Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Dolore ipocondrio-fianco di dx
20 Mar 10 - elisa, 38 anni (id: 105360)
  Gentili esperti, da 2 mesi ho un dolore all’altezza della colecisti che si irradia fino alla schiena e mi da una sensazione di calore. Ho fatto un’ecografia ed è risultato tutto ok. Da 3 settimane il dolore oltre che alla altezza della colecisti, si è spostato in basso sotto l’appendicite prima dell’inguine (non so come spiegare). A volte mi si addormenta la gamba. Essendo stitica mi chiedo se questo dolore può essere associato a quello. O alle ovaie? Sperando di ricevere un vostro consiglio, vi ringrazio e porgo cordiali saluti.
Per il dolore ipocondrio dx: sede del fegato/vie biliari/organi confinanti(colon dx flessura epatica) bisogna fare le seguenti considerazioni:premesso che il fegato non fa male eccetto in particolari circostanze (neoplasie, brusco ingrandimento ed infiammazione), ed escludendo un dolore a partenza delle vie biliari per calcoli alla colecisti essendo l’ecografia addome superiore negativa, potrebbe dipendere da colon irritabile, specie se ha disturbi intestinali, poiché a dx vi è anche una flessura (o ripiegatura/angolazione ) del colon (talvolta, per irritazione, dolente da destra verso il centro > colon trasverso) e infine, tralasciando un organo interno,più spesso, si tratta di una irritazione dei nervi o radicolite a partenza della colonna dorso-lombare che si distribuiscono, dal di dietro in avanti in quella sede: qualora abbia qualche processo infimmatorio/artrosico o una scoliosi o anche una infiammazione/contrazione dei muscoli o fibromiosite, poichè anche questo può provocare il dolore anteriore all’addome dx superficialmente(detto dolore radicolitico/radici nervose).Faccia una RXgrafia della colonna o chieda una visita specifica al suo medico od a un ortopedico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Terapia MRGE
20 Mar 10 - marco, 36 anni (id: 105355)
  Egregio Prof.soffro di esofagite erosiva, cardias incontinenete , ernia iatale da scivolamento , riscontrate con una gastro circa tre anni fa, al momento prendo pariet da 20 al mattino e sera. Sono trascorsi otto giorni dalla terapia e la sintomatologia( dolore , gonfione eruttazione ed altro ) sono lievemente migliorati.Gli esami del sangue sono tutti nella norma.Secondo Lei cosa posso fare?GRAZIE
Egr. Sig. Marco, ha cominciato la terapia dopo 3 anni? Si spieghi meglio. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Segno di Froment
20 Mar 10 - Adalberto, 40 anni (id: 105348)
  Preg.mo Dott., la presente per chiedere cos’è la Sindrome di Fromment. RingraziandoLa, distinti saluti.
Forse ha una sindrome carpale con compressione del nervo ulnare.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi
20 Mar 10 - gilda, 41 anni (id: 105345)
  Salve, volevo un consiglio, prima di farmi fare esami inutili, ho una diagnosi di stipsi cronica da rallentato transito complicata da crisi subocclusive. Alterazioni del controllo nervoso intrinseco del canale alimentare. Verosimile alterazione della motilità dello sfintere di Oddi trattato con papillosfinterotomia questultimo fatto avvenuto quasi due anni fa, gli esami pancreatici allora ci hanno messo molto tempo a rientrare nella norma adesso da circa un mese ho di nuovo forti dolori al fianco destro, e nausea il medico mi ha prescritto normix e plasil, però sto un po meglio solo al mattino e dopo un po il dolore ricomincia a tormentarmi , cosa pensa che posso fare? grazie mille
Non mi pare sia stata una buona idea la papillosfinterotomia per una discinesia, comunque questo non ha alcun rapporto con il dolore che lamenta che può essere in relazione al suo colon, per il quale oltre un clisma opaco o un transito baritato, potrebbe essere studiato con la manometria in un centro specializzato.Si veda anche l’allegato.
la_stitichezza2.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori e gonfiori addominali
19 Mar 10 - daniela, 40 anni (id: 105340)
  gent.mo Prof Bortolotti,in gravidanza, al 5 mese, ho iniziato ad avere un eczema da contatto alle mani, sparito poi dopo il parto, avvenuto circa 10 mesi fa’. Cinque mesi fa’ si è ripresentato nuovamente ed allora ho effettuato un patch test da cui è risultata una forte allergia al nichel+++.Circa un mese piu’ tardi i problemi si sono estesi a livello sistemico, orticaria su tutto il corpo e forti dolori addominali, gonfiore, flautolenza, tensione addominale.su consiglio del mio allergologo da tre mesi ho iniziato una dieta povera di nichel, la situazione è migliorata ma non si è risolta.Ho spesso problemi nell’evacuazione per problemi di stitichezza dovuti anche al fatto che non riesco piu’... continua >>
a tollerare le verdure(sempre a causa del nichel): se mangio delle verdure a medio alto contenuto di nichel 6/7 ore dopo i dolori addominali mi devastano, e le verdure tollerate sono solo le bietole, i finocchi e la cicoria.Mi chiedo:c’è soluzione a tutto questo? e poi, è tutto da imputare solo ed esclusivamente alla allergia al nichel??? potrebbe essere un problema di malassorbimento, di parassiti intestinali, di celiachia o di intolleranza al lattosio???la ringrazio per la cortese risposta.
