Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rmn
4 Feb 11 - maher, 32 anni (id: 114648)
  alla risonanza magnetica nucleare eseguita per cervico-brachialgia sin risulta in sintesi manifestazioni spondilouncoartrosiche in c4-c7 con perdita di regolare grado di idratazione inoltre modica protusione mediana in c4-c5 e modesta protusione mediana paramediana sin in c5-c6.
manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
3 Feb 11 - Claudia, 43 anni (id: 114640)
  Buonasera Dr, dopo aver fatto la RMN alla colonna lombosacrale, a luglio 2009 lesito è questo: "Accentuazione della lordosi. Nella norma le dimensioni del canale rachideo. Note spondilo-artrosiche, disidratazione e lieve riduzione in altezza dei dischi D10-D11, D11-D12, L5-S1. I dischi D10-D11 e D11-D12 presentano una lieve protusione rispettivamente a sede mediana e paramediana sinistra. Il disco L4-L5 protrude lievemente a sede paramediana-intraforaminale destra. Focale protusione discale mediana L5-S1. Non ernie o protusioni dei restanti dischi. Il midollo spinale del tratto esplorato, cono compreso, ha normale morfologia, dimensioni e intensità di segnale" Mi hanno detto che sono ino... continua >>
perabili. Nel frattempo ho fatto diverse sedute con massofisioterapista, ma non ho avuto beneficio. Da gennaio 2010 sono in cura da un agopunturista, con il quale stavo migliorando, ma ora dal mese di dicembre u.s. non ho più benefici. Ho problemi a camminare, massimo dopo 10 mt devo trascinare la gamba dx, perchè il piede "non torna su" e difficoltà anche a guidare. Dolore quasi fisso al gluteo verso anca dx. Da novembre 2010 ho iniziato una dieta, con un dietologo. Ma i problemi persistono e stanno peggiorando. Ho preso anche antidolorifici e antinfiammatori, ma senza averne beneficio, Le chiedevo cortesemente dottore, un suo parere. Resto in attesa di un suo gentile riscontro. Cordialmente.
conviene ripetere la RMN, anche se quella del 2009 non dimostrava granchè, probabilmente la situazione è evoluta considerando il continuo peggioramento clinico Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

SM
3 Feb 11 - maria, 31 anni (id: 114637)
  Gentile dottore, gradirei avere delucidazioni riguardo il seguente referto di una risonanza magnetica allencefalo. Potrebbe esserci un sospetto di SM? La ringrazio anticipatamente per l interessamento. Lo studio RM dellencefalo mostra sfumate e diffuse aree di alterato segnale , iperintense nelle seq T2 pesate , alcune con aspetto confluente in sede peritrigonale e sovratrigonale bilaterale . Altre putiformi aree del medesimo segnale si documentano in corrispondenza dei centri semiovali. Sistema ventricolare in asse , con lieve asimmetria per sn maggiore di dx. Lesame necessita di ulteriore approfondimento clinico-strumentale e completamento con mdc ev, con eventuale assistenza anestesiolo... continua >>
gica , nellipotesi di malattia della sostanza bianca . Lesame del midollo non mostra alterazioni patologiche di segnale . Regolari gli spazi intersomatici
non descrive i suoi disturbi, comunque non mi sento di confermarle i suoi sospetti senza un ulteriore approfondimento diagnostico (es del liquor, etc)
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
3 Feb 11 - DANIELE, 25 anni (id: 114636)
  BUON GIORNO DOTTORE, HO FATTO LA RM LALTRO GIORNO E LESITO è IL SEGUENTE: APPUNTIMENTI OSTEOFITOSICI DI SPIGOLI SOMATICI ED IPERTROFIA ARTROSICA DEI MASSICCI ARTICOLARI. A TUTTI I LIVELLI CONCOMITANO PROTRUSIONI DISCALI AD AMPIO RAGGIO CON IMPRONTE MILTIPLE SUL SACCO DURALE". vOLEVO BANALMENTE SAPERE DI COSA SI TRATTA, SE è GRAVE E QUALE CURA DOVREI ATTUARE. lA RINGRAZIO MOLTO.
