Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rmn
7 Mar 11 - stella, 43 anni (id: 115573)
  Dott. Risultato Rm: rachide lombare in asse con accentuazione curva di lordosi. modesti segni di spondilo-artrosi diffusi con accenno alla micro-osteofitosi,estesi anche alle faccette articolari posteriori ove si repertano segni di sinovite. disomogenei fenomeni di disidratazione L4-L5 ed L5-S1. presença di formazioni con i caratteri dellangioma su alcuni somi vertebrali con reperto di entità maggiore in S1 che raggiunge i 2,5 cm circa. accenno a bulging disk L2-L3 ed L3-L4. Più evidente il bulging in L4-L5 dove si associa una assai modesta protrusione erniaria mediana,che impronta leggermente il sacco durale. analogo il bulging L5-S1. Vorrei sapere se celanecessità di intervento o... continua >>
se ce ancora qualcosa da fare? Grazie
non riferisce i suoi disturbi non posso risponderle
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
7 Mar 11 - Lucia, 65 anni (id: 115568)
  Le sottopongo il referto della RM colonna cervicale senza contrasto "C3-C4 lieve salienza discale posteriore C4-C5 protusione discale posteriore con impronta sul sacco durale C5-C6 protusione discale ad ampio raggio con aspetti di ernia associata a spondilosi marginale, netta impronta sul sacco durale e parziale restringimento dei forami neurali C6-C7 protusione disco-osteofitaria ad ampio raggio con aspetti di ernia associata a spondilosi marginale in sede postero-laterale sinistra con impronta sul sacco durale e impegno del forame neurale sn. Osteocondrosi diffusa con disidratazione e riduzione di altezza dei dischi, irregolarità delle limitanti somatiche e netto restringimento del can... continua >>
ale spinale.Non focali alterazioni di segnale a carico della corda midollare" Cosa vuol dire? Cè bisogno di intervento chirurgico?Se sì, cosa comporta?Può dipendere da tale referto vedere doppio? la ringrazio infinitamente per la risposta
occorre valutare l’indicazione chirurgica su C5/6 e C6/7 in base ai suoi disturbi, che non riferisce (la diplopia non c’entra); completi con elettromiografia Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
7 Mar 11 - salvo, 39 anni (id: 115566)
  salve dottore,grazie per la disponibilita, ho appena preso il rapporto della RMN lombare e dice : esame eseguito con tecnica SE mediante sequenza sagittali e con sequenza di mielo RM.Allineamento vertebrale conservato.Riduzione in ampiezza del canale spinale.Incisure marginali scondelliformi a carico di numerosi corpi vertebrali per ernie intraspongiose.L4-L5:ernia discale laterale destra contenuta con lieve impronta sul profilo anteriore del sacco durale. L4-L5:ernia discale espulsa,scivolata caudamente,con segni di compressione a carico del sacco durale. I miei sintomi sono gamba dex addormentata posterirmente pianta del piede con formicolio compresa natica dex ,non ho problemi ad andare ... continua >>
in bagno come mi consiglia di procedere ? grazie attendo risposta
le consiglio l’intervento chirurgico per l’ernia espulsa se non risolve il problema con la terapia medica entro breve tempo
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
7 Mar 11 - sabrina, 30 anni (id: 115561)
  Gentile dott.potrebbe spiegarmi questa Rm. Parziale rettilineizzazione della lordosi cervicale fisiologica. Lieve protusione posteriore dei dischi C4-C5,C5-C6 e C6-C7. A livello del tratto lombare si segnala modica protusione posteriore mediana e paramediana destra del disco L5-S1. La ringrazio, cordiali saluti.
dal referto, nulla di chirurgico, solo degenerazione discoartrosica
Dott. Eugenio Pozzati

tac
7 Mar 11 - barbara, 29 anni (id: 115557)
  buongiorno dottore ...ho un problema da ormai 4 mesi ...sempre dei mal di testa giramenti di testa vertigini e spesso nausea ....sono andata dal mio medico e subito mi sono fatta fare una tac encefalo da li nn e uscito niente tutto nella norma ,ma i miei dolori sono continuati tra varie sedute al pronto soccorso e flebo poi visita neurologica e anche fisiatrica perche un anno ebbi un incidente e presi il cosidetto colpo di frusta ora il problema e che mi fa male tutto il lato sinistro anche alla tempia vicino l occhio ho tanta paura mi hanno detto di stare tranquilla ma ho paura x un tumore
se la tac è negativa dovrebbe star tranquilla
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
4 Mar 11 - Luisa, 39 anni (id: 115504)
  Gentile dottore vorrei una sua diagnosi del mio problema.Dopo aver fatto lesame R.M vertebrale sono stati riscontrati segni di artrosi prevalentemente interapofisaria, protusione posteriore mediana del disco intersomatico L2-L3eL3-L4 che impronta la banda subaracnoidea anteriore,protusione posteriore mediana paramediana del disco intersomatico L4-L5 che impronta il sacco durale. I dischi intersomatici a tale livello presentano segni di disatrazione. Attendo una sua risposta grazie.
domanda incompleta manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