Gentile Sig.ra daniela, sarebbe consigliabile effettuare esami specifici anche per altre patologie come quelle prospettate. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Endoscopia tn.
19 Mar 10 - Lorenzo, 36 anni (id: 105338)
  Egregio Dottore, Sono a chiederle dove è possibile avere una gastroscopia transnasale a Bologna e provincia, possibilmente in convenzione. Molte grazie per la disponibilità.
Egr. Sig. Lorenzo, forse al’Ospedale di Forlì. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Meteorismo ed alvo molle.
19 Mar 10 - claudia, 41 anni (id: 105333)
  Gentil dottore, sono preoccupata in quanto digerisco con difficoltà, ho spesso gonfiore sddominale che quando è molto forte mi fa sudare dal dolore; inoltre ultimamente mi sveglio di notte con un forte dolore acuto alla pancia, ed il mattino mi scarico; cosa ne pensa? Sono già colecistectomizzata dal 1999. La ringrazio!
Potrebbe aver solo un dismicrobismo passeggero come leggerà di seguito. Faccia anche le ricerche per intolleranza al glutine.Dismicrobismo o disbiosi intestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravvento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente, a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente, specie se si ha l’intestino particolarmente sensibile. Nell’intestino, e soprattutto nel colon o intestino crasso, si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. Può essere utile in questi casi sospendere i latticini, prendere dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se i sintomi non migliorano è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina (bimixin), la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg., la tetraciclina o un suo derivato (doxiciclina) od il metronidazolo. Se i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Anemia sideropenica
19 Mar 10 - Massimo, 48 anni (id: 105327)
  Riguardo agli esami del sangue... Hb 13.4 MCV 74.1 MCH 23.3 poichè ho fatto una cura di ferro e nonostante una dieta equilibrata ho sempre ferro basso e glubuli piccoli, ormai da 2 anni. Da cosa potrebbe essere causata questa carenza ? che esami più approfonditi si dovrebbero fare ? Grazie della risposta,ho scritto ha voi perchè non disponibile il servizio per medicina interna. Grazie...!
Mi sembra che lei abbia i globuli rossi più piccoli della norma e potrebbe avere una lieve forma di anemia mediterranea. Comunque faccia anche il sangue occulto nelle feci.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE, HP e Candida
19 Mar 10 - grazia, 37 anni (id: 105321)
  Ho eseguito una gastroscopia:esito:esofagite da reflusso e gastrite.Poi mi hanno fatto fare delle analisi:anticorpi anti elycobacter pilori:positivo.Anticorpi anti helicobacter pilory CTX :positivo.Esame delle feci:tutto nella norma tranne:concreta carica micetica di:candida glabrata in 3 campioni di feci.Secondo lei ce relazione tra i referti?Soffro sempre di "coliche e dolori",pancia gonfia e meteorismo.Che cosa ho?Mi puo spiegare questi risultati?Grazie mille anticipatamente per la risposta.
Gentile Sig.ra Grazia, si tratta di patologie indipendenti che vanno curate separatamente. Ne parli col suo medico. Eventualmente mi può ricontattare. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Prurito anale
19 Mar 10 - lia, 45 anni (id: 105319)
  ho un problema di prurito anale a volte addirittuta grattandomi esce un po’ di sangue metto la crema per emorroidi ho un po’ di sollievo ma rimane un rigonfiamento che immagino siano emorroidi. Non so se invece sono ragadi. Vorrei essere consigliata se continuare con crema e’ magari quale e’ + efficace o prendere Daflon Grazie
Effettivamente potrebbero essere le emorroidi anche se il prurito anale dipende da altre situazioni patologiche.
