Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Protrusione e bulging
26 Apr 07 - alessandro, 50 anni (id: 58644)
  Durante una risonanza magnetica il referto riporta: "il canale vertebrale presenta dimensioni nettamente ridotte rispetto quello che si osserva di norma. Ipolucentezza nelle immagini dipendente dal T2 dei dischi intervertebrali lombari, ad eccezione di L1 - L2, in relazione a fatti degenerativi. Piccola protrusione discale preforaminale e foraminale dx L3 - L4. Importante bulging discale L4 - L5. Mi potrebbe dare delucidazioni sul mio stato di salute? cordiali saluti
Il quadro è quello di una abbastanza diffusa discopatia cui si aggiungono una protrusione ed un’ernia discale ( entrambi sono fenomeni simili ) che vanno a comprimere vie nervose. Se è così, è probabile che lei abbia dolori in sede lombare irradiati a tutto il bacino e alle coscie. Protrusioni ed ernie possono però ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria per,se indicati, trattamenti di idrochinesiterapia, e se sì, allora meglio in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini


lombalgia
26 Apr 07 - giuseppe, 38 anni (id: 58642)
  Da RM eseguita in data 14\9\2006 si evidenzia che il 5 disco e è di altezza lievemente ridotta,disidratato e con una piccola ernia verosibilmente contenuta in sede mediana che non sembra tuttavia determinare contatto con le strutture nervose.Sostanzialmente nel tratto l4 s1 si evidenzia una minima riduzione del diametro anteroposteriore del canale rachideo,peraltro senza stenosi dei forami coniugazione...Tengo a ribadire che ho dolori alla schiena gia dal 2000 ma sino a luglio 2006 sopportabili con aiuto di un busto consigliato dal mio medico di famiglia dopo ave visionato lastre eseguite nello stesso periodo .. ma come dicevo da luglio ho dolori sempre continui anche con cure di ... ( antid... continua >>
olorifici e cortisonici ) ... sino ad arrivare a novembre a tre punture peridurali ma i dolori non diminuiscono se non per qualhe ora. Cosa mi consigli non riesco ad avere piu una vita normale.. mi è stato consigliato sport e nuoto ma con questi dolori riesco a malapena a lavorare ... Ringrazio anticipatamente.
Nella fase di dolorabilità acuta gli antiinfiammatori ( fino ai cortisonici ) sono necessari anche perchè combattendo il dolore si riduce la contrattura muscolare che peggiora la situazione. Discorso simile per il busto, utile in fase acuta ma il cui uso per lunghi periodi porta a indebolimento della muscolatura che bisogna assolutamente contrastare. Molto indicato il nuoto ( ma non tutti gli sports ). Ultima considerazione: non sempre fra evidenza di RMN o RX e sintomatologia dolorosa vi è un assoluta parallelismo, nel senso che anche ernie e discopatie che non sembrano arrivare a dare fenomeni di compressione possono causare dolore. Io consulterei un medico specialista in fisiatria per sentire se sono indicati trattamenti di idrochinesiterapia, e se si allora meglio in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

bulging e protrusioni
26 Apr 07 - patty, 32 anni (id: 58619)
  ciao dottore mi chiamo patrizia ho 32 anni e a un punto da non capirci più niente veramente!farò una domanda diretta ma dom semplice x capire se siamo affetti da discopatie,bulging discali questi con terapie di conservazione possono riassorbirsi del tutto cioè,ritornare nella loro sede naturale ,nella loro forma prima che diventino protusioni,ho diciamo che resta sempre quel minimo di protusione da continuare a dare fastidio e anche dolore?scrivo questo queso xkè nel 2004 fatta una rsm avevo due bulgin traa l4-l5 e l5-s1 ,con le terapie e anche il nuoto adesso con un ’altra rsm evidenzia:attenuata fisiologica lordosi ,normale il contenuto nel canale vertebrale nei vari spazi intersomatici e... continua >>
saminati...zona lombosacrale!!!ma sono ancora affetta da questi bulging?xkè io ho ancora dolore alla skiena e anche alle ganbe..si riassoriscono al 100x100 i bulging?questo voglio sapere,anche xkè la rsm non gli vede più ,puo sbagliare la rsm?
