Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Pediatria

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Pediatria
Referenti

ultimo aggiornamento 29/05/2008
 
Aree tematiche

    Il Prof. Franco Zappulla risponde alle domande inerenti :
  • Pediatria Generale
  • Gastroenterologia Pediatrica
  • Malattie polmonari pediatriche
  • Malattie reumatologiche pediatriche
  • Malattie infettive pediatriche
    Il Dott Giampaolo Ricci risponde alle domande inerenti :
  • Allergologia Pediatrica
  • Eczema pediatrico
  • Allergia alimentare
  • Asma allergico
  • Rino-congiuntivite allergica
  • Anafilassi pediatrica
  • Allergia al lattice ed al veleno di imenotteri pediatrica
    Il Dott. Paolo Minelli risponde alle domande inerenti :
  • Malattie apparato respiratorio
  • Malattie apparato gastroenterico
  • Neonato a termine e suo sviluppo

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 4/06/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Infezioni renali alla pelvi
28 Lug 06 - giada, 0 anni (id: 41618)
  che danni provoca un ifezione da proteus nei bambini con ristagno nella pelvi renale
Gent.ma sig. Giada, una o poche infezioni nella pelvi renale se ben curate non danno nessun problema importante ai reni. Ma se l’ infezione tende a ripetersi spesso, puo’ propagarsi al rene danneggiandolo anche in maniera molto seria. Cordiali saluti, prof. Franco Zappulla.
Prof. Franco Zappulla


Chorea minor
28 Lug 06 - Barbara, 38 anni (id: 41613)
  Volevo sapere che cos’è la CHOREA MINOR nei bambini, grazie
Gent.ma sig.ra Barbara, la chorea minor e’ una manifestazione clinica che si puo’ presentare in qualche caso poco dopo una malattia reumatica. Interviene dopo 2-3 mesi dai sintomi del vero e proprio interessamento articolare e/o cardiaco, (a volte "a ciel sereno" , cioe’ senza i sintomi precedenti). E’ dovuta a lesione del sistema extrapiramidale (che si trova nel cervello) e del cervelletto: cio’ comporta un blocco dell’azione inibitoria esercitata da questi sistemi. I sintomi sono caratterizzati da modifica dell’umore: irrequietezza, svogliatezza; e dalla corea, cioe’ dai tipici movimenti involontari, rapidi e aritmici degli arti e dei muscoli mimici (comunque tutti i muscoli possono essere interessati: come ad es. la lingua); e’ inoltre presente una ipotonia muscolare (cioe’ i muscoli hanno poca forza). La prognosi e’ comunque buona e con la giusta terapia tale forma scompare (anti-infiammatori e sedativi). Cordiali saluti, prof. Franco Zappulla
Prof. Franco Zappulla

statura finale
27 Lug 06 - andrea, 15 anni (id: 41542)
  salve dottore.volevo farle una domanda sulla crescita:dato che i miei genitori sono molto alti volevo sapere se anche io ragiungerò la loro altezza o no.cioè ho già scritto nei geni quanto dovrò diventare alto e quindi li raggiungo con il tempo oppure no?
Caro Andrea, se a 15 anni sei già alto 170 cm sono certo che non avrai problemi con la statura da adulto. Normalmente i maschi crescono fino a 17-18 anni. In genere genitori alti hanno figli pure alti e viceversa. Ci possono però essere eccezioni, anche se, ripeto, in media i figli seguono l’altezza dei genitori. Se aggiungi 13 cm all’altezza di tua madre e, con il numero ottenuto, fai la media con l’altezza di tuo padre, si ottiene la statura media che ci si attende dai figli maschi dei tuoi genitori. E’ il tuo codice genetico che contiene le informazioni sulla tua statura finale e, siccome ogni individuo è diverso da un altro, non è garantito che tu debba diventare proprio come i tuoi genitori.
Dott. Stefano Zucchini

errore
25 Lug 06 - Simona, 38 anni (id: 41342)
  E’ stato prescritto alla mia bambina di 10 anni per curare una tonsillite l’antibiotico augmentin nella dose di 10 ml ogni 12 ore (peso circa 40 kg). Questo farmaco può causare come effetti collaterali l’insorgere di afte (numerose sulla lingua e sulle pareti interne della bocca)?
Questa domanda doveva essere rivolta al Prof. Zappulla. Io rispondo a problematiche di accrescimento e di diabete giovanile. Cordiali saluti Dott.Stefano Zucchini
Dott. Stefano Zucchini

