Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Gastrite e poliposi
3 Feb 10 - Mara, 51 anni (id: 103802)
  Gent. prof, qualche giorno fa ho eseguito una gastroscopia che ha dato il seguente esito: Stomaco normale quantità di secreto chiaro nel lume. Peristalsi valida, ben condotta. Superficie mucosa di aspetto variegato in regione antrale (biopsie). In regione antrale prossimale, sulla parete posteriore, presenza di polipo sessile di 3 mm, asportato con pinza; nel corpo presenza di 4 polipi sessili di aspetto cistico-amartomatoso, diametro 3-5 m, asportati con pinza. Piloro pervio. Sono molto preoccupata per i polipi, aspetto lesame istologico fra 18 giorni. Volevo sapere se sono pericolosi? La dottoressa che mi ha fatto la gastroscopia mi ha rassicurata ma resto sempre molto preoccupata. Gra... continua >>
zie x la gentile risposta.
Come nel suo caso i polipi gastrici sono benigni e non degenerano essendo solo malformazioni non evolutive in tumore.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


MRGE recidiva
3 Feb 10 - grazia, 37 anni (id: 103800)
  Operata nel 2003 di plastica anti reflusso secondo rossetti hell oggi di nuovo esofagite da reflusso con gastrite.Inoltre ho continui dolori alladdome specie nel Q S SX. Che cosa posso fare?Poi nel 2008 ho scoperto di essere celiaca.Ho sempre disturbi.Mi puo aiutare?Grazie anticipatamente per la risposta:grazie!!
Gentile Sig.ra Grazia, riprenda gli inibitori di pompa protonica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Cardite
3 Feb 10 - pino, 45 anni (id: 103799)
  Buongiorno,dopo gastroscopia il referto per l’esofago è stato"linea z a contorno irregolare con piccola area iperemica di aspetto villoso a contatto con la linea z ore 12" la conclusione è stata Cardite iperemica. Devo preoccuparmi? Grazie.
Egr. Sig. Pino, quale è l’esito dell’esame istologico? Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colelitiasi
3 Feb 10 - nicoletta, 42 anni (id: 103797)
  Buongiorno.Ho fatto una ecografia in ottobre 2008 -la colecisti e normodistesa ,nel lume si riconoscono moltiple formazioni litiasiche ,riconoscendosi almeno tre ,del diametro medio di 20 mm ogniuna.Dopo una terapia di 14 mesi con Deursil 450 ho fatto un altra ecografia in febbraio 2010 -la colicisti e normalmente distesa contiene formazione calcolitica di 21 mm.Volevo sapere dove sono spariti altri calcoli visti con la prima ecografia .Quanto di precisa puo essere una ecografia .Grazie .
Indipendentemente dal quadro riscontrato nella seconda volta, l’unica terapia valida è l’asportazione della cistifellea. Un alcolo di 21 mm non si scioglie.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Postumi PST
3 Feb 10 - Tonino, 80 anni (id: 103791)
  Egr. Prof e Dr ,ho subito nel 1983 colecistectomia per litiasi,nel 1994 - ERCP con asportazione calcoli, nel 2000 - ERCP e sfinterotomia (ampliamento), nel 2004 ERCP terapeutica calcolosi del coledoco con screzio pancreatico asportazione di calcoli, il 20.07 2009 - ERCP terapeutica – calcolosi del coledoco con screzio pancreatico con sondino e 23.07.2009 ERCP tolto un sassolino rimasto Poi nel 2003 intervento endoscopico di incisione di stenosi uretrale presfinterica e resezione di 2 piccoli lobi adenomatosi prostatici ESAME ISTOLOGICO –Prostata NAS pezzo chirurgico.In questi giorni ho avuto delle fitte, dolore allo stomaco, diventando pallido. Poi dopo è passato tutto con della cam... continua >>
omilla e della borsa dell’acqua calda ! E’ possibile avere un restringimento delle vie biliari a causa dell’ERCP fatte? Se è così qual è la soluzione migliore per rimediare a ciò ? Ci sono degli esami da fare x vedere ciò? e quali sono Grazie 1000! Cordiali saluti
Per valutare se ha una stenosi del coledoco deve fare un controllo questi esami di funzionalità epatica Transaminasi- Fosfatasi alcalina - Gamma GT – Bilirubinemia ed eventualmente una colangioRNM.-
Prof. Pier Roberto Dal Monte

ESofagite+ H.P.
