Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
12 Mag 11 - Antonio, 64 anni (id: 116992)
  Egregio Dr.Pozzato, giorni fa sono stato visitato da un chirurgo per altre ragioni e questi, tra laltro, mi ha riscontrato unernia inguinale. Ciò è stato riferito al mio medico curante il quale, dopo avermi visitato anche lui, NON mi ha riscontrato nessuna ernia inguinale. Ora il punto è questo: chi dei due ha ragione? Personalmente vorrei fare un controllo diagnostico per conto mio e non saprei cosa fare. Poichè ho dei forti bruciori alla coscia sx probabilmente dovuti allinteressamento del nervo crurale o di altri due nervi che non ricordo bene come si chiamano che, per questo, il mio medico mi ha prescritto Lyrica 25 ogni 12 ore x 10 gg e poi Lyrica 75 ogni 12 ore. Lei cosa mi consiglia d... continua >>
i fare una ecografia, radiografia o cosaltro? In attesa di una Sua gradita risposta,La ringrazio e La saluto cordialmente.
le consiglio elettromiografia e ecografia
Dott. Eugenio Pozzati


ernia
12 Mag 11 - anna, 52 anni (id: 116991)
  le scrivo il mio referto della mia RMN. L5 S1 disco disidratato ridotto di dimensioni erniato in posizione postero mediana espulso e migrato verso l alto comprime il sacco durale segni di edema intraspongioso da discopatia. MI può dare indicazioni in merito La informo che per motivi di ipertensione non posso fare cortisone. La ringrazio e la saluto
consiglio l’intervento chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

rx
12 Mag 11 - ELEONORA, 40 anni (id: 116989)
  Buongiorno gentilmente volevo avere uninformazione per quanto riguarda lesito della RX cervicale: Inizio di appuntimenti spigoli tratto C5-C7. Certa riduzione dellampiezza. Non evidenzia calcificazioni delle parti molli periartricolare. Grazie
iniziale degenerazione artrosica
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
11 Mag 11 - Aldo, 65 anni (id: 116977)
  Lo studio RM del rachide cervicale cervicale,dorsale • irregolarità spondilosiche delle limitanti somatiche in esame, più evidenti nel tratto cervicale. • Scomparsa fisiologica lordosi cervicale, nei limiti la cifosi dorsale e la lordosi lombare fisiologica. • I dischi intersomatici mostrano ridotto segnale in T2 per fenomeni di disidratazione, quelli del tratto cervicale appaiono anche assottigliati. • A libello dello spazio intersomatico C3/C4 so osserva una protusione dicoartrosica posteriore mediana paramediana bilaterale, lievemente più estesa a destra, che impronta la banda subaracnoidea anteriore. • A livello dello spazio intersomatico C5-C6 si osserva una modesta protusione di... continua >>
scoartro0sica posteriore discale mediana e paramediana bilaterale, lievemente più estesa a destra, che impronta la banda subbaracnoide anteriore. • A livello dello spazio intersomatico C6-C7 si osserva una modesta protusione discale posteriore mediana e paramediana bilaterale, lievemente più estesa a sinistra, che impronta la banda subaracnoidea anteriore. • A livello dello spazio intersomatico L4-L5 si osserva una piccola ernia discale posteriore mediana e paramediana sinistra che impronta lievemente il sacco durale. • A livello dello spazio intersomatico L5-S1 si osserva una modesta protusione discale posteriore mediana che impronta lievemente il sacco durale. • Non evidenti immagini da riferire a
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

gliosi
11 Mag 11 - Salvatore, 62 anni (id: 116966)
  Buogiorno Dottore: Ho fatto RM del cervello e del tronco encefalico,mi è stato riscontrato ( minuscole aree di segnale iperintenso in T2, di tipo ischemico,nella sostanza bianca peritrigonale bilateralmente ), a quale problema posso andare incontro con questa diagnosi? LA ringrazio per la risposta. Arrivederci.
si tratta di comuni alterazioni degenerative senili
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
11 Mag 11 - samuele, 47 anni (id: 116965)
  ho fatto una risonanza del tratto lombo sacrale sono andato a ritirarla e il risultato diceva:in L4-L5 il disco presenta intensita di segnale ridotta in T2 per ipoidratazione del nucleo polposo e protrude circonferenzialmente cosa significa grazie in anticipo
discopatia degenerativa
Dott. Eugenio Pozzati

