Sei in: Medico on-line > Pneumologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Pneumologia
Referenti

ultimo aggiornamento 30/04/2013
 
Aree tematiche

    risponde alle domande inerenti :
  • Dispnea
  • Allergologia respiratoria
  • Tosse cronica
  • Bronchite cronica
  • Insufficienza respiratoria

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 24/04/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Ostruzione nasale
24 Mar 10 - Elisa, 32 anni (id: 105489)
  Gent.le Dott, a breve dovrò sottopormi al terzo intervento chirurgico al naso...sarebbe dovuto finire tutto il 4 novembre del 2009 e invece,dicono, hanno ceduto le valvole nasali...(dopo una settoplastica, rinoplastica,eliminazione di un gibbo, e turbinoplastica)il 2 febbraio 2010 il secondo intervento per riparare la valvola...niente!io dalla narice sx non respiro!!ora, come dicevo, a breve il terzo intervento....spero stavolta tutto si risolva!tutto questo Dott per chiederle se il fatto che siano mesi e mesi che faccio fatica a respirare(dal naso) mi abbiano portato a non riuscire a fare con facilità respiri profondi e continuamente cercare di sbadigliare per aprire completamente e polmoni... continua >>
...oppure posso avere un brutto male?non ce la faccio più e spero questo incubo finisca!anticipatamente ringrazio
Gent.ma Elisa, l’ostruzione nasale impedisce una normale respirazione per cui si possono giustificare i disturbi respiratori che attualmente presenta. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco


Macchie polmonari
23 Mar 10 - LELLA, 33 anni (id: 105459)
  Eg. Prof., al pronto soccorso mi sono state riscontrate con RX torace, macchie (3-4 di dimensione approx 4-6cm) nei polmoni durante check per dolore acuto sul retro della schiena (contestuale a forte tosse), poi identificato come dolore al polmone. Ricoverata i medici dicono che la TAC ha solo confermato le macchie e una loro più chiara morfologia (indurimento etc) ma dicono che non è stato possibile identificarne con certezza la natura (possibile?) quindi domani provvedono ad ago spirato. Esami del sangue sono ok e con la cura attuale (aerosol, gocce tosse e antiinfiammatorio pillola tipo voltaren) somministrata in ospedale, il dolore è scomparso e la tosse diminuita moltissimo (con laeroso... continua >>
l sto espellendo muco di vario colore ma nessuna traccia di sangue). Appetito ottimo e nessun altro "fastidio" da quando mi hanno sopito dolore e tosse. In Novembre ho avuto una fortissima influenza (confermata di tipo A dal tampone) con spasmi di tosse violentissima (per 2 settimane) e febbre per qualche giorno a 38. Da allora qualche "fastidio isolato" alla schiena, stessa posizione di adesso, specie con freddo, sino allaltra sera (era martedì e la domenica precedente ho preso freddo) con la comparsa del dolore acuto e della tosse (direttamente connessi mi sembra). Di cosa si può trattare? E fattibile pensare alle macchie e al problema come qualcosa causato da quella forte influenza durata due settimane o devo obbligatoriamente pensare alle ipotesi peggiori (neoplasia etc..)? Grazie
Gent.ma Lella, mi sembra che il suo caso sia in via di definizione e l’agoaspirato polmonare chiarirà la diagnosi.Aspetti con serenità l’esito dell’esame dal momento che frequentemente gli infiltrati polmonari sono di tipo infiammatorio. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Rantolo tracheale
22 Mar 10 - Giuseppe, 25 anni (id: 105441)
  Caro Dottore,innanzitutto volevo ringraziarla per la celerità della sua risposta e per la disponibilità che mi ha dimostrato.Volevo riprendere l argomento(rantolo tracheale)e chiederle per ultimo secondo lei come mai gli specialisti presso i quali ho effettuato le visite pneumologiche che cmq mi hanno sottoposto a vari tipi di analisi anche una "specie" di radiografia respirando e seppur escludendomi qualsiasi patologia a livello pneumologico non mi hanno saputo indicare quanto invece lei mi ha descritto.Penso che lei possa capire il mio stato d animo e comprenda il mio perseverare.Inoltre volevo chiederle se rientra nella "quasi" normalità il fatto di sentire questo rantolo e dall alto dell... continua >>