Le_emorroidi.doc
Il prurito anale.rtf
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Acidi e sali biliari
19 Mar 10 - Patrizia, 32 anni (id: 105317)
  Egr. Prof.Bortolotti, sono Patrizia (ID: 105213).Lei mi ha consigliato di fare il test del malassorbomento dei sali biliari, ma esiste un problema... a Roma nessuno lo fà! Però fanno il test del malassorbimento degli ACIDI biliari, è la stessa cosa? se non lo è, vorrei chiedergli se conosce qualche clinica a Roma che lo fà, altrimenti potrei venire da Lei ? Grazie ancora della Sua pazienza...Cordiali saluti
Gentile Sig.ra Parizia, è la stessa cosa. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia
18 Mar 10 - valentina, 31 anni (id: 105300)
  Gentile Dottore, da una settimana circa avverto una sorta di "peso" sulla bocca dello stomaco, presente praticamente durante tutto larco della giornata (a volte ho percepito che si accentuasse dopo i pasti, specie se un po abbondanti o veloci; altre volte invece pareva affievolirsi a stomaco pieno per riprendere poi qualche ora dopo). Non è un vero e proprio dolore, ma esattamente la sensazione di un peso, di un "pugno" che preme sul diaframma, che mi da anche una leggera nausea e soprattutto eruttazioni difficili da "espellere", con, a volte, risalita in gola di acidità (ma questo raramente). Qualche giorno prima di questi sintomi ho avuto un lieve scompenso intestinale con feci molli e r... continua >>
ipetute, dolori al colon e forte nausea mattutina, che comunque si è risolto nellarco di una giornata. Subito dopo sono comparsi i sintomi di stomaco. Da pochi giorni stavo assumendo FERROGRAD, per una lieve forma di anemia, che ho sospeso non appena ho avvertito i primi sintomi gastro-intestinali. Nonostante la sospensione del farmaco (ormai da 4-5 giorni) pero non ho avuto miglioramenti. Vorrei perciò chiedere il Suo cortese parere in merito: secondo lei di cosa può trattarsi? Può essere ancora un effetto collaterale del Ferrograd, oppure è inverosimile visto che non lo sto più assumendo? Altrimenti cosa potrebbe essere? Dovrei fare qualche esame specifico? La ringrazio e le porgo cordiali saluti.
Gentile Sig.ra Valentina, può essere conseguenza del farmaco. Assuma procinetici per qualche giorno. Se non passa si faccia rivedere dal medico. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE
18 Mar 10 - marco, 36 anni (id: 105299)
  Egr.prof.soffro di esofagite erosiva cardias incontinente e ernia iatale, da circa una settimana ho la seguente terapia, pariet da 20 due volte al dì.I disturbi sono lievemente migliorati, è presto o cosa potrei fare.GRAZIE
Segua anche i consigli che le allego.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile Crohn
18 Mar 10 - claudia, 33 anni (id: 105297)
  salve,in giugno 2007 ho avuto un emicolectomia destra per sospetto etp non confermato al istologia che mostrava infiamazione granulomatosa transmurale!in 2008 sono stata recuverata a forli,dove all ecografia del addome si si repertava inspesimento parietale del sigma verosimilmente a carico di ultima ansa ileale.al controlo endoscopico all anastomosi ileocolica apariva macroscopicamente a norma e l ansa ileale monstrava minimi aspetti erozivi a spruzo e altro a mucosa a mucosa iperemica edematoasa con multipli aspetti erosivi a spruzzo!esami histologici== ileo-lembetti superficialidi mucosa ileale con focali aspetti flogistici cronici microerozivi senza carateri di specificificita ,colon si... continua >>
gmoideo, retto =lembetti di mucosa intestinale con note di congestione e edema, ileo=microadenoma tubulare con displasia lieve===duodeno=lembetti di mucosa duodenale a normale morfologia villere e con focali aspetti flogistici cronici microerozivi senza caratetri di specificita ,stomaco =gastrite cronica ativa con presenza di rari microorganismi hp-like!!!!queste sono l indagini fatti in ospedale!!!come diagnosi =morbo di crohn!!!cura =medrol e asalex!!!io , pero ho sempre dolori di pancia che mi si gonfia sempre e sindurisce il dolore scende giu per gamba!!! e posibile che la dianosi non equela giusta e po essere altro?????!!!! grazie in anticipo per la sua disponibilita !!!cordialli saluto
Probabilmente il quadro istologico intestinale è in relazione ad un Crohn che si cura con la terapia prescritta ma anche insieme ad altre terapie che vedrà leggendosi l’allegato. La gastrite da helicobacter è una patologia associata ma indipendente che si cura con antibiotici (che potrebbero essere utili anche per il crohn come il metronidazolo. Si veda l’allegato comunque.
le_malattie_infiammatorie_intestinali_(3).DOC
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
18 Mar 10 - CATERINA, 30 anni (id: 105294)
  salve.da alcuni mesi soffro di un dolore retroesternale con reflusso e sensazione di avere sempre del cibo incastrato n gola..ho eseguito E.S.G.S con diagnosi di ESOFAGITE DI PRIMO GRADO IN CARDIAS BEANTE.volevo sapere il significato di ciò-se ci sono cose che devo evitare come alimenti..ma la palestra è un problema tipo fare addominali?grazie
Non mi sembra un quadro particolarmente serio per ciò che riguarda il reflusso il dolore restrosternale può essere anche di altra origine(fibromuscolare). veda di seguire i consigli allegati.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 6186 a 6201 di 28707