3 Feb 10 - giuseppe, 45 anni (id: 103786)
  esofago- gastro-duodenoscopia .esofago regolare per decorso,clibro,distensibilita e piristalsi.a livello distale risalita parcellare di mucosa rossastra di circa 7-8mm come da esofgago di barrett.si effettuano biopsie per esame istologico.linea z risalita di circa 4 cm come da ernia iatale.cavita gastrica regolare per forma,dimensioni,distensibita e peristalasi.il rivestimento mucoso antrale e iperemico.si effettuano biopsie per esame istologico,antro,angulus,e corpo.lago mucoso limpido.piloro pervio.nulla acarico del bulbo e della seconda porzione duodenale.quadro endosc compatibile con esofago di barrettin attesa di conferma istologica gastropatia iperemica antrale da definire istologicame... continua >>
nte.diagnosi istologica stomaco.lieve note di gastrite cronica superficiale.focale presenza di elementi tipo hp.esofago.esagite cronica con alterazioni compatibili co patogenesi da reflusso.prendo nexium da 20 almatt e 20 lasera volevo sapere se l esofago di barrett era confermato nel esame istologico in attesa distinti saluti
Non ha l’esofago di Barrett ma ha l’helicobacter che deve eradicare.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia esofagite
3 Feb 10 - ilenia, 25 anni (id: 103784)
  buongiorno dottore mi è stato diagnosticato durante una esofagogastroduodenoscopia una incontinenza cardiale con esofagopatia consensuale (classe A sec L.A.)da accentuato reflusso e gastropatia cronica. a livello dello stomaco è stato evidenziato un lago acquoso misto a bile. il test per l Helicobacter pylori è risultato negativo. a livello dell esofago invece il viscere appare lievamente e diffusamente iperemica a livello del terzo distale ove si evidenziano alcune microerosioni immature. mi è stata riscontrata anche gastrite cronica minima.la terapia è stata: pantorc per tre mesi e motilium.dopodichè ho dovuto smettere anche se avevo ancora dei sintomi perchè dai capezzoli usciva del"latte... continua >>
" anche se facendo il dosaggio della prolattina apparentemente era buona ma il progesterone plasmatico un po basso 11.80. ora vi chiedo dato che con lo stomaco non ho risolto un gran chè ho sempre fastidi cosa mi consigliate di fare? premetto di essere molto attenta all alimentazione. ci sono cure che portano ad una netta guarigione? devo consultare altri medici oltre a quello con cui sono in cura? mi consigliate di fare altri esami?grazie mille
Gentile Sig.na Ilenia, bastava sospendere solo il motilium e continuare col pantoprazolo. Le allego anche una dieta. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Proctorragia
3 Feb 10 - maria, 29 anni (id: 103777)
  Buon giorno, nel 2005 ho avuto la prima crisi di emorroidi con dolore durante la defecazione e sanguinamento. Ho effettuato la visita e mi sono state diagnosticate emorroidi interne di 1 o 2 grado con tanto di commento che così le abbiamo tutti. Sono stata bene per qualche anno con episodi sporadici quando mangiavo qlc che non andava. Ultimamente (9 gennaio)però sono tornate, sempre interne e credo che non prolassino perche quando mi pulisco non sento nulla. Siccome sono interne ho persino il dubbio di non trattarle bene.(daflon e crema) Mi domando quanto tempo ci vuole perchè passino? Potrebbe servire un antinfiammatorio? Ho effettuato una colonscopia nel 2002 per colon irritabile risultat... continua >>
a negativa, potrebbero essere collegati? Le dico anche che sono particolarmente ansiosa e mi preoccupo sempre per nulla.Potrebbe il mio angosciarmi per le emorroidi non farle passare? Non ho particolari fastidi se non un lieve dolore al transito, NON tutti i giorni e leggeri sanguinamenti anche questi non sempre.Poi durante la giornata un pochino di fastidio. La ringrazio
Potrebbero essere emorroidi ma non escluderei un’altra causa come una ragade anale o una proctite. E’ bene che faccia una anorettoscopia eventualmente da un proctologo od un chirurgo generale (con rettosigmoidoscopio rigido).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia MRGE
3 Feb 10 - leonardo, 63 anni (id: 103775)
  Ho preso, per episodi di RGE, Nexium40 per due mesi, poi per un altro mese nexium20. Questi farmaci vanno presi a vita? Se li interrompo il RGE può tornare? Come regolarsi? Grazie.
