Sei in: Medico on-line > Medicina Termale Riabilitativa

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Termale Riabilitativa
Referenti

ultimo aggiornamento 14/03/2006
 
Aree tematiche

  • cure termali nell’artrosi e nelle malattie reumatiche
  • cure termali nelle malattie dell’apparato respiratorio
  • cure termali nelle malattie orecchio/naso/gola
  • cure termali nelle insufficienze vascolari periferiche
  • cure termali nelle malattie ginecologiche o dell’apparato digerente
  • Riabilitazione e Idrochinesiterapia in ambito termale
  • riabilitazione motoria
  • Medicina Estetica ed area benessere

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 14/03/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
xgrafia
17 Ott 07 - Giuseppe, 30 anni (id: 66866)
  Gentile Dottore, le mie condizioni: RX colonna lombosacrale per mal di schiena, diagnosi: “SCOMPARSA DELLA FISIOLOGICA LORDOSI LOMBARE. SEGNI DISCOPATIA L5-S1 CON RESTRINGIMENTO DELLO SPAZIO INTERSOMATICO”. Cosa mi consiglia come cura? Ho 30 anni alto 184 cm peso 84 kg. Faccio un lavoro molto sedentario. Gradirei un suo consiglio. Grazie. Cordiali Saluti, Giuseppe Servidio
Purtroppo, come tutti del resto, lei non dice nulla sui sintomi che ha. Il La scomparsa della normale curva della colonna lombare è un segno di contrattura muscolare a sua volta causata e causa di una sintomatologia dolorosa che potrebbe originare dalla discopatia ( la xgrafia dà solo segni indiretti di questa ) L5-S1. Ci sono trattamenti conservativi da fare, previa però visita di un medico specialista in fisiatria, come ad esempio quelli di idrochinesiterapia ( e in questo caso meglio se in piscina termale per riabilitazione ), di postura globale, di ginnastica medica. Lo stesso sanitario può consigliarle l’attività fisica di mantenimento da praticare ( di solito in questi casi il nuoto ).
Dott. Attilio Menconi Orsini


RMN
16 Ott 07 - paolo, 39 anni (id: 66819)
  ho fatto una risonanza magnetica con questo risultato : ridotta la lordosi fisiologica lombare, tendenza all’avvallamento delle limitanti somatiche.Esiti di noduli di schmori, in particolare a livello della limitante somatica inferiore di d12, l1 ed l4. ridotti di altezza e alterati di segnale i dischi intersomatici l4-l5 da fenomeni degenerativi. In rapporto alla deviazione scoliotica dx-concava, i dischi l2-l3 ed l3-l4 debordano rispetto al profilo somaticosopratutto in sede postero laterale sn. minimo bulging posteriore ad ampio raggio dei dischi l4-l5 ed l5-s1 senza protrusioni erniarie. nei limiti l’ampiezza del canale vertebrale. il cono midolllaretermina all’altezza di d12. il il segn... continua >>
ale del midollo nel tratto esaminale risulta regolare. Vi chiedo cortesemente se posso capirci qualcosa , io sono di napoli ma vivo a firenze e non conosco nessuno. vorrei capire quale è la mia situazione. cordiali saluti
Le patologie più significative evidenziate dal reperto sono due. Esiste un problema di postura della colonna vertebrale consistente nella riduzione della normale curvatura in sede lombare e in una scoliosi sempre nella stessa sede. Le due alterazioni possono essere indipendenti, ma più verosimilmente sono collegate. Esiste poi una sofferenza dei dischi intervertebrali, soprattutto a livello dei dischi L4-L5-S1. Non so nulla dei sintomi che lei accusa, nè della sua storia sanitaria. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti correttivi, che possono andare dalla idrochinesiterapia ( e allora meglio se in piscina termale per riabilitazione ) a quelli di postura globale o alla ginnastica medica, il tutto in dipendenza dalle condizioni che lo specialista rileverà alla visita.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilolistesi, spondilolisi e bulging
16 Ott 07 - nazareno, 46 anni (id: 66784)
  ha da due mesi che soffro di lombosciatalgia, ho fatto una tac che evidenzia L5-S1 spondilolstesi anteriore di L5 su S1 da spondilolisi bilaterale; pseudobulging discale in lieve appoggio sul sacco durale note di spondilosi
Lo specialista più indicato cui chiedere lumi è il neurochirugo. A parte ciò anche una riduzione del suo peso corporeo è consigliabile.
Dott. Attilio Menconi Orsini

