Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
... difficile
23 Lug 08 - Silvia, 25 anni (id: 82696)
  Buongiorno, mio padre sei mesi fa ha subito un intervento al cuore, 3 bypass e plastica mitralica. Lintervento è andato bene ma ha avuto problemi con la ricalcificazione dello sterno che, per via di un filo spezzato, è tuttora non saldato e hanno deciso di rioperarlo. Volevo chiederle: come si svolge loperazione per la risistemazione dello sterno? è rischiosa? quanti giorni di degenza sarebbero previsti? Grazie. Cordiali saluti
Chi può rispondere a queste domande è solo che opererà suo padre e quindi solo a lui può rivlgersi. Dipende da che tipo di intervento è necessario e solo chi ha gli elementi clinico-strumentali può dirlo. buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


oppressione al petto
23 Lug 08 - Flavio, 44 anni (id: 82684)
  Gentile professore sono un uomo di 44 anni e circa un mese fa durante un affaticamento ho avveriti un dolore al petto, conseguente ricovero e diagnosticato lieve infarto del miocardio,mi è stata effettuata coronografia e nella stessa seduta mi è stato praticato uno stend, perchè mi è stata riscontrata un acoronaria ostruita al 80%, inoltre sono state riscontrate coronarie ectasiche.Io attualmente mi sento quasi del tutto bene,faccio una vita del tutto normale, tranne che a volte avverto un senzo di oppressione al petto ma la cosa che mi spaventa e mi fà pensare sono queste coronarie diffuse ectasiche, cosa devo fare,le chiedo cortesemente di darmi un suo consiglio.Grazie
Innanzi tutto deve seguire scrupolosamente la terapia farmacologica consigliata alla dimissione.Occorre valutare con attenzione il sintomo "oppressione al petto": le consiglierei di consultare il cardiologo di fiducia che valuterà l’indicazione ad eseguire esami strumentali per la ricerca di ischemia. DR Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

Fiducia nei medici curanti.
23 Lug 08 - vittorio, 23 anni (id: 82662)
  Salve, sono un ragazzo di 23 anni che da circa 2 anni soffre di dolori alla zona sinistra del petto, al braccio sinistro e al collo. Ho effettuato vai elettrocardiogrammi ma tutti con esiti negativi e vari dottori che mi hanno visitato mi hanno detto che sono dolori intercostali e di assumere antidolorifici. In più ho effettuato anche una radiografia in queste zone del corpo ma sempre con esito negativo. Premetto che questi dolori si verificano più volte nel corso di una giornata nel senso che una volta passato, si ripresenta nelle stesse zone. Cosa può consigliarmi??? Saluti.
Gentile signore, abbiamo solo un consiglio per lei: avere fiducia nei medici che la hanno visistato e che certo hanno acquisito elementi diagnostici, anche strumentali, per escludere una correlazione fra i suoi sintomi e il cuore. Cordiali saluti e non dimentichi che le malattie cardiovascolari vanno prevenute e il suo sovrappeso dimostra che lei si preoccupa più di sintomi aspecifici che di prevenzione delle malattie.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... no
23 Lug 08 - romi, 33 anni (id: 82659)
  caro professore la ringrazio per la risp che mi ha dato sull ecocuore!le ho riscritto per avere un parere.Sono al nono mese di gravidanza ho effettuato un ecg ieri con referto ritmo sinusale tachicardico(105bpm).PR nei limiti ecg nella norma.Ho effettuato circa un anno fa tutti i controlli possibili eco-cuore prova da sforzo holter 24 ore per questi episodi di tachicardia.Non trovano niente di patologico ma io mi sento sempre spossata ed ho la sensazione che il cuore vada per conto suo,spesso quando mi affatico un po di più il battito mi aumenta tanto fino a arrivare a 140 pulsazioni.Mi consiglia di fare qualcosaltro sono veramente preoccupata!grazie romi
non credo siano utili ulteriori accertamenti cardiologici ma un corretto monitoraggio della gravidanza e dei parametri che il suo ginecologo sicuramente conosce e avrà già programmato. Il sovraccarico di circolo è fisiologico in questo periodo. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