non descrive i suoi disturbi, è difficile consigliarle una cura
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
3 Feb 11 - monica, 32 anni (id: 114632)
  salve! sn costretta a letto da fortissimi dolori che partono dalla natica e proseguono lungo la cosci ed il polpaccio. esito tac: 1)lieve bulging discale l4-l5 con piccola impronta sul sacco durale.Regolare ampiezza foraminale bilaterale.Ipertrofia dei legamenti gialli a tale livello. 2) ridotta ampiezza dello spazio discale L5-S1 con grossolana ernia mediana-paramediana sin, in parte calcifica, con impronta sul sacco durale e componente intraforaminale sinistra. 3) iniziali alterzioni degenerative artrosiche somatiche con lieve ipertrofia e sclerosi delle faccette articolari. 4) normale ampiezza del canale spinale osseo. Sto assumendo brufen 600 ogni 12h; nemalin i.m. ogni 24h e sirdalud ... continua >>
2mg la sera. grazie in anticipo per la risposta
consiglio l’intervento in L5S1sn Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rx
2 Feb 11 - marco, 31 anni (id: 114621)
  buonasera Dott., Le scrivo perchè soffro da diverso tempo di mal di schiena. ho ritirato il referto della rx colonna lombosacrale,dove è scritto quanto segue:colonna lombare in asse.Accentuata la lordosi regionale.Non alterazioni strutturali ossee di rilievo.Lieve riduzione in ampiezza dello spazio discale pre-sacrale Il mio doot.mi ha detto che è tutto a posto, vorrei anche un suo parere Grazie Marco
concordo, ma un rx dice poco e occorre valutare se sono necessari altri esami radiologici
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
2 Feb 11 - maria, 34 anni (id: 114620)
  mi ano diacnosticato un ernia cervicale c4-c5 e c5-c6 con lieve bulding discale che riduce lo spazio adiposo epimidollare anteriore e c5-c6 protrusione discale paramediana sinistra che inpronta lievemente la superficie ventrale della corda midollare portandosi a ridoso della radice spinale ma il dolore al collo e spalle e insoportabile il forte brucciore e le braccia non me le sento piu il mio dottore mi a sconsigliato di operarmi perche e inutile dicce cosa posso fare e a quale consequenze vado incontro oltre al dolore che o non poso piu dormire non riesco a mettere la testa nel cuscino grazie
se sta cosi’ male, occorre valutare l’indicazione chirurgica in particolare in C5/6 sulla base del preciso imaging della RMN, per quanto riguarda soprattutto la compressione midollare Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

vertebra
2 Feb 11 - vincenzo, 48 anni (id: 114617)
  buon.dott.le chiedo una risposta al mio problema.dalla RM mi risulta non ernie discali.protrusione moderata del disco L5-SI.protrusione discale ai livelli L3 L4 e L4-L5.NON SEGNI DI ERNIA FORAMINALE,NON CANALE STRETTO.NEL CORPO VERTEBRALE L1 SI EVIDENZIA UNA ZONA,LIEVEMENTE IPOINTENSA IN T1 ED IPERINTENSA IN T2,BEN DELINEATA, DEL DIAMETRO DI 2 CM. CONCLUSIONI ---------- NON ERNIE NON COMPRESSIONI DEL SACCO DURALE O DELLE RADICI SOSPETTO DI EMANGIOMA CON SEGNALE ATIPICO ALLA RM NEL CORPO VERTEBRALE L1. AL MOMENTO HO MOLTI DOLORI IN BASSO SULLA SCHIENA LE GAMBE PESANTI E DOLOROSE CON POCO TATTO E FORMICOLIO NON RIESCO A STARE SEDUTO X I DOLORI.E MOLTI ANNI CHE NE SOFFRO FACCIO USO QUOTI... continua >>
DIANAMENTE DI ANTINFFIAMATORI E MIO RILASSANTI MA NON NESSUN MIGLIORAMENTO GEL ECC..DOTT COSA MI CONSIGLIA DI FARE? IN ATTESA DI RISPOSTA LA SALUTO..SONO UN CITTADINO ITALIANO EMIGRANTE IN SVIZZERA.
