Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
RCU
28 Nov 08 - rocco, 25 anni (id: 88525)
  Gent.mo professore volevo porle una domanda relativa alla mia patologia.A me hanno diagnosticato una colite ulcerosa estesa a tutto il colon ( pancolite), circa un mese fa. La terapia che mi è stata prescritta è di Pentacol 800 cp 2x2 al giorno, più Normix per dieci giorni al mese, più vari probiotici e fibre. Ora non ricordo esattamente la descrizione delle biopsie ma ricordo che linfiammazione era più accentuata al retto-sigma rispetto al resto del colon che comunque era interessato dalla patologia.La mia domanda è ,secondo lei le sole compresse dovrebbero bastare o sarebbero necessari anche clismi di mesalazina? Non sarebbe necessaria, data lestensione totale della malattia, anche lassoci... continua >>
azione di cortisone? La mia paura è che la terapia sia blanda rispetto ad una patologia così estesa. Confido in un suo consiglio e la ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti
Penso che bbia ragione Lei e sia utile associare un corticosteroideo, come l’enterocir od il metilprednisolone. Si veda anche l’allegato.
Le_malattie_infiammatorie_intestinali.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Intolleranza al lattosio
28 Nov 08 - Adriano, 31 anni (id: 88524)
  Salve dottore, volevo chiederle dato che sono risultato intollerante al lattosio tramite il breath test, posso mangiare lo yougurt, il salmone, la pasta al forno,la pizza e alre pietanze eliminando però il latte e formaggi?
Egr. Sig. Adriano, deve eliminare tutti i cibi nei quali è presente lattosio o naturalmente (yogurt, mozzarella della pizza, ecc.) o perchè è stato aggiunto del latte (certi tipi di pasta fresca, dolci ecc.). Il salmone va bene. Certi farmaci contengono lattosio. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia di ndd
28 Nov 08 - carlo, 32 anni (id: 88515)
  salve, sono alcuni giorni che con lo stoaco non sto tando bene, non sendo dolore nulla, ma ho una frequende ruttazione dopo pranzo o cena poi dopo un paio d’ore mi dà il senso che si blocca la digestione che non posso digerire , non riesco ad eruttare , o con molta difficoltà lo faccio , se mi metto nel letto non mi dà fastidio ma , se mi alzo per andare a bagn./es, mi viene di nuovo lo stimolo di eruttare ma nulla, la mattina non mi à fastidio , dopo pranzo mi comincia a fare , ma utto questo per prima sono stato un paio di giorni che avevo sempre lo stomaco vuoto per poipassarmi questa senzazione e è comiciato così. la mia dotts. mi ha dato delle compresse (levopraid) e in più la gastoscob... continua >>
ia , nel frattempo deo prendere questi medicinali mi finirà queso disturbo , grazie per una vostra risposta
Egr. Sig. Carlo, lei ha una dispepsia che va diagnosticata e curata adeguatamente (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Segua i consigli del suo medico. Eventualmente mi faccia sapere al n. 051-307901. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE
28 Nov 08 - angelica, 37 anni (id: 88510)
  Gentile prof.re le espongo l’esito della mia gastroscopia a cui il mio medico curante ha risposto con un po’ di gastrite e una ernia, mi ha dato la cura per 15 gg. con 2 pastiglie di lansoprazolo al giorno: la mucosa dell’esofago risulta a livello distale liev. iperemica.cardias a tratti beante. linea z lievemente risalita circa 39 cm dalla linea degli incisivi.Stomaco esente da alteraz. a livello del corpo.Antro con mucosa marezzata.Piloro regolare.Bulbo duodenale, II porz.duodenale indenne da alteraz.conclusioni: modesta esofagopatia iperemica distale.incontinenza cardiale.esito biopsia e hp negativi. Devo preoccuparmi per l’ernia? grazie
Mi sembra una cosa minima e non peroccupante segua tuttavia i consigli che le allego.
Malattia_da_reflusso_esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
28 Nov 08 - sara, 25 anni (id: 88508)
  inanzitutto la ringrazio per la sua risposta riferimento (identità 87795 12 novembre)vorrei sapere posso però stare tranquilla secondo lei è il caso di sottoporsi a colonscopia grazie ancora
Gentile Sig.na Sara, come le ho già detto, per averne la certezza di un colon irritabile deve escludere altre malattie organiche intestinali con esami endoscopici o radiologici (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Psillio
28 Nov 08 - Angela, 25 anni (id: 88507)
  Buongiorno, volevo sapere come mai lo PSILLO va preso "prima o lontano dai pasti"? Nel caso sia assunto dopo il pasto è inefficace o dannoso (in tal caso, che effetto ha?)? Grazie.
