi eccellente perchè queste persone sono a rischio continuo di infarto. Infatti mio padre ha già avuto due infarti ed ha impiantati 5 stent. Il cardiologo dice che le coronarie sono bruttema che in questa malattia non è previsto effettuare bypass perchè risolve poco o nulla. Io vivo con la continua angoscia che possa succedere l’irreparabile. Lui ora sta benino, ha recentemente fatto un controllo ed il cuore ha ripreso a funzionare benino. I medici dicono che non c’è scompenso cardiaco, ma rimane comunque una persona ad altiss... continua >>
imo rischio. Lui ora sta effettuando terapia con ascriptin, plavix (che verrà sospenso fra un anno), monoket, lopresor, glicorest, eskim, totalip. Vorrei sapere che prospettive di vita ha? E’ vero che queste persone vivono poco? Mi hanno parlato di meno di un anno di vita.
Gentile signora, dalla descrizione del quadro sembra che suo padre abbia la malattia di "kawasaki". Ci sembra che il paziente sia ben seguito e ben trattato dai medici che lo hanno in cura e che assuma le terapie più indicate al quadro clinico. Non possiamo pertanto aggiugere altre considerazioni o azzardare elementi prognostici aggiuntivi rispetto a quelli forniti dai medici che hanno in cura suo padre. Molti sinceri aururi e cordiali saluti.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


cardiopalmo
30 Lug 08 - barbara, 32 anni (id: 83017)
  è da circa un paio di mesi anke più,ke a volte mi batte forte il cuore da rimanere senza fiato,mi dura pochi secondi,vorrei sapere da cosa dipende,aspetto vostra risposta grazie.
Si tratta verosimilmente di aritmie cardiache. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

scintigrafia miocardica
30 Lug 08 - GIOVANNA, 78 anni (id: 82989)
  buongiorno vorrei sapere se è pericolosa la tomoscintigrafia miocardica con stress farmacologico - grazie
In genere è un esame ben tollerato, tuttavia vi può essere qualche rtischio legato alla severità della cardiopatia di base e ad eventuali efftti collaterali dei farmaci impiegati. DR Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

.. si
30 Lug 08 - romina, 33 anni (id: 82977)
  salve dottore vorrei cortesemente un suo parere!soffro di tachicardia da quando avevo 20 anni!ho fatto vari controlli tra cui ecg eco cuore holter 24 ore e holter pressorio.risulta tachicardia sinusale benigna ultimamente ho avuto anche dei rialzi pressori ma dicono dovuti a "sindrome da camicie bianco".Io non mi sento bene sono sempre stanca e ho affanno mi sembra di avere tutti i sintomi dello sconmpenso cardiaco secondo lei bastano gli esami fatti per escludere il problema.grazie
non servono altri esami . Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

ormoni tiroidei
29 Lug 08 - Lucio, 51 anni (id: 82957)
  Circa 15 giorni orsono ho eseguito un controllo generale, compreso analisi di laboratorio. Lesito dei vari accertamenti aveva evidenziato una pressione arteriosa di 130/80. Eseguiti anche elettrocardiogramma e il controllo della pressione delle 24 ore che non avevano evidenziato nessun problema. La visita dellendocrinologo, con lettura dei risultati relativi ai valori degli ormini tiroidei, evidenziava che tutti i valori erano nella norma compreso il TSH. Lo specialista, in considerazione del fatto che nel 1994 avevo subito un intervento con il quale mi era stato asportato un lobo xchè avevo un nodulo (adenoma microfollicalare) e che per questo assumevo Eutirox 50 mcg al dì, ritenendo di dov... continua >>
er mettere a completo riposo la tiroide mi ha prescritto di modificare la posologia portando da 50 mcg al giorno a 75 da lunedì al venerdì e il sabato e la domenica a 100 mcg al dì. Ebbene, da circa due settimana seguo la nuova terapia. Oggi ho ripetuto lelettrocardiogramma e lecocardiogramma dal quale è emerso che ho un blocco branca e che le pulsazioni sono passate da 75 circa del primo controllo a 96 di oggi. Inoltre, da alcuni giorni, accuso anche un dolore al petto allaltezza dello sterno. Pertanto, alla luce dei nuovi risultati chiedo cortesemente di sapere se ci può essere una relazione con la nuova terapia e un consiglio circa tutta la situazione. Grazie. Cordialità L.P.
Gli ormoni tiroidei stimolano il cuore aumentando la sua frequenza e la forza di contrazione. Nel casi descritto occorre riconsiderare la posologia della tiroxina ed analizzare le caratteristiche del dolore toracico per escludere la possibilità che sia un dolore anginoso. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

