Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
discopatia
20 Apr 07 - eleonora, 34 anni (id: 58329)
  Gent.mo dottore, a seguito di un persistente dolorore alla gamba sinistra, definito dal medico di base come sciatica, ho eseguito rx del rachide e RMN colonna lombosacrale. Quest’ultima ha evidenziato la seguente patologia: "...il disco L5-S1 ha segnale e spesore ridotto su base degenarativa e presenta debordanza posteriore ad ampio raggio che si accosta al sacco durale e sporge nella parte bassa del forame radicolare di sinistra..". In vista di una visita ortopedica, vorrei intanto sapere cosa devo fare e soprattutto cosa non devo....Nel frattempo il dolore alla gamba persiste, specialmente quando guido. Grazie.
La RMN evidenzia una protrusione discale. Queste possono riassorbirsi e migliorare, ad esempio con trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini


spondilosi
20 Apr 07 - Gianni, 60 anni (id: 58327)
  Salve, sono il figlio della persona specificata, scrivo in merito a dolori di mio mapre in merito a anca e gamba, mio padre è residente all’estero, e dalle radiografie il medico gli ha detto che ha la spondilosi lombare, ma nello specifico che cosa è e cosa può fare per curarsi, se possibile, cordiali saluti
Dica a suo padre di farsi vedere da un medico specialista in fisiatria ( non so dove in quale nazione sia suo padre e il nome della specializzazione può essere diverso , ad esmpio terapia fisica o simili ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

miografia
20 Apr 07 - angelica, 67 anni (id: 58313)
  Sono stata operata di ernia discale nel 1992 e dopo anni di tranquillità convivo da circa un anno con dolori tremendi alla gamba sinistra. Sensazioni di bruciore intenso e formicolio. Ho eseguito un elettromiografia solo due giorni fa e le conclusioni sono queste "Segni emgrafici e neurografici di sofferenza neurogena cronica di tipo mieloradicolare nei miomeri L4L5 di sx. Non denervazione. Il neurochirurgo dovrà decidere se intervenire chirurgicamente o meno. Secondo lei come si potrà procedere? sarebbe così gentile da farmi sapere cosa significano queste conclusioni dell’elettromiografia? La ringrazio molto e la saluto. Angelica
L’elettromiografia denuncia una sofferenza delle fibre nervose L4 e L5 di sinistra, evidentemente da compressione. La decisione di come intervenire spetta al neurochirurgo che è lo specialista più indicato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia
19 Apr 07 - michela, 74 anni (id: 58300)
  Dopo rmn mi viene diagnostico che la corda midollare presenta sfumate alterazioni di segnale nfra c5 e c7.- scomparsa dei dischi intersomatici dei dischi c5,c6,c7 e c7 d1 per fenomeni degenerativi.- mi piu’ chiarire meglio la mia situazione grazie in anticipo distinti saluti
I dischi intervertebrali risultano sofferenti di una forma degenerativa. Purtroppo i dischi hanno una funzione importante e le patologie a loro carico possono causare una sintomatologia abbastanza importante.
Dott. Attilio Menconi Orsini

parestesie mani
19 Apr 07 - Claudia, 21 anni (id: 58228)
  Salve dottore, la mia domanda concerne disturbi che si sono presentati in maniera più marcata negli ultimi mesi. Mi sveglio tutte le mattine con le mani addormentate e durante la giornata molte posizioni mi portano facilmente formicolamenti. Dormo in posizioni scorrette mi dicono, spesso ripiegando le mani su se stesse. Mi hanno prescritto un tampone faringeo risultato negativo alla presenza di streptococco, ora mi consigliano di fare un’elettromiografia, ora di andare da un neurologo e proprio oggi un’erborista mi ha venduto delle capsule di magnesio. E il dottore non esclude che si possa trattare di fibromialgia. A cosa credere? Come procedere? Grazie
Le cause possono essere sia la postura che lei assume dormendo sia altre patologie, specie a livello della colonna cervicale. Il consiglio di fare una miografia mi sembra utile, mentre non capisco l’uso del magnesio.
Dott. Attilio Menconi Orsini

discopatia
18 Apr 07 - marco, 42 anni (id: 58221)
  Ho fatto una RMN lombare in data 12/04/07 e mi è stata riscontrata una: Discopatia L3-L4 con ernia discale in sede posteriore mediana che impronta il sacco durale. Normali i restanti dischi del tratto lombare. Modica stenosi costituzionale del canale spinale aggravata da artrosi interapofisaria. Reparto intradurale normale. Mia hanno detto che è tutto a posto e di nn preoccuparmi + di tanto; comunque il dolore va e viene ho anche dolore alla gamba sinistra e ogni tanto anche alla destra. Prendo anche il ... ( antiinfiammatori ) ... una al giorno Aspettando una risposta distinti saluti
Con "tutto a posto" ritengo si volesse mdire che non vi è nulla di veramente grave e che per di più queste patologie sembra abbiano una certa tendenza a ridursi anche spontaneamente col tempo. Tuttavia l’ernia c’è e va a comprimere delle vie nervose per cui verosimilmente è la causa dei suo dolori. Conculti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione. Successivamente lo stesso specialista le consiglierà anche dell’attività fisica di mantenimento ( di solito il nuoto ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

