Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
MRGE ed eruttazioni
10 Nov 09 - giulia, 19 anni (id: 101272)
  salve dottore,sono la ragazza che le ha mandato il referto della ph metria(ID 101035).La dottoressa che me lo ha fatto mi ha però detto che non ho niente (anche perchè mi ha fatto una manometria esofagea che è risultata normle)lunica cosa che ha registrato è che ho questi reflussi dovuti non tanto da incontinenza cardiale o iperacidità(perchè mi ha detto che non ho reflussi patologici)ma per il fatto che io inghiotto molta aria e la espello con eruttazioni continue(sono anche 30 al gg se non più)che facendo aprire il cardias fa risalire il gas misto acido e mi ha detto di andare solo da un foniatra per riabiruarmi a deglutire e non prendere niente di farmaci.Cosa ne pensa?può essere giusta c... continua >>
ome diagnosi oppure ho proprio reflusso indipendente dalle eruttazioni?la ringrazio infinitamente per la sua disponibilità.
Gentile Sig.na Giulia, non ho trovato il referto della pH-metriala presenza di reflussi anche non patologici e di sintomi consiglia un trattamento con inibitori di pompa protonica oltre alla dieta che le allego e spariranno anche le eruttazioni. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti


Biopsia
10 Nov 09 - Alessandro, 25 anni (id: 101265)
  Buongiorno. In seguito ad una gastroscopia e ad un relativo esame bioptico rivuto il seguente referto: Il tessuto bioptico è caratterizzato da infiltrazione della tonaca propria di elemeni flogistici (in prevalenza linfociti e plasmacellule). Nel tessuto bioptico in esame, le villosità appaiono poco sotto la norma, risultando zonalmente ipotrofiche. Si rileva anche focale trasformazione mucosecretoria del rivestimento eiteliale delle villosità. Diagnosi: Nel tessuto bioptico si riscontrano fenomeni flogistici di tipo linfoplasmacellulare, zonale ipotrofia della villosità e focale trasformazione pseudocolica della mcosa: opportuna rivalutazione del caso dopo terapia. Controllo endoscopico a 3... continua >>
mesi. Gentilissimo dottore, la mia domanda è questa: mi può tradurre in parole povere questa diagonosi? Che terapia è opportuno fare? Avevo fatto questa gastroscopia per capire se ero celiaco, mi puo illuminare? Grazie infinite.
Mi parla di gastroscopia ma la biopsia mi sembra sia stata fatta al duodeno o al digiuno, non allo stomaco. In questo caso potrebbe trattarsi di celiachia o intolleranza al glutine.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Biopsia
9 Nov 09 - Rosaria, 66 anni (id: 101259)
  Le invio il referto dell’esame istologico che lei mi ha chiesto nella richiesta precedente(ID 101178: Losanga di mucosa delle dimensioni di 1x0.5 cm con erosione dell’epitelio ed intenso infiltrato linfoplasmacellulare nella lamina propria ove sono riconoscibili alcuni noduli linfatici con centro germinativo. In un’area di atrofia epiteliale è presente una moderata displasia. Grazie Rosaria
Gentile Sig.ra Rosaria, la presenza di displasia impone controlli a breve scadenza. Contatti lo stomatologo. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Vaccinazione
9 Nov 09 - Melissa, 21 anni (id: 101256)
  Carissimo Dottore, da anni soffro di reflusso gastroesofageo, cisti alla tiroide, calcoli alla colecisti e mal di gola perenne dovuto un pò al classico arrossamento e un pò al reflusso (almeno credo). Ora però vorrei sapere cosa fare riguardo il vaccino per linfluenza suina?Faccio parte della categorie a rischio?Farlo o meno?Grazie
Non fa parte delle persone a rischio per le malattie ma solo per il fatto che il vaccino devono farlo sopratutto i giovani e quindi lo faccia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eradicazione Helicobacter
9 Nov 09 - matteo81, 28 anni (id: 101254)
  salve dottore,il mio problema esorto nel mese di agosto 09,con una indigestione,nel mese di settembre ho fatto la gastroscopia,dove mi hanno diagnosticato ESOFAGITE DA REFLUSSO,INCONTINENZA DEL CARDIAS,GASTRITE EROSIVA,LHELICOBACTER PYLORI,sto gacendo la cura con LUCEN DA 40mg,PERIDON 10 g,GAVISCON,per il batterio prendo due antibiotici che sono VECLAM 500mg.VELAMOX 1g,per una settimana che va dal 09/11 al 13/11/2009,a dicembre devo effettuare un altra gastroscopia,peroa volte mi sento un po confuso,dopo mangiato mi sento lo stomaco come se avessi di nuovo fame,mi brontola,faciio un alimentozione corretta,questi disturbi da cosa dipentono,in attesa di una vostra risp.distinti saluti