tarlov
11 Mag 11 - mara, 47 anni (id: 116957)
  Cordialmente dott. Pozzati le presento lesitola R.M.N del 2006:Nel canale vertebrale e canali di coiugazione sacrali sono visibili alcune formazioni di aspetto cistico a profili netto,causa di ampliamento segmento dei canali ossei corrispondenti e modifica impronta sulle strutture radicolari.Formazione maggiore nel canale di coniugazione S2-S3 di destra diametro 2,5.Accenno di ectasia della tasca radicolare S1 di destra.Salienza segmentaria di profilo posteriore del disco L5-S1 in sede mediana.Piccola ernia mediana al disco L4-L5. Sintomi:Dolore acuto dallaschiena e discesa per tutta la gamba sinistra,concentrato al ginocchio. Consigliato untrattamento chirurgico minimamente invasivo di nu... continua >>
cleoplastica/Disc fx al livelli L4-L5 e L3-L4. Io ho rinviato fin ad oggi e ho tentato via fisioterapia in palesta e trazione. Problema rimasto:continuo dolore al ginocchio, sensazione di nervo tirato,e impossibilità a toccarsi le ginocchia e pesantezza alle ginocchia..Dolore continuato notte-giornoe in tutte le posizioni.Quale consiglio..Grazie mara
occorre valutare le immagini della RMN , sia delle discopatie che delle cisti radicolari che sono piuttosto voluminose e possono causare sintomi dolorosi Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
9 Mag 11 - CRISTINA, 51 anni (id: 116919)
  Da circa 10 anni soffro di sciatalgia, ma negli ultimi 2 anni la situazione è peggiorata. In sintesi mi sono state diagnosticate 2 ernie, una latero foraminale dx del III disco e laltra centro laterale dx in conflitto col sacco durale e con la radice di l5: ho fatto anche una emg di cui scrivo esito: evidenziati modesti segni di sofferenza neurogena cronica in corrispondenza della muscolatura esaminata, da circa 2 mesi ho dolori al gluteo e alla schiena che mi costringono a prendere tutti i giorni fans o cortisone per lavorare. la situazione è degenerata 3 giorni fa quando sono andata al ps a causa di dolori devastanti alla schiena, al ginocchio ed alla gamba, il medico del ps mi ha indiriz... continua >>
zato in chirurgia vertebrale, dopo una settimana di riposo assoluto e un mare di cortisone, premetto che dopo 4 giorni di cortisone il dolore è quasi assente, a letto, ma non riesco a sollevare la gamba destra e soprattutto è completaenete addormentata, talvolta mi punge o mi brucia, secondo il suo parere lintervento è la soluzione migliore?
consiglio l’intervento chirurgico Dr Eugenio Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
9 Mag 11 - Riccardo, 54 anni (id: 116917)
  Buonasera, in seguito a forti dolori alla schiena che coinvolgono anche la coscia sinistra e che non sono diminuiti neanche con punture (voltaren+Muscoril), ho gfatto una RMN ed il risultato è stato: L3/L4 Protrusione discale ad ampio raggio con impronta sul sacco durale: il disco si impegna maggiormente in sede intraforaminale sx, con fenomeni di compressione sulla radice corrispondente. L4/L5 Ampia espansione posteriore del disco ed ernia mediale che impronta il sacco durale. L5/S1 Ernia discale-paramediana sx che determina compressione sul sacco durale e sulla radice spinale corrispondente. Disidtatazione dei dischi in esame, soprattutto tra L4/L5 ed L5-S1 e riduzione di ampiezza di qu... continua >>
esttultimo spazio con alterazione di segnale in corrispondenza delle limitanti somatiche contrapposte per sofferenza midollare. Accenno a retrolistesi di L4 su L5 e di L5 su S1. Vorrei un vostro parere se per il suddetto quadro è necessario un intervento chirurgico ed in caso positivo se è possibile intervenire con discectomia percutanea. Ringrazio anticipatamente per la risposta.
occorre valutare l’imaging della rmn per capire a quale livello operare, L3/4 o L5S1 o tutti e due, esegua anche elettromiografia per chiarire questo aspetto : per la tecnica chirurgica (discectomia percutanea o altro)occorre vedere la RMN Dr Eugenio Pozzati Osp Bellaria Bologna
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
9 Mag 11 - Mariuska, 39 anni (id: 116908)
  buongiorno ho eseguito una tac al cranio e collo e lesito è il seguente:TC COLONNA CERVICALE SENZA MDC lo studio della colonna cervicaleè stato eseguito con acquisizione volumetrica e completato da sucessive ricostruzioni sagittali si evidenzia una notevole riduzione con rettilineizzaziione della fisiologica curvatura della colonna lungo i profili dei somi vertebrali C$ C5 C6 si riconoscono iniziali formazioni osteofitiche artrosiche. in sede C4-C5 sono presenti piccole barre disco osteofitarie posteriori ed una piccola protrusione erniaria paramediana destra il disco intersomatico C5 C6 è lievemente ridotto in altezza con bulging posteriore ad ampio raggio di curvatura. questo è lesi... continua >>
