Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Gonfiore addominale
12 Gen 09 - francesco, 28 anni (id: 89878)
  Buonasera. Le cerchero di spiegare brevemente il mio problema. Sin dalleta adolescenziale ho un problema di gonfiore dello stomaco,allaltezza del colon.Ho effettuato molte visite in merito senza riuscire di fatto a risolvere il mio problema. Sono alto 1,77 x 65 Kg, quindi di costituzione magra ma purtroppo nella parte bassa del ventre ho riscontrato (ormai da oltre 15 anni) un gonfiore addominale costante nelle varie ore della giornata. Ho eseguito 3 gastroscopie in cui è stata appurata unesofagite da reflusso (senza helycobacter) e cardias incontinente (che mi causano eruttazioni e meterismo);ho seguito le cure datemi dal medico ma comunque continuo ad avere eruttazioni frequenti sin dal... continua >>
la mattina appena sveglio.Inoltre ho effettuato il test per le intolleranze e ho riscontrato una leggera intolleranza al lattosio (che mi provocava diarrea nel caso di ingerimento di latte o formaggi molto freschi, nessun problema con i formaggi stagionati).Ad ogni modo il problema dellesofagite risale a 3-4 anni fa, quello dellintolleranza al lattosio forse da qualche anno di piu ;quindi,dato che il gonfiore addominale si protrae da ormai 15 anni mi sentirei di escludere il nesso tra il suddetto problema e quello dellesafagite e di intolleranza al lattosio.Aggiungo che tale gonfiore non mi ha mai provocato dolori addominali ma diciamo si riduce ad un "fastidio estetico" essendo molto magro con una pancia priva di grasso e spropositatamente gonfia.Spero possa aiutarmi a provare a
Egr. Sig. Francesco, l’intolleranza al lattosio è probabilmente di vecchia data. Tuttavia sarebbe oportuno fare altei esami ad es. radiologici per l’intestino ed il colon. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Gastrite
12 Gen 09 - liliana, 36 anni (id: 89869)
  buongiorno vorrei sapere cosa vuol dire gastrite cronica quiescente dell’antro.grazie
Vuol dire che ha una forma lieve d’infiammazione che non progredisce, non è attiva.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Steatosi epatica
12 Gen 09 - Sergio, 58 anni (id: 89866)
  A suguito di ecografia addominale+pelvi (contollo semestrale di controllo per postumi di adenocarcinoma del retto trattato e asportato con chemio nel 2006) il referto dice questo: - fegato aumentato di volume ad eco struttura iperecogena come per steatosi; - colecisti alitiasica; - reni con modica ectasia dei calici e dellampolla. Di cosa si tratta? Grazie in anticipo e auguri di Buon Anno.
Vuol dire che ha il fegato grasso e null’altro all’apparato digerente visisibile all’eco. La dilatazione dei calici può dipendere dai postumi dell’intervento ma è da attenzionare.
La_steatosi_epatica.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Infiammazione ileale
12 Gen 09 - Giovanni, 20 anni (id: 89864)
  Ho effettuato una coloscopia e mi hanno diagnosticato: Frustoli di mucosa ileale con focale edema ed infiltrato flogistico cronico della lamina propria. Iperplasia del tessuto linfoide delle placche del Peyer.
E’ un’infiammazione dell’ileo terminale fosse in relazione a modico dismicrobismo intestinale. Non è particolarmente seria.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Polipo duodenale
12 Gen 09 - Nico, 35 anni (id: 89850)
  Per dei dolori allo stomaco mi hanno consigliato una gastroscopia dalla quale è emersa una gastrite antrale cronica, descrizione:"Esofago e giunzione esofago gastrica regolari.Cardias modicamente beante. La camera gastrica appare normoconformata,presenta marezzatura antrale (bio2 antro, 3 corpo. Piloro regolare.Bulbo cion popipo sessile di 10 mm sulla parete anteriore bio 1" Conclusioni Gastrite cronica.Polipo bulbare. Lesame istologico analizza 2 frustoli di mucosa e dice: "frustoli di mucosa, in parte superficiali ed a profilo polipoide con architettura dei villi ben conservata,con circoscritti fenomeni di iperplasia di Brunner e con lieve infiltrato linfocitario e pattern modulare del... continua >>
la lamina propria. Sul secondo frustolo analizzato "frustolo superficiale di mucosa di tipo antrale con iperplasia foveolare e con lieve fibrosi della lamina propria Ricerca helicobacter negativa. Non ho fatto nessuna visita presso un gastroenterologo dopo lesame e il mio medico di base mi ha consigliato al bisogno lansoprazolo 15mg. Mi consigliate una visita visto che ultimamente i dolori, che prima erano solo saltuari, sono aumentati. Vorrei chiedere anche se la gastrite è causata dal polipo bulbare. Posso continuare con la cura che sto facendo, Grazie.
