Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Aumento CEA
27 Lug 11 - materamario, 71 anni (id: 118354)
  ho una cea altalenante da diversi anni nel 2009 con due analisi distanziati di pochi mesi avevo al 22/5 4 doveva essere inferiore a3 al 09/12 6,7 massimo5 al 30/04/2010 1,1 massimo5 al 20/07/2011 7,2 massimo 5 CA199 0,60 (0,00- 37,00)cosa mi consigliate di fare?Nellattesa di una vs/risposta,distintamente saluto e ringrazio.Mario
La Cea in genere però a valori più alti aumenta nei tumori del colon. Faccia eventualmente se non lo ha già fatta una colonscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Stipsi di ndd
27 Lug 11 - grazia, 44 anni (id: 118349)
  Grazie per la pronta risposta! Le chiedo unulteriore precisazione: quando indica che bisogna individuare il tipo di stipsi crede che questa possa derivare anche da malattie neoplastiche? Crede che debba terminare la colonscopia?
Gentile Sig.ra Grazia, le malattie neoplastiche sembrano escluse dalla colonscopia anche se incompleta. Consiglio però ricerca del sangue occulto fecale su 3 campioni prima di procedere con altri esami per stabilire il da farsi. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Piloro
26 Lug 11 - lia, 24 anni (id: 118341)
  Vorrei una delucidazione gentilissmo dott.:nel referto della radiografia dello stomaco sta scritto :piloro pervio.io penso che significhi che è normale!ma andando da un medico,leggendo questa cosa,mi ha detto che ho il piloro che si deve rilasciare!mi spiega che significa piloro pervio?ha ragione questo dottore?
Non significa nulla di particolare: succede anche nelll norma. Dipende naturalmente che disturbi poi Lei ha.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia HP.
26 Lug 11 - sandro, 54 anni (id: 118337)
  gentilissimo Professor Bortolotti, mi permetto con tanta ammirazione di sottoporre al suo parere ciò che mi è stato diagnosticato dopo gastroscopia: esofago nornale. Il cardias è incontinente. lo stomaco, normoconformato e normoespansibile,è rivestito da mucosa normale a livello di fondo-corpo; in sede antrale si repertano alcune minute erosioni incomplete. Il piloro, il bulbo e il secondo duodeno sono normali. Diagnosi incontinenza cardiale. Minute erosioni dellantro gastrico. Positiva la ricerca dellHelicobacter pylori con il test rapido allureasi. Mi è stato prescritto di assumere per una settimana mattino e sera: lansoprazolo 30 mg; amoxicillina e claritromicina teva 500mg. Gentile Pro... continua >>
fessore le chiedo: Si guarisce dal cardias incontinente oppure lo avrò così a vita? Si guarisce definitivamente dallhelicobacter? cosa significa minute erosioni incomplete in sede antrale? La cura a cui mi sto sottoponendo da 4 giorni e sufficiente per quanto mi è stato diagnosticato? Grazie di cuore per lumanità, lelevata professionalità, e disponibilità che rivolge a noi pazienti sofferenti. Tanto onore a uomini come lei. Sandro
Egr.Sig. Sandro, l’incontinenza cardiale non guarisce, ma si possono prevenire le conseguenze con terapia a base di IPP. Le erosioni sono piccole ulcere. La terapia per l’HP non è quella classica ed occorre verificare dopo un mese se l’HP è stato eradicato definitivamente. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Terapia HP
26 Lug 11 - salvatore, 51 anni (id: 118332)
  Egregio Dottore, in seguito a diagnosi di contaminazione di H.Pilori e gastrite, il mio medico curante mi ha prescritto la seguente terapia per 7 giorni mattino e sera: esomeprazolo 20 mg.+claritromicina da 500mg+amoxicillina da 1g. Ho sentito parlare della terapia sequenziale che invece prevede x 2 vv. al giorno: per 5 giorni IPP+ amoxicillina da 1g. e altri 5 gg. IPP+claritromicina 500mg+tinidazolo 500mg. sempre 2 vv. al giorno. Quale pensa sia più corretta e soprattutto la più efficace? Quella che dovrei fare me la sconsiglia? La ringrazio e la saluto cordialmente.
