Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Assunzione IPP
23 Ott 11 - barbara, 32 anni (id: 119364)
  gentile professore, vorrei chiedere se posso assumere lomeprazolo la sera prima di andare(anche se so che è indicata lassunzione al mattino) a dormire poichè al mattino prendo già altri farmaci.grazie mille.
Gentile Sig.ra Barbara, Il farmaco va preso 30’ prima di colazione perchè faccia effetto, non alla sera. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


IPP
23 Ott 11 - barbara, 32 anni (id: 119363)
  gentile professore, vorrei chiedere se posso assumere lomeprazolo la sera prima di andare(anche se so che è indicata lassunzione al mattino) a dormire poichè al mattino prendo già altri farmaci. grazie mille.
Certo che si può prenderlo anche perchè di notte ha maggiori effetti benefici sullo stomaco che si svuoyta.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Celiachia
23 Ott 11 - cristina, 33 anni (id: 119360)
  buon giorno,vorrei sapere se e posibile scoprire la celiachia facendo la gastroendoscopia virtuale...grazie mille
Intanto non esiste la gastroscopia virtuale e anche esistesse non è possibile fare diagnosi di celiachia in particolare non si possono fare biopsie.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

RM
22 Ott 11 - marco, 26 anni (id: 119347)
  salve dottore, per motivi di salute ho dovuto affrontare lesame della risonanza magnetica per ben 4 volte in meno di 2 mesi( ogni risonanza magnetica è durata dai 30 ai 40 minuti )secondo lei la risonanza magnetica specie se fatta con tale frequenza può far male alla salute? e provocare dei danni allorganismo? come tumori, neoplasie , problemi neurologici o cose similari? grazie anticipatamente per una sua risposta.
Egr. Sig. Marco, No Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

RNM
22 Ott 11 - marco, 24 anni (id: 119345)
  salve dottore, per motivi di salute ho dovuto affrontare lesame della risonanza magnetica per ben 4 volte in meno di 2 mesi( ogni risonanza magnetica è durata dai 30 ai 40 minuti )secondo lei la risonanza magnetica specie se fatta con tale frequenza può far male alla salute? e provocare dei danni allorganismo? come tumori, neoplasie , problemi neurologici o cose similari? grazie anticipatamente per una sua risposta.
Niente di tutto questo non usa i raggi X
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Lontano dai farmaci
21 Ott 11 - Maurizio, 44 anni (id: 119337)
  Gent.mo Prof, grazie per la Sua sollecita risposta, che tempi si intende per "lontano dagli altri farmaci"? Grazie
Indicare sempre l’ID. Egr. Sig. Maurizio 4-5 ore Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Terapia con IPP
21 Ott 11 - Antonio, 50 anni (id: 119336)
  Buongiorno. Vorrei sapere, siccome devo iniziare terapia con Lucen da 40 2 volte al giorno per un mese, a causa di esofagite da reflusso per cardias incontinente e gastrite, se gli inibitori fanno male. Ho sentito che procurano diversi mali (cardiaci, rottura delle ossa, respiratori, ecc.). Siccome devo fare la cura ed il medico mi ha detto che forse dovrò in seguito continuarla per tutta la vita, sono molto preoccupato. Ditemi effettivamente come stanno le cose.Vi ringrazio.Antonio.
Egr Sig. Antonio, non vi sono gravi effetti collaterali degli IPP che sono uno di farmaci più utilizzati al mondo. Dopo un mese il medico le darà una dose di mantenimento inferiore che richiede una visita di controllo una volta all’anno o prima se vi sono altri problemi. Eradicare l’HP se presente.
Prof. Mauro Bortolotti

