Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
neurinoma
7 Feb 11 - nadia, 56 anni (id: 114710)
  mi è stato diagnosticato un neurinoma dellacustico(profondo ma piccolo sotto dal cm) avendo subito un incidente con relativa distorsione del rachide davo la colpa a questo per i numerosi mal di testa vertigini calo della vista può essere invece il neurinoma? Quando ho queste emicranie assumo aulin oppure oki visto che gia prendo altri farmaci (eutirox rampril peptazol livial)cosa mi consiglia?Visto che ho la mutazione di leiden fattore v eterozigote in caso di intervento a cosa vado incontro?la ringrazio
è possibile che le vertigini dipendano dal neurinoma, completi con esame cocleo vestibolare per valutare l’udito e in seguito si potrà valutare l’indicazione chirurgica Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


neurinoma
7 Feb 11 - Giuseppe, 44 anni (id: 114709)
  Ho 44 anni,da circa 2 mesi avverto un dolore alla parte bassa della schiena,ho fatto una RM rachide lombosacrale il cui esito dice: Nel contesto del sacco durale, allaltezza di L2,in corrispondenza delle radici della cauda si apprezza un piccola nodularità di 6 mm di diametro.Lalterazione di segnale,isointensa al midollo spinale nelle sequenza T1 e T2 pesate,ed iperintensa in quelle FS,è sospetto per neurinoma a partenza dalla cauda.Regolare il midollo spinale in esame che termina allaltezza di D12 e L1.Ridotta la fisiologica lordosi lombare.Diffuse note atrosiche con minima reazione edematosa dello spigolo antero-superiore di L5.Il disco intersomatico L5-S1 appare disdratato e ridotto di sp... continua >>
essore.A questo livello e nello spazio intersomatico soprastante i dischi presentano bulging circonferenziale ad impegno intraforaminale con impronta sul sacco durale. Mi hanno consigliato di fare un approfondimento con RM con contrasto.Lesito della RM con constrasto è: Nel contesto delle radici della cauda,a livello di L2, si conferma la presenza di una piccola formazione isointensa al midollo in tutte le sequenze di circa 6 mm di diametro max che risulta intensamente captante il mdc ev.Il reperto descritto è riferibile in prima ipotesi a neurinoma.Invariati i restanti reperti. Volevo gentilmente chiedere: 1)Cosé il neurinoma? 2)Epreoccupante? 3)cosa devo fare? 4)può degenerare e diventare qualcosa di peggio? 4)Il dolore che ho è dovuto al neurinoma o ad altro ? Grazie
le consiglio l’asportazione del neurinoma perchè i dolori probabilmente sono causati da questo piccolo tumore benigno Dr Eugenio Pozzati
Dott. Eugenio Pozzati

angioma
7 Feb 11 - MariaTeresa, 48 anni (id: 114707)
  Gentile Dott. ieri ho fatto una risonanza magnaetica alla colonna cervicale,mi hanno riscontrato un ampia area rotondeggiante di alterato segnale della spongiosa del soma di D2 con caratteristiche morfologiche e di segnale compatibili con la attribuzione ad angioma: Cortesemente volevo sapere se la mia patologia è curabile o operabile se in seguito può aggravarsi in forma maligna.Grazie distinti saluti
non riferisce i suoi disturbi: un angioma vertebrale di solito non dà problemi particolari, nè degenera in forme maligne: occorre comunque valutare l’imaging radiologico e ripetere un controllo fra 1 anno
Dott. Eugenio Pozzati

ernie
6 Feb 11 - roberto, 59 anni (id: 114701)
  cervicobranghialgia dx eseguito rm diagnosi si apprezzano alterazioni artrosiche di medio grado con sviluppo di reazioni osteofitarie somatomarginali,ma senza focali modificazioni strutturali e di segnale con significato patologico evolutivo dei metameri vertebrali esaminati regolare lallineamento dei somi vertebrali moderata riduzione del canale midollare nel tratto c3-c7 segni di disidratazione e degenerazione dei dischi intersomatici compresi nel tratto sopra menzionato che appaiono variamente ridotti in spessore in c3/c4 si nota una moderata protrusione disco-osteofitaria mediana paramediana dx che riduce parzialmente il canale di congiunzione omolaterale.in c4/c5 si apprezza una protrus... continua >>
ione disco-osteofitaria ad ampio raggio,mediana paramediana sin.che impronta il sacco durale e riduce il calibro del canale di congiunzione.in c5/c6 si rivela una protusione disco-osteofitaria paramediana dx.che comprime il sacco durale,riduce il canale di congiunzione ed impronta la meta dx del midollo spinale in c6/c7 si evidenzia una protrusione disco-osteofitaria ad ampio raggio che impronta il sacco durale, la superficie anteriore del midollo spinale e riduce la porzione prossimale del canale di congiunzione di sin. non alterazioni del segnale del midollo spinale visualizzato indicative o sospette per una milopatia spondiosica enecessario fare un intervento oppure una corretta ginnastca puo risolvere il problema GRAZZIE.
occorre valutare l’indicazione chirurgica in particolare in C5/6 in base al preciso imaging di RMN Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

