Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
13 Lug 10 - Marco, 41 anni (id: 109420)
  Buongiorno, qualche mese fa mi è stata diagnosticata una grossa ernia discale medio laterale destra a livello L5-S1 che, comprimendo la radice S1 dx, mi provocava una forte sciatica destra. Il neurochirurgo mi ha consigliato di fare, prima di eventuale intervento chirurgico, la terapia del dolore con infiltrazioni peridurali. Il dolore sciatico è passato, anche se permane qualche fastidio soprattutto alla schiena (posso fare degli sforzi limitati; scopare ad esempio la casa mi provoca degli indolenzimenti). Messo al corrente della mia nuova situazione, il neurochirurgo mi ha consigliato una nuova RMN. Lesito della RMN ha confermato sostanzialmente la stessa situazione che aveva a suo te... continua >>
mpo provocato la sciatica (cè tuttora una compressione della radice S1 dx). Ieri, alla visita di controllo durante la quale gli ho fatto vedere lultima RMN eseguita, il neurochirurgo ha tuttavia escluso (almeno per il momento) lintervento, in quanto ha sottolineato che si opera solo se cè dolore. Cosa ne pensa? Potrebbe ritornarmi la brutta sciatalgia iniziale? Posso far qualcosa tramite la perdita di peso ed il nuoto? Grazie. Saluti mf
Conviene di solito operare in fase dolorosa o se il pz non è più in grado di svolgere le normali attività quotidiane
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
13 Lug 10 - Fiore, 50 anni (id: 109417)
  Gent. dottore mi è stata diagnosticata redentemente una fibromialgia (ricorrenti episodi di emicrania(3/4 v al mese) dolori diffusi soprattutto alle braccia e spalle). Ho effettuato una R.M. colonna cervicale dove si rileva in corrispondenza dello spazio C5 C6 la formazione di una ernia discale laterizzata a sinistra che coinvolge lorigine del canale di coniugaziobe ove entra i contatto con al radice C6 sinistra. Concomitano fenomeni ossteocondrosici del tipo 2 di Modic. Il midollo cervicale conserva dimensioni e morfologia norali e nel suo contesto non risultano aree di alterato segnale. Anche secondo lei l’unico rimedio è solo lintervento chirurgico? In attesa la ringrazio
Direi di si’, le dimensioni dell’ernia appaiono considerevoli, completi comunque gli esami con elettromiografia per verificare una eventuale compressione radicolare
Dott. Eugenio Pozzati

gliosi
12 Lug 10 - luigi, 57 anni (id: 109401)
  Ho effettuato una risonanza magnetica al cervello perche da tempo soffro di forte giramenti di testa sono state effettuate le tecniche dello TE. TSE e TIR per acquisire immagini T1 e T2.Si rileva la presenza di aree iperintense in T2-DP e FLAIR nella corona radiata bilateralmente da gliosi su base vascolare.Il sistema ventricolare sovratendioriale e di normale morfologia e dimensioni.Gli spazi subaracnoidei sono nei limiti.Fossa posteriore morfologicamente nella norma.Si segnala una pseudocisti infiammatoria nel seno mascellare di destra.Vorrei sapere cosa significa e se quello che hanno riscontrato ha niente a che fare con i giramenti di testa.Ho anche effettuato una visita specialistica d... continua >>
allotorino ma non ha riscontrato nulla. La ringrazio per una sua eventuale risposta.
Nulla di particolare, si tratta di un comune riscontro in RMN per il fisiologico invecchiamento cerebrovascolare
Dott. Eugenio Pozzati

