Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Lansoprazolo
27 Gen 10 - Alberto, 57 anni (id: 103517)
  Buonasera Professore Da circa 2 anni assumo a giorni alterni una pastiglia di Lansox orosolubile da 15 per problemi di cardias ipotonico,con ottimi risultati. Ho provato più volte a sospendere, ma dopo alcuni giorni si ripresentano i disturbi,e riprendo la cura. Vorrei sapere se la cura si può fare a tempo indeterminato senza che ciò causi problemi alla salute, e sebquesto farmaco può causare problemi sessuali. Grazie.
Egr. Sig. Alberto, l’orientamento attuale è quello di una terapia di mantenimento con la dose minima sufficente a prevenire i sintomi, dopo 12 mesi l’USL richiede una conferma clinica per potere continuare gratuitamente(nota 48). Eradicare l’HP se presente. Controlli annuali.Il farmaco è in genere ben tollerato, ma in certi casi può dare problemi sessuali. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Stomaco a cascata
26 Gen 10 - paolo, 60 anni (id: 103516)
  mi e’ stato diagnosticato STOMACO A CASCATA CON ISPESSIMENTO DI UNA PARETE. Potrei sapere il significato di STOMACO A CASCATA e cause probabili,disturbi annessi (io non ho alcun segno)ed evoluzione patologica se non curato. Un indicazione su come agisce la terapia: la ringrazio.
Egr. Sig. Paolo, lo somaco a cascata è una particolarità anatomica priva di significato patologico, per cui non va curato. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Iperferritinemia
26 Gen 10 - Stefano, 32 anni (id: 103508)
  Buonasera Dott.Dal Monte Ho ritirato gli esami questa mattina e ho 2 valori sballati trigliceridemia 27 e ferritina 410 mi sa dire cosa comportano? ce rischio di qualche malattia del fegato? sgot 18, sgpt 19, fosfatasi 164, gammaGT 17, leucociti 5.9,hdl 57, ldl 87, glicemia 80, e indolenzimento al fianco dx...indolenzimento che a momenti alterni ho gia da 10 anni, tutti gli anni controllo fegato con esami (sempre aposto, primo anno con valori differenti) e con ecografia...in cui si riscontra fegato aposto ma sempre leggermente sopra la norma, in passato fatto anche risonanza per questo fastidio e i medici dopo questi esami hanno dedotto che poteva essere dolore muscolare...ma ora con esa... continua >>
mi sbagliati mi e tornata paura...mi puo dare la sua opinione ed eventualmente qualche suggerimento... grazie
Il valore dei trigliceridi non mi sembra reale. forse c’è un errore di laboratorio. L’aumento della ferritina può essere in relazione ad aumentato assorbimento la tenga controllata per ora non è pericolosa. Non significa ancora emocromatosi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colite e gastrite
26 Gen 10 - Felix, 40 anni (id: 103505)
  Nei giorni scorsi ero ricoverato x capire i miei malesseri, ho fatto un esame colonscopia con estiti cosi,1° Al 3à liv.distale si repertano alcune strie iperemico-erosive. 2° Ernia iatale da scivolamento, incompetenza cardiaca, gastrite cronica anntro pilori. Volevo capire meglio il le parole di questi due esiti. Grazie
Egr. Sig. Felix, nel colon vi è una colite la cui natura è indicata nella biopsia e nello stomaco vi è un’ernia iatale ed una gastrite la cui natura è indicata nella biopsia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Eruttazione e dispepsia
26 Gen 10 - stefania, 27 anni (id: 103499)