diam
4 Mar 11 - angela, 0 anni (id: 115496)
  Buongiorno Dott.POZZATI Nel 2007 ho effettuato una RM rachide lombo/sacrale perché accusavo perennemente mal di schiena e il risultato fu questo: Slivellamento della ali iliache.Ernie di Schmorl a livello di D12 ed L1.Canale vertebrale di ampiezza regolare.Regolarità edl tono e trofismo dei dischi esaminati. Protrusione discale a livello L3/L4 ed L4/L5,armonica.Non alterazioni riferibili ad ernie discale.Regolarità dei restanti segmenti.Si consiglia visita fisiatrica. Successivamente ho effettuato visita fisiatrica e di conseguenza ho effettuato diverse tecniche di terapie,piscina alle terme,metodo di mezieres,osteopatia,fisioterapista per migliorare la postura,pilates Nel 2010 ho effett... continua >>
uato nuovamente una RM rachide lombo/sacrale,dove dice che non sono presenti sostanziali variazioni del quadro rispetto alla RM precedente Il mio problema sta nel camminare adesso,nel senso che dopo un brevissimo percorso,e per brevissimo intendo 150 o 200 metri al massimo,il dolore alla schiena aumenta e si irradia agli arti inferiori fino alle ginocchia, non oltre. Adesso sono in lista di attesa per una TAC ed una EMG,e nel frattempo un ortopedico mi ha prescritto lapparecchio C.E.M.P.da applicare per 6/8 al giorno,con cura farmacologia a base di Normast per 50/60 gg.c.a.dopodichè se il problema persiste,lo specialista mi ha accennato ad intervenire chirurgicamente,inserendo una specie di ammortizzatore.Lei cosa ne pensa?Sono interventi che effettuate anche al Bellaria?GrazieAngela
sì li usiamo, ma per l’indicazione chirurgica occorre vedere la RMN Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

valvola
3 Mar 11 - stefano, 10 anni (id: 115470)
  buongiorno mio figlio stefano a 4 mesi è stato operato per un idrocefalo conseguenza di una meningite da echerichiacoli, ad oggi dopo i rituali controlli non so se dovrà essere operato nuovamente per sostituire la valvola ,non mi danno informazioni riguardo a ciò ,mi riferiscono che se la valvola funziona ...io oggi vorrei avere delle informazioni più chiare ..questa valvola va sostituita? e se sì quando?lui è sempre stato bene non cè una possibilità che non e abbia più bisogno
informazioni insufficienti per risponderle
Dott. Eugenio Pozzati

gliosi
3 Mar 11 - antonio, 20 anni (id: 115464)
  egregio dott.pozzati da circa un mese e mezzo soffro di lievi mancamenti(che non portano allo svenimento)con ulteriore "addormentamento" della parte sx facciale,lingua,perdita della mobilita del braccio dx e gamba dx,tutto qst in circa 40 sec. si sosettava un extrasistole ma lholter ha smentito ho effettuato esami glicemici x 2 giorni ma tutto nella norma ed ora ho effettuato una RMN e ha evidenziato "focale alterazione di segnale del peduncolo cerebbellare superiore di dx,che appare iperintenso in DP/T2,in assenza di segni di effetto di massa.Tale reperto,aspecifico,va necessariamente monitorato nel tempo(gliosi?area di deliminazione?)il sistema ventricolare sopra e sottosettentrionale e d... continua >>
i volume nei limiti,con regolare morfologia. ben rappresetati gli spazi subaracnoidei della volta e della base esame eseguito con acquisizione di immagini T1e DP-T2dip sul piano assiale ,Flair sul piano coronale,T2dip sul piano saggittale cordiale saluti certo di una sua risposta
occorre assolutamente un controllo RMN fra 3 mesi per valutare una evolutività, nel frattampo chieda il parere di un neurologo per programmare eventualmente altri esami (liquor, potenziali evocati , ecc)
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
3 Mar 11 - MADDALENA, 42 anni (id: 115462)
  HO FATTO RM ED è USCITO SCRITTO NEL REFERTO:NEL CONTESTO DELLA SOSTANZA BIANCA SOTTOCORTICALE E PROFONDA,A LIVELLO DELLA CORONA RADIATA E DEL CENTRO SEMIOVALE.IN ENTRAMBI GLI EMISFERI CEREBRALI SONO RILEVAbili MINUTE AREE DI ALTERATO SEGNALE IPERITENSE IN DP-T2FLAIR A SPECIFICHE,PRESUMIBILMENTE DA AIOSI PERIVASALE
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