idromielia
12 Lug 10 - Adriana, 57 anni (id: 109397)
  Gentile Dottore, dopo Risonanza Magnetica, in seguito a presunta labirintite, lesito è stato: (...alterazioni vascolari da sofferenza del microcircolo.....). In sede intramidollare,si documenta formazione simil-fluida a morfologia ovalare con estensione longitudinale di cm 4,5 circa posta posteriormente ai soma vertebrali C3-C4-C5 e parzialmente di C6. Lalterazione nel piano assiale raggiunge diametro di mm 10x7 circa e si localizza nella porzione centrale del midollo spinale. Non si documentano alterazioni di segnale del midollo spinale circostante né impregnazioni di significato patologico. Tale reperto è compatibile con cavità idromielica. Inutile dire che non ho capito nulla.. Può aiutar... continua >>
mi ad avere le idee più chiare per favore? Grazie mille.
E’ una cavità midollare a contenuto liquorale, per il momento non chirurgica, ma che bisogna seguire nel tempo con RMN per verificarne una eventuale evoluzione
Dott. Eugenio Pozzati

instabilità
12 Lug 10 - francesca, 60 anni (id: 109392)
  A seguito esportazione ernia con intervento chirurgico di laminectomia e flavectomia sinistra effettuato in data 29/12/2008, si è creato tessuto fibro-cicatriziale post chirurgico.Risultato RM: A l5s1 il disco intersomatico mostra spessore ridotto, non si apprezzano recidive erniarie,la radice l5 di sinistra nel suo decorso pre e intra-foraminale risulta contenuta a fatica, in perte per una protusione discale ad ampio raggio di curvatura con parziale sviluppo intraforaminale, in parte per una componente di tessuto fibro cicatriziale post chirurgo, libera da compressioni estrinseche rimane lemergenza delle radici S1. Ildiametro sagittale del canale rientra nella norma, normalela conformazione... continua >>
del cono midollare.Dopo intervento adesiolisi, ho ancora dolore nervo sciatico , la schiena è come se non riuscisse più a reggermi, così faccio un ora in piedi e una sdraiata sul pavimento, seduta su di una sedia non riesco per mezzora di fila. Da cosa puo dipendere???? Tutto questo è veramente invalidante.Ringrazio anticipatamente per lacortese risposta
Bisogna verificare se si è creata una instabilità lombare, e si dovrebbe già capire dalla RMN: esegua comunque un rachide lombare in dinamica
Dott. Eugenio Pozzati

RMN
12 Lug 10 - domenico, 78 anni (id: 109391)
  MI E’ STATO RISCONTRATO DOPO RM LOMBO SACRALE E DORSALE A LIVELLO DELL’EMISOMA DX DI L2 UN AREA FOCALE IPERINTENSA IN T2 E DISOMOGENEAMENTE IPOINTENSA IN T1 DA VALUTARE CON ESAME TC MIRATO. VORREI SAPERE DI CHE COSA SI TRATTA. GRAZIE CORDIALI SALUTI DOMENICO
Manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

trigono
12 Lug 10 - roberto, 44 anni (id: 109387)
  HO FATTO UNA RISONANZA GRANIO ET .ENCEFALITICO ,E MI HANNO DIAGNOSTICATO UNA LIEVE ASIMMETRIA DEI TRIGONI VENTRICOLARI LIEVEMENTE MAGGIORE DEL TRIGONO DI DESTRA. TENUE DISOMOGENEITà DI SEGNALE DELLA SOSTANZA BIANCA SOVRATENTORIALE,DA SEGNI INIZIALI DI SOFFERENZA IPOPERFUSIVA CRONICA.LE CHIEDO GENTILMENTE SE PUò SPIEGARMI IN PAROLE SEMPLICI CHE COSè ,SE MI DEVO PREOCUPARE ,E CHE COSA DEVO FARE PER NON PEGIORARE ,SONO UNA PERSONA CARDIOPATICA, E MOLTO STRESSATA ,E SOFRO DI DEPRESSIONE.LA RINGRAZIO MOLTISSIMO DELLA SUA RISPOSTA LASPETTO CON IMPAZIENZA GRAZZIE MILLE.
Si tratta di normali variazioni anatomiche e di iniziale vasculopatia cerebrale cronica
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
12 Lug 10 - Rita, 35 anni (id: 109385)
  Salve, dopo un’esame condotto con sequenza SE e TSE, pesate in T1 e in T2, su piani di scansione assiali e sagittali, mi hanno riscontrato in L1-L2 e in L4-L5 modeste protusioni discali posteriori e in L4 e L5 è presente una piccola ernia discale posteriore mediana sottolegamentosa che contatta marginalmente le tasche radicali di S1. Inoltre alterato segnale dei dischi intersomatici in L1-L2 e a livello degli ultimi due spazi per fenomeni degenerativi con ipointensità nella sequenza a TR elevato per perdita del contenuto idrico del nucleo. Nei limiti della norma le dimensioni del canale vertebrale. Il cono midollare ha normale morfologia e segnale senza compressioni estrinseche. Piccoli ang... continua >>
iomi in D12 e L3. Conclusioni: piccola ernia discale posteriore L5-S1, modeste protusioni discali posteriori L1-L2 e L4-L5. Vorrei un suo parere sul mio caso, se è risolvibile con un intervento o con cure specifiche ed inoltre gli angiomi che tipo di problema possono rappresentare per la mia schiena? Svolgo un lavoro abbastanza impegnativo, più di 8 ore in piedi. Grazie della sua gentile attenzione e, nell’attesa di una Sua risposta la saluto cordialmente.
Manca la clinica, ma non sembra una situazione chirurgica
Dott. Eugenio Pozzati