spondilolisi
16 Ott 07 - angelo, 46 anni (id: 66781)
  soffro di spondilolistesi con spondilolisi L4 su L5 ora è diventata sintomatica; infatti da circa un mese che dolori lancinanti che regrediscono slo con la posizione supina,appena mi metto in piedi sento un click e il dolore diventa insopportabile non riesco nemmeno a camminare con le stampelle le mie gambe diventano pesanti.Consultato un neurochirurgo mi consiglia l’intervento. Mi posso sognare un futuro migliore? Ci sono rischi , quali sono le percentuali di riuscita? Posso finalmente disintossicarmi dagli anti dolorifici? Aspetto una vs celere risposta grazie!
So troppo poco per rispondere alla domanda e poi lo specialista più indicato è il neurochirurgo che lei ha già consultato.
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernia e fistola
16 Ott 07 - angela, 46 anni (id: 66761)
  Gentilissimo Dottore, da tempo soffro di crampi e fascicolazioni agli arti inferiori associati ad un senso di stanchezza e sbandamenti.dopo diversi esami neurologici mi hanno diagnosticato una protrusione discale con piccola focalita erniaria in c5 c6,parlandomi di una vena o "fistola" ingrossata che comprime il midollo.mi hanno consigliato di rivolgermi ad un chirurgo neuro cardio vascolare.Puo’ darmi ulteriori informazioni?
Lei mi dice che sono due le patologie concomitanti a darle la sintomatologia, ernia del disco e fistola. Credo proprio che lo specialista indicato a risponderle sia quello indicatele.
Dott. Attilio Menconi Orsini

xgrafia
16 Ott 07 - federica, 26 anni (id: 66735)
  Egr. Dottore, per via di continui dolori cervicali di cui soffro sin da bambina ho effettuato delle lastre del rachide cervicale nelle proiezioni ortogonali + nelle proiezioni dinamiche ed il referto dice: - verticalizzazione del tratto cervicale - uncoartrosi - tendenza alla riduzione dello spazio c4 c5 può spiegarmi di che si tratta? devo preoccuparmi? grazie mille.
La riduzione delle normali curve della colonna indica una contrattura muscolare il più spesso dovuta e a sua volta causa di una sintomatologia dolorosa. Spesso è secondaria a un trauma o ad atteggiamenti scorretti. In altri casi è il primo segno di processo di artosi della colonna. La riduzione dello spazio C4-C5 per ora è a livello di tendenza, quindi dovrebbe essere estremamente ridotta, in ogni caso è un segno di sofferenza del disco intervertebrale. Vista la sua giovanissima età le consiglierei la visita di un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia o di idrochinesiterapia ( in questo caso meglio se in piscina termale per riabilitazione ).
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni
15 Ott 07 - vincenzo, 31 anni (id: 66731)
  Dall’esame R.M.è del distretto vertebro-midollare eseguito con tecnica TSE T1 e T2 sul piano sagittale,TSE T1 sul piano assiale con questa diagnosi:Riduzione di spessore dei dischi intersomatici esaminati. Fenomeni disidratativi dei dischi intersomatici D12-L1 ed L1-L2. Protrusione postero-mediana del disco intersomatico D12-L1 che impronta lo spazio epidurale anteriore. Modica protrusione postero-mediana e paramediana destra del disco intersomatico L5-S1 che impronta il grasso epidurale anteriore. Osteoangioma del soma L2. Il canale vertebrale è di ampiezza regolare. Il cono midollare presenta regolare volume e segnale. Cosa posso fare ? Il canale
Le protrusioni, che sono il problema al momento più importante, possono ridursi: consulti per una visita un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( e meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di postura globale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusioni cervicali
15 Ott 07 - Maria, 54 anni (id: 66693)
  Gent.Le Dottore, ho effettuato un esame rm lombosacrale, dorsale, e cervicale (senza contrasto)il cui referto è stato: "Sono state effettuate sequenze sagittali ed assiali con tecnica FSE e GE e con acquisizione del segnale in T1 e T2. Riduzione della fisiologica lordosi cervicale. In C3-C4, C4-C5, C5-C6, e C6-C7 i dischi intersomatici hanno segnale alerato per fenomeni degenerativi e mostrano nette protusioni posteriori con impronte multiple sulla superficie anteriore del sacco durale, con prevalenza in paramediana sn in C5-C6 e C6-C7 e in sede mediana in C3-C4 e C4-C5." Non ho subito un trauma, ma da 16 anni ho lavorato con ragazzi diversabili in posizioni scomode. Questo mi ha provato dei... continua >>
forti e continui mal di testa, costanti dolori alla spalla che mi impediscono il riposo da sdraiata. Vorrei sapere se più che una cura lenitiva del dolore persistente (tra cui ho visto c’è l’ozono-terapia), c’è un intervento più radicale che elimini il problema, e se sì quali sono i rischi che comporta. La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Le protrusioni discali possono ridursi: contatti per una visita un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( e allora meglio se in piscina termale per riabilitazione ) o di chinesiterapia e di postura globale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