Secondo me bastava la cura per eradicare l’Helicobacter senza uulteriori gastro protettori, etc. Cura che può dare, soprattutto per l’effetto degli antibiotici, i disturbi che mi accenna. Alla sospensione dopo un pò passano.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore al fianco
9 Nov 09 - angelo, 45 anni (id: 101242)
  Da circa trè giorni avverto un dolorino al fianco sinistro inferiore. Ho sempre lincubo che possa trattarsi di qualcosa di grave...La mia domanda , in attinenza a questo è la seguente: Il tumore al colon dà sintomi e se si, quali possono essere. Questo leggero indolenzimento costante può essere un sintomo? Ho fatto lultima colonscopia 5 anni fà (neg.).Con saluti. Angelo 45 anni
Egr. Sig. Angelo, i dati forniti sono insufficenti per una diagnosi ed una adeguata terapia, per le quali è anche necessaria una visita medica. Questa può essere fatta dal suo Medico Curante, che le può richiedere gli accertamenti appropriati. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Epatite A
9 Nov 09 - Gianluca, 37 anni (id: 101234)
  Salve! Ho avuto l’epatite A e le scrivo perché le transaminasi sono salite di molto rispetto al 12 settembre 2009, data in cui sono stato dimesso dall’ospedale.Adesso la GPT è 350 mentre il 12 settembre era 143.Gamma gt e fosfatasi alcalina si sono normalizzate mentre la bilirubina è 1,5. L’infettivologo dell’ospedale mi ha consigliato di rifare i markers (che avevo già fatto due mesi fa quando sono stato ricoverato) e mi ha prescritto 1 flebo al giorno di TAD 600 ( per 10 giorni) e 2 compresse al giorno di EPACLIN ( per 40 giorni). Nel frattempo ho fatto i markers e sono stati confermati i risultati di due mesi fa, nel senso che ho soltanto l’epatite A. Riguardo all’epatite B, risultano ... continua >>
presenti gli anti HBS perché anni fa ho fatto il vaccino. L’epatite C risulta assente. Quindi spero che sia escluso il pericolo di una coinfezione. Ho iniziato ad assumere EPACLIN e ho provato a farmi fare le flebo di TAD 600 : l’infermiera che è venuta a casa mia, ha provato mettermi la flebo prima in un braccio e poi nell’altro ma non scendeva neanche una goccia di liquido; l’infermiera mi ha detto che le mie vene si rompono facilmente; secondo Lei posso farmi iniettare TAD 600 per via intramuscolare o devo farlo necessariamente per via endovenosa? Ritiene che io debba fare altri accertamenti? Grazie
Se vuole il mio parere le medicine prescritte non guariscono l’epatite A che ha un corso un pò prolungato ma dovrebbe risolversi da solo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite con metaplasia
9 Nov 09 - Cosmo, 50 anni (id: 101220)
  Gentile Professore, alcuni colleghi della mia scuola si sono rivolti a Lei per dei consigli, mi hanno invitato a fare la stessa cosa ritenendo molto valido il suo aiuto per la risoluzione dei loro problemi di salute. Vorrei pertanto anchio con il suo permesso approfittarne. Da alcuni anni soffro di disturbi gastrici quali bruciori di stomaco, che nella fase acuta si irradiano al colon provocandomi fastidiosi bruciori e produzione di gas intestinale. Con lassunzione di omeprazolo ottengo dei benefici in quanto i fastidi si attenuano anche se non del tutto. Ho effettuato 2 gastroscopie lultima nel 10.02.09 con la seguente diagnosi :Gastrite cronica atrofica di grado lieve con focale meta... continua >>
plasia intestinale , in fase quiescente. Ricerca H. pylori negativa. Ernia iatale , sospetta ulcera gastrica pregressa. Di recente mi sono sottoposto a ecografia addominale. Tutto nella norma tranne un calcolo alla coliciste di circa 2 cm. Non sapevo di avere questo calcolo poiché per fortuna non ho mai avuto coliche. Potrebbe essere questo la causa dei miei disturbi? La ringrazio molto anticipatamente.