cavernoma
3 Mar 11 - daniela, 34 anni (id: 115459)
  Gentile Dr, sono in day hospital per estrarre chirurgicamente delle radici dentarie e mi hanno fatto una serie di esami tra cui lEEG che ho appena ritirato e dice: Attivita posteriore sulla banda dellalfa a circa 10hz, bilaterale, sincrona, sufficientemente simmetrica, reagente. Beta microvoltato anteriore. Componenti lente si derivano in sede temporo-parietale di dx, modicamente potenziate in corso di iperpnea. Commento: modesti segni di sofferenza aspecifica in sede temporo-parietale di dx. Dr le premetto che ho unangioma cavernoso fronto-polare dx che fino allultima RNM con MDC del 16/04/2010 non ha mai avuto altezazioni o modificazioni e ne tanto meno ho mai sofferto di epilessia. Quindi... continua >>
sono preoccupata di questo referto perche lutima EEG eseguita nel 2009 era negativa. Tra qualche settimana ripetero la RNM pero sono molto in ansia perche non so cosa puo essere, mi potrebbe dire di cosa si tratta e se devo realmente preoccuparmi. Grazie anticipatamente.
occorre vedere la RMN che farà per capire se c’è stata un’evoluzione del cavernoma tale da giustificare un rallentamento dell’EEG Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
3 Mar 11 - carmela, 79 anni (id: 115448)
  Ho eseguito una tac lombare in seguito a dei forti dolori alla schiena. Mi è sta ta riscontrata una protusione discale posteriore ad ampio raggio a livello l4 l5, che comprime la superfice ventrale del sacco durale ed impegna entrambi i forami di coniugazione, caudalmente allemergenza delle radici nervose. Cosa posso fare per il dolore e per contenere il problema? Grazie attendo notizie
se non si risolve il dolore occorre l’intervento chirurgico in L4/5
Dott. Eugenio Pozzati

mielografia
3 Mar 11 - giulia, 42 anni (id: 115446)
  Salve. Vorrei sapere se con la mielografia è possibile vedere le dimensioni del midollo spinale. Grazie
sì è possibile ma è un esame piuttosto obsoleto
Dott. Eugenio Pozzati

atrofia
3 Mar 11 - paolo, 92 anni (id: 115445)
  volevo avere spiegazione su risultato tac cerebrale mio padre: si osserva aumento dimensionale spazi subaracnoiddei e del sistema ventricolare in assenza di sisnificative alterazioni focali a carico dellle struure encefalitiche, questo puo avere un collegamento su un comportamento di tipo aggressivo e violento non solo verbalmente?
atrofia cerebrale senile con verosimile deterioramento psichico
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
2 Mar 11 - luca, 26 anni (id: 115441)
  Buongiorno, vorrei delucidazioni sullesito della mia r.m., le anticipo che nel 1998 ho subito un intervento di artrodesi per spondilolistesi in L5-S1 e che da circa 2 anni soffro di lombosciatalgia. Normale il segnale del cono midollare e del tratto inferiore del midollo dorsale. Rettificata la lordosi fisiologica lombare. Modesti segni di disidratazione del disco intervertebrale L3-L4. In tale sede si rileva impronta extradurale mediana e paramediana, piu evidente verso sinista, da protrusione discale di discreta entita. Modicamente improntato e deformato lastuccio durale in tale sede. Un po ridotta la rappresentazione del grasso epidurale. Esiti di intervento in L5-S1 con posizionamento di... continua >>
barre e viti metalliche transpeduncolari. In asse le vertebre L5 ed S1. Ridotto in altezza lo spazio discale intersomatico in sede di passaggio lombosacrale. Nellattesa di una risposta Le porgo cordiali saluti.
occorre valutare l’indicazione chirurgica per l’ernia L3/4 sulla base dell’imaging di RMN Dr Eugenio Pozzati, Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3350