Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
15 Mar 11 - piero, 49 anni (id: 115744)
  DOPO RM COLONNA CERVICALE MI HANNO INVIATO QUESTO REFERTO:il canale vertebrale presenta normali dimensioni. evidente impronta sullo spazio sottoaracnoideo anteriore nettamente prevalente dal lato sinistro in corrispondenza del disco intervertebrale C4-C5 in relazione a barra disco osteofitaria con importante componente molle. un reperto analogo di proporzioni piu modeste prevalente in sede paramediana sinistra e presente anche in corrispondenza del disco intervertebrale sottostante C5-C6. regolare per il resto laspetto dello spazio sottoaracnoideo e del midollo spinale il cui segnale ha normale intensitasia nelle immagini dipendenti dal T1-che del T2.Grazie per la risposta.
può essere necessario l’intervento in C4/5 in base al preciso imaging di RMN e ai suoi disturbi (che non riferisce) Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
15 Mar 11 - Gaetano, 47 anni (id: 115742)
  Caro dr. Pozzati, a seguito di un forte dolore localizzato al centro della gluteo destro interno allarticolazione del paracetabolo che mi ha bloccato per una settimana a casa, mi è stata prescritta un RMN Lombosacrale con esito: area con alterato segnale di 21 mm a livello di L2, con caratteristica di angioma vertebrale da rivalutare a distanza. Aspetto degenerato e disidradato del disco L4-L5 con minimo bulging dello stesso che comunque non determina significativa impronta sul sacco durale. Minima salienza posteriore centrale del sidco L5-S1. Non immagini da riferire ad ernie dei restanti dischi.
nulla di chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

angioma
15 Mar 11 - lia, 46 anni (id: 115740)
  Gent.le prof. ho effettato su consulto del medico di famiglia una RMN alla colonna dorsale per fastidi notturni di posizione e respirazione.Esito:lieve riduzione dellidratazine solonel fulcro di masima cifos. Modici segni roto-scoliosi. Il soma D7 prsenta alterazione dellintensità di segnale della spongiosa ossea verosimilmente per resenza di piccola formazione angiomatosa...Dottore non le nascondo che leggendo picoa formazione angiomatosa mi ha un pò spaventata. Potrebbe spiegarmi meglio e se cè da intervenire in qualche modo? La ringrazio anicipatamente.
no, nessuna necessità terapeutica, si tratta di comuni alterazioni della spongiosa vertebrale: controllo con rx fra due anni Dr Eugenio Pozzati neurochirurgia Osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
14 Mar 11 - Massimo, 27 anni (id: 115717)
  ho eseguito RM rachide lombare,questo lesito: -tendenza alla rettilineizzazione della fisiologia lordosi lombare; -iniziali alterazioni spondilosiche ed osteocondrosiche; -risotti in ampiezza gli spazi intersomatici di l4 - l5 e, specie, di l5- s1 con associati fenomeni degenerativi dei dischi interposti; -grossolana ernia discale mediana-paramediana sinistra di L4-L5 che si presenta estesa in basso ed impronta il sacco durale e la radice L5 omolaterale; -bulging del disco L5-S1; - non evidenti alterazioni dellintensità del cono midollare; -regolare il canale vertebrale. Come bisognerebbe intervenire secondo lei? grazie
necessario intervento microchirurgico in L4/5 per ernia estrusa Dr eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
13 Mar 11 - teresa, 27 anni (id: 115705)
  salve dottore..da un paio di mesi ho una sensazione di addormentamento nella parte sacrale..ho fatto la radiografia e il responso è stato:alcuni noduli di schmorl sulle limitanti somatiche di L1-L2-L3. appuntimento marginale dello spigolo antero superiore di L4.lieve riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico L5-S1.modica angolazione anteriore del coccige..mi può spiegare in breve cosho??la ringrazio
nulla di chirurgico solo discoartrosi
Dott. Eugenio Pozzati

instabilità
12 Mar 11 - annamaria-------------------, 46 anni (id: 115689)
  Gent.ssimo dott. Pozzati da diversi anni soffro di lombosciatalgia con limitazioni funzionali e dolore costante controllato da 2 anni con terapia del dolore(contramal willbutrin algix 90mg a cicli xanax... Lultima RSM dice: canale vertebrale di normali dimensioni. Notevole riduzione daltezza del disco invertebrale L5-S1 che appare ipolucente nelle immagini dipendenti dal T2 in relazione a fatti degenerativi. Si associano modificazioni degenerative di tipo grasso interessanti e le porzioni contigue del midollo osseo dei corrispondenti corpi vertebrali. Non si rilevano al controllo odierno immagini riferibili alla presenza di ernie discali. Vorrei un suo parere rispetto alla terapia del dolo... continua >>
re e alla situazione descritta adalla RSM. Vista la situazione degenerativa, quali saranno i risvolti nel futuro? Cordialmente la ringrazio.
