Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Disfagia
22 Dic 08 - PAOLA, 25 anni (id: 89314)
  Buongiorno, nel mese di agosto ho avvertito come un blocco nella deglutizione per alcuni secondi, mi sono spaventata e sono andata dall’otorino il quale mi ha diagnosticato un possibile lievissimo reflusso e mi ha dato una dieta da seguire. Nei mesi seguenti ho iniziato ad avveretire bruciore di stomaco talvolta, e un costante dolore al petto ma più insistente nel lato sinistro subito sotto il seno, all’ascella sinistra, al braccio sinistro e dietro la schiena, in oltre avvertivo difficoltà nella digestione. Il mio medico mi ha dato di conseguenza mi ha prescritto pantroc 40 che non mi ha dato beneficio e mi ha provocato molta nausea. Ho eseguito rx torace con risultato tutto nella norma.... continua >>
La situazione attuale è che ho qualche volta un blocco per alcuni secondi nella deglutizione, un senso di nodo alla gola, sensazione di secchezza in gola alternata a grossi quantitativi di produzione di saliva, forte dolore al petto, sotto ascella, schiena e difficoltà ad utilizzare il braccio sinistro per il dolore. Sto prendendo Domeperidone per aiutare la digestione. Sono molto preoccupata. Grazie per un vostro consiglio.
Peovi a fare ua Rxgrafia esofago stomaco con valutazione del processo di deglutizione e transito esofageo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Pericolo di Mallory-Weiss
22 Dic 08 - matteo, 23 anni (id: 89310)
  salve la mia domanda è se lo stomaco si puo rompere per vomito indotto o meno grazie la prego sono bulimico da 2 anni e non riesco a smettere
Lo stomaco no ma la giunzione esofago-gastrica o tra esofago e stomaco si può rompere con una emorragia profusa.Il che va sotto il nome di Sindrome di Mallory-Weiss.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Tumore neuroendocrino
21 Dic 08 - maria, 46 anni (id: 89303)
  integrazione a quanto risposto da lei il tumore neuroendocrino ben differenziato è certo ho revisionato vetrini aviano apppendice 105 tum infiltrnte mesenteriolo,e sierosa completa dal kit 64 indice <2 a proliferazione lenta e dovrebbe essere a basso indice malignità se giusto, è il 2 intervento fatto x protocollo con asportazione colon destro e 10 cm ileo che non vi era neoplasia , ma linfonodi reattivi, una tac preoperatoria diceva di diversi linfonodi 1 cm in sede ile colica dx e inguinale e interaorta cavale un octroscan dicembre o7 dopo 2 intervento dagosto 07 vede accumuli patologici data somatostatina fatta 15g poi confusione io sempre dolori a giugno08 un octroscan ricapta ma crom... continua >>
ogranina norma e dicono di tipo cotaminativo o infiammatorio, una tac ora vede ansa ileale sopra anastomosi ipervascolarizzata in fase arteriosa ,tratto colon adeso parete addominsle ,in sede intermedia lungo rami ileocolici di dx linfonodi 1cm ,utero aumentato volume, con lieve versamento dougls e zona periannessione dx annessi limiti dimensionnale superiore ,fibromama per ginecologo è attivazione malattia. ma è possibile che per rarità non han saputo leggere tac 2006 prima laparoscopia fatta senza idea per dolori , io ho letto che la piccola dimensione si richiede un o studio multidisciplinare ,potrebbbe essere un men , ma so che ho dolori da trascinarmi sono sempre più scadute le mie condizioni fisiche un medico gentile mi vuol ricoverare a s raffaele, lei sa indirizzarmi
Si può rivolgere alla Dottoressa Tomasetti del S. Orsola di Bologna vedi sito http://www.tumorineuroendocrini.org/index.php?pageId=DettaglioCurriculum&recId=1
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epigastralgie
21 Dic 08 - mariantonietta, 49 anni (id: 89298)
  due anni fa per scoprire la causa di un’anemia cronica ho fatto la colonoscopia e la gastroscopia con esito completamente negativo; a distanza di due anni e mezzo da questi esami ho avvertito del reflusso gastoesofageo; dopo solo due pillole di peptazolo 20 il reflusso è scomparso ma mi è rimasto un senso di indolenzimento allo stomaco . mi devo preoccupare ? devo ripetere gli esami ? sono troppo ansiosa ? il medico curante mi ha detto di prendere il peptazolo per una settimana , una pillola al giorno e di stare tranquilla lei cosa ne pensa ?
