Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
discopatia
28 Feb 11 - genni, 35 anni (id: 115344)
  buongiorno la RM colonna lombosacrale : aspetti di alterazione di segnale da disidratazione e iniziale degenerazione del disco tra L4 e L5 con protusione discale mediana paramendiana sinitra che interessa parzialmente lo spazio radicolare di questo lato.Non alterazioni di segnale del cono midollare ne alterazione dellampiezza dellastuccio osseo midollare. Questo apparte è dovuto a un trauma durante una partita di pallavolo + tutta la vita a giocare a pallavolo . Pensa che posso insistere a fare sport, tutti gli sport o ce ne sono alcuni che vanno evitati? posso fini il campionato di pallavolo quest anno o rischio troppo? Grazie del suo tempo.
non sembra un caso chirurgico, consulti un fisiatra
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
26 Feb 11 - Natale, 47 anni (id: 115310)
  Ho 47 anni Ho fatto la risonanza magnetica del rachide lombo-sacrale con questa diagnosi TECNICA: SEGUENZA SAGITALI PESANTE IN T1, FSE T2 E ASSIALI T1 RIDUZIONE DELLA LORDOSI LOMBARE REGOLARE MORFOLOGIA DEI METAMERI ISSEI IN ESAME CONSERVATA AMPIEZZA DEL CANALE MIDOLLARE OSSEO REGOLARE MORFOLOGIA DEL CONO MIDOLLARE ERNIA DISCALE POSTERIORE MEDIANA PARAMEDIANA DESTRA DEL DISCO DI L2-L3 E L5-S1.Martedii scorso accusavo dei dolori forti dietro alla schiena sono andato dal medico curante mi ha prescritto orudis e strialisin fiale il dolore dietro alla schiena e scomparso il dolore adesso si e localizzato lungo la gamba destra dietro alla natica, ginocchio e polpaccio con le punta delle dita del ... continua >>
piede addormentate con freddezza, pesantezza di tutta la gama quando guido e accellero mi tira dietro alla gamba mi stanco faccio lagente di commercio Sono andato da uno specialista neurochirurgo ad Ottobre scorso, allora avevo gli stessi sintomi ma alla gamba sinistra mi consiglio di operarmi in quanto mi poteva succedere che in qualche incidente ho qualche sforzi particolare, questa ernie poteva intaccare i nervi dello stimolo delleurine, in questi casi avrei bisogno del catetere e vero, in quella visita mi consiglio di operarmi non mi diede nessuna cura. Precedentemente ero andato dallortopedico il quale vedendo le lastre mi prescrisse bentelan fiale e novalgina e per 15 gg. e delle vitamine, mi disse speriamo che non diventa chirurgica.
consiglio l’intervento
Dott. Eugenio Pozzati

dorsalgia
26 Feb 11 - Achiropita, 29 anni (id: 115308)
  Salve,nellottobre 2004 ho avuto allimprovviso delle forti fitte allemicostato sx e torace,al dorsale sx,al muscolo pettorale sx ed al trapezio sx,con la netta sensazione di blocco totale della parte,simile ad una compressione tra petto e spalla,subito mi recai in pronto soccorso dove mi fecero calmanti.A casa mi diedero muscoril e fixidol,al tempo il fastidio atroce calmo.Dopo un anno si ripresento il problema,feci diversissime visite tra rx,analisi,ecografia senologica e ascellare...allora avevo 23 anni,rmn dorsali e cervicali,visite fisiatriche ,neurologiche,reumatologiche,terapie farmacologiche, laser,ultrasuoni,massaggi decontratturanti etc.Dissero che era evidente una contrattura del tr... continua >>
apezio,di tutti i muscoli del collo e dellemicostato che a distanza di anni mi porta tuttora forti dolori della parte descritta, soprattutto al torace e alla parte interna del ascella con collegamento al braccio e molte volte preferirei non respirare.Tutte le analisi al tempo risultarono perfette come anche ecografie,rx e rmn dorsale tranne quella cervicale dove si refertosolo minima riduzione discale posterioro-mediana,sottoligamentosa,del disco di C4-C5 e C5-C6,tutto il resto perfetto,infatti non si spiegarono come io potessi lamentare tanto dolore con tali esiti,tanto ke me lo associarono ad un fattore psicologico.Cose da matti...il dolore lo provo io!Ho sempre detto,tale dolore e presente al risveglio come apro gli occhi e dura tutto il giorno,la notte di rado lo sento.Grazie
non sembra nulla di chirurgico a giudicare dalla RMN, per il resto deve consultare un neurologo
Dott. Eugenio Pozzati