la RMN dimostra una importante discopatia L5S1 con segni di danno vertebrale, riferibile a possibile microinstabilità: occorre completare con RX lombare in dinamica per eventuale indicazione chirurgica Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 11 - marinella, 32 anni (id: 115687)
  G.mo dottore, ho effettuato una risonanza magnetica, riscontrando il seguente referto: riduzione del segnale in T2 a livello di tutti i dischi intersomatici per fenomeni di disidratazione con reperto maggiormente evidente in L4-L5 ed in L5-S1. il disco intersomatico L5-S1 appare ridotto in altezza a tale livello sono evidenti alterazioni di segnale a carico delle limitanti somatiche contrapposte, per fenomeni distrofici su base reattiva. Sono presenti due circoscritte protrusioni discali con focalità mediana, localizzate rispettivamente a livello L5-S1 in sede mediana-paramediana destra ed a livello L4-L5 in sede mediana che determinano modeste impronte sulla faccia ventrale del sacco d... continua >>
urale. presenza di ipertrofia delle faccette articolari interapofisarie con fenomeni reattivi a tale livello. formazione cistica posteriormente al soma di S2. Le chiedo gentilmente di spiegarmi in termini semplici di cosa si tratta e che consigli terapeutici mi da in merito. grazie mille per la sua disponibilità. buon lavoro marinella torrente
purtroppo non riferisce i suoi disturbi, per cui non è facile risponderle correttamente: comunque, si tratta di discopatie multiple con particolare evidenza in L5S1 dove esistono concomitanti segni di danno vertebrale e iniziale stenosi lombare da valutare in rapporto alla sintomatologia: cisti aracnodea sacrale senza apparente significato clinico. Consiglio completamento con RX lombare in dinamica. Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

falce
12 Mar 11 - Elena, 40 anni (id: 115685)
  Buongiorno, Soffro di frequenti emicranie, pre e post ciclo, stress, cambiamenti climatici,ecc. Mi è stata consigliata una Tac Cranio il risultato è:Non apprezzabili alterazioni densitometriche né in sede sotto, né sopratentoriale.Presenza di calcificazione al III anteriore della falce cerebrale. Sistema ventricolare di normale morfologia e dimensioni. Strutture mediane in asse. Ho fatto anche RM alla colonna cervicale:Appuntimenti artrosici margino-somatici sulle limitanti somatiche affrontate nel tratto C3 e C7.In C6-C7 Ernia discale mediana-paramediana destra con minimo impegno sul versante anteriore del sacco durale. Anche mia madre soffriva di emicranie e le era stata diagnosticata sin... continua >>
drome di Horton. Per 6 mesi circa ha preso il metacen e pare abbia risolto. Cosa mi consiglia? Cosa significa calcificazione della falce cerebrale? Grazie
la calcificazione della falce è un reperto molto comune, occorre valutare l’imaging dell’ernia cervicale per un migliore indirizzo terapeutico, per la cefalea si rivolga a un neurologo
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 11 - gianna, 59 anni (id: 115684)
  Salve, le scrivo in quanto sono preoccupata per la mia schiena, al risultato della RX e RM accentuato scalloping del versante anteriore del canale rachideo per presenza di notevole ampliamento di alcune tasche radicolari. la ringrazio infinitamente spero in un consiglio dove potermi recare possibilimente nella mia regione
non riferisce i suoi disturbi
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 11 - giorgiana, 38 anni (id: 115682)
  da circa 3 ani accuso dolore nella zona lombo sacrale con dolore anche nella gamba dx non riesco stare più di qualche minuto nella stesa posizione alzandomi dalla sedia per un po rimango piegata a causa del dolore della schiena da circa 2 settimane accuso dolore anche alanca dx e sx. Ho fatto tc lombare di dove riesce che il canale spinale presenta volume ai limiti inferiori della norma su base congenita per brevità delle lamine. Lieve ipertrofia dei massicci articolari e dei legami gialli.Conservato allineamento dei profili somatici.riduzione in altezza rigonfiamento simmetrico del disco L5 S1.
