Sei in: Medico on-line > Chirurgia Generale

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Generale
Referenti

ultimo aggiornamento 20/05/2010
 
Aree tematiche

    L’ Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni risponde alle domande inerenti :
  • Chirurgia della mammella
  • Chirurgia della tiroide, delle paratiroidi e del surrene
  • Chirurgia di giorno (day surgery)
  • Chirurgia del pancreas, della colecisti e delle vie biliari
  • Chirurgia dei tumori dello stomaco, dell’intestino e del colon-retto
  • Chirurgia Mini-invasiva Laparoscopica e Robotica

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 1/02/2006
Invia la tua domanda
- Prof. Francesco Domenico Capizzi ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
dolore
17 Set 07 - fabrizio, 36 anni (id: 65091)
  caro dottore io sono stato operato lo scorso mese di maggio alle emorroidi con p.morgan ho avuto una degenza post operatoria abbastanza dolorosa ma ora sto bene, la domanda che voglio farle e’un po particolare .... ho un problema con il mio ragazzo xke non riesco piu ad avere rapporti normali e ora stiamo passando un periodo di crisi ,al momento dell atto infilatorio ho grossi problemi sento un dolore fortissimo pur usando tutte le precauzioni e trattando la parte con la crema Luan ma nn c’e’ nulla da fare e vorrei chiederle se questo problema si protrarra molto e quali (se esistono) rimedi x il problema venga meno grazie e distinti saluti Fabrizio
deve essere visitato
Prof. Francesco Domenico Capizzi


calcolosi
17 Set 07 - raffaele, 54 anni (id: 65057)
  ho la colecisti piena di calcoli ultimamente mi porta dolori alla parte dx nn coliche ma dolori fitte e bruciori di continuo nell’arc della giornata .sono stato operato 20 anni fa di ulcera duodenale ,carissimo dottore che tipo di operazione chirurgica mi consiglia?la cosa è urgente? grazie saluti
Le consiglio la colecistectomia (se laparoscopica o no dipende dal chirurgo che la opererà e soprattutto dalla situazione aderenziale da pregresso intervento che potrebbe trovare). Quanto all’urgenza, mi sembra che la sua sintomatologia risponda da sola al quesito. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

polipi
17 Set 07 - Marco, 46 anni (id: 65056)
  buongiorno, sono stato sottoposto a colonscopia con il seguente esito: "Micropolipo sessile di circa 4 mm al reto medio (a 15 cm in uscita) asportato con pinza bioptica" Devo preoccuparmi? io mi sento benissimo ma aggiungo due dati: mio padre ha già avuto qualche un paio di episodi di polipi all’intestino ed io ho carenza di ferro. saluti e grazie
e l’esame istologico?
Prof. Francesco Domenico Capizzi

polipo sigma
17 Set 07 - gianni, 60 anni (id: 65055)
  Durante la colonscopia mi è stato asportato, a livello giunzione retto-sigma, un polipo sessile di circa 3 cm. L’esame istologico recita:"Adenoma villoso con distrettuale displasia ghiandolare severa (alto grado); non valutabile il limite di resezione endoscopica". Chiedo cortesemente di conoscere il vostro parere sulla necessità di una resezione del tratto interessato dalla formazione polipoide o se, rinunciando all’intervento, sottoporsi periodicamente ad altre colonscopie di controllo. Grazie. Cordiali saluti
La displasia severa non corrisponde ad un cancro invasivo, per cui in teoria, se il polipo è stato escisso nella sua interezza, il trattamento endoscopico (eventualemente seguito da periodici controlli), è sufficiente. Il problema nel suo caso sta nel fatto che l’esame istologico non è in grado di valutare il limite dell’exeresi endoscopica (non si sa cioè se la bonifica endoscopica sia stata completa). Credo che il caso sia da risolvere tra lei e il suo endoscopista, che ha sicuramente maggiori notizie di me sulla polipectomia da lui eseguita. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

