Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica
Referenti

ultimo aggiornamento 26/01/2010
 
Aree tematiche

    Il Dott. Gilberto Laffi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Complicanze del diabete: Disfunzione erettile
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
    Il Dott. Michele S. Grimaldi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
  • Complicanze del diabete: piede Diabetico

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 28/01/2010
Invia la tua domanda
- Dott. Michele S. Grimaldi assente dal 28/8/2015 al 30/9/2015
- Prof. Nazario Melchionda ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
Non pertinente
22 Ago 13 - patrizia, 55 anni (id: 127445)
  sono in attesa di un intervento di chirurgia bariatrica,tra gli esami a cui devo sottopormi ce anche la prolattina.a cosa serve?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Dott. Gilberto Laffi


ilpeso fuori controllo
20 Ago 13 - paola, 48 anni (id: 127417)
  caro dottore,sono Paola ho 48 anni da quasi tre anni ho smesso di fumare,allora pesavo 66-67 kg devo dire che non ho mai avuto problemi di peso e se mi mettevo a dieta calavo senza grosse difficoltà.Ora peso 78kh e soprattutto a livello addominale ho molto grasso. Ho fatto diverse diete da specialisti ma niente non calo nemmeno di un etto.sono disperata non mi piaccio e non so da chi andare.cosa sta accadendo al mio corpo? grazie
Difficile aiutarla via mail Il peso e’ il risultato delle calorie introdotte meno quelle consumate. Indubbiamente quando si smette di fumare il metabolismo basale rallenta a questo si aggiunge l’aumento di appetito e di solito e’ difficile evitare un aumento di peso. Detto questo non esistono soluzioni miracolose bisogna insistere correggendo errori alimentari spesso incosci e consumare piu’ calorie introducendo comportamenti "virtuosi". Andando al lavoro a piedi o in bicicletta, cercando di fare sport con regolarita’ ecc.
Dott. Gilberto Laffi

variabili della risposta insulinica
17 Ago 13 - giuseppe, 59 anni (id: 127399)
  Buon giorno dottore, la ringrazio per la risposta ultima, non ho messo il valore glicemico prima del pasto perche non lavevo presa, comunque sono sconfortato dallultimo episodio di ieri , le racconto il tutto a partire dal 15 /08/013- prima del pasto avevo un valore di 150 mi son fatto 16 unita di humalog poi dopo il pasto una cp di metformina 1000, ho mangiato la lasagna un po di carne dei gamberoni , come frutta dei fichi dindia e poi un gelatino , non e che il mio pasto sia sempre cosi ma solo in rare occassioni, comunque dopo 2 ore il valore era 120, e credo che andava bene, ieri 16/08/ prima del pasto era 150, mi son inniettato 14 unita di humalog, ho mangiato 5 panzerottini vuoti con u... continua >>
n piatto raso di fagioli borlotti freschi , una fettina di mortadella, e 4 fichi dindia, clicemia dopo 3 ore 260, di testa mia mi innietto altri 10 unita di humalog , dopo 1 ora 330 , cavolo dico ma che sta succedendo , faccio altri 10 unita sulla pancia dopo mezzora era 360, poi verso le 20 schende a 120 , mi chiedo ma cosa mi sta succedendo, lo so che ho agito di testa mia nel farmi altra insulina ma sa la paura che potesse aumentare oltre, ma chiedo e mai possibile che non funzioni sia linsulina che la pillola , la ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
L’insulina deve essere conservata a temperatura ambiente dal momento che si inizia. Non deve essere esposta al sole o a fonti di calore o a temperatura sotto i 4 gradi. Dopo 28-30 giorni che si è cominciata una penna deve essere cambiata. L’insulina di scorta si conserva nel frigorifero a 4 gradi. Queste sono le regole di conservazione. Per quanto riguarda il caso esposto le variabili oltre al cibo e all’insulina sono il movimento fatto prima e dopo il pasto, la presenza o meno di fatti infettivi o stress importanti che possono alterare la glicemia.
Dott. Gilberto Laffi

Sensibilità insulinica
14 Ago 13 - Giuseppe, 59 anni (id: 127389)
  salve Dott, sono diabetico di tipo 2 ho un problema con il livello di clicemia dopo pranzo ma non sempre sfioro certi livelli come oggi , il valore era 280 nonostante abbia fatto 12 unita di humalog e una co di metformina da 1000, dopo 2 ore dal pasto era 280 , premetto che ho mangiato delle zucchine con pesce gratinato 2 cotnettini di pane dal peso totale 80 gr, 150 gr di anguria e basta , poi in verita ho letto che il pane conteva zucchero, ma la domanda e questa allora a cosa serve lhumalog e la metformina se poi la clicemia sale cosi , a questo punto potrei anche farne a meno visto che sale lo stesso, allora se mi trovassi a fare un pranzo completo ad un matrimonio a qu... continua >>
ando mi salirebbe, ma serve o non serve linsulina???, la ringrazio anticipatamente per la risposta.
Manca un dato importante e cioè la glicemia prima del pasto. È ovvio che se lei prima di questo pasto aveva una glicemia di 280 mg/dl l’analogo rapido che ha assunto ha lavorato bene l’errore era da dove era partito. In questi caso bisogna calcolare una quota di insulina per correggere l’iperglicemia pre prandiale più la quota che deve compensare i carboidrati introdotti. Premesso questo l’insulina rapida che lei deve fare prima del pasto è proporzionale ai carboidrati che introduce e cioè se il suo pasto contiene pasta, pane, frutta dovrà avere una quota di insulina molto piu alta che se lei mangia carne verdura o formaggi. La quota di insulina che lei deve fare risente anche di in altro fattore che si chiama sensibilità insulinica e che cambia da individuo ad individuo. Ne parli col suo Diabetologo, questi concetti sono fondamentali per raggiungere un buon compenso metabolico
Dott. Gilberto Laffi

