Sei in: Medico on-line > Chirurgia Generale

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Generale
Referenti

ultimo aggiornamento 20/05/2010
 
Aree tematiche

    L’ Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni risponde alle domande inerenti :
  • Chirurgia della mammella
  • Chirurgia della tiroide, delle paratiroidi e del surrene
  • Chirurgia di giorno (day surgery)
  • Chirurgia del pancreas, della colecisti e delle vie biliari
  • Chirurgia dei tumori dello stomaco, dell’intestino e del colon-retto
  • Chirurgia Mini-invasiva Laparoscopica e Robotica

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 1/02/2006
Invia la tua domanda
- Prof. Francesco Domenico Capizzi ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
prolasso
15 Set 07 - annarita, 46 anni (id: 64986)
  Gentile Dottore per dolori al colon il medico mi ha prescritto la colonscopia da cui è risultato di avere il prolasso rettale mi hanno consigliato di fare una defecografia.Mi hanno fatto la cistografia-tenue-seriato-defecografia-colpografia.L’esito è moderato prolasso del pavimento pelvico posteriore a riposo che si accentua durante evacuazione.Segni di prolasso mucoso rettale durante la fase evacuativa con formazione di rettocele anteriore e inversione di parete anteriore.Minimo residuo rettale al termine dell’evacuazione.Vorrei sapere cosa fare e a chi rivolgermi per sapere le mie condizioni di salute.
ne parli con il suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi


ernia iatale
14 Set 07 - renato, 59 anni (id: 64960)
  La prego gentilmente di indicarmi una dieta alimentare inquanto, essendo affetto da ernia iatale e da sintomi dolorosi allo sterno per niente idifferenti,credo sia opportuno insieme all’uso di cura a base di PANTECTA 20,(cura sottoscritta dal mio medico curante)e mi consigli se cura in oggetto fosse non idonea,di alimentarmi in maniera alquanto corretta anche in base alla mia eta’ (59)con il peso di kg 66.Rimanendo in attesa di un suo cortese riscontro Le porgo i miei piu’ cordiali saluti. Savarino Renato
Esiste una serie di consigli comportamentali (ridurre il peso, elevare la testiera del letto, passeggiare dopo la cena, evitare busto e abiti troppo stretti) e alimentari (pasti piccoli e frequenti, ridurre i grassi, evitare spezie e bevande gassate, evitare l’eccesso di alcool, la menta, il cioccolato, il caffe, il te, il succo di pomodoro) che insieme ai farmaci possono migliorare il reflusso e lì’esofagite. Se il problema persiste, è utile una visita chirurgica per l’eventuale correzione dell’ernia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

polipo
14 Set 07 - Gianni, 60 anni (id: 64954)
  A seguito situazioni di TENESMO RETTALE ho effettuato colonscopia in data 8.8.2007. A livello giunzione RETTO-SIGMA terzo superiore del retto individuato POLIPO SESSILE a superficie papillata colore rosa-biancastro di cm 3,2x2,2. Eseguita POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA CON ANSA ENDOSCOPICA A FRAMMENTI MULTIPLI. Diagnosi a seguito esame istologico: "ADENOMA VILLOSO CON DISTRETTUALE DISPLASIA GHIANDOLARE SEVERA (ALTO GRADO); NON VALUTABILE IL LIMITE DI RESEZIONE ENDOSCOPICA" . Chiedo:1- E’ NECESSARIA OPERAZIONE CHIRURGICA CON RESEZIONE DEL TRATTO INTERESSATO DALLA FORMAZIONE POLIPOIDE? COSA SI CONSIGLIA? 2- L’INTERVENTO PUO’ ESSERE EFFETTUATO IN LAPAROSCOPIA? 3)QUALI POSSONO ESSERE LE POSSIBILI ... continua >>
COMPLICANZE E GLI "EFFETTI INDESIDERATI" IN CASO DI INTERVENTO CHIRURGICO" 4) SE NON SI OPERA OGNI QUANTO TEMPO BISOGNA EFFETTUARE I CONTROLLI (COLONSCOPIA E BIOPSIA)? Grazie per la risposta e la squisita cortesia
si tratta di questioni delicate. Ho necessità di prendere visione della documentazione intera
Prof. Francesco Domenico Capizzi