a sua esperienza chiederLe perchè lo percepisco solo da sdraiato,quanto mi devo preoccupare e per quali cause si verifica.Certo di una sua risposta le comunico che ho prenotato una visita dall otorino e quindi non mi resta che ringraziarLa nuovamente e dirLe che senz’altro Le comunicherò gli sviluppi di questa ulteriore visita. Distinti saluti
Gent.mo Giuseppe , il rantolo tracheale è indicativo di secrezioni presenti in trachea ed è indice di infiammazione tracheale , spesso , come le dicevo , causata da secrezioni che "scendono" dalle cavità nasali.Questo è frequentemente dovuto ad ostruzione nasale secondaria ad ipertrofia dei turbinati o deviazione del setto.Deve verificare questa ipotesi con l’otorino. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Allergia a farmaci
22 Mar 10 - Carmen, 49 anni (id: 105427)
  Dopo aver fato un shoc anafilattico 2 anni fa per colpa degli antibiotici somministrati, adesso ho riscontratto un bronchite e una tracheite con tosse fortissima e febre.Adesso non so cosa fare perche sono andata in hospedale e mi hanno mandata acasa dopo qualche giorno dicendomi che devo fare aerosol con clenil.purtroppo il mio statova sepre a pegiorare e io non so cosa poso fare perche oltre ad avere quetsta alergia, sofro di tensione alta e di tachicardia. Purtroppo in hospedale a Vittoria, provincia di Ragusa, non fanno niente per che non vogliono rischiare a fare un secondo sbaglio come hanno fato prima. A me dispiace che non ho fatto causa per il loro sbaglio per che adesso sono dipera... continua >>
rta e esausta per la malatia e nessuno non mi vuole aiutare.per favore se mi potete dare qualche consiglio. Mi e stato detto che a messina ce una clinica per fare i test alegici però io ho bisogno adesso di medicine non fra 6 7 mesi quando magari ti danno una prenotazione. purtroppo il CUP di Vittoria dice di non poter fare niente e di non poter fare nessuna prenotazione. Che devo fare? se vado la mi prendono subito o mi mandano acasa anche loro? Vi ringrazio per la pazienza Carmen
Gent.ma Carmen, mi pone un problema di allergia a farmaci.Le consiglio di rivolgere il quesito al collega allergologo che , in questo stesso sito, si interessa del problema specifico.Per quanto mi riguarda, le posso dire che le tracheiti presenti in questo periodo sono frequentemente virali e non necessitano di terapia antibiotica.La bronchite , se è di natura virale , tenderà gradualmente a risolversi . Se dovesse persistere per più di 7-10 giorni sarebbe indicato effettuare una valutazione specialistica pneumologica. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Pnx sponteo e ambiente di lavoro
22 Mar 10 - vito, 27 anni (id: 105409)
  buongiorno avrei bisogno di un informazione sono vittima di diversi casi di pnx spontanei, 17 per la precisione e su entrambi i lati + una bulloctomia per asportare una parte del polmone sin per dimezzare altri rischi ma non è servito un granchè.Premetto che soffro di grossi problemi d’ansia dovuta dai numerosi interventi subiti. Attualmente lavoro presso una società e sono un semplice impiegato, ma dopo 2 settimane di lavoro i polmoni si sono nuovamente fatti sentire , secondo lei è possibile che il problema sia stato aiutato dal fatto che sul lavoro ho una pausa solo dopo 3 ore e 30 di lavoro e normalmente io dopo le classiche 2 ore dettate dalla legge sul lavoro 81/08 in... continua >>
izia a soffrire avendo mancanza di respiro ed entrando in iper ventilazione? nonostante io abbia richiesto di poter uscire a prendere 2 min d’aria mi dissero di no perchè le regole erano uguali per tutti , nonostante io fossi assunto come categoria protetta visto che per la mia patologia mi è stata riconosciuta un’invalidità lavorativa .
