Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
turbe dell’accrescimento scheletrico
10 Lug 08 - fil, 37 anni (id: 82084)
  salve,oggi ho ritirato gli rxachide cervico dorsale e mi parlano tratto cervicale in asse con lordosi conservata,di un lieve atteggiamento in scoliosi destro convensacon cifosi conservata inoltre di deformazione trapezoidale di alcuni metameri del tratto medio con multiple irregolarita’sui piatti egli spigoli,il tutto da riferirsi agli esiti di turbe dell’accrescimento scheletrico....cosa significa?
Significa che nell’età dello sviluppo la sua colonna cervicodorsale si è sviluppata con qualche irregolarità di forma e di rapporti fra le vertebre. Si tratta, stando a quanto mi riferisce del referto, comunque di un quadro abbastanza lieve. Consulti uno specialista in fisiatria per vedere se eventuali trattamenti di chinesiterapia possono ancora ottenere qualche correzione.
Dott. Attilio Menconi Orsini


referto specialistico
10 Lug 08 - andrea, 33 anni (id: 82083)
  referto visita specialistica. lombalgia recidivante da circa 2 anni, attualmente: obiettivamente perdita completa della fisiologica lordosi lombare,perdita dei movimenti art. del sacro SIAS dx elevata rispetto alla SIAS sx. Piede dx pronato: Cresta iliaca e SIPI elevata a dx. si8ndr4ome delle faccette articolari L4-L5-e L5-S1 retrolistesi L4-L5. Caro dottore la ringrazio per la sua cortese risposta a chiarimento del mio problema.
Dal referto la visita specialistica cui si è sottoposta sembra effettuata da un ortopedico. Lo stesso specialista le ha sicuramente detto anche la possibile terapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

becco e bulging
10 Lug 08 - angelo, 32 anni (id: 82045)
  ho un becco osteofitosico piccolo ma che pressa nel nervo se pur poco è posizionato nello stesso punto del bulging discale paramediano, vorrei sapere se togliere il becco osteofitosico è rischioso (si possono formare cicatrici dalla sua rimozione?)e se si puo operare solo il becco senza toccare il bulging
Porrei la domanda ad un chirurgo ortopedico o a un neurochirurgo. Credo che comunque il non toccare il bulging non sia un problema.
Dott. Attilio Menconi Orsini

bulging ed ernie
10 Lug 08 - angelo, 32 anni (id: 82044)
  ho saputo da persone che ci sono pasate che i chiropratici possono far rientrare i bulging discali, non so se provare anche io ma la mia preoccupazione è che se lernia rietra rimane cosi? dato che lanulus è indebolito potrebbe successivamente per mancanza di uno sfogo che prima cera (bulgijng) uscire unernia vera e propria o altre? se il bulging rientra il disco riprende il suo naturale meccanisco di nutrizione e reidratarsi? lanulus e la sclerosi migliorerebbero? ho 32 anni e ho il bulging e il mal dischiena a 5 anni
Protrusioni, bulging ed ernie possono ridursi con trattamenti conservativi. Non conosco quelli chiropratici. Normalmente si usano, previa visita di un medico specialista in fisiatria, trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN cervicale
9 Lug 08 - niculina, 38 anni (id: 82038)
  Ho avuto un incidente d’auto il 17/06/08,oggi ho avuto la risposta della R.M.N. della colonna Rachide cervicale il risultato e stato il seguente; ridotta lordosi cervicale. Iniziali irregolarità spondilosiche marginali anteriori associate ad iniziali segni di digenerazione- disidratazione dei nuclei polposi discali a livello cervicale medio. A C4-C5 protrusione discale posteriore determina limitata impronta sulla parete anteriore del sacco durale e modico e bilaterale restringimento dei relativi forami di coniugazione. A C5-C6 protrusione discale che determina impronta sullo spazio subaracnoideo premidollare, senza raggiungere la corda midolare. Come non capisco niente di tutto ciò volevo ... continua >>
sapere se è grave, e se è possibile curarsi e come. In attesa di una vostra risposta porgo i miei saluti. Niculina
La riduzione della normale curvatura della colonna è in genere secondaria a contraatura muscolare reattiva al dolore. Il referto segnala due protrusioni discali ( semplificando, un processo simile, ma meno avanzato, alla più nota ernia del disco ) che vanno a toccare vie nervose. Le protrusioni, come le ernie, possono ridursi con trattamenti conservativi. Previa visita di un medico specialista in fisiatria, di solito si usano trattamenti di chinesiterapia e di RPG. Se poi questi fallissere o il dolore fosse troppo importante si può pensare alla via chirurgica.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilolistesi
9 Lug 08 - tiziana, 25 anni (id: 82027)
  caro dottore, sono una ragazza di 25 anni e soffro di un dolorissimo mal di schiena.dalla RM fatta due giorni fà è risultato :accentuazione della lordosi lombare.iniziale spondiolistesi di L5 su S1;concomita al suddetto livello una iniziale discartrosi con protusione discale foraminale sinistra.ditemi voi cosa devo fare.aspetto con ansia un vostro parere.tiziana
Con spondilolistesi si intende lo scivolamento di una vertebra su quella inferiore. Il problema è quindi quello di stabilizzare i rapporti fra le vertebre e per questo consulti un medico specialista in fisiatria per trattamenti di rinforzo delle strutture muscololegamentose che tengono in sito le vertebre. Se però il processo dovesse accentuarsi non resta che la via chirurgica per bloccare le vertebre.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
9 Lug 08 - katia, 31 anni (id: 82018)
  Buonasera Dottore, in data 09/07/08 ho fatto una RM Cervicale dal referto è scritto quanto segue: Modesta SALIENZA discale posteriore mediana; Modesta protrusione disco-osteofitaria mediana e paramediana destra. Vorrei sapere in parole più semplici cosa vuol dire, ho un’ernia? Grazie
Il referto partla di due protrusioni ( semplificando, un fenomeno simile, ma meno accentuato, alla più nota ernia del disco ) entrambe di modesta entità. Queste patologia possono ridursi : consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia o di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni e gravidanza
8 Lug 08 - roberta, 30 anni (id: 81940)
  Egregio dottore vorei sapere anche la sua opinione rigurdo al seguito:sono incinta in 33 settimane e al rmn del dicembre ho nettamente protusi in sede paramediana preforaminale sinistra il disco intersomatico D11-D12 e una modesta protusione concentrica del disco intersomatico L2-L3. Vorrei sapere se posso partorire normale e se sono dei pericoli. Mille grazie.
Credo che sia più indicato a rispondere il ginecologo che seguirà la sua gravidanza. In linea generale la gravidanza può peggiorare, a causa della diversa postura che si assuma, le protrusioni, ma questo non dovrebbe rappresentare un problema insolubile. Per il parto inoltre le protrusioni sono abbastanza alte nella colonna. Comunque ripeto, chieda al ginecologo.
Dott. Attilio Menconi Orsini

