Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
xgrafia
24 Giu 14 - Maria Grazia, 60 anni (id: 131103)
  Buongiorno, ho effettuato rx rachide cervicale-dorsale- lombosacrale+spalla sx con il seguente referto: modeste asperità spondilo artrosiche dei profili vertebrali un poco più evidenti al tratto distale cervicale.Riduzione in ampiezza degli spazi intersomatici C4-C5 C5-C6 e L5-S1. Note artrosiche acromion-claveari.Gentilmente, potete spiegarmi il significato? Grazie
Si tratta del quadro di una iniziale forma di artrosi con associata una probabile discopatia di 3 dischi intervertebrali.
Dott. Attilio Menconi Orsini


trauma vertebrale
20 Giu 14 - maria, 73 anni (id: 131057)
  Buonguorno, il 29 Aprile dopo una caduta mi hanno riscontrato tramite rx una riduzione in atezza del soma L2 per avvallamento della limitante somatica superiore. Il 18/6 in seguito a rx di controllo mi scrivono"deformazione a cuneo anteriore del soma di L2 con riduzione in altezza ulteriormente ridotte rispetto al controllo del 29/04.Segni di spondilo discartrosi margino somatica con riduzione dello spazio L5-S1 come per discopatia". Cosa significa?
Chiedo anzitutto scusa del lungo ritardo per la risposta. Purtroppo la caduta ha determinato lo schiacciamento della vertebra L2 con definitiva deformazione a cuneo. L’esame poi segnala una probabile sofferenza discale in L5-S1 e segni di artrosi. Il problema maggiore può essere rappresentato dalla deformazione a cuneo perchè potrebbe dare dei problemi ulteriori in futuro. Ritengo però che dal 29 aprile, data della sua caduta e del primo esame lei sia in cura da una specialista ortopedico, nel caso però che così non fosse le suggerisco una visita di questo genere.
Dott. Attilio Menconi Orsini

meniscopatia
9 Giu 14 - gianni, 46 anni (id: 130965)
  Agosto del 2013, mentre camminavo sugli scogli sono scivolato sopra il ginocchio dx, che si é subito gonfiato con dolore acuto, ho messo del ghiaccio e la pomata voltaren,dopo 20 giorni sono riuscito ad appoggiarlo a terra e a camminare, dopo un pò di mesi ho deciso di fare rm ginocchio dx, ed è stata riscontrata un alterazione morfostrutturale diffusa a carico del menisco esterno, ho contattato un ortopedico che ha consigliato lintevento al menisco esterno, poi ho contattato un osteopata che ha consigliato di non operare poiché con il tempo passera da solo ; dopo 11 mesi il dolore é lieve ma ce, si fa sentire di piu quando lavoro perché sono quasi sempre allimpiedi. C... continua >>
osa mi consigliate? Di apettare ancora o fare lintervento? Vi ringrazio anticipatamente.
Ritengo che attendere ancora non porterà ulteriore diminuzioni del dolore, ma casomai un progressivo suo aumento, anche se lento. Poi deve essere lei a prendere una decisione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
4 Giu 14 - michele, 35 anni (id: 130894)
  salve dottore, ho ritirato il referto dellesame radiologico del rachide dorsale, e la risposta del referto sta scritto questo: LIEVE SCLEROSI DELLE LIMITANTI ARTICOLARI SOMATICHE, DA INCIPIENTE PROCESSO ARTROSICO. SPAZI INTERSOMATICI DI AMPIEZZA CONSERVATA. dott. volevo sapere se e una cosa grave oppure non cè niente da preoccupare , e cè una cura giusta per rimediare questi fastidi che ho, spero che mi può dare un consiglio e una cura giusta per tutto ciò, la ringrazio di cuore aspetto una vostra sollecita risposta, grazie ancora
Come dice il referto, si tratta di un quadro di iniziale artrosi, quindi non grave. L’unica precauzione potrebbe essere quella, specie in considerazione della sua giovane età, di prevenire l’accentuarsi del processo in futuro. Sono indicate le cure termali: fango-bagni.
Dott. Attilio Menconi Orsini

