Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Antiacidi
9 Mar 10 - Alessandro, 41 anni (id: 104966)
  Buongiorno egregi, un quesito "tecnico": tra Ranitidina e Omeprazolo quale dei due è meno tossico per trattamenti a lungo termine? dopo vari esami è emersa una gastrite erosiva con duodenite che ho curato con Omeprazolo e Pantorc per un anno e mezzo senza ottenere grossi risultati mentre con gli H2 la sintomatologia è leggermente più accettabile. Grazie, cordialità.
Ambedue sono atossici.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Stipsi
8 Mar 10 - gianfranco, 44 anni (id: 104961)
  Mia figlia di 12 anni defeca ogni 3/4 gg presentando delle feci di dimensioni superiori alla norma in lunghezza e calibro, apparentemente senza nussun sintomo; premetto che conduce una vita normalmente attiva per la sua età, pratica danza e ginnastica a scuola. Vorrei sapere se questo pur piccolo disagio di cui lei si vergogna possa invece nascondere qualche serio problema. Vi ringrazio anticipatamente
Potrebbe acere un grosso intestino più grande della norma una specie di megacolon, cosa che si valuta con un clisma opaco.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Tensione al fianco
8 Mar 10 - giuseppecortese, 61 anni (id: 104956)
  gentile dottore premetto che sono un soggetto ansioso .da quando ero giovane ho dei sintomi che si spostano da una parte allaltra.cominciai che mi tirava locchio sx come se qualcuno me lo tirasse da dentro era un sintomo penoso.ne sono quasi uscito oggi si ripresenta di rado.adesso dopo tanto tempo mi sento una forte tensione al fianco superiore sx.soprattutto quando vado a letto addirittura salto dal letto come se soffocassi.la cosa strana è che quando vado a correre la mattina non ho niente mi viene quando penso e lumore diventa negativo.non ho dolore solo tensione.sono uno sregolato mangio ingoiando faccio tutto in fretta.la prego di darmi qualche consiglio.per il resto sono uno sportivo ... continua >>
in piena forma.grazie
Egr. Sig. Giuseppe, i suoi disturbi sono molto generici e presenti in molte malattie. E’ necessaria pertanto una visita dal suo Medico curante, in base alla quale le potrà prescrivere opportuni accertamenti e cure. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Intolleranza a IPP
8 Mar 10 - ania, 26 anni (id: 104949)
  Salve Prof.Bortolotti,sono dieci anni che convivo con gastrite,esofagite da reflusso,in più da quattro anni, mi é stata riscontrata un ernia.Il mio medico curante mi ha consigliato di prendere Axagon da 40 mg due volte al giorno,il problema é questo;lo stomaco mostra, almeno in parte,dei miglioramenti,ma ho purtroppo riscontrato che l’assunzione del suddetto mi provoca un infiammazione alle ghiandole del petto con conseguente forte dolore e difficoltà a respirare. La mia disperata domanda é questa:c’è qualche antiacido che conti(li ho provati tutti aggiungerei,)e che non crei questi fastidiosi effetti collaterali?Altrimenti potrei porre fine alla mia agonia con un intervento?Mi affido a lei... continua >>
..grazie
Gentile Sig.na Ania, per il momento lasci perdere l’intervento. Faccia l’esame della prolattinemia sotto trattamento col farmaco e poi mi faccia sapere. Se vuole mi può contattare al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gastroduodenite
8 Mar 10 - Alessandro, 42 anni (id: 104944)
  Buongiorno signori, a seguito esame endoscopico mi è stata riscontrata una gastrite erosiva con duodenite e richiesto conseguente esame istologico. > Materiale inviato: mucosa di fondo e corpo priva di lesioni attive, mucosa antrale interessata da alcune erosioni coperte da ematina. Si effettuano biopsie per tipizzazione istologica in antroe fondo. > Macroscopica: rilevati 3 frustoli grigio rosei. Sono state allestite sezioni colorate con ematossilina eosina e giemsa. > Giudizio diagnostico: lembi di mucosa gastrica di tipo antrale e fundico edomatosa congesta e con lieve e focale flogosi cronica superficiale. Ricerca HP negativa. Chiedo Vs. cortesi delucidazioni, grazie.
