Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
megapofisi
3 Giu 09 - RITA, 46 anni (id: 95859)
  vorrei un suo parere su questo esito di RX RACHIDE CERVICALE 2P. Lesame radiologico del rachide cervicale ha mostrato metameri vertebrali regolarmente allincati e cnformati. Non riduzione di ampiezza degli spazi intersomatici. Conservazione della fisiologica lordosi. Tono calcico nei limiti. Non alterazioni osteostrutturali focali. Ipertrofia delle apofisi trasverse di C7. Per lei devo fare della trapia. La ringrazio della risposta che mi darà mi devo preoccupare.
Il referto evidenzia solo una alterazione anatomica consistente in una anomala grandezza di una struttura bilateralmente presente nell’ultima vertebra cervicale. A volte questa anomalia causa dolori alle braccia specialmente quando con le mani si trasportano dei pesi. Se così è, consulti un medico specialista in ortopedia.
Dott. Attilio Menconi Orsini


discopatia
3 Giu 09 - maria, 25 anni (id: 95854)
  Vengono eseguite sequenze saggittali T1 èT2 pesate a sequenze assiali "mirate" allo studio dei dischi intersomatici compresi L3 ed S1. Atteggiamento scoliotico sin convesso derachide lombare in atteggiamento funzionale rigido per appianimento della fisiologia lordosi. il disco intersomaticopresacrale è assottigliato ed ipointenso nelle immagini dipendenti dal T2 in rapporto a fenomini degenerativi di "disidrazione"; concomita ernia discale in sede paramediana laterale sinistra che esercita effetto compressivo sulle strutture della cauda ed impegno foraminale. i diametri del canale osseo vertebrale rientrano nei limiti della norma.Normale aspetto del cono midollare.
Il referto evidenzia una generica sofferenza del disco fra L5 e S1 e sopratutto un’ernia di questo disco che va a comprimere vie nervose e verosimilmente causa dolore che a sua volta è causa della alterazione delle normali curvature della colonna per una contrattura muscolare reattiva. Lei non dice nulla sulla sua condizione clinica, tuttavia in generale, vista la buona tendenza delle ernie a ridfursi, si attuano prima trattamenti conservativi ricorrendo eventualmente alla chirurgia se questi fallissero o se il dolore fosse imponente. Per i trattamenti conservativi: previa visita di un medico specialista in fisiatria, in genere si usano trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

megapofisi
28 Mag 09 - rodolfo, 49 anni (id: 95683)
  salve, dall’esame radiografico della colonna vertebrale mi è stato riscontrato una Megapofisi dx della C7. Elenco il resto del referto: Rachide in asse, non lesioni ossee a focolaio, Spondilosi congrua con l’età, Spazi discali di ampiezza conservata, non segni di canale stretto e Abolizione antalgica della fisiologica lordosi. Io accuso dolori alla scapola sx braccio e formicolio al 4° dito mano sx. Distinti saluti
La megapofisi trasversa potrebbe giustificare tutta la sintomatologia ( che tipicamente si innescherebbe o esacerberebbe trasportando dei pesi anche modesti ). Tuttavia nel suo caso la sintomatologia è a sinistra e la megapofisi a destra e la colonna è in asse, quindi ... i conti non tornano perfettamente. Le consiglio di farsi visitare da un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
28 Mag 09 - Maurizio, 45 anni (id: 95667)
  Buongiorno, da circa 15 giorni soffro di un dolore più o meno intenso localizzato tra il collo e la spalla sinistra che si accentua soprattutto stando sdraiato a letto in qualsiasi posizione. A niente sono servite le iniezioni di antinfiammatori e cortisone. Gli esiti della RMN rachide cervicale sono: in C3-C4 piccola protusione disco-osteofitaria posteriore mediana e paramediana bilaterale che impronta il sacco durale contattando lievemente le porzioni prossimali delle tasche radicolari C4 dei due lati. Ulteriore piccola protusione discle posteriore mediana in C6-C7 con impronta durale anteriore. Nessuna altra alterazione a livello cervicale. Vorrei cortesemente un Vostro consiglio anche in... continua >>
virtù del fatto che pratico ciclismo (mountain bike) a livello agonistico amatoriale ed in particolare vorrei sapere se potrò ricominciare a praticarlo e se la causa del problema è il tipo di sport oppure un errato posizionamento sulla bici stessa (distanza sella-movimento centrale, piuttosto che lunghezza della pedivella eccc..). Vi ringrazio per la gentile risposta. Maurizio.
Il referto evidenzia due protrusioni del disco ( semplificando, un fenomeno simile alla più nota ernia del disco, ma più ridotto ) che anche se definite piccole vanno ad interferire con vie nervose e verosimilmente sono causa della sintomatologia dolorose. Ernie e protrusioni tuttavia possono ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria. Per quanto riguarda la mountainbike, più che l’attrezzo potrebbe essere anche molto negativo il terreno, gli improvvisi dislivelli, ecc.
Dott. Attilio Menconi Orsini