cslcoli di bilirubina
14 Set 07 - daniela, 37 anni (id: 64952)
  salve cosa significa "calcoli di bilirubina?". grazie
E’ la sostanza da cui sono formati. Non posso dilungarmi oltre, perchè questo servizio mira a dare consigli o risolvere dubbi, non a sostituirsi a un trattato medico o a un’enciclopedia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

problemi
14 Set 07 - Mara, 23 anni (id: 64933)
  Soffro fin dall’infanzia di stipsi cronica peggiorata sempre di piu’ col passare degli anni. Ho fatto vari esami, tra questi la manometria ano-rettale, 2 defecografie a distanza di 4 anni e un clisma opaco. I risultati delle defecografie sono stati: rettocele di 5 cm, ipertono della fionda pubo-rettale, prolasso mucoso rettale interno, iniziale invaginazione del retto medio nel retto distale, iniziale enterocele. Il risultato del clisma opaco: flessure in sede; piuttosto allungato, atteggiato a festone il colon traverso. Il medico di base vedendo la lastra ha detto che il mio colon fa dei percorsi contorti. Nessun medico pero’ mi ha parlato di interventi ne’ di terapie di recupero. Fatto sta... continua >>
è che peggioro di anno in anno, rapporti sessuali quasi impossibili, dolori alle gambe e sensazione di ottundimento mentale che svanisce non appena eseguo il mio solito enteroclisma della durata di 1 ora circa. Domanda: esiste una soluzione ai miei problemi? Come posso affrontare una gravidanza in simili condizioni?
una situazione tanto complessa non può essere sbrigata in poche righe e senza un incontro
Prof. Francesco Domenico Capizzi

medicazioni
14 Set 07 - Roberto, 33 anni (id: 64929)
  Ho una cisti sebacea suppurata nella schiena.Stamattina mi sono rifiutato di farla asportare in quanto non ho avuto fiducia nel medico che avrebbe dovuto fare l’intervento.Non ho ricevuto informazioni precise in merito all’asportazione e alla riabilitazione.Da quello che ho capito,mi avrebbero fatto l’anestesia e asportato il tutto;mi è stato riferito che avrei avuto un buco che sarebe scomparso nel giro di tre mesi e che nel mentre avrei dovuto effettuare le medicazioni e non avrei più potuto fare la doccia.Vi chiedo la cortesia di fornirmi maggiori dettagli,in particolare:1)avrei ripercussioni per il lavoro (sono impiegato nella P.A.),per la guida della macchina,per l’attività sportiva (te... continua >>
nnis e corsa);2)è doloroso;3)si può asportare anche se è visibilmente infiammata;4)le medicazioni in cosa consistono e se è necessario farle fare da un medico;5)è vero che non potrei farmi la doccia per 3 mesi;6)potrebbe riformarsi.Vi ringrazio per la Vostra attenzione e per il Servizioche Offrite. Cordaili saluti
ne parli con il suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

dolori
13 Set 07 - Simona, 25 anni (id: 64885)
  Buon giorno dottore,da qualche mese avverto dei dolori nel petto. La cosa mi preoccupa un po’ visto che durano da 6 mesi. In tutto questo tempo ho fatto varie visite: 4 ecg, ecg da sforzo, ecocardiogramma, analisi del sangue, radiografia del torace e tutti sono venuti bene. Poi ho fatto pure la gastroscopia. Ho la gastrite cronica. 6 mesi fa ho preso x una settimana 3 anti-infiammatori al giorno perché mi faceva male il braccio sinistro. E da allora che sento questi dolori nel petto che a volte sono come brucciori o fite. I dolori durano poco e sono sempre diveri, ma sono fastidiosi. Il mio medico di base diceva che forse ho una lesione all’esofago,ma alla gastroscopia non si è visto niente.... continua >>
Ho seguito una cura con NEXIUM E MAALOX,ma i dolori continuano.E’ qualcosa di grave? Che potrei fare per far smettere questi dolori? La ringrazio tanto. Cordiali saluti.
si affidi al suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

