Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda
- Dott. Attilio Menconi Orsini ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
frattura vertebrale
17 Apr 07 - Sandra, 62 anni (id: 58078)
  A seguito caduta accidentale il reperto radiologico riscontra con Rx colonna lombosacrale: vertebre in asse.Lieve deviazione lombare dx convessa.Avvallamento della limitante antero-superiore del corpo di L1 con deformazione del profilo anteriore (riferibili a frattura)quindi sospetta frattura del margine ant-sup della L1 All’esame specialistico:clinicamente dolente la percussione del passaggio dorso-lombare.Data l’assenza di deficit periferici sono stata dimessa con l’indicazione di un busto ortopedico tipo CAMP C35 da tenere anche la notte per due settimane e poi solo di giorno. Da riprendere il carico con il busto fra tre settimane e controllo a Rx a 40 giorni. E’ passata una settiman... continua >>
a di degenza a casa e domando: - non era meglio farmi una radiografia dell’intera colonna per meglio escludere altre lesioni? -cosa comporterebbe tra i rischi la frattura amielica (cos’è? e potrebbe generare in mielica?) del margine anteriore-superiore L1? e quando si potrebbero manifestare? - posso alzarmi per andare ai servizi (WC)perchè soffro di stitichezza o è meglio restare a letto; sedermi o sollevare il busto al momento dei pasti? - posso usare un cuscino per sollevare un pò la testa? - tempi guarigione? e % di recupero totale? - fare fisioterapia quali cure termali? andare in bicicletta viaggiare o limitata nei movimenti? tra le complicazioni -deambulazione ? disco intervetr? sciatiche? per perdita sensibilità quali primi sintomi e dopo quanto tempo si avvertono?
La frattura di una vertebra pone il problema della sua riparazione: se questa si effettua normalmente e si consolida, poi ci dovrebbero essere pochi problemi. Diversa cosa è se la vertebra viene sottoposta al carico prima che sia consolidata perchè può anche "crollare " sotto il peso e deformarsi. Quindi sia piuttosto pignola nel seguire le indicazioni e nel sopportare il busto.
Dott. Attilio Menconi Orsini


sacco durale
16 Apr 07 - vincenzo, 41 anni (id: 58063)
  mi sa spiegare cosa è il sacco durale? la ringrazio in attesa di un vostro gentile riscontro distinti saluti
E’ una membrana, all’interno della colonna vertebrale, che avvolge il midollo spinale. Di solito viene nominato nei referti se si nota o no una impronta su di esso, segno di una compressione di vie nervose.
Dott. Attilio Menconi Orsini