dolori
16 Set 07 - Giovanna, 44 anni (id: 65015)
  Sono una donna di 44 anni e da tre mesi soffro di un dolore localizzato nella parte destra dell’addome inferiore. Non posso fare delle lunghe camminate perché il dolore aumenta diventando molto forte irradiandosi verso la parte vaginale. Ho fatto una visita ginecologica, lo specialista ha visto che si trova un utero un po’ ingrossato e delle varici all’interno. Lo stesso specialista mi ha fatto fare gli esami del sangue e anche la ricerca della proteina Beny Jones,poi ecografia addominale e renale. Tutto negativo. Ho fatto anche la Tac Addome Completo senza e con M.O.C. . Tutto regolare tranne un incremento volumetrico dell’utero e una piccola formazione cistica in sede annessiale destra. F... continua >>
atta anche la visita chirurgica mi si dice che potrebbe trattarsi di un’appendicite, ma nulla di sicuro. Quindi , che fare? I dolori continuano e prima di possibili interventi chirurgici, su cose peraltro poco certe, vorrei sentire altre voci. Grazie.
non ho elementi sufficienti di giudizio
Prof. Francesco Domenico Capizzi

emorroidi
15 Set 07 - Sonia, 28 anni (id: 65007)
  Salve, vorrei esporvi un problemino di cui credo soffrano milioni di italiani. Soffro di emorroidi o almeno credo. Circa 2 mesi fa ho avuto una fuori uscita rettale di carne accompanata da forti dolori, principalmente fitte e sanguinamento. Il problema passò assumendo pomata e pasticche, pomata non al cortisone perche mi riacutizzava il dolore. Oggi il problema si ripresenta.ho questa carne fuori uscita, non è di grandi dimensioni ma con forti dolori pungenti e fitte, la notte non riesco a dormire. La pomata non ha nessun effetto antidolorifico e sanguino spesso. dimenticavo che quando defeco ho una altra fuori uscita di carne, ma non duole e dopo rientra. questa fuori uscita è morbid... continua >>
a a differenza della prima che è dura e ruvida. Il mio medico mi ha detto soltanto di seguire una dieta e usare la pomata e le pasticche, ma non l’ha vista, dice è sicuramente un em. Consigliate una visita specialistica, potrebbe essere qualcos altro oltre a un emorroide?Consigli per alleviare il dolore?...Non ce la faccio più!!!!!!!!!!
Molto probabilmente lei soffre di emorroidi di 2 o 3° grado. Le consiglio una visita chirurgica per l’opportuna terapia del caso. Per il dolore, nell’attesa, assuma antidolorifici generici (quelli cui lei è già abituato), che però risolveranno temporaneamente il sintomo, ma non la malattia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

seno
15 Set 07 - valeria, 14 anni (id: 65002)
  salve sono la mamma di una ragazza di 14 anni e mezzo che da circa un anno a avuto la prima mestruazione il mio proplema è il seguente : ha il seno asimmetrico molto evidente il destro è di terza misura il sinistro una quarta con l’aureola del capezzolo molto dilatata. mi devo preoccupare che esami deve fare può crescere ancora il destro o rimarrà sempre cosi’ sono abbastanza preoccupata aspetto al più presto una vostra risposta saluti monica
di solito è dovuto all’adolescenza. ne parli con ginecologo
Prof. Francesco Domenico Capizzi

pus dall’ombelico
15 Set 07 - Federico, 15 anni (id: 64991)
  Salve, da un paio di mesi mi sono accorto della fuoriuscita di un pò di pus dall’ombelico accompagnata da prurito ed in seguito bruciore, inoltre l’ombelico appare arrossato e un pò gonfio all’interno. Ah mi sono dimenticato di dire che a gennaio di questo hanno sono stato operato d’urgenza di peritonite. Grazie in anticipo
Se l’incisione chirurgica per la peritonite era mediana ed ha interessato l’ombelico, il problema può essere quello di una reazione ad un punto di sutura. In qualsiasi caso consulti un chirurgo. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

