Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
31 Mag 10 - Lina, 57 anni (id: 107979)
  Buongiorno, da una RM rachide cervicale mi è stato diagnosticato. Alteraioni morfologiche e strutturali di tipo degenerativo spondilosico osteocondrosicoa a caraico dei netameri esaminati e atrossico a livello delle articolazioni interapofisarie. A livello dello spazio intersomatico C4-C5 e C6-C7 presenza di protrusione discale ad estrinsecazione centrale. A livello C5-C6 presenza di protrusione globale discale posteriore. Angioma del corpo di C5. Il midollo nel tratto esminato non presenta alterazioni patologiche. Sono preoccupata il mio medico ha detto che sono in cattive condizioni e di preoccuparmi per langioma. Sono veramente preoccupata. Tra laltro ho fatto LRm peruna insistente blefe... continua >>
rite che non riesco a risolvere e preciso che sono condizionata da protesi mobile sup.e inf. da oltre 20 anni. Puo incidere su tutto cio? Cosa posso fare? Spero di avere Vostre notizie prima possibile. Distinti Saluti. Lina
Non descrive i suoi sintomi, non posso risponderle
Dott. Eugenio Pozzati


discopatia
30 Mag 10 - antonella, 47 anni (id: 107970)
  buongiorno dottore, volevo chiedere se una discopatia cervicale e una malattia progressiva o degenerativa, o non si peggiora? ci sono delle terapie di aiuto o e un problema da risolvere solo chirurgicamente? grazie per la suo cortesia
Dipende dall’entità dell’ernia e dalla sintomatolgia
Dott. Eugenio Pozzati

epilessia
30 Mag 10 - Claudio, 45 anni (id: 107969)
  Gent.le Dottore vado a descrivere il mio problema: In passato ho avuto due crisi epilettiche; da allora (circa 27 anni fa) ho assunto farmaci preventivi. Gli episodi non si sono più verificati. Lo scorso anno dopo alcuni esami mi è stato diagnosticata una rara malattia genetica (sindr. Kennedy ). Come esame preventivo mi è stato prescritto esame RM encefalo con M.D.C.; dalla stessa viene testualmente indicato: "Presenza di alcuni piccoli esiti gliotici su base vascolare in sede biemisferica con studio in diffusione negativo...". Volevo sapere se quanto indicato è compatibile con le patologie sopradescritte. La ringrazio anticipatamente per la risposta che potrà darmi.
Non è un problema neurochirurgico, si rivolga a un neurologo
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
30 Mag 10 - elena, 51 anni (id: 107967)
  da 5 ani soffro di discopatia del rachide condropatia ^poliartrozi ^due ani fa o fatto una lombosciatica ^e^la RM colonna lombo sacrale :al passaggio L4_L5 conservati lo spessore ed il segnale del disco interposto ;che presenta protrusione postero _laterale sinistra ;con partiale occupazione del recesso laterale corrispondente e lieve impronta sul sacco durale :puoi la RM anca sinistra :modesto versamento articolare e^apprezzabile in sede coxofemorale bilateralmente :si segnala minima iperintensita ^di segnale a ridosso dell^inserzione dei muscoli gluteia livello del gran trocantere bilateralmente con reperto apparentemente piu evidente a destra .sono stata ricoverata per vertigini e parapa... continua >>
rezi in malattia disimmune del sistema nervoso centrale .la ricerca delle bande oligoclonali e rizultata negativa .la RM cerebrale direta dopo un mese ha evidenziato una neta riduzione delle lesioni sovra e sottotentoriali .Ora lamenta dolore all,anca sinistra e gamba con formicoli all,gamba destra e^alla palpazione della reg.Dorso Lombare si riscontra dolore vivo ,nocturno .Grazie di un consiglio .
Non credo che vi sia una indicazione chirurgica per quanto riguarda l’ernia, per l’anca deve rivolgersi ad un ortopedico
Dott. Eugenio Pozzati

angioma
30 Mag 10 - amedeo, 41 anni (id: 107960)
  in seguito a numerose sincopi e relativi ricoveri ho effettuato una risonanza magnetica con mezzo di contrasto che ha evidenziato una anomalia venosa in sede cerebellare destra. che significa? devo fare ulteriori accertamenti neurologici? Nell’attesa di una vostra cortese risposta porgo distinti saluti.
E’ una anomalia di sviluppo venoso congenita: non vi sono indicazioni chirurgiche . RMN fra 2 anni Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria Bologna
Dott. Eugenio Pozzati