Mrge
21 Ott 11 - Antonio, 50 anni (id: 119335)
  Buongiorno. Vorrei sapere, siccome devo iniziare terapia con Lucen da 40 2 volte al giorno per un mese, a causa di esofagite da reflusso per cardias incontinente e gastrite, se gli inibitori fanno male. Ho sentito che procurano diversi mali (cardiaci, rottura delle ossa, respiratori, ecc.). Siccome devo fare la cura ed il medico mi ha detto che forse dovrò in seguito continuarla per tutta la vita, sono molto preoccupato. Ditemi effettivamente come stanno le cose.Vi ringrazio.Antonio.
Segua i consigli che le allego e nessuna preoccupazione per gli inibitori di pompa acida, E’ vero solo che possono causare in qualche caso osteoporosi.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Controindicazioni lassativi
21 Ott 11 - maurizio, 44 anni (id: 119331)
  EGR PROF.,per cortesia, sono stato operato , da due giorni di sfinetrotomia e ragadi anali,ascesso, posso prendere lactomannan - glucomannano e cristalli di lactulosio?? Inoltre lactomannan puo’ inibire l’assorbimento di antidepressivi (xeristar) e antinfiammatori? (Orudis 200 Retard) Grazie spero di avere una risposta esauriente e certa. (Altrimenti forse sarà meglio assumere lattulosio sciroppo) 20 mg la sera tardi?? LA RINGRAZIO - Maurizio
Egr. Sig. Maurizio, può prenderlo alle dosi indicate dal medico lontano dagli altri farmaci. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE e
21 Ott 11 - Salvo, 52 anni (id: 119326)
  Egr.Professore, vorrei sapere se esiste qualche collegamento tra luso di sartanici (50mg.Losartan al giorno) e lincontinenza del cardias che mi procura il reflusso. Inoltre, il Plantalax, integratore di fibra vegetale a base di Psyllium e alfa-galattosidasi che mi è utile per il colon irritabile può anchesso contribuire allincontinenza del cardias o favorire il reflusso? Grazie. La saluto distintamente.
Egr. Sig. Salvo, non mi risultano controindicazioni alla MRGE per le sostanze indicate. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Relusso gastro esofageo
21 Ott 11 - Salvo, 52 anni (id: 119325)
  Egr.Professore, vorrei sapere se esiste qualche collegamento tra luso di sartanici (50mg.Losartan al giorno) e lincontinenza del cardias che mi procura il reflusso. Inoltre, il Plantalax, integratore di fibra vegetale a base di Psyllium e alfa-galattosidasi che mi è utile per il colon irritabile può anchesso contribuire allincontinenza del cardias o favorire il reflusso? Grazie. La saluto distintamente.
Nessuno dei due farmaci provoca quello che lei dubita, si legga comunque l’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Mrge
20 Ott 11 - FEDELE, 46 anni (id: 119320)
  CP-TEST PER H. PYLORI NEGATIVO,ESOFAGO:NORMALE IL CALIBRO DEL LUME.RISALITA DELLA LINEA Z CON ESOFAGITE DEL GRADO A DEL 1/3 DISTALE,STOMACO:RISTAGNO LIMPIDO.NON LESIONI DELLA MUCOSA DEL FONDO E DEL CORPO.GASTRITE ANTRALE DI TIPO CRONICO PRIVA DI SEGNI MACROSCOPICI DI ATTIVITà.PILORO NORMALE.IN RETROVISIONE SI APPREZZA IPOTONIA CARDIALE.DUODENO:RARE EROSIONI PUNTIFORMI DELLA MUCOSA BULBARE.NULLA ALLA 2 PORZIONE.RSCS ISPEZIONE:PRESENZA DI NODULI EMORRIDARI TROMBIZZATI.IN RETROVISIONE SI APPREZZANO NODULI EMORRIDARRI CONGESTI ED IN PARTE TROMBIZZATI,QUESTA ENDOSCOPIA DIGESTIVA è STATA FATTA IL 29/11/2010 CHE NE PENSA? E ORA DI RIFARLA?MIA MADRE è MORTA DI ADENOCARCINOMA DEL RETTO,VANNO BENE LE ... continua >>
OMOLIN 20 MG PER ESOFAGITE?GRAZIE
Per l’esofagite si legga l’allegato. In quanto alle emorroidi queste non hanno a che fare con il cancro del colon che nasce da polipi del colon. La colonscopia se non vi è nulla si fa dopo 10 anni dalla prima, ma non è detto che può anticipare anche dimezzando l’attesa, data l’ereditarietà possibile.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE e gastrite
20 Ott 11 - MAURIZIO, 44 anni (id: 119319)
  Egr. professore salve, mi riferisco alle precedenti domande id 118065 e id 118634. A seguito di consulto per eventuale intervento di plastica antireflusso ho eseguito una esofagogastroduodenoscopia e biopsia con il seguente referto: ESOFAGO: cardias a 40 cm Z line a 39 cm a lingula. III inferiore iperemico con erosioni circonferenziali non confluenti (BIOPSIE). STOMACO: nulla al fondo. Mucosa del corpo ed antro eritematosa con aspetto morbiliforme (biopsie) . Piloro superabile. DUODENO: nulla in I e II porzione. Il referto delle biopsie riporta: A) frammento bioptico di mucosa gastrica antrale con modificazioni iperplastico-rigenerative dellepitelio foveolare e ghiandolare. Non flogosi cron... continua >>
ica; non attivita flogistica. Non evidenza di Helicobacter Pylori B) Frammento bioptico della giunzione esofago-gastrica con modificazioni della mucosa esofagea come da esofagite da reflusso. Premettendo che sono ancora in attesa di effettuare una nuova PH impedenziometria esofagea con bilimetria, per valutare di nuovo lentità del reflusso biliare, vorrei cortesemente avere dei chiarimenti sui risultati della gastroscopia e della biopsia. In attesa di riscontro porgo cordiali saluti. In attesa di
Egr. Sig. Maurizio, c’è una esofagite erosiva ed una gastrite. Tenga presente che non esiste un intervento che ripristini la funzione normale del cardias, ma solo plastiche antireflusso che restringono il passaggio cardiale per impedire il reflusso. Purtroppo non sempre funzionano, specialmente se non sono eseguite in un centro specializzato, non hanno una durata molto lunga (solo alcuni anni) e comportano vari effetti collaterali, come la difficoltà alla deglutizione in un terzo dei casi, l’aerogastria bloccata, la difficoltà a eruttare e vomitare, ecc., per cui vanno eseguite solo se la terapia medica con IPP a dosi adeguate non funziona. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE resistente?
20 Ott 11 - Salvo, 52 anni (id: 119310)
  Egr.Prof., in seguito alla Sua cortese risposta ID 119283, mi permetto di aggiornarLa. Ho iniziato la seconda terapia eradicante sequenziale (con il mio medico curante)così come da Lei consigliato nellallegato e sto seguendo anche i Suoi consigli dietetici sulla base della mia risposta ai vari alimenti. Ormai ho da 15 gg.questa fastidiosissima laringite da reflusso (come diagnosticato dall ORL) ed ho potenziato gli IPP (Lucen 40 x 2 die). Ho la pirosi che si è accentuata e sembra che tutto mi faccia male (anche una semplice fetta biscotatta o una pera). Sono davvero esausto. Ho continuamente un senso di pienezza e questa sensazione di presenza di cibo alla gola che corrisponde ad un dolore a... continua >>
lla bocca dello stomaco e dietro. Vado regolarmente in bagno ed ho molta aria nella pancia. Leradicazione dellHP, non servirà a togliere gran parte dei disturbi,E vero? Mi aiuti La