Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica
Referenti

ultimo aggiornamento 26/01/2010
 
Aree tematiche

    Il Dott. Gilberto Laffi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Complicanze del diabete: Disfunzione erettile
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
    Il Dott. Michele S. Grimaldi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
  • Complicanze del diabete: piede Diabetico

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 28/01/2010
Invia la tua domanda
- Prof. Nazario Melchionda ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
calli
22 Giu 09 - Nello, 62 anni (id: 96484)
  Buongiorno, da tempo mi si forma sotto il piede il cosidetto "occhio di pernice". E un fastidio doloroso, è benchè calzi scarpe di un numero superiore e vada dallestetista, questo puntualmente mi si ripresenta. Qualcuno mi ha suggerito di fare applicazioni di pomate callifughe che si vendono in farmacia. Pero il mio timore è che essendo diabetico, non siano indicate. Cosa mi consigliate di fare? Grazie
Gentile sig. Nello, bisogna usare dei plantari fatti su misura in modo da scaricare la zona dove si forma il callo. periodicamente inoltre deve fare togliere i calli da un podologo. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi


Neuropatia
20 Giu 09 - Stefano, 49 anni (id: 96445)
  Carissimo Dottore, sono in cura presso di Lei da pochissimo (marzo 2009) a causa di un diabete di tipo 2 appena diagnosticato. Avrò una visita di contollo a metà agosto. Nel frattempo la glicemia sta calando (circa 140), l’esame cardiologico e l’eco addominale sono andati bene. Le scrivo perchè il formicolio alle gambe è invece aumentato molto, la notte dormo male ei piedi arrivano anche a dolermi. La cosa strana è che questo succede solo da un paio di mesi, proprio mentre mi sto curando e sto dimagrendo (-7 kg in due mesi). Sono un po’ preoccupato perchè temo che il fastiodio sia permanente, ha qualche consiglio da darmi per alleviarlo un po’? Grazie, a presto, Stefano Ragazzi (quello che l... continua >>
o ha lasciato al freddo quel fine settimana per un guasto al teleriscaldamento).
Mi chiami, bisogna fare una visita per valutare se il formicolio e’ legato ad una neuropatia o meno
Dott. Gilberto Laffi

glicemia alterata
19 Giu 09 - paolo, 62 anni (id: 96422)
  Esami dicembre 2008: Acido urico 7,0 (3/8) Glucosio 135 (60/126) EMO Glicata 6,0 (4,3/5,9)Trigliceridi 93 Colest.Tot. 232, LDL 146, HDL 67, RapportoCOL/HDL 3,5 Finalmente negli ultimi 3 mesi Dieta e moderata attività fisica valori attuali: Acido urico 8,3 (3,0/8,0) Glucosio 120 (60/126) EMO Glicata 6,1 (4,3/5,9)Trigliceridi 97 Colest.Tot. 166, LDL 101, HDL 67, RapportoCOL/HDL 3,6. In cura con farmaci ipertensione. Quali consigli?
gentile sig. paolo, è probabile che lei abbia un’alterazione del metabolismo degli zuccheri. Per essere sicuri bisogna fare la curva da carico di glucosio. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

reductil
19 Giu 09 - Michela, 39 anni (id: 96421)
  Sto assumendo reductil 15 mg. 1 al dì da 2 mesi. La pressione è buona 120/75 ma ho i battiti accelerati. Preciso che in passato ho sempre avuto 84/90 battiti al minuto. Ora nellarco della giornata oscillo ta i 84 e 105, mantenendo invariata la pressione. Il cardiologo prescriverebbe 1 cp di bisoprololo 1.25 mg. al dì. Cosa ne pensa Lei?
Sono d’accordo con il cardiologo. A prescindere dal reductil se non ci sono "stimoli" la frequenza va un po rallentata rispetto ai valori che mi ha mandato.
Dott. Gilberto Laffi

Diabete
19 Giu 09 - domenico, 59 anni (id: 96399)
  egr. dottore , ho seguito il suo consiglio ed ho eseguito un esame completo delle urine e quello del sangue : tutti i valori dell’assetto lipidico sono nei range, nulla da segnalare nemmeno nelle urine è alterato solo l’esame dell’emoglobina glicosilata 6,8 (valori normali da 4 a 6). Da quando ho trovato quei due valori alterati ad intervallo di 3 mesi (128 e 154 ) ho cominciato a fare una dieta ( poca pasta , qualche biscotto a colazione ,verdure e frutta ) ma basta che mangi qualcosina in più che il giorno dopo trovo il valore della glicemia a digiuno alterato , compreso tra 125 - 140 . Inoltre talvolta ho trovato il valore (2 ore dopo il pranzo) superiore a 200. Sto assumendo su... continua >>
consiglio del medico di famiglia una compressa di metforal 500, una a pranzo ed una a cena . Cosa mi consiglia di fare ancora ? Pensa sia opportuno rivolgermi ad un centro di diabetologia ? Grazie ancora per la sua cortesia
Direi che la diagnosi di diabete e’ certa. Se nella sua regione e’ attiva la gestione integrata sara’ il suo medico seguirla in collaborazione con il centro oppure sara’ il centro a seguirla direttamente. Concordo con la metformia che puo’ essere aumentata di dosaggio, la dieta e l’attivita’ fisica.
Dott. Gilberto Laffi