s. vertiginosa
1 Giu 14 - Loredana, 41 anni (id: 130863)
  Gent.dottore da due mesi ho le vertigini,un mese fa ho fatto rx rachide cervicale con il seguente referto:modesti segni di cervicoartrosi osteofitica ad anteriore al corpo vertebrale di C5.Megapofisi trasversa sn di C7.Mi sono rivolta al medico curante ed mi ha prescritto delle pillole da prendere alloccorrenza.Le vertigini non sono andate via ,anzi quando sono sdraiata non posso girarmi sul lato destro e mi sento una pressione alla testa.Come posso risolvere questo problema?Non riesco più a conviverci e in più ho dolore alla spalla sinistra che continua per tutto il braccio La ringrazio in anticipo.
Chiedo scusa per il ritardo nel rispondere. Le suggerisco una visita da uno specialista in otorinolaringoiatria per escludere affezioni dell’orecchio. La sintomatologia a carico della spalla può dipendere dalla megapofisi e in tale ottica farei una visita da un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

schisi vertebrale
2 Mag 14 - angela, 41 anni (id: 130475)
  buongiorno sono 4 giorni che ho dolori molto forti alla schiena.oggi ho fatto i raggi e il risultato è questo: Rachide in asse. Rettilineizzatata fisiologica curvatura.Piccoli appuntimenti spondilosici somato marginali la L1 a L5 Piccola schisi dellarcoposterioredi S1. conservati in ampiezza gli spazi discali Sarebbe così gentile da spiegarmi in parole povere il significato di questa diagnosi Grazie
Il referto parla di un raddrizzamento della normale curvatura della colonna vertebrale ( e questo in genere è il segno della contrattura muscolare secondaria alla sintomatologia dolorosa ), di piccoli segni di una iniziale artrosi della colonna lombare, e di una schisi vertebrale. Quest’ultima è una malformazione congenita dovuta al mancato saldamento dell’arco posteriore della prima vertebra sacrale. Per questa patologia tutto dipende dal quadro clinico, poichè mi pare di capire che non ci siano stati finora gravi sintomi ( dal dolore a segni di alterazione neurologica ) e dal fatto che il referto parla di "piccola", credo si possa trattare di una forma asintomatica, che non ha cioè gravi conseguenze. Se invece così non è le consiglio di rivolgersi ad un medico specialista in ortopedia per una visita.
Dott. Attilio Menconi Orsini

Xgrafia lombosacrale
30 Apr 14 - gabriele, 49 anni (id: 130460)
  salve ho fatto un rx colonna lombo -sacrale e mi hanno riscontrato iiniziale deformazione a cuneo anteriore di l1 in riduzione in altezza del muro anteriore di 5 mm , lieve riduzione degli spazi intersomatici l4-l5 ed l5-s1 cosa significa e cosa devo fare. grazie
Il referto parla di due patologie: la prima è una, iniziale, deformazione della vertebra L1 a cuneo, detta a volte schiacciamento; L’evoluzione successiva potrebbe essere lo scivolamento in avanti, o anterolistesi, delle vertebre superiori. Per questo le consiglierei una visita da un medico fisiatrico per trattamenti di chinesi e ginnastica che irrobustiscano le strutture, muscoli e legamenti, posteriori della colonna. Anche un controllo del peso sarebbe adatto oltre che evitare di caricare troppo verso il basso o in flessione la colonna. La riduzione degli spazi dei dischi intervertebrali è invece un segno, indiretto, di una loro qualche patologia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
24 Apr 14 - Francesco, 47 anni (id: 130398)
  Cosa vuole dire questo referto ? Cosa dovrei fare ? "Diffusa spondilosi osteofitosica del rachide lombare e di osteocondrosi intervertebrale con riduzione dello spazio discale a livello L1-L2, L4-L5 ed L5-S1."
Si tratta evidentemente del responso di una radiografia. Viene evidenziato uno stato di diffusa artrosi della colonna lombare, si segnalano anche riduzioni degli spazi dei dischi intrevertebrali che è un segno indiretto ( la radiografia non vede i dischi ) e generico di patologie discali. Indispoensabile per una diagnosi sarebbe il quadro clinico, cioè dei sintomi che lei accusa. In ogni caso, sono indicate cure termali tradizionali ( fango-bagno ) o di riabilitazione motoria, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia cervicale
20 Apr 14 - Monia, 42 anni (id: 130335)
  Rx colonna cervicale: irregolarità artrosiche unco apofisarie diffuse senza segni di sofferenza discale. Cosa consiglia?
già risposta
Dott. Attilio Menconi Orsini