RMN
11 Lug 10 - IOLANDA, 44 anni (id: 109368)
  HO FATTO RISONANZA MAGNETICA CON CONTRASTO SONO RISULTATI DUE FOCOLAI SOTTOCORTICALE SU BASE MICROANGIOPATICA CRONICA.COSA SIGNIFICA? GRAZIE
Manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

artrosi
10 Lug 10 - Lucia, 54 anni (id: 109364)
  note spondilosiche di modico grado un pò meno ampi che di norma gli spazi intersomatici a livello dei quali le strutture discali nelle sequenze T2risultano diffusamente ipointense per fenomeni degenerativi di disidratazione.conservata la normale ampiezza del canale vertebrale.non segni di vere e proprie ernie discali.piccole protrusionediscale mediana si notano alivello degli spazi intersomaticicon modesta impronta sull’asstuccio durale.sulle facce contrapposte dei metameri lombari medio superiori,piccole immagini di ernie intraspongiose. nella norma il cono midollare e la cauda.cisti aracnoidee a livello sacrale. questo è il mio esito rmn colonna lombare.accuso parastesie ai glutei dolori ... continua >>
muscolari e dopo essermi presa per ipocondriaca e fobica dal mio medico di base mi sono fatta fare questo esame di mia iniziativa!per lui dovevo fare solo ginnastica!...sono molto arrabbiata comunque ora andrò da un neurochirurgo speriamo bene!mi può anticipare qualcosa ?perchè sono preoccupata!la ringrazio anticipatamente!cordiali saluti!spero in una sua risposta!buona serata!
La RMN dimostra degenerazione discoartrosica senza apparente indicazione chirurgica, le cisti aracnoidee sacrali non hanno particolare valore patologico
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
10 Lug 10 - omero, 31 anni (id: 109349)
  Da circa un anno che mi hanno riscontrato: IN L4L5: minuta erniazione discale mediana sottoligamentosa,che impronta lievemente il sacco durale. In L5S1: piccola erniazione discale mediana-paramediana bilaterale,con maggiore salienza a dx. Fatte le varie terapie i quotidiani mal di schiena ie i dolori alle natiche e dietro le coscie persistono. Dovrei prendere in considerazione un intervento? Se si qual’è il più adatto? Grazie cordiali salati. Omero
Non sembra chirurgico, comunque per una indicazione operatoria bisogna vedere la RMN
Dott. Eugenio Pozzati