discectomia
30 Mag 10 - carlo, 32 anni (id: 107959)
  buon giorno e scusi il disturbo inanzitutto, io è da ormai 4 mesi che convivo con dolori al collo e alla spalla che scendono fino alla mano dalla parte dx, ultimamente nei momenti più forti di dolore sto veramente male il mio dottore finalmente dopo mesi di antidolorifico e vertiserc per i forti giramenti di testa si è deciso a farmi fare una rmn dalla quale è risultato: perdita della fisiologica lordosi, protrusione posteriore disco.osyeofitaria a c5/c6 con impronta degli spazi subaracnoidei anteriori corrispondenti e riduzione d’ampiezza dell’imbocco dei relativi forami neurali a lieve prevalenza sinistra. il mio dottore di base quando ha guardato la rmn ha detto che c’è un ernia abbastanz... continua >>
a grossa e di rivolgermi ad un ortopedico bravo, io non conosco ortopedici perchè non ne ho mai avuto bisogno grazie a dio, ma mi chiedevo se appunto prenotare la visita con un ortopedico o se secondo lei è meglio il neurochirurgo? le sembra un quadro grave il mio? tenga presente che faccio l’imbianchino e ho bisogno di risolvere al più presto questo problema xchè intacca con il mio lavoro? sperando in una sua risposta le porgo distinti saluti. dimenticavo ho 32 anni.
é’ necessario l’intervento di discectomia da parte del neurochirurgo Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

ernia dorsale
30 Mag 10 - giuseppe, 55 anni (id: 107955)
  Egregio dottore dalla RM Cervicale risulta la presenza voluminosa di ernia discale A D1-D2 paramediana destra ad estrinsecazione intraforaminale e determina compressione sul versante anteriore del midollo e sulla radice emergente. il medico curante mi a prescritto medrol 16mg e dicloreum da 150mg x sette giorni ma il dolore al petto e al torace e alla spalla e alla mano e dita condinua sempre,vorrei sapere se mi posso operare ho pure fare cure alternative.in attesa di una risposta distindi salute da Giuseppe
E necessario l’intervento chirurgico Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

cisti
30 Mag 10 - rosa, 58 anni (id: 107954)
  Buon giorno da pochi giorni ho ritirato lesito della risonanza magnetica, potrebbe per cortesia darmi il significato del mio esito, le riporto quello che cè scritto: Esame del tratto lombo-sacrale eseguito con sezioni sagittali e assiali di 4mm di spessore, senza contrasto. Immagini dipendenti da T1 e T2, ottenute con tecnica FSE e TFE. Lesame dimostra canale vertebrale di ampiezza normale. La fisiologia lordosi è conservata. Non si osservano compressioni nè alterazioni di segnale a carico del cono midollare.Lieve riduzione di significato degenerativo del segnale dei dischi intersomatici esaminati. A L3-L3 a L4-L5 modeste protrusioni discali ad ampio raggio non determinano significativ... continua >>
e compressioni delle strutture nervose. Si segnala cisti della tasca radicolare S2 dx di oltre un centimtro di diamentro senza compressioni delle strutture nervose. cè da esaeguire unoperazione o delle terapie? grazie rosa
Non indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