Adeguate terapie conservative e successivamente attività fisica di mantenimento, come il nuoto, possono far regredire o riassorbire bulging, protrusioni ed ernie discali. La RMN è un esame molto sofisticato ed ha permesso un grosso salto in avanti, tuttavia non esiste un parallelismo assoluto fra quanto evidenzia e la sintomatologia, nel senso che a volte anche alterazioni minime possono dare una sintomatologia dolorosa. Insista col nuoto.
Dott. Attilio Menconi Orsini

lombalgia
25 Apr 07 - Enzo, 29 anni (id: 58586)
  Da un anno a causa di pratica sportiva intensa ho iniziato a soffrire di sciatalgia:formicolio e bruciore a gluteo gamba e piede dx, senso di compressione al polpaccio, talora dolore alla schiena.Al primo esame ortopedico diagnosticata borsite glutea e sindrome del piriforme.Il dolore scompare in qualche mese tanto che riprendo a correre;inizio poi la terapia (prenotata con mesi di anticipo) prima elettrica e ultrasonica,che mi fa tornare il dolore(!),poi con massaggi e stretching.Non mi hanno consentito di fare solo i massaggi, dovevo fare tutto!I sintomi (poco intensi ma costanti) non passano.L’RX evidenzia solo lordosi modestamente rettilinizzata.Inoltre ho anche modesta scoliosi come gia... continua >>
’ sapevo da diversi anni (RX).La RNM da’:niente ernie,minima debordanza del disco L5-S1 non premente su sacco durale e radice,modesto riducimento in spessore dello spazio L5-S1.Per quanto comprendo non sembra grave,ma e’ un anno che vado avanti!Mi reco in un centro di fisioterapia dove mi consigliano pancafit e pongono l’enfasi sull’allungamento di tutta la muscolatura dorsale.Anche un altro medico consultato ritiene che sia da "sistemare" un po’ tutta la schiena;se ho capito bene dovrei affrontare contestualmene sia la scoliosi sia il bacino.Nota anche come io abbia la schiena leggermente ruotata (tengo la spalla dx piu’ avanti) forse a causa di lieve dismetria degli arti inferiori.Un altro medico consiglia rinforzo muscolare. Vorrei capire ESATTAMENTE cosa fare, una buona volta!GRAZIE
Vedo che diversi colleghi l’hanno visitata e io per corrispondenza non posso certo dirimere i dubbi. Le vorrei far notare solo che anche piccole protrusioni dei dischi che non sembrano premere sulle vie nervose possono a volte dare una sintomatologia dolorosa. Per il resto, non ho sufficiente esperienza della pancafit per giudicare. La parola " sitemare tutta la schiena" è evidentemente un tentativo di spiegare in termini non medici il programma terapeutico, ma non è altrettanto preciso per un medico. Le altre alterazioni strutturali della colonna, la rettilineizzazione ( che di solito è dovuta a contrattura muscolare secondaria al dolore ) e la modesta scoliosi non mi sembrano molto importanti e in ogni caso possono essere corrette se necessario. Io consulterei un medico specialista in fisiatria per fare eventualmente trattamenti di idrochinesiterapia, e se indicati meglio in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernia e bulging
25 Apr 07 - Mara, 39 anni (id: 58581)
  Egregio Dott. buon giorno. Una risonanza magnetica mi ha riscontrato ernia discale mediana e paramediana destra in C5-C6 che impronta l’astuccio durale da questo lato deformandolo. Ridotto lo spazio perimidollare anteriore in tale sede. Modesto bulging del disco intervertebrale a livello C6-C7 in sede mediana con dolce impronta anteriore sull’astuccio durale e modica riduzione dello spazio perimidollare anteriore. Che cosa devo fare? Grazie tante. Cordialità.
Ernie e bulging ( e protrusioni, riconoscono tutte in sintesi lo stesso meccanismo di base e cioè la dislocazione del nucleo centrale di un disco intervertebrale ) possono ridursi. Consulti un medico spesialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, e allora meglio se in piscina termale per riabilitazione. Lo stesso specialista successivamente le indicherà l’attività fisica di mantenimento più indicata ( di solito il nuoto ). Se i suoi dati sono esatti, credo che anche una riduzione del peso corporeo sia auspicabile.
