Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
discopatia
16 Mag 10 - GIOVANNI, 51 anni (id: 107370)
  SOFFRO DA ANNI DI DOLORI CERVICALI CHE SI IRRADIANO DAL COLLO FINO ALLA TESTA. ULTIMAMENTE SI SONO INTENSIFICATI CON DOLORE AL BRACCIO E ALLA ASCELLA SINISTRA E ALLA SPALLA-(ULTIMA RX DEL 2004 ENUNCIA ATTERGGIAMENTO SCOLIOTICO E MANIF SPONDILOARTROSICHE CON SCLEROSI DELLE LIMITANTI SOMATICHE VERTEBRALI) INOLTRE DA ALCUNI MESI LA GAMBRA SINISTRA SPECIE NEL SONNO SI ADDORMENTA CON MODESTI DOLORI ALLA ZONA LOMBOSACRALE -UN UNICO EPISODIO DI LOMSCIALTALGIA GRAVE CHE MI HA BLOCCATO PER 2 GIORNI 2 ANNI FA- CONSULTO NEUROLOGO MI DICE DI FARE 3 RMN (ENCENFALO +ANGIO RMN CELEBRALE CHE PER ATTACCO DI PANICO NON SONO RIUSCITO A FARE). HO ESEGUITO LA RMN LOMBO SACRALE CHE ENUNCIA: T1 E T2 SCOLIOSI DEST... continua >>
RO CONVESSA.ATTENUATA FISIOLOGICA LORDOSI. INIZIALI EVENTI DISIDRATIVI SU BASE DEGNERATIVA DEI DISCHI INTEVERTEBRALI LA L4 A S1. TRA L4-L5 -S1 MODESTE PROTRUSIONI CON MORFOLOGIA AD AMPIO RAGGIO- ALCUNI CISTI DI TARLOV ALL’ALTEZZA DEL PIANO SACRALE, LA PIU VOLUMINOSA DI CIRCA 1,5 CM- HO SENTITO ALTRA NEUROLOGO CHE NON HA MAI SENTITO CISTI DI TARLOV -MI CONSIGLIA APPENA POSSIBILE DI FARE RMN CERVICALE- MI PRESCRITTO NORMAST 600 PER 3 MESI-LAROXIL 4 GCC- E MASSOTERAPIA- MI PUO DARE UN SUO PARERE SUL TUTTO- E CONSIGLIABILE ESEGUIRE PRIMA QUALCHE ALTRO ESAME? IERI SENTIO L’ULTIMO NEUROLO MI HA CONSIGLIATO DI FARE UN’ECOGRAFIA ASCELLARE PER SOSPETTA TENDINITE O INFIAMMAZIONE DEI LINFONODI IN QUANTO AL TATTO AVVERTO UNA LUNGA CORDA DURA CHE SEMBRA TIRARE IL BRACCIO AL PUNTO DI SPEZZARSI- GRAZI
Nulla di chirurgico (comprese le cisti di Tarlov)
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
16 Mag 10 - Tania, 32 anni (id: 107366)
  Salve dottore, ho fatto una R.M. pochi giorni fa e il referto dice: "sono stati riscontrati fenomeni disidratativi del disco intersomatico L5-S1; a tale livello è presente un’ernia discale posteriore mediana-paramediana sinistra, che occupa il piano adiposo epidurale e contatta la radice S1 omolaterale. tuttavia a parte qualche periodo di forte mal di skiena, il dolore c’è sempre ma è minimo e lo avverto di più in alcuni tipi di movimento. mi chiedevo: è una situazione operabile? e poi..posso continuare a fare nuoto 2 volte a settimana come ho sempre fatto? Grazie mille per la sua risposta C.S. T.P.
L’intervento è prematuro, continui il nuoto
Dott. Eugenio Pozzati

discopatia
15 Mag 10 - alassandro, 38 anni (id: 107356)
  Ho avuto problemi alla cervicale,con parestesie al braccio sinistro, a causa di una protrusione nella zona cervicale. Ho fatto della fisioterapia ed il problema si era risolto. Adesso però mi sveglio la mattina e mi formicola lalluce del piede sinistro. Può avere a che fare col problema che ho avuto? Oppure in caso non sia quella la causa può essere la schiena a causare quel fastidio? In caso non sia nessuna delle due la causa quale potrebbe essere una causa e se da quel formicolio possono derivare altri problemi e quali? Grazie Alessandro
E’ possibile che dipenda ancora dalla discopatia cervicale, deve ripetere RMN
Dott. Eugenio Pozzati