Egr. Sig. Leonardo, i dati forniti sono insufficenti per rispondere alla sua domanda, mancando sia i sintomi che gli esami fatti. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia di ndd.
3 Feb 10 - domenico, 31 anni (id: 103772)
  Salve dottore, mi chiamo Domenico ed ho 31 anni. Da circa tre mesi e mezzo sono alla prese con questa serie di disturbi, nausea (particolarmente intensa alla mattina), dolore toracico accompagnato da fitte che a volte mi si irradiano anche alla schiena, spossatezza e senso di stanchezza, scarso senso di appetito soprattutto a mezzogiorno e anche la sera quando il senso di appetito e più accentuato basta che mangio anche qualcosa di leggero che mi sento subito gonfio, il tutto accompagnato da ruttazione gassosa (non acida) anche la mattina appena sveglio. Ho fatto una serie di esami: ecografia addome completo che ha evidenziato solo un angioma al fegato di 7 mm,esami del sangue tutto ne... continua >>
lla norma,la gastroscopia non ha evidenziato nulla, dalla biopsia invece e saltato fuori un’ infezione da helicobacter pilory (il referto diceva anche “flogosi:1”) che ho eradicato con una cura di antibiotici per una settimana (velamox-sinoclar). Ad una settimana dalla fine della cura non ho avuto miglioramenti di nessun genere. Chiedevo un Suo consiglio in merito e nell’ attesa di una sua risposta La ringrazio anticipatamente.
Egr. Sig. Domenico, lei ha una dispepsia funzionale le cui cause vanno ricercate con opportuni esami da stabilire in base ad una visita. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

IPP e diarrea
2 Feb 10 - Antonello, 39 anni (id: 103768)
  Salve soffro di diarrea di diverso tempo. Ho scoperto casualmente (soffro di reflusso gastroesofageo) che gli inibitori di pompa protonica mi fanno passare la diarrea è sufficiente anche una dose di pantoprazolo da 20mg a giorni alterni. Cè una spiegazione al beneficio che ricevo dagli inibitori di pompa? Cordiali saluti
Egr. Sig. Antonello, non c’è una spiegazione chiara: probabilmente la riduzione dell’acido agisce anche sull’intestino. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Neoplasia del colon
2 Feb 10 - olga, 43 anni (id: 103762)
  Salve, il mio padre ha 68 anni e 1 mese fa è stato operato di tumore al colon. 2 ecografie previe (giugno e settembre) erano negative, biopsia intestino e stomaco negative. Non soffre di altre patologie. Il referto è stato: A) Intestino crasso, cieco: Adenocarcinoma, con un componente mucinoso che rappresenta > 50% del tumore (anche chiamato carcinoma mucinoso). Moderadamente differenziato. Macroscopicamente il tumore è polipoide con pólipo preesistente di tipo túbolo-velloso (pelloso). Il tumore invade la subserosa (pT3). La superficie serosa non è colpita dal tumore. C’è invasione vascolare. Non si è identificata invasione perineurale (cellule nervose). Tutte le linee di resezione... continua >>
sono libere del tumore. Non si sono identificati polipi separati dal tumore. L’intestino grasso non tumorale non mostra alterazioni rIlevanti. L’ appendice è involuta. Lo stato dei linfonodi (espresso come numero di gangli linfatici metastatici in rapporto con il numero di linfonodi esaminati) è:13/23 B) Ganglio mesentérico: Metastasis da adenocarcinoma mucinoso. T3 N1 M0 Chemioterapia da iniziare questa settimana. In attesa di referti di Tac, Sangue e altre test. Chiedo qual è la reale situazione di mio padre? Hanno detto che ci sono 50% di possibilità di comparsa del tumore. E possibile che sia ereditario? Cordiali saluti e grazie in anticipo