Egr. Sig. Salvatore, le allego la terapia più consigliata per l’HP. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
TERAPIA_HP.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Eradicazione Helicobacter
26 Lug 11 - salvatore, 51 anni (id: 118331)
  Egregio Dottore, in seguito a diagnosi di contaminazione di H.Pilori e gastrite, il mio medico curante mi ha prescritto la seguente terapia per 7 giorni mattino e sera: esomeprazolo 20 mg.+claritromicina da 500mg+amoxicillina da 1g. Ho sentito parlare della terapia sequenziale che invece prevede x 2 vv. al giorno: per 5 giorni IPP+ amoxicillina da 1g. e altri 5 gg. IPP+claritromicina 500mg+tinidazolo 500mg. sempre 2 vv. al giorno. Quale pensa sia più corretta e soprattutto la più efficace? Quella che dovrei fare me la sconsiglia? La ringrazio e la saluto cordialmente.
Non cambia molto: vi sono vari schemi e tutti efficaci.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Risposta
26 Lug 11 - grazia, 44 anni (id: 118330)
  ho inviato ieri una domanda mandadole le-mail:la prego rispondermi dal sito essendo in questi giorni in vacanza. Grazie!!!!
Ho risposto a tutte le domande.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastroscopia
26 Lug 11 - massimo, 40 anni (id: 118327)
  spero mi possa aiutare a capire meglio il referto medico. Ho fatto la gastroscopia, ho spesso bruciore allo stomaco, senso di gongiore, anche se non mangio niente. risultato: esofago: regolaresino al cardiale incompetente. stomaco: normoespanso.Iperemia focale della mucosa antrale.regolare la mucosa di corpo e fondo. piloro pervio. nulla in bulbo e in II duodeno. lago limpido al fondo. biopsia si. conclusioni incompetenza cardiale- gastropatia antrale in attesa di istologia. mi dica lei qualcosa non ho ben capito cosa ho. grazie
Egr. Sig. Massimo, c’è una infiammazione della mucosa antrale che va chiarita con l’istologia, ed una incompetenza della valvola cardiale che può provocare reflusso. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetto reflusso gastroesofageo
26 Lug 11 - massimo, 40 anni (id: 118326)
  spero mi possa aiutare a capire meglio il referto medico. Ho fatto la gastroscopia, ho spesso bruciore allo stomaco, senso di gongiore, anche se non mangio niente. risultato: esofago: regolaresino al cardiale incompetente. stomaco: normoespanso.Iperemia focale della mucosa antrale.regolare la mucosa di corpo e fondo. piloro pervio. nulla in bulbo e in II duodeno. lago limpido al fondo. biopsia si. conclusioni incompetenza cardiale- gastropatia antrale in attesa di istologia. mi dica lei qualcosa non ho ben capito cosa ho. grazie
Il riscontro può portare a saltuario reflusso di acido nell’esofago ma non pare che vi sia esofagite per cui in conclusione mi sembra un reperto pressochè normale. Naturalmente dipende dal perchè ha fatto la Esofagogastroscopia; a qualche sintomo specifico?
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori vari
25 Lug 11 - giuseppe, 33 anni (id: 118324)
  salve soffro da 3 mesi di ernia iatale reflusso e gastrite cronica sto facendo la cura di (LUCEN E GAVISCON)da 2 settimane ma ho sempre problemi,dolori intercostali stanchezza generale leggeri mal di testa dolori alladdome e normale secondo voi?grazie
I dolori che lamenta non sono sintomi riferibili ai disturbi al tubo digerente. Forse ha avuto una virosi anche intestinale da chiarire: faccia intanto le ricerche virali: epstein barr, citomegalico herpes virus.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi di ndd
25 Lug 11 - grazia, 44 anni (id: 118319)
  Da circa 40 gg ho feci caprine che mi aiuto ad espellerle manualmente: preciso che a maggio mi è sato asportato un leiomioma nellutero di 11 cm e quindi per 10 gg ho fatto cura di antibiotici e ferro. ho fatto una colonscopia parziale al retto colon ascendente e traverso ma non a quello discendente con esiti negativi solo una presenza di emorroidi di 2 grado. Da 20 gg sto bevendo moltissimo assumendo fibre, frutta e verdura cruda ma le feci non si sono modificate. Negli ultimi giorni sento un dolore al fianco destro e continuo gas che devo espellere? cosa mi consiglia?