ipertrigliceridemia
7 Ago 13 - andrea, 39 anni (id: 127353)
  BUONA SERA, dallultimo esame del sangue ho riscontrato un elevato incremento di trigliceridi - 728 - nonostante sia da giugno che ho iniziato un regime alimentare più attento - RIF.trigliceridi 572 - tutti gli altri valori sono lievemente diminuiti : glucosio 96 - aspartato 23 - alanina 24 - ggt 78. rimasti uguali colesterolo 260. il valore della lipemia ha incrementato 3+++. quale potrebbe essere la motivazione ??? il mio medico ha escluso lassunzione regolare di alcolici, pertanto vorrei conoscere eventuali altre motivazioni ad un valore cosi anomalo. grazie per il suo riscontro.
Lei potrebbe avere una forma familiare di ipertrigliceridemia. Dovrebbe essere valutato da un lipidologo. saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

obesità
2 Ago 13 - valerio, 38 anni (id: 127319)
  gentile dott Grimaldi. circa 3 anni fa mi è stata prescritta la metformina perchè avevo una glicemia dopo 30 minuti in curva da carico pari a 203. Mi hanno detto che ho il diabete e mi hanno dato da prendere la metformina da 500 mg prima dei pasti e io negli ultimi due anni sono ingrassato 20 kg.Secondo lei cosa può essere successo? cosa posso prendere per scendere di peso considerata la mia situazione glicemica? grazie e buon lavoro
Gentile Valerio, prima di tutto perchè è ingrassato? Stile di vita non appropriato? Inattività fisica? Dieta? Ha fatto esami per vedere se ci sono problemi metabolici dovuti ad un mal funzionamento della tiroide? Provi a fare tutto questo. Saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

Diabete ?
24 Lug 13 - ALBERTO, 61 anni (id: 127246)
  Buongiorno Dottore Avrei bisogno di un Suo prezioso parere Ho fatto più volte analisi con valori tutti nella norma salvo la glicemia che oscilla da 125...127 il medico mi ha fatto fare la curva da carico che è risultata negativa. Su consiglio medico mi automisuro la glicemia e trovo quasi sempre i seguenti valori A digiuno 118....121.....126 2 ore dopo i pasti 118...123..135 cosa ne pensa ? Grazie per la Sua risposta
Un valore compreso tra 100 e 126 mg/dl viene definito alterata glicemia a digiuno quello che veniva chiamato pre diabete Consiglio di provare a calare qualche chilo, dieta povera o con scarsi zuccheri semplici ed attività fisica fatta regolarmente in relazione anche alle condizioni generali. Fare la glicemia tutti i giorni serve a poco consiglio il dosaggio della Emoglobina glicata ogni 3-6 mesi ed eventualmente la glicemia dopo pasto
Dott. Gilberto Laffi

Diagnosi diabete
9 Lug 13 - annamaria, 15 anni (id: 127119)
  mi scusi dottore la mia domanda e la 127092 avevo dimenticato di mettere il valore glicemia di mia figlia 15 anni da compiere a luglio, era 103 a digiuno. grazie e distinti saluti
103 é proprio al limite. Comunque vale quello che ho già scritto
Dott. Gilberto Laffi

Diagnosi di Diabete
5 Lug 13 - AnnaMaria, 15 anni (id: 127092)
  sono la mamma di una ragazzina deve compiere 15 anni a luglio ha fatto esamiil 29/6/2013, a digiuno alle ore 8 e 30 circa, premetto che la sera prima dopo la cena delle ore 20, ha mangiato merendina e succo di frutta confezionati verso 22e30. era molto agitata per paura prelievo, e sempre stata molto magra anzi ora ha messo su qualche chilo,a pranzo mangia solo la pasta e a cena poca carne niente pesce poche verdure la pizza tutte le settimane e sempre merendine anche 2 per volta, mi devo preoccupare, devo fare altri esami la dott.ssa ha consigliato tra una settimana circa emoglobina glicata glicemia e anticorpi anti insulina. ha intolleranza al lattosio, e vitamina D 250 ... continua >>
HD 12,2, mia madre ha intolleranza glucosio io un po sovrappeso e glicemia 133 a digiuno, molto stressata . grazie infinite e porgo disinti saluti.
Mi scusi ma ha dimenticato di inserire il valore della glicemia. Comunque se la glicemia è maggiore 100 e inferiore a 126 mg/dl a digiuno si parla di alterata glicemia a digiuno. Sopra i 126 di diabete. Concordo con la sua dottoressa se il valore è dubbio o lievemente alterato conviene ripeterlo Li’emoglobina glicata permette di avere un quadro della glicemia degli ultimi due mesi. Gli anticorpi anti insula servono per mettere in evidenza un diabete insulinodipendente.
Dott. Gilberto Laffi