Egr. Sig. Alessandro, lei ha una gastrite erosiva con duodenite. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi gastrici
8 Mar 10 - Enrico, 36 anni (id: 104932)
  Premettendo che la mia digestione è sempre stata molto lenta e che 2-3 anni fa mi avevano diagnosticato incipiente ernia iatale, da circa un mese ho i seguenti fenomeni: ogni tanto, lungo la giornata, sento come una contrazione allaltezza dello stomaco (se metto lì la mano avverto il movimento sottostante, tipo un sobbalzo che talvolta è singolo, talvolta è uno dopo laltro per qualche secondo), come una fascicolazione involontaria (ma non so se sia ciò o se invece è proprio lo stomaco...); appena mangio un po più di poca roba, fatico a digerire e la sera non posso coricarmi prima delle 24.00-1.00, camminando su è giù finché sento che il cibo è passato "in basso", con un rumore come di un lav... continua >>
andino quando si svuota; spesso, soprattutto a stomaco pieno ma non solo, avverto conati di nausea e la testa mi sembra "leggera" (anche se non proprio capogiri); ancora a stomaco pieno, talvolta sento "caldo" o bruciore diffuso nelladdome. Mi pare che le feci siano regolari e che, per il resto, la salute vada bene, anche se da tempo non faccio esami del sangue. Le chiedo gentilmente se mi può dire di cosa potrebbe trattarsi (io penso a una cosa tipo gastrite, ma ovviamente non saprei giudicare) ed eventualmente a quali esami sottoporsi (gastroscopia?). Grazie molte.
Egr. Sig. Enrico, è indicata la gastroscopia. Poi mi faccia sapere. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dolore ipocondrio-fianco di dx
7 Mar 10 - paolo, 39 anni (id: 104928)
  salve ho un dolore alla parte destra dell’ addome appena sotto le costole che mi manda delle fitte non continue ma fastidiose, soprattutto quando sono seduto o devo urinare.colliche renali non me le sembrano perche le ho gia avute ed il dolore era piu sul fianco.se mangio piu regolare mi pare che si senta meno, ma non so se dipende dal fegato o dal colon.sciacciandomi dal fianco verso il centro dell’addome sino all ’ombelico sento una sensazione di fastidio e di gonfiore come se qualcosa fosse infiammato. in concomitanza mi senzo molto stanco anche se in relta non dovrei esserlo, perche’ dormo a sufficienza. e’ circa sei mesi che non faccio analisi del sangue , ma stando alle ultime non avev... continua >>
o alcun problema.ho appetito e vado di corpo regolarmente. spero che non sia nulla di grave e le sarei grato se mi desse dei consigli su come muovermi e cosa fare per capire cosa potrei avere. purtroppo avendo perso mia madre all’eta di 60 anni per un sarcoma all’intestino e avendo operato mio padre per una gastroresezione a causa di un calcinoma ,ogni minimo sintomo e ambito di preoccupazione. ringraziando anticipatamente aspetto la sua risposta.
Dolore ipocondrio dx: sede del fegato/vie biliari/organi confinanti(colon dx flessura epatica). Premesso che il fegato non fa male eccetto in particolari circostanze (neoplasie, brusco ingrandimento ed infiammazione), potrebbe essere come prima ipotesi un dolore a partenza delle vie biliari per calcoli alla colecisti o riformatisi nelle vie biliari residue dopo colecistectomia - per cui inizialmente farei un’ecografia addome superiore -, come potrebbe dipendere da colon irritabile, specie se ha disturbi intestinali, poiché a dx vi è anche una flessura (o ripiegatura/angolazione ) del colon (talvolta per irritazione dolente da destra verso il centro > colon trasverso) e infine, tralasciando un organo interno,più spesso può essere una irritazione dei nervi o radicolite a partenza della colonna dorso-lombare che si distribuiscono, dal di dietro in avanti in quella sede: qualora abbia qualche processo infimmatorio/artrosico o una scoliosi o anche una infiammazione/contrazione dei muscoli o fibromiosite, poichè anche questo può provocare il dolore anteriore all’addome dx superficialmente(detto dolore radicoliticoradici nervose). Se l’eco è normale, faccia una RXgrafia della colonna o chieda una visita specifica al suo medico od a un ortopedico. E... come ultimo esame un eventuale colonscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disturbi gastrici