Terapia anti-acida per reflusso gastro-esofageo
24 Lug 06 - Monia, 35 anni (id: 41306)
  Egregio Prof. Bortolotti, Sono madre di un bambino di 9 mesi, che da 7 soffre di RGE. Dopo tutti questi mesi passati a dosi sempre superiori di ranitidina e nessun altro farmaco antiacido, abbiamo pensato di rivolgerci da un altro specialista però per ora solo telefonicamente. Ci viene prescritto del domperidone (******) sciroppo 2,5 ml 3 volte al dì ( 15 min. prima dei pasti) e dell’omeprazolo (******) cps 10 mg. alla sera. Il tutto per 6 settimane. Non ci è stato detto se dobbiamo continuare la somministrazione del ranidil assieme agli altri farmaci oppure no! Chiediamo se secondo lei sospenderebbe il Ranidil Grazie e le porgo cordiali saluti. Monia da Novara
Gent.ma sig. Monia, l’omeprazolo e’ un antiacido piu’ forte della ranitidina e quindi sostituisce quest’ultima. L’omeprazolo puo’ essere associato invece al domperidone. Cordiali saluti, prof. Franco Zappulla
Prof. Franco Zappulla

uricemia
22 Lug 06 - elisabetta, 6 anni (id: 41177)
  ho fatto fare a mia figlia esami per obesità. emocromo normale, colesterolo totale 170,hdl 56, ldl 85, trigliceridi 144,ft3 4,1 , ft4 1,20 , tsh 2,95 , insulinemia a digiuno 8,3 e uricemia 5.80. Vorrei sapere cosa significa il valore alto dell’uricemia visto che tutti gli altri valori sono mella norma. grazie
L’uricemia leggermente al di sopra della norma per l’età della bambina può dipendere dalla familiarità (cioè se uno o entrambi i genitori hanno la stessa tendenza) o può essere legata all’obesità della bambina. L’obesità non comporta necessariamente iperuricemia, ma è più facile che un adulto o un bambino obeso abbia valori di uricemia più alti rispetto ad un normopeso. L’uricemia elevata può portare nel lungo periodo (decenni) a problemi renali (nefropatia uratica) o articolari (gotta). I valori alti di uricemia, come ha potuto riscontrare, non sono collegati ai livelli di colesterolo, triglieridi, insulina ecc.
Dott. Stefano Zucchini

errore
18 Lug 06 - claudio, 37 anni (id: 40961)
  dovrei prendere una prenotazione di consulenza genetica servizio di ematologia per talessimia non riesco a prenotare al santobono napoli come posso? grazie e cordiali saluti
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta consona allo spirito della Rubrica de "Il Medico On Line". Saluti,
Dott. Stefano Zucchini

errore
17 Lug 06 - MARIKA, 26 anni (id: 40896)
  Buonasera, sono una ragazza di 26 anni a metà maggio mi è venuta la varicella e mi è durata molto prima che mi sparissero tutte le bolle c’è voluto all’incirca un mese e mezzo, attualmente ho solo pochissime bolle sulle braccia che stanno scomparendo all’incirca saranno una decina ma sono quasi invisibili. Per fortuna non mi sono mai grattata e sembrano non esserci cicatrici, volevo sapere dato che ormai sono passati 2 mesi da quando mi sono comparse le bolle se attualmente posso prendere il sole. Poichè per questi 2 mesi per paura di macchie non mi sono esposta al sole. Ora posso espormi al sole e fare delle lampade? Se ancora non è possibile quanto devo aspettare? Ossia tra quanti gio... continua >>
rni è possibile esporsi al sole senza problemi? La ringrazio.
Questa domanda doveva essere rivolta ad un altro specialista. Io rispondo a problematiche di accrescimento e di diabete giovanile. Cordiali saluti Dott.Stefano Zucchini
Dott. Stefano Zucchini