chiropratica
30 Mag 10 - alfredo, 64 anni (id: 107945)
  Egregio Dottore, due mesi fa mi sono sottoposto a due massaggi eseguiti da un chiropratico praticone.E stata trattata la colonna dalla cervicale alla lombare nonchè le gambe.Da quel momento ho avuto sensazioni di vertigini(ora allontanati) nonchè problemi di instabilità nel camminare.La vs. dellotorino ha escluso un problema vestibolare e indirizzato dal neurologo questi non ha evidenziato nulla di particolare tranne uno stato ansioso da stress.Da una RNM sono emerse alcune minute aree di alterato segnale,iperintense in T2 e FLAIR in sede periventricolare posteriore sx e in sede frontale al vertice di dx.Discreta dilatazione spazi subaracnoidei della volta.Un cardiologo vascolare ha escluso ... continua >>
che i miei problemi dipendano dalla claudicatio IIb di cui sono affetto.Una ecografia tiroidea è stata refertata con tiroide nella norma ed assenza di noduli o altro.Valori FT3 6,60(2,80-6,45)FT4 1.42(0,80-1,80) TSH 0,284(0,400-4,000). Giovedì p.v.sarò sottoposto a vs.endocrinologica.La mattina quando mi alzo dal letto noto un formicolio alla gamba sx(sede della claudicatio) e camminando avverto un dolore alla gluteo e caviglia sx.Secondo Lei i due massaggi energici che ho eseguito, pensa che abbiano potuto causare qualche problema serio o i problemi che lamento sono da ricollegare ad un momento di stress particolare che hanno influenzato il mio equilibrio ormonale? La ringrazio e resto in attesa di Suo cortese riscontro
Deve eseguire una RMN cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

bulging
29 Mag 10 - Romola, 67 anni (id: 107941)
  Gentile dottore, sono da piu di un mese soggetta a forti dolori di gamba e schiena. Mi è stato dato, tramite risonanza magnetica il seguente referto: "accenno a scoliosi sinistro-covessa al trato inferiore, conservata la lordosi. ... I dischi intervertebrali compresi ai vari passaggi esaminatie particolarmente al passaggio L4-L5 e L5-S1 presentano abbattimento della intensità di segnale nelle sequenze T2 perate in realzione alla degenerazione disidratativa che in L5-S1 si associa a fenomeni di ex-vaquo ed ad una riduzione dellaltezza con protuisione posteriore paramediana, parzialmente coinvolgente i recessi. Protusione posteriore paramediana destra,con impegno di entrambi i recessi e dei ... continua >>
forami di coniugazione, anche in corr. del passaggio L4_L5. I diametri della speco vertebrale appaiono lievemente ridotti in senso trasv. in corr. del passaggio L3-L4, L4-L5 e in minor misura L5-S1, anche in relazione a relativa ipertofia dei massicci apofisari da artrosi post. con ispessimento dellastuccio legamentoso giallo, conservti nel restante tratto esaminato. Regolare la cauda ed il cono,che è in sede." Il mio ortopedico ha consigliato Nicetile 500 per 40 gg, ginnastica massoterapia rachide lombosacrale e ALgix 120 per 1 poi algix 90 per 10gg. Sono reduce da 2 tumori al seno a distanza di 16 anni luno dallaltro, e possibile malfunzionamento della tiroide. Il medico curante invece sconsiglia categoricamente il nicetile. Perche? Cosa faccio? Grazie mille
Bisogna valutare direttamente la RMN per una possibile indicazione chirurgica in L4/5
Dott. Eugenio Pozzati

cuneo
29 Mag 10 - mariliana, 77 anni (id: 107933)
  cosa indica e cosa si va incontro ad una modesta deformazione a cuneo di d11
Manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

brachialgia
29 Mag 10 - rodolfo, 67 anni (id: 107928)
  Buona sera, nel mese di gennaio sono stato operato di acromioplastica alla spalla dx,dopo un periodo di fisioterapia pensavo di aver risolto il problema, invece a fine aprile ho avvertito un forte dolore al braccio dx con intorpedimento dello stesso cosi forte da ricorrere al p.s .Da quel giorno il dolore nn è sparito malgrado le cure che mi hanno dato in attesa di fare una elettromiografia...per accertarsi della situazione, ora al dolore ed all intorpedimento si è sviluppato un dolore al torace in corrispondenza del capezzolo dx che non mi lascia tregua tanto da nn farmi riposare la notte e da rendermi difficoltoso ogni respiro, cosa mi consiglia? devo aspettare fino alla data dell esame? s... continua >>
ono molto preoccupato. la ringrazio per la sua risposta
Deve eseguire RMN cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

