Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
artrosi con discopatia
25 Giu 08 - 123456, 60 anni (id: 81316)
  Egregio Dottore, a seguito di forti mal di schiena ho effettuato una rm colonna lombo sacrale dalla quale risulta: diffusa patologia involutiva delle strutture discali intersomatiche con notevole riduzione del tono idrico a tutti i livelli esaminati. Iniziali alterazioni di natura ostofitaria somatomarginale con evidente osteofitosi delle contrapposte limitanti vertebrali. Presenza di nodulo di Schmorl della limitante inferiore di L1. Cosa posso fare e a chi devo rivolgermi?
Il referto in sostanza parla di una diffusa artrosi della colonna con una diffusa sofferenza dei dischi intervertebrali. Può rivolgersi per una visita o ad uno specialista in ortopedia o ad uno in fisiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini


xgrafia
25 Giu 08 - giovanni, 50 anni (id: 81314)
  Soffro di dolori alla spalla sinistra, non posso più alzare alcun tipo di pesi, in alcun movimenti ho dolore. Anche di notte quanto dormo Esami fatti:ELETTROMIOGRAFIA: con diagniosi di radicolopatia cronica attiva C/5. ECOGRAFIA SPALLA SX: Non si apprezzano alterazioni morfo-strutturale, non segni di versamento intra o perifasciale, non calcificazioni peritrochitiche omerali. RX RACH. CERVICALE CON OBLIQUE: Segni di spondilo-unico e disco artrosi riduzione posteriore di c6, Verticalizzazione del rachide cervicale con inizio atteggiamento all’inversione della fisiologica lordosi. A che cosa vado incontro, cosa si può fare. Il fisioterapista mi ha prescritto: Ultrasuonoterapia spalla sx ... continua >>
Elettroterapia Antalgica spalla sx Mobilitazzazione vertebral. Premetto che facevo palestra pesi e continuo a correre ogni tre giorni 5 Km. Attendo con ansia la vostra risposta
Il referto della radiografia segnala quasi solo la modifica della normale curvatura della colonna cervicale solitamente secondaria a contrattura muscolare in risposta al dolore mentre l’elettromiografia segnala una sofferenza di un nervo radicolare. Credo che sarebbe il caso di approfondire le ricerche con una risonanza magnetica della colonna cervicale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
25 Giu 08 - daniela, 29 anni (id: 81310)
  Ho fatto un RX lombare e mi hanno riscontrato "alterazioni spondiloartrosiche con appuntimento agli spigoli somatici anteriori" Di che cosa si tratta? Grazie in anticipo Daniela
Sono segni iniziali di una artrosi della colonna lombare. Una corretta ( ad esempio nuoto ) e costante attività fisica sarebbe utile.
Dott. Attilio Menconi Orsini

esiti di intervento e protrusione
24 Giu 08 - sara, 25 anni (id: 81268)
  buonasera il mio nome è sara, circa 6 anni fa ho eseguito un intervento di stabilizzazione della colonna vertebrale, da circa due anni accuso forti dolori nella parte bassa della schiena tanto da bloccarmi del tutto le gambe. ho fatto un’elettromiografia e dice che ho i nervi schiacciati dalle vertebre, poi una tac con questo esito:esito di intervento di stabilizzazione vertebrale con artefatti da densità metallica in l3. lieve rotazione assiale dei metameri esaminati. in l3-l4reperti td metrici discali regolari. in l4-l5 lieve ed armonica protunsione del versante discale posteriore in assenza di immaggini riferibili a focalità erniali. in l5-s1 reperti td metrici discali nei limiti. ecco... continua >>
tutto. non ne posso piu solo 25 anni.....cosa mi consiglia? è il caso di intervenire clinicamente? premetto che ho poco tempo per me causa il lavoro e non riuscirei a seguire sport..certa di un suo buon consiglio mando distinti saluti
Credo che l’unico specialista in grado di seguirla correttamente sia un chirurgo ortopedico, meglio se quello che ha effettuato l’intervento. A parte gli esiti di questo, la TAC evidenzia solo una protrusione discale che può essere responsabile almeno in parte dei dolori.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
24 Giu 08 - mariabonaria, 48 anni (id: 81267)
  buonasera, da poco ho sofferto di forti dolori al collo, di seguito ho fatto una radiografia,con tale esito: riduzione della fisiologica curvatura della colonna cervicale. segni di spondiloartrosi più evidenti in corrispondenza di c6 c7 con restringimento del relativo spazio intersomatico per verosimile discopatia. forami di coniugazione nei limiti della norma. vorrei sapere quali sono i farmaci piu indicati, e tutto cio che si puo fare per attenuare il dolore, inoltre vorrei sapere con il passare degli anni cosa provoca. certa di una sua risposta porgo i miei cordiali saluti.
Il referto parla di una artrosi della colonna cervicale con probabile discopatia. Previa visita medica di uno specialista in fisiatria, sarebbero indicate sia cure termali ( fangobagni ) sia trattamenti di chinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