7 Mar 10 - Greta, 24 anni (id: 104927)
  Egregio Dott. Seguo spesso il sito medicitalia.it, dove ho preso il suo nominativo. E poichè da un po’ di tempo ho problemi di stomaco che però..."vanno e vengono", cioè dopo mangiato ho problemi nella digestione (digerisco più volte anche dopo aver mangiato in modo leggero), mi sembra di sentire un buco allo stomaco (non so se riesco a descrivere bene) e ho un leggero fastidio alla bocca dello stomaco (in mezzo, sotto il seno), rumore (tipo tuoni allo stomaco) prima ancora avevo... nausea al mattino e di sera mi mancava un po’ il respiro (premetto di essere un po’ ansiosa come carattere). Il mio medico curante mi ha dato da prendere Riopan 80 mg/ml (2 bustine al giorn... continua >>
o dopo mangiato). Sono stata bene per due settimane ed oggi mi è ancora tornato il problema. Nel caso non mi passasse il dottore mi ha prescritto una gastroscopia ma io vorrei evitarla avendo 24 anni... ho sentito di un altro esame, "GASTROPANEL"e volevo chiederle cosa ne pensa e se sa dove potrei farlo a Milano. Tante grazie in anticipo!! Greta
Gentile Sig.na Greta, il gastropanel non serve nel suo caso. Purtroppo l’esame più indicato è la gastroscopia. Se proprio vuole evitarla può provare a fare una Xgrafia del tubo digerente. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Polipectomia
7 Mar 10 - giovanna, 65 anni (id: 104918)
  Buonasera dottore. Nel maggio 2005 in sede di colonscopia mi hanno tolto un polipo maligno di 1,2 cm (adenocarcinoma in adenoma nel retto. G1 su 3 infiltrante la sottomucosa fino in stretta prossimità dei margini di resezione), che non aveva per fortuna toccato i linfonodi nè dato metastasi. Ho poi fatto tutto il follow up di controllo, colonscopia ogni 6 mesi, poi ogni anno. Ecografia addome completo, CEA CA-19 ogni anno. Vorrei sapere se adesso, a distanza di 5 anni posso stare tranquilla visto che nulla più si è presentato. Grazie.
Ritengo che abbia fatto un’asportazione totale e quindi stia tranquilla, facendo i suoi controlli colonscopici come indicato dai suoi endoscopisti.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia
7 Mar 10 - Edi, 67 anni (id: 104917)
  Egregio Professore, dal 2002 soffro di gastrite e faccio gastroscopie. Sono in cura con Axagon ma visto che ultimamente ho spesso reflusso la mattina ho fatto una nuova gastroscopia: "Esofago regolare per decordo e calibro, rivestito da mucosa ovunque nella norma. Piccola ernia iatale. Cardias incompetente. Stomaco contenente scarsa quantità di liquido chiaro a digiuno. Peristalsi valida e presente ovunque. La mucosa gastrica ha aspetto intensamente ipotrofico in antro; biopsie in sede. Il piloro è pervio. Il bulbo duodenale e la seconda porzione del duodeno sono indenni da lesioni. Conclusioni diagnostiche: Ernia iatale, Incompetenza cardiale. Antropatia ipotrofica. Il medico ha detto null... continua >>
a di grave ma come mai quasi ogni settimana mi capita di vomitare la mattina appena sveglia? Da 4 anni prendo axagon, forse dovrei cambiare farmaco? Mi sembra di essere anche dimagrita un po’. Grazie per la risposta.
Forse non è solo gastrite e se è ipotrofica non si cura con gli antiacidi. faccia anche un’ecografia addominale completa e provi a prendere intanto della levosulpiride 1 cp x 2 volte al dì.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

SOSPETTI DOLORI FIBROMIALGICI
7 Mar 10 - luca, 32 anni (id: 104910)
  dottore, dal periodo natalizio che qnd mi piego verso avanti ho sono seduto in ufficio al computer, mi sento formicolare all altezza dell ultima costola destra verso il centro pero. sono andato dal medico curante mi ha visitato e da li non mi formicola piu come prima, ma mi ha ordinato di fare una ecografia all addome superiore.oltre al formicolio allo sterno mi sento come un senso di gonfiore o fastidio. prima di arrivare alla data per farmi fare l ecografia, e possibile magari sapere piu o meno cosa potrebbe essere?