ernie
15 Mag 10 - enza, 49 anni (id: 107348)
  Egregio professore da RM Rachide lombare senza MDC sono risultate Alterazioni spondilo artrosiche Ad L5 S1 ernia calcifica ed osteofitosi somatica intra ed exstra foraminale sx Ad L4 L5 osteofitosi somatica e protrusione discale ad impegno foraminale maggiore a dx.Regolare l’ampiezza del canale vertebrale.Non alterazioni del segnale a carico del cono midollare. DA RACHIDE CERVICALE senza MDC risulta Appianata la fisiologica lordosi.Scoliosi dx convessa.Note di spondilo unco artrosi.A C3 C4, protrusione discale posteriore paramediana laterale sx.A C5 C6,protrusione discale con osteofitosi somatica marginale e piccola ernia postero mediana paramediana sx.A C6 C7, piccola ernia posteriore late... continua >>
rale sx.Regolare l’ampiezza del canale vertebrale.Non alterazioni del segnale a carico della corda midollare esaminata.LA RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LE DELUCIDAZIONI CHE VORRA’DARMI IN MERITO SE MAGARI ESISTE UNA CURA FARMACOLOGICA O ALTRO CONSIDERANDO CHE SOFFRO DI ERNIA IATALE
Non riferisce i suoi disturbi, è impossibile risponderle
Dott. Eugenio Pozzati

artrosi
15 Mag 10 - massimo, 38 anni (id: 107344)
  MASSIMO,38 buongiorno dottore mi può spiegare questo referto di una rmn lombosacrale:i dischi intersomatici L2-L3,appaiono disidratatie ridotti di spessore. Lieve protrotrusione circonferenziale dei dischi intersomatici compresi tra L2ed L5che posteriormente giunge in contatto con la superfice ventrale del sacco durale,senza improntarla.Osteofitosi marginale anteriore a livello L2-L3 dove si osserva un piccolo nodo intraspongioso di Schmorldella limitante somatica superiore di L3.grazie della cortese attenzione
degenerazione artrosica lombare, senza indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

angioma vertebrale
15 Mag 10 - rosi, 41 anni (id: 107341)
  annulla la precedente. Buonasera dottore, da recente RMN colonna vert. mi è stato. tra le altre cose, diagnosticato: "verosimile emaangioma del soma di D11". Cosa significa? si opera e cosa devo fare. grazie Rosi
Se non dà disturbi non si opera
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
15 Mag 10 - michela,, 33 anni (id: 107337)
  referto medico dice iniziali fenomeni degenerativi discali in l5-s1 cui si asocia piccola ernia discale mediana paramediana destra con iniziale conflitto radicolare con s1.il mio medico a detto che non ce nulla di preocupante,pero io o dolori fortisimi e 1 o 2 volte a setimana facio delle crisi fortisimi,sento il dolore tutto intorno al bacinno,anche se respiro mi fa male,la crisi dura 20-30 minuti.poi sento le mani e piedi mosi.vorei un suo consiglio su cosa devo fare.grazie
Occorre una valutazione chirurgica sulle immagini RMN
Dott. Eugenio Pozzati

recidiva
15 Mag 10 - valentino, 44 anni (id: 107331)
  dall esito della rm risulta a livello l4 l5 si apprezzano gli esiti del pregresso intervento chirurgico di emilaminectomia con flafectomia sinistra nello stesso spazio si osserva una voluminosa ernia discale estrusa che si sviluppa in sede extra legamentosa paramediana posterolaterale sinistra dove deforma il profilo anteriore del sacco durale al cui interno le radici la cauda equinapresentano un iniziale affastellamento e entra in conflitto con la radice l5 omolaterale alla sua origine.la lesione contiene un immagine iperintensa in t2 compatibile con fissurazione del anolus fibroso e si accompagna a una riduzione di spessore del disco intersomatico.a livello l5 s1 si riconosce una piccola p... continua >>
rotusione a ampio raggio che impronta il profilo del sacco durale e si associa ad un assotigliamento del disco intervertrebrale.moderate manifestazioni spondilo artrosiche.cosa posso fare sento blocchi alla schiena e spesso nella gamba sinistra dietro al ginocchio dolore e formicolio al ditone del piede e sul collo del piede grazie
E’ probabile che sia necessario un reintervento per recidiva erniaria
Dott. Eugenio Pozzati