occorre RMN
Dott. Eugenio Pozzati

edema
11 Mar 11 - ANTONIO, 51 anni (id: 115664)
  Ho fatto RMN con mdc e si riscontra:Discrete note artrosiche evidenti nel tratto lombare con osteofitosi marginale ed ipolucentezza nelle immagini dipendenti dal T2 dei dischi intervertebrali lombari in relazione a fatti degenerativi. Il canale vertebrale presenta sia a livello dorsale che lombo sacrale normali dimensioni.Ernia discale foraminale destra L1-L2. Discreto bulging discale L5-S1. A livello dorsale piccola protusione discale mediana D7-D8. I Il modollo spinale da livello del coprpo vertebrale D4 fino a D10 appare leggermente aumentato di volume ed iperlucente nelle immagini dipendenti dal T2 in relazione ad edema. Dopo somministrazione di mdc paramegnetico si ha la netta fiss... continua >>
azione da parte del midollo spinale in corrispondenza del disco intervertebrale D7 D8 ed in minor misura anche nei dischi intervertebrati D4D5-D6D7.in corrispondenza delle porzioni superiori del tratto dorsale discreto allargamento del canale ependimale. Possibile sofferenza ischemica secondaria a modesta compressione del midollo spinale a livello D7D8. Grazie delle informazioni, rimango in atteesa di una risposta.
occorre valutare sulle immagini RMN l’entità dell’ernia dorsale d7d8 e se può giustificare un edema midollare, altrimenti bisogna pensare a altre ipotesi Dr Eugenio Pozzati
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
11 Mar 11 - claudia, 41 anni (id: 115660)
  dalla risonanza magnetica: in L5-S1, alterazioni degenerative del disco con minime note distrofico-involutive osteomidollari lungo le limitanti somatiche contrapposte. salienza di profilo discale posteriore,ad ampio raggio,al limite fra lampia protusione e la piccola ernia contenuta o sottoligamentosa,stesa dalla sede mediana a quelle paramediane bilateralmente;si determina obliterazione degli stazi epidurali anteriori,lieve impronte sul profilo anteriore del sacco durale. accenno a minime protusione posteriori in L3-L4 ed L4-L5. presenza di alcune cisti radicolari nel canale sacrale e lungo il decorso delle radici S1 dei due lati,con prevalenza sinistra. cosa devo fare? cosa comporta? grazi... continua >>
e per la cortesia
non riferisce i suoi disturbi: comunque occorre valutare l’intervento in L5S1 in base all’imaging e alla sintomatologia Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
10 Mar 11 - ANDREA, 19 anni (id: 115642)
  le riporto il referto medico della RM COLONNA LOMBO SACRALE da me effettuata. Lesame è stato effettuato con tecnica SE, TSE e STIR, secondo i piani sagittali ed assiale, con immagini T1 e T2 pesate. Sostanzialmente nei limiti volumetrici il canale spinale. Non alterazioni di segnale somatico-discali; piccole ernie intraspongiose sulle limitanti comprese tra T12 ed S1. Lieve accentuazione dellangolo cifotico dorso-lombare a T11 T12. Non alterazioni di segnale del cono midollare. Lesame è stato fatto per partecipare al concorso dellaccademia aeronautica in qualità di pilota, secondo Lei cè qualcosa che possa ostacolare lattività di pilota?
no
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
10 Mar 11 - vincenza, 48 anni (id: 115636)
  dal RM ENCEFALO mi è risultato: minimo ampliamento dei solchi subaracnoidei frontali. Cosa significa? Mi devo preoccupare? Grazie
no, solo iniziale atrofia
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
9 Mar 11 - elisa, 52 anni (id: 115623)
  vorreei sapere se ci sono indicazioni chirurgiche per un ernia che 3 4 volte all anno mi causa dolori alle gambe irradiati alla schiena con blocchi motori,ho eseguito rnm :al controllo appare piu protusa in l5-s1,l ernia posterolateraledx che impronta il sacco durale ed entra e determina conflitto con la radice omolaterale di s1,non ne posso piu di cortisone contramal che mi danno sollievo temporaneo,inoltre zoppico vistosamente e commino molto piano e con dolore.mi dia una risposta urgente perche sono disperata,grazie
le consiglio assolutamente l’intervento Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1419 a 1434 di 3252