... da vedere
29 Lug 08 - FaustoBorselli, 58 anni (id: 82955)
  Spett,le eq.Da un esame ecocardiografico mi hanno trovato il ventricolo sn ai limiti con cinesi globalmente ben conservata,mi hanno suggerito aprovel 15omg 1 die ultimamente soffro di extrasistoli ci sarebbe una cura più efficace magari che riduce anche l’ingrossamento del ventricolo grazie
i dati che segnala fanno pensare ad una lieve ipetrofia ventricolare sinistra che si può osservare nei pazienti con ipertensione arteriosa e il farmaco che le è stato suggerito è un antipertensivo. La presenza di extrasistoli suggerirebbe eventualmente l’uso di un farmaco betabloccante per ridurre nel contempo sia pressione che extrasistoli. Quanto all’ipertrofia credo che in parte sia anche legata alla sua attività lavorativa e quindi frenarla sì ma vederla scomparire credo non sarà possibile. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... tranquillo
29 Lug 08 - ludovico, 43 anni (id: 82941)
  Egregi Prof,sono un soggetto molto ansioso 2 anni fà dopo la dipartita di mio cugino eta 46 anni morto x arresto cardiaco sono sempre in costante paura che la cosa possa capitare anche a me,fra le tante visite tutte con esito regolare vi trascrivo integralmente quella del 04/07/2008.Esami ematologici tutti nella norma,eco addominale reni,colecisti,fegato pancreas regolare.ECG ritmo sinusale normale 76 bpm,non deficit del circolo coronario p.a 100/65.Ecocolordopller cardiaco,non alterazioni a carico degli apparati valvolari normali i diam.sisto diastolici delle cavità cardiache e lo spessore di parete,normale la cinesi globale e distrettuale del muscolo cardiaco,ecocolordoppler vasi epiaortic... continua >>
i non alterazioni di parete,normali le curve spettrali di flusso e gli indici di resistenza.Devo fare altri accertamenti o devo stare solo più tranquillo?CERTO DI UNA VOSTRA CELERE RISPOSTA MI SCUSO ET VI SALUTO.
direi che il suo rischio cardiovascolare dai dati riportati appare sicuramente basso. Stia più tranquillo e scarichi stress con attività fisica. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

extrasistoli
28 Lug 08 - Marco, 59 anni (id: 82900)
  Gentile Professore, dal 1986 ho iniziato ad accusare extrasistolie ventricolari frequentissime (migliaia)e fastidiose, che ho tentato di curare inutilmente con Rytmonorm e Almarythm dopo tutti gli esami del caso. Nel 1999 mi sono stati diagnosticati noduli alla tiroide (gozzo colloidale-cistico) e da allora assumo Eutirox (prima 100 ora da alcuni anni 50). Nel 2000 il Sotalex finalmente sembrava aver risolto i problemi di extrasistolie, e l’ho assunto per un po’ di anni, anche se episodicamente con episodi di cardiopalmo. Dal 2004 il cardiologo mi ha consigliato di sostituirlo con Congescor 2.5 mg/die ma l’extrasistolia progressivamente è ritornata ed ora è ridiventata insopportabile. La pre... continua >>
ssione e’ sempre bassa (100/60, con 55-62 battiti) e sento fastidio al collo, con un senso di oppressione e di ansia fastidiosi, specialmente alla sera e alla notte. Le extrasistolie sono frequenti (diverse al minuto). Gli esami (holter, ecodoppler, ECG sono abbastanza normali. Forse un lieve prolasso etc...) Non so se sospendere Eutirox (che continuo a prendere con scopo soppressivo - i valori tiroidei sono bassi) diminuire Congescor e ritornare ad un antiaritmico come il Sotalex. Oppure ricorrere ad altre indagini. Grazie
In genere non possiamo dare consigli sulla terapia ma in linea generale posso dirle che il sotalex, pur essendo un beta-bloccante come il Cogescor, ha un effetto antiaritmico diverso e quindi può giustificare il risultato che lei ha avuto. Controlli che la dose di Eutirox non sia eccessiva, T3 e T4 devonno essere normali. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

