Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rmn
24 Apr 11 - GIOVANNI, 52 anni (id: 116609)
  R.M. ARTROSI CERVICALE MARGINO.SOMATICA. SPONDILOSI DORSALE. ARTROSI LOMBARE SOMATICA ED INTERAPOFISARIA. MODERATA RIDUZIONEDEL DIAMETRO TRAVERSOCANALE LOMBARE. PROT.POST.MEDIANA DEL DISCO C4-C5. PROT.POSTERIORE MEDIANA E PARAMEDIANA SIXDEL DISCO INTERSOMATICO C5-C6 IN EVOLUZIONE DISCO-ARTROSICA. DISCO-ARTROSI POSTERIORE C6-C7 A SEDE MEDIANA. IMPRONTATO LO SPAZIO LIQUORALE SUB-ARACNOIDEO CON IMPRONTA SUL MIDOLLO IN C5-C6. REGOLARE IL SEGNALE MIDOLLARE. PROT.POSTERO-LATERALE DX DEL DISCO INTERSOMATICO D11-D12 CON IMPRONTA SUL LIQUOR MA SENZA COMPRESSIONE MIDOLLARE. PROT.POST.MEDIANA E PARAMEDIANA BILATERALE DEL DISCO INTESOMATICO L3-L4. IL DISCO L4-L5 MOSTRA NEL CONTESTO DI UNA DIF... continua >>
FUSA PROT.DEL CONTORNO POSTERIORE,UNA PICCOLA FOCALITA ERNIARIA PARAMEDIANA SX. ERNIA POST.MEDIANA DEL DISCO INTERSOMATICO L5-S1. IMPRONTATE LE STRUTTURE SACCO-RADICOLARI NEL TRATTO L3-S1. LIEVE AVVALAMENTO DELLE LIMITANTI SOMATICHE DI ALCUNE VERTEBRE DORSALI. ALTERAZIONE DEL SEGNALE SIMIL-ANGIOMATOSA DEI SOMA DI L5E, MENO EVIDENTE DI L4. LE CHIEDO SE PUO CONSIGLIARMI COSA FARE, CONTATTATI VARI NEUROCHIRURGHI, E SPECIALISTI IN FISIOTERAPIA MI DICONO CHE DEVO CONVIVERE CON QUESTE PATOLOGIE, PERCHE CE POCO DA FARE, OVVIAMENTE LA QUALITA DELLA MIA VITA E NULLA, IN QUANTO I DOLORI ATROCI NON VANNO MAI VIA, NON RIESCO A STARE NE SEDUTO NE IN POSIZIONE ERETTA.CE QUALCHE RIMEDIO. IN ATTESA PORGO DISTINTI SALUTI E BUONA PASQUA
è difficile risponderle senza vedere le RMN, cosa le posso dire in più degli altri colleghi che hanno visto direttamente tutti i suoi esami?
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
23 Apr 11 - Luigi, 49 anni (id: 116603)
  gentilissimo dottor Pozzati , sono un suo paziente operato nel 2000 per ernia cervicale c5 c6 presso lospedale bellaria. da circa un anno ho continui dolori al collo e alle spalle.Al dolore si associano movimenti involontari delle fasce muscolari. Oltre ai dolori ho una diminuzione della forza ad entrambi gli arti. Ho effettuato un emg con questo risultato. Evidente sofferenza radicolare cervicale,associata a denervazione cronica diffusa arti superiori. Mi spiegherebbe per favore cosa significa questo referto e cosaltro mi consiglia di fare prima di sottopormi a vs visita specialistica . grazie della vs gentilezza.
RMN cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

meningioma
23 Apr 11 - luca, 25 anni (id: 116599)
  Salve mi chiamo luca,a mio fratello di 25 anni sono state individuate tramite risonanza magnetica due meningioma di 3 cm vicino al cervelletto uno destro e uno sinistro.Volevo sapere dei rischi dellintervento chirurgico e rischi post-operatori,la radiochirurgia serve per eliminare o ridurre il meningioma?,ed eventualmente fammi pervenire un contatto telefonico per contattarla direttamente.nellattesa di una immediata risposta porgo anticipatamente distinti saluti.
penso che vadano operati e che la radiochirurgia serva poco Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