Gentile Sig.na Angela lo psillio preso a ridosso dei pasti può ostacolare la digestine. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi funzionali
28 Nov 08 - CLAUDIA, 26 anni (id: 88504)
  Salve Dottore, ogni volta che mangio (pranzo e cena) mi si gonfia subito la pancia e avverto dei tremendi crampi.Devo sempre bere una camomilla calda perchè mi passi il dolore.Premetto che soffro di stipsi nonostante beva molta acqua e mangi fibre e verdure. Secondo lei di che cosa si tratta?Come rimediare a questi dolori? Sarà il caso di fare una visita specialistica?Grazie per il suo prezioso consiglio. Cordiali saluti
Mi sembrano fondamentalmente dei disturbi funzionali che forse può gestire cercando di mangiare secondo i consigli che le invio e prendendo prima dei pasti un gastrocinetico come il domperidone, o la levosulpiride (attenta alla prolattina), Seguendo pero una dieta ricca di scorie come è consigliato nel secondo allegato. Se può procurarselo( on line o tramite la farmacia del vaticano) esiste un nuovo prodotto che si chiama il lubiferone (amitiza della sucampo)che agisce supratutto sulla stispi.
La stitichezza.DOC
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta autoimmunità
28 Nov 08 - NUCCIA, 62 anni (id: 88497)
  Gentil Prof. ho fatto i seguenti esami es è risultato quanto segue: emocromo completo è tutto nella norma;alt-ast-fosfasi-gamma ok;elettroforesi proteica tutto ok tranne proteine totali 8,7(max8);amilasi-lipasi-ferro ok;FERRITINA 428(MAX148)??;ANTINUCLEO ANA PRESENTI Pattern tipo:omogeneo tit.1:80;ama assente;ANTIMUSCOLO LISCIO PRESENTI TIT. 40; Hbsag-anti hbsag -anti Hbcag e anti virus epatite c assente. Mi potrebbe dire come vanno gli esami e cosa indicano quei valori alterati.Ringrazio sentitamente.
Potrebbe avere data la presenza degli ANA una malattia autoimmune almeno all’inizio, faccia i tests reumatici specifci come reumatest o simili. Per la ferritinemia alta le cause possono essere: un malattia congenita da accucumulo di ferro anch’essa in fase iniziale ( emocromatosi), o avere lei qualche problema di tipo emolitico a carico dei globuli rossi. Naturalmente esistono anche le cause alimentari come abuso di alcool sotto forma di vino che peraltro non mi sembra il suo caso.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

gastrite
27 Nov 08 - elisa, 28 anni (id: 88495)
  da un po di temposoffro un po di mal di stomaco o fatto la gastroscopia e risulta mucosa gastrica antro-corpale con note di flogosi cronica potrei sapere come meglio curarsi e cosa consiste grazie
Si veda l’allegato e ne segua i consigli.
Digestione_e_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea di ndd
27 Nov 08 - Aurelio, 54 anni (id: 88493)
  BUONASERA DA UN PO’ DI TEMPO HO SEMPRE PROBLEMI DI DIARREA, HO POCO APPETTITO E FUMO TANTO PURTROPPO IL MIO LAVORO MI PORTA A QUESTO . HO PENSATO CHE FORSE IL VINO CHE BEVEVO DURANTE I POCHI PASTI MI PORTASSE DEI PROBLEMI E HO CAMBIATO TIPO D VNO MA IL PROBLEMA C’E SEMPRE COSA POSSO FARE ? LA RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LA SUA CORTESE RISPOSTA
Egr. Sig. Aurelio, va ricercata la causa della diarrea con opportuni esami indicati nell’area tematica relativa. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gastrite cronica
27 Nov 08 - claudia, 57 anni (id: 88491)
  Gentile dottore,mia madre (di anni 57)ha sofferto nel periodo di maggio-settembre di dolore allo stomaco. Essendo risultata positiva allH.P.,in attesa di eseguire la gastroscopia, il suo medico di famiglia le ha prescritto cletus 20mg, zimox 1g e limpidex 15mg per i primi 15 giorni, ha poi continuato la terapia per altri 15 giorni senza però lassunzione del cletus e tuttora sta assumendo il limpidex. Lesito della gastroscopia (eseguita dopo la terapia antibiotica) è: Esofago privo di alterazioni. Giunzioni squamo-colonnare ed esofago-gastrica regolari, coincidenti e normoposte. Stomaco normale per conformazione e cinesi, dotato di pliche ben appianabili con linsufflazione, rivestito da mucos... continua >>
a integra, priva di lesioni eccetto lieve marezzatura in antro (biopsie in antro e al corpo per trofismo e ricerca H. pylori). Piloro regolare. Bulbo di normale ampiezza, privo di lesioni. Seconda porzione duodenale indenne. Diagnosi: modesta antropatia ipotrofico-iperemica. Esito biopsia: Gastrite cronica superficiale quiescente dellantro, rari HP. Gastrite cronica superficiale quiescente del corpo, HP+. Il suo medico le ha detto di continuare ad assumere il limpidex per ancora qualche mese e che non è il caso di riprovare leradicazione. Ma visto che lHP è ancora presente non è necessario eradicarlo? La terapia a base di limpidex è esatta? e per quanto deve continuare ad assumerlo? Vorrei anche sapere se tra qualche anno è necessario che ripeta la gastroscopia. Grazie mille!
