Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
spondilolistesi ed ernie discali
1 Mag 07 - michele, 29 anni (id: 58947)
  buona sera vorrei un consiglio ho fatto una rm. si osserva una marcata scogliosi dx convessa del segmento dorsale con alliniamento metamerico sul piano sagitale conservato.si conferma cavita’ idro-siringomielica cervico dorsale estesa da c3 allo spazio intersomatico d5-d6 concomitano due ernie discali in conrispondenza degli spazzi intersomatici c5-c6-e c6-c7.per quato concerne il radiche lombare si segnala l’antero listesi di primo grado di l5,dovuta a lisi istimica bilaterale.non si riscontrano ernie discali associate. la struttura discali conpresa tra l5-s1 mostra un segnale ipointenso in t2 in relazione a disidratazione del nucleo .le radici l5 e s1 assumono decorso simmetrico e sono pr... continua >>
ive di compressioni estrinseche. conclusione scoliosi dorsale con sottile cavta’ idro-siringomielica cervico dorsale stabile rispetto al passato .antero listesi di primo grado di l5
La cavità idrosiringomielica è stabile. Per i problemi di anterolistesi e di ernie discali le suggerisco di consultare un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( e allora meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di postura totale.
Dott. Attilio Menconi Orsini


RMN
30 Apr 07 - nicola, 34 anni (id: 58889)
  la rm col cervicale indica: normale l’ampiezza del canale vertebrale. in c6-c7 piccola ernia discale postero-laterale sinistra. in c3-c4 barra osteo-discale paramediana sinistra. regolari gli altri spazi. normale morfologia e segnale del midollo spinale.
La risonanza segnala due altererazioni discali a livello di C3-4 e C6-7. Se non l’ha già fatto, consulti un medico specialista in fisiatria che le consigli, se è il caso, trattamenti di idrochinesiterapia e posturali.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
30 Apr 07 - Gianfranco, 32 anni (id: 58888)
  Egr. Dottore ho fatto un esame RX vertebre lombari in seguito ad un dolore persistente alla zona lombare bassa schiena con indolenzimento esteso al gluteo sinistro e parte del quadricipite (posteriore). Gioco a calcio, ma non ricordo o particolari cadute o sforzi. Ho preso anti infiammatori ( ... ...) che non hanno eliminato del tutto il dolore, non acuto ma fastidioso. Il referto della RX in due posizioni recita: Riduzione di ampiezza della lordosi regionale. Non si notano alterazioni ossee strutturali a focolaio. Spazi discali di ampiezza media. Tenore calcico regolare. Normale aspetto radiologico delle sincondrosi sacro-iliache. -- Che ne pensa, soprattutto della prima frase (... continua >>
riduzione...)? Grazie
La riduzione delle normali curvature della colonna è in genere imputabile a una contrattura dei muscoli paravertebrali a sua volta secondaria al dolore ( la colonna cerca di immobilizzarsi ) e spesso è una spia di iniziale artrosi ( che comunque l’Xgrafia nel suo caso non segnala ). Di solito si consiglia molta attività fisica ma non tipo calcio.
Dott. Attilio Menconi Orsini