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia
24 Apr 07 - angela, 32 anni (id: 58571)
  da circa 6 mesi soffro di dolori al braccio dx, iniziando dall’indice e medio, fino alla parte dx del collo e buona parte della spalla.Ho fatto tutti gli esami possibili e con la risonanza magnetica è risultato il seguente referto: RM RACHIDE CERVICALE : ASPETTO APPIANATO DELLA FISIOLOGICA LORDOSI CERVICALE, DISCOPATIE C4 C5, C5 C6 E C6 C7. RM RACHIDE DORSALE: INIZIALE RIDUZIONE DI SEGNALE DEI DISCHI INTERSOMATICI AL FULCRO DELLA CIFOSI DORSALE. Mi era stata data una cura di 8 settimane per poi fare fisioterapia, ma dopo pochi gg. mi è stato detto di smettere, e di andare da un’osteopata. Premetto che i dolori aumentano di giorno in giorno, ho un pò paura, anche per il tipo di lavoro, che ... continua >>
svolgo che richiede un notevole sforzo fisico. Cosa posso fare? quali conseguenza porta questa patologia? La ringrazio
La RMN evidenzia, a parte la rettilineizzazione delle curve della colonna che il più spesso è il segno di una contrattura, solo un quadro di discopatia, soprattutto della colonna cervicale. E’ probabile che sia questa la causa dei dolori che lei accusa. Non conosco sufficientemente l’osteopatia per trattarne. Io consulterei un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernie discali
24 Apr 07 - VALERIO, 24 anni (id: 58560)
  Salve,ho da poco fatto una risonanza magnetica lombo sacrale,la quale ha evidenziato:a livello degli spazi intersomatici L4-L5/L3-L4/L5-S1/,piccole ernie discali posteriori mediane,che improntano il sacco durale.Gentilmente potrebbe dirmi quanto grave sia questa diagnosi?e poi non mi è chiaro se si tratta di vere e proprie ernie oppure di protusioni.Quali terapie mi consiglia?Mille grazie.
Protrusioni o ernie il discorso non è molto diverso, entrambe se arrivano a comprimere vie nervose provocano una sintomatologia dolorosa anche piuttosto spinta ( es. sciatalgia o "colpo della strega ) ed entrambe possono ridursi ed è possibile entro certi limiti prevenirne il ripetersi. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione. Lo stesso le consiglierà successivamente l’attività fisica di mantenimento più adatta, di solito il nuoto.-
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatie
24 Apr 07 - Ermelinda, 48 anni (id: 58532)
  Buongiono,da circa 3mesi soffro di sciatalgia che non mi permette di stare a lungo seduta.Sotto consiglio del mio medico ho fatto un ciclo di punture a base di vitamine e subito dopo,visto che il dolore non era ancora passato,un ciclo di ... ( antiinfiammatori ) ...che mi hanno permesso di riprendere quasi la vita nomale compresa l’attività fisica in palestra(aerobica con lo step).Dopo un ritorno del dolore, a causa di , movimento fotto in casa ,il mio medico mi ha consigliato di ripetere il ciclo di punture e le RX,dalle quali risulta un quadro diffuso e marcato di spondiloartrosi,multiple discopatie in sede cervicale e assotigliamento dello spazio discale L5-S1,per discopatia degenertiva.... continua >>
Aspetto di fare una visita specialistica,nel frattempo vorrei sapere fino a che punto può portare questa discopatia degenerativa ,cosa fare per conservare al meglio le condizioni della colonna,se esiste qulcosa di specifico per i dolori , se potrò continuare questo tipo di attività fisica.
Le discopatie possono portare fino alle protrusioni o alle ernie discali o comunque a sintomatologie piuttosto dolorose. Per quanto riguarda l’aerobica, per definizione dovrebbe essere una ginnastica dolce, tuttavia ho il sospetto che possa indurre a movimenti più bruschi del necessario ( normalmente si consiglia piuttosto il nuoto ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

rinopatia
23 Apr 07 - bruno, 23 anni (id: 58513)
  Gentile Professore, sono un ragazzo che spesso soffre di raffreddori. Sono proprio frequenti, indipendentemente dalle stagioni.I sintomi sono i seguenti:prurito al naso insopportabile, arrossamento degli occhi, muco nasale,soffiare il naso di continuo, starnuti, etc. Pensavo di sottopormi ad una prova per dignosticare qualche allergia, ma ho visto che questo che anche nel periodo dei pollini posso uscire tranquillamente ed il più delle volte neanche starnuto.Quindi non vedo una logica in questo raffreddore. Che posso fare?Grazie in anticipo del suo aiuto!
