Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
19 Gen 11 - Pasqualino, 39 anni (id: 114253)
  Vorrei chiederle un parere sul mio problema: Verso il tardo pomeriggio-sera, inizia un formicolio alla parte posteriore del ginocchio sx con un dolore al gluteo ed un fastidio alla schiena e contemporaneamente un forte dolore al collo che persiste durante tutta la giornata. Dopo aver effettuato due RMN rachido cervicale e rachido lombo-sacrale questi sono gli esiti: 1): Curvatura cervicale rettificata, metameri allinati - degenerazione cervico-spondilosica con sclerosi corticale. Riduzione del contenuto idrico del disco intersomatico C5-C6 e concomitante protusione posteriore endocanalare che impegna la banda subaracnoidea anteriore senza comprire sul ... continua >>
midollo. 2): Degenerazione vacuolare del disco D11 D12 con annessa patologia discale che determina effetti compressivi sulla banda subaracnoidea e lieve imrponta sulla superficie anteriore del midollo. Resto in attesa di Vostre Risposte sul problema che mi affligge da diversi mesi. Grazie, Vi saluto Cordialmente.-
occorre valutare l’indicazione chirurgica a livello cervicale e/o dorsale in base al preciso imaging di RMN e all’esame neurologico
Dott. Eugenio Pozzati


rx
19 Gen 11 - luigi, 38 anni (id: 114247)
  salve sono stato operato un anno fa ernia discale c5 c6 con inserimento di chage.e da circa sei mesi che ho effettuato una rm ,con esito di artrodesi vertebrale per via anteriore c5 c6 stabilizzata con distanziatori intersomatici.alterazione di segnale della spongiosa ossea ipointensa in t1 e iperintensa in t2 come da discopatia di grado primo modic. fatta cura di vitamine e cortisone, con associate saune richieste dal medico ma i dolori sono uguali, cosa potrei fare grazie
rx rachide cervicale in dinamica
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
18 Gen 11 - marisa, 58 anni (id: 114245)
  da RM è stata evidenziata un ernia intraspongiosa sul versante posteriore delle limitanti somatiche contrapposte a L4-L5. Ulteriori piccole immagini a colpo dunghia per ernie intraspongiose a D12-L1,L1-L2,L2-L3:Segni di spondiloartropatia degenerativa nelle immagini T2dipendenti per disidratazione dei nuclei polposi discali e irregolarità spondilosiche marginali anteriori pressochè in tutto il tratto lombare, più marcate a L4-L5 ed L5-S1 ove si associano alterazioni osteocondrosiche della spongiosa ossea subcondrale adiacente le limitanti somatiche contrapposte di tipo prevalentemente fibroadiposo.A L4-L5 protrusione dellanulus fibrosus discale dei margini ossei con raddrizzamento della fisi... continua >>
ologica curvatura postriore e modesta impronta extradurale ad ampio raggio sulladiacente parete durale estesa nei versanti inferiri dei due canali di coniugazione.A L5-S1 ulteriore protrusione dellanulus fibrosus discale con maggior focalità in sede mediana-paramediana destra ove lievemente maggiore è limpronta estrinseca sulla parete durale senza segni di impiego delle strutture nervose. Quale terapia o intervento è consigliabile effettuare allo scopo di un recupero funzionale della colonna vertebrale e della eliminazione dei dolori conseguenti alle patologie sopra indicate? Ringraziando in attesa di una Vs. risposta Marisa
quali dolori?
Dott. Eugenio Pozzati