postumi di trauma
16 Apr 07 - bruno, 30 anni (id: 57995)
  Egr.dottore,in seguito ad una caduta dalla moto il rapporto della tac riportava:infossamento della limitante superiore della D12 e della L1 con esiti di frattura stabilizzati.puo degenerare il quadro o e’ stabilizzato? puo migliorare con del nuoto? la ringrazio in anticipo.
Il quadro è classificato come stabilizzato, quindi non dovrebbe aggravarsi. Sicuramente ginnastica medica e nuoto, irrobustendo le strutture, migliorano la situazione e concorrono a stabilizzarla maggiormente.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilolistesi
15 Apr 07 - livio, 36 anni (id: 57969)
  da ben 15 anni o male a livello lombosacrale come una musica di sottofondo dopo di che o dei picchi come adesso che sono a letto dopo una crisi forte nel 2003 o fatto una risonanza che a evidenziato lo spostamento della vertebra L5 su S1 portandosi fuori il disco si e gia notato il consumo di questo disco e anche il consumo della vertebra L5 non essendo piu’ in sede ora o dolori lancinanti anche al gluteo e coscia sx dopo 6 punture di ( cortisonici) ...la mattina non ci sono miglioramenti ora aspetto il risultato della nuova risonanza piu’ i RX per vedere quanto si e’ ancora esposta la vertebra il chirurgo vertebrale mi a detto che se la situazione si e evoluta al punto che dice lui cioe co... continua >>
n il consumo quasi totale del disco si poteva ricorrere alì’intervento che costituiva nell’asportazione del disco con rientro della vertebra che verrebbe saldata alla S1 gia avendo fatto nuoto e una ginnastica cosa mi consiglia potrebbe essere una soluzione e inutile dirle che sono stufo di non poter far quasi niente se corro fa male se vado in bici fa male insomma il minimo movimento in cui la schiena deve essere un po’ flessa mi comincia a sfittare non o idea di far cortisone a vita visto che ... ( antiinfiammatori e miorilassanti ) ...e come se lo facesse un’altro sto seriamente pensando di operarmi sono molto stufo non riesco a girarmi nel letto se non agrappandomi a qualcosa grazie
In alcune condizioni purtroppo sia le terapie farmacologiche sia le altre conservative non sono più efficaci e quindi l’unica soluzione è ricorrere all’intervento chirurgico. Segua i consigli del chirugo che l’ha visitato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
15 Apr 07 - francesco, 41 anni (id: 57960)
  Ho appena ritirato RMN colonna senza mdc lombo-sacrale. Rettilineizzazione della fisiologica curvatura lordosica lombare in clinostatismo.riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico L5-S1 con riduzione dell’intensità di segnale nelle sequenze T2 dipendenti, del nucleo polposo del disco intersomatico come per fenomeni di disidratazione su base degenerativa. A tale livello si osserva modesta protrusione discale posteriore ad ampio raggio e sviluppo prevalentemente mediano,con obliterazione dello spazio epidurale anteriore e minima impronta sulla superficie ventrale del sacco durale.Parziale impegno dei recessi inferiori dei canali radicolari con lieve contatto sulla radice di L5 bilatera... continua >>
lmente e di S1 a dx. Minima protrusione ad ampio raggio posteriore dell’anulus fibroso a livello L4-L5. Millimetrica cisti sinoviale in corrispondenza dell’articolazione interapofisaria di sx a livello L4-L5,in sede posteriore. Canale vertebrale di ampiezza nei limiti.Non are focali di alterato segnale a carico dei somi vertebrali esaminati.Cono midollare a livello di L1-L2 nei limiti per morfologia ed intensità di segnale. Cosa mi consiglia di fare? distinti saluti e...grazie
Vi sono due protrusioni discali , una delle quali si evidenzia per fenomeni di compressione su radici nervose. Le protrusioni possono ridursi: una volta superato con antidolorifici e antiinfiammatori il periodo più acuto, consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

blocco lombare
14 Apr 07 - ROBERTO, 50 anni (id: 57914)
  sono fermo da oltre due mesi per un problema alla schiena ( cruralgia dovuta a schiacciamento di tre dischi lombari tra L1 L2 L3 L4 con 4 protusioni discali) che mi ha bloccato a letto con solo qualche minuto possibile di deambulazione prima che i dolori si evidenzino nella coscia, a letto non ho dolori. Dopo due mesi di terapia con antidolorifici e cortisone inizio a poter stare seduto con il busto e a camminare per alcuni minuti.L’operazione propostami prevede la laminazione di due vertebre e l’inserimento di tre viti e di una placca per bloccare il tratto lombare. Io spero ancora che non sia necessaria visto che non c’è ancora interessamento dei riflessi nè deficit muscolari. Quale terap... continua >>
ia riabilitativa mi consiglia nel frattempo e dove? Grazie Roberto
Se non è stato ancora visitato da un medico specialista in fisiatria, lo consulti per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione. Se il problema fossero solo le protrusioni, queste possono ridursi.
Dott. Attilio Menconi Orsini