??
8 Lug 08 - marta, 43 anni (id: 81916)
  megapofisi sinistra l5 assimetria pubiche con iperplasia
Il referto è riportato molto parzialmente e non si dice nulla della condizioni cliniche. Comunque: megapofisi vuol dire che una delle strutture normali della vertebra L5 si presenta troppo sviluppata; asimmetrie pubiche che le due metà dell’osso pubico si sono sviluppate asimmetricamente.
Dott. Attilio Menconi Orsini

artrosi lombare e discopatia
7 Lug 08 - anna, 42 anni (id: 81889)
  BuonA sera ho ritirato la tac del rachiede lombosacrale, esito: molto rilevante artrosi apofisaria iperostante che a sinistra assume carattere deformante più evidente in L4-L5 e lieve svasatura posteriore del disco in L4-L5 e svasatura discale posteriore più marcata in L5-S1....qualè il significato di tutto ciò? Speranzosa in una vostra spiegazione.....grazie mille
Il referto parla di una artrosi della colonna lombosacrale definita molto rilevante e di due sofferenze di dischi intervertebrali. Le consiglio di consultare per una visita un medico specialista in fisiatria perchè, previa visita dello stesso, per l’artrosi sono indicate le cure termali mentre le discopatie possono venire controllate con trattamenti conservativi quali l’idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
7 Lug 08 - gianni, 39 anni (id: 81873)
  Gentile dottore può spiegarmi "in soldoni" lesito della RM lombo-sacrale a cui mi sono sottoposto: ipointensità in T2 dei dischi intersomatici più evidente in L5-S1, da riferire a fenomeni disidratativi; note di osteofitosi somato-marginale; lieve irregolarità del profilo dei piatti somatici contrapposti, con rilievo dei nuclei discali intraspongiosi, evidenti ai liveli del tratto distale dorsale. Focale protusione discale posteriore, a sede paramediana sn, si osserva il L5-S1. Modesto bulging discale posteriore è presente in L4-L5.
Allora in soldoni: tutte le alterazioni sono classificate come "note di" o "lieve" ecc. quindi sono solo iniziali fenomeni di artrosi della colonna con sofferenza discale. Invece a livello dei dischi L4-L5 e L5-S1 sono evidenziati una protrusione e un bulging, ( semplificando anche questo, processi simili, ma meno spinti, alla più nota ernia del disco ). Se le danno dei problemi ( potrebbero essere dolori lombari irradiati alle coscie ) e anche se no perchè potrebbero sempre darne, la cosa migliore è consultare per una visita un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
7 Lug 08 - marika, 43 anni (id: 81857)
  Buongiorno, queste sono le risposte alla mia rx lombosacrale , come devo comportarmi? iniziale appuntimento su base artrosica degli spigoli somatici anteriori delle prime tre vertebre lombari; inizili note artrosiche inter-aposifarie sono riconoscibile tra l4 ed s1. disco intervertebrale L4-L5 e’ degenerato e lievemente ridotto di spessore: a tale livello e’ riconoscibile una protusione focale ai limiti con l’ernia in sede pre foraminale destra che impronta il sacco durale ul suo versante antero-laterale destro. presenza di assottigliamento , degenerazione e lieve protrusione anulare del disco intervertebrale D11 D12. In’oltre per la rx cervicale mi hanno trovato lo spanciamento di tre anell... continua >>
i uno dei quali e’ molto vicino al midollo. Mi consigliano una terapia antiinfiammatoria visto il dolore, e di seguito un bravo fisioterapeuta. Personalmente credo che sia troppo vicino al midollo per metterci le mani. Cosa mi consiglia ? Il dolore forte e’ iniziato causa trauma. Ultimamente si informicoliscono i polpastrelli delle mani , ho meno presa e mi cadono gli oggetti. A cosa vado incontro? si puo’ guarire con la fisioterapia ? Grazie mille per una eventuale risposta. Marika
Il referto denuncia multiple protrusioni o ernie discali, almeno una delle quali, L4-L5 che entra in conflitto con vie nervose. In generale in questi casi si attuano, una volta attenuata con la terapia antiinfiammatoria la prima fase caratterizzata dalla prevalenza del dolore, trattamenti conservativi e, qualora questi fallissero o qualora il dolore o altri sintomi neurologici continuassero importanti, si pensa alla via chirurgica. Questo perchè protrusioni ed ernie possono ridursi con trattamenti conservativi. In ogni caso è consigliata una visita medica di uno specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG. Per la sua domanda se la fisioterapia può guarirla: nella fisioterapia volgarmente parlando ( per essere precisi bisognerebbe parlare infatti di fisiochinesiterapia ) si comprendono la fisioterapia vera e propria ( apparecchi elettromedicali come per fare un esempio la jonoforesi, il laser, ecc. ) e la chinesiterapia. La prima ha una attività in genere antiifiammatoria la seconda invece rientra nei trattamenti conservativi di cui sopra.
Dott. Attilio Menconi Orsini