to della tac ne volevo sapere qualcosa la ringrazio anticipatamente e sapere se è da operare o se ci sta qualche cura medica da fare e che funzioni..io ho sempre mal di testa e alle mani e braccia...e a volte mi sento la parte sinistra della testa gonfia come se avessi preso delle botte..non riesco a pettinarmi ne appoggiare la testa sul cuscino quando ho la parte sinistra in quelle condizioni...
per una eventuale indicazione operatoria occorre eseguire RMN cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
9 Mag 11 - hala, 41 anni (id: 116907)
  notizie cliniche lombalgia acuta destra in portator di ernie discali sono stata operata carcinoma mastectomia radicai con 6 cicli di chemioterpia nel 2005 ho fatto la RM : Focale area d edema della spongiosa ossea alla spigolo antero-superior di L5,con imbibizione edematosa della dellaa porzione anteriore del disco sovrasane. il discoL-S1 presenta protrusione mediana con impronta sul sacco durale.Il disco L4-L presenta protrusione ad ampio raggio,medana-paramediana,con nteresamento itra-foraminale. Bulging di L3-L4 con impronta posteriore . Sostanzialment nei limiti i rimaneni spazi iscali esaminati.Diametri dello speco vertebrale ai valore inferioi di norama. Vore sapere cosa voi diri ... continua >>
tutto questo perche ho paura davere il tumori un altra volta e grazie
non sembrano localizzazioni tumorali, occorre valutare bene l’imaging rmn in L4/5 per eventuale indicazione chirurgica
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
8 Mag 11 - Caterina, 51 anni (id: 116899)
  Salve vorrei un consulto del referto della RM Colonna Lombo-Sacrale: Sostanzialmente conservata la fisiologica lombosacrale. Fenomeni di disidratazione dei dischi intersomatici del tratto L3-S1. Protusione dellanello fibroso ad ampio raggio a livello L4-L5 che determina compressione a carico del sacco durale e di entrambe le radici, con reperto più significativo a destra. Minimo "buldging" discale L5-S1, in assenza di compressione a carico del sacco durale. Canale vertebrale di ampiezza conservata. Regolare rappresentazione delle radici della cauda. Non alterazioni significative dellosso. Ringraziando, resto in attesa di una cortese risposta.
possibile indicazione chirurgica in base alla clinica, che non riferisce Dr Eugenio Pozzati
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
8 Mag 11 - franca, 54 anni (id: 116898)
  referto rm colonna lombo sacrale.Nei limiti del clinostatismo si apprezza una sostanziale buona conservazione della fisiologica lordosi del segmento.Iniziale protrusione dei dischi intersomaticiL3_L4,L4_L5 in sede posteriore mediana con impronta a largo raggio sullo spazio epidurale anteriore ed iniziali fenomeni compressivi sul sacco durale.Nella norma la morfologia ed il segnale dei rimanenti dischi intersomatici.canale vertebrale di normale ampiezza.non evidenza di patologie intrinseca a carico del cono e delle radici.QUESTA é la risposta della risonanza magnetica i miei dolori vanno dal lombo sacrale e giu fino alle gambe e ai polpacci con perdita di stabilità ... continua >>
non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
8 Mag 11 - vincenzo, 64 anni (id: 116897)
  tac :non significative alterazioni tomodensitometriche del disco intersomatico in L1-L2- e L2-L3. Negli spazi discali compresi tra L3 ed S1 si evidenzia protrusione erniaria circonferenziale con impegno dei canali radicolari. Ridotti di ampiezza i diametri del canale spinale per lipertrofia dei massicci articolari su base spondilartrosica. Sintomi: dolori al fianco sx in posizione supina. Ringrazio
refrto non chiaro, non si capisce il preciso livello dell’ernia
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
8 Mag 11 - ANTONIO, 31 anni (id: 116888)
  BUONASERA DOTTORE, DOPO DEI FORTI DOLORI ALLA SCHIENA HO EFFETTUATO UNA RMN LOMBO-SACRALE QUESTO E IL RISULTATO, LIEVE IPO-PLASIA DELLEMIARCO POSTERIORE DESTRO DI L5.ACCENNO AD ISTABILITA SEGMENTARIA A LIVELLO L5-S1. INCIPIENTI FENOMENI SPONDILOSICI A CARICO DEI CORPI VERTEBRALI, SOSTANZIALMENTE CONSERVATA LAMPIEZZA DEL CANALE VERTEBRALE. ERNIA POSTERIORE MEDIANA SUB-LEGAMENTOSA DEL DISCO INTERSOMATICO L2-L3.PROTUSIONE DIFFUSA DEL CONTORNO POSTERIORE DEL DISCO L3-L4. PROTUSIONE POSTERIORE MEDIANA E PARAMEDIANA SINISTRA DEL DISCO L4-L5. LIEVE BULGING DEL DISCO L5-S1. IMPRONTATO IL SACCO DURALE, SPECIE IN L2-L3. REGOLARE MORFOLOGIA E SEGNALE DEL CONO MIDOLLARE. SE PUO ESSERE COSI GENTILE DA DA... continua >>
RMI DELLE DELUCITAZIONI HO PAURA PER LA MIA CARRIERA. LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.
si tratta di una iniziale instabilità lombare associata a importante discopatia L2/3 da valutare chirurgicamente in base al preciso imaging RMN Dr Eugenio Pozzati osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


Da 1419 a 1434 di 3422