Penso che abbia ragione il suo medico, segua anche i consgli che le allego.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite cronica
21 Dic 08 - walter, 58 anni (id: 89296)
  ho una gastrite di tipo antrale sede gastrica cronica superficiale non attiva con metaplasia intestinale ed iperplasia faveolar. mucosa corporale sede di lieve flogosi cronica nella lamina propria.continuo a ruttare anche solo bevendo un sorso d’acqua e’ da preuccuparsi. grazie molto gentili.
Veda di seguire i consigli che le invio e come si tratta l’erutazione che è un atto più o meno volontario che facciamo quando abbiamo la sensazione di ripienezza gastrica per cattiva digestione: con questo fenomeno riteniamo o cerchiamo di diminuire la pressione gastrica e stimolare la peristalsi sì da per facilitare anche lo svuotamento dello stomaco ed infine migliorare la digestione. Talvolta questa è provocata da noi stessi con fenomeni volontari ( e ripetuti)di "inrutazione" di aria che poi cerchiamo di espellerla per eliminare la sensazione fastidioso dell’ ingombro gastrico. E’ un disturbo fondamentalmente funzionale che insorge per sensazione che da il rallentato svuotamento gastrico, spesso per spasmo puramente funzionale, ma anche per infiammazione dello stomaco/duodeno cioè una gastro/duodenite o simili che si rivelano con queste sensazioni. E’ consigliabile innanzitutto diminuire l’introduzione di bevande gassate fare un dieta adeguata seguendo i principi che vi verranno consigliati dal VS Medico o dai Medici della Rubrica. Controlli la metaplasia nei prossimi anni
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite con metaplasia
21 Dic 08 - walter, 58 anni (id: 89295)
  ho una gastrite di tipo antrale sede gastrica cronica superficiale non attiva con metaplasia intestinale ed iperplasia faveolar. mucosa corporale sede di lieve flogosi cronica nella lamina propria.continuo a ruttare anche solo bevendo un sorso d’acqua e’ da preuccuparsi. grazie
Ha una gastrite dell’ultima parte dello stomaco per cui è possibile abbia un pò di dispepesia ed eruttazione che è un atto più o meno volontario che facciamo quando abbiamo la sensazione di ripienezza gastrica per cattiva digestione: con questo fenomeno riteniamo o cerchiamo di diminuire la pressione gastrica e stimolare la peristalsi sì da per facilitare anche lo svuotamento dello stomaco ed infine migliorare la digestione. Talvolta questa è provocata da noi stessi con fenomeni volontari ( e ripetuti)di "inrutazione" di aria che poi cerchiamo di espellerla per eliminare la sensazione fastidioso dell’ ingombro gastrico. E’ un disturbo fondamentalmente funzionale che insorge per sensazione che da il rallentato svuotamento gastrico, spesso per spasmo puramente funzionale, ma anche per infiammazione dello stomaco/duodeno cioè una gastro/duodenite o simili che si rivelano con queste sensazioni. E’ consigliabile innanzitutto diminuire l’introduzione di bevande gassate fare un dieta adeguata seguendo i principi che vi sono consigliati dal VS Medico o dai Medici della Rubrica. Tenga controllata la metaplasia con una gastroscopia tra 2 anni.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stitichezza
21 Dic 08 - Nicola, 33 anni (id: 89294)
  Eg. profess. la mia area di rif. è sicuramente: Dispepsia, digestione difficoltosa, pseudo-ostruz.intestinale... praticamente la cons. più fastidiosa di tutte qst problem. è la stitichezza cronica che ho s.tutto quando mangio carne o grassi vari, x non parlare della mela o del limone, ma non scompare qnd assumo tutti gli altri cibi. Dalla gastroscopia si è notata un’esofagita prob.te provocata da celiachia, ma il dott. di S.Severo non ancora mi rilascia il sudd. certificato. Qst problema mi rende impossibile la vita ed il lavoro visto che la mattina ci metto 1 ora piena x evacuare ed ogni giorno non riesco ad ev. più del 40% delle feci che rimangono bloccate dentro e mi provocano dolore addo... continua >>
minale nella parte dx. inferiore, gonfiore, aerofagia, inappetenza. Tutto ciò dal 1997 anno in cui ho contratto un ernia inguinale dx. operata nel 2005, ma da allora i prob. non si sono risolti. Ho letto di farmaci procinetici, quali sarebbero? Della capsula video cam. quanto costerebbe con la mutua? E l’anno scorso ritirai all’uff. postale un volantino su degli interventi colon-proctologici... sarebbe il caso di farlo visto che questo prb. sono 8 anni che l’ho e non mi da tregua! Grazie per l’attenzione
prima di fare la videocamera, sarbbe bene fare un Rx-clisma del tenue con valutazione del transito intestinale.Per la cura della stipsi veda l’allegato e mangi prevalentemente i cibi che le giovano. Come enterocinetici attualmente si trova in commercio all’estero il lubiprostone o Amitiza della sucambo veda se può procuraselo o tramite la famacia dell vaticano o On line.