referto eco
28 Lug 08 - FRANCESCA, 43 anni (id: 82892)
  MIO MARITO TRE ANNI FA E STATO SOTTOPOSTO AD UN INTERVENTO DI DOPPIA SOTITUZIONE VALVOLARE CON PROTESI MECCANICA E IN SEGUITO A QUESTI TRASCORSI, POCHI GIORNI FA CI SIAMO DECISI A PORTARE NOSTRO FIGLIO DI 11 ANNI AD UN CONTROLLO CARDIOLOGICO. IL CARDIOLOGO CI HA RASSICURATO MA IO, COME OGNI MAMMA, PENSO, NON SONO MAI SICURA DI NIENTE. VORREI UN VOSTRO PARERE SUL RISULTATO DELLA VISITA CHE VI RIPORTO INTEGRALMENTE: ASINTOMATICO BUON COMPENSO EMODINAMICO POLSI PERIFERICI NORMOISOSFIGMICI ATTIVITA CARDIACA RITMICA TONI VALIDI.PAUSE LIBERE P.A. 108/70mmHg ECG: RITMO SINUSALE (FC (94 bpm)NEI LIMITI DELLA NORMA ECOCARDIOGRAMMA: VENTRICOLO SINISTRO NORMALE PER SPESSORI PARIETALI, DIAME... continua >>
TRI CAVITARI, CINESI GLOBALE E SEGMENTARIA (FE 65%). PARAMETRI DOPPLER TRANSIMITRALICI COMPATIBILI CON LA NORMALITA ATRIO SINISTRO E SEZIONI DESTRE NORMALI VALVOLA AORTICA NORMOTRICUSPIDE AL COLOR DOPPLER MINIMO JET DI INSUFFICIENZA MITRALICA, POLMONARE E TRICUSPIDALE. NON VERSAMENTO PERICARDICO. NON TROMBI ENDOCAVITARI AORTA ASCENDENTE NORMALE PER DIMENSIONE.
E’ tutto normale ,stia tranquilla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

... no
28 Lug 08 - beniamino, 42 anni (id: 82873)
  da giorno 25 aspetto una vostra,grazie.
non risulta fra quelle da rispondere ma se dovesse voler porre ulteriore domanda lo faccia pure. saremi lieti di risponderle.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

ecg da sforzo
28 Lug 08 - ALESSANDRO, 47 anni (id: 82866)
  PERICARDITE NEL 97,IMA NEL 2003 CON ITERVENTO TRIPLICE BY PASS.HO EFFETTUATO ALCUNI GIORNI ORSONO TEST DA SFORZO CON CICLOERGOMETRO CON RISULTATO SOTTOSLIVELLAMENTO DI MM 1.1 NELLE DERIVAZIONI PRECORDIALI MI DEVO PREOCCUPARE VISTI I PRECEDENTI.GRAZIE E SCUSI PER IL DISTURBO
Se non ci sonop sintomi (dolore anginoso, fatica di respiro) non mi preoccuperei. Facccia un controllo tra sei mesi. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

Batticuore
27 Lug 08 - ciro, 28 anni (id: 82845)
  salve professor di pasquale sono un ragazzo di 28 anni e ho un problema inerente al cuore. Mi capita che quanod sono eccitato il cuore mi batta un pò troppo e allora io vado in panico questo cosa m,i disturna molto poichè sono giovane e ho i miei bisogni biologici se pepr cortesia potrebbe consigliarmi le sarei davvero grato grazie .
Gentile signore, il cuore è un organo integrato eccellentemente con ogni parte del nostro organismo ed è pertanto normale e per lo più fisiologico che in determinate condizioni di stress psichico o fisico aumenti la frequenza cardiaca, attraverso un meccanismo di adattamento. Non sappiamo interpretare quali "bisogni biologici" le siano preclusi dal suo "batticuore" per cui il nostro consiglio è quello di parlare con più dettagli e precisione con il suo medico curante che saprà consigliarla per il meglio. Cordiali saluti.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