IL POLIPO, CHE FRA L’ALTRO MI SEMBRA SOTTOMUCOSO ESSENDO LA BIOPSIA SUPERFICIAIALE, NON PROVOCA GASTRITE, MA PENSO DEBBA ESSERE APPROFONDITO CON UN ECOENDOSCOPIA ED EVENTUALE BIOPSIA PROFONDA.I DOLORI, SE SONO VERI DOLORI E NON CATTIVA DIGESTIONE O FASTIDI, NON DIPENDONO DAL QUADRO ENDOSCOPICO RISCONTRATO, SEGUA COMUNQUE I CONSIGLI SOPRATUTTO DIETETICI CHE LE INVIO.
Trattamento_della_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Cromogranina
11 Gen 09 - ANNAMARIA, 47 anni (id: 89848)
  GENT.MO PROF.HO FATTO LESAME CHE LEI MI HA DETTO DI FARE E CIOE IL DOSAGGIO DELLA CROMOGRANINA A PERCHE AVEVO UNA GASTRINA A 336 , PER PRECAUZIONE MI HA DETTO DI FARE QUESTO ESAME IL RISULTATO E UN VALORE DI 309.7 H MI DEVO PREUCCOPARE? A BREVE VERRO DA LEI PER UNA VISITA COSI VEDREMO TUTTA LA MIA SITUAZIONE ( PRECEDENTEMENTE LE AVEVO GIA SCRITTO SE VUOLE VEDERE ID87212-ID85331-ID82226) DISTINTI SALUTI
Il valore della cromogranina A, che peraltro dipende dal metodo usato, se è Elisa-star first è alto e va approfondito (vn. sino a 100 mg), veda come è segnalato nella risposta.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi
11 Gen 09 - Angela, 32 anni (id: 89846)
  Gentilissimo dottore, volevo sapere se è normale defecare ogni 3 o 4 giorni. Si tratta della mia situazione, che ho cercato di migliorare con l’utilizzo di lassativi di massa e colagoghi, col risultato di aver impigrito ancora di più l’attività intestinale e avere la comparsa di melanosis coli. L’internista mi ha diagnosticato un possibile dolicocolon, gli esami fatti - colonscopia, intolleranze alimentari - sono negativi. C’è presenza di meteorismo e flatulenza, e la sera mi sento molto gonfia. Mangio quotidianamente verdura, una porzione a pranzo ed una a cena. L’integrazione di fibre e fermenti lattici peggiora la situazione. Ad oggi ho smesso da circa 10 giorni l’uso di discinil complex ... continua >>
e fermenti lattici e se dopo 3 giorni non vado al bagno, faccio un clistere. Che consiglio può darmi? Grazie
Penso che sia visto la negatività della colonscopia una stitichezza rientrante nel colon irritabile, può fare a miglior chiarimento un clisma opaco od un transito intestinale. Segua la cura che le suggerisco. Eventualmente si può procurare un nuovo prodotto lubiprostone o amitiza della Sucampo in USA
Colon_irritabile_(4).doc
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Infezione virale gastrointestinale
11 Gen 09 - mimmo, 33 anni (id: 89845)
  salve , volevo avere un chiarimento: sono 2 giorni che ho la senzazione di nausea , ho preso un plasil laltro ieri mi si era calmato ma di sera mi si è ripetuto , oggi invece da quando mi sono svegliato ho avuto questa senzazione di nausea ho fatto colazzione e fino alle 13 eruttavo continuamente e mi veniva in bocca il sapore della colazione, poi a pranzo sempre con il plasil prima ho mangiato circa 80 gr di riso e sono stato tutta la giornata con quello senza avere fame e mi prendevono grampi forti allo stomaco (dopo pranzo ho preso una pasticca di gasnorman) in serata mi si è cominciata a fare la bocca piena di saliva e adesso mentre scrivo i grampi vanno e vengono ma no forti come oggi... continua >>
graie per una vostra risposta cordiali saluti
Probabilmente ha un’infezione da virus parainfluenzale a carico del tubo digerente. Di norma passa da sola.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore addominale
11 Gen 09 - giuseppe, 40 anni (id: 89839)
  ho un dolore addominale che si irradia sul fianco dx,eseguita colonscopia,eco addome superiore,tutto negativo.trovata in seguito anterolistesi di 1 grado.diarrea ogni tanto,dolore sordo che aumenta premendo con le dita sull addome.aspetto sue notizie,ringrazio anticipatamente.