prolasso
15 Set 07 - annarita, 46 anni (id: 64986)
  Gentile Dottore per dolori al colon il medico mi ha prescritto la colonscopia da cui è risultato di avere il prolasso rettale mi hanno consigliato di fare una defecografia.Mi hanno fatto la cistografia-tenue-seriato-defecografia-colpografia.L’esito è moderato prolasso del pavimento pelvico posteriore a riposo che si accentua durante evacuazione.Segni di prolasso mucoso rettale durante la fase evacuativa con formazione di rettocele anteriore e inversione di parete anteriore.Minimo residuo rettale al termine dell’evacuazione.Vorrei sapere cosa fare e a chi rivolgermi per sapere le mie condizioni di salute.
ne parli con il suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

ernia iatale
14 Set 07 - renato, 59 anni (id: 64960)
  La prego gentilmente di indicarmi una dieta alimentare inquanto, essendo affetto da ernia iatale e da sintomi dolorosi allo sterno per niente idifferenti,credo sia opportuno insieme all’uso di cura a base di PANTECTA 20,(cura sottoscritta dal mio medico curante)e mi consigli se cura in oggetto fosse non idonea,di alimentarmi in maniera alquanto corretta anche in base alla mia eta’ (59)con il peso di kg 66.Rimanendo in attesa di un suo cortese riscontro Le porgo i miei piu’ cordiali saluti. Savarino Renato
Esiste una serie di consigli comportamentali (ridurre il peso, elevare la testiera del letto, passeggiare dopo la cena, evitare busto e abiti troppo stretti) e alimentari (pasti piccoli e frequenti, ridurre i grassi, evitare spezie e bevande gassate, evitare l’eccesso di alcool, la menta, il cioccolato, il caffe, il te, il succo di pomodoro) che insieme ai farmaci possono migliorare il reflusso e lì’esofagite. Se il problema persiste, è utile una visita chirurgica per l’eventuale correzione dell’ernia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

polipo
14 Set 07 - Gianni, 60 anni (id: 64954)
  A seguito situazioni di TENESMO RETTALE ho effettuato colonscopia in data 8.8.2007. A livello giunzione RETTO-SIGMA terzo superiore del retto individuato POLIPO SESSILE a superficie papillata colore rosa-biancastro di cm 3,2x2,2. Eseguita POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA CON ANSA ENDOSCOPICA A FRAMMENTI MULTIPLI. Diagnosi a seguito esame istologico: "ADENOMA VILLOSO CON DISTRETTUALE DISPLASIA GHIANDOLARE SEVERA (ALTO GRADO); NON VALUTABILE IL LIMITE DI RESEZIONE ENDOSCOPICA" . Chiedo:1- E’ NECESSARIA OPERAZIONE CHIRURGICA CON RESEZIONE DEL TRATTO INTERESSATO DALLA FORMAZIONE POLIPOIDE? COSA SI CONSIGLIA? 2- L’INTERVENTO PUO’ ESSERE EFFETTUATO IN LAPAROSCOPIA? 3)QUALI POSSONO ESSERE LE POSSIBILI ... continua >>
COMPLICANZE E GLI "EFFETTI INDESIDERATI" IN CASO DI INTERVENTO CHIRURGICO" 4) SE NON SI OPERA OGNI QUANTO TEMPO BISOGNA EFFETTUARE I CONTROLLI (COLONSCOPIA E BIOPSIA)? Grazie per la risposta e la squisita cortesia
si tratta di questioni delicate. Ho necessità di prendere visione della documentazione intera
Prof. Francesco Domenico Capizzi