megasacco durale
29 Apr 07 - gemma, 66 anni (id: 58828)
  Avrei bisogno di sapere che cos’e’ il megasacco durale e se si tratta di una patologia grave. grazie.
E’ una abnorme dilatazione del sacco durale ( che contiene il midollo spinale ed è a sua volta contenuto nella colonna vertebrale ) a livello della sua estremità inferiore. Sulla sua gravità, questa dipende a seconda dei casi: consulti in caso un ortopedico.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
28 Apr 07 - Caterina, 43 anni (id: 58806)
  Vorrei chiarimenti circa la seguente diagnosi di RMN lombo sacrale. "L’indagine è stata eseguita con magnete superconduttivo da 1,5 T. Il canale spinale presenta normale ampiezza. Ipointenso in T2 per fenomeni disidrativi il disco intersomatico tra L4-L5. Bulging dell’anulus L3-L4. Protrusione discale posteromediana L4-L5, subligamentosa." Grazie.
Il referto parla di un bulging e di una protrusione ( entrambi fenomeni simili, ma più ridotti, alla più conosciuta ernia del disco ) a carico di due dischi intervertebrali della colonnna lombare. Queste forme però possono ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di postura totale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
27 Apr 07 - giuseppe, 80 anni (id: 58776)
  seguito caduta, con consegu. lombalgia la rmn evidenzia: ..incurvamento sin. convesso del rachide lombare con centro di curvatura al passaggio L3 l4; atteggiamento a lieve cifosi del passaggio dorso-lomb. netta riduzione di altez. dei corpi di L1 L4 che presentano inflessione di entrambe le limitanti somatiche con magg.incurv.di limitante somatica sup.spigoli somatici contigui ai dischi L1 L2 e in partic.al disco L3 L4 sono prolung da barre osteofitosiche. il segnale di entrambi i corpi vertebr. é alterato per la presenza di ampie aree caratterizzate da allungam. del tempo t1 t2. zone di iperintensità sono presenti nel peduncolo sn di d11 nel corpo di L2 e L3 compatibili con aree sostitutiv... continua >>
e benigne. le dimensioni del canale spinale da L1 a L5 sono nettamente infer. alla Norma per brevità dei peduncoli, ipertrofia e alterazioni degenerative delle articolazioni interapofisarie: ne deriva una compr.glob.del sacco durale di grado marcato a tutti i livelli, particolarm evidente al passaggio L3 L4- non alterazioni del contenuto del sacco durale: aspetto normale del cono midollare. concl.ni: canale lombare "stretto" su base congenita comportante compressione globale del sacco durale di grado elevato, particolarm. evidente al passaggio L3 L4. esiti di frattura da compress.ne del corpo di L1 e di L4. alteraz strutturali del corpo di L2 L3 e del peduncolo sn di D11 compatibili con patologia sostitutiva benigna in prima ipotesi, angiomi intradipoici." COSA SIGNIFICA? GRAZIE mille!
La colonna presenta numerose alterazioni quali postumi fi frattura, fenomeni congeniti, ecc. Tuttavia la cosa più importante per i dolori che lei accusa potrebbe essere la situazione a livello lombare dove esiste una importante compressione delle vie nervose. Io, se non l’ha ancora fotto, consulterei uno specialista ortopedico o neurochirurgo.
Dott. Attilio Menconi Orsini

frattura D12
27 Apr 07 - Fernanda, 57 anni (id: 58737)
  In seguito ad una caduta mi è stata riscontrata la frattura pluriframmentaria della D12 con crollo della stessa. Da circa un mese convivo con un busto rigido CAMP 34 plus. Devo dire che riesco a muovermi camminare un po’, stare seduta di tanto in tanto avverto dei dolori alla zona lombare o alle vertebre superiori per movimenti sbagliati(?). Le chiedo devo o dovrò seguire della riabilitazione? Se si, quale?. Ancora una domanda: con il suddetto busto la notte è impossibile dormire, mi è stato detto che la notte posso anche toglierlo ma la paura è tanta. Posso magari sostituirlo con un busto semirigido? Grazie e scusate se magari la domanda non è precisa.
Si dovrà fare della riabilitazione ( ed è un caso tipico in le consiglio della idrochinesiterapia in piscina termale per riabilitazione eseguita, almeno nei primi tempi, individualmente da un tecnico della riabilitazione ), una volta che la vertebra sia giudicata stabilizzata. Il busto serve soprattutto a evitare che il peso agisca sulla vertebra in maniera scorretta, stando sdraiati a letto non dovrebbe essere necesssario il busto. In ogni caso mi pare di capire che lei è seguita da un collega che la vede e che conosce il suo caso meglio di me.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
27 Apr 07 - Patrizia, 42 anni (id: 58721)
  forti dolori lombosacrali da circa due anni eseguita RMN colonna lombosacrale esito: non alterazioni di segnale di aspetto patologico dei metameri esaminati che presentano allineamento regolare; reperto angiomatoso in L4. Minima irregolarità del profilo discale con estrinsecazione ad ampio raggio in L4-L5. L’ampiezza del canale rachideo è conservata. Non si documentano alterazioni di segnale di aspetto patologico del contenuto endospecale. Cosa vuol dire e cosa mi consiglia?
Il referto non sembra indicare nulla ( la irregolarità discale segnalata in L4-5 è definita minima e non sembra coinvolgere strutture nervose ) che si possa indicare come causa della lombalgia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