falce
18 Gen 11 - bruno, 48 anni (id: 114233)
  Buongiorno, a seguito di una caduta, il P.s. in cui mi sono rivolto ha ritenuto necessario eseguire una TAC senza mezzo di contrasto (in codizioni basali) e il referto indicava tralaltro queste diciture: - Grossolana calcificazione nel tratto anteriore della grande falce cerebrale; - piccolo polipo nel seno mascellare sinistro. Dovrei preoccuparmi? Gradirei avere parere. Cordialmente Bruno
no, la calcificazione della falce è molto comune
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
17 Gen 11 - mirella, 53 anni (id: 114219)
  Lieve protusione disco C2 e C3 Modesta protusione sui piani epidurali in sede mediana paramediana C4 C5 con aspetto di piccola erniazione note degenerative del disco C5 C6 che presenta discreta protusione sui piani epidurali associatra a reazione osteofititosica del margine posteriore dei corpi vertrebali con piccola erniazione più accennata vs sinistra che non determina significative impronte sullasse midollare.Quale visita specialistica mi consiglia? GRAZIE
visita neurochirurgica per eventuale indicazione operatoria in base alla sua sintomatologia (che non riferisce) Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rx
17 Gen 11 - clara, 38 anni (id: 114216)
  Gentile Dottore,in seguito ad un RX COLONNA LOMBOSACRALE ho ricevuto come responso:Ridotta la fisiologica lordosi lombare.Moderata riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico L5-S1.E per lRX ad ambedue i piedi:Valgismo dell alluce a destra con rapporti articolari conservati.Può cortesemente spiegarmi di cosa si tratta,la ringrazio anticipatamente.
manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
17 Gen 11 - ERNESTO, 56 anni (id: 114215)
  Egregio Dottore,dopo intervento di stabilizzazione l4-l5 esequito il 25/08/2010 continuo ad avere dolori alle gambe schiena con formicolio al piede dx e sx e formicolio alle mani nella notte, esequito RMN DORSO LOMBARE risulta quanto segue.Regolare allineamento dei metameri dorsali.Protusione intraforaminale sinistra del disco D10-D11.Non immagini riferibili a processi espansivi endorachidei.Regolare la morfologia del midollo dorsale del cono midollare.Sisegna la verosimile presenza di ernizione posteriore del disco C5-C6, meritevole di approfondimento diagnostico con studio RM mirato.L attuale esame evidenzia gli esiti di fissazione rachidea posteriore a livello L5-L4 con viti interpendunc... continua >>
olari.Regressione dell erniazione posteriore del disco L4-L5. Invariata la minima retrolistesi di L2-su L3.Dottore pensa che devo fare ancora qualcosa, oppure devo avere pazzienza e convivere con qualche malore anche perché sono ancora in attività lavorativa. GRAZIE DOTTORE.
faccia anche una RMN cervicale mirata
Dott. Eugenio Pozzati

disco
16 Gen 11 - alessia, 42 anni (id: 114195)
  da una Rm colonna lombosacrale è emersa la presenza di modeste protrusioni discali posterori ad ampio raggio a livello del tratto L4-S1, entrambe con piccola componente estrusa focale mediana, con obliterazione dello spazio epidurale anteriore ed impronta sulla superficie ventrale del sacco durale.Si associa parziale impegno dei recessi inferiori dei canali radicolari bilateralmente, con minimi segni di conflitto con le radici nervose corrispondenti bilateralmente. Da circa quattro mesi avverto dolori acuti nella zona di cui sopra. Ho appena terminato un ciclo di 10 sedute di fisioterapia con ginnastica posturale senza ad oggi avere alcun giovamento. Cosa posso fare? Grazie anticipatamente
non credo che sia opportuna una soluzione chirurgica, ne parli col fisiatra
Dott. Eugenio Pozzati

angioma
15 Gen 11 - Maria, 72 anni (id: 114181)
  Salve, sono una donna di 72 anni - peso 85 Kg. - e da circa 1 anno accuso tremori alle gambe, mancanza di forza alle ginocchia e anche giri di testa ( come spostamenti e testa un po stordita). Premetto che soffro di ipertenzione e di artrosi, ho fatto un esame audiologico ma è risultato tutto normale ( a parte un calo di udito mi hanno detto che è normale in un soggetto che soffre di ipertensione): Ho consultato il neurologo che dalla visita effettuata non ha riscontrato nulla di chè a livello neurologico e mi ha prescritto un risonanza magnetica cervicodorsolombare dalla quale è stato riscontrato presenza di angioma di 1,3 cm nel corpo vertebrale C5, nella colonna lombo-sacrale artrosi i... continua >>
ntevertebrale, ipertrofia ed osteofitosi. i dischi intesomatici lombari mostrano fenomeni degenerativo-disidratativi. Recentemente ho consultato anche un fisiatra e ho fatto della fisioterapia alla schiena (tens, ultrasuoni e ciclet passiva) ma purtroppo anche questa non mi ha giovato in quanto il problema di mancanza di forza alle gambe persiste. Vorrei cortesemente chiderVi una Vs. parere in merito a quali esami potrei fare per trovare la causa di questa sofferenza; se l angioma, presente nel corpo vertebrale C5, possa essere una delle cause e se mi potreste indirizzare a quale centro rivolgermi. Nel ringraziarVi anticipatamente, Cordiali Saluti.
di solito un angioma del corpo vertebrale non provoca disturbi come i suoi, faccia anche una TC cerebrale
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
15 Gen 11 - Luisa, 39 anni (id: 114172)
  Buongiorno, in seguito a "scosse" a braccia e mani, e saltuari dolori al collo, eseguo Rmn che evidenzia voluminosa ernia discale in C6 e C7 con frammento migrato ( la TAC eseguita in aggiunta parla anche di riduzione dampiezza dellimbocco del relativo forame neuronale) Sfumata alterazione di segnale intramidollare quale segno di verosimile iniziale sofferenza. completa perdita della fisiologica lordosi C3 C4 minimo debordamento posteriore dellanulus, sinostosi completa C5 E C6. Potenziali evocati somatosensoriali nella norma. Un neurochirurgo consiglia di operare, un altro no .... che fare? LA RINGRAZIO
le consiglio l’intervento, soprattutto per la presenza dello sfumato danno midollare Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

