Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
sintomatologia complessa
27 Feb 14 - Ida, 63 anni (id: 129562)
  Salve. Con i seguenti referti, che terapie mi consiglia? Piede.Modesto cavismo della volta. Importante valgismo dellalluce con sublussazione MF e pronazione a dx. Parzialmente correggibile. Griffe no strutturata del II dito con ipercheratosi dorsale IFP. Ipercheratosi plantare alle teste 2-3 mts, dolenzia alla compressione.(2014) Colonna lombosacrale.Segni di sclerosi dei tetti acetabolari con appuntimento dei cigli.Lampiezza delle rime articolari è mantenuta.(2014) Lieve deviazione destroconvessa. Assenza di lesioni ossee focali. Iniziale spondilosi marginale.Artrosi interapofisaria con ipertrofia dei massicci articolari L4-L5, L5-S1. Discopatia L5-S1 (2011). Colonna cervicale:In proie... continua >>
zione laterale conservata la fisiologica curvatura del rachide. Uncartrosi.Appuntimento degli spigoli somatici anteriori di C5-C6-C7.Discopatia C6-C7. Conservato lallineamento metamerico. Rapporti articolari conservati.(2001)Per 2 volte mi sono bloccata per dolori alla schiena e al bacino durante normali eserfcizi in palestra. Stile di vita sano. Camminate frequenti. Che tipo di ginnastica dovrei fare? Nelle palestre o dal fisiatra?Grazie.Cordialmente. Ida
Comincio col risponderle che non consiglio MAI di rivolgersi ad una palestra dove non hanno personale specializzato in trattamenti di tipo sanitario. La storia che il movimento fa, sempre e comunque fatto, bene è una colossale bufala: il movimento più essere anche molto vantaggioso ma altrettanto dannoso se mal fatto. Per il resto del referto: vi sono numerose patologie combinate assieme, il mio consiglio è di rivolgersi ad un medico specialista in ortopedia.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Xgrafia lombosacrale
26 Feb 14 - Antonella, 33 anni (id: 129548)
  Ho dolori nel tratto sacrale...da circa due settimane e dopo punture di voltaren il dolore è diminuito ma persiste così ho fatto una radiografia e questo è il referto:"Indenne,in atto,il tessuto osseo nei singoli metameri scheletrici che costituiscono il rachide lombosacrale in esame. Normale la fisiologica curvatura lordosica. Sofferenza discale,con riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico in L5-S1. Spero in una vostra risposta Segmento in asse.
La riduzione della spazio intervertebrale è un segno, indiretto, di sofferenza discale. In questi casi si possono adottare sia trattamenti conservativi che chirurgici. Consulti un nuerochirurgo o un ortopedico
Dott. Attilio Menconi Orsini

malformazione colonna congenita
23 Feb 14 - immacolata, 28 anni (id: 129506)
  salve dottore, sono stata operata 10 anni fa alla cervicale per una malformazione congenita.Avevo le vertebre c6-c7 completamente uniti perchè mancava il disco vertebrale, adesso accuso forti dolori al collo e alle spalle al punto di non poter quasi muovere il collo vorrei sapere qualcosa in più spero lei possa aiutarmi.
Credo che la persona più indicata a risponderle sia il chirurgo che l’ha operata.