trauma
26 Feb 11 - 600, 44 anni (id: 115303)
  gentile dottore,le vorrei porre un problema che si è creato ad un mio cugino che risiede in etiopia insieme alla madre.Circa 4 mesi fa la madre di mio cugino è caduta battendo la testa,è stata subito ricoverata,ed ad oggi è ancora in ospedale.I medici dopo una tac hanno detto che ha una emorragia cerebrale,non operabile in quanto la signora è anziana(80 anni).Al momento la signora è in stato vegetativo,e la stanno alimentando con la flebo.Mio cugino non sà a chi rivolgersi in Etiopia,e per questo che mi ha mandato le immagini della tac affinchè qualcuno ci spieghasse la gravità del caso:Io mi sono permessa di rivolgermi a lei,vorrei poterle inviare queste immagini ad un suo indirizzo email,s... continua >>
empre se è possibile.La ringrazio per quello che può fare e la saluto cordialmente
in queste condizioni e a questa età, è generalmente escluso un intervento cerebrale: mi può comunque mandare le immagini all’indirizzo: eugenio.pozzati@ausl.bo.it
Dott. Eugenio Pozzati

meningiom
26 Feb 11 - salvatore, 46 anni (id: 115302)
  salve mia madre e ricoverata presso un ospedale di palermo premetto che mia madre e sofferente di 2 meningiomi sulla testa di origine benigna. volevo gentilmente sapere visto che ultimamente hà avuto degli episodi di lipotimia possono essere causa dei meningiomi. qualora sarebbe possibbile effettuare una cura? premetto che i medici tendono a escludere forme di ictus o ischemie. mia madre hà una età di anni 86. cordiali saluti salvatore.
probabilmente i meningiomi causano qualche episodio epilettico, ma l’età avanzata sconsiglia una soluzione chirurgica Dr Eugenio Pozzati osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
26 Feb 11 - DOMENICO, 40 anni (id: 115293)
  Buongiorno Dottore,può spiegarmi lesito della mia RM cervicale e lombare: si documenta la presenza di barre discoartrosiche in corrispondenza degli spazi intersomatici C5-C6 e C6-C7 che occupano lo spazio subaracnoideo anteriore ,ma non improntano il midollo spinale . Spondiloartrosi; canale spinale conservato;non si documentano segni di ernie discali a carico del rachide lombosacrale. Note di spondilosi. Canale spinale conservato. Grazie per la cortese attenzione,attendo un vostro chiarimento a riguardo e la possibile terapia o cura.
non riferisce i suoi disturbi, un referto significa poco
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
26 Feb 11 - francesca, 40 anni (id: 115288)
  gentilissimo dottore sono una donna di 40 anni,caratterialmente ansiosa e ipocondriaca,e frequento la palestra da una settimana.Lultima volta dopo aver fatto un attrezzo per le gambe piuttosto faticoso e dopo essermi alzata ho avuto un disturbo visivo vedevo dei puntini.Ora stando a casa avverto un leggero ma fastidioso mal di testa e se mi tocco con le mani il lato sinistro della testa mi fa male.Vorrei chiedervi cortesemente un vostro parere a riguardo inoltre vorrei chiedervi se uno sforzo fisico potrebbe provocare unaneurisma cerebrale e se un angio rm fatta sei anni fà con esito negativo mi può far star tranquilla
consiglio visita neurologica comunque, solo una angio RMN può escludere un aneurisma
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
26 Feb 11 - Grazia, 71 anni (id: 115286)
  Soffro da tempo di dolori alla schiena, livello lombo sacrale, con interessamento anche della gamba. Poichè nellultimo mese ho avuto due manifestazioni dolorosissime, il medico curante mi ha prescritto una RMN di cui di seguito lesito: Fenomeni degenerativi discali interessano il tratto esplorato. Minima sporgenza posteriore mediana del disco L3-L4 e L4-L5 contatta il sacco durale e le radici contigue senza, però, prevalenza di lato e di livello nel danno anatomico radicolare. In L5-S1 unernia discale postero laterale dx, lievemente migrata in basso, impronta moderatamente la superfice durale corrispondente e coinvolge la porzione prossimale della tasca radicolare S1 di questo stesso lat... continua >>
o. Lievemente ipertrofici i massicci articolari interapofisari, peraltro deformati da minuscoli osteofiti marginali. Angioma intrasomatico in D12 e L3. Devo preoccuparmi? Cosa é langioma? Grazie e cordiali saluti.
occorre valutare l’indicazione chirurgica sull’ernia L5S1 in base al preciso imaging di RMN,per gli angiomi non si preoccupi Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
26 Feb 11 - Mario, 58 anni (id: 115279)
  L’es. RM del tratto lombare, esguito con tecnica multiecho mediante piani assiali e saggittali, ha rilevato: - spondilosi con apposizione osteofitosica anteriormente e degenerazione disidratazione dei dischi intersomatici a livello del soma di c6 – c7 si evidenziano formazioni iperintense sia in T1 che inT2 da riferire ad angioma,, - incisura sul margine superiore di c7 da ernia di SCHMORL scivolamento in avanti di c6 su c7, - protusione erniaria mediana a livello di c4-c5 a livello di c5-c6 e c6-c7 si evidenzia sporgenza discale mediana-paramediana dx che aggetta nel canale durale da ernia -Nella norma il senale midollare
non riferisce i suoi disturbi, un referto significa poco
Dott. Eugenio Pozzati