bulging ed ernia
18 Apr 07 - rossella, 45 anni (id: 58206)
  ho eseguito una risonanza magnetica e il risultato e’ stato:disidratazione dei dischi intersomatici a livello di nuclei polposi :limitato bulging discale posteriore L4-L5.piccola ernia postero laterale sinistra in L5-S1.non alterazioni di morfologia o segnale del cono o delle radici della cauda.vorrei sapere se e’ una cosa grave.vi ringrazio
Il referto parla di due dislocazioni del nucleo di dischi intervertebrali, entrambe classifcicate piccolea o limitato. Tuttavia se ha dolori alla schiena, magari irradiati anche agli arti inferiori, allora queste potrebbero essere la causa andando a comprimere vie nervose. Queste alterazioni comunque, sia che causino dolore sia che siano, per ora, silenti, possono regredire: consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilosi e protrusione discale
17 Apr 07 - luciana, 41 anni (id: 58150)
  Buona sera, ho la schiena che ormai da 2anni fa’i capricci da poco ho fatto una tac mi e’ stato riscontrato che:in L3-L4,L4-L5 ed L5-S1 il canale vertebrale appare lievemente ristretto per la concomitante presenza di una modesta protusione discale e di una ipertrofia spondilosica delle apofisi articolari e dei legamenti gialli. IN L5-S1 è inoltre riconoscibile la degenerazione gassosa del nucleo polposo. Praticamente che cosa ho? e che cosa posso fare x evitare di bloccarmi come mi succede oramai spesso anche xche’la titolare del negozio sono io. Dottore la ringrazio anticipatamente.
Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

artrosi
17 Apr 07 - silvia, 34 anni (id: 58132)
  spiegare il seg. referto: rachide cervicale in asse, rettificata la fisiologica lordosi, iniziali appuntamenti unco-artrosici nei limiti gli spazi discali. Non lesioni ossee o focolaio
Sono segni diretti e indiretti di una iniziale artrosi della colonna cervicale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni discali
17 Apr 07 - Paola, 29 anni (id: 58091)
  Mi sono state diagnosticate da risonanza magnetica, tre mesi fa, 2 protusioni discali, L5/S1 e L6 e la prima sacrale. E’ da dicembre che ho dolore forte alla schiena e sono in cura da ortopedico. Volevo chiedere se esistono apposite cure termali che possano apportare beneficio alleviando anche il dolore. Grazie
Si, soprattutto indicati, previa visita di uno specialista in fisiatria, i trattamenri di idrochinesiterpia in piscina termale per riabilitazione. Le protrusioni infatti possono ridursi.
Dott. Attilio Menconi Orsini

frattura vertebrale
17 Apr 07 - Sandra, 62 anni (id: 58078)
  A seguito caduta accidentale il reperto radiologico riscontra con Rx colonna lombosacrale: vertebre in asse.Lieve deviazione lombare dx convessa.Avvallamento della limitante antero-superiore del corpo di L1 con deformazione del profilo anteriore (riferibili a frattura)quindi sospetta frattura del margine ant-sup della L1 All’esame specialistico:clinicamente dolente la percussione del passaggio dorso-lombare.Data l’assenza di deficit periferici sono stata dimessa con l’indicazione di un busto ortopedico tipo CAMP C35 da tenere anche la notte per due settimane e poi solo di giorno. Da riprendere il carico con il busto fra tre settimane e controllo a Rx a 40 giorni. E’ passata una settiman... continua >>
a di degenza a casa e domando: - non era meglio farmi una radiografia dell’intera colonna per meglio escludere altre lesioni? -cosa comporterebbe tra i rischi la frattura amielica (cos’è? e potrebbe generare in mielica?) del margine anteriore-superiore L1? e quando si potrebbero manifestare? - posso alzarmi per andare ai servizi (WC)perchè soffro di stitichezza o è meglio restare a letto; sedermi o sollevare il busto al momento dei pasti? - posso usare un cuscino per sollevare un pò la testa? - tempi guarigione? e % di recupero totale? - fare fisioterapia quali cure termali? andare in bicicletta viaggiare o limitata nei movimenti? tra le complicazioni -deambulazione ? disco intervetr? sciatiche? per perdita sensibilità quali primi sintomi e dopo quanto tempo si avvertono?
La frattura di una vertebra pone il problema della sua riparazione: se questa si effettua normalmente e si consolida, poi ci dovrebbero essere pochi problemi. Diversa cosa è se la vertebra viene sottoposta al carico prima che sia consolidata perchè può anche "crollare " sotto il peso e deformarsi. Quindi sia piuttosto pignola nel seguire le indicazioni e nel sopportare il busto.
Dott. Attilio Menconi Orsini