Dott. Attilio Menconi Orsini

angioma
22 Feb 14 - maria, 34 anni (id: 129494)
  Gent.dottore dopo una Rm lombosacrale mi è stato diagnosticato un osteoangioma dellemisoma sx della L5 (13mm),pertanto deve essere operato?Grazie
si rivolga a un medico specialista in ortopedia perchè in genere questo è un riscontro abbastanza frequente alla RM ma non sempre occorrono provvedimenti urgenti.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RM colonna lombosacrale
20 Feb 14 - Tina, 62 anni (id: 129469)
  Pratico yoga dolce di mantenimento da circa 4 anni,(escludendo le posture che possono creare pressioni o allungamenti sul tratto lombare). Sono affetta da Parkinson da circa 10 anni. Le riporto Lesame RM COLONNA LOMBO SACRALE eseguito in questi giorni febbraio 2014. lesame è stato eseguito, nelle sole condizioni basali, con tecnica SE,FSE,STIR, secondo i piani sagittale, assiale e immagini T1 T2 pesate. Lieve rotoscoliosi destro-convessa che a L4 L5 determina riduzione dello spazio intersomantico più marcata per le emilimitanti contrapposte di sn in stato degenerativo di Modic tipo 1 di significato osteitico-posturale; il disco è modicamente erniato a sede mediana-paramediana e recessori... continua >>
ale sn con parziale interessamento foraminale; riduzione dei diametri trasversi del canale rachideo per ipertrofia articolare e ligamentosa. Modico "bulging" circumferenziale del disco L2 L3 prevalente a sn. Lieve protusione mediana e paramediana dx del disco L5 S1. Modico stato infiammatorio interapofisario delle faccette articolari da L2 a S1. Assenza di alterazioni di segnale di cono-cauda. Cosa è consigliabile evitare durante la pratica fisica di yoga, cyclette, La ringrazio anticipatamente della sua risposta!
Per la ciclette non ci sono problemi ( non così per la bicicletta, per lo yoga non so molto in paratica degli esercizi, io preferisco consigliare la ginnastica medica.
Dott. Attilio Menconi Orsini

Xgrafia colonna
20 Feb 14 - irene, 35 anni (id: 129464)
  salve, potreste dirmi cosa significa questo referto? colonna dorsale colonna lombo sacrale parziale infossamento della limitante somatica superiore in l2. megapofisi trasversa destra in l5 e riduzione di ampiezza dello spazio intersomatico l5-s1
La megapofisi trasversa è una patologia congenita che può dare disaturbi da compressione ai nervi dell’arto superiore. L’infossamento di una vertebra può riconoscere molte cause, vista l’età giovane è più probabile un trauma, come una caduta, un salto eccessivo, ecc. La riduzione dello spazio L5-S1 è un segno indiretto ( la radiografia non lo vede direttamente ) di un’ernia o comunque una patologia del disco intervertebrale. Per il trattamento tutto dipende da quanti e quali sintomi dà.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RM lombare
19 Feb 14 - DANIELE, 40 anni (id: 129447)
  Salve dottore la ringrazio anticipatamente per la sua risposta. Ho eseguito una rm colonna con questo esito: voluminosa formazione erniaria intralegamentaria mediana,paramediana sn tra L5-S1,con impronta sul sacco durale. Nulla da segnalare a carico dei rimanenti spazi discali esaminati. Il canale spinale appare di ampiezza regolare. Non evidenti alterazioni di segnale apprezzabili a carico del cono midollare.
Non so quali siano e di che grado i suoi sintomi, tuttavia la linea guida di queste patologie è quella che se la sintomatologia è così grave e ribelle alle cure da non permettere una vita di relazione sufficientemente normale, allora si impone la via chirurgica. Nei casi più tenui si può contare sulle spontanea tendenza di queste patologie a ridursi nel tempo favorendo questo con trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione, o di RPG:
Dott. Attilio Menconi Orsini

rx cervicale
13 Feb 14 - giuseppe, 62 anni (id: 129385)
  ho dolori al collo sensi di vomito ,e giramenti di testa ho fatto rx alla colonna cervicale il reperto mi dice di una spondilouncoartrosi ridotta altezza discale dello spazio discale c/5c/6 con lieve osteofitosi marginale delle limitanti somaticve contrapposte.ridotta la fisiologiaca lordosi
Il quadro radiografico è quello di una artrosi della colonna cervicale, con una probabile ( la radiografia non vede direttamente questa patologia ) sofferenza di un disco intervertebrale. Il quadro di vertigini, nausea, ecc. può essere dovuto a questa patologia ma può anche essere, e più frequentemente, dovuto ad altra causa, quale ad esempio problemi dell’orecchio interno. Suggerirei accertamenti da parte di un medico specialista in orl. Se poi la causa più probabile continua ad essere l’artrosi cervicale, allora le terapie termeli sono le più indicate.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
7 Feb 14 - augusto, 53 anni (id: 129313)
  Soffrendo di dolori alla schiena zona lombare ho fatto radiografia bacino anca SX e DX.Il risultato e "Non si rilevano alterazioni strutturali ossee.Normali i rapporti articolari.Megaapofisi trasversa sinistra di S1 fusa con il sacro. Mi puo dare spiegazioni? Grazie Cordiali saluti
sospetto che ci sia un errore di scrittura nella sua richiesta, può riscriverla?