ca sigma
13 Set 07 - GIOVANNA, 59 anni (id: 64883)
  SI PUO’ GUARIRE DOPO INTERVENTO CHIRURGICO DI CARCINOMA AL SIGMA STADIO 3?
E’ certamente possibile, con cure ottimali (chirurgia, terapie associate e periodico e accurato follow-up oncologico). Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

interventi
13 Set 07 - Silvano, 43 anni (id: 64853)
  Egregio Prof. , Emorroidi di 4° grado 2004 emorroidectomia sec. Longo, Prolasso muco emorroidiario recidivo 2005 prolassectomia retto-rettostomia e recesso di polipo per neoformazione rettale Visita Prof. Longo: sindrome da ostruzione fecale da invaginazione rettale. Si consiglia intervento di resezione con tecnica di STARR 2006 Defecografia esclude rettocele ed invaginazione. Non reperti compatibili con enterocele. 2007 Colonscopia non mostra lesioni patologiche fino all’ileo distale, esaminato per circa 5 cm. Esiti cicatriziali di intervento di emorroidectomia. Ho gavoccioli che fuoriescono al momento della defecazione e in parte rientrano spontaneamente. Le fec... continua >>
i sono morbide, lamento frequente diarrea dopo i pasti e la necessità di evacuare più volte (mancanza di colecisti, stress o altre cause ?) che peggiora la situazione. Anche piccoli sforzi fanno fuoriuscire i gavoccioli. Questa situazione compromette la qualità di vita e la mia professione. Mi trovo spesso all’estero senza la possibilità di usufruire del bidè dopo la defecazione (attività sedentaria, molte ore in auto). I due interventi già eseguiti compromettono un altro intervento definitivo? Quale tecnica è consigliabile? MILLIGAN MORGAN, STARR, HAL doppler, THD, Crioterapia, Un ulteriore intervento può comportare rischi come incontinenza, sanguinamenti, attività sportiva, eccc?
senza un esame obiettivo, il suo ascolto e la analisi della documentazione non sono in grado di sciogliere i suoi quesiti
Prof. Francesco Domenico Capizzi

biopsia
12 Set 07 - daniela, 37 anni (id: 64792)
  gentile dottore da una settimana mi sono operata alla coliciste in laparoscopiatutto è andato bene tranne che durante l interventohanno evidenziato una neoformazione epatica che è stata sottoposta a biopisia escissionale.in un esame che hanno fatto loro mi hanno detto che è risultato negativo ma visto che ancora sto aspettando l esito della biopisia quanto mi posso fidare della risposta datami subito dopo l intervento?perchè le mie "pietre"erano nere? grazie
Penso che se i medici la hanno tranquillizzata non sarà stato un caso, ma sono anche sicuro che dopo l’esame istologico anche lei si tranquillizzerà del tutto. Le pietre erano nere perchè si trattava di calcoli di bilirubina.Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