scoliosi e discopatia
26 Mag 09 - ivana, 52 anni (id: 95629)
  soffro di mal di schiena e mal di anche . Dai raggi colo.lombosacrale risulta modica scoliosi del tratto-lombale con culmine a livello l.2. I corpi vert.lom. hanno normale struttura con discrete note artosiche a livello di L5 ed S1 il cui spazio intersomatico è notevolmente ridotto d’ampiezza da degenerazione gassosa del disco intersomatico,cosa significa e come mi posso curare?
Il referto riporta alcune patologie: la scoliosi ( anomala curvatura laterale della colonna ) è definita modica, potrebbe tuttavia causare parte della sintomatologia. La riduzione dell’ampiezza dello spazio intervertebrale è un segno indiretto della sofferenza del relativo disco. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
26 Mag 09 - Giachy, 61 anni (id: 95619)
  Gent.mo Dott., mia moglie a fine marzo ha avuto un forte capogiro accompagnato da vomito. Ha preso per una settimana compresse di vertiserc. Il disturbo è passato lasciando un pò di instabilità. Successivamente è andata dallotorino che ha dignosticato una calcolosi dellorecchio. Ha prescritto una RM encefalica e cervicale. Dopo una settimana ha avuto uno spasmo al braccio sinistro per una giornata. Da allora, poggiando il gomito, avverte una scossa a tutto il braccio, fino alla mano. Il risultato della RM è il seguente: "Sistema ventricolare in sede, di normali dimensioni. Spazi sottoaracnoidei regolari. Nelle immagini FLAIR sporadiche ed aspecifiche iperintensità sottocorticale a se... continua >>
de frontale sx e parietale dx, nel centro semiovale dx, paratrigonali ascrivibili a zone di gliosi. Paccheti acustico-facciali regolari. Discreti fenomeni spondilosici cervicali. Creste disco-osteofitarie C4-C5, C5- C6, C6-C7. Assenza di impregazioni patologiche dopo contrasto". Ritiene che il disturbo lamentato da mia moglie è riconducibie allesito della RM cervicale? La ringrazio e la saluto cordialmente.
Le alterazioni in senso artrosico della colonna cervicale potrebbero giustificare la sintomatologia, tuttavia ora questo rapporto lo si considera meno probabile di anni fa. In ogni caso idue specialisti più adatti sono l’otorino o il neurologo.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
26 Mag 09 - ERNESTO, 48 anni (id: 95608)
  Vorrei più informazioni cortesemente su RM LOMBOSACRALE (senza contrasto). Indagine eseguita sui piani assiale e sagittale con tecnica FSE T1W, FRFSE T2W e STIR. Spondilosi con ostefitosi marginale. Piccolo angioma del soma di L3. Lieve bulding dei dischi intersomatici L2-L3, L3-L4,e L4-L5. Normale ampiezza del canale spinale. Regolare il cono midollare. Vi informo che accuso dolori molto forti nei periodi di cambio di temperatura climatica, quando sto molto seduto, ho se si sta a lungo distesi. Certo di una vostra cortese risposta vi ringrazio anticipatamente con un cordiale Saluto.
Il referto della risonanza parla soprattutto di un quadro di artrosi della colonna e di 3 lieve protrusione a carico di tre dischi intervertebrali. Questi bulging danno una sintomatologie dolorosa simile a quella che lei accusa però alla risonanza sembrerebbero non interessare le vie nervose e quindi per così dire essere innocenti. In ogni caso queste patologie possono ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

25 Mag 09 - surinder, 54 anni (id: 95574)
  caio Dott.io ho dolore alla gamba pero no lo so perche,soffro anche di diabbete.ortopedico ha detto di fare resonansa pero` no lo so dove posso fare ospedale non ce posto.io sono di terracina.se lei me lo puo consigliare dove possp andare.sto proprio male.grazie.
27/03/2013: termini di risposta scaduti
Dott. Attilio Menconi Orsini

cervicoartrosi
12 Mag 09 - fulvio, 47 anni (id: 95018)
  buongiorno , mi è stata diagnostica una cervico artrosi che mi da problemi al collo (dolore , un pò di sbandamenti etc..) ed anche alla schiena.volevo chiedere se sono indicate e di che tipo le cure termali. grazie.
Si, sono indicate sia le cure termali più tradizionali ( fango-bagni ) che la chinesiterapia in acqua. Consulti un medico specialista in fisiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia
11 Mag 09 - ombretta, 42 anni (id: 95007)
  gentilissimo dottore cosa significa ampia protrusione discartrosica al passaggio c5 c6?riduzione della fisiologica lordosi cerv?e poi,segni di rimaneggiamento cronico con persistenti modesti segni di algodistrofia delle superfii somtiche contrapposte al passaggio c5 c6,dove il disco intersomatico presenta ampiezza nettamente ridotta? grazie infinite
Significa che il disco intervertebrale C5-C6 ha una protrusione ( semplificando, un processo simile alla più nota ernia del disco ma in forma più ridotta ) e che coesiste una contrattura muscolare verosimilmente reattiva al dolore che modifica la normale curvatura della colonna vertebrale. Protrusioni od ernie però hanno una buona tendenza a ridursi: previa visita di un medico specialista in fisiatria, ad esempio con trattamenti di chinesiterapia o di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