dolore al petto
23 Lug 08 - Michela, 48 anni (id: 82657)
  Gentile prof.sono una donna di 48 anni, operata di isterectomia completa, sono stata operata il 23/03/2008, soffro di pressione minima alta e prendevo la coversil 4, durante i controlli per l’operazione mi hanno riscontrato il cuore affaticato è mi hanno detto di sospendere la coversil, dopo averla presa per ben 5 anni, da allora la pressione è sempre buona, però nel giro di 10 giorni ultimo episodio ieri 22/07/2008 mi viene un gran dolore al petto fortissimo, sudo, mi sento mancare l’aria ma dura poco nemmeno 5 minuti. Volevo dirle che l’ultimo elettrocardiogramma l’ho fatto il 8/4/2008 ed era buono., le analisi cliniche sono tutte nella norma. Volevo chiederele se è bene che faccia un a... continua >>
ltro eletrocardiogramma oppure se è solo uno stato d’ansia, perchè vivo un perido per motivi di famiglia molto stressata. Grazie Michela
Se il cuore è affaticato il coversil va bene, non vedo perchè l’hanno sospeso. Per il dolere è meglio fare un controllo dal cardiologo, che potrà eventualmente rivedere la terapia. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

battito mancante
22 Lug 08 - TONINO, 35 anni (id: 82623)
  CARO DOTTORE VORREI SAPERE SE E NORMALE CHE OGNI TANTO MI SENTO MANCARE IL CUORE PER UN SECONDO CIRCA PREMETTO CHE FACCIO 1/2 ORA DI CORSA TRE VOLTE LA SETTIMANA E FUMO. DALLE ULTIME ANALISI CHE HO FATTO UN PAIO DI MESI FA ERA TUTTO A POSTO SOFFRO DI UNA LIEVE IPERTENSIONE CHE CURO CON COAPROVEL 300MG CIRCA 2 ANNI FA HO AVUTO UNA FIBRILLAZZIONE ATRIALE DOPO AVER FATTO TUTTE LE RICERCHE NON MI HANNO RISCONTRATO NULLA IL MIO MEDICO DICE CHE ESOLO STRESS QUESTA MANCANZA CHE MI CAPITA OGNI TANTO PUOESSERE SFORZO FISICO O ALTRO? MI CONTROLLO LA PRESSIONE OGNI 2/3 GIORNI ED ECIRCA 85/130 COSA NE PENSA? LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE X LA SUA COLLABORAZIONE.
sentire un battito mancante è normale si tratta di qualche xtrasistole che non richiede trattamento.
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

sotalolo
21 Lug 08 - angela, 44 anni (id: 82602)
  sono incinta e soffro da circa 20 anni di tachicardia parossistica,con attacchi che si manifestano circa ogni 3/4 anni. Assumo sotalolo 80 1 pasticca al giorno, e al momento non ho problemi di salute; La mia domanda è questa perche temo che il bimbo possa risentirne quando nascerà della mancanza di questo farmaco, devo gradualmente eliminarlo? Grazie, cordiali saluti.
Non sono dimostrati effetti teratogeni di questa molecola, tuttavia tuttavia il neonato alla nascita può mafistare efftti avversi, data anche la rarità delle crisi prenderei in considerazione, sentendo anche il cardiologo di fiducia, la sospensione di tale terapia. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