ernia cervicale
14 Mag 10 - rosaria, 48 anni (id: 107303)
  Egr.dott.RM 2006 referto:con tecnica TSE eFFE secondo piani assiali e sagitali. Tendenza alla inversione della fisiologica lordosi.I metameri vertebrali sono sostanzialmente regolari. I dischi inter somatici hanno basso segnale in T2 per fenomeni di disidratazione(discopatia). Modesto "bulging"discale alpassaggio C5-C6.No ernie disc.il resto regolare.In precedenti RX c’e’ ridduzione in ampiezza degli spazi intersomaticiC5-C6(discopatia)eC6-C7.I sintomi sono:sbandamenti,forti mal di testa a nuca tempie fronte prima dopo e durante le vertigini,accuso forti dolori al collo spalle di piu’al centro seguiti da bruciori,di recente.alle braccia schiena e gamba ds fino al piede tutto cio’succede da 2... continua >>
8anni.esami e visite fatte:tunnel carpale,dopler,otorino,neurologo pschiatra,estrazione di tiroide totale a 30anni per ghiandole a freddo,oculista(miopia semplice)aggravata nel tempo per non uso lenti perche’ aumentano i capogiri.farmaci usati antidepressivi, ansiolitici antidolorifici di tutti i generi senza esiti positivi. in questi ultimi 3anni ho preso efexor per 2anni di seguito e poi salturi ma senza riultati ho perso il conto di recente di quanti arcoxia, voltaren ,voltfast,e auradol(avvolte con questi farmaci mi aumenta il mal di testa). Sono disperata ho paura di impazzire,perche’ i sintomi peggiorano e non sono sintomi rari ma di tutti i giorni da 28anni la prego mi dia un consiglio su cosa posso ancora indagare o a chi rivolgermi . ho una malaocclusione, grazie dell’attenzione.
Non indicazioni chirurgiche sul rachide cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

megasacco
13 Mag 10 - sergio, 42 anni (id: 107268)
  In seguito a dolori alle gambe (sebbene dopo aver camminato tanto) ho effettuato RM lombare che ha evidenziato: assenza di aree di alterato segnale a carico del cono midollare esaminato e del sacco durale. Minima protrusione discale a sede posteriore mediana a livello del tratto di passaggio di L5 S1, che impronta la faccia anteriore del sacco durale. Presenza di megasacco a livello di L3 ed L4. L ortopedico mi ha consigliato di rivolgermi ad un neurochirurgo.
Di solito un megasacco lombare non richiede un trattamento chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

mielopatia
13 Mag 10 - angelica, 50 anni (id: 107250)
  Eggregio Dr. Chiedo scusa perchè prima ho mandato un risultato de miei analisi,era troppo lungo e non sono riuscita a finire ne a fare la domanda. IL risultato del mio ultimo RM della colonna cervicale (S.C) è :Si osserva una riduzione dello spessore e di segnale dei dischi intervertebrali C4-C5,C5-C6,C6-C7 su base degenerativa con protussione posteriore che, unitamente a spondilosi con produzioni osteofitaria posteriore, determina una stenosi centrale del canale con marcata impronta sugli spazi subaracnoidei anteriori edi minore entità sulla superficie ventrale del midollo specie a livello C5-C6, ove limpronta è più marcata e prevalentemente sul versante sinistro e di C6-C7, questultimo su... continua >>
l versante destro. Concomita iniziale stenosi del canale centrale laterale per uncoartrosi e ipertrofia dei processi articolari posteriori.Il midollo ha dimensioni e segnali nei limiti della norma.La mia domanda e la mia preocupazione sono: 1)rispetto alaltro risultato,sono peggiorata?.2) e trattabile ancora con essercizi e trattamenti manuali, fisioterapia, agopuntura,yoga...nuoto? 3)devo arrivare a un intervento chirurgo ?( che non vorrei...ho tanta paura). Il mio futuro come la vede?.Vorrei avere una vita tranquilla senza tutti questi dolori e paure. Che tipo di lavoro devo evitare?.mi hanno chiamato per un lavoro in fabrica nel reparto di confezzionamento,devo stare 8 o 9 ore in piedi e con la schiena metà piegata.sono anche consulente di nutrizione,riflessologa e casalinga...
Se l’esame neurologico conferma una mielopatia, occorre l’intervento chirurgico di decompressione cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