vertigini
23 Apr 11 - monica, 46 anni (id: 116597)
  Salve ,dottore volevo cortesemente chiederle spiegazioni e chiarimenti sulla mia situazione,da circa 3 anni soffro di vertigini che puntualmente arrivano con linizio della primavera,ho fatto quasi tutti gli accertamenti riguardanti lorecchio,tutto negativo,ho fatto una rm cerebrale(esame normale) ho fatto rm cervicale risulta c4-c5 protusione posteriore paramediana destra,c5-c6 protusione circonferenziale del disco.normale morfologia del midollo cervicale che non subisce compressioni,artrosi cervicaleche diagnosticata con una lastra, ho fatto anche tac livello lombare.presenza di sei metameri di aspetto lombare com metamero di transizione al passaggio lombosacrale.uniforme protusione discale... continua >>
posteriore al penultimo livello con impronta sullastuccio durale,allo stesso livello discopatia degenerativa con iniziali fenomeni di vacum ,non segni di patologie erniaria ai restanti livelli esaminati,canale rachideo ovunque di ampiezza conservata .Vorrei chiederle se le vertigini posssono essere causate da queste patologie,se la protusione discale può portarmi ad avere gravi conseguenze al midollo se si quali,se esiste una cura .la ringrazio e la saluto cordialmente
vertigini senza relazione con il quadro radiologico
Dott. Eugenio Pozzati

disco
22 Apr 11 - patrizia, 42 anni (id: 116591)
  A seguito di forti dolori a livello lombare con difficolta a raddrizzare la schiena quando mi piego ho eseguito RMN, chiedo aiuto per linterpretazione del seguente referto Esami Eseguiti: 1649 R.M. COLONNA LOMBO/SACRALE 16/04/2011 10:43 R.M. COLONNA LOMBO/SACRALE. INDICAZIONE: lombalgia. Lindagine è stata eseguita con ripresa di sequenze pesate in T1 e T2 su piani sagittali, in T2 con soppressione del segnale del grasso su piani coronali e in T1 su piani trasversali, centrati sugli ultimi quattro spazi intersomatici. Normale è lallineamento dei metameri lombari. Non si osservano lesioni ossee focali né reperti attribuibili a ernie discali. Le strutture discali ... continua >>
comprese tra L4-L5 e L5-S1 mostrano un segnale ipointenso in T2 in relazione a fenomeni degenerativi che rientrano nel grado III di Pfirrmann, rappresentati soprattutto da una diminuzione della concentrazione idrica nucleare. Peraltro non si rilevano alterazioni dei rispettivi profili discali posteriori. Le radici L5 e S1 assumono decorso regolare e simmetrico e sono prive di compressioni estrinseche. Normale è la definizione del cono midollare che raggiunge L1. CONCLUSIONI: iniziali fenomeni di usura discale a livello L4-L5 e L5-S1 senza ernie associate.
non indicazioni chirurgiche, solo iniziale degenerazione discale
Dott. Eugenio Pozzati

cisti
22 Apr 11 - Flavio, 42 anni (id: 116576)
  Ho avuto un incidente in bicicletta con trauma cranico commotivo e trauma distorsivo al rachide cervicale e dorsale, il referto della TAC è il seguente: Non spandimenti ematici. Area ipodensa, rotondeggiante, a densità simil-liquorale, in sede temporale profonda sul lato destro reperto da riferire preferenzialmente a cisti glio-ependimale. Cavità ventricolaridi morfologia e dimensioni nei limiti di norma, in sede. Ora sono passati 45 giorni dallincidente ed ho superato quasi completamente il trauma, ma non so quanto devo preoccuparmi per la cisti glio-ependimale che mi è stata riscontrata. Vorrei avere da lei un consiglio su come comportarmi ed eventualmente quale tipo di esame/visita med... continua >>
ica sia il caso eseguire. A livello sintomatico non ho nessun disturbo, (tranne i dolori residui del trauma che però stanno scomparendo giorno per giorno). RingraziondoLa per lattenzione, porgo cordiali saluti.
la cisti glioependimale di solito non dà problemi, occorre comunque un controllo evolutivo con RMN Dr Eugenio Pozzati Osp bellaria NCH BO
Dott. Eugenio Pozzati