megapofisi e ernia discale
9 Mag 09 - maria, 39 anni (id: 94940)
  mi hanno riscontrato una megapofisi trasverse di c7 e condrosi tra c5-c6 in precedenza da una rm tratto lombosacrale mi hanno diagnosticato una ernia discale mediana a livello l5s1 migrata in basso e l’anello fibroso del disco intersomatico L4 L5 presenta focale fessurazione. Questo mi provoca dolori notturni e dopo varie cure con medicinali non sono riuscita a risolvere il problema. cosa mi consiglia. saluti Maria
La megapofisi è una alterazione anatomica ( che lei non dice se le dà problemi, ad esempio formicolii alle braccia, o no ) e quindi poco trattabile con qualsiasi cura. Viceversa le patologie dei dischi hanno una buona tendenza a ridursi: previa visita di un medico specialista di un medico specialista in fisiatria, con trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini

TAC e RMN
8 Mag 09 - vito, 37 anni (id: 94920)
  nel 2004 ho subito un infortunio .Ad una successiva tac mi veniva riscontrata la lesione subacuta del’lca con lesione del corpo-corno posteriore del menisco interno versamento endoarticolare e alterazione morfo-strutturale a livello della porzione antero-inferiore del condilo femorale laterale . Dopo 5 anni ho fatto una risonanza e da essa è venuto fuori che il mio ginocchio è sano nonostante io continui ad avvertire dolori nella parte posteriore infiammazione generale e una brutta sensazione di instabilità Gentile dottore ora le chiedo come tutto questo sia possibile e se sia ritenuto errato il primo esame . Comunque c’è da dire che nella risonanza compare una alterazione della morfologi... continua >>
a e del segnale per fissurazione del corpo-corno posteriore del menisco mediale con versamento endoarticolare. Le faccio altre due domande il tempo può aver cicatrizzato la lesione al’lca? ancora secondo quanto le ho scritto io ho un ginocchio sano? La ringrazio di tutto attendo una sua risposta.
Appare strano che il primo esame riscontri una lesione meniscale e dopo 3 anni la risonanza sia completamente negativa. Comunque questo problema si risolve con la visita clinica di un medico specialista in ortopedia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

artrosi con discopatia
6 Mag 09 - antonella, 62 anni (id: 94813)
  Gentile dottore, da qualche tempo soffro di vertigini mattutine. Dalla radiografia effettuata alla cervicale, è risultata la seguente diagnosi: processo cervicoartrosico con sclerosi delle limitanti somatiche; riduzione di ampiezza degli spazi intersomatici c4 - c5 e c5 - c6. Le sarei grata se mi fornisse chiarimenti in merito e le eventuali terapie.
Il referto parla di una artrosi della colonna cervicale e di una qualche sofferenza dei dischi intervertebrali ( la radiografia dà solo segni indiretti di queste patologie ). Le vertigini potrebbero riconscere la loro causa nelle discopatie, ma potrebbero avere anche altre cause. Forse convie escludere questa possibilità ad esempio con uno visita o esami che esplorino l’orecchio interno. Per quanto riguarda l’artrosi, sono indicate sia le cure termali tradizionali ( fango-bagni ) che la chinesiterapia meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
5 Mag 09 - basilio, 31 anni (id: 94791)
  caro dottore mia mamma ha fatto risonanza magnetica dice ti fa male la testa a causa della risonanza è normale quanto tempo passerà grazie e cordiali saluti e spero da notizie al più presto ciao
Non mi pare che la RMN possa dare un male di testa e soprattutto un male che duri più di qualche minuto.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
5 Mag 09 - maresa, 55 anni (id: 94766)
  Ho una scoliosidx-sn convessa di 50752 gradi che ha prodotto deformazione plastica dei metameri fulcrali in particolare di L3, Discopatie degenerative da C4 a C7, Multicple a carico del tratto dorsale medio inferiore, tra L2eL3 e tra L3 e L4 con discopatia degenerativa gassosa, Sei mesi fa la RM lombbare rilevava protrusione discale L3 L4 con modifiche ... che comprimono il nervo bilaterale, canale leggermente ridotto. Non riesco più a fare le normali attività quotidiane, lavoro, impiego,piccoli lavori domestici passeggiate.Prendo ... ( cortisonici e antinfiammatori ) ..... cosa mi consiglia ? grazie.
La trascrizione del referto è un pò confusa, tuttavia il quadro generale è quello di una sofferenza di alcuni dischi intervertebrali con una protrusione a carico del disco L3-4 in un quadro di scoliosi ( anomala curvatura laterale della colonna ). In ogni caso, la responsabile della sintomatologia dolorosa sembra essare la protrusione ( semplificando, un processo simile alla più nota ernia del disco, ma meno spinto ). Ernie e protrusioni possono ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria per eventuli trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di RPG.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 150 a 165 di 2055