Diagnosi diabete
15 Giu 13 - Alberto, 61 anni (id: 126890)
  Buongiorno Dottore Da ultimi esami risulta una glicemia a 130 colesterolo a 156 HDL 32 trigliceridi 90 altri tutti nella norma. Ho fatto prova da carico tutto normale A casa mi provo la glicemia a digiuno 127 e 2 ore dopo i pasti 136 Volevo sapere un Suo prezioso parere Grazie
Se la curva è recente è dirimente per la diagnosi di diabete. Se le glicemie sono state misurate con un glucometro bisogna considerare una tolleranza del10-15% . I valori del colesterolo sono buoni (LDL105)
Dott. Gilberto Laffi

Test normali
13 Mag 13 - rossella, 64 anni (id: 126538)
  Gradirei sapere se i seguenti valori glicemia a digiuno 90 emoglobina glicata 42 ml/m possono essere considerati normali o se invece si può giaparlare di intolleranza glucidica.in tal caso vorrei sapere quale regime alimentare devo seguire. Cordiali saluti
I valori riportati sono nella norma. Nessuna particolare prescrizione
Dott. Gilberto Laffi

Glicemia
3 Mag 13 - alessandro, 25 anni (id: 126428)
  Buongiorno, sono un carabiniere 25anni, lontano da casa e dal proprio medico curante , ieri mi sono recato al pronto soccorso per un problema di reflusso/maldigestione e dagli esami del sangue che mi hanno fatto sono usciti questi valori sballati: PO2 = 42 Glucosio =120 Glicemia=127 Fosfatasi alcalina =88 Chiedo se sono valori preoccupanti
Non capisco Il glucosio nel sangue e’ la glicemia Po2 immagino nel sangue venoso? Comunque se il valore della glicemia e’ stato misurato non a digiuno non e’ anormale
Dott. Gilberto Laffi

steroide
1 Mag 13 - maria, 69 anni (id: 126413)
  Egregio dottore,sono molto preoccupata per mia mamma,operata di tumore,dopo le cure per la chemio e radio,e stata sottoposta a una massiccia cura con cortisone per polmonite,questa a seconda dei medici le ha portato valori altissimi di glicemia.Seguita dal centro diabetico hanno iniziato la cura con insulina,nel frattempo sta calando anche il cortisone,ma i suoi valori sono instabili bassissimo la mattina alto a pranzo e nel pomeriggio normale la sera, il problema però e che lei dallinizio della cura accusa sempre mal di testa,tremori,tachicardia,instabilità,stanchezza,vista annebbiata e confusa,sudorazioni e senso di svenimento (quest due dopo linsulina)inoltre edimagrita molto.Io e mio fra... continua >>
tello siamo preoccupati,sono sintomi normali o dipendono da qualcosaltro,tornerà a stare bene finito il cortisone?La ringrazio di cuore per i consigli e l aiuto che spero potrà darci.Cordiali saluti
lo steroide certamente fa aumentare la glicemia. Se preso al mattino la fa aumentare nel pomeriggio. Bisogna vedere se la sintomatologia che accusa non sia dovuta alla chemio e radioterapia. Non so se ritornerà a stare bene. Provi a valutare la glicemia quando si sente male; può darsi che sia in ipoglicemia a quel punto le dia qualcosa di zuccherato. In ogni caso faccia presente questa situazione presso la struttura diabetologica di riferimento. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

obesità
25 Apr 13 - simone, 35 anni (id: 126363)
  buongiorno dottore e buona festa x oggi voloevo un parere da lei,io essendo obeso sono andato da un dietologo famoso e vista la mia situazione oltre la dieta mi a prescritto la fluoxetina x i miei attacchi improvvisi di fame lei cosa ne pensa?non esiterei a prenderlo visto chee un farmaco anti panico e io a volte soffro di questi attacchi.la ringrazio anticipatamente x la sua risposta.
si, il farmaco può aiutarla. Saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

gliconorm
15 Apr 13 - franco, 73 anni (id: 126221)
  mio marito è affetto da diabete 2, assume il gliconorm da 500 2 pasticche al giorno, E da diversi mesi che perde peso nonostante mangia regolarmente facendo attenzione ai carboidrati, Ha effettuato la gastroduodenioscopia eradiografia alladdome, nulla di paricolarmente grave tranne una esofagite severa con ulcere che sta curando da circa e mesi, ma il peso non aumenta.Potrebbe essere il gliconorm l a causa? Grazie per la risposta
gentile sig.ra, no il Gliconorm non fa perdere peso. Distinit saluti
Dott. Michele S. Grimaldi


Da 81 a 96 di 2544