lombalgiabulging
25 Feb 11 - olga, 30 anni (id: 115269)
  il quesito della mia RM lombo- sacrale: lombalgia cronica.Esame eseguito mediante scansioni secondo piani sagittali con tecniche TSE PESATE IN T1 E T2.Alterazione di segnale, su base degenerativa per disitrazione del nucleo polposo, degli ultimi due dischi intersomatici lombari.Modesta protrusione ad ampio raggio posteriore del disco L4/L5.Ernia posteriore mediana del discoL5/S1. Agli ultimi due passaggi intersomatici lombari le limitante somatiche contrapposte presentano un segnale alterato compatibile con fenomeni degenerativi a tipo Modic1. Nella norma l"intensita di segnale del cono midolare.In base a questi risultati dovrei farre un intervento (ernia discale),perro vorrei sappere se esi... continua >>
stono altre modalita per curarla... Grazzie.
L’ozonoterapia intradiscale può essere un’alternativa se ha solo una lombalgia e in base ovviamente al preciso imaging di RMN
Dott. Eugenio Pozzati

rx
25 Feb 11 - Francesco, 51 anni (id: 115268)
  Forte lombalgia senza irradiazione; diagnosi (rx)di lieve posterolistesi di L5 su S1. Eun mese che soffro di tale disturbo (per la prima volta)e pur essendo sparito il forte dolore acuto, permane ancora una lombalgia che mi consente max 1 ora di stazione eretta con bustino ortopedico e poi sono costretto a stendermi in p. supina che invece mi procura assenza di dolore. Problematica la p. seduta. E normale che questa sintomatogia duri così a lungo? Lortopedico che mi ha visto non ritiene di fare altre indagini.Ho iniziato da solo cauta mobilizzazione che mi procura sollievo. La causa può essere ricercata nel mio lavoro ( faccio prevalentemente riabilitazione ortopedica e neurologica e sto mo... continua >>
lte ore in piedi con poche possibilità di fare pause)? Grazie per i consigli che vorrà darmi.
se continua il dolore occorre completare con RMN e rx rachide in dinamica per valutare instabilità su listesi Dr Eugenio Pozzati Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

artrosi
25 Feb 11 - denisa, 30 anni (id: 115258)
  Buongiorno le spiego il mio problema.Da ottobre che sofro giramenti di testa e o dolore sulla scapola della schiena.O fatto RX colonna cervicale,dorsale e anche lombosacrale.Risultato non evidenti alterazioni morfostrutturali a carico dei singoli metameri.Spazi intersomatici di ampienzza conservata.Modesta scoliosi destro convessa a livelllo del passaggio dorso-lombare, con compenso nel tratto dorsale medio.Modica riduzione delle fisiologiche curve in lordosi cervicale, cifosi dorsale e lordosi lombare. Ieri o fatto anche RM cervicale e risultato alterazioni dididratative discali multiple di modica entità in tutto il tratto cervicale caratterizzate da attenuazione del segnale RM nelle imma... continua >>
gini pesate in T2 con conservazione del normale spessore.E evidente rettilineizzazione del rachide su base antalgica.Non immagini riferibili alla presenza di ernie discali o protrusioni significative.Liberi i forami di coniugazione.Il midollo ha normale morfologia e al momento attuale non presenta aspetti focali nè comprenssioni estrinseche.Normali le dimensioni del canale vertebrale.Normale il segnale delle radici nervose.Non alterazioni scheletriche a focolaio. O fatto anche ecografia articolare con esito di tutto nella norma.Vorrei sapere che significa e cosa mi suggerisce di fare. Vi porgo miei Distinti Saluti e Vi vorrei ringraziarla anticipamente "GRAZIE".
si tratta di un problema degenerativo artrosico senza apparenti necessità chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

