Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Gonfiore postprandiale
23 Gen 10 - silvia, 31 anni (id: 103414)
  Dopo cura antibiotica ho avuto forti dolori addominali che interessavano il colon ora sono molto migliorati ma non scomparsi ho fatto colonscopia esame delle feci ecografia addominale test celiachia tutto negativo mi hanno diagnosticato colon irritabile sto assumendo levopraid 25 mg e mylicon gas dopo i pasti .Il problema è il forte gonfiore addominale dopo i pasti qualunque cosa mangi mi si gonfia la pancia e dopo circa un ora dal pasto espello molta aria che mi crea molto imbarazzo.Soffro a periodi di stitichezza ma non ho mai avuto dissenteria .Sono una ragazza ansiosa da sempre e il medico mi ha detto che anche questo influisce sul colon.La prego mi aiuti a capire come risolvere questi p... continua >>
roblemi che da quando ci sono non mi fanno piu vivere serena.
Gentile Sig.ra Silvia, le cause del gonfiore postprandiale sono numerose e vanno individuate con appropriati esami da stabilire in base ad una visita. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Alvo irregolare
23 Gen 10 - DOMENICO, 43 anni (id: 103413)
  HO IN PRECEDENZA ESATTAMENTE AD APRILE 2009 (id: 93623) AVUTO MODO DI CONTATTARLA PER UN SOSPETTO A SUO DIRE DISMICROBISMO INTESTINALE PER VIOLENTI E PERSISTENTI ( ANCHE TUTTO IL GIORNO ) VIBRAZIONI E CONTRAZIONI IN TUTTO L ’ INTESTINO CON DIARREA E STIPSI SENZA DOLORI A DISTANZA DI 8 MESI LE CONTRAZIONI SONO QUASI SPARITE MA NON HO RITROVATO LA REGOLARITA’ DI UN TEMPO LE FECI SONO POCHE A VOLTE NON COMPLETAMENTE FORMATE MENTRE PRIMA ERANO REGOLARI E ABBONDANTI HO FATTO MOLTI ESAMI LA CALPROCTINA FECALE RISULTAVA ESSERE AD UN VALORE DI 500 RIPETUTA A DISTANZA DI MESI E SCESA A 400 HO FATTO UN COLONRETTOSCOPIA TUTTO NELLA NORMA VORREI SAPERE ALTRI ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI E IL SUO PARERE AT... continua >>
TUALMENTE PRENDO IL FLAGYL GRAZIE ANTICIPATAMENTE
Intanto potrebbe fare o far saper come sono gli indici infiammatori generali come di seguito >>>> per Malattie infiammatorie intestinali (Rettocolite ulcerosa, m.di Crohn) oIndici Infiammatori: Emogramma con piastrine -VES - TAS - Protidemia totale e protidogramma - Fibrinogeno - Alfa- 1- glicoproteina o Proteina C – ANCA + Sideremia-Ferritina Quindi se sono patologici potrebbe fare un a rxgrafia clisma del tenue. E’ possibile che sia divenuto intollerante al lattosio per un pò eviti i latticini.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Virus epatite B
23 Gen 10 - massimo, 60 anni (id: 103410)
  soffro di epatite cronica di tipo B da circa 30anni le mie condizioni generali di salute sono ancora per il momento buone tanto che pratico podismo a livello agonistico,nei miei markers sono positivi lantigene AU;lanticorpo E e lanticorpo CORE; le transaminasi salvo in 2 occasioni quando hanno superato i500 hanno sempre fluttuato fra la norma e le 100 unità circa,ma nelle ultime eco sarebbero comparsi i primi segni di cirrosi. Ho letto di un nuovo antivirale lENTECAVIR che sostituirebbe la lamivudina con maggiore efficacia, con minori controindicazioni e con la possibilità di interrompere il trattamento dopo la scomparsa del virus come sembra che avvenga nel 95% dei casi.Le chiedo se tutto ... continua >>
questo è vero e se nel mio caso si puo tentare di iniziare una terapia con questo nuovo antivirale. Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti
Effettivamnte i nuovi antivirali antivirus B sono più effeicaci della lamivudina, uno di questi è quello che mi cita pu senz’altro prenderlo rifacendo il controllo dell’HBV-DNA prima.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Meteorismo
22 Gen 10 - Sara, 29 anni (id: 103404)
  Salve, da diverso tempo soffro di meteorismo persistente dopo aver mangiato. Sono un pò stitica. Un anno fa ho effettuato una colonscopia perchè mi era comparsa diarrea continua con forti dolori alladdome, ma non è risultato nulla che non andasse bene Al momento non ho nessun dolore a livello addominale. Vorrei sapere cosa fare visto che il mio medico di base naviga un pò in alto mare... Grazie