Effettivamente non si può dire come si evolverà la situazione poichè le metastasi linfonodali non sono un buon risconytro, Il 50 % è un’ipotesi giusta. Si i tumori del colon possono essere ereditari. Faccia una colonscopia anche lei
Prof. Pier Roberto Dal Monte

IPP
2 Feb 10 - kim, 44 anni (id: 103759)
  gentile dottore,mi scusi se le scrivo ancora,in riferimento alla risposta id 103171,volevo dirle 1 cosa:ho iniziato la cura e dopo 1 settimana passata +o meno benino,allimprovviso ho iniziato a riavere dolori allo stomaco con problemi al respiro.Le dico 1 cosa,io ho preso il lucen x almeno 4 anni di seguito,puoessere che nn mi faccia + effetto o che lorganismo ne risenta?Oggi ad esempio nn lho preso e mi son sentito meglio.Poi,mesi fa ho provato con omeprazen e nn so,avevo spesso dolori al petto vicino al cuore e cio mi spaventava.Le chiedo,leggevo su internet degli articoli,ma e vero che questi medicinali,presi a lungo termine, possono portare pericoli x il cuore?Nn ho preso +omeprazolo e i... continua >>
dolori al petto sono diminuiti,lunico farmaco che mi fa star meglio e il valpinax.Io nn so + cosa fare.La prego mi dia 1 consiglio,devo cambiare medicinale?Fare altri esami?Io nn riesco a risolvere questo problema e cio mi fa soffrire troppo.Grazie di cuore.Ho bisogno di tornare a star bene.
Gli IPP non danno dolori al petto ed il fatto che migliora con il valpinax che è solo un antispastico con una benzodiazepina o valium mi fa pensare che sono dolori muscolari o intercostali. Può continuare con il valpinax senza problemi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
2 Feb 10 - filomena, 39 anni (id: 103757)
  salve prof.ho fatto l esame del ph impedenzometria esofagea delle 24ore ed il risultato ha mostrato un esposizione acida dell esofago distale nei limiti di tempo con ph 4/24h.1,8per cento.totale reflusso distali.23/24ore di cui 19 reflussiacidi e 4 reflussi non acidi.in tutto questo la mia terapie e di 40 ml al di di esopral.ma il risultato e sempre quasi uguale gli acidi sono sempre presenti ,cosa mi consiglia lei???il mio medico dice che questa e la cura migliore.e si associano il dolore alle spalle mal di stomaco.mi da un consiglio da padre a figlia???????????????.
Gentile Sig.ra Filomena, lei avrebbe dovuto fare l’esame pH-metrico gastrico durante il trattamento con esomeprazolo per vedere se il farmaco è efficace nel ridurre l’acido. Raddoppi la dose del farmaco e faccia la dieta che allego. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia
2 Feb 10 - margherita, 27 anni (id: 103735)
  Gentilissimo Professore sono una ragazza di 27 anni .è da un pò di tempo che avverto sintomi come :bruciori di stomaco forti anche se mangio cibi leggeri, difficoltà a digerire, con dei rutti nello stomaco, a volte senso di pesantezza,alitosi, edolori al petto.Tra qualche giorno devo sottopormi ad una gastroscopia con anestesia, e esame istologico sono molto preoccupata soprattutto per lesito.Con la sua esperienza se può la prego di tranquillizzarmi un pò nel rispondermi. La ringrazio sin da ora.
Non mi sembra una cosa preoccupante e comunque si veda l’allegato.
Digestione_e_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 6186 a 6201 di 28370