s. vertiginosa
24 Giu 08 - davide, 49 anni (id: 81263)
  salve da circa 2mesi ho dolori al collo e spalle con a volte vertigini e sbandamenti ed ho effettuato una rx cervicale con il seguente esito:il segmento vertrebale è allineato.sono presenti alterazione osteocondrosiche a carico delle limitanti unco-somatiche ed interapofisarie.gli spazi intersomatici sono conservati in ampiezza.chiedo se può chiarirmi l’esito ed eventualmente che terapia effettuare. grazie
Le sindromi vertiginose sono una cosa complessa e riconoscono anche altre cause oltre alle patologie della colonna cervicale le quali anzi sembrerebbero essere in causa in una minoranza di casi. La lastra evidenzia solo iniziali alterazioni che si possono far rientrare in un processo di artrosi cervicale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

scoliosi
23 Giu 08 - roberto, 37 anni (id: 81219)
  ho 37 anni faccio molto sport ma da 1 anno a questa parte soffro di mal di gamba destra fatto lastra esito:atteggiamento scoliotico ad ampio raggio dx convessa con riduzione della fisiologica lordosi.non evidenti lesioni ossee degenerative o post traumatiche.spaziintersomaticidi ampiezza conservata. ipomobilità articolare in massima flesso estensione con conservato allineamento dei muri anteriori posteriori.cosa vuol dire?
La lastra evidenzia una riduzione della normale curvatura della colonna lombare ed una anomala curvatura laterale della stessa. Occorre approfondire l’indagine per trovarne la causa ed iniziare eventualmente i trattamenti di ginnastica correttiva.
Dott. Attilio Menconi Orsini

rmn
22 Giu 08 - antonio, 33 anni (id: 81145)
  Salve dottore e’ da tre o quattro anni che soffro di forti dolori alle ginocchia cosi’ ho iniziato degli accertamenti e finalmente un mese fa’ su consiglio di un dottore ho fatto una rmls ed una al ginocchio destro, per quanto riguarda quest’ultimo nulla da rilevare per la schiena invece :a livello L5-S1 si rileva ernia discale posteriore mediana paramediana destra che impronta il sacco durale.Ora le chiedo anche un suo parere visto che io ho sempre fatto l’operatore di mezzi sia gommati che cingolati ultimamenta non riesco piu’ ne’ a stare seduto ne’ a stare sdraiato,inoltre e’ gia’ da 3-4 anni che non ho piu’ sensibilita’alle piante dei piedi anziche’ soffrire il solletico ho degli scatti ... continua >>
alle gambe e per questa cosa il dottore che ha iniziato a curarmi ha detto che devo fare una visita neurologica.Gradirei un suo parere al piu’ presto per capire come muovermi nel proseguo delle indagini grazie.
La presenza dell’ernia discale può giustificare la sintomatologia. Corretto anche il suggerimento di sentire il parere di un neurologo o di un neurochirurgo. Aggiungerei solo che le ernie possono ridursi: solitamente quindi si usano tecniche conservative ( ad es. chinesiterapia o RPG ) e se queste dovessere fallire o se la sintomatologia sia grave fin dall’inizio, si ricorre alla via chirurgica.
Dott. Attilio Menconi Orsini