Gentile Sig.ra Sara, le cause di meteorismo sono molteplici e vanno individuate con appropriati esami stabiliti in base ad una visita. Eventualmente mi chiami al n. 051-307901 per vedere cosa si può fare per risolvere il problema. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colonscopia
22 Gen 10 - Sara, 29 anni (id: 103403)
  Salve, da diverso tempo soffro di meteorismo persistente dopo aver mangiato. Sono un pò stitica. Un anno fa ho effettuato una colonscopia perchè mi era comparsa diarrea continua con forti dolori alladdome, ma non è risultato nulla che non andasse bene Al momento non ho nessun dolore a livello addominale. Vorrei sapere cosa fare visto che il mio medico di base naviga un pò in alto mare... Grazie
Non ho capito cosa quali disturbi abbia oggi. Leggendo la colonscopia avrà almeno capito cosa hanno riscontrato, che mi par di capire, nulla. Comunque faccia anche gli esami per l’intolleranza al glutine.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia acalasia
22 Gen 10 - Adriana, 92 anni (id: 103399)
  Mia madre di 92 anni è affetta da acalassia idiopatica. Malattia scoperta recentemente perchè aveva difficoltà ad alimentarsi. Ha effettuato sia la gastroscopia (dove non è stato rilevato tumore) che la manometria. Le è stato consigliata una alimentazione semiliquida che ha seguito per un mese. Ora, però, beve solo liquidi, anzi solo il latte; è notevolmente dimagrita e debole. La settimana scorsa ha ripetuto la gastroscopia che ha evidenziato "il cardias in atteggiamento di chiusura" pur essendo lo strumento passato liberamente. Cosa si può fare? Hanno parlato, nel caso di ulteriore peggioramento, di intervento botulinico. La terapia che le è stata prescritta è la seguente: - PARIET 20 ... continua >>
(1cp la mattina) - NIFEDICOR (3 gocce dieci minuti prima dei pasti) - MOLAXOLE (1 bustina sciolta la sera) Grazie molte per quanto potrà suggerirmi
Gentile Sig.ra Adriana, il nifedicor va dato ad una dose superiore(10-15 gocce 30 min prima dei pasti) compatibilmente con le condizioni cardiovascolari. Può provare con il botulino. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Neoplasia del colon
22 Gen 10 - monia, 46 anni (id: 103398)
  mia suocera di anni 79 si e operata di emicolectomia destra per adenocarcinoma della flessura epatica del colon. lesame istologico cita testualmente: adenocarcinoma con aree mucinose infiltrante la tonaca muscolare proria per meno della meta del suo spessore, presenza anche di adenoma tubolare ncon displasia di basso grado; 22 linfonodi reattivi. vorrei sapere cosa significa, grazie e buonasera.
Significa che il tumore che il tumore si è diffuso ai muscoli del colon ma non ha passato, almeno in quel punto, la mucosa.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea con sangue
22 Gen 10 - vanessa, 25 anni (id: 103393)
  Gentilissimo Dottore, lunedì ho mangiato fuori casa un minestrone (in Italia), subito dopo il quale ho sentito pensantezza di stomaco e nausea.La sera dolori articolari e sicuramente avevo qualche linea di febbre; verso le 2 di mattina nausea e vomito il minestrone. Il giorno dopo continuo a stare un pò male (dolori articolari e diarrea con 4 scariche)ma non ci faccio caso fino alla sera quando misuro la febbre (37,2) e ho forti mal di stomaco. Mercoledì quindi chiamo il mio medico (non viviamo nella stessa città), gli descrivo i sintomi e mi dà: Rifacol compresse 200 (1/ogni 8h) e Colifagina (2v/g). Giovedì sembra andare decisamente meglio, ho solo un pò di diarrea, anche se noto in un so... continua >>
lo episodio di scarica nel pomeriggio (circa 1h dopo il Rifacol)sangue rosso e poi rosato (sia sulla carta igienica che nelle feci) e muco.Veniamo a venerdì, cioè oggi, sto decisamente peggio di ieri (sono le 17 e ho avuto circa 8 scariche):consistenza molle e acquosa,impellente e non controllabile con sensazione di fastidio alla pancia e ancora sangue e muco nelle feci soloin un episodio,dopo circa 1h dal Rifacol. Dopo questo episodio, non cè più sangue nelle feci. Mi devo preoccupare secondo lei?A cosa può essere dovuto il sangue? Normalmente gli antibiotici mi danno nausea, ma non questa volta, può essere che sia Rifacol ad aumentare la diarrea? Grazie anticipatamente, vanessa
Gentile Sig.na Vanessa, faccia subito una visita gastroenterologica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Eradicazione H.P.