instabilità
13 Mag 10 - angelica, 50 anni (id: 107249)
  Caro Dr. Sono una donna di 50 anni,sono stata sempre molto sana fino a marzo del 2008 che ho sofferto una caduta e credo io che da quel momento hanno iniziato tutti i miei problemi,quelli si salute.Quando ho cominciato avere dei sintomi di dolori di schiena, spalla, braccio sinistro, le dita, sono andata dal medico tratante. Fatto tac,RM colonna (distretto),RMN cervello-troncoencefalico RMA intracranica arteriosa(singola).Riassumo:In corrispondenza dello spazio intervertebrale compresso tra C5C6 si aprezza un disallinamento del profilo posteriore dei corpi vertebrali con retrolistesi di C5 respetto C6. Allo stesso livello il canale vertebrale appare ristretto per una protussione posteriore... continua >>
delle fibre dellanulus che deformano il profilo anteriore del canale vertebrale.Il restringimento appare asimetrico e dominante sul versale laterale di sinistra del canale vertbrale dove si riconosce una riduzione di ampieza del recceso laterale. nello spazio intervertebrale sottostante, in C6-C7 si osserva la presenza di una ernia discale a localizzazione postero - laterale a destra. Lernia in parte risulta contenuta dal ligam. longit. posteriore e risale verso lalto nello spazio epidurale retrostante il terzo inferiore del corpo vertebrale di C6 ed entra in conflitto con la radice di C7 di dx.Il Midollo non dimostra alterazioni del suo segnale.Ho fatto fisioterapia per qualche sett e ora che i sintomi sono peggiorati sono andata di nuovo a fare la RM e il resultato (continuo)
La domanda è giunta incompleta, comunque mi sembra di capire che esista un problema di instabilità posttraumatica del rachide cervicale associata a barre discoosteofitarie multiple C5/6/7, per cui può essere necessario intervento di discectomia ed eventuale artrodesi Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria Bologna
Dott. Eugenio Pozzati

trauma
12 Mag 10 - sonia, 16 anni (id: 107231)
  Egregio Dottore,sono la mamma che scrive, mia figlia è caduta dalla sedia allindietro e a battuto la testa su un marmo. Sul momento un minuto di dolore e di offuscamento della vista ,poi nel pomeriggio ha vomitato più volte; in ospedale hanno detto di attendere così ho fatto.Sembrava che fosse passato una settimana dopo è quasi svenuta mentre mangiava una pizza con gli amici.Ho fatto fare la tac su consiglio del medico e sembra tutto ok tranne " lieve inversione della fisiologica lombare" potrebbe gentilmente spiegarmi cosa si intende e se porterà conseguenze alla ragazza? La ringrazio anticipatamente una mamma preoccupata.
Ha fatto una TAC cerebrale? Non è chiaro dalla sua domanda, sembra che sia stato eseguito solo un rachide cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

discopatie
12 Mag 10 - Marcella, 50 anni (id: 107215)
  Da circa due anni soffro di dolori nella fascia toracia centrale (fine sterno, costole, diaframma). I dolori periodicamente sono più o meno insistenti e li avverto solo in fase di movimento e di torsione, coinvolgono anche (non sempre) la fascia posterire del tronco all’altezza dei reni e del sacro(non sono dolori viscerali ma di movimento); spesso li avverto, fino a svegliarmi, anche durante la notte soprattutto in posizione supina o dorsale. Ho fatto i seguenti accertamenti diagnostici: - ecografia, gastroscopia, RM colonna dorsale, RM colonna cervicale, RM colonna lombosacrale. Solo nelle due ultime RM sono state rilevate situazioni critiche: RM CC: Il canale rachideo risulta di ampi... continua >>
ezza lievemente ridotta. Sono presenti segni di degenerazione artrosica e dei dischi intersomatici con protusioni posteriori a barra a livello dei metrameri da C3 a C7. La colonna liquorale premidollare risulta obliterata ma senza contatto compressione sulla cordamidollare; ridotti gli spazi foraminali con maggiore interessamento degli spazi f. di dx; diminuzione ampiezza foraminale a C4,C5 e C5, C6. RM C. LS: iniziali segni di disidratazione dei dischi intersomatici. Altezze L4 L5 ed L5, S1 sono presenti segni di ponzamento ad ampio raggio senza però compressione del sacco durale. Questi referti possono essere la cusa del mio disturbo? quali altri accertamenti mi consiglia? La ringrazio per la cortese attenzione Marcella
Nulla di chirurgico, ma possono procurarle qualche dolore
Dott. Eugenio Pozzati

rene policistico
12 Mag 10 - Luca, 41 anni (id: 107214)
  Gentile Dottore, sono affetto da rene policistico bilaterale e ho avuto molti episodi di micro e macroematurie. Sono iperteso e assumo regolarmente farmaci per lipertensione. Il nefrologo mi ha consigliato una RMN encefalica perchè pare che la mia patologia renale possa sviluppare aneurismi cerebrali. Le indico di seguito una parte della RMN (senza mezzo di contrasto): "alterato segnale iperintense della sequenza t2 dipendenti e flair a carico della sostanza bianca frontale microangiopatico". il resto è in asse e nella norma. Cosa significa? La ringrazio per la disponibilità e La saluto cordialmente.
Si tratta di un’alterazione vascolare cxerebrale , ma non sembra un aneurisma
Dott. Eugenio Pozzati


Da 2383 a 2398 di 3273