27 Apr 07 - giovanni, 28 anni (id: 58720)
  salve, da una radiografia al rachide cervicale ho avuto questo esito: reperto spondilosico cervicale, riduzione dello spazio discale tra la C4 e C5 nel compartimento posterioreù;ridotti i forami di coniugazione bilateralmente a livello della C4 e C5. Vorrei un Vs. parere in merito.Grazie
27/03/2013: termini di risposta scaduti
Dott. Attilio Menconi Orsini

patologie varie
26 Apr 07 - marco, 31 anni (id: 58678)
  Chiedo un consiglio su cosa poter fare: Da radiografie ritirate oggi è emerso: Rachide cervicale: riduzione della fisiologica lordosi cervicale, colonna minime note spondilosiche di iniziale sofferenza discale più evidente a livello di c4-c5 - c5-c6. Minime note di uncoartrosi e di artrosi interapofisiaria posteriore. Rachide dorso lombo sacrale: Minima riduzione della fisiologica cifosi dorsale e lordosi lombare con lievi note spondilosiche diffuse e con sofferenza discale più evidente al passaggio l5-s1 posteriormente. Ho spesso disturbi di gola: sensazione di "strozzamento" e un quasi fisso accumulo di catarro non so se di origine nasale o di stomaco; difficoltà digestive con spesso epi... continua >>
sodi di asma leggera e sensazioni di congestioni, cefalea cronica persistente con tensione al cuoio capelluto, spesso fastidio al Trigemino sinistro e bruciori in testa qua è là. Ho una ipertrofia ai seni paranasali, ho sempre lavorato in Case di riposo sollevando persone anziane pesanti non essendooci a disposizione il sollevatore. Ho un precedente "testacoda" fatto 5 anni fa, mi sono state fatte allora lastre al torace che non servivano ma non al collo e quindi non ho portato il collare cervicale. Ringrazio per i consigli medici che mi saprete dare per le eventuali cure, oggi assumo solo il farmaco ... ( antidolorifici ) ... Connessione con attacchi di panico e paura di perdere il controllo ?, ho disturbi in testa che mi spaventano molto, limitano la vita sociale. Marco
I disturbi a carico dell’apparato respiratorio sembrerebbero dipendere da una farimngolaringite forse con fenomeni di laringospasmo, le consiglio di farsi vedere da un otorinolaringoiatra. Discorso diverso per il trigemino: se è effettivame4nte una nevralgia del trigemino, allora si tratta di una patologia di non facile trattamento, sentirei un neurologo. Le radiografie danno un quadro definito "minimo" di discopatie e di note artrosiche, salvo che a carico della cerniera lombo-sacrale e delle ultime vertebre cervicali. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia o di idrochinesiterapia e, in questo caso, meglio se in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

avvallamento limitante
26 Apr 07 - adele, 58 anni (id: 58677)
  ho fatto una RX alla colonna dorsale che ha dato questi esiti:è presente avvallamento della limitante superiore di D11 in con profili irregolari ed addensati,compatibile con patologia di carattere spondilodiscitico.Cosa significa e cosa debbo fare per proteggermi da eventuali complicanze?
Significa che la faccia inferiore della undicesima vertebra dorsale è leggermente avvallata, presumibilmente in seguito a fatti degenerativi del sottostante disco intervertebrale. Per cosa fare, io le consiglierei di consultare un medico specialista in fisiatria il quale le indicherà anche l’attività fisica più indicata per la prevenzione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
26 Apr 07 - MariaTeresa, 35 anni (id: 58673)
  Salve, ho oppena ricevuto i risultati della RM in cui risulta: piccolo angioma della emisezione destra del soma di D7; lieve spondilosi anteriore in D8 D9 con osteofitosi marginale anteriore e lieve sofferenza della spongiosa sub-condrale dei corpi vertebrali; lievissimo bulging dei dischi C5 C6 L5 S1;piccola formazione di segnale simil-liquido paravertebrale sinistra all’altezza di D6, in rapporto con l’aorta discendente, che determina un aspetto concavo della corticale ossea. Saprebbe dirmi tutto ciò cosa significa? Grazie M. Teresa
Escludendo il segnale in rapporto con l’aorta, che riguarda strutture non pertinenti alla colonna, riassumendo al massimo, il referto evidenzia segni di sofferenza dei dischi intervertebrali e di reazioni di tipo artrosico delle vertebre. Ciò che però possono essere più importanti sono i bulging a carico della colonna cervicale e di quella lombare. Tutto dipende dal motivo per cui lei ha fatto l’esame, probabilmente ha dei dolori alla colonna e/o forse irradiati agli arti. Il fatto è che queste alterazioni dei dischi sono segnalate come lievissime, ma non sempre vi è un parallelismo perfetto fra importanza della alterazione e sintomatologia, nel senso che anche lievi alterazioni possono dare dei dolori. Se così è anche per lei, le consiglio di contattare un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia, e meglio se in piscina termale per riabilitazione. Lo stesso specialista successivamente le indicherà l’attività fisica consigliata per il mantenimento.
Dott. Attilio Menconi Orsini