discopatia
9 Lug 10 - carmen, 45 anni (id: 109340)
  egregio Dr.Pozzati mi rivolgo a lei con una domanda sperando di cuore avendo una risposta rassicurante,da cca un anno acuso vari sintomi in tutte le parti del corpo,ovvunque con dolori invalidanti,articolari diffuse tutto il mio scheletro.e crepitti ovvunque fortissimi. ho effetuato tantissimi esami fisiologici clinici con esiti negativi tranne la vit D e quindi ho ipovitaminosi d in cura con dbase 25.000 da 5 mesi,ulteriormente la mia situazione fisica sta peggiorando. in seguito ad un emg si e riscontrato una sofferenza pluriradicolare c6 c7 sin edx .effetuando una RMN colonna cervicale consiglita dal neurologo con esito oggi 09/07/2010 che scrive cosi:tratto cervicale sostanzialmente in ... continua >>
asse.rettilineizzazione della fisiologica lordosi, con tendenza allinversione cifotica ad ampio raggio.nel contesto del corpo di C2 nei piani paramediani ed anteriori di destra angioma vertebrale con diametro di un centimetro.nelltratto C4 e C7 iniziali notte spondilosiche con associate delicate salienze discali mediane-paramediane con lieve impronta sulla perete ventrale del sacco duralle;coesiste parziale impegno dei dischi allingresso dei forami di coniugazione,fatto piu significativo ai passaggi compresi nelltratto C4-C6 non essendo possibile escludere conflitto disco-radicolare. devo veramente stare tranquilla???? grazie infinite!
Nulla di chirurgico, solo alterazioni degenerative artrosiche
Dott. Eugenio Pozzati

cefalea
9 Lug 10 - aquilina, 62 anni (id: 109331)
  ho fatto risonanza magnetica nucleare della colonna risonanza magnetica del cervello e del tronco encefalici angio-rm distretto vascolare intracranico.dagli esiti di questi esami il mio dott. di base mi ha riferito che ho delle formazioni angiomatose a carico di c4,c7 e d2.il tutto visto che soffro da parecchi anni di artrite mi provoca dolori lancinanti alla testa nonche male al collo.il tutto cerco di combatterlo con fiale di toradol. quale sarebbe la soluzione ideale al mio problema oltre che andare da un ortopedico non so proprio come comportarmi. grazie della sua disponibilita .
Gli angiomi vertebrali non c’entrano con il mal di testa, si rivolga a un neurologo
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
9 Lug 10 - emanuela, 44 anni (id: 109315)
  Gentile Dottore ho eseguito una rm cervico dorso lombare ed il responso è il seguente:"Riduzione daltezza del disco intervertebrale C5 C6 con allo stesso livello modesta impronta sullo spazio sotto aracnoideo anteriore leggermente prevalente in sede medianna in relazione a barra disco osteofitaria con importante componente molle.In corrispondenza del tratto lombare ipolucentezza nelle immagini dipendenti dal T2 degli ultimi 2 dischi intervertebrali in relazione a fatti degenerativi.Minimo bulgin discale L5-S1.Angiomi ossei multipli del tratto lombare e dorsale.Può darmi gentilmente una spiegazione del referto? Grazie
Non riferisce i suoi disturbi, un referto significa poco
Dott. Eugenio Pozzati

frattura
8 Lug 10 - MARIA, 38 anni (id: 109295)
  Salve dottore ho 38 anni e a causa di un incidente tre mesi fa ho riportato una pluri frattura della vertebra L1 con un grossolano frammento nel canale midollare .Mi viene effettuato un intervento di riduzione e stabilizzazione per via posteriore consistema uss synthes in titanio -barre e viti peduncolanti fra la th12 e L2. Adistanza di tre mesi porto ancora il tutore. Dalle ultime radiografie esce un restringimento del canale midollare , frattura in fase di consolidazione e poi scoliosi, cifosi ,spondilosi e via di seguito . Inoltre in ospedale mi e stato detto che ho corso seriamente il rischio paralisi . adesso faccio fisiokinesi terapia agli arti inf . Vorrei premettere che a causa di ... continua >>
diversi cicli di menopausa farmacologica per curare l endometriosi adesso sono affetta da osteoporosi. Adesso la mia domanda e guariro del tutto? Dovro cambiare tenore di vita visto che il mio lavoro e pesante?La ringrazio anticipatamente.
La sua situazione non sembra compatibile con un lavoro pesante
Dott. Eugenio Pozzati


Da 2383 a 2398 di 3466