curva da carico
18 Giu 09 - Rosa, 42 anni (id: 96386)
  Vorrei qualche delucidazione: curva glicemica da carico:gl. bas. 77, a 60’= 162, a 120’= 110. Curva insulinemica: Ins.Bas. 11,50, a 60’=50,70, a 120’= 74,30. Mi è stata tolta la tiroide 4 anni fa e assumo giornalmente Eutirox da 175.Era presente nella tiroide un microcarcinoma e successivamente sono stata trattata con iodio radioattivo. Il dietologo mi ha consigliato di prendere la metformina, non prima però di aver chiesto consiglio al mio endocrinologo.Dimenticavo di dire che spesso prima di pranzo ho crisi ipoglicemiche. Cosa ne pensate? Grazie di cuore anticipatamente.
Gentile sig.ra, la curva da carico che ha fatto è negativa per malattia diabetica. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

metformina
17 Giu 09 - francesca, 77 anni (id: 96357)
  Buongiorno dottore,mia zia è recentemente mancata alletà di 83 per un infarto.E molto probabile che una concausa del decesso sia stato il suo diabete mellito che non curava più in maniera certosina come molti anni fa.Pr avendo una glicata accettabile sui 7.5 aveva glicemie a digiuno tra i 180-200 e soprattutto sbalzi glicemici che la portavano a non mangiare durante il giorno ma la notte.Mia madre oltre al trauma della morte di una sorella ha una paura folle poichè anchessa soffre di diabete tipo 2.Le glicemie a digiuno oscillano tra i 120-135 e le glicate medie sul 7%.Agli esami ematochimici effettuati a fine marzo è aumentata la glicata a 7.7 e il suo endocrinologo le ha aumentato la dose ... continua >>
di metforal da 250 mg dopo il pasto a 500 mg a pranzo e 250 mg a cena.I controlli che ha effettuato sino ad ora in farmacia in vari orari parlano di glicemie tra i 90-150.Il suo medico pare labbia convinta dicendole che il suo diabete è lieve e non ha nulla a che vedere con quello di mia zia.va controllata affinchè non prenda un dosaggio superiore di quelli indicatii.Da quando assume 750 mg di metforal al giorno è anche calata di 2,5 kg in 3 mesi.Mi può dare qualche consiglio?grazie.Pier Paolo
sono d’accordo con il suo endocrinologo, le dosi di metformina che mi ha scritto sono comunque ancora molto inferiori alle dosi massimme del farmaco tollerate. Se il rene funziona bene e non ci sono problemi respiratori oltre alla dieta e all’esercizio fisico la metformina e’ la cura migliore
Dott. Gilberto Laffi

astenia
17 Giu 09 - Paolo, 34 anni (id: 96345)
  Buongiorno, nei primi mesi dellanno mi sentivo sempre stanco anche appena sveglio ed avevo sempre le occhiaie il mio medico dopo aver controllato gli esami del sangue generali mi ha dato degli integratori che hanno attenuato un poco la stanchezza. Ora la situazione è tale e uguale a prima, può dipendere dal metabolismo? Grazie.
Gentile sig. paolo, se il suo medico le ha dato degli integratori significa che gli esami che ha fatto andavano bene. In ogni caso ne riparli col suo medico. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

ipertriceridemia
16 Giu 09 - antonio, 64 anni (id: 96339)
  ho fatto gli analisi del sangue e mi hanno trovato i triglicetici con un valore di 800 che malattia potrei avere e cosa rischio cosa potrei mangiare mi puo rispondere il piu presto possibile sono veramente spaventato grazie perche vivo in spagna ma il dottore non mi ha spiegato quasi niente
Valori di trigliceridi cosi’ elevati indicano di solito un’ipertriceridemia famigliare. In accordo con il suo medico, consiglierei insieme alla dieta dei fenofibrati
Dott. Gilberto Laffi