Gentile Sig.ra Grazia, prima di tutto occorre individuare il tipo di stipsi mediante esami da stabilire in base ad una visita e poi fare il trattamento dietetico e/o farmacologico appropriato. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Polipo infiammatorio
25 Lug 11 - Max, 48 anni (id: 118316)
  Buon giorno, ad un mio amico che ha fatto esame istologico per un polipo estratto nellintestino: la diagnosi è stata tessuto di granulazione, GA P1140 T68000 M00001: è una diagnosi preoccupante ? Grazie mille per la cortese risposta.
E’ un polipo verosimilmente infiammatorio non preoccupante. Si può risolvere da solo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
24 Lug 11 - PAOLA, 55 anni (id: 118306)
  Buogiorno Professore vorrei esporle il mio problema.Soffro di ernia iatale di cm 3 con esofagite di grado A e gastrite cronica,ho fatto la gastroscopia nel luglio 2009 dopo diversi mesi di disturbi. Da aprile 2011 si sono ripresentati gli stessi sintomi:bruciore ,nausea,eruttazioni molto frequenti e poco appetito. Mi sto curando con esomeprazolo da circa 4 mesi, allinizio avevo notato un miglioramento ma in queso periodo sono in piena sintomatologia. La dose del farmaco e di 40mg al mattino, ma a parte i primi 5/6 giorni di benessere sono tornata al punto di prima.Faro a breve una gastroscopia sperando che non ci sia niente di grave.Se andra tutto bene cosa devo fare per migliorare i sintom... continua >>
i (cambiare farmaco e dose?)Il mio medico non sembra preoccupato e dice che sono cose lunghe e che dovrei prendere il farmaco anche per 6/7 mesi.Comunque io sono preoccupata anche perche mio padre che ha sempre sofferto di ulcera gastrica ha poi avuto un carcinoma allo stomaco,operato e guarito. La ringrazio per la sua risposta
Gentile Sig.ra Paola, la terapia, se è corretta, funziona nel giro di un mese, se ciò non è successo, bisogna pensare che vi siano altri fattori da individuare in base ad una visita ed eventuali esami, come, ad esempio, la valutazione dell’efficacia del farmaco con la pHmetria esofago-gastrica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Diarrea
23 Lug 11 - Pierluigi, 34 anni (id: 118301)
  Salve, ho 34 anni e scrivo da Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Il mio problema consiste nel bisogno di evacuare spesso, alle volte anche 4-5 volte al giorno e comunque mai meno di 3 . Questo mi crea problemi quando per ragioni contingenti mi trovo fuori casa. Le feci hanno un aspetto normale, quindi nessuna traccia di dissenteria. Anche lo stimolo si presenta in maniera normalissima, quindi niente di improvviso e violento. Cosa mi consigliate? Grazie mille Distinti saluti Pierluigi Verdoliva
Le cause dellla diarrea sono molteplici come vedrà dall’allegato. Forse come prima cosa dovrebbe fare una coprocoltura ed un esame parassitologico quindi studi eventuali le intolleranze al lattosio od al glutine ed infine faccia gli indici infiammatori come descritto ed eventualmente dopo anche un rxgrafia del tubo digerente o un’endoscopia.
La_diarrea.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia di ndd
23 Lug 11 - sergio, 24 anni (id: 118298)
  da circa 7anni soffro di digestione lenta le spiego dopo mangiato avverto che il cibo non va giù mi crea un malessere generale e in serata nausa vomito e una forte emicranea .anche se prendo un antiemicranea non mi passa. ho fatto gastroscopia con prelievo colonscopia tutti i tes allergici compreso csliaco zinco lattosio ecc esami del fegato a altri ancora non mi e stato riscontrato niente tutto nella norma.premetto mi sono fatto visitare da diversi proff : neurologo gastroenterologo medici di base non so piu dove andare. sto male sono un ragazzo ;questo disturbo mi stà comprommettendo la vita .ho fiducia in lei mi aiuti attendo risposta.. la ringrazio anticipatamente...sergio
Egr. Sig. Sergio, l’esame principale per il suo problema è il test di svuotamento gastrico in base al quale e ad una visita si può stabilire una terapia efficace. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 3375 a 3390 di 28636