Prima di tutto non tutte le allergie sono dovute ai pollini e soprattutto ai pollini che si vedono. Esiste poi una forma molto simile, la rinopatia vasomotoria, che ha una sintomatologia quasi identica ( si differenzia per il secreto nasale che è molto liquido, pressochè incolore e perchè la crisi di starnuti viene spesso stimolata da un modesto fatto meccanico, ad esempio la inspirazione di aria fredda ). Entrambe ottengono buoni risultati con le cure termali.
Dott. Attilio Menconi Orsini

lisi
23 Apr 07 - liliana, 46 anni (id: 58484)
  10anni fa intervento di ernia discale a l4 l5,da 2 anni soffro di dolori lancinanti specialmenti di notte da una recente tac si rileva:modificazioni degererative spondilosiche delle limitanti somatiche ed artrosiche intervertebrali posteriori.queste ultime prevalgono ad L4-L5 edL5-S1 ove per altro si rileva schisi dell’arto posteriore di L5 ed S1 con grossolane alterazioni osteofitosiche associate ad ipetofia dei processi spinosi e lamine sull’milato sinistro.I dischi interposti sono ridotti di spessore e debordamento circonferenziale dell’anello fibroso, ma in assenza di effetti compressivi di rilievo.è inoltre presente lisi istmica monolaterale sinistra di L5, ma in assenza di sostanziale ... continua >>
anterolistesi.Per cortesia vorrei sapere la sua opinione
Chiedo scusa del ritardo. Penso che lo specialista più indicato e soprattutto dopo averla visitata, sia un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusione
23 Apr 07 - elio, 35 anni (id: 58477)
  a seguito di legegri formicolii alla gamba sinistra, accompagnati da un’altrattando leggera sesazione di fastidio doloroso alla schiena, ho fatto una RMN lombo sacrale, dalla quale è emersa una situazione degenerativa, per diminuzione di contenuto idrico, a livello l5 s1. sempre a questo livello, è presente una protusione mediana che impronta estrinsecamente il sacco durale. ho smesso di fare pesi (attività che praticavo in maniera intensiva) e mantengo , come attività fisica, su consiglio del neurologo, solo tre sedute di nuoto settimanali (stile libero e dorso), peraltro senza forzare. prendo attualmente ... ..., ma le senzazioni di fastidio permangono. In attesa di parlare con il fisiat... continua >>
ra, che ho già contatato, posso proseguire con il nuoto? essendo inoltre u gran camminatore (odio invece la corsa) devo attuare dei comportamenti particolari? grazie mille
Per la protrusione discale ( patologia che può riassorbirsi ) il nuoto è di solito molto indicato. Nessuna controindicazione anche per le camminate, salvo che su terreno accidentato: insomma da evitare sono tutte le attività fisiche che posssano richiedere movimenti o contrazioni muscoalri improvvisi. Importante sentire il medico specialista in fisiatria, magari anche per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

contrattura
20 Apr 07 - Fiorenzo, 25 anni (id: 58372)
  Salve, da circa 5 giorni soffro di vertigini, ho fatto un esame rachide cervicale il cui risultato riporto in seguito: Rettificazione della fisiologica lordosi cervicale di tipo contrattuale antalgico - nella norma i metameri in esame - regolare ampiezza degli spazi discali intersomatici - non immagini da lesioni ossee a focolaio. La mia domanda è: "E’ possibile che mi giri la testa per causa della rettificazione della fisiologica lordosi cervicale?". E poi volevo sapere cosa significa "di tipo contratturale antalgico". Grazie di cuore.
La perdita delle normali curvatura della colonna è dovuta quasi sempre, come nel suo caso, ad una contrattura dei muscoli in genere come reazione al dolore ( è un meccanismo di difesa che tende a immobilizzare il tratto di colonna ). Che questo da solo sia la causa delle vertigini è difficile dirlo: in linea di massima mentre una volta quasi tutte le vertigini venivano imputate alle patologie della colonna cervicale, oggi si è un pò più cauti perchè le vertigini possono riconoscere molte cause. Ha pensato ad un controllo delle funzioni vestibolari ( una visita dall’otorinolaringoiatra ) ?