Egr. Sig. Giuseppe, i dati forniti sono insufficenti per una diagnosi ed una adeguata terapia, per le quali è anche necessaria una visita medica. Questa può essere fatta dal suo Medico Curante, che le può richiedere altri accertamenti appropriati. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Cisti vie biliari
11 Gen 09 - Manuela, 27 anni (id: 89835)
  Buongiorno, facendo una risonanza per altri motivi non riferiti a quello che sto per chiederle, mi han riscontrato una ciste alle vie biliari di 4 cm..vorrei sapere in che punto precisamente si trova, quali sintomi da e se esiste, ma credo di si, che cure bisognerebbe fare. Inoltre non so se può aiutarla, circa due mesi fa ho fatto una cura per una colite pseudomembranosa. Ringrazio anticipatamente!
Se è veramente una cisti biliare e non a carico del fegato, deve esser approfondita con una colangio RM o colangiografia perendoscopica(ERCP).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disturbi gastrici e intestinali
11 Gen 09 - Valentina, 24 anni (id: 89827)
  Gentile Prof.Bortolotti, Sono una ragazza di 24 che fin da bambina soffre di colon irritabile io la definisco colite nervosa e un pò di anni fa mi hanno riscontrato anche gastrite poichè avevo dei forti dolori di stomaco...so benissimo che tale problema è amplificato quando sono particolarmente nervosa poichè sono una persona che somatizza qualsiasi stato emozionale....ultimamente mi hanno consigliato il farmaco dobren anche se leggendo il foglio illustrativo e consultando internet, mi fa un pò paura lei cosa potrebbe consigliarmi..la ringrazio per la sua disponibilità aspetto una sua risposta buona giornata.
Gentile Sig.na Valentina, occorre effettuare esami per chiarire meglio l’origine dei disturbi gastrici e intestinali prima di stabilire la terapia. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Reazioni vasomotorie
10 Gen 09 - CRISTINA, 38 anni (id: 89815)
  GENT.DOTT.NEL 7/07 MI HANNO OPERATO AL POLSO DS PER LA ROTTURA DEL LEGAMENTO TRIANGOLARE MI HANNO FATTO LANESTESIA SOTTO LASCELLA E DA LI E INCOMINCIATO IL MIO CALVARIO DOLORI FORTISSIMI AL BRACCIO ALLASCELLA AL COLLO ALLORECCHIO ALLOCCHIO (TUTTA LA PARTE DS)CON RONZII PERDITE DI EQUILIBRIO UN CALDO INSOPPORTABILE IN TUTTA LA PARTE DESTRA E VOMITO DI LIQUIDO SIA DALLA BOCCA CHE DAL NASO NON LE DICO I MEDICI VISTI E LE CURE FATTE, PER IL VOMITO DOPO UNA GASTROSCOPIA RISULTATO CARDIAS BEANTE E NIENTE ALTRO HO PRESO LEVOPRAID LANSOPRAZOLO GAVISCON E ALTRI SEI FARMACI CHE NON RICORCO PURTROPPO TUTTI CON FORTI REAZIONE AUMENTO DEL VOMITO SENSAZIONE DI SVENIMENTO TACCHICARDIA E PROLATTINA ALLE STE... continua >>
LLE PER IL DOLORE ALLA PARTE DESTRA FATTO TAC RISONANZA VISITE DAL NEUROLOGO TUTTO OK ADESSO E DA 1/08 CHE NON PRENDO PIU FARMACI IL DOLORE ALLA PARTE DS E ANDATO VIA DA SOLO IL VOMITO E SPARITO DA GIUGNO IL PROBLEMA CHE NON FUNZIONANDO I FARMACI IL MIO MEDICO MI HA TOLTO UN SACCO DI CIBI E QUINDI E DA GENNAIO CHE MANGIO SOLO PASTA IN BIANCO CARNE IN ACQUA E BANANE E DA UN MESE CHE STO PROVANDO A RIMANGIARE LE COSE DI PRIMA MA OGNI VOLTA CHE MANGIO QUALCOSA MI VIENE UNA FORMA DI ROSSORE SUL VISO E UN FORTE CALDO ALLA FACCIA E DEI FORTISSIMI DOLORI AL FIANCO DS MI SI GONFIANO LE GHIANDOLE SALIVARI E ANCHE LO STOMACO HO FATTO ANCHE LE PROVE ALLARGICHE E IL RISULTATO E STATO TUTTO NEGATIVO IO NON CAPISCO PERCHE MI VIENE LEI MI PUO SPIEGARE IL PERCHE GRAZIE CRISTINA DA FERRARA
Esiste anche un’allergia senza positività delle prove allergiche, così come talvolta si liberano delle sostanze dal tubo digerente come la serotonina e sostanze simili (che spesso danno anche diarrea). Faccia anche per questo il dosaggio dell’acido 5-idrossiindolacetico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