Egr. Sig. Cosmo, i suoi disturbi sono riferibili alla gastrite e forse anche ad una malattia da reflusso che potrebbe essere anche mista (acido + bile) e non ai calcoli. Le consiglio una pH-impedenziometria, poi IPP e procinetici. Controlli la metaplasia ogni 2 anni. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

postumi di intervento per emoroidi
9 Nov 09 - Franco, 42 anni (id: 101215)
  Sono stato operato di emorroidi con metodo Longo nel 2005, ma ho continuato ad avere problemi legati a sanguinamento alla defecazione e dolore. Nel 2008 ho subito un nuovo intervento per lasportazione di un polipo anale, due clips metalliche, un nodulo emorroidario trombizzato e la bruciatura di una ragade posteriore. Dopo una breve fase di miglioramento, sono ripresi i miei problemi legati ad un difficoltà di coordinamento dellevacuazione e dolore successivo. Nel frattempo si è accentuato il mio colon irritabile con evacuazioni diarroiche anche due volte al giorno e emissione di muco. Lultima proctoscopia ha evidenziato un polipo sul margine retto-anale e due ragadi anteriore e posteriore... continua >>
, nonché ulteriori due clips metalliche residue della Longo. Il chirurgo che ha effettuato laccertamento parla di proctite da Longo e mi prospetta un nuovo intervento per asportare polipo e clips e pulire le ragadi. Ritiene però necessario curare preventivamente il colon irritabile perchè altrimenti si potrebbere avere problemi nella chiusura delle ferite chirurgiche. A tale proposito, oltre alla dieta mi ha dato Somacol, Idracol e Cadimint, ma io non provo molto giovamento da questa cura. Vorrei chiedere se è corretta una diagnosi di colon irritabile senza eseguire accertamenti più approfonditi quali una colonscopia? Inoltre, potrebbe essere utile lutilizzo di probiotici da associare alla cura indicata? Grazie per leventuale risposta.
E’ possibile che l’interveto che si fa con una suturatrice meccanica abbia portato alla stenosi cicatriziale. Non so se sara sufficiente una terapia con dilatatori. Non è detto che si debba reintervenire per togliere i metallici e le cicatrici secondarie secondo il giusto parere del suo attuale proctologo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea da antibiotici
9 Nov 09 - Mauro, 28 anni (id: 101213)
  Salve Dott. Bortolotti la contatto per un problema che ho da tempo ormai senza alcun beneficio, precisamente dal mese di luglio 2009 a seguito a delle coliche reno-uretrali e infezioni alle vie urinarie e terapie antibiotiche, ho incominciato ad accusare ogni 3/4 giorni dolori all’addome lato sinistro accompagnato da diarrea, il mio medico di base mi ha prescritto dei fermenti lattici tipo prolife pensando all’alterazione della flora batterica intestinale dovuta all’assunzione di antibiotici, fatta la terapia per 10 giorni ma niente i dolori si ripresentano come prima però senza diarrea e tutto questo fino ad oggi il mio medico dice che la diagnosi senza avermi fatto fare degli esami certi, ... continua >>
e dice che e una colonpatia. vorrei chiederle quali esami dovrei fare per accertare la diagnosi del medico di base? ed eventuali terapie da intraprendere per questo disturbo? la ringrazio in anticipo le auguro un buon lavoro Mauro
Egr. Sig. Mauro, faccia una coprocultura ed eventualmente una colonscopia o clisma opaco. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gastrite erosiva antrale
9 Nov 09 - luciano, 57 anni (id: 101210)
  buongiorno.Dalla gastroscopia effetuata risulta:Esofago regolare,duodeno nella norma,stomaco,plicatura normale,mucosa antrale iperemica con alcune erosioni,nulla al fondus piloro regolare,Assumo da molto tempo cardioaspirina.come mi devo comportare?Devo seguire diete specifiche? Grazie
potrebbe dipendere dall’aspirina, ma valuti anche altre possibilità seguendo i consigli che le allego.