artrosi cervicale
20 Apr 14 - Monia, 42 anni (id: 130334)
  Rx colonna cervicale: irregolarità artrosiche unco apofisarie diffuse senza segni di sofferenza discale. Cosa consiglia?
L’artrosi è probabilmente diffusa in tutta o quasi la colonna vertebrale, le cure termali sono indicate.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN cervicale
10 Apr 14 - Mariangela, 47 anni (id: 130200)
  ho fatto la risonanza perchè ultimamente ho mal di testa forte e poco coordinamento nei movimenti. esito: alterazioni di aspetto degenerativo con lieve protusione circonferenziale del disco ed appuntimenti osteofitici marginali protrudenti verso lo spazio subaracnoideo a livello di c6-c7 regolare morfologia ed intensità di segnale il midollo spinale. formazioni cistiche peri radicolari a livello c7-d1
Il quadro della risonanza non sembra tanto grave da giustificare la sua sintomatologia, anche se tutto dipende da quali filamenti nervosi vengono eventualmente interessati. Consiglio una visita da un oprtopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
29 Mar 14 - maurizio, 52 anni (id: 130019)
  può aiutarmi a capire meglio il referto della rx ed eventualmente darmi qualche suggerimento? : verticalizzazione del rachide cervicale per abolizione della lordosi fisiologica. Spondilouncoartrosi con profusioni osteofitarie c5c6 e riduzione dello spazio articolare. Artrosi gleno omerale ed acromion claveare con sclerosi del tronche omerale e riduzione dello subacromiale. manifestazioni di periartrite. la ringrazio anticipatamente
Per la colonna il quadro è quello di una artosi cervicale. La spalla è interessata sia da artrosi sia da una infiammazione dei tessuti, capsule, legamenti e tendini. Dopo la fase acuta che presumo abbia trattato con i soliti antiinfiammatorii, sono consigliati sia fango-bagni sia idrochinesiterapia termale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
27 Mar 14 - PATRIZIA, 49 anni (id: 129994)
  Buongiorno, ho effettuato una radiografia alla colonna cervicale di cui riporto il referto: "Lieve curvatura sn convessa del rachide cervicale con lordosi un po ridotta. Alterazioni spondilartrosiche più evidenti ai metameri distali. In particolare si osserva riduzione dello spazio discale al passaggio C5-C6 con fenomeni osteofitosici somato marginali posteriori. Piccola calcificazione si osserva in corrispondenza dello spigolo antero inferiore di C7." Da un mese a questa parte soffro saltuariamente di capogiri e di senso di sbandamento soprattutto verso sinistra oltre alle cefalee che mi perseguitano da sempre. Lotorinolaringoiatra esclude patologie a carico dellorecchio, la pressione arte... continua >>
riosa è nella norma così come lesito dellecografia ai tronchi sovraortici. La sintomatologia può derivare dalla situazione della colonna cervicale? Cosa posso fare? Grazie mille e cordiali saluti.
Una risposta più accurata della radiografia potrebbe, probabilmente, darla una risonanza magnetica. La sintomatologia che lei accusa può riconoscenere la causa nella patologia della colonna cervicale, ma non così frequentemente come si crede.
Dott. Attilio Menconi Orsini

crollo
25 Mar 14 - daniela, 65 anni (id: 129953)
  salve vorrei sapere cosa significa...pregresso crollo somatico di L1 rispetto prec RX.Si apprezza attualmente riduzione in altezza del soma di D12 L2 L3 per inflessione a carico dei tre metameri della limitante somatica inferiore come da crollo...tante grazie
Significa che, oltre al crollo ( schiacciamento ) della prima vertebra lombare, nel nuovo esame si evidenzia anche la vertebra superiori e le due inferiori stanno alterando i loro rapporti. Consiglio una visita da un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

fanghi
24 Mar 14 - Daniela, 53 anni (id: 129942)
  Ho fatto trauma distorsivo ti io tarsi a con rottura legamento perineo ant. Con sofferenza intrapongiosa da contusione ossea della tuberosita calca aere e dellastragalo. Caviglia edematosa circa 3 mesi fa Da oggi faccio i fanghi termali fanno bene o male alla caviglia?
Fanno bene alle conseguenze del trauma. Consiglio però un controllo della situazione del legamento e nel caso una visita da un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 30 a 45 di 2104