angioma vertebrale
29 Mag 10 - antonella, 46 anni (id: 107911)
  buongiorno dottore,grazie per la risposta id107800,il medico mi ha proposto di fare anche la risonanza dorsale,prima di eseguire interventi ed ecco la risposta: si prende visione anche delle due precedenti rm cervicale e lombare:corpi vertebrali allineati sul versante post.-discreta deviazione scoliotica dx convessa.alteazioni di segnale,descritte anche in precedenti indagini,si rilevano corpo D1 e D10 quadro compatibile formazione angiomatosa.inoltre estesa alterazione di segnale che interessa totalmente il corpo D6,dismogeneamente ipointensa in T1 e iperintensa in T2 e STIR con aspetto a polizzata compatibile in prima ipotesi con angioma atipico.nel tratto medio distale note spondisoliche... continua >>
.ridotto grado idratazione dischi D3-D5-D7-D8.nei limiti i profili discali-del midollo e canale.raggi x:aspetto a polizzata corpo D6verosimile formazione angioma.appuntimento cigli somatici nel tratto medio.curva scoliosi medio dorsale dx convessa con controcurva dorsale prossimale.questa situazione puo’ portare a dolori dalla spina dorsale a dx(diciamo a livello delle scapole e n po piu giu’?) a vole ce molto bruciore, a volte sembra ci sia qualcosa che comprime tra l’osso della spina dorsale e lo spazio a fiancoa dx. sto soffrendo molto,ma sono incredula che la deformazione che ce alla cervicale porti questi disagi,ma ho sentito un neurochirurgo della mia zona e’ mi conferm questo malessere.a suo pareree e’ meglio fare altri accertamenti?grazie infinite
A questo punto,Le posso rispondere solo vedendo la RMN
Dott. Eugenio Pozzati

osteoporosi
28 Mag 10 - BRUNA, 67 anni (id: 107886)
  EGREGIO DOTTORE SCRIVO PER IL CASO DI MIA MOGLIE PER LE 2 VERTEBRE COLLASSATE DA 3 MESI 2 NEUROCHIRURGO GLI HANNO PROPOSTO DI FARE OPERAZIONE CON INDRODUZIONE DEL CEMENTO, VOLEVO SAPERE SE ANESTESIA E’ LOCALE O TOTALE, DOPO INTERVENTO SE BEN RIUSCITO DEVE INDOSSARE ANCORA IL BUSTO CHE ADESSO LO PORTA DURANTE IL GIORNO, DI QUANTO E’ LA DECENZA ABITO IN ASCOLI PICENO E VIENE UNA EQUIPE DE NEUROCHIRURGIA DELL’OSPEDALE TORRETTE DI ANCONA, GRAZIE DI UNA RISPOSTA IN MERITO NINO E BRUNA
Dipende dal tipo di "collasso" vertebrale (osteoporotico, traumatico, altro?)e dalla Tecnica chirurgica (bisogna vedere la RMN)
Dott. Eugenio Pozzati

discopatia
28 Mag 10 - patrizia, 36 anni (id: 107883)
  risultati rm cervicale e lombo sacrale cervicale:inversione della lordosi cervicale con fulcro a livello di c5-c6 ove si documenta la presenza di protrusione ad ampio raggio disco-osteofitaria a prevalenza paramediana destra che impronta il sacco durale e le radici di entrambi i lati,con riduzione del piano di clivaggio liquorale e senza evidenti segni di compressione sulla corda midollare che appare tuttavia depiazzata posteriormente nellinterno del canale vertebrale Protrusione paramediana sn ed intraforaminale omolaterale del disco c6-c7 con osteofitosi marginale che impronta la radice corrispondente riducendo in ampiezza il canale di coniugazione corrispondente Protrusioni ad ampio ra... continua >>
ggio di c3-c4 e c5-c6 Nei limiti in intensita di segnale la corda midollare. lombo s. riduzione in ampiezza dello spazio l5-s1 ove si documenta la presenza di ernia focale posteriore paramediana sn che comprime il sacco durale ed appare in contatto con lemergenza radicolare di S1 omolaterale a cui si associa riduzione in ampiezza del forame interno di coniugazione corrispondente.Bulging L4-L5 ed L3_L4.Nei limiti in ampiezza il canale vertebrale.Riduzione della lordosi lombare.Non evidenza di espansi in sede endorachidea. Aspetto una spiegazione ed un consiglio sul da farsi al piu presto.Grazie
Manca la clinica , come posso risponderle?
Dott. Eugenio Pozzati


Da 2383 a 2398 di 3320