Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Terapia MRGE
25 Mag 11 - ALEX, 61 anni (id: 117227)
  Egr.dott Bortolotti......soffro di ernia jatale da scivolamento che alcuni anni fa mi causò reflusso G/Esofageo anche notturno con faringite e laringite cronica, nodo alla gola, e polipetto corda vocale.Sotto vostro consiglio non ho più fumato,feci la gastroscopia che (non rilevò danni evedenti al momento)e ho preso Pantorc 40(piu specifica per portatori di epatite cronica come me) al mattino prima della colazione.Risultati eccellenti:1)non ho avuto più acidità e reflussi,si è quasi tolto il nodo alla gola,e appena prendo coraggio mi opero per il polipetto che ogni tanto si fa sentire sulla voce. Vorrei chiedervi(visto che lo devo prendere a vita) se è possibile fare periodi di riposo con p... continua >>
antorc 40,oppure assumerla al momento del bisogno,o prendere quella da 20, Anche se leggera ho molta paura per il mio fegato che già è malato da anni...grazie aspetto vostra risposta.Se poi la devo prendere quando è il momento migliore? prima della colazione,pranzo,o cena?
Egr. Sig. Alex, poichè quando sospende il farmaco ricomincia il danno dovuto al reflusso acido, l’orientamento attuale è quello di una terapia di mantenimento con la dose minima sufficente a prevenire i sintomi, dopo 12 mesi l’USL richiede una conferma clinica per potere continuare gratuitamente(nota 48). Eradicare l’HP se presente. Controlli annuali. Il farmaco è in genere ben tollerato dal fegato, tuttavia consiglio periodici controlli epatologici. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Diarrea in colecistectomizzata
24 Mag 11 - ivana, 33 anni (id: 117209)
  buongiorno, 6 mesi fa ho tolto la cistifellea. da allora ho dei fortissimi attacchi di mal di pancia, aria e diarrea molto liquida solo ed esclusivamente dopo pranzo. qualunque cosa io mangi a cena non mi da disturbi.a colazione prendo una tazza di orzo con 1 biscotto secco e sono mesi che non posso mangiare nulla dalle 11 alle 16. pensavo fosse legato all intervento ma ora comincio a pensare che non sia così. il periodo è caratterizzato da stress. lanno scorso la colonscopia era negativa. ha qualche idea? grazie ivana
Gentile Sig.ra Ivana, potrebbe essere una diarrea biliare, ma per confermarla occorre fare accertamenti da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta degli esami precedenti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

"Intolleranze alimentari"
24 Mag 11 - ilaria, 29 anni (id: 117208)
  Salve dottore soffro ormai da parecchi anni di problemi intestinali,che collego alla alimentazione in particolare alle intolleranze alimentari;sono intollerante a vari alimenti però in questo periodo pur non mangiando quegli alimenti sto molto male e lo manifesto con diarrea!vorrei fare una gastroscopia o colon ma non saprei.Grazie mille
Gentile Sig.ra Ilaria, purtroppo il tema delle intolleranze alimentari è molto in voga e per questo sono stati inventati tests di intolleranza che sono dispendiosi, ma perfettamente inutili per il paziente. Gli unici tests utili sono quelli per la celiachia, per il lattosio e vari dolcificanti. Occorre perciò valutare se vi è una patologia gastrointestinale responsabile dei disturbi lamentati, mediante esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione degli esami già fatti. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Ecografia
24 Mag 11 - Giovy, 46 anni (id: 117207)
  Salve prof,volevo chiederle spiegazioni riguardo alla diagnosi della mia eco alladdome completo:"loggia pancreatica acusticamente sbarrata da meteorismi". Distinti saluti.