  gentile Dottore. da circa 2 mesi ho dolori e bruciori di stomaco,ma con laiuto di Domperidone e Parit il bruciore è sparito,ma non il dolore e continuo ad eruttare... ho cambiato cura,ora prendo Esopral,migliorati i dolori ma dopo i pasti sento fastidi allo stomaco e gonfiore con nausa e sempre eruttazioni.... secondo lei sono sintomi allarmanti ?non ho mai avuto dolori come in questo periodo.....e sensazione di un nodo alla gola. la ringrazio se possibilmente può rispondermi. grazie
L’eruttazione è un atto più o meno volontario che facciamo quando abbiamo la sensazione di ripienezza gastrica per cattiva digestione: con questo fenomeno riteniamo o cerchiamo di diminuire la pressione gastrica e stimolare la peristalsi sì da per facilitare anche lo svuotamento dello stomaco ed infine migliorare la digestione. Talvolta questa è provocata da noi stessi con fenomeni volontari ( e ripetuti)di "inrutazione" di aria che poi cerchiamo di espellerla per eliminare la sensazione fastidioso dell’ ingombro gastrico. E’ un disturbo fondamentalmente funzionale che insorge per sensazione che da il rallentato svuotamento gastrico, spesso per spasmo puramente funzionale, ma anche per infiammazione dello stomaco/duodeno cioè una gastro/duodenite o simili che si rivelano con queste sensazioni. E’ consigliabile innanzitutto diminuire l’introduzione di bevande gassate fare un dieta adeguata seguendo i principi che vi verranno consigliati dal VS Medico o dai Medici della Rubrica(veda allegato): qualora non migliori naturalmente gli esami che si dovrebbero eventualmente fare sono almeno la Ricerca Helicobacter pyilori ed EGDScopia.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Polipi
26 Gen 10 - Chiara, 36 anni (id: 103498)
  (Rif. id: 103345). Buongiorno Professore, non so che polipi siano, nel referto della gastro e poi della biopsia non è indicato nulla, se non polipi sessili. Io ho ascoltato il mio gastroenterologo che mi ha detto di non prendere più gli IPP se non alloccorrenza. Visto che la gastro lho fatta a maggio 2009, mi chiedevo se secondo lei posso aver causato altri problemi al mio stomaco con i medicinali (1 aulin/2 actigrip) che ho preso ultimamente, visto che mi sono tornati i bruciori, anche retrosternali, dopo che li ho presi. La ringrazio per la dieta, anche se parte dei consigli li seguo già. Cordiali saluti
Gentile Sig.ra Chiara, nella risposta della biopsia (non dell’endoscopia) deve essere per forza indicata la natura del polipo, in base alla quale si può decidere se continuare la terapia con IPP. Cordiali saluti Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Emivolvolo del sigma
26 Gen 10 - claudia, 24 anni (id: 103496)
  Buona sera sono una ragazza di 24 anni e da quattro anni ho problemi d’intestino molto invalidanti, stipsi e diarrea e forti dolori addominali,nausea e reflusso gastroesofageo e dispepsia. Dopo l’ultima colonscopia sospettano che possa essere un inizio di morbo di crohn, ma oltre a questo mi hanno trovato un emivolvolo del sigma con rigidità del viscere da aderenze. Premetto che a gennaio del 2009 mi hanno operata in laparoscopia diagnostica e mi hanno trovato due piccoli focolai di endometriosi pelvici che hanno bruciato e lisato delle aderenze velamentose non endometriosiche a livello del sigma e a livello del colon scendente (alle quali non hanno saputo attribuirne la causa non avendo ... continua >>
subito interventi in precedenza). Perciò volevo sapere:la soluzione dell’emivolvolo è solo chirurgica o si può risolvere con altre terapie? Inoltre se non si risolve subito non c’è pericolo che incorra in una occlusione intestinale? la ringrazio in anticipo per la risposta.