occorre chiarire meglio l’origine della lesione vertebralew segnalata, attraverso scintigrafia ossea e TAC mirata
Dott. Eugenio Pozzati

lesione nervo
2 Feb 11 - Giorgia, 41 anni (id: 114615)
  Gent.issimo Dottore, a seguito di un exeresi linfonodale, 4 anni fa riportai una lesione iatrogena del nervo accessorio spinale con completa denervazione del muscolo trapezio sx, e parziale denervazione del sovra e sottospinato e altri muscoli attigui. Mi fu eseguito, dopo 5 mesi dal riconoscimento della patologia, un tentativo di revisione del nervo: accurata neurolisi ed asportazione del neurinoma di continuità. In nervo era stato danneggiato per una lunghezza superiore ai 15 cm, lesionato per due terzi e aperto a becco doca. Il tubo era rimasto intatto ma la lesione assonale era completa. Non fu eseguito trapianto né neuroraffia. Si sperava che, con il tempo, la situazione variasse in m... continua >>
eglio. Purtroppo non è stato così. Lultima elettromiografia è stata determinante. Nessuna reinnervazione e nessuna possibilità di recupero. Da 4 anni soffro di forti dolori alla spalla e al braccio sx, fascicolazioni e scosse elettriche nella sede della lesione. Eppure mi era stato detto che le lesioni periferiche possono recuperare. Ma, a quanto sembra, per me non è stato così. Cosa può aver impedito la gemmazione del nervo? Perché nel mio caso non cè stata reinnervazione? Cordiali saluti.
se c’è stata una lesione completa è impossibile il recupero e occorre valutare solo il controllo del dolore
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
2 Feb 11 - chiara, 29 anni (id: 114606)
  Preg.mo dottore, le riporto il referto della risonanza magnetica appena effettuata alla schiena, in attesa di prenotare visita specialistica vorrei capire la gravità del problema: Piccole ernie intraspongiose di Schmorl evidenti in alcuni metameri, passaggio dorso-lombare, senza rilievo clinico. Il disco intervertebrale tra L5-S1 è ridotto in altezza, con aspetti di disidratazione su base degenerativa e presenta erniazione posteriore mediana e paramediana, appena più rappresentata a sinistra della linea mediana, ove determina accennata impronta sulla radice nervosa corrispondente e sul profilo anteriore dellastuccio durale; tale erniazione è ancora contenuta dal legamento longitudinale post... continua >>
eriore e accenna alla minima migrazione caudale. Le aggiungo che è da 4 mesi che soffro di lombosciatalgia acuta costante. La ringrazio, cordialità.
occorre valutare l’indicazione chirurgica sull’ernia L5S1, in quanto fortemente sintomatica da parecchi mesi, sulla base del preciso imaging di RMN Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

nervo facciale
1 Feb 11 - MAURI, 51 anni (id: 114591)
  BUONGIORNO DOPO UNA SERIE DI ESAMI MI HANNO COMUNICATO CHE HO IL SETTIMO NERVO FACCIALE ATROFIZZATO CRONICO E QUESTI MI CAUSA FASTIDIO AL VISO E MI HA FORMATO UN " BUCO" NEL VISO. HA ESPERIENZA DI QUESTO TIPO DI PATOLOGIE? GRAZIE
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
31 Gen 11 - GIANCARLO, 55 anni (id: 114575)
  BUONA SERA, DESIDERO UNA SUA OPINIONE IN MERITO AD UNINFILTRAZIONE DI OZONO DENTRO LA VERTEBRA L4-L5 CAUSA PROTUSIONE DISCALE CON FESSURAZIONE POSTERIORE AD AMPIO RAGGIO, SE FARLA O NO.PURTROPPO HO ALTRI DISCHI DEGENERATI,L5,S1 MOSTRA BULGING POST.CHE IMPRONTA IL SACCO DURALE. ERNIA DI SCHMORL DI RECENTE INSORGENZA DELLA LIMITANTE SOMATICA SUP. L4. COL LAVORO PESANTE 5 MESI FA AVENDO FATTO UNO SFORZO, DOPO QUALCHE GIORNO E ACCUSO TUTTORA ANCHE MALE ALLE ANCHE CON ALTERNI FORMICOLII ALLE GAMBE. MI E STATO CONSIGLIATO QUESTO INTERVENTO AL OSP. BELLARIA DI BO PER LIMITARE I DANNI L4-L5. COSA MI CONSIGLIA VISTO CHE IL MIO MEDICO DICE SI,LOSTEOPATA NO, NON VORREI ANDARE A PEGGIORARE IL TUTTO... continua >>