Gent.mo Vito, le consiglio di rivolgersi al medico del lavoro che sarà sicuramente in grado , meglio di me, di valutare i fattori di rischio del suo ambiente di lavoro in rapporto alla sua patologia. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Rantolo tracheale
20 Mar 10 - giuseppr, 25 anni (id: 105350)
  Caro Dottore sono un po preoccupato,circa 2 mesi fa ho avuto una bronchite poi curata con antibiotici sembrava essere passata.Tutto bene tranne un problema,continuo a sentire un rantolo quando faccio una forte inspirazione,ma quello che voglio dirle è che lo sento solo quando sono sdraiato.Infatti non lo sento nemmeno quando mi corico su di un lato ma solo quando sono sdraiato(quindi schiena appoggiata al letto).Devo dirle che circa 20 gg fa ho effettuato un visita pneumologica con annesso test metacolina e il dott.che mi ha visitato dice che non avevo nulla.Continuo ad essere un po preoccupato poichè ancora oggi sento questo rantolo facendo un ispirazione profonda solo da sdraiato.Gradirei ... continua >>
una risp nel piu breve tempo possibile ed eventuali consigli.Inoltre volevo sapere se poteva esserci una patologia a livello della trachea.Grazie.
Gent.mo Giuseppe, il suo disturbo sembra riferibile a secrezioni tracheali che provocano quel caratteristico rumore durante l’inspirazione in posizione supina. Spesso l’infiammazione tracheale è causata da secrezioni che si formano nel naso e vengono aspirate con l’inspirazione. Le consiglierei una valutazione dello specialista otorino; ovviamente , se non l’ha già fatto, è necessario un esame radiografico del torace. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Rx torace
19 Mar 10 - miki, 23 anni (id: 105326)
  ciao dott.greco,io ho fatto rx torace perche quando respiravo mi faceva male dietro in speciale quando mi sforzavo;risultati della rx torace sono questi:accentuazione del disegno bronco-vascolare in sede ilare e perilare bilateralmente come per broncopatia acuta.non si evidenziano lesioni parenchimali a focolaio in atto.seni pleurici liberi da versamento.ombra cardiaca nei limiti della norma.vorrei un consiglio suo,grazie.
Gent.ma Miki, il referto della radiografia è compatibile con bronchite acuta. In questo periodo le bronchiti virali sono frequenti e si possono manifestare anche con la sintomatologia che lei ha avuto ( dolore al torace durante l’inspirazione) Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Istiocitosi X
7 Mar 10 - carmelo, 56 anni (id: 104911)
  Gia in passato ho chiesto il suo parere in merito alla mia malattia,si tratta di istiocitosi polmonare,pero non so dirle di che grado perche in ospedale non sono riusciti a farmi il lavaggio dei polmoni,non riuscivo a tenere dentro la sonda,entravo in un panico totale,andava fatta in anestesia totale,ma il primario del reparto ha detto no.Da premettere che ancora ad oggi la malattia non si e manifestata.Le mie domande sono due:in quanto tempo si puo manifestare?esistono in italia centri per la cura dellistiocitosi specializzati?se si dove si trovano.Grazie
Gent.mo Carmelo, consiglierei una valutazione del suo caso presso il reparto di Pneumologia dell’Ospedale di Forlì . Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Difficoltà respiratoria
6 Mar 10 - B eppe, 51 anni (id: 104901)
  Buongiorno signori dottori! da un mese ho difficoltá respiratorie stancandomi subito anche con piccoli movimenti quando sono a casa! Sono stato dal cardiologo che mi ha visitato(controllo cuore ,polmoni,reni) mi ha fatto molte domande al seguito ed infine mi ha fatto l elettrocardiogramma e l ecocardiogramma!: Risultato cuore in buonissime condizioni! ma io ho sempre paura che sia il cuore. Allora mi chiedo cosa é questa mia stanchezza e affanno? Può dipendere dalla mia lieve Obesitá? Soffro anche di reflusso forse può essere la causa? Ho avuto l Helicobacter e Credo di averlo sconfitto con antibiotici(devo rifare un controllo tra 2 mesi! Attualmente prendo il lanzobene(ancora per 2 settim... continua >>