IL meterorismo, che vuol dire aumento dei gas nei visceri intraddominali come nel piccolo ma soprattutto nel grande intestino o colon, dà la sensazione di tensione addominale, emissione di gas o flatulenze ma anche arresto delle stesse. Può dipendere da fattori digestivi(iperproduzione di gas) o anche da ostacolato passaggio dei componenti intestinali con difficoltà alla loro eliminazione. Nel 1° caso i gas sono in genere sviluppati dall’ effetto dei germi intestinali sugli alimenti non perfettamente digeriti (ad esempio nell’intolleranza al lattosio o al glutine)o da crescita dei germi stessi(dismicrobismo), nel 2°caso l’origine può essere funzionale/spastica per rallentato passaggio, come nella stitichezza in cui si accumulano feci e gas nell’intestino che vengono eliminati a fatica, oppure organica a seguito di un ostacolo al passaggio dei componenti intestinali per un restringimento interno al viscere le cui cause principali possono essere ad esempio un polipo od un fenomeno aderenziale che restringe il lume intestinale dall’esterno.Essendo un sintomo che che può eliminarsi con banali provedimenti(ad esempio combattendo la stipsi) ma anche pesistere in maniera continuativa più o meno dolorosa, quando persiste deve essere approfondito con test specifici o con indagini radiologiche ed endoscopiche.Se proprio per qualche sintomo specifico deve studiare il pancreas faccia una TAC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Markers tumorali
23 Mag 11 - maria, 71 anni (id: 117194)
  Gentili professori, ho fatto per controllo degli esami del sangue; il mio medico di base, anche su mia richiesta, mi ha inserito anche dei markes tumorali... ed il ca 19.9 è risultato a 63, mentre tutto ilresto ( CEA; ves, emocromo...) è nella norma: adesso sono nel pallone più assoluto, anche se il mio medico mi ha detto di stare tranquilla e mi ha prescritto una ecografia addominale completa...non so cosa fare
Gentile Sig.ra Maria, dia retta al suo medico. I markers possono avere un aumento anche per altre ragioni. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Cisti desmoide
23 Mag 11 - laura, 57 anni (id: 117184)
  mi è stata diagniosticata una cisti dermoide esterna allutero e alle ovaie.soffro di mal di schiena dovuto a discopatia con protrusione.può la cisti influire sul mal di schiena? la mia ginecologa mi ha consigliato per il momento e vista letà di non operarmi ma di tenere sotto controllo la cisti mediante esame ecografico da effettuare fra 4 mesi.grazie
La cisti non può essere causa di dolori lombari che imputerei soltanto alla sua ernia, poichè basta questa per dare "il mal di schiena". Per la cisti segua attentamente i consigli della sua ginecologa.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore toracico
22 Mag 11 - Matteo, 24 anni (id: 117181)
  Salve da circa due settimane averto un dolore al petto,allaltezza del cuore piu che dolore continuo è una fitta che passa subito dopo che finisco di eruttare!,infatti mi viene un secondo prima che inizio a ruttare e come gia accenavo mi passa subito dopo.....qualcuno potrebbe dirmi qualcosa in io merito....ringrazio in anticipo Matteo.
Egr. Sig. Matteo, in assenza di una causa cardiaca documentata con esami, il dolore toracico è spesso conseguenza di una malattia da reflusso anche senza i sintomi tipici del reflusso (bruciori epigastrici, rigurgiti acidi, ecc) o di una aerofagia bloccata. In tali casi la diagnosi si fa con la pH-metria esofagea di 24 ore che riesce a vedere se in corrispondenza della crisi dolorosa vi è un episodio di reflusso g.e. e/o con la manometria esofagea. In caso positivo va fatta la terapia e la dieta adeguate. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Videocamera
22 Mag 11 - dado, 75 anni (id: 117176)
  devo eseguire indagine endoscopica del tenue con microcamera cosa posso aspettarmi? grazie ps.il mio calo ponderale è stato di cca 10 kg.
Un processo infiammatorio, una perdita di sangue(angiodisplasia) o anche vari tipi di tumore benigni e maligni.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epatomegalia
21 Mag 11 - anna, 49 anni (id: 117173)
  mi è stato diagnosticato uningrossamento e indurimento del fegato con febbre alternata mi è stato prescritto il farmaco rifaximina doc g 12cpr quali sono gli effetti curativi di tale farmaco? grazie
L’antibiotico che fra l’altro non viene assorbito ed agisce solo a livello dell’intestino non serve nelle epatomegalie che eventualmente devono essere approfondite altrimenti per scoprirne la causa insieme alla sua iperpiressia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
21 Mag 11 - mario, 65 anni (id: 117168)
  ho subito lobectomia al polmone sinistro,per amartoma tutto bene dopo qualche mese ,incomincio a soffrire di acidita allo stomaco e digestione difficile con problemi respiratori(respiro corto) ho preso ordinato dal medico delle pastiglie per lo stomaco ,ma i risultato e nullo ,ho fatto la gastroscopia ma non hanno trovato nulla di importante,continuo a prendere pastiglie (peptazol) mam il risultato non cambia,se puo darmi qualche consiglio e aspetto sue notizie e la ringrazio anticipatamente
Egr. Sig. Mario, quale è il dosaggio del pantoprazolo? Le allego anche una dieta. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Metaplasia
21 Mag 11 - ADRIANO, 55 anni (id: 117163)
  Buongiorno professore.. avrei bisogno di capire.dallesame istologico "Leggo"materiale inviato ANTRO-reperto macroscopico DUE FRAMMENTI.DIAGNOSI frammenti di mucosa gastrica di tipo antrale sede di lieve e focale infiltrato infiammatorio linfomononucleato associato a metaplasia intestinale di tipo incompleto. negativa la ricerca per h.p.Esofago non alterazionia carico della mucosae del calibro viscere.Linea Zin sede,localizzata a 40 cm dallarcata superiore,di aspetto frastagliato(zap gradeì.CRDIAS continentein anteroe retrovisione.Stomaco:non ristagnodi succo di bile in cavita.Le pareti gastriche appaiono elastiche e normoestensibili.Non alterazioni di rilievo a carico della mucosa del fondo,... continua >>
del corpo e dellantro.So che si tratta di un problema serio.ma comunque vorrei un suo parere in merito.La ringrazio.