cifosi
30 Giu 08 - sergio, 38 anni (id: 81516)
  Ho la cifosi dorsale. Alla mia età sarebbe utile portare un busto per riuscire almeno in parte a correggere la curvatura della schiena?
Lei non dice il grado della cifosi dla quale può dipendere la scelta da fare. Tuttavia, in linea generale e prescindendo dal suo caso, può essere più utile un programma di ginnastica correttiva e di chinesiterapia: consulti per una visdita medica uno specialista in fisiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini

cervicalgia
27 Giu 08 - mariangela, 37 anni (id: 81404)
  Segni di spondilo-uncartrosi. Corpi vertebrali improntati dai dischi intersomatici corrispondenti. Spazi interapofisari trasversi C7-D1 ristretti bilateralmente. Forami di congiunzione sostanzialmente conservati.E’ l’esito della rx rachide cervicale dopo un incidente avvenuto sette anni fa. Quali sono le possibili cure??? Ho spessissimo mal di collo, testa e ipersensibilità agli spifferi di freddo.
Sarebbe consigliabile una visita medica di uno specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

scoliosi
26 Giu 08 - laura, 18 anni (id: 81397)
  salve, le scrivo per avere informazioni riguardanti la mia situazione. all’età di 13/14 anni ho riscontrato la scoliosi. ho fatto della ginnastica correttiva e "usato" un busto correttivo. entrambe le cose in malo modo per la poca maturità nell’affrontare la situazione. ora vorrei affrontare il problema se è possibile. come mi era stato avvisato, ho un seno più piccolo dell’altro, senza l’utilizzo del reggiseno (es in costume o fasce) si vede molto questa differenza e mi sento molto a disagio. in più so del problema che avrò nell’affrontare in un futuro una gravidanza. vorrei sapere se è possibile un intervento. non mi ricordo i gradi di curvatura della mia schiena anche perchè sono ... continua >>
già 3 anni che non uso il busto e non faccio una lastra. oltre al seno e la spalla dietro non si vede particolarmente il problema ma vorrei comunque eliminarlo. un intervento è possibile in qualsiasi casi? quali no? che conseguenze ci possono essere? è vero che potrei rimanere su una sedia a rotelle se va male l’intervento? la prego di rispondere alle mie domande grazie per aver letto la mia domanda Laura
Alla sua età dovrebbe essere ancora possibile prima di pensare all’intervento chirurgico ( molto dipende dal grado, che lei non cita, tuttavia dal testo della sua e-mail sembrerebbe non di grado estremo ) potrebbe essere utile fare seriamente un programma di ginnastica correttiva e di busto. Consulti per unoi visita medica un medico specialista in ortopedia o in fisiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 503 a 518 di 2087