rachialgia
21 Giu 08 - Anna, 40 anni (id: 81132)
  Gent.mo Dott,soffro da circa 3 settimane di una fastidiosa e dolorosa cervicalgia al lato dx(collo, spalla altezza clavicola e parte alta del braccio), per due notti consecutive mi sono svegliata con sensaz di addormentamento del braccio fino alle prime 3 dita della mano (pollice, indice e medio) ma che non si è poi ripresentato.Il dolore è apparso una mattina al risceglio dopo aver dedicato 2 settimane intere a tinteggiare casa!Inolte, lavoro tutti i giorni 8 ore davanti ad un pc.Ho fatto per ora un’unica seduta di fisioterapia e dopo gli esercizi posturali va meglio ma poi il dolore torna.Non sto prendendo farmaci perchè il mio medico è contrario (mi ha prescritto solo efferalgan).Ho esegu... continua >>
ito una rx rachide cervicale da cui risulta:modeste note di cervico-uncoartrosi;discreta riduz degli spazi discali C5-6-7 con riduz della fisiologica lordosi.cosa mi consiglia?Puo’ essere utile una EMG?
Io le consiglio di insistere con gli esercizi posturali ( meglio se si tratta di Rieducazione Posturale Globale ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

neurochirurgia
21 Giu 08 - angelo, 32 anni (id: 81117)
  come faccio a trovare la clinica privata più all’avanguardia sulla neurochirurgia dei dischi? devo chiedere a qualche dottorew e sperare che lo sappia o c’è un sito o altro? ps non so perche nonm iarrivano le risposte ytramite email
Che io sappia non esiste un sito e per quanto riguarda noi credo di non poter dare queste indicazioni. Piuttosto, perchè la neurochirurgia ?
Dott. Attilio Menconi Orsini