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernia discale
5 Feb 14 - Rita, 31 anni (id: 129278)
  Egregio Dott. Menconi, ho 31 anni e soffro di mal di schiena lombare da un paio di anni e tra dicembre 13 e inizio gennaio 14 ho sofferto anche di sciatalgia. Dopo 2 settimane di iniezioni di Muscoril e Voltaren che non hanno alleviato il dolore, sto assumendo da 1 mese il Nicetile che ha leggermente calmato il dolore sciatico ma non quello lombare, che ora è diventato insopportabile e piuttosto limitante (non posso più fare sport e faccio fatica a muovermi). Dalla RM lombo-sacrale (senza contrasto) che ho effettuato la scorsa settimana è risultato che: "Il disco intersomatico compreso fra L5 e S1 presenta alterazioni di segnale di natura degenerativa ed è notevolmente assottigliato. A tal... continua >>
e livello è presente una voluminosa ernia discale posteriore espulsa che comprime il sacco durale in sede mediana. Le limitanti somatiche adiacenti L5 e S1 presentano segni di sclerosi con piccole produzioni osteofitiche marginali. Alterazioni di segnale di natura degenerativa sono riconoscibile anche in corrispondenza del disco intersomatico L4-l5 che è lievemente assottigliato e modicamente protuso posteriormente con lieve compressione sul sacco durale in sede mediana." Potrebbe gentilmente spiegarmi tale referto, soprattutto in riferimento alle alterazioni di natura degenerativa e ai segni di sclerosi con piccole produzioni osteofitiche. Dato che la mia ernia è voluminosa lintervento chirurgico è lunica via davvero risolutiva? Potrei avere dei problemi per una futura gravidanza?
Ernie e protrusioni discali: hanno una naturale, anche se lenta, tendenza a riassorbirsi, tendenza che viene accellerata da trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG. Questo quando la sintomatologia dolorosa non è tale da limitare la normale vita di relazione, in questo caso la via chirurgica è l’unica. Le alterazioni di natura degenerativa sono solo quelle di una iniziale artrosi vertebrale, iniziata precocemente vista la sua età. Per quanto riguarda la gravidanza non vedo nulla che la comprometta nel futuro, anche se nell’immediato è da evitarsi, se non altro per le modificazioni di postura della schiena che comporta..
Dott. Attilio Menconi Orsini

Xgrafia colonna
3 Feb 14 - cesare, 43 anni (id: 129262)
  cosa e cuesto? nel tratto cervicale del rachide sono presenti modeste manifestazioni spondilosiche dei corpi vertebrali. lieve riduzione in ampiezza dello spazio discale c6-c7. manifestazioni artrosiche in sede interapofisaria. nel tratto lombare del rachide sono presenti modeste manifesatazioni spondilosiche dei corpi vertebrali. ridotto in ampiezza lo spaziodiscale l4-l5.