ernia
15 Ott 07 - gennaro, 42 anni (id: 66688)
  Reperto RMN: Rettilinearizzazione della lordosi.Incipienti segni di spondilosi.lieve riduzione ampiezza canale vertebrale e canali di coniugazione parzialmente dovuta a brachilamine congenite.Ridotto spessore e fenomeni disidratativi disco intersomatico L5-S1 con ernia posteriore a sviluppo discendente in sede mediana e paramediana bilaterale, prevalente a sinistra, che comprime il sacco durale ed impronta le tasche radicolari di S1(sin>destra).Non evidenti ernie o protrusioni discali ai restanti livelli esplorati.Nuclei intra-spongiosi a carico delle limitanti somatiche contrapposte di D12-L1. Cono midollare terminante a livello L1 di morfologia, dimensioni e segnale regolari. Come posso ... continua >>
rimediare, tenuto conto che la mia attività lavorativa comporta carico e scarico di merci pesanti, e che vorrei se possibile e se non necessario evitare interventi chirurgici? Il mio datore di lavoro non ha possibilità di spostarmi ad altre mansioni. Ringrazio per la attenzione e le sarò grato se potesse darmi indicazioni in merito o su che tipo di specialista devo orientarmi in caso di intervento chirurgico.La saluto cordialmente
Per le questioni di lavoro credo che debba rivolgersi a un medico del lavora ( quello ad esempio della sua ditta ) o a un medico legale. Certo la movimentazione di oggetti pesanti non è l’ideale. Il referto indica alcune alterazioni congenite sulle quali dubito che si possa fare qualcosa di non chirurgico, tuttavia il problema più importante mi sembra al momento essere l’ernia discale L5-S1. Di questa si può ottenere, di solito, la riduzione. Si faccia visitare da un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di postura globale.
Dott. Attilio Menconi Orsini

inversione lordosi
14 Ott 07 - sabrina, 19 anni (id: 66671)
  buonasera, mi è stata diagniosticata un inversione della lordosi cervicale e continuo ad avere dolori di schiena, di collo, di testa. Non riesco a stare seduta perchè il dolore si accentua e per me è un serio problema dato che sono una studentessa. Volevo chiederle quali sono le terapie più efficaci per questa situazione e se può consigliarmi le attività quotidiane che possano apportarmi il maggior benessere possibile. Confido nel suo aiuto e la ringrazio per l’ attenzione.
Trattamenti di ginnastica medica o di idrochinesiterapia ( meglio se in piscina termale per riabilitazione ) e di postura globale previa visita di un medico specialista in fisiatria. Per le attività, che però si consigliano di solito come mantenimento e cioè dopo i trattamenti di cui sopra, normalmente la più indicata è il nuoto; lo stesso specialista la può consigliare.
Dott. Attilio Menconi Orsini

vertigini
14 Ott 07 - lorenzo, 23 anni (id: 66654)
  GRAVE!Salve,è da più di un anno ormai che ho un problema che mi perseguita:ho una rettileinizzazione del rachide cervicale(disfunzione ATM)che mi provoca vertigini molto fastidiose.Ho girato quasi tutta l’Italia in cerca di dottori(ortopedico,fisioterapista,chiropratico...ecc)che mi aiutassero ma senza alcun risultato.Porto da circa quattro mesi un BYTE e proprio lo scorso venerdì sono andato da un chiropratico che mi ha praticato per la seconda volta delle manipolazioni(diciamo per "scroccchiare" le ossa)...ma non può capire ora come sto male,ho delle contratture incredibili al collo e sul dorso della schiena....la mia vita sta diventando sempre più impossibile con questo problema soprattut... continua >>
to perchè io sono uno studente e lei capisce che con delle continue vertigini non si riesce bene...la prego mi aiuti...mi dica a chi posso rivolgermi,io sono disponibile ad andare ovunque pur di guarire...
La rettilineizzazione è al tempo stesso secondaria e causa di una contrattura muscolare e delle conseguente sintomatologia dolorosa. Io dividerei il problema in due: primo, non tutte le vertigini originano da una artrosi cervicale, quindi approfondirei le indagini sulla diagnosi causale ( ad esempio, lei non mi dice se è andato da un otorino per un esame vestibolare ). Nell’ipotesi che si confermi come causa la colonna cervicale, io non farei altro che della chinesiterapia, dopo visita e sotto controllo di un medico specialista in fisiatria. Infine, in numerosi ospedali o cliniche universitarie ( lei in toscana ne dovrebbe avere molti ) esistono dei centri per le vertigini.
Dott. Attilio Menconi Orsini