rx
21 Apr 11 - ada, 63 anni (id: 116571)
  metameri in asse,rettificata la lordosi....minimi segni dispondilosi tra c5-c6ec6-c7,con iniziale produzioneosteofitosicamargino-somatica anteriore e posteriore....ridotto in altezza lo spazio intersomaticotra c5ec6.diffuse note di artrosiinterapofisarie,piu accentuate tra c5ec6....questa la mia radiografia cervicale per i miei giramenti di testa .come devo curarmi?
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
21 Apr 11 - Simona, 38 anni (id: 116563)
  Buongiorno Dottore circa 2 mesi fa ho subito un incidente stradale (frontale ) di cui il passeggiero posteriore con il ginocchio sfondava il mio sedile entrandomi nella schiena ieri ho ritirato la risonanza è tutto nella norma tranne per lultima parte : minima listesianteriore di L5 su L1 a tale livello si apprezza protusione discale posteriore,con focale iperintensita del profilo posteriore da fissurazione , riduzionne in ampiezza dei forami di congiunzione bilaterale. cosa significa ??? la saluto cordialmente
significa che probabilmente c’è una instabilità vertebrale (listesi e discopatia)da valutare con RX lombare e prove dinamiche
Dott. Eugenio Pozzati

stenosi
20 Apr 11 - daniela, 33 anni (id: 116559)
  Spett.le dott. cosa comporta avere riduzione dei diametridel canale spinale sia su base congenita che per iniziali note arttrosiche dei massicci articolari e ipertrofia dei legamenti gialli? e come si curano.grazie
domanda imprecisa
Dott. Eugenio Pozzati

meningioma
20 Apr 11 - Barbara, 25 anni (id: 116557)
  D: Buongiorno Dott. volevo chied info sul meningioma e sullintervento per asportarlo,mia madre deve farlo tra 2 mesi,il suo è isointenso,contiguo ma separato dal seno sagittale,in regione parietale dx,15x14x15 mm. Il neurochirurgo consiglia lintervento ma se mia madre si astenesse deve rifare RM tra 5 mesi. Quali sono i rischi di fare o meno lintervento? tante grazie. R_: dipende dai disturbi e dall’età D: mia madre ha 51 anni, non ha nessun disturbo, il meningioma è stato casualmente trovato mentre indagava su una cisti mascellare. Lei ha avuto forte emicrania per 3 giorni a natale,successivamente ha fatto tac e rm.
occorre vedere la RMN per una risposta precisa, comunque se è asintomatico può essere sufficiente ripetere una RMN fra alcuni mesi per valutare l’evoluzione
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
20 Apr 11 - paola, 45 anni (id: 116556)
  Buongiorno, lavoro come addetta in un ipermercato. Ho effettuato in data 28|02|2011 una rm alla colonna cervicale, il responso è questo: 1) livelli c3 c4 c5 minimo iniziale appuntimento artrosico degli spigoli somatici a cui si associano minimi debordi discali posteriori con trascurabili impronte sulla superficie ventrale del sacco durale senza compressioni delle strutture nervose. 2) ai livelli c5 c6 segni degenerativi di natura spondilo artrosica con protusione disco-osteofitaria posteriore ad ampio raggio che impronta gli spazi subaracnoidei premidollari anteriore senza evidenti compressioni delle strutture nervose 3)nella norma gli altri disch inersomatici cervicali e i dischi dorsali... continua >>
suoperiori visibili con regolare rappresentazione degli spazi subarcnoidei premidollari a riguardo. 4) canale rachideo cervicale di dimensioni ancora nei limiti della norma. Siccome devo essere spostata prima in un reparto dove si alzano parecchi pesi e successivamente in un altri reparti quali il passare lungo tempo nelle celle frigo o maneggiare di continuo le affettatrici, o stare in cassa per 8 ore quasi consecutive con movimenti evidentemente identici e sempre seduta, tutto questo può causare un peggioramento al mio problema o posso tranquillamente cambiare di reparto? Nel reparto nel quale lavoro ora alzo a volte qualche peso ma assolutamente non in modo continuativo e sono spesso in movimento. Grazie anticipatamente per la risposta.
non apparenti indicazioni chirurgiche, ma non spiega i suoi disturbi
Dott. Eugenio Pozzati