Forse si tratta di un’irritazione dei muscoli o nervi toracici per alterata postura e irritazione dei nervi toraco-intercostali
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia
7 Mar 10 - Nicola, 35 anni (id: 104906)
  Egr. prof. la prego mi aiuti... Peso meno di 5Okg. e non posso più nemm. cenare che mi si forma aria nello stomaco in mod.pauroso! Laltro g. per 1 pizza in più del solit sono stato fino alle 4 in bagno cercando di evacuare, visto che ho anche una stitichezza cronica, senza succ. sent. esplodere internamente... E chiaro è senzaltro celiachia, ma dalles. del sangue non risulta e dalla gastrscopia è risult sol 1esofagite da probab. morbo celiaco che però il dt. Papadopulo di San Severo non mha certific... Ora, siccome in Telecamere han illustr. come in un osp. di Roma si curino forme di Celiachia attrav.zainetti portatili con cui si alimentano molto semplic. i paz. x mez di 1sondino naso-gast... continua >>
rico ed in pochi mesi risolv. brillantemente tutti i problemi... potr. prescrivermelo anche lei, visto che qui nella prov. di Fg stanno solo aspettando che muoia?! La scongiuro! Le darò tutto quelloche vuole, ho lavorato, qnd ero in salute, per cui dei soldini da parte li ho. Ho pens.anche che qnd riotterrò la salute potrei donare un rene (e lo darò a chi vuole lei) visto che qnd mi si gonfia lo stomaco mi va a compr.la parte dx. del corpo, per cui così scongiurer altr fastidi se dovesse ripresentarsi il prob. Ho 2sorelle a Bologna che potrebb. ospitarmi xkè impiego menore di viaggio x venire lì risp. a Roma o come alternat. ancora + semplic potr. contattare il prim. dellosp.di S.Severo (dr. Marchegiani) di cui le fornirò il num. e spieg. il tutto Cord. saluti N.C. 0882-381102
Non mi sembra intanto celiachia che ha come componente frequente un alvo piuttosto molle più che stitichezza.Come non ritengo che sia necessaria una alimentazione enterale totale senza una diagnosi precisa. Consiglierei un eventuale ricovero quì a Bologna ma sarebbe bene prima avere un contatto prima telefonico o mediante visita, essndo necessario avere almeno un indirizzo diagnostico più preciso e per decidere quali esami siano più opportuni. Intanto penso abbia fatto gli esami generali* di cui può inviarmi i risultati.. Mi telefoni eventualmente al 335377469. *1.Malattie infiammatorie intestinali (Rettocolite ulcerosa, m.di Crohn) o Indici Infiammatori: Emogramma con piastrine -VES - TAS - Protidemia totale e protidogramma - Fibrinogeno - Alfa- 1- glicoproteina o Proteina C – ANCA + Sideremia-Ferritina 2.Per Celiachia: Anticorpi antigliadina / endomisio/ transglutaminasi tissutale 3.Epatopatie: Transaminasi- Fosfatasi alcalina - Gamma GT – Bilirubinemia - Attività di protrombina o PTT- Fibrinogeno - Elettroforesi e Immunoglobuline IgA, IgG,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Allergia
6 Mar 10 - tiziana, 38 anni (id: 104904)
  Dopo aver mangiato, ed alcune volte anche durante la giornata,mi viene un forte prurito alle braccia. Mi scopro e trovo delle piccole bollicine che ho anche sul dorso delle mani.Mi dovrò operare di colecisti tra pochi giorni perchè è piena di calcoli. Dipende dal fegato? Aspetto notizie, la ringrazio anticipatamente
Si tratta di una verosimile allergia alimtare o da farmaci se ad esempio prende dell’acido ursocolico. Non dipende dai suoi calcoli.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispnea
6 Mar 10 - beppe, 51 anni (id: 104898)
  Buongiorno signori dottori! da un mese ho difficoltá respiratorie stancandomi subito anche con piccoli movimenti quando sono a casa! Sono stato dal cardiologo che mi ha visitato(controllo cuore ,polmoni,reni) mi ha fatto molte domande al seguito ed infine mi ha fatto l elettrocardiogramma e l ecocardiogramma!: Risultato cuore in buonissime condizioni! ma io ho sempre paura che sia il cuore. Allora mi chiedo cosa é questa mia stanchezza e affanno? Può dipendere dalla mia lieve Obesitá? Soffro anche di ernia iatale forse può essere la causa? ex buon fumatore: ultima sigaretta giugno 2005 in attesa di una vostra risposta cordiali saluti dall Austria Beppe
Probabilmente dipende da mancanza d’allenamento, tuttavia provi a fare anche le prove respiratorie con una rxgrafia del torace per l’eventualità di un problema polomonare tipo enfisema o simili. Naturalmente dovrebbe anche dimagrire
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia MRGE
6 Mar 10 - salvatore, 42 anni (id: 104893)
  Egegio Professore, soffro di MRGE e ho il cardias beante. Lo specialista mi ha prescritto il Pariet 20 + procinetico. Le chiedo, siccome la mia malattia non guarirà a causa del cardias, posso assumere sempre il pariet 20 senza rischi per la salute? Ho letto che l’esomeprazolo è più efficace ed ha meno effetti collaterali. Cosa ne pensa in merito? Distini saluti.
Egr. Sig. Salvatore, non vi sono sostanziali differenze tra i due farmaci anche per quanto riguarda la tollerabilità che è buona, per cui segua la terapia del suo medico.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 6186 a 6201 di 28630