errore
17 Lug 06 - Franceca, 30 anni (id: 40867)
  Salve dott. Zucchini, vorrei chiederle se il parassita intestinale Giardia Lamblia può essere trasmesso attraverso la saliva anche quando non c’è nessun contatto con le feci e quanto sopravvive al di fuori dell’organismo ospite. Grazie mille!
Questa domanda doveva essere rivolta al Prof. Zappulla. Io rispondo a problematiche di accrescimento e di diabete giovanile. Cordiali saluti Dott.Stefano Zucchini
Dott. Stefano Zucchini

errore
17 Lug 06 - Luca, 38 anni (id: 40851)
  Gentile Dottore, dopo aver riscontrato in mia figlia di 7 anni la presenza di una piccola pallina sottocutanea nel braccio, il medico pediatra ha suggerito un’ecografia il cui referto è il seguente: "Formazione fusiforme ipoecogena.....diametro circa 1mm ........probabilmente Formazione di tipo fibromatoso". Posso avere dei chiarimenti in merito ? Grazie anticipatamente per la disponibilità. Cordiali saluti.
Questa domanda doveva essere rivolta al Prof. Zappulla. Io rispondo a problematiche di accrescimento e di diabete giovanile. Cordiali saluti Dott.Stefano Zucchini
Dott. Stefano Zucchini

errore
15 Lug 06 - Giuseppe, 33 anni (id: 40787)
  Gentilissimi, sono preoccupato per i comportamenti poco igienici del mio ragazzino: quando gioca con i suoi amichetti per strada prende in mano di tutto, poi lo vedo che mangia le patatine portando alla bocca le mani tutte sporche. Sa che è bene lavarsi le mani e non correre tra la polvere ma l’entusiasmo del gioco lo distrae. Tuttavia mi rendo conto che troppa igiene non aiuta ad "educare" il suo sistema immunitario, ma anche dei rischi che corre. Cosa devo pensarne? Avete qualche consiglio da darmi? I fermenti probiotici sono utili e perché? Grazie in anticipo per un cortese riscontro. Che Dio vi benedica!
Questa domanda doveva essere rivolta al Prof. Zappulla. Io rispondo a problematiche di accrescimento e di diabete giovanile. Cordiali saluti Dott.Stefano Zucchini
Dott. Stefano Zucchini

TAS
14 Lug 06 - francesco, 12 anni (id: 40715)
  titolo streptolisinico 775 cosa vuol dire?
Il titolo antistreptolisinico (TAS) è un anticorpo diretto contro un batterio chiamato streptococco, responsabile di varie affezioni delle vie aeree superiori (inclusa la scarlattina), infezioni cutanee ecc. e che può causare, nei soggetti predisposti, il reumatismo articolare acuto. 775 è un valore elevato e va confrontato coi valori precedenti e con valori successivi. Inoltre deve essere valutato insieme al quadro clinico. Se il bambino sta bene, può essere solo il segno di una vecchia infezione strptococcica. Il pediatra che ha prescritto questo esame saprà darle la risposta più appropriata
Dott. Stefano Zucchini