22 Gen 10 - Resy, 38 anni (id: 103388)
  Gentile Dottore, ho conseguito due volte la cura per leradicazione del HP, prendendo amoxicillina (1 gr 2volte/die in entrambi i casi) e claritromicina (500 mg 2 volte die) sostituita nella seconda cura dalla levofloxacina, entrambe le due cure durate per 10 giorni. Però anche lultimo Urea Breath Test, fatto dopo la seconda cura, è risultato ancora positivo. Esiste qualche altra cura di eradicazione, visto che in passato (1-2 anni fa) ho fatto lungo uso anche di altri antibiotici come metronidazolo e tinidazolo per debellare la giardia lamblia?Grata per una sua risposta, cordiali saluti. Resy
Nomn ho capito se ha usato da solo la levofloxacina che in genere si associa ad una tetraciclina ed al denol il tutto per 10 gg. oltre l’antiacido x 30 gg
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Esofagite recidiva
22 Gen 10 - g.carlo, 37 anni (id: 103386)
  ill.mo professore, soffro di esofagite da reflusso da circa 15anni, diagnosticata e poi confermata da diverse gastroscopie. negli ultimi 10 giorni sono ricomparsi in maniera molto forte i classici sintomi (sopratutto dolore nella deglutizione) ho iniziato a prendere lansox da 30 la mattina e gaviscon dopo i pasti ma al momento cono scarsi risulati. la terapia e il dosaggio sono giusti o devo cambiare qualcosa? grazie. cordiali saluti.
Egr. Sig. G.Carlo, l’orientamento attuale è quello di una terapia di mantenimento, dopo la terapia d’attacco con 30+30 mg, utilizzando la dose minima sufficente a prevenire i sintomi, dopo 12 mesi l’USL richiede una conferma clinica per potere continuare gratuitamente(nota 48). Eradicare l’HP se presente. Controlli annuali. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Probabile reflusso biliare
22 Gen 10 - barbara, 30 anni (id: 103384)
  gentile professore, sono una donna di 30 anni. a seguito di una colecistectomia (ormai 3 anni fa)ho sofferto di difficoltà digestive e gastriti che mi hanno limitato nel mangiare e così ho perso molto peso. ora vorrei ingrassare ma rimango inappetente e il mio stomaco subito si sazia. mi è stata consigliata la pappa reale da prendere a digiuno la mattina, cosa ne pensa? e soprattutto ci sono controindicazioni per me che soffro di gastrite e stipsi? la ringrazio moltissimo per lattenzione.
E’ possibile che abbia un reflusso biliare che è una la situazione che dipende da un movimento antiperistaltico del duodeno: la bile invece di essere spinta verso intestino, dove adempie alla sua azione, passa parzialmente anche nello stomaco, dove a causa dei sali biliari produce irritazione della mucosa ed i disturbi conseguenti. Talvolta refluisce anche in esofago. Si riscontra spesso dopo intervento alle vie biliari ma anche indipendentemente. La terapia non è ben codificata e si basa sull’uso di antiacidi a base di sali di aluminio come l’aluminio ossido idrato od il magaldrato che bloccano in parte i sali biliari o farmaci gastroenetreocinetici che dovrebbero normalizzare la peristalsi.Anche il cibo la blocca ovviamente seguendo il principo del poco e spesso. Con saluti
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Inappetenza
22 Gen 10 - barbara, 30 anni (id: 103383)
  gentile professore, sono una donna di 30 anni. a seguito di una colecistectomia (ormai 3 anni fa)ho sofferto di difficoltà digestive e gastriti che mi hanno limitato nel mangiare e così ho perso molto peso. ora vorrei ingrassare ma rimango inappetente e il mio stomaco subito si sazia. mi è stata consigliata la pappa reale da prendere a digiuno la mattina, cosa ne pensa? e soprattutto ci sono controindicazioni per me che soffro di gastrite e stipsi? la ringrazio moltissimo per lattenzione.