fibrosi
14 Gen 11 - anna, 36 anni (id: 114166)
  salve! 10 anni fa ho avuto un intervento alla teca cranica x displasia fibrosa ossea. fin a poko tempo fa tt andava bn ,ma da un po di tempo inizio ad avere dolori dove ho la protesi.lultmo controllo fatto 2 anni fa si notava solo un tassello ke poteva dare un po di fastidio!! x il dolore di adesso devo preokkuparmi? in verita ho un po paura di fare controllo!!
deve eseguire TC
Dott. Eugenio Pozzati

rachide
13 Gen 11 - LAYLA, 60 anni (id: 114135)
  BUON GIORNO DOTTORE .LE ESPONGO IL MIO PROBLRMA : HO EFFETTUATO UN ANNO FA LA RM RACHIDE CERVICALE SPIN-ECHO SEGNALE T1 E IN T2.CONGENITAMENTE NORMALI I DIAMETRI SAGITTALI DEL CANALE E DEL SACCO DURALE.REGOLARE LA MORFOLOGIA DEL MIDOLLO E DEGLI SPAZI SUBARACNOIDEI PERIMIDOLLARI.MODESTA RETROSPONDILOLESISTESI DI C5 APPARE SCIVOLATA POSTERIORMENTE SU C6 PER POCHI MILLIMETRI .DISCHI INTERSOMATICI CERVICALI SPECIE NEI TRATTI INTERMEDI ED INFERIORI MOSTRANO ALTERAZIONI DEGENERATIVE CON RIDUZIONE DEGLI SPESSORI E MODIFICAZIONE DEL SEGNALE RM PER DISITRATAZIONE.ASSOCIANO MANIFESTAZIONI SPONDILOSICHE CON OSTEOFITOSI DEI PIATTI VERTEBRALI E DELLE ARTICOLAZIONI UNCOVERTEBRALI .FACCIATE ARTICOLARI DEL... continua >>
TRATTO CERVICALE DISTALE MOSTRANO OSTEOFITI MARGINALI . PROTUSIIONE DISCO-OSTEOFITARIE POSTERIORI A LARGO RAGGIO IN C5-C6 E C6-C7 CHE IMPRONTANO LA PORZIONE INFERIORE DEI FORAMI DI CONIUGAZIONE DI ENTRAMBI I LATI PIU SIGNIFICATIVO A DESTRA IN C5- C6 .PICCOLE PROTUSIONI DISCVALI POSTERIORI MEDIANE IN C3-C4 E C4-C5 CHE CONTATTANO APPENA LA FACCIA ANTERIORE DEL SACCO DURALE SENZA DETERMINARE COMPRESSIONI MIELORADICALI.SEGNI DI SOFFERENZA OSTEOCONDROSICA IN C5-C6.NESSUNA ALTRA ALTERAZIONE A LIVELLO CERVICALE ALLA FORMAZIONE DELLA CERNIERA CRANIO-VERTEBRALE EDENCEFALO-MIDOLLARE ED AI PRIMI METAMERI DI RACHIDE MIDOLLARE.HO GROSSIPROBLEMI SE DEVO CAMMINARE FUORI CASA TORPORE ALLA TESTA CONFUSIONE OFFUSCAMENTO ALLA VISTA ECC...MI DEBILITA .DOVRO FARE ALTRI ESAMI ALLA TESTA? GRAZIE .MI SCUSO -
esegua anche TC o RMN cerebrale e un rachide cervicale in dinamica per valutare instabilità
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Gen 11 - stefania, 49 anni (id: 114126)
  risposta rm lombo sacrale.Fenomeni spondilosici con aspetti disidratativi dei dischi ed irregolarità dei profili somatici anteriori.Si associano alterazioni degenerative a carico dei massicci articolari interapofisari con modico aumentodel contenuto fluido intrarticolare.Regolare la morfologia ed il calibro del canale rachideo.Regolare appare il cono midollare che termina a livello di L1 e la distribuzione delle radici della cauda.A D12-L1 salienza anulare posteriore mediana ben contenuta dal legamento longitudinale che determina limitata impronta extradurale sullo spazio subaracnoideo premidollare senza coinvolgimento delle strutture contigue.Minime salienze anulari posteriori senza signifi... continua >>
cative impronte sul sacco durale nel tratto compreso tra L1 e L4.A L4-L5 protusione circonferenziale dellanulus fibrosus discale oltre i profili ossei avente maggiore salienza a sede posterolaterale dx reperto che assume le caratteristiche della piccola focalità e si impegna ad interessare il versante anteriore del forame di coniugazione di questo lato dove appare comunque conservato lo spazio disponibile per la radice corrispondente.A L5-S1 minima salienza anulare posteriore che oblitera parzialmente il tessuto adiposo epidurale senza segni di impegno con le strutture sacco radicolari.Sono presenti inoltre minime ernie intraspongiose e aree di alterato segnale e piccole formazioni angiomatose valido il trofismo dei muscoli paravertebrali. Aspetto cortesemente una vostra risposta
manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