. GRAZIE A NON FINIRE
una risposta precisa richiede la visione diretta della RMN, comunque ha già avuto un parere nell’ambito del mio ospedale
Dott. Eugenio Pozzati

cisti
31 Gen 11 - marco, 27 anni (id: 114573)
  Gentile prefessore,da 15 anni ho una cisti artrogena nel polso dx di circa 1cm sono sempre riuscito a conviverci ma da qualche mese mi provoca forti dolori è possibile curarla con lozonoterapia?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
31 Gen 11 - fabio, 36 anni (id: 114571)
  stimato dott. le invio il referto della RMN effettuata il giorgio 15/01/2011. A livello L5 S1 il disco intersomatico di spessore ridotto ed ipointenso in T2 in relazione a fenomeni di disitrarazione degenerativi,presenta nel contesto protusionedellanello fibroso con impegno bi-foramile,che presenta maggior procidenza in sede posteriore mediana;sacco durale appare improntato. A livello L4 L5 e presente protrusione ad ampio raggio del margine posteriore discale con iniziale impegno bi-foramile,specie a sx;sacco durale appare improntato. L3 L4 ernia discale posteriore medianache impronta il sacco durale. L1 L2 ED L3 L4 minima protrusione ad ampio raggio del margine posteriore discale. cana... continua >>
le vertebraledi dimensionenei limiti della norma. I sintomi sono:il dolore partiva dal rachide fino alla parte finale della gamba,senso di intorpedimento con formicoliogenerale alla gamba,ho fatto 7 giorni di punture di cortisone(CELESTONE 4 MG),attualmente il dolore e scomparso ma a volte sento leggera pesantezza della gamba e capita che camminando sento cedere larto.la ringrazio cortesemente per il tempo che mi ha concesso.
occorre valutare l’indicazione chirurgica in particolare in L3/4 in base al preciso imaging di RMN
Dott. Eugenio Pozzati

stenosi
31 Gen 11 - antonella, 49 anni (id: 114569)
  Gentile dott.Pozzati, Considerando la seguenti risonanze: 1 "RISONANZA MAGNETICA COLONNA CERVICALE" Appianamento della fisiologica lordosi cervicale. A C5-C6 marcata protrusione posteriore ad ampio raggio riduce lo spazio epimidollare. A C6-C7 marcata protrusione posteriore mediana-paramediana destra. Cervico-unico attrosi ed attrosi interapofisaria. 2"RISONANZA MAGNETICA LOMBOSACRALE" A L3-L4 collasso disco-anulare-circonferenziale impegna lateralmente i forami di coniugazione ed in particolare il sinistro con severa compressione della radice L3 e posteriormente cancella lo spazio epidurale. A L4-L5 disco disitrato e assottigliato mostra collasso circonferenziale che impegna ... continua >>
lateralmente i forami di coniugazine e posteriormente assume caratteristiche di franca erniazione con compressione del sacco durale e della porzione emergente delle radici spinali L5.Assenza di altre ernie discali. A L4-L5 coesistono severi fenomeni di edema-osteosclerosi delle limitanti somatiche contrapposte con aspetto ipointenso in T1 ed iperintensi in t2 e con segnale molto elevato in tecnica STIR. Sarei lieta di ricevere una delucidazione su quanto riportato, un suo punto sulla situazione ed eventuali interventi cui ricorrere. Ringraziandola anticipatamente. Cordiali saluti. Antonella.
purtroppo non descrive i suoi disturbi ed è difficile risponderle: la situazione più grave sembra a livello lombare dove può essere necessario un intervento decompressivo L3/4 Dr Eugenio Pozzati osp Bellaria Bologna 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1539 a 1554 di 3233