Gentile Sig.ra Barbara è difficile capire, senza una visita nè controllo degli esami, quale può essere la causa dell’inappetenza. La pappa reale non è la soluzione. Eventualmente mi chiami al n. 051-307901 per stabilire cosa si può fare per risolvere il problema. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Mal di stomaco
22 Gen 10 - Domenico, 40 anni (id: 103378)
  Buon giorno Dà un paio di giorni soffro di mal di stomaco alla parte alta ma non sotto lo sterno, con continui rutti e vado in bagno un paio di volte al giorno con diarrea, durante la notte dormo abbastanza bene nel senso che all inizio mi dà fastidio ma poi passa e dormo tutta la notte. Noto un miglioramento nel mangiare. Ho fatto l esame delle feci e prelivo sangue come da mio medico, in attesa di risposta. Cosa può essere cosa devo fare ?
Egr. Sig. Domenico, mi riscriva dopo la risposta degli esami. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE
22 Gen 10 - giancarlo, 37 anni (id: 103377)
  gentilissimo prof, soffro, da circa 15anni, di esofagite da resflusso diagnosticata con gastro e poi confermata da esai di controllo successivi. nel complesso sta discretamente bene, considerato che prendo medicine solo in caso di effettivo bisogno.negli ultimi 10 giorni i distrurbi (sopratutto dolore alla bocca dello stomaco quando ingoio il cibo) si sono acuiti. sto prendeno (da 6 giorni) lansox da 30 la mattina e gaviscon dopo i pasti ma i sintoni nn sono diminutiti. va bene come terapia? devo aumentare dosaggio o cambiarla? grazie mille.
Provi a seguire i consigli che le allego ed eventualmente rifare od una EGDS o una rxgrafia per valutare il transito esofageo.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Recidiva MRGE
22 Gen 10 - Domenico, 24 anni (id: 103376)
  Egregio professore, le scrivo nuovamente per problemi legati al RGE. Lultima gastroscopia(un anno fa)ha dato risultati rincuoranti: esofago normale e leggera iperemia dello stomaco. La situazione gastrica (ormai sono due anni e mezzo forse che prendo inibitori) era migliorata molto, non avevo mai avuto episodi di soffocamento nè di tosse nè di bruciore nè di forti dolori allo sterno ecc ecc. E accaduto tutto insieme una settimana fa. Cè da dire che non ho seguito più la dieta, mi sono cullato sulla buona azione dei farmaci e ho mangiato di tutto! Ho passato nottate tremende con tosse da reflusso, sentivo e sento a livello laringo-faringeo come un agglomerato di muchi e catarro che mi spingo... continua >>
no a schiarire la voce troppo spesso e un episodio di fortissimo dolore allo sterno che non mi lasciava respirare. Sicuramente cè un infiammazione allesofago che ho provato a curare aumentando la dose di prazolo (fino a 5 compresse da 20mg al giorno per 5 o 6giorni) riuscendo in qualche modo a bloccare la tosse anche se il disagio a livello laringo-faringeo persiste. Continuo a prendere gaviscon dopo i pasti e domperidone prima. Ho letto su internet dellesistenza di Gastromilk. Ho chiesto a mia madre di acquistarlo per ridurre un poco lutilizzo degli inibitori. Potrei trarre giovamento da questo integratore? So che mi consiglierà una visita gastroenter. ma la sanità in puglia non è delle migliori e passerà un mese prima chio venga visitato da qualcuno. Ho bisogno di consigli.grazie
Egr. Sig. Domenico, lasci perdere il gastromilk e continui con esomeprazolo 40 mg 30’prima di colazione e 40mg 30’ prima di cena e dieta che allego. Se non passa in 7 gg faccia una gastroscopia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti


Da 6186 a 6201 di 28302