meningioma
6 Feb 11 - paola, 35 anni (id: 114700)
  Egregio Dottore, ho un meningioma di 15 mm in contiguità con la rocca petrosa di sx. Rispetto alla RMN fatta pure con contrasto circa 2 anni fa é aumentato di 2 mm. (prima era di circa 12-13mm.) Mentre le risosonanze fatte sempre con contrasto precedentemente allanno 2008 le dimensioni risultavano sempre invariate. Devo preoccuparmi? E possibile che ci sia una discordanza nel fare le rilevazioni avendo infatti fatto questultimo esame in una struttura ospedaliera diversa dalle precedenti). Molte grazie fin dora per quanto vorrà dirmi in merito e cordiali saluti.
se il meningioma è aumentato e vista anche la sua età, conviene l’intervento: occorre ovviamente confrontare bene l’imaging radiologico Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

tarlov
6 Feb 11 - Angela, 44 anni (id: 114699)
  Egregio Dott. Vorrei farle una domanda quando viene diagnosticato presenza di dloicosigma con multipli piccoli diverticoli di parete, alcuni a contenuto iperdenso, non versamento fluido nello scavo pelvico. Calcificazioni parietali su base ateromasica dellasse vascolare aorto-iliaco, piccoli linfonodi in sede inginale bilaterale. Presenza di presumibile grossolana cisti di talov in sede sacrale. A quale specialista devo rivolgermi per prima questi esami sono stati fatti alla mia mamma che pesa 85 kg alta 155 ed ha 60. La ringrazio anticipatamente
dipende dai suoi disturbi, se lombari ad un neurochirurgo
Dott. Eugenio Pozzati

rx
6 Feb 11 - Davide, 23 anni (id: 114694)
  in D12-l1 il disco presenta alterazine di segnale di natura degenerativa e dobordanza posteriore a largo raggio che determina appoggio sui piani epidurali. mi saprebbe dire cosa vuol dire?? grazie buona giornata
manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

atrofia
5 Feb 11 - emanuela, 34 anni (id: 114682)
  Buonasera, ho ritirato il referto di una risonanza magnetica al cervello eseguita a causa di mancamenti improvvisi e cadute e tale referto non evidenzia anomalie se non la seguente dicitura: Sistema ventricolare e spazi subaracnodei ampliati per letà della paziente."Cosa significa??
indica una iniziale atrofia cerebrale da inquadrare nella situazione clinica
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
4 Feb 11 - maher, 32 anni (id: 114648)
  alla risonanza magnetica nucleare eseguita per cervico-brachialgia sin risulta in sintesi manifestazioni spondilouncoartrosiche in c4-c7 con perdita di regolare grado di idratazione inoltre modica protusione mediana in c4-c5 e modesta protusione mediana paramediana sin in c5-c6.
manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
3 Feb 11 - Claudia, 43 anni (id: 114640)
  Buonasera Dr, dopo aver fatto la RMN alla colonna lombosacrale, a luglio 2009 lesito è questo: "Accentuazione della lordosi. Nella norma le dimensioni del canale rachideo. Note spondilo-artrosiche, disidratazione e lieve riduzione in altezza dei dischi D10-D11, D11-D12, L5-S1. I dischi D10-D11 e D11-D12 presentano una lieve protusione rispettivamente a sede mediana e paramediana sinistra. Il disco L4-L5 protrude lievemente a sede paramediana-intraforaminale destra. Focale protusione discale mediana L5-S1. Non ernie o protusioni dei restanti dischi. Il midollo spinale del tratto esplorato, cono compreso, ha normale morfologia, dimensioni e intensità di segnale" Mi hanno detto che sono ino... continua >>
perabili. Nel frattempo ho fatto diverse sedute con massofisioterapista, ma non ho avuto beneficio. Da gennaio 2010 sono in cura da un agopunturista, con il quale stavo migliorando, ma ora dal mese di dicembre u.s. non ho più benefici. Ho problemi a camminare, massimo dopo 10 mt devo trascinare la gamba dx, perchè il piede "non torna su" e difficoltà anche a guidare. Dolore quasi fisso al gluteo verso anca dx. Da novembre 2010 ho iniziato una dieta, con un dietologo. Ma i problemi persistono e stanno peggiorando. Ho preso anche antidolorifici e antinfiammatori, ma senza averne beneficio, Le chiedevo cortesemente dottore, un suo parere. Resto in attesa di un suo gentile riscontro. Cordialmente.
conviene ripetere la RMN, anche se quella del 2009 non dimostrava granchè, probabilmente la situazione è evoluta considerando il continuo peggioramento clinico Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