Il referto parla di due cose: un quadro iniziale di artrosi della colonna e due riduzioni di spazi vertebrali, uno nella colonna cervicale ( C6-7 ) ed uno in quella lombare ( L4-5 ). Queste riduzioni sono spia in genere di una patologia dei dischi, ad esempio di una ernia discale ( che però la radiografia non vede direttamente ). Tutto dipende quindi dei sintomi che lei ha ( e di cui non parla ). Riassumendo le possibilità, probabilmente ha dei dolori a collo e schiena, e questi sono spiegabili con l’artrosi: se non c’è altro direi che è un quadro classico per le cure termali ( fangoterapia ). Se invece si aggiungono dolori, o sensazioni strane, irradiati agli arti, allora potrebbe esserci anche un problema con i dischi intervertebrali da approfondire, ad esempio con la visita di un medico ortopedico o fisiatra.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RM
31 Gen 14 - alfonso, 24 anni (id: 129217)
  Salve dottore volevo sapere in sintesi cosa significa il referto della mia RM colonna lombosacrale. Livello L4-L5 ernia discale posteriore, prevalenti a destra con impronta sul sacco durale e parziale impegno foraminale dx. Livello L5-S1 minima salienza posteriore.osreocontrosi con disidratazione dei dischi. Grazie per l attenzione
E’ il qudro di una sofferenza generica dei dischi intervertebrali che a livello delle verterbre lobari 4 e 5 si esplicita in un’ernia discale che entra in conflitto con gli spazi deputati al passaggio di fibre nervose. Il quadro clinico per cui lei è ricorso alla RM dovrebbe essere di dolori in sede lombare con irradiazione degli stessi o di sensazioni alterate verso gli arti inferiori. In mancanza di un quadro clinico completo, posso dirle solo che in casi come questo la cosa più indicata ( a meno che i dolori siano tali da impedire una normale vita nel qual caso si ricorre alla chirurgia ) è sottoporsi a trattamenti riabilitativi di chinesiterapia o RPG ( meglio se di idrochinesiterapia in piscina termale per riabilitazione ) che accellerano una spontanea, anche se lenta, tendenza di queste ernie a regredire.
Dott. Attilio Menconi Orsini

lombalgie
29 Gen 14 - Michela, 34 anni (id: 129180)
  Buongiorno. Soffro di continui dolori di schiena soprattutto nella zona lombare. Ormai la mia situazione può considerarsi cronica, poiché vado a letto con il dolore e mi sveglio con il dolore! Appena ricevuto lesito della risonanza che dice ciò: non evidenti ernie discali,il di so L2-l3 deborda lievemente dai profili ossei senza determinare conflitti disco radicolari. Alterazioni di segnale , di significato degenerativo osteocondrosico, sono riconoscibili a livello delle limitanti somatiche contrapposte L2-L3. Il cono midollare è normale..... Cosa posso fare x far passare il dolore definitivamente???? Con la mia attività mi vedo MOLTO limitata da ciò!!!!! Mi aiuti gentilmente a capire qua... continua >>
le possa essere la terapia migliore x me! Grazie mille
La RM non evidenzia altro che note di atrosi della colonna lombare. Direi quindi che il suo è un caso tipico in cui sono indicate le cure termali fangoterapiche. Poi non conosco nei particolari le tecniche del Pilates e non so quindi se migliorino, siano indifferenti o peggiorino il suo quadro.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
18 Gen 14 - Alex, 34 anni (id: 129039)
  Salve ho eseguito rx rach.l.s 2p e questo e lesito: sotanzialmente in asse con metameri che mostrano minimi incipienti segni spondilosici. Non dismorfismi. Spazi discali chiari non compromessi. A volte ho dei forti mal di schiena, vorrei sapere al quanto e grave e cosè eche cosa devo fare? Grazie in anticipo Alex
Il referto è quello di un quadro pressochè normale. Per i suoi dolori di schiena ci possono essere varie cause, da un quadro iniziale di patologie artrosiche che non figurano ancora sulla radiografia ad altre patologie, ad es. muscolari. Le consiglio una visita da un medico specialista in fisiatria od ortopedia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia lombare
16 Gen 14 - massimo, 36 anni (id: 129000)
  Buona sera, vorrei gentilmente avere chiarimenti in merito al referto appena ritirato su una RX LOMBARE fatta a seguito di giorni di male al nervo sciatica: deviazione scoliotica ad ampio raggio sinistro convessa ad apice fra L4-L5. Regolare allineamento dei corpi vertebrali privi di lesioni focali interessati da iniziali alterazioni degenerative di natura spondilosica caratterizzate da irregolarità pre-ostofitiche marginali anteriori più evidenti a carico di L5. Lieve, uniforme, riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico compreso fra L5-S1. Conservata lampiezza dei rimanenti. Schivi mediana dellarco posteriore S1. In attesa di risposta, cordiali saluti
Credo che un programma di trattamenti chinesiterapici ( riabilitativi ) o di ginnastica medica possano migliorare molto la sua situazione, vista anche la giovane età. Consulti un medico specialista in fisiatria
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 30 a 45 di 2080