schisi vertebrale e spondilolistesi
13 Apr 07 - lea, 21 anni (id: 57887)
  mi chiamo lea,ho21anni,l’anno scorso ho scoperto di avere una spondilolistesi di L5-S1 a causa di dolori frequenti alle gambe e alla schiena soprattutto nella parte lombare.Nel 98 mi risultava già una schisi dell’arco posteriore oltre alla spondilolistesi,ma non ho dato importanza. L’anno scorso questo mio menefreghismo mi aveva causato una lombosciatalgia acuta.La spondilolistesi non si è aggravata,l’anno scorso dopo RX e RNM e fisioterapia associato a cure farmacologiche mi hanno dato un po di beneficio.Ma ad oggi sono punto e a capo.Non posso fare minimi sforzi ma ho anche 21anni.Alla RNM risulta minimo bulging discale postero-mediano tra L5-S1. Alcuni mi consigliano l’operazione ora ch... continua >>
e sono giovane altri di rimandare ma io non sò che fare e a chi dare retta. Puo darmi lei un consiglio? La mia domanda principale è:sarà una cosa che prima o poi dovrò operare ugualmente?Mi hann anche detto che è congenita. Grazie
Purtroppo l’unico specialista in grado di risponderle è il chirurgo ortopedico che lei ha gia consultato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni cervicali
12 Apr 07 - mati, 29 anni (id: 57821)
  Salve,da un po di tempo sento dolori alla spalla e formicoli sopratutto alla mano,Dalla mia RM esce che in corrispodenza interver.c5-c6-c7-t1-t2 è presente un restringimento del canale vert.da protrusione discale mediana-paramediana sx,responsable di una imronta anteriore sul sacco durale;i dischi interver.c5-t1 sono ridotti in spessore....per fenomeni di disitratazione;Mi potrbbe dare qualche consiglio al proposito.GRAZIE
Le protrusioni sono le responsabili della sintomatologia che lei accusa. Per fortuna possono ridursi: superato il momento più acuto, consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterpia o di idrochinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusione
12 Apr 07 - massimiliano, 39 anni (id: 57815)
  Da 2 anni soffro di mal di schiena e stanchezza gamba sx.Dopo tac la seguente risposta.Ad l4 s1 protusione discale con maggior focalita paramedianae laterale sx,estesa nei versanti medio ed inferiore del relativo forame di coniugazione dove maschera parzialmente il grasso periganglioradicolare.ad l5 s1 non patologia degna di nota .Nell intro tratto esplorato e presente riduzione delle dimensioni del canale spinale su base essenzialmente congenita per brevita peduncolare.
Sembra che la situazione che crea i problemi sia la protrusione discale. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( le protrusioni possono ridursi ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

artralgie
12 Apr 07 - Mario, 82 anni (id: 57812)
  Egregio Dottore, sono a chiederLe parere in merito alla mia situazione: nonostante la mia età non più verde sono stato fino allo scorso autunno, sempre molto attivo. Purtroppo dall’ottobre scorso ho iniziato ad avere le mani gonfie e dolenti, il medico di famiglia mi ha dato compresse di cortisone -non ricordo il nome - per la fase acuta e in dose a calare sino al mantenimento di 1/4 di compressa al dì. Fra alti e bassi l’inverno è passato ma da circa un paio di settimane il dolore è ritornato associato a gonfiore: invalidante al punto di non riuscire a svitare il tappo di una bottiglia o sganciare il freno a mano nella mia auto. Inoltre lo stesso problema si sta presentando anche alla cavig... continua >>
lia dx. Purtroppo adesso ho difficoltà anche a camminare ed a vestirmi. Sono demoralizzato perchè sono sempre stato attivo. Cosa posso fare? Grazie in anticipo per la Sua risposta. Nonno Mario
Lei mi ha detto poco della diagnosi e io non posso porla così a distanza. Ad esempio, ha fatto degli esami del sangue ?
Dott. Attilio Menconi Orsini

artrosi della colonna
12 Apr 07 - antonio, 54 anni (id: 57786)
  Buongiorno, io ho un problema di dolore persistente (da luglio 2006) alla schiena, che non mi fa dormire nemmeno la notte nonostante gli antidolorifici e perdo la sensibilità alle braccia, e i medici pensano sia dovuto all’artrosi e alla scogliosi che mi porto dietro da anni.Ma mi prescrivono antidolorifici e nient’altro ma io non riesco a stare sdraiato figuriamoci a lavorare. Ho 54 anni e mi sento già senza speranze. Inoltre da tre mesi a questa parte si è aggiunto un dolore alla caviglia con gonfiore, livido e difficolta addirittura a camminare per il dolore intenso, mi hanno detto che non è nè la trombosi, nè la gotta e non riescono a capire cosa sia.Dopo un sacco di visite mi sento di... continua >>
sperato e demoralizzato e vi chiedo se riuscite ad aiutarmi e a trovare una soluzione a questo mio problema, ringrazio anticipatamente, cordiali saluti, Antonio
Mi pare che lei sia seguito da più medici. Io così da lontano non sono certamente in grado di fare più di loro. Certamente l’artosi e la scoliosi della colonna se di grado elevato possono causare dolori difficili da trattare. Il problema alla caviglia è comunque un fatto acuto. Mi pare però di capire che si sono fatti degli accertamenti diagnostici per escludere trombosi e gotta. Mi dispiace, ma a distanza non posso essere di alcun aiuto.
Dott. Attilio Menconi Orsini