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta gastropatia congestizia
20 Dic 08 - fernando, 52 anni (id: 89291)
  Egregio Prof.di recente ho effettuato una endoscopia con il seguente referto: normale aspetto superiore dell’esofago, la mucosa gastrica appare diffusamente edematosa come da gastropatia congestizia, con un’area pericardiale di aspetto granuloso e lievemente mammellonato (biopsia), diffuse ulcerazioni a lvello del corpo antro gastrico. Normale il bulbo duodenale esaminato fino al ginocchio inferiore. Diagnosi: circoscritta epressioni di metaplasia intestinale, note flogistiche del chorion mucoso, hpb test: negativo. Le Sarei grado se in parole semplici mi facesse capire la diagnosi sopra menzionata. A tutto cio aggiungo che da circa 3 anni mi e’ stata diagnosticata una epatopatia cronica... continua >>
che a tutt’oggi e ben compensata. In attesa di una sua cortese risposta Le Porgo i miei sinceri saluti.
Si tratta appunto di una gastrite congestizia possibile in casi di malattia cronica del fegato con fibrosi o cirrosi. le ulcerazioni possono dipendere anche da qualche farmaco o alcoolici(quale è la causa della malattia epatica?).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto hepes zooster
20 Dic 08 - luciana, 64 anni (id: 89287)
  gentilissimo prof PIER ROBERTO DAL MONTE, da circa 1 settima ho bruciori alla schiena e allo stomaco, sono stata dal dottore e mi ha dato delle pastiglie mapral da 20 mg ,mi ha detto che ho lesofagite,mi sono uscite nel lato destro sia nella schiena e sia davanti delle macchie rosse con del liquido al quale mi portano del gran prurito,di che cosa si puo trattare? cosa mi consiglia? la ringrazio infinitamente le porgo cordiali saluti ,in fede lucina
E’ probabile che si tratti di herpes zooster.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Herpes zoozter
20 Dic 08 - luciana, 64 anni (id: 89286)
  gentilissimo prof MAURO BORTOLOTTI,pensavo fosse solo lo stomaco,ora mi sono spuntate delle macchie sierose nel lado destro della schiena e anche davanti,mi portano molto prurito e bruciore molto intenso. le pastiglie che prendo si chiamano MEPRAL DA 20MG, la ringrazio in fede luciana
E’ un herpes Zooster
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Anticorpi anti HP
20 Dic 08 - Enzo, 62 anni (id: 89285)
  Ho recentemente eseguito la ricerca degli Anticorpi anti-Helicobacter Pylori ed il valore è risultato essere 0,71 (vn. 0,10 - 1,10). Come lo devo interpretare? Devo eseguire anche il test del respiro? GRAZIE
Che è normale.Non ha infezione.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epigastralgie
20 Dic 08 - serena, 26 anni (id: 89283)
  Egregio Professore, sono 5 mesi che all’ingestione del cibo dopo i primi bocconi, mi saltano dolori lancinanti alla bocca dello stomaco, impedendomi di continuare a mangiare. Ho perso dieci kg, ho effettuato due gastroscopie,un ecografia alle vie biliari, tutte con riscontro negativo. Un ecografia alle anse intestinali che ha riscontrato una colite. Tutti gli esami del sangue perfetti ad eccezione dell’acido folico troppo basso e l’amilasi leggermente fuori. Anche l’esame per la celiachia è negativo. Ho visto tre gastroenterologi che non sanno che pesci pigliare. Sono disperata perchè non vedo via d’uscita. La ringrazio cordiali saluti Serena