linfonodo
12 Set 07 - DANIELA, 28 anni (id: 64787)
  GENTILE DOTTORE DUE ANNI FA HO SCOPERTO DI AVERE UN LINFONODO LATERO CERVICALE SX DIAGNOSTICATO COME REATTIVO NONOSTANTE LE ANALISI DEL SANGUE ERANO NEGATIVE QUALCHE MESE FA HO RIFATTO L’ECOGRAFIA: PRESENZA DI DUE LINFONODI LATERO CERVICALI SX DI 17*4 E 18*5 MM, AUMENTO VOLUMETRICO IN TOTO DELLA TIROIDE DIAM ANT POST DI MM 18, LOBO SX CON DIAM ANT POST DI MM 16, ANALISI DEL SANGUE: TAS 398, FT3 2.6, FT4 1.1, TSH 1.2, MPV 8.9, NEUT 53.1, LYMPH 3508, MONO 7.8, NEUT 2.74, LYMPH 1.84, MONO 0.40, TUTTO IL RESTO NELLA NORMA. VORREI TANTO SAPERE COME COMPORTARMI DA PREMETTERE CHE UNO DEI LINFONODI NON E’ MOBILE E SONO DUE ANNI CHE NON DIMUNUISCE IN ATESA DI UNA SUA RISPOSTA LA RINGRAZIO ANTICIPATAM... continua >>
ENTE
non ho elementi di giudizio
Prof. Francesco Domenico Capizzi

biopsia mammaria
11 Set 07 - gallomaria, 58 anni (id: 64769)
  ho fatto un ecografia mammaria bilaterale ed il riferto è questo: Mammelle in evoluzione adiposa. a sinistra, al confine tra i quaranta esterni, formazione nodulare grossolanamente ovoidale, con calcificazioni dismorfiche incluse. La sua parte più anteriore forma rotondeggiante con biometria di circa 8 mm: a tale livello si segnala qualche piccolo spot vascolare intranodulare. Si consiglia eseguite agoaspirato ecoguidato. Volevo sapere se è molto preoccupante e se è molto grande e se mi potete consigliare su cosa fare e a cosa posso andare incontro! Grazie dottore e buona serata!
Si tratta di una lesione mammaria che, viste le caratteristiche radiografiche, merita di un ulteriore approfondimento diagnostico. E’ comunque molto piccola e questo, in qualsiasi caso, è positivo per lei. Quanto a cosa potrà andare incontro, dipenderà dall’esito dell’agoaspirato. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

rettorragia
11 Set 07 - andrea, 58 anni (id: 64738)
  buongiorno soffro da diversi anni di fasi alterne di perdite anali di sangue dopo la prima defecazione; certe volte queste perdite sono abbondanti con sgocciolamento altre volte di minore intensità. Ho periodi di remissione del problema, come adesso, che sono diversi mesi ch non mi si ripresenta. Ho fatto una anoscopia ma le emorroidi non sembrano la causa del mio problema. A cosa posso attribuirlo. Grazie
bisogna visitarla, esaminare la documentazione, decidere se procedere negli accertamenti e impostare una terapia se necessario.
Prof. Francesco Domenico Capizzi

lesioni
10 Set 07 - luciana, 54 anni (id: 64694)
  Ill.mo Professore, La ringrazio per aver risposto alla mia domanda, informandomi che è possibile che un endoscopista non si accorga di aver provocato una lacerazione al sigma, infatti è accaduto. Le chiedo se cortesemente può indicarmi l’esistenza di una statistica, oppure una percentuale delle possibilità. La ringrazio per la Sua cortesia e Le porgo cordiali saluti Luciana B.
non sono a conoscenza
Prof. Francesco Domenico Capizzi

intervento
10 Set 07 - anna, 54 anni (id: 64690)
  Gentilissimo Dottore, sono stata operata una settimana fa laparoscopia. Ora sono già un paio di volte che si manifestano improvvisamente dolori fortissimi alla pancia, verso il reno sinistro, dolori simili a coliche che mi lasciano senza forze. Devo preoccuparmi il dottore che mi ha operata mi ha fatto fare, escludendo qualcosa, un eco, ma non sò che tipo di eco ho fatto domani farò delle analisi. Devo preoccuparmi ?? Grazie per la Sua attenzione la saluto cordialmente Anna.
non ho alcun elemento di giudizio
Prof. Francesco Domenico Capizzi


Da 2259 a 2274 di 4188