bulging
25 Feb 11 - cecilia, 40 anni (id: 115257)
  Ho fatto una risonanza magnetica, in quanto accuso da vari mesi dei mal di schuiena insoportabili e indolenzimento del collo. questo è stato il risultato: scomparsa della fisiologica lordosi cervicale con segni di inversione della curva con fulcro in c3-c4. lospazio subaracnoideo anteriore non presenta tuttavia significative compressioni, ove si eccetui una modica compressione da protusione mediana-paramediana destra dellanulus fibroso a livello c5-c6. nulla di significativo per quanto apprezzabile dalla risoluzione spaziale . a livello lombosacrale regolare morfologia ed intensità di segnale dei dischi intersomatici. a livello L3-L4 ed L4-L5 sono presenti due modiche protusioni concentr... continua >>
iche dellanulus fibroso che comprimono modicamente la faccia ventrale del sacco durale , quella ad L4-L5 modicamente più estesa a destra. cosa significa???????????
nel complesso, non sembra nulla di chirurgico, si tratta solo di discopatie
Dott. Eugenio Pozzati

carotide
24 Feb 11 - annalisa, 47 anni (id: 115242)
  buonasera, ho fatto un ecocolor doppler alle carotidi e questo è il referto: Ispessimento intimale concentrico delle carotidi comuni. SullA carotide interna dx si rileva lesione intimale concentrica disomogenea iperecogena, a margini regolari, dello spess. max di 2,4 mm; a valle di tale lesione si rileva significativa accellerazione di flusso (160cm/s) suggestiva di stenosi tra 50-69%, Allorigine dellA. carotide interna sx si rileva lesione intimale omogenea e a margini regolari dello spessore max di 2,5 mm. Assenza di alterazioni emodinamiche a sx. Nella norma le vertebrali V2. Non sono una fumatrice e colesterolo nella norma a cosa è dovuta la stenosi? E necessario un intervento p... continua >>
er risolvere il problema? Grazie
occorre completare gli esami con Angio TC vasi collo per chiarire meglio la morfologia della placca soprattutto a ds dove l’eco dimostra una stenosi irregolare significativa: vista la sua giovane età, può essere opportuno un trattamento chirurgico o endovascolare. Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

trauma
24 Feb 11 - Sissi, 49 anni (id: 115239)
  Referto RM rachide cervicale: C4-C5 sfumata salienza discale posteriore dai profili ossei che impronta lo spazio liquorale . A C5-C6 evidente protrusione discale posteriore, com maggiore focalità paramediana-laterale sx con caratteristiche di una formazione ernaria ancora parzialmente idratata.. determina evidente restringimento del versante prossimale dei canali di coniugazione di entrambi i lati specie a sx. A C6-C7 protrusione discale posteriore ad ampio raggio che deforma lo spazio liquorale e si estende nel versante prossimale dei relativi canali di coniug. Agli ultimi due livelli descritti si associano modeste produzioni osteofitosiche retrosomatiche. Fenomeni disidratativi sono presen... continua >>
ti a cario pressoché tutti i dischi intersomatici con riduzione spessore più evidente a C5-C6 e C6-C7 ove concomitano produzioni osteofitosiche somatomarginali a distribuzione anteriore. Ridotta la fisiologica lordosi con marcato atteggiamento scoliolitico sx-convesso al passaggio cervico-dorsale. Lieve cuneizzazione del soma vertebrale di C& senza significative altterazioni di segnale nel suo contesto. Piccola cisti radicolare a C& a sx. Chiedo cortesemente quali sono gli interventi da attuare per non aggravare la situazione e se questo quadro può essere il risultato di un tamponamento auto contro auto subito di recente. Grazie
direi di sì, la cuneizzazione è un chiaro segno di danno traumatico, per ilresto occorre valutare la terapia in base al quadro clinico, che non riferisce Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3320