ane) ex buon fumatore: ultima sigaretta giugno 2005.- ho sentito dire che uno dei sintomi del reflusso é l asma.Un altro particolare ho sempre e continue eruttazioni, dolori saltuari ai laterali dell addome alle scapole e spalle! La notte russo maledettamente ,mia moglie dice che vado in Apnea! Colesterolo 207 - pressione 140 -90 e tutto il resto a posto: Questi problemi mi fan passare la voglia di vivere poichè la mia qualitá di vita e diventata orrenda! In attesa di una vostra risposta cordiali saluti dall Austria Beppe
Gent.mo Beppe, nel suo caso consiglierei : - Valutare con lo specialista pneumologo la presenza di asma bonchiale ( il reflusso non è la causa! ) - Valutare , visto l’obesità ed il russamento notturno, eventuale presenza di apnee ostruttive nel sonno; l’esame specifico in questo caso è la polisonnografia. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Bronchite persitente
6 Mar 10 - Gaddo, 37 anni (id: 104897)
  Egregio dottore, Le segnalo il mio problema. All’inizio di gennaio ho cominciato ad avere tosse,non produttiva ma con sensazione di presenza di catarro "liquido". Successivamente è subentrata, anche a causa di sostenuto stress lavorativo, un certo malessere ma mai febbre. Fondamentalmente una certa astenia, ma non perdita di peso. Dopo un mese circa ho fatto 10 giorni di Klacid. La tosse è molto diminuita, come anche la stanchezza, ma non si è risolta del tutto. Persistendo una sia pur modesta sintomatologia ho fatto rx torace, che nulla di anomalo ha evidenziato. Secondo ciclo di zitromax 7 giorni, quasi sparizione della tosse e del catarro. Persiste però sempre una certa debilitazione ... continua >>
(cioè non mi sento brillante) e un senso di infiammazione che a me pare a livello tracheale, forse anche per l’irritazione accumulatasi in questi due mesi. Segnalo che prima di ciclo di zitromax ho fatto esami sangue, emocromo compreso, e tutto risulta in regola compresa ves e pcr. Segnalo ancora che ho sempre avuto tendenza invernale a bronchiti (un anno si uno no),ho allergia graminacee e muffe (maggio giugno) e un cane (che a volte dorme a letto). Anni fa l’otorino mi segnalò un certo problema ai turbinati (ma non preoccupante disse con prescrizione rinazina). Quest’anno la bronchite (se tale è) mi sembra però più lunga a guarire e mi preoccupa pur a fronte di questo grosso miglioramento con i due farmaci suindicati mi preoccupa un po sto senso residuo di infiammazione. GrazieGaddo
Gent.mo Gaddo, per il suo caso faccio 2 ipotesi da verificare con gli specialisti di competenza. 1-visto che è allergico potrebbe trattarsi di una iniziale asma bronchiale 2- potrebbe trattarsi di una bronchite invernale recidivante sostenuta da virus respiratori; nel suo caso l’ipertrofia dei turbinati può favorire la persistenza di virus respiratori nelle cavità nasali. Valuti con gli specialisti otorino e pneumologo queste mie due ipotesi cliniche. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Tosse
6 Mar 10 - antonio, 57 anni (id: 104882)
  Ho effettuato una radiogreafia al torace, in quanto da più di un mese tossivo e non riuscivo a guarire. Il risultato della radiografia è il seguente: Affastellamento della trama parenchimale in sede paracardiaca si sn come da fenomeni flogistici in quasi completa risoluzione. Il medico di base ha detto che risulta tutto a posto e non ha prescitto farmaci, ma io continuo a tossire. Cosa devo fare? grazie per la risposta
Gent.mo Antonio, in questo periodo sono frequenti le tossi causate da virus respiratori che, come nel suo caso,possono durare a lungo. Il radiologo segnala proprio la presenza di bronchite in via di quasi completa risoluzione. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Rx torace
6 Mar 10 - berto, 50 anni (id: 104879)
  egr. dott. ho ritirato oggi i risultati di una radiografia di mia moglie al torace in seguito ad una continua e persistente tosse fastidiosa e risulta un accentuazione della trama bronchiale basale bilaterale faccio presente che mia moglie non fuma ed insegna in una scuola materna . desidererei qualche notizia piu accurata grazie.