sacco durale
16 Apr 07 - vincenzo, 41 anni (id: 58063)
  mi sa spiegare cosa è il sacco durale? la ringrazio in attesa di un vostro gentile riscontro distinti saluti
E’ una membrana, all’interno della colonna vertebrale, che avvolge il midollo spinale. Di solito viene nominato nei referti se si nota o no una impronta su di esso, segno di una compressione di vie nervose.
Dott. Attilio Menconi Orsini

postumi di trauma
16 Apr 07 - bruno, 30 anni (id: 57995)
  Egr.dottore,in seguito ad una caduta dalla moto il rapporto della tac riportava:infossamento della limitante superiore della D12 e della L1 con esiti di frattura stabilizzati.puo degenerare il quadro o e’ stabilizzato? puo migliorare con del nuoto? la ringrazio in anticipo.
Il quadro è classificato come stabilizzato, quindi non dovrebbe aggravarsi. Sicuramente ginnastica medica e nuoto, irrobustendo le strutture, migliorano la situazione e concorrono a stabilizzarla maggiormente.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilolistesi
15 Apr 07 - livio, 36 anni (id: 57969)
  da ben 15 anni o male a livello lombosacrale come una musica di sottofondo dopo di che o dei picchi come adesso che sono a letto dopo una crisi forte nel 2003 o fatto una risonanza che a evidenziato lo spostamento della vertebra L5 su S1 portandosi fuori il disco si e gia notato il consumo di questo disco e anche il consumo della vertebra L5 non essendo piu’ in sede ora o dolori lancinanti anche al gluteo e coscia sx dopo 6 punture di ( cortisonici) ...la mattina non ci sono miglioramenti ora aspetto il risultato della nuova risonanza piu’ i RX per vedere quanto si e’ ancora esposta la vertebra il chirurgo vertebrale mi a detto che se la situazione si e evoluta al punto che dice lui cioe co... continua >>
n il consumo quasi totale del disco si poteva ricorrere alì’intervento che costituiva nell’asportazione del disco con rientro della vertebra che verrebbe saldata alla S1 gia avendo fatto nuoto e una ginnastica cosa mi consiglia potrebbe essere una soluzione e inutile dirle che sono stufo di non poter far quasi niente se corro fa male se vado in bici fa male insomma il minimo movimento in cui la schiena deve essere un po’ flessa mi comincia a sfittare non o idea di far cortisone a vita visto che ... ( antiinfiammatori e miorilassanti ) ...e come se lo facesse un’altro sto seriamente pensando di operarmi sono molto stufo non riesco a girarmi nel letto se non agrappandomi a qualcosa grazie
In alcune condizioni purtroppo sia le terapie farmacologiche sia le altre conservative non sono più efficaci e quindi l’unica soluzione è ricorrere all’intervento chirurgico. Segua i consigli del chirugo che l’ha visitato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
15 Apr 07 - francesco, 41 anni (id: 57960)
  Ho appena ritirato RMN colonna senza mdc lombo-sacrale. Rettilineizzazione della fisiologica curvatura lordosica lombare in clinostatismo.riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico L5-S1 con riduzione dell’intensità di segnale nelle sequenze T2 dipendenti, del nucleo polposo del disco intersomatico come per fenomeni di disidratazione su base degenerativa. A tale livello si osserva modesta protrusione discale posteriore ad ampio raggio e sviluppo prevalentemente mediano,con obliterazione dello spazio epidurale anteriore e minima impronta sulla superficie ventrale del sacco durale.Parziale impegno dei recessi inferiori dei canali radicolari con lieve contatto sulla radice di L5 bilatera... continua >>
lmente e di S1 a dx. Minima protrusione ad ampio raggio posteriore dell’anulus fibroso a livello L4-L5. Millimetrica cisti sinoviale in corrispondenza dell’articolazione interapofisaria di sx a livello L4-L5,in sede posteriore. Canale vertebrale di ampiezza nei limiti.Non are focali di alterato segnale a carico dei somi vertebrali esaminati.Cono midollare a livello di L1-L2 nei limiti per morfologia ed intensità di segnale. Cosa mi consiglia di fare? distinti saluti e...grazie
Vi sono due protrusioni discali , una delle quali si evidenzia per fenomeni di compressione su radici nervose. Le protrusioni possono ridursi: una volta superato con antidolorifici e antiinfiammatori il periodo più acuto, consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 1348 a 1363 di 2066