sacralgia
14 Ott 07 - Paolo, 28 anni (id: 66648)
  Buongiorno Dottore, accuso da un po di tempo dolori all’osso sacro (per l’esattezza al coccige) sopratutto quando vado in moto. Vorrei sapere se lei ha gia’ idea di quale puo’ essere il problema e da chi mi devo far visitare. Grazie Cellamaro Paolo
La cosa che ha maggiori probabilità di essere vera, e quindi la cosa che andrà approfondita per prima, è che la sintomatologia che lei accusa dipenda dalla colonna lombosacrale. Il professionista più indicato è quindi un ortopedico. Potrebbe però essere utile per accellerare i tempi contattare lo specialista portando i referti di accertamenti ( RMN più probabilmente ) che vorrà vedere.
Dott. Attilio Menconi Orsini

riabilitazione
13 Ott 07 - Roberta, 60 anni (id: 66645)
  Sono stata sottoposta ad intervento di laminectomia e osteosintesi con piastra a livello dorso lombare. Ho iniziato da qualche giorno ha frequentare la piscina termale, con la speranza di recuperare quanto prima sicurezza e stabilità. Volevo chiederle quali sono i movimenti che devo assolutamente evitare e quali invece quelli utili al mio caso. La ringrazio anticipatamente per la sua gentile disponibilità. Attendo con ansia i suoi consigli.
Non posso rispondere io, deve essere il fisiatra dello stabilimento termale, che può visitarla e controllarla, come anche il fisioterapista che la segue nella piscina a giudicare.
Dott. Attilio Menconi Orsini

RMN
13 Ott 07 - stefano, 30 anni (id: 66625)
  A seguito di una protratta cervico-brachialgia, ho effettuato RMN rachide cervicale da cui risulta " modestissima protrusione del disco C4-C5 e diffusi fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici".Vorrei chiarimenti sulla diagnosi e su eventuali terapie. La ringrazio anticipatamente.Cordialmente Stefano
Dal referto la protrusione a C4-5 sembrerebbe ( è qualificata come modestissima ) dover dare pochi problemi tuttavia esiste come del resto una diffusa sofferenza dei dischi intervertebrali. Consulti un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti di chinesiterapia.
Dott. Attilio Menconi Orsini

protrusione discale cervicale
13 Ott 07 - Massimo, 23 anni (id: 66621)
  Salve ho eseguito una risonanza magnetica al tratto cervicale: Inversione della lordosi cervicale.Iniziali fenomeni disidratativi dei dischi intersomatici esaminati.Protrusioni postero-mediane e paramediane dei dischi intersomatici C4-C5 e C6-C7 che improntano lo spazio subaracnoideo anteriore.Modiche protrusioni postero-mediane dei dischi intersomatici C3-C4 e C5-C6.Il canale vertebrale è di ampiezza regolare.Il midollo presenta regolare morfologia e segnale. Premetto che ciò non è dovuto da trauma.Tali sintomi sono stati accusati da me una mattina dopo circa due ore dal risveglio...Anche se c’è da dire che io gioco a pallavolo a livello agonistico(serie C) e mi allenavo 4 volte alla s... continua >>
ettimana per 3 ore.Ora sto fermo.Volevo qualche delucidazione sulle terapie da eseguire e grosso modo i tempi per riprendere l’attività sportiva a pieno regime.
Si rivolga a un medico specialista in fisiatria per eventuali trattamenti ( da decidere in sede di visita medica ) di chinesiterapia e per la successiva attività fisica di mantenimento. La pallavolo non è proprio la cosa più indicata.
Dott. Attilio Menconi Orsini


Da 1005 a 1020 di 2066