dolore toracico
21 Lug 08 - eleonora, 30 anni (id: 82582)
  gentilissmo dottore,un anno fa ho avuto un attacco di panico, scatenato da tutta una serie di fattori quali la discontinuità della mia professione, lo stress per la nasciata della mia prima figlia, la necessità di un secondo (e noioso)lavoro. Purtroppo, da quellepisodio non mi sono ripresa del tutto e le dico questo perchè mi sono rivolta a ben tre cardiologi, a vari pronti soccorsi della mia zona, ho eseguito esami su esami, convinta di avere un problema serio al cuore. Fortunatamente, tutti gli esami svolti (visita cardiologica accurata, ecg a riposo e sotto sforzo, ecocolordoppler, ecodoppler dei vasi epiaortici, ecografia ed esami ematici della tiroide, esami ematici) non hanno messo in... continua >>
rilievo nulla, tranne che una grande ansia. la mia domanda è questa: continuo ad avvertire, da un anno ormai, un dolore vago allo sterno...è più che altro un fastidio che mi fa sentire oppressa.poi mi tocco la bocca dello stomaco e non capisco se il dolore che avverto al petto possa derivare invece dalla bocca dello stomaco.Sono in psicoterapia da un anno ma i dolori al petto, più fastidi che dolori,continuano...cosa può essere? Ci può essere unostruzione di qualche vena che con gli esami svolti non si vede? Mi scusi per il lessico non propriamente scientifico.Sono davvero sfibrata per tutta questa situazione...sembro una pazza in cerca di malattie ma, in realtà, il dolore lo sento davvero!la ringrazio in anticipo.
In considerazione della negatività di tutti gli esami eseguiti mi pare che dal punto di vista cardiologicopossa stare tranquilla. Escluderei l’occlusione di un qualche "vena" che non si vede con gli esami. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

... ecg
21 Lug 08 - elena, 43 anni (id: 82578)
  Carissimo Prof.mi sento dei battiti irregolari questo mi succedeva prima del ciclo mestruale, adesso invece è da ieri da quando mi sono svegliata a quando mi sono addormentata l’indomani la stessa cosa prima al petto poi alla gola e poi si è localizzato allo stomaco. Sono stata circa 2 mesi fa dal cardiologo e non mi ha riscontrato nulla facendo un elettrocadiogramma cosa devo fare sono molto fastidiose ho paura sono una fumatrice. A meno che dipenda dallo stomaco parecchi anni fa o avuto un fote dolore al petto e mi hanno riscontrato solo con la visita una gastrite cosa devo fare grazie
Visto che il disturbo sembra perdurare... ECG. Consiglio di verificare ECOcardiogramma e Holter 24 ore. Se eco normale... tranquilla. Da verificare funzione tiroidea. A seconda dell’aritmia documentata , ammesso che aritmia ci sia, potranno essere presi provvedimanti specifici. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... tranquillo
21 Lug 08 - giorgio, 65 anni (id: 82575)
  mi accingo a partire per gli USA dove sono previsti passaggi e soste in aree desertiche (Nevada, Arizona). Prendo metà "NORVASC 10mg" al giorno. Chiedo suggerimenti su comportamenti da seguire: necessità di assumere sali (se sì quali), bere acqua, ecc Grazie giorgiofusi@alice.it
idratarsi bene quando si và in zone calde è ottima cosa da fare. L’uso di vasodilatatori può contribuire all’ipotensione legata alle alte temperature. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

giocare a calcio
21 Lug 08 - Augusto, 43 anni (id: 82567)
  Buongiorno. In maggio mi è stato applicato uno STENT BMS in circonflessa parte terminale: dislipedimico, fumatore. LEcocardio in entrata e in uscita - dimissione - non mostra valori significativi. Sono in terapia con atorvastatina - 80mg - Cardioaspirina e bisoprololo. Volevo chiedere se è possibile tornare a giocare a calcio, se l’ECG come sembra, non mostra nessuna alterazione. Grazie
Consiglierei prima di riprendere l’attività sportiva, di eseguire un ecg da sforzo per verificare la stabilità del quadro clinico. DR Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

Tiroide e batticuore.
20 Lug 08 - luigi, 28 anni (id: 82543)
  Salve dottore ho 28 anni e circa 4 mesi , dopo aver avvertito frequenti tachicardie, extrasistoli e ansia ho scoperto di avere il morbo di basetow ipertiroidismo, mi curo con tapazole e inderal 40 , pero ogni tanto avverto una forte ansia e un aumento di battiti al cuore, ora sono due giorni che non fumo una sigaretta , se ci provo sale la pressione e il cuore comincia a battere forte, come mai se fumo da quando avevo 16 anni? venerdi mattina sono dovuto andare in ospedale per un forte attacco d’ansia, ho chiamato l’endocrinologo gli ho spiegato la cosa a detto che sarebbe il caso di prendere un po di ansiolitici ! ma io non credo che sia ancora la tiroide visto che si è quasi normalizata de... continua >>
l tutto , quindi questi sintomi ansiosi da dove possono provenire ? cosa posso fare? grazie
Gentile signore, non c’è dubbio che una funzione esagerata della tiroide possa determinare aumento della frequenza cardiaca e senso di cardiopalmo da aritmia. Se il quadro tiroideo è sotto controllo forse si è sovrapposta una situazione di ansio. Solo il suo medico crante e l’endocrinologo che la ha in cura per la tiroide potranno definire a cosa è legato il sintomi e come curarlo. Cordiali saluti;
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