ernie
12 Gen 11 - Ezio, 50 anni (id: 114123)
  Salve Dottore in seguito ad una riduzione sensibile delle funzioni mtoorie delle dita dela mano destra, ho eseguito una RM CERVICALE il referto è stato eseguito a basso campo(0,35T) con sequenze TSE T e T2 sul piano saggittae e TSE T2 sul piano assiale. Ha evidenziato Perdita di fisiologia cervicale in clinostatismo. Riduzione in altezza del segnale in T2 dei dischi intersomatici in esame per fenomeni disidratativi. Fenomeni degenerativi-artrosici intersomatici ed interapofisi. Allo spazio C3-C4 oritusione discoartrosica posteriore mediana, paramediana e laerale bilaterale, a parziale estrinsecazione intraforaminale sx. A livello C4-C5 protusione discoartrosica posteriore mediana, param... continua >>
ediana e laterale bilaterale che impronta lo spazio subaracnoide anteriore. In corrispondenza dello spazo C5-C6 protusione disco-osteofitaria ad ampio raggio, a maggiore estrinsecazione intraforaminale dx. Allo spazio C6-C7 protusione siaco-osteofitaria posteriore ad ampio raggio, ad estrinsecazione bi-foraminale.Agli spazi C7-D1 e D1-D2 protusioni discoartrosiche intraforaminali dx. Canale vertebrale di ampiezza conservata. Regolare spessore del midollo spinale in esame. Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
completi con elettromiografia e si potrà capire se c’è un danno radicolare riferibile ad una delle ernie cervicali Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
11 Gen 11 - LAYLA, 60 anni (id: 114095)
  BUONGIORNO DOTTORE . HO BISOGNO DI UNA SUA COSTATAZIONE . PROBLEMI CERVICALI . RISULTATO R M .PROTUSIONI INTERDISCALI SCIVOLAMENTO UNCOARTROSI DALLA TERZA ALLA SESTA VERTEBRA .OLTRE DOLORETTO DIFFUSO ALLA NUCA E AL COLLO , IL PROBLEMA E " PER STARE IN PIEDI PIU A LUNGO E CAMMINARE PIU MI IMPEGNO PER RESISTERE E PIU AUMENTA IL PROBLEMA .TORPORE ALLA TESTA , PROBLEMI ALLA VISTA ,SUDORAZIONE ECC...SONO PREOCCUPATA .HO PAURA DI AVERE QUAL" COSA ALLA TESTA .GRAZIE . ATTENDO UNA SUA RISPOSTA.
il referto della rmn è poco chiaro
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3185