10 Gen 09 - Alfio, 42 anni (id: 89808)
  Sti.mo professore,volevo un Suo consiglio perchè ho fatto una gastroscopia a fine giugno e mi hanno prescritto Nexium 40 per due mesi. Alla sospensione,dopo una settimana sono ricomimciati i bruciori e mi hanno dato Nexium 20 continuativamente:sono preoccupato perchè durante la gastro non mi hanno fatto una biopsia. Referto gastro"Esofago regolare per calibro;al terzo medio inferiore presenza di ulcere lineari,a partenza cardiale,superiori ai 5 mm,non confluenti,su pliche diverse compatibile con esofagite di grado B. Ernia iatale da scivolamento di discreta entità. Stomaco normoconformato,animato da peristalsi valida, con pliche ben appianabili all’insufflazione,Mucosa gastrica di aspetto ov... continua >>
unque normale.Piloro regolare ben valicabile.Bulbo e seconda porzione del duodeno sono indenni da lesioni." Quali consigli mi dà, devo rifare la gastro,o la ricerca dell’HP e per la terapia? Anticipatamente La ringrazio e le porgo i migliori auguri di buon anno.
Lei ha una evidente esofagite, che deve essere curata con i consigli che le allego anche per lungo tempo. In quanto all’Helicobacter se c’è lo vedono all’esame istologico, che peraltro non dovrebbe mostrare proprio nulla di strano.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ragade anale
10 Gen 09 - assunta, 62 anni (id: 89807)
  Gent.Dott.Dal Monte sono stata operata da un chirurgo, di ragade anale,i miei sintomi erano di dolore quando evacuavo, perdita di sangue e dolore addominale quadrante sx; mi hanno fatto eseguire una colonscopia con diagnosi di sigmoidite cronica; il chirurgo mi ha fatto diagnosi di ragade anale più poliposi, cosa che non compariva nella colonscopia. Operata da circa sei mesi, è iniziato il mio calvario, con bruciore e dolore fortissimo all’evacuazione. Mi sorge spontaneo il dubbio di aver ricevuto un intervento inutile, sebbene il chirurgo continui a dirmi che l’intervento è riuscito. Grazie mille.
Probabilmente è bene che chiarisca cosa ha veramente nella sua parte ano-retto-sigmoidea, poichè mi pare che vi siano diagnosi contrastanti tra gli endoscopisti ed il chirurgo facendo una nuova endoscopia limitata a questa parte. Può provare comunque la pomata che le suggerisco: rectogesic.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Cefalea e colecisti
10 Gen 09 - FloraBruno, 56 anni (id: 89806)
  Soffro da sempre di cefalea vasomotoria. Ogni tanto, però, sento un dolorino alla colecisti e poi mi viene un mal di testa nella parte centrale interna della testa, che aumenta se mi abbasso o se parlo. Soffro anche di nervi, per cui prendo 4 mg di Tavor al giorno. Ho fatto ecografie al fegato e, molti anni fa anche radiografie alla colecisti, ma non risulta niente. Il medico ha detto che si tratta di rallentato svuotamento della bile causato dai nervi, per i quali la stessa si contrae e non riesce a svuotarsi bene ed i sali biliari entrano in circolo. Dopo alcune flebo disintossicanti riesco a stare meglio. Vorrei sapere cosa devo fare perchè non ce la faccio proprio più. Distinti saluti. ... continua >>
Flora M. Bruno.
La colecisti nei suoi disturbi non c’entra per nulla( quelle della bile , sali biliari, etc sono vecchie teorie superate). Talvolta le cefalee influiscono sulla digestione in generale provocando un ralentato svuotamento dello stomaco. Forse al posto del tavor potrebbe prendere un antidepressivo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 9053 a 9068 di 28351