Piede diabetico
16 Giu 09 - giuseppe, 63 anni (id: 96335)
  salve mi e stata riscontrata un ulcera al piede , sono diabetico. vorrei gentilmente sapere quale è il miglior centro a cui rivolgersi per la cura di questo problema
Gentile sig. giuseppe, lei è del Piemonte e credo che negli ospedali di provincia della sua regione ci sia sicuramente un ambulatorio dedicato al Piede Diabetico. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

ipertrigliceridemia
16 Giu 09 - davide, 43 anni (id: 96313)
  il valore dei trigliceridi è di 1330 ecolesterolo 217 come posso rientrare nella normalità? oltre che a eliminare vino ,intingoli, pasta ni abbondanza?
Con questi valori bisogna utilizzare dei farmaci oltre alla dieta, tipo fibrati o fenofibrati
Dott. Gilberto Laffi

colesterolo HDL
15 Giu 09 - Giancarlo, 64 anni (id: 96287)
  Può risultare utile lassunzione di Omega 3 per far aumentare il colesterolo HDL (valori inf. ai minimi della norma) dal momento che la sola attività fisica non risolve il problema ? O la causa è attribuibile allassunzione di statine ? Grazie
Le statine di solito tendono a far calare in maniera molto lieve i trigliceridi, il loro effetto e’ indirizzato a ridurre il colesterolo tot e a far alzare il colesterolo HDL. L’esercizio fisico e’ considerato il metodo migliore per far salire le HDL. Anche gli omega tre fanno scendere i trigliceridi ed agiscono, seppur in maniera piu’ lieve, anche sulle HDL
Dott. Gilberto Laffi

insulinemia
11 Giu 09 - FRANCESCA, 36 anni (id: 96195)
  Ultimamente ho scoperto di avere la glicemia un po troppo bassa (1h dopo cena 62). Il mio medico mi ha consigliato di fare alcuni esami: emoglobina glicata 5.1 (4.5-6.2); Glucosio 79 (65-110); AST 18 (0-31); ALT 12 (0-31); GAMMA GT 6 (5-36); Fosfatasio alcalina 36 (35-104); amilasi pancreatica 36 (13-53); INSULINA 1.6 (4.0-25.0); C PEPTIDE 1.0 (0.5-4.0). Visti i valori, quale potrebbe essere la causa dellinsulina cosi bassa con glucosio nella norma? Grazie in anticipo della risposta.
gentile sig.ra, è normale che l’insulinemia sia bassa quando la glicemia è bassa. Sarebbe diverso se avesse la glicemia bassa e l’insulinemia alta. Distinti saluti
Dott. Michele S. Grimaldi

Sibutramina
11 Giu 09 - MIRELLA, 40 anni (id: 96187)
  SI PUò ASSUMERE TACHIPIRINA O TACHIDOL O SINFLEX DURANTE IL TRATTAMENTO CON SIBUTRAMINA (REDUCTIL 15 MG)?
Si, a patto di non essere allergico alle sostanze indicate.
Dott. Gilberto Laffi

dieta
10 Giu 09 - Antonio, 35 anni (id: 96168)
  A febbraio ho iniziato una dieta su consiglio del gastroenterologo Sono alto 170 cm (tipo brevilineo), e all’inizio della dieta pesavo 89 chili. Sono dimagrito molto velocemente, al ritmo di 1 chilo a settimana e sono arrivato a 72-73 chili dopo 4 mesi. La mia dieta prevede in media 1800 calorie giornaliere. Nel frattempo ho anche ripreso a camminare (40 minuti a 6Km/h al giorno; il fine settimana di più) e a correre (2-3 volte a settimana faccio circa 5-6 chilometri). Sto tenendo il conto delle calorie ingerite e della ripartizione dei nutrienti. Le mie domande: - il mio dimagrimento è stato troppo rapido? - in genere mi mantengo durante la settimana sulle 1300-1400 calorie giornali... continua >>
ere e mi concedo qualche peccatuccio in più nel we. E’ accettabile se poi rispetto la media su base settimanale o questa cosa può dare problemi (tipo utilizzo di proteine per fini energetici che vengono sottratte alle finalità plastiche)? La mia dieta prevede a colazione 20g marmellata, 20 g pane e 200mg latte scremato, 1 frutto, a pranzo, 100-150 g cibi proteici, verdura a volontà non condita (raramente un pò di pasta o pane), pomeriggio 1 frutto, a cena 100 g cibi proteici, verdura non condita, nel dopo cena 1 frutto. Durante la giornata prendo due caffè (qualche volta zuccherati. Ripartizione 50-30-20 (carbo-grassi-proteine). La dieta va bene oppure devo mangiare più carbo complessi? Ho letto che la maggior parte carbo dovrebbero essere complessi. Grazie.
La dieta e’ molto stretta per le calorie consumate. E’ovvio che la quantita’ di calorie ingerite deve essere proporzionale alle calorie spese. Ora che il peso e’ vicino al peso ideale le consiglio di aumentare la quantita’ di calorie ingerite. L’attivita’ fisica piu’ che far calare il peso trasforma il grasso in massa muscolare. Le proporzioni glucidi, lipidi e protidi sono corretti. I carboidrati sono meglio complessi specialmente la sera, mentre vanno bene anche semplici specialmente prima o durante l’attivita’fisica specie se molto intensa.
Dott. Gilberto Laffi


Da 612 a 627 di 2539