meningioma
20 Apr 11 - Barbara, 25 anni (id: 116554)
  Buongiorno Dott. volevo chied info sul meningioma e sullintervento per asportarlo,mia madre deve farlo tra 2 mesi,il suo è isointenso,contiguo ma separato dal seno sagittale,in regione parietale dx,15x14x15 mm. Il neurochirurgo consiglia lintervento ma se mia madre si astenesse deve rifare RM tra 5 mesi. Quali sono i rischi di fare o meno lintervento? tante grazie.
dipende dai disturbi e dall’età
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
20 Apr 11 - ERNESTO, 56 anni (id: 116553)
  BUON GIORNO DOTTORE,dopo intervento effettuato il 16 marzo 2011 di ernia cervicale c5-c6 ho fatto una radiografia alla colonna cervicale su indicazione dellospedale con questo esito. ESITI DI DISCETTOMIA CON POSIZIONAMENTO DI DISTANZIATORE INTERSOMATICO. SPONDILOSI MARGINALE C5-C6E,PIù MARCATA,C6-C7. OSTEOFITOSI MARGINALE ANCHE POSTERIORE. ARTROSI INTERAPOFISARIA ED UNCOVERTEBRALE. Al momento o qualche dolore al braccio sx specialmente quando è teso verso il basso anche a letto.CHIEDO UN CONSIGLIO A LEI SE DEVO FARE QUALCHE ALTRO CONTROLLO OPPURE E UNA COSA NORMALE CHE CI VUOLE SOLO UN PO DI ATTESA.LA RINGRAZIO E MI SCUSI SE OGNI TANTO LE CHIEDO CONSIGLI.
occorre ancora tempo
Dott. Eugenio Pozzati

tia
19 Apr 11 - mauro, 55 anni (id: 116550)
  HO AVUTO UNA TIA 5 ANNI FA, DUBBIA DAL QUEL MOMENTO NIENTE DA SEGNALARE SONO SANO COME UN PESCE DICE IL DOTTORE, HO SEMPRE POSSIBILITÀ IN PIU DEL RESTO CHE NON AVUTO UNA TIA DI AVERE UN ICTUS ,OPPURE HO LE STESE PROBABILITÀ ANDANDO AVANTI CON GLI ANNI. GRAZIE PER LA RISPOSTA
il tia costituisce un fattore di rischio per episodi ictali maggiori
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
19 Apr 11 - Daniela, 70 anni (id: 116549)
  Gentile dottore,a seguito di diagnosi di lombo sciatalgia bilaterale in paziente con stenosi lombare L3-L5 elernia discale L3-L4 ed L4-L5 a prevalenza a dx si è proceduto ad intervento di laminectomia monolaterale dx L3-L5 microdiscectomia L3-L4 ed L4-L5.Intervento così relazionato in cartella clinica:si è proceduto a microdiscectomia di L3 L4 ed L4 L5.Il sacco durale mostra segni di compressione per cui viene ampliata la laminectomia .Il sacco durale continua ad essere poco pulsante,la manovra di decompressione attua piccola lacerazione durale con genizio liquorale.Il sacco durale e le radici nervose riprendono a pulsare.Posiziona frammento di tessuto adiposo sulla brecciA DURALE .Il diffus... continua >>
o sanguinamento viene dominato da Floseal.Oggi,dopo 8 mesi di terapia ed elettrostimolaziopne su arto completamente non vitale per la ripresa della gamba dx e senza presenza di dolori "gli stessi si ripresentano dal ginocchio verso la caviglia".Si è quindi proceduto a risonanza magnetica con mdc e.v., da cui risulta lieve anterolistesi di L3 su L4 in esiti di intervento di emilaminectomia dx da L3 a L5 in pz che presenta impregnazione della porzione posteriore del disco intersomatico a L3-L4 e dellernia mediana -paramediana dx a L4-L5.Reperti compatibili con flogosi.Mi chiedo: lintervento ha rispettato la diagnosi?La rm mdc effettuata, in effetti come descrive gli esiti dellintervento?Può la flogosi curarsi con i soli medicinali o dovrà necessitarsi un ulteriore intervento ? grazie
per rispondere occorre vedere le RMN
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3492