SM
3 Feb 11 - maria, 31 anni (id: 114637)
  Gentile dottore, gradirei avere delucidazioni riguardo il seguente referto di una risonanza magnetica allencefalo. Potrebbe esserci un sospetto di SM? La ringrazio anticipatamente per l interessamento. Lo studio RM dellencefalo mostra sfumate e diffuse aree di alterato segnale , iperintense nelle seq T2 pesate , alcune con aspetto confluente in sede peritrigonale e sovratrigonale bilaterale . Altre putiformi aree del medesimo segnale si documentano in corrispondenza dei centri semiovali. Sistema ventricolare in asse , con lieve asimmetria per sn maggiore di dx. Lesame necessita di ulteriore approfondimento clinico-strumentale e completamento con mdc ev, con eventuale assistenza anestesiolo... continua >>
gica , nellipotesi di malattia della sostanza bianca . Lesame del midollo non mostra alterazioni patologiche di segnale . Regolari gli spazi intersomatici
non descrive i suoi disturbi, comunque non mi sento di confermarle i suoi sospetti senza un ulteriore approfondimento diagnostico (es del liquor, etc)
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
3 Feb 11 - DANIELE, 25 anni (id: 114636)
  BUON GIORNO DOTTORE, HO FATTO LA RM LALTRO GIORNO E LESITO è IL SEGUENTE: APPUNTIMENTI OSTEOFITOSICI DI SPIGOLI SOMATICI ED IPERTROFIA ARTROSICA DEI MASSICCI ARTICOLARI. A TUTTI I LIVELLI CONCOMITANO PROTRUSIONI DISCALI AD AMPIO RAGGIO CON IMPRONTE MILTIPLE SUL SACCO DURALE". vOLEVO BANALMENTE SAPERE DI COSA SI TRATTA, SE è GRAVE E QUALE CURA DOVREI ATTUARE. lA RINGRAZIO MOLTO.
non descrive i suoi disturbi, è difficile consigliarle una cura
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
3 Feb 11 - monica, 32 anni (id: 114632)
  salve! sn costretta a letto da fortissimi dolori che partono dalla natica e proseguono lungo la cosci ed il polpaccio. esito tac: 1)lieve bulging discale l4-l5 con piccola impronta sul sacco durale.Regolare ampiezza foraminale bilaterale.Ipertrofia dei legamenti gialli a tale livello. 2) ridotta ampiezza dello spazio discale L5-S1 con grossolana ernia mediana-paramediana sin, in parte calcifica, con impronta sul sacco durale e componente intraforaminale sinistra. 3) iniziali alterzioni degenerative artrosiche somatiche con lieve ipertrofia e sclerosi delle faccette articolari. 4) normale ampiezza del canale spinale osseo. Sto assumendo brufen 600 ogni 12h; nemalin i.m. ogni 24h e sirdalud ... continua >>
2mg la sera. grazie in anticipo per la risposta
consiglio l’intervento in L5S1sn Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rx
2 Feb 11 - marco, 31 anni (id: 114621)
  buonasera Dott., Le scrivo perchè soffro da diverso tempo di mal di schiena. ho ritirato il referto della rx colonna lombosacrale,dove è scritto quanto segue:colonna lombare in asse.Accentuata la lordosi regionale.Non alterazioni strutturali ossee di rilievo.Lieve riduzione in ampiezza dello spazio discale pre-sacrale Il mio doot.mi ha detto che è tutto a posto, vorrei anche un suo parere Grazie Marco
concordo, ma un rx dice poco e occorre valutare se sono necessari altri esami radiologici
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
2 Feb 11 - maria, 34 anni (id: 114620)
  mi ano diacnosticato un ernia cervicale c4-c5 e c5-c6 con lieve bulding discale che riduce lo spazio adiposo epimidollare anteriore e c5-c6 protrusione discale paramediana sinistra che inpronta lievemente la superficie ventrale della corda midollare portandosi a ridoso della radice spinale ma il dolore al collo e spalle e insoportabile il forte brucciore e le braccia non me le sento piu il mio dottore mi a sconsigliato di operarmi perche e inutile dicce cosa posso fare e a quale consequenze vado incontro oltre al dolore che o non poso piu dormire non riesco a mettere la testa nel cuscino grazie
se sta cosi’ male, occorre valutare l’indicazione chirurgica in particolare in C5/6 sulla base del preciso imaging della RMN, per quanto riguarda soprattutto la compressione midollare Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3241