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
20 Apr 07 - Sabrina, 33 anni (id: 58343)
  Buongiorno soffro ormai da parecchio tempo di dolori alla schiena e mi sono sottoposta a RM Rachide lombo sacrale questo il referto: Modiche note artrosiche somatiche e interapofisare.marcata scoliosi disidratati ultimi spoazi intersomatici Protrusione discale del disco L5s1 ipotrofia dei muscoli delle docce posteriori paravertebrali.. COS’è?? grazie
Le note di artrosi stanno diventando comuni anche nelle persone giovani. I dati più importanti mi sembrano essere scoliosi e soprattutto protrusione discale. Le protrusioni tuttavia possono regredire: consulti un medico specialista in fisiatria per trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione, che possono servire per entrambe le patologie. Lo stesso specialista poi le potrà consigliare l’attività fisica di mantenimento più adatta ( di solito il nuoto ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia e protrusione
20 Apr 07 - ELISA, 25 anni (id: 58341)
  VORREI GENTILMENTE UN SUO CONSIGLIO SU COME RISOLVERE UN PROBLEMA AL RACHIDE CERVICALE.HO AVUTO UN INCIDENTE NEL 2002(COLPO DI FRUSTA LATERALE),NONOSTANTE LA GINNASTICA,MASSAGGI,TENS,ULTRASUONI ECC.MI RITROVO A CONVIVERE CON UNA FORTE CONTRAZIONE CERVICALE,LIMITAZIONE NEL MOVIMENTO E QUELLO CHE PIU’MI PREOCCUPA E’ LA MANCANZA DELLA MUSCOLATURA CERVICALE(IN CERTI MOVIMENTI E’ COME SE LA TESTA LETTERALMENTE MI CADESSE,IL COLLO NON RIESCE A SOSTENERLA, PER ES.IN QUADRUPEDIA NON RIESCO A SOLLEVARE LA TESTA ED IN MOLTE ALTRE SITUAZIONI QUOTIDIANE COME RACCOGLIERE SEMPLICEMENTE QUALCOSA PER TERRA, O RIFARE IL LETTO)ED IN PIU NON RIESCO A SOLLEVARE BENE IN ALTO LE BRACCIA E A FARE FORZA SU DI ESSE.... continua >>
DALLA RM CERVICALE RISULTA UNA DISCOPATIA DEGENERATIVA A LIV.C5 C6 ASSOCIATA A MINIMA PROTRUSIONE DISCALE POSTERIORE E DAL RX DELLE LIEVISSIME MANIFESTAZIONI DI CERVICO ARTROSI CARATTERIZZATO DA INIZIALE APPUNTIMENTO MARGINO-SOMATICO-POSTERIORE.MI SENTO COME SE AVESSI UN HANDICAP,DIVERSA DAGLI ALTRI, NON HO PIU’ STIMA PER ME STESSA...HO SOLO 25 ANNI E IL SOLO PENSIERO DI CONTINUARE A VIVERE COSI’ MI TERRORIZZA!LE CHIEDO SCUSA PER GLI ESEMPI STUPIDI CHE LE HO PORTATO MA E’ PROPRIO NELLE PICCOLE COSE DI OGNI GIORNO CHE SONO IN DIFFICOLTA’. MI DIA SE PUO’ UN SUO PARERE... LA RINGRAZIO. BUON LAVORO
I postumi dei colpi di frusta possono essere a volte piuttosto importanti. Nel suo caso RMN e Xgrafia non sembrano evidenziare cose molto pesanti: le note iniziali di artrosi stanno diventando comuni anche alla sua età, restano la sofferenza discale e la protrusione. Probabilmente la protrusione , anche se classificata come minima, è la maggiore responsabile di quanto lei accusa. Tuttavia da lontano non si può dire più di tanto. Le protrusioni tuttavia possono regredire: consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia e idrochinesiterpia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia
20 Apr 07 - eleonora, 34 anni (id: 58329)
  Gent.mo dottore, a seguito di un persistente dolorore alla gamba sinistra, definito dal medico di base come sciatica, ho eseguito rx del rachide e RMN colonna lombosacrale. Quest’ultima ha evidenziato la seguente patologia: "...il disco L5-S1 ha segnale e spesore ridotto su base degenarativa e presenta debordanza posteriore ad ampio raggio che si accosta al sacco durale e sporge nella parte bassa del forame radicolare di sinistra..". In vista di una visita ortopedica, vorrei intanto sapere cosa devo fare e soprattutto cosa non devo....Nel frattempo il dolore alla gamba persiste, specialmente quando guido. Grazie.
La RMN evidenzia una protrusione discale. Queste possono riassorbirsi e migliorare, ad esempio con trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 1348 a 1363 di 2080