Protrusione e bulging
26 Apr 07 - alessandro, 50 anni (id: 58644)
  Durante una risonanza magnetica il referto riporta: "il canale vertebrale presenta dimensioni nettamente ridotte rispetto quello che si osserva di norma. Ipolucentezza nelle immagini dipendente dal T2 dei dischi intervertebrali lombari, ad eccezione di L1 - L2, in relazione a fatti degenerativi. Piccola protrusione discale preforaminale e foraminale dx L3 - L4. Importante bulging discale L4 - L5. Mi potrebbe dare delucidazioni sul mio stato di salute? cordiali saluti
Il quadro è quello di una abbastanza diffusa discopatia cui si aggiungono una protrusione ed un’ernia discale ( entrambi sono fenomeni simili ) che vanno a comprimere vie nervose. Se è così, è probabile che lei abbia dolori in sede lombare irradiati a tutto il bacino e alle coscie. Protrusioni ed ernie possono però ridursi: consulti un medico specialista in fisiatria per,se indicati, trattamenti di idrochinesiterapia, e se sì, allora meglio in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

lombalgia
26 Apr 07 - giuseppe, 38 anni (id: 58642)
  Da RM eseguita in data 14\9\2006 si evidenzia che il 5 disco e è di altezza lievemente ridotta,disidratato e con una piccola ernia verosibilmente contenuta in sede mediana che non sembra tuttavia determinare contatto con le strutture nervose.Sostanzialmente nel tratto l4 s1 si evidenzia una minima riduzione del diametro anteroposteriore del canale rachideo,peraltro senza stenosi dei forami coniugazione...Tengo a ribadire che ho dolori alla schiena gia dal 2000 ma sino a luglio 2006 sopportabili con aiuto di un busto consigliato dal mio medico di famiglia dopo ave visionato lastre eseguite nello stesso periodo .. ma come dicevo da luglio ho dolori sempre continui anche con cure di ... ( antid... continua >>
olorifici e cortisonici ) ... sino ad arrivare a novembre a tre punture peridurali ma i dolori non diminuiscono se non per qualhe ora. Cosa mi consigli non riesco ad avere piu una vita normale.. mi è stato consigliato sport e nuoto ma con questi dolori riesco a malapena a lavorare ... Ringrazio anticipatamente.
Nella fase di dolorabilità acuta gli antiinfiammatori ( fino ai cortisonici ) sono necessari anche perchè combattendo il dolore si riduce la contrattura muscolare che peggiora la situazione. Discorso simile per il busto, utile in fase acuta ma il cui uso per lunghi periodi porta a indebolimento della muscolatura che bisogna assolutamente contrastare. Molto indicato il nuoto ( ma non tutti gli sports ). Ultima considerazione: non sempre fra evidenza di RMN o RX e sintomatologia dolorosa vi è un assoluta parallelismo, nel senso che anche ernie e discopatie che non sembrano arrivare a dare fenomeni di compressione possono causare dolore. Io consulterei un medico specialista in fisiatria per sentire se sono indicati trattamenti di idrochinesiterapia, e se si allora meglio in piscina termale per riabilitazione.
Dott. Attilio Menconi Orsini

bulging e protrusioni
26 Apr 07 - patty, 32 anni (id: 58619)
  ciao dottore mi chiamo patrizia ho 32 anni e a un punto da non capirci più niente veramente!farò una domanda diretta ma dom semplice x capire se siamo affetti da discopatie,bulging discali questi con terapie di conservazione possono riassorbirsi del tutto cioè,ritornare nella loro sede naturale ,nella loro forma prima che diventino protusioni,ho diciamo che resta sempre quel minimo di protusione da continuare a dare fastidio e anche dolore?scrivo questo queso xkè nel 2004 fatta una rsm avevo due bulgin traa l4-l5 e l5-s1 ,con le terapie e anche il nuoto adesso con un ’altra rsm evidenzia:attenuata fisiologica lordosi ,normale il contenuto nel canale vertebrale nei vari spazi intersomatici e... continua >>
saminati...zona lombosacrale!!!ma sono ancora affetta da questi bulging?xkè io ho ancora dolore alla skiena e anche alle ganbe..si riassoriscono al 100x100 i bulging?questo voglio sapere,anche xkè la rsm non gli vede più ,puo sbagliare la rsm?
Adeguate terapie conservative e successivamente attività fisica di mantenimento, come il nuoto, possono far regredire o riassorbire bulging, protrusioni ed ernie discali. La RMN è un esame molto sofisticato ed ha permesso un grosso salto in avanti, tuttavia non esiste un parallelismo assoluto fra quanto evidenzia e la sintomatologia, nel senso che a volte anche alterazioni minime possono dare una sintomatologia dolorosa. Insista col nuoto.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 1348 a 1363 di 2092