Peli scrotali
13 Lug 06 - vincenzo, 36 anni (id: 40693)
  Salve, ho un bambino di 6 mesi... ho notato a livello dello scroto che la sua popolazione pilifera è accentuata, rispetto a bambini della sua stessa età. Non sono presenti nevi ne macchie di pigmento. Mi hanno suggerito un’indagine ormonale... Lei cosa mi consiglia?
Gent.mo sig. Vincenzo, alcuni peli a livello scrotale (specie se sono radi e chiari) sono per lo piu’ normali e non inducono a particolari preoccupazioni. Se i peli sono numerosi e fitti e’ indicato fare qualche esame ormonale + una radiografia del polso per valutare l’eta’ ossea. Se gli esami sono normali e l’eta’ ossea coincide con quella cronologica non vi e’ nulla di preoccupante. Cordiali saluti, prof. Franco Zappulla
Prof. Franco Zappulla

perdite vaginali
11 Lug 06 - carmen, 26 anni (id: 40554)
  Ho una bambina di7anni,siamo stati al mare a Rimini per due settimane e siamo tornati a casa una sett fa,e li in pomeriggio andavamo in una piscina condominiale,dove l’acqua era abbastanza fredda...da allora mia figlia ha avuto per 3 giorni una febre di38,7 che soministrandole della tachipirina è finita,poi ha iniziato ad avere delle perdite vaginali gialline inodore,ma abastanza abbondanti...Che cosa puo averli causato queste perdite??prima non le ha mai avute... c’è qualche terapia non antibiotica da seguire,a parte i lavaggi con della camomila?che posso farle?C’è da preocuparsi per queste perdite?Aspeto una risposta al piu presto!Grazie!
La prima risposta è che la bambina deve essere visitata dal curante, che valuterà l’opportunità di una terapia antibiotica anche per via generale, ad esempio con amoxicillina per 5-7 giorni. Non è raro a questa età nelle bambine, specie nei mesi estivi, avere delle lievi infezioni della mucosa genitale esterna, dovute il più delle volte alla somma di sudore,sabbia, cattiva igiene locale inevitabile a 7 anni di età . Spesso bastano risciacqui locali 2-3 volte al giorno con saponi neutri (tipo Saugella). Il medico però dovrà valutare visivamente il tipo di secrezione ed il grado di arrossamento della vulva. A volte è necessario eseguire un tampone delle secrezioni.
Dott. Stefano Zucchini

Enteriti subacute
11 Lug 06 - Giulia, 2 anni (id: 40546)
  Gentile professore sono ancora la nonna di Giulia (ID 37708)una bimba di due anni che frequenta l’asilo nido e nei mesi di maggio-giugno ha contratto prima la varicella poi tre episodi di enterite con febbre alta e diarrea. Successivamente a periodi alterni la bambina ha presentato ancora episodi di diarrea (4 -5 scariche giornaliere)con feci poco formate ma senza febbre. In questi giorni non è più presente diarrea ma permangono almeno quattro scariche giornaliere con feci poco formate (sono presenti ad esempio le bucce di alcuni frutti). Apparentemente la bimba sta bene ed ha buon appetito. E’ stato consultato circa 15 giorni fa il pediatra che ha detto che non ci sono problemi. Vista la su... continua >>
a disponibilità chiedo ancora consiglio su cosa eventualmente fare in questi casi (alimentazione, esami o altro). Grazie e saluti
Gent.ma Sig.ra, il fatto enteritico di cui lei parla sembra oramai passato. E’ vero che le feci non sono ancora ritornate perfettamente formate, ma questo puo’ succedere e ci possono volere anche alcune settimane perche’ tutto ritorni perfettamente normale. Quello che conta e’ piu’ che il numero delle evacuazioni (anche 3 o 4 possono essere normali) la loro consistenza che non deve essere liquida. Anche le condizioni generali della piccola sono molto importanti e se sono buone e la piccola non presenta febbre mi sembra di essere in accordo col suo pediatra che non c’e’ da far altro che aspettare facendo una dieta "normale". Questo vuol dire che puo’ prendere qualsiasi cibo ben digeribile, gli stessi cibi che dovrebbero prendere tutti i bambini che stanno bene(e anche gli adulti). L’unica terapia che le consiglio, se gia’ non la fa gia’, e’ quella dei classici fermenti lattici. Prof. Franco Zappulla.
Prof. Franco Zappulla


Da 4176 a 4191 di 4284