In verità non so cosa sia il cletus ( so solo che è un personaggio dei Simpson e forse anche un farmaco), tuttavia il risultato della terapia per l’eradicazione dell’H.P. non è stata completa e sufficiente. Forse è da rifare seguendo i consigli che le invio.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta MRGE
27 Nov 08 - salvatore, 29 anni (id: 88490)
  perchè ho sempre acidità anche non mangiando e bruciore nella parte superiore,centrale dell’addome.mi scuso per l’impostazione della domanda se non è molto chiara,la ringrazio anticipatamente della sua risposta
Probabilmente ha un reflusso esofageo od una gastrite veda di seguire i consigli che le allego mangiando un pò meno: essendo anche obeso con IMC oltre 30 >>>Indice di Massa Corporea - IMC o Indice di Quetelet (in inglese BMI, Body Mass Index) si misura dividendo il peso corporeo (in kg) per il quadrato della statura (in metri). I valori soglia di IMC consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per definire la condizione di sottopeso, normopeso, sovrappeso e obesità dell’adulto sono stati recentemente unificati per uomini e donne: IMC inferiore a 18,5 = sottopeso IMC compreso tra 18,5 e 24,9 = normopeso IMC compreso tra 25 e 29,9 = sovrappeso IMC maggiore di 30 = obeso
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
27 Nov 08 - ROSALBA, 58 anni (id: 88485)
  VI INVIO UN REFERTO DI EGDS:L’SOFAGO ED IL CARDIAS SONO NORMALI. LO STOMACO PRESENTA MUCOSA IPEREMICA ED EDEMATOSA. IL PILORO,IL BULBO ED IL SECONDO DUODENO SONO NORMALI. DIAGNOSI DI BIOPSIA GASTRICA:FRUSTOLO DI MUCOSA GASTRICA ANTRALE CON MODESTA INFILTRAZIONE FLOGISTICA LINFOPLASMACELLULARE. NEGATIVA LA RICERCA DELL’H.PYLORI. COSA VUOLE DIRE? CHE COSA HA EVIDENZIATO?
Significa che ha una modesta gastrite che può trattare anche solo con i consigli dietetici che le invio. Senza medicine quindi.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi in colon irritabile
27 Nov 08 - tiziana, 50 anni (id: 88484)
  Buonasera Professore, vorrei un suo consiglio.Fin da ragazza ho sempre sofferto di colite o colon irritabile, negli ultimi due anni le cose sono peggiorate. Le spiego i miei sintomi: inizialmente mi capitava due tre volte la settimana, sempre la sera, di avere dei mal di pancia che si risolvevano con levacuazione e nei giorni che non avevo il mal di pancia ero stitica. Circa sei mesi fa ho subito una isterectomia vaginale in laparoscopia. da allora la stitichezza è ulteriormente peggiorata, mi sento sempre un brontolio in pancia e occasionalmente ancora episodi di mal di pancia la sera che si risolvono con levacuazione. Da un paio di mesi ho spesso dolore o peso al fianco dx, peso alla schie... continua >>
na alle natiche (sembra che qualcosa tiri) e dolore alla coscia e sotto le natica alla parte sinistra. Mi è stata consigliata una colonscopia ma sono terrorizata e non mi decido. Dimenticavo il mattino mi sveglio sempre con una strana nausea. Vorrei un suo consiglio e la ringrazio molto.
E’ posibile che le terapie somministrate durante o per l’intervento tipo gli antibiotici le abbiano scombinato un pò l’intestino. Provi a prendere dei probiotici per qualche settimana seguendo anche i consigli che le allego. Per la colonscopia, che alla sua età bisognerebbe incominciare a fare tutti,può chiedere di farla in sedazione profonda od anestesia e non sentirà disturbi ovviamente.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

EGJ
27 Nov 08 - daniele, 24 anni (id: 88481)
  Salve, ho fatto un gastroscopia, il risultato è ernia iatale sa scivolament moderata. Il dottore mi ha prescritto pariet 10 mg al mattino. Ma dopo 10 giorni che lo prendevo sono iniziate fastidiose eruttazione per tutto il giorno, con qualche problema intestinale(stitichezza e diarrea).Quindi ho sospeso il pariet. Ho richiamato il dottore che mi ha prescritto debridat prima dei pasti.Dopo qualche giorno che non prendevo nulla e le eruttazioni erano scomparse, prendendo il debridat, queste sono tornate.E meglio sospendere qualsiasi terapia per un pò di tempo? Grazie per laiuto.
Non prenda nulla e segua solo i consigli dietetici e generali che le allego.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 9574 a 9589 di 28574