Egr. Sig. Adriano, lei ha una gastrite con metaplasia che va curata e controllata ogni 1-2 anni o prima se il caso lo richiede. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colon irritabile
20 Mag 11 - Giuseppe, 31 anni (id: 117150)
  Egregio dottore è da circa un anno che soffro di problemi intestinali, ho fatto tutte le analisi gastroscopia(mi hanno trovato uninfezione da helicobacter che ho curato) ecografia (negativa) colonscopia(negativa), esami del sangue (solo un pò di colesterolo). Il medico mi ha detto che soffro della sindrome del colon irritabile e mi ha prescritto duspatal ma anche se più lieve ho sempre gli stessi sintomi che sono dolore addominali, meteorismo notturno, stanchezza cronica, senso di nausea soprattutto quando tocco la flessura epatica e tachicardia al risveglio e qui ho dolore alla flessura splenica . La mia impressione è che quando assumo certi alimenti che sono il cioccolato e i crostacei il ... continua >>
giorno dopo sto poco bene, è possibile che mi facciano questi effetti o è solo una questione psicologica. Ringraziandiola anticipatamente colgo loccasione per porgere i miei più distinti saluti
penso che si tratti veramente di una forma funzionale su cui in complesso le invio qualche consiglio. Forse va meglio come cura qualche farmaco antiansia conme una benzodiazepima
Colon_irritabile_(4).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Nodo alla gola
19 Mag 11 - andrea, 34 anni (id: 117142)
  Gentile Professore,( questione nodo gola) finalmente ho fatto la gastroscopia ed ecco il referto : esofago normale per calibro e morfologia fatta eccezione per erosione circolare di circa 5 mm , circondate da iperemia , localizzata a livello sopragiunzionale , il reperto e compatibile con esofagite di grado b , nella stessa sede si reperta micropomfo con mucosa finemente granulare ( n 3 biopsie). Linea z risalita per ernia dello iato di circa 2 cm . cardia parzialmente continente. stomaco normale per tono volume e morfologia mucosa, secrezione limpida piloro normo conformato. duodeno indenne da alterazioni patologiche, mi hanno dato una cura con pantopan per tre mesi con rivalutazio... continua >>
ne medica sempre fra tre mesi . ora mi chedo quel famoso nodo alla gola e normalecon questo referto? ps ha guardato bene anche la gola e non vi e nulla di anomalo!
Egr. Sig. Andrea, come le ho già detto, il bolo è conseguenza del reflusso, che è stato diagnosticato con la gastroscopia, come pensavo. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

RCU o Crohn?
18 Mag 11 - Mina, 39 anni (id: 117129)
  Salve dottore, ho intenzione di venire presso di voi per una visita perchè sono 3 anni che non riescono a farmi una diagnosi riguardo il mio colon. Ho fatto 3 colonscopie in 3 anni ( due anche in francia), ma non riescono a capire se ho la rettocolite o il morbo di crhon al livello rettale. Lunoca cosa certa è che soffro di colopatia funzionale e ne ho sempre sofferto da anni ,ma dopo la gravidanza sono cominciate queste scariche di muco con proctite, ho fatto uso locale di cortisone per 1 mese e sono stata bene per circa un anno, poi è ricomparso il disturbo ma in francia mi hanno dato solo le supposte di mesalazina senza grandi risultati. Vorrei un vs parere a riguardo grazie e buon lavoro
Gentile Sig.ra Mina, per fare una valutazione oltre alla visita mi occorrono i referti istologici del colon. Per l’appuntamento può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Gastrite ulcerosa
18 Mag 11 - daniela, 25 anni (id: 117126)
  salve, soffro di forti bruciori allo stomaco, e la gastroscopia ha diagnosticato erosioni lineari del corpo gastrico.questa invece è la diagnosi della biopsia: campioni di mucosa gastrica ossintica con minima flogosi linfomonocitaria della lamina propria.negativa la ricerca di hp.... che significa???? qual è lacura adeguata. io da un mese prendo lucen e antepsino, ma non ho avuto molti risultati...
Significa che per qualche causa alimentare o l’uso improprio di farmaci, alcolici,etc ha un a forte infiammazione che oltre che con antiacidi dovrà curare secondo i consigli che le allego.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 3375 a 3390 di 28369