21 Giu 08 - Claudia, 37 anni (id: 81116)
  salve dottore ho 37anni, da molti anni soffro di mal di schiene ho sempre sistemato con punture ,cortisone ,ginnastica ,ma questa volta non riesco il dolore non passa non dormo piu di notte ..col lavoro che faccio non mi posso permettere di avere il mal di schiena cosi forte!!! ho fatto rm colonna lombare il referto in L3 L4 ed L4 L5 si apprezza una minimama protusione discale ad ampio raggio ,che determina lieve impronta sul sacco durale ,senza impegno dei forami di coniugazione bilateralmente nè segni di conflitto disco radicolari con le radici emergenti di L3 D ambo i lati
27/03/2013: termini di risposta scaduti
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
21 Giu 08 - Caludia, 37 anni (id: 81113)
  salve dottore ho 37anni, da molti anni soffro di mal di schiene ho sempre sistemato con punture ,cortisone ,ginnastica ,ma questa volta non riesco il dolore non passa non dormo piu di notte ..col lavoro che faccio non mi posso permettere di avere il mal di schiena cosi forte!!! ho fatto rm colonna lombare il referto in L3 L4 ed L4 L5 si apprezza una minimama protusione discale ad ampio raggio ,che determina lieve impronta sul sacco durale ,senza impegno dei forami di coniugazione bilateralmente nè segni di conflitto disco radicolari con le radici emergenti di L3 D ambo i lati
La RMN segnala due protrusioni che non appaiono essere visibilmente in conflitto con vie nervose ma che come sede sono fortemente sospette di essere la causa della sintomatologia. Trattamenti di idrochinesiterapia e di RPG sono indicati, previa visita medica di uno specialista in fisiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
20 Giu 08 - angelo, 32 anni (id: 81098)
  per 5 anni ho sofferto di mal di schiena con sciakltalgia per 3 anni e corrispondente problema di postura e adesso dopo tutto questo tempo ho il timore di avwer causato danni ad altri legamnti (tiopo faccete articolari e altro), oltretutto ho noato che un LTRO DISCO è FESSURATO, vorrei sapere come si capisce dalla risonanza che ci sono danno alle faccette e altro, e di che grado possano essere
Se ci sono queste alterazioni, nel referto sono di solito segnalate.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
20 Giu 08 - Mauro, 52 anni (id: 81094)
  Pratico da sempre attività sportiva, prima calcio a livello agonistico ora corsa a livello amatoriale. Da circa 1 mese sono comparsi dolori insopportabili all’anca sn, rx hanno evidenziato artrosi bilaterale all’anca. Ho fatto terapia con cortisone e sto facendo fisioterapia con scarsi, al momento, risultati. Ho fatto una rmn il cui esito è: Metameri lombari in asse con lordosi lievemente rettilineizzata. Conservato allineamento posteriore dei corpi vertebrali. I dischi interomatici L4-L5 e L5-S1 presentano ipointensità di segnale per fenomeni di disidratazione. Riduzione delle spessore del disco L4-L5 con alterazioni di segnale di tipo osteocondrosico dei piatti vertebrali contrapposti... continua >>
e segni di spondilosi margino somatica sia sul versante anteriore che posteriore. Per il resto non si apprezzano significative alterazioni della morfologia e del segnale dei corpi vertebrali. Diametri del canale spinale lievemente ridotti in L4-L5 per artrosi interapofisaria.In L4-L5, sede di discopatia si evidenzia protrusione globale posteriore del profilo discale con netta impronta sul profilo anteriore del sacco durale ed impegno foraminale bilaterale. In L5-S1 lieve protrusione posteriore del profilo discale, in assenza di focalità erniarie. Nei limiti il profilo mposteriore in corrispondenza dei rimanenti dischi intervertebrali nel tratto lombare e al passaggio dorsolombare. COSA MI CONSIGLIA? POTRO’ TORNARE A CORRERE?
Il referto, a parte i segni di artrosi della colonna e il quadro più netto di artrosi dell’anca sinistra, segnala due protrusioni discali una delle quali è evidenziata come dare impronta sulle vie nervose. Per quanto riguarda il cosa fare, previa visita di un medico specialista in fisiatria, sono indicati dei trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e/o di RPG. Per quanto invece riguarda la corsa, direi che con l’anca artrosica non è il caso, è meglio sostituirla con attività fisiche che non carichino l’articolazione ( es. bici, nuoto, ecc. )
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernia discale
20 Giu 08 - nicola, 45 anni (id: 81091)
  Dottore,ho problemi agli arti inferiori dovuti ad una colonna vertebrale sfruttata da diversi anni e mai presa in cosiderazione.Ho fatto una R.M.lombo sacrale lo scorso anno con questo esito:lo studio de rachide documenta regolare ampiezza del canale vertebrale,diffuse alterazioni del segnale in rapporto a spondilo artrosi,ernia discale posteriore mediana sottolegamentosa in L3-L4,non alterazioni della morfologia e del segnale del cono midollare.Ho fatto un po di cure antinfiammatorie ma il risultato non cambio poi quest’anno ho rifatto una T.A.C.a strati sottili che ha evidenziato una stenosi del can. verteb.in L3-L4 il disco L3-L4 appare ridotto di altezza protuso posteriormente e con calc... continua >>
ificazione anulare.Ora sto facendo della ginnastica posturale che qualche beneficio me lo da’ ma anche a letto quando dormo mi sveglio in continuazione per cambiare posizione.Cosa mi consiglierebbe per continuare a vivere meglio? Scusatemi se mi sono dilungato.
Direi che sta facendo la cosa giusta, soprattutto se sta facendo delle Riabilitazione Posturale Globale più che della Ginnastica Posturale Globale. Purtroppo le due cose, che si basano su principi simili, possono essere confuse, ma nel suo caso è la Riabilitazione a essere quella più indicata. In alternativa, previa visita di un medico specialista in fisiatria, sono indivcati trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ). Insista con i trattamenti perchè le ernie possono ridursi.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 503 a 518 di 2066