infarto
27 Lug 08 - giuseppe, 56 anni (id: 82843)
  A seguito di infarto del 18/01/06 e di intervento chirurgico per emorragia cerebrale subdurale bilaterale a settembre 2006(prendevo il Sintrom e Cardioaspirina) e di reinfarto ottobre 2006 complicato da fv(fortunatamente mi trovavo in ospedale) il 18/04/07 a seguito di accertamenti sono stato dimesso con la seguente diagnosi e terapia: Cardiopatia ischemica postinfortuale.Aaterosclerosi coronarica ectasiante.Stenosi critica della coronaria destra nel tratto prossimale-medio sottoposta a procedura di angioplastica coronarica con posizionamento di tre stent bare metal.Emorragia cerebrale subdurale bilaterale trattata chirurgicamente il 26/08/2007. Dislipidemia mista. Faccio presente inoltre... continua >>
che ho la pressione mediamente 60-70/98-110,in due anni ho avuto un calo di peso da 74 kg a 64, ho 56 anni sono alto 1,66. la terapia in atto e la seguente: lansoprazolo 30 1 cp mattino atenolo 100 1/4 di cp mattino tiklid 250 1 cp mattino cardioaspirin 100 1cp pranzo eskim 1000 1 cp pranzo tiklid 250 1 cp sera vytorin 10/40 1 cp sera gardenale 100 1 cp sera triatec 250 sospeso per eccessivo calo di pressione e venitrin per mal di testa. chiedo:perchè ho la pressione bassa(causa farmaci ?) perchè nonostante il vytorin e eskim e una dieta sana non riesco a ridurre i valori di colesterolo e trigliceridi. fino a quando devo continuare con il gardenale.
Il caso è molto complesso e non posso dare risposte esaurienti. Non è detto che il victorin (o altri farmaci analoghi) abbassino sempre il colesterolo: hanno un effetto protettivo ed è bene prenderli. Per il gardenale deve chiedere al neurolgo. Il Triatec può in effetti abbassare la pressione. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrasitolii
26 Lug 08 - Andrea, 23 anni (id: 82819)
  Caro professore, sono molto angosciato. Sin da piccolo ricordo di aver percepito rarissimamente un tonfo al cuore, 4 o 5 volte in tutta la mia vita. Quest’anno dopo un periodo di attacchi di panico e ipocondria le extrasistoli si sono affermate come regolari. Prima sia a riposo che sotto sforzo. Poi finita la fase critica e l’ansia sono sparite del tutto a riposo. Ma il problema non è sparito: ho appurato che le extrasistole compaiono durante l’attività sportiva: corro 30 minuti al giorno e noto che più sforzo più possono comparire extrasistoli. Il cardiologo dice che devo stare tranquillo perchè gli esami da me fatti sono negativi:elettrocardiogramma delle 24 ore, elettrocardiogramma dinam... continua >>
ico e ecocardiogramma.Gli esami del sangue non rilevano nè anemia nè ipertiroidismo. Mi ero tranquillizzato e avevo accettato la comparsa di extrasistole (da 0 a 1 a massimo 3) durante i miei 30 minuti di corsa. Ma oggi ho scoperto che in realtà le extrasistole benigne scompaiono con lo sforzo fisico e caasomai compaiono a riposo. Possibile che un cuore sano possa comportarsi in modo inverso? Insomma io cosa sono? sono un soggetto sano che può continuare a correre tranquillamente nonostante il possibile disturbo? ci sono altre persone nella mia condizione pur non essendo cardiopatiche? Non so che fare, sono angosciatissimo, la prego mi aiuti. Grazie mille. Andrea.
Se si tratta di al massimo 3 extrasistoli anche in corso di sforzo non è il caso d preoccuparsi.Ci sono tante persone non cardiopatiche come lei... Se l’ecocardigramma è normale può stare tranquillo. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

... tranquillo
26 Lug 08 - yuly, 21 anni (id: 82818)
  da tanto sento qualcosa nel mio cuore come se mi stringessi ogni giorno un po di più ma è leggera la sua fastidiosa presenza, vorrei sapere se mi devo preoccupare per problemi dinfarto o qualcosa del genere, meglio prevenire k lamentare, la ringrazio e gli auguro una buona giornata
se i sintomi persistono una visita e una prova da sforzo toglieranno ogni dubbio. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


Da 6118 a 6133 di 12141