Digestione_e_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Meteorismo
9 Nov 09 - Beatrice, 28 anni (id: 101208)
  Da anni soffro di meteorismo, negli ultimi tempi la cosa è sempre più fastidiosa, imbarazzante, dolorosa e duratura, quasi perenne. Vorrei sapere se potrebbe essere spia di un problema e a quale specialista sarebbe meglio mi rivolgessi. Grazie
Gentile Sig.ra Beatrice, non posso darle una semplice risposta perchè le cause del gonfiore addominale sono molteplici e vanno indagate una per una sulla base di una accurata visita e valutazione degli esami già fatti. Eventualmente mi faccia sapere al n. 051-307901 per vedere cosa si può fare per risolvere il problema. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Malassorbimento Fe
8 Nov 09 - Dani, 30 anni (id: 101190)
  Gli Antiacidi tipo sodio bicarbonato, citrato, sali di magnesio o alluminio quanto interferiscono sull assorbimento del Ferro alimentare o di altri minerali? Gli Antisecretori tipo Anti-H2, I.P.P. incidono meno o di più rispetto agli antiacidi locali? Avendomi diagnosticato una Ipofosfatemia il medico mi ha sconsgliato quelli contenete Alluminio Idrossido, ma soffrendo di Reflusso qualcosa devo prendere sempre. _ GRAZIE!
Egr. Sig. Dani, la riduzione dell’acidità gastrica può ridurre l’assorbimento del ferro, ma quale è il suo problema clinico oltre al reflusso? Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE ed asma
8 Nov 09 - lucio, 27 anni (id: 101188)
  salve prof e quasi un anno che soffro di una tosse secca con dolore al petto e respiro affannoso con sensazione di soffocamento.. nel 1999 ho sofferto di allergia a gli acari con asma bronchiale curata per parecchi anni con il vaccino, mi reco speso al peneumologo per il controllo della spirometria e risulta tutto bene, un paio di mesi fa non riuscivo piu a respirare con crisi forti, allora sono stato ricoverato per cinque giorni e mi hanno riscontrato crisi di asna con bronchite causata dal reflusso gastroesofageo, allora subito mi hanno fatto una gastroscopia con risultato di una piccola ernia ietale e di notevole reflusso,sto prendendo lucen 40mg da due mesi e motilium prima di colazione... continua >>
pranzo e cena, e gaviscon sciroppo dopo i pasti , questa cura mi stata data da seguire per almeno tre mesi e poi passare al lucen 20mg,, i sintomi stavano migliorando ma mi sono ritornati da capo che devo fare? la mattina siccome mi alzo presto assumo lucen e motilium insieme e poi aspetto 20minuti per fare colazione, si possono prendere conemporaniamente? perche prima prendevo solo lucen la mattina e mi sentivo un po meglio..grazie
Intanto chiarirei se le è ritornata anche l’asma. Quindi per il reflusso le posso consigliarei soltanto ciò che vedrà nell’allegato. Non mi risulta che vi sia contrasto tra l’uso di un IPP e il domperidone. Comunque può provare a sospendere il secondo.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ipertensione e disturbi dispeptici
8 Nov 09 - ovidiu, 38 anni (id: 101185)
  ho un forte dolore nella parte destra inferire vicino al ombelico ho fatto una ecografia adominale completa ,non risulta niente esami di sangue niente tac niente ed mi dicono di stare tranquillo(ma si puo?) cosa possa esereo che esami devo fare ancora perche il mio medico di base non riesce a capire sono stato pure ricoverato eppure niente(strano ma vero)ed da um mese e mezzo dopo che sono uscito dalospedale ho nausea senza vomito pressione alta 160 /120 dolore anche nella parte superiore deladdome forti vertgini certo che ho fatto altri esami 5 volte in pronto soccorso sempre in malattia prendo lansoprazolo,e norvasc per la pressione mangio quasi niente che la nausea non mi lascia in pace ,... continua >>
i vertigini mi esauriscono ed o preso vertiserc e ninnte esami al otorino ,niente ho preso plasil ,niente il medico di base mi da malattia per stare a casa e BASTApero non posso andare avanti cosi sono dimagrito 15 kili in 2 mesi .Hofatto esami della tiroidi niente tutto mi risulta che sono a posto peroooomi sento malissimo sempre in letto mi hanno datto anche ansiolin cipralex ,lorazepam pensando che forse e lo stres ma mi sentivo male lo stesso cosa devo fare mi aiuti perche non ce la faccio piu!aspetto la sua risposta che magari mi aiutera a fare lesame giusto per avere una vita normale grazie ...
Penso che sia opportuno si faccia studiare in un centro per l’ipertensione o in una buona cardiologia. La sua pressino potrebbe dipendere da fattori ormonali in relazione a ipersecrezione di adrenalina o simili dai surreni o anche qualche problema cerebrale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 6186 a 6201 di 27873