eritema nodoso
12 Apr 07 - Marilena, 45 anni (id: 57764)
  Carissimo Dott.Attilio Menconi Orsini anni fa ho avuto un eritema nodoso in seguito alle frequenti infezioni alla gola.Ho fatto delle cure a base di cortisone, antibiotici e anti-infiammatori ma la malattia persiste ancora!!Frequentemente ho mal di schiena e infiammazioni o ai tendini o ai muscoli.Cosa posso fare per prevenireo rallenatre questi attacchi reumatici?Grazie per il consiglio!!
L’eritema nodoso è una malattia rara e che riconosce molte cause, ciò che è in genere motivo di difficoltà nel trovare una terapia risolutiva. Mi pare che nel suo caso si sia arrivati ad una diagnosi piuttosto precisa e ad un trattamento completo. Purtroppo a volte la malattia continua a riproporsi
Dott. Attilio Menconi Orsini

postumi di frattura
11 Apr 07 - anna, 22 anni (id: 57750)
  dopo un incidente del mese d dicembre dove ho riportato una frattura di c2..ho questa diagnosi:si apprezzano segni di consolidamento della lesione fratturata della parte posteriore del corpo c2;si nota tuttavia il persistente distacco alla base del metamero con lieve retropulsione sulla banda sub-aracnoidea...potreste darmi maggiori info..grazie
Il problema è di stretta competenza di uno specialista in ortopedia. In linea generale la frattura mostra sì un processo di saldatura tuttavia non perfettamente completato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

esiti di discectomia
10 Apr 07 - FRANCO, 36 anni (id: 57725)
  buona sera vorrei farle una domanda, circa 2 mesi fà venni operato x ernia del disco l5-s1. dopo aver eseguito una rachide lombare con esito modesta protusione ad ampio raggio l3-l4. ernia discale posterolaterale desta ed intraforaminale omolaterale l4-l5.il forame di coniugazione di questo lato appare ristretto da una proliferazione osteofitaria acarico della faccetta articolare di l4. a livello l5-s1 altra ernia discale mediana-paramediana bilaterale prevalente a destra. allo stesso livello concomitano minime note di artrosi ad espressione osteofitosica somatomarginale. nella norma il canale vertebrale. cosi venni operato il 16/02/2007. oggi giorno 10/04/2007 feci una nuova tc ... continua >>
di controllo e sono rimasto turbato x l’esito ricevuto. salienza dell’anulus l3-l4. protrusione discale posteriore-laterale ed intrafominale dx l4-l5. esiti di discectomia l5-s1.visibile,allo stesso livello,protrusione discale mediana-paramediana dx. osteofitosi somato-marginale posteriore di s1. credo di aver capito che non ho risolto nulla. prof.è vero,oppure ho capito male data la mia ignoranza in campo medico ed non riesco ad capacitarmi x il risultato letto da me.rendendomi conto che,non è servito a nulla sottopormi ad intervento chirurgico. quindi le chiedo,cortesemente,di darmi al più presto l’esito della mia discopatia.affinchè posso comportarmi di conseguenza.
Credo che la persona più indicata a darle spiegazioni sia il chirurgo che ha eseguito l’intervento.
Dott. Attilio Menconi Orsini

turbe dell’equilibrio
10 Apr 07 - verena, 29 anni (id: 57714)
  Buongiorno mi ha detto che c’è una ginnastica apposta per la riabilitazione dell’equilibrio,sa qual’è e in cosa consiste?
No, ci sono centri specializzati a livello universitario, oppure presso le Cliniche di Otorinolaringoiatria.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 1348 a 1363 di 2052