L’emivolvolo in genere non si risolve da solo, è possibile che vi siano ancora aderenze viscero-viscerali che lo mantengono. Naturalmente può divenire un volvolo completo con occlusione ma non si può prevedere l’evoluzione. provi a fare un clisma opaco per valutare l’attuale situazione.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto dismicrobismo
26 Gen 10 - marco, 29 anni (id: 103486)
  buongiorno dottore ormai da mesi soffro di dierrea o feci molli ogni mattina,sto provendo ad eliminare caffe’ o alimenti pesanti,ma la situazione nn cambia preciso che alla sera e al primo mattino sono pieno di aria alla pancia fin quando nn vado al bagno! comincio a preoccuparmi sto provando con l assunzione di bustine o pastiglie di simbiox ma la situazione cambia di molto poco preciso che vado una sola volta al bagno e in genere sempre al primo mattino nelle feci nn riscontro sangue o muco ma bensì alimenti avvolte nn digeriti,nn ho dolori ma solo aria! in passato fino ad un anno fà prendevo una media di 11 caffe al giorno ora nn più ricordo che al pomerigio avevo nausea e dolori ma ... continua >>
ripeto parlo di un anno fa’ ora faccio un alimentazione più che corretta ora il problema e’ questo diarrea (o feci molli)al mattino una volta al giorno nn di piu e aria soprattutto la sera e prima di andare di corpo! ringrazio anticipatamente e porgo i miei piu sinceri saluti marco
Potrebbe essre un dismicrobismo con colon irritabile come vedrà di seguito>>>Dismicrobismo o disbiosi intestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravvento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente, a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente, specie se si ha l’intestino particolarmente sensibile. Nell’intestino, e soprattutto nel colon o intestino crasso, si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. Può essere utile in questi casi sospendere i latticini, prendere dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se i sintomi non migliorano è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina (bimixin), la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg., la tetraciclina o un suo derivato (doxiciclina) od il metronidazolo. Se i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.faccia comunque anche gli indici infiammatori per il Crohn.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dieta
26 Gen 10 - monica, 41 anni (id: 103483)
  Salva Dottore vorrei chiederle se mi può dare indicazioni su alimentazione corretta da adottare...ho ernia allo stomaco (esito esame marzo 2009:giunzione esofagogastrica senza erosioni ma risalita di piccola ernia jatale sottostante,camera gastrica regolare con mucosa lievemente iperemica a livello antrale..HP NEG:Piloro e duodeno regolari.)...E inoltre ho + piccoli diverticoli in grosso intestino (esito colonscopia virtuale DIC.2004:sigma discendente e della giunzione discendente-sigma..CR.sporadici diverticoli del grosso intestino ) NON so +++cosa mangiare !!!sono andata al PS alcuni giorni fa con tante ERUTTAZIONI e sensazione di nausea!!mi ero scaricata quasi tutti giorni ,anche un pò ... continua >>
la mattina stessa...OMEPRAZEN 20mg per 15 giorni e peridon prima dei pasti..ORA dopo 10 giorni :STO MEGLIO!)e mi hanno detto di limitare frutta e verdura e il mio medico mi ha detto di evitare verdura per un po di giorni!!!IO MI SONO bloccata per 2 ...ero in periodo ovulaz..succede SEMPRE !)ora ho ripreso ad andare quasi tutti giorni grazie A ME!!ho reintrodotto verdura cotta finocchi e spinaci..ma cosa posso anche mettere?non mi capacito ++++!c è chi dice cosi-chi dice inverso!!!alcuni alimenti andrebbero bene per ernia ..MA..NO per diverticoli!!!.conclusione.....CONFUSIONE TOTALE!!!sto prendendo tisana :semi di finocchio, fiori tiglio,fiori camomilla,e melissa....sto meglio 2 tazze al giorno è OK?SCUSI il dilungamento della domanda MA non so ++++che pesci pigliare!!!grazie per aiuto.
Segua la dieta che le allego per la stipsi e segua anche i consigli per il reflusso, dove non vi è un vero problema di dieta ma solo di quatità
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
la_stitichezza2.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Preparazione colonscopia
26 Gen 10 - Luca, 30 anni (id: 103476)
  Mi scusi egregio professore, volevo chiederle se il phpspho-lax poteva andare a disturbare fisicamente ossia con innalzamento della pressione di una persona di sesso femminile di 66 anni ipertesa, in quanto dovrebbe utilizzarlo come preparazione alla colonscopia, essendo il selg-esse o isocolan una sostanza disgustosa nel beverla (anche se leggevo che questi sono sempre a base di sodio); siccome lesame sarà tra qualche giorno ossia la preparazione verrà fatta mercoledi,chiedevo gentilmente se mi poteva dare una certezza che non possa recarle nessun fastidio per quanto riguarda la pressione sanguigna (in quanto nel foglietto indicativo del medicinale cè scritto come controindicazione soggetti... continua >>
con dieta iposodica), non so che fare. Per favore attendo una sua cortese risposta nel più breve tempo possibile.La ringrazio anticipatamente.Distinti Saluti.