..tranquillo
20 Lug 08 - edoardo, 42 anni (id: 82537)
  referto holter: ritmo sinusale extrasistoli sopraventricolari e ventricolari a tratti in trigeminismo. Questo è il referto dopo una F.A. trattata farmacologicamente in pronto soccorso. è la prima volta che mi succede. non bevo, non fumo, lavoro stressante, madre ipertesa, padre dec. x infarto. sono in attesa di ecocardiogramma colordoppler, tutti gli altri esami erano OK ( tiroide, sangue , visita cardiologica, no soffi al cuore, battiti ventricolari 263 avg 11/hr, prematuro ventricolare 212 avg 9/ hr. Max fc 104 bpm, Min. 59 bpm media fc 73 battiti totali 100432. Vorrei sapere se questi dati le possono dare indicazioni preoccupanti, oppure se sono solamente aritmie benigne risolvibili sen... continua >>
za cure farmacologiche. la ringrazio anticipatamente. cordiali saluti.
Se primo episodio documentato di fibrillazione atriale non c’è indicazione atrattamento farmacologico. Quanto alle extrasistoli in caso l’ecocardiogramma risulti normale non richiedono trattamento. Lo stress ed eventuali incrementi della pressione potrebbero spiegare il tutto. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

... da vedere
20 Lug 08 - rossella, 28 anni (id: 82531)
  buona sera volevo chiedere ,se entrambi i genitori sono cardiopatici (entrambi operati) che possibilità hanno di concepire un figlio sano? abbiamo già una bambina con una stenosi dellaorta lieve-moderata io ho scoperto di essere affetta da coartazione dellaorta proprio durante la gravidanza mentre mio marito è stato operato da piccolo di stenosi polmonare.La voglia di avere un bambino è tanta ma anche la paura.spero in una risposta grazie anticipatamente.Rossella
difficile da dire ma il consiglio è quello di affidarsi ad un centro cardiologico che si occupi di cardiopatie congenite (cardiologia pediatrica). Potranno dirle a seconda della cardiopatia quante siano le probabilità di tramettere ai figli il problema. Buona giornata
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale

Alterazioni dell’ECg all’esame Holter.
20 Lug 08 - caterina, 57 anni (id: 82530)
  Salve, ho effettuato pochi giorni fa un ecg dinamico secondo holter, il commento finale DI RIFERIMENTO è: RITMO SINUSALE CON PERIODI DI TACHICARDIA SINUSALE HA FREQUENZA MASSIMA 138/ min. NON SIGNIFICATIVA ATTIVITà ECTOPICA IPERCINETICA. NON PAUSE PATOLOGICHE. SONO STATE OSSERVATE VARIAZIONE DEL TRATTO ST IN SEDE INFERIORE E LATERALE DI POSSIBILE SIGNIFICATO ISCHEMICO ( SOTTOSLIVELLAMENTO DI CIRCA 2mm CON NEGITIVIZZAZIONE DEL ONDA T.) SI CONSIGLIA TEST ERGOMETRICO. Avrei bisogno di qualche delucidazione in merito, se è il caso o meno di proccuparmi. la ringrazio per la cortese attenzione aspetto una vostra gentile rIsposta cordiali saluti SIGN. CATERI... continua >>
NA
Gentile signora, l’esame cardiologico cui è stata recentemente sottoposta ha un buon livello di accuratezza diagnostica per i disturbi del ritmo ma non altrettanto per la ricerca di ischemia acuta, per cui anche noi confermiamo l’utilità di completare le indagini diagnostiche con un test da sforzo massimale. Molti sinceri auguri,
Eq. Cardiologia Osp. Maggiore Prof. Di Pasquale


Da 6118 a 6133 di 12117