Faccia eventualmente una TAC addominale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colelitiasi
20 Dic 08 - paola, 60 anni (id: 89280)
  egregio dottore ho fango e calcolini piccoli in colecisti sull aparete declive.l’unico problema e’ che non posso prendere deursil perche qualche tempo fa lo feci e dopo la prima pastiglia ebbi mal di pancia e scariche ìdiarroiche ripetute cosi destistetti.vorrei anche sapere se il cantabili potrebbe avere su di me le stesse reazioni.se posso solo bere e se si che acqua particolarmente.se devo seguire dieta leggera o e’ indipendente.ultimamente ho amilasi un po oltre la norma appena mossa invece di 100 ho 133 ma transaminasi normalissime.grazie.posso inoltre fare qualche flebo antinfiammatoria? premetto ch eno nho coliche solo un sordo dolorino sopportabilissimo.da uno a dieci ho uno masism... continua >>
o due. grazie.paola
Considerando che non tollera l’acido urso e che il cantabilin non è efficace. Guardandosi l’allegato consiglierei di valutare anche la colecistectomia per evitare guai maggiori.
La_calcolosi_biliare.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite da HP?
19 Dic 08 - Francesca, 21 anni (id: 89275)
  Salve sono una ragazza di 21 anni,l anno scorso al mio ragazzo è stata riscontrata l hcv,io ho fatto le analisi subito e anche opo fino a 6 mesi,risultato negativo,ma da allora iniziai a sentire dolori al fianco destro e il medico,dopo diverse visite,mi disse che andava tutto bene e che io avevo somatizzato,anche dalle analisi ho sempre avuto valori ottimi,ma è trascorso un anno e io avverto sempre questi dolori,al fianco destro,in prossimità delle costole,a volte scende più in basso,e anche dietro la schiena,nonstante tutti mid icono che non ho nulla,io non so che pensare,a gennaio farò un altra visita all addome per sicurezza mia e altre analsi di routine,ma questo pensiero mi tartassa,vor... continua >>
rei sapere secondo lei che cosa può essere,oltretutto le devo dire che l anno scorso mi è stata risocntrata un infezione alla bocca dello stomaco e da allora prendo omeoprazen ogni mattino perchè se lo sospendo ho mal di stomacao,può essere collegata la cosa?la prego di rispondermi dettagliatamente,distinti saluti
Gentile Sig.na Francesca, i dati forniti sono insufficenti ed imprecisi per una diagnosi ed una adeguata terapia: quale infezione allo stomaco? Se è HP perchè non ha fatto l’eradicazione? Ha fatto la gastroscopia? Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi vari
19 Dic 08 - salvatore, 54 anni (id: 89273)
  Gent.mo professore, sempre cortese nelle sue risposte (ID 89014): quindi devo dedurre che lei non esclude, al contrario di quel che mi hanno detto (forse per rassicurarmi!)altri gastroenterologi, e cioè che dopo 2 anni e mezzo non potrei avere un cancro al colon. Perchè mi rasssicurano, se lei, che da quanto leggo e capisco mi pare un luminare in materia, mi pare di capire non lo escluda del tutto? Grazie mille.
Io non escludo nè sospetto, le confermo però che dopo i 50 anni per prevenzione si fa la colonscopia o anche la colonscopia virtuale. Con esse uno si mette tranquillo almeno sul colon. E poi la pressione mi sembra molto di tipo neurogeno, e non aumenterà più di tanto con gli esami quanto possa salire con le sue supposizioni o preoccupazioni più o meno giustificate.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 9053 a 9068 di 28259