cslcoli di bilirubina
14 Set 07 - daniela, 37 anni (id: 64952)
  salve cosa significa "calcoli di bilirubina?". grazie
E’ la sostanza da cui sono formati. Non posso dilungarmi oltre, perchè questo servizio mira a dare consigli o risolvere dubbi, non a sostituirsi a un trattato medico o a un’enciclopedia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

problemi
14 Set 07 - Mara, 23 anni (id: 64933)
  Soffro fin dall’infanzia di stipsi cronica peggiorata sempre di piu’ col passare degli anni. Ho fatto vari esami, tra questi la manometria ano-rettale, 2 defecografie a distanza di 4 anni e un clisma opaco. I risultati delle defecografie sono stati: rettocele di 5 cm, ipertono della fionda pubo-rettale, prolasso mucoso rettale interno, iniziale invaginazione del retto medio nel retto distale, iniziale enterocele. Il risultato del clisma opaco: flessure in sede; piuttosto allungato, atteggiato a festone il colon traverso. Il medico di base vedendo la lastra ha detto che il mio colon fa dei percorsi contorti. Nessun medico pero’ mi ha parlato di interventi ne’ di terapie di recupero. Fatto sta... continua >>
è che peggioro di anno in anno, rapporti sessuali quasi impossibili, dolori alle gambe e sensazione di ottundimento mentale che svanisce non appena eseguo il mio solito enteroclisma della durata di 1 ora circa. Domanda: esiste una soluzione ai miei problemi? Come posso affrontare una gravidanza in simili condizioni?
una situazione tanto complessa non può essere sbrigata in poche righe e senza un incontro
Prof. Francesco Domenico Capizzi

medicazioni
14 Set 07 - Roberto, 33 anni (id: 64929)
  Ho una cisti sebacea suppurata nella schiena.Stamattina mi sono rifiutato di farla asportare in quanto non ho avuto fiducia nel medico che avrebbe dovuto fare l’intervento.Non ho ricevuto informazioni precise in merito all’asportazione e alla riabilitazione.Da quello che ho capito,mi avrebbero fatto l’anestesia e asportato il tutto;mi è stato riferito che avrei avuto un buco che sarebe scomparso nel giro di tre mesi e che nel mentre avrei dovuto effettuare le medicazioni e non avrei più potuto fare la doccia.Vi chiedo la cortesia di fornirmi maggiori dettagli,in particolare:1)avrei ripercussioni per il lavoro (sono impiegato nella P.A.),per la guida della macchina,per l’attività sportiva (te... continua >>
nnis e corsa);2)è doloroso;3)si può asportare anche se è visibilmente infiammata;4)le medicazioni in cosa consistono e se è necessario farle fare da un medico;5)è vero che non potrei farmi la doccia per 3 mesi;6)potrebbe riformarsi.Vi ringrazio per la Vostra attenzione e per il Servizioche Offrite. Cordaili saluti
ne parli con il suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

dolori
13 Set 07 - Simona, 25 anni (id: 64885)
  Buon giorno dottore,da qualche mese avverto dei dolori nel petto. La cosa mi preoccupa un po’ visto che durano da 6 mesi. In tutto questo tempo ho fatto varie visite: 4 ecg, ecg da sforzo, ecocardiogramma, analisi del sangue, radiografia del torace e tutti sono venuti bene. Poi ho fatto pure la gastroscopia. Ho la gastrite cronica. 6 mesi fa ho preso x una settimana 3 anti-infiammatori al giorno perché mi faceva male il braccio sinistro. E da allora che sento questi dolori nel petto che a volte sono come brucciori o fite. I dolori durano poco e sono sempre diveri, ma sono fastidiosi. Il mio medico di base diceva che forse ho una lesione all’esofago,ma alla gastroscopia non si è visto niente.... continua >>
Ho seguito una cura con NEXIUM E MAALOX,ma i dolori continuano.E’ qualcosa di grave? Che potrei fare per far smettere questi dolori? La ringrazio tanto. Cordiali saluti.
si affidi al suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi


Da 2259 a 2274 di 4196