E vpossibile che in maniera paseggera aumenti la PRESSIONE ARTERIOSA. La controlli e prenda eventualmente un diuretico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
25 Gen 10 - giuseppe, 52 anni (id: 103467)
  Buona sera io sono affetto da MRGE ho fatto gastr e mi è stata diag una forte infiammazione ho preso x un periodo da 40 a 60 mg di gastroprotettori e ora sto facendo da 1 sett LUCEN40mg peridon20mg e Gaviscon ma continuo a non riuscire a mangiare e bere correttamente neanche con questa terapia sono dimagrito 20 kg vomito 1gg si e 1 no non so piu che fare sono diventato anche piu nervoso x la fame e il mio malessere le chiederei un consiglio cosa devo fare e se ci sono delle altre medicine e se devo rivolgermi da qualche parte aspetto con ansia una sua risposta.ha mi scusi ho un ernia iatale ma che fino adesso non mi ha mai dato noia la ringrazio distinti saluti
Egr. Sig. Giuseppe, prima occorre verificare se la terapia e la dieta sono state corrette, quale è la causa del vomito poi occorre decidere sulla base di una visita e valutazione degli esami già fatti, se fare una pH-metria esofagea e gastrica sotto trattamento. Questo serve per vedere se vi è risposta agli IPP (vedi anche area tematica relativa per maggiori informazioni). Sono disponibile per valutare il suo caso se mi contatta al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Poliposi gastrica
25 Gen 10 - Agnese, 66 anni (id: 103465)
  Gentile dottore, sono affetta da svariati anni da poliposi gastrica. Sono stata sottoposta già tre volte a polipectomia multipla per via endoscopica e mi sono stati asportati circa 20 polipi,alcuni dei quali, presentavano dimensioni di svariati centimetri. Purtroppo, risulta che ne sono presenti ancora circa quaranta di piccole dimensioni e mi è stato consigliato di asportare annualmente quelli di dimensione maggiore. Vorrei chiederle, cosa ne pensa in merito. La ringrazio dellattenzione e le porgo cordiali saluti. Agnese
In genere si tratta di polipi che non degenerano per cui farei contolli ed asportarei ogni tanto i più grandi, l’alternativa è la gasterctomia: cosa che non raccomanderei avendo complicazioni non passeggere.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Lievito di birra
25 Gen 10 - massimo, 60 anni (id: 103456)
  egregio professore la disturbo con un altra domanda, ho letto di recente che il lievito di birra secco in pillole durante il processo digestivo produce alcol,dal momento che soffro di epatite cronica di tipo b potrebbe danneggiarmi? ringrazio per la risposta e la saluto cordialmente
E’ una totale invenzione.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
24 Gen 10 - Alberto, 55 anni (id: 103450)
  Buonasera Professore da circa 2 anni assumo lansox 15 a giorni alterni per cardias incontinente con ottimi risultati. Ho provato a sospenderlo ma ritornano i problemi Volevo sapere se si può assumere a tempo indeterminato senza rischi per la salute grazie
Veda nell’allegato le reole di somministrazione degli antiacidi
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE?
24 Gen 10 - Massimo, 39 anni (id: 103449)
  Buongiorno, sono soggetto ad aver reflusso, non so dire esattamente in che situazione, ma quando canto e/o parlo, (da 1 mese circa) in particolar modo con tonalità alte se faccio uscire poca aria attraverso le corde vocali e quindi penso ci sia più vibrazione a livello delle corde sento un abbastanza forte dolore al centro del petto. Per portarla aconoscenza delle mie abitudini: non fumo e non bevo (meno di un bicchiere/giorno), nel periodo invernale mangio in media 3 arance/giorno, bevo 1/2 litro dacqua la sera prima di coricarmi, ho unemiparesi e una tracheotomia, per abitudine cerco di evitare cibi grassi, godo di buona salute. La ringrazio per la diagnosi.
Egr. Sig. Massimo, lei probabilmente ha una malattia da reflusso g.e. che va diagnosticata e curata adeguatamente con opportuni esami (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 6186 a 6201 di 28322