Gent.mo Berto, il disturbo presentato da sua moglie è riferibile a bronchite.Il quadro radiologico è compatibile con la bronchite. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Oppressione al torace
5 Mar 10 - cecilia, 24 anni (id: 104859)
  Gentilissimo dottore, è da due giorni che avverto come una sensazione di oppressione al torace e difficolta a fare respiri lunghi, come se ci fosse un infiammazione dellesofago e in alcuni momenti nn riuscissi a respirare. Sicuramente è un fortissimo periodo di stress per me, e va aggiunto che soffro di anemia. Il mese scorso ho fatto degli esami cardiologici e tutto è risultato nella norma a parte un lieve prolassino mitralico. Secondo lei mi devo preoccupare dei sintomi che avverto?puo accadere che nn riesca piu a respirare?Scusi ma son molto preoccupata.Grazie per lattenzione Saluti
Gent.ma Cecilia , è probabile che si tratti di tracheite ; in questo periodo le tracheobronchiti virali sono frequenti. Se la mia ipotesi è corretta tutto si dovrebbe risolvere entro 7-10 giorni. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Deviazione setto nasale
5 Mar 10 - sandro, 55 anni (id: 104853)
  gentile dott Greco in relazione al mio quesito del catarro in gola la notte Le volevo aggiungere che ho una deviazione del setto nasale e che recentemente ho effettuato un intervento a i turbinati il quadro non e variato:forse e poco lintervento ai soli turbinati? grazie
Gent.mo Sandro, la deviazione del setto nasale va trattata chirurgicamente quando è importante e si associa a disturbi respiratori o infezioni ripetute delle vie aeree superiori. La valutazione per un eventuale intervento chirurgico va fatta dagli specialisti otorino e pneumologo. Cordiali saluti
Dott. Natale Greco

Catarro in gola
3 Mar 10 - sandro, 55 anni (id: 104779)
  Egr Dott volelo chiderli un consiglio:da circa 4 anni dopo un’influenza ho iniziato ad avere un catarro in gola la notte quando riposo il che mi obbliga a risvegli ho consultao vari specialisti l’otorino facendo una tac per l’eventuale sinusite il gastroenterologo per eventuale reflusso con cura con inibitore che non ha sortito l’effetto sperato naturalmente ho fatto rx negativo ho conattato lo pnemologo che mi ha fatto fare i vari accertamenti prove respiratorie prove allergiche prove di provocazione e’ risultato una asma lieve al stest di provocazione prove allergiche che una volta risultavano positive all’acaro e a volte negative sono stato trattato con i vari cortisonici piu’ broncodial... continua >>
tatori inalatori ma non ottengo grossi benefici devo dire che non ho avuto veri attacchi di asma ma una sintomatologia sfumata e fastidiosa di produzione di catarro (ho fatto farie volte l’esame espettorato negativo)che se non espettoro mi da difficolta di respiro .Mi dia un consiglio grazie
Gent.mo Sandro, il catarro in gola è spesso causato da secrezioni che si formano nelle cavità nasali e successivamente "scivolano" in gola quando si è in posizione supina, per questo , nel suo caso, le ha quando è sdraiato nel letto.La causa principale di questo disturbo è la deviazione del setto nasale che facilita la persistenza di virus respiratori nelle cavità nasali.Per tale motivo il disturbo è frequentemente , se non esclusivamente, invernale. Se il suo caso corrisponde alle mie considerazioni rivaluti con l’otorino tale ipotesi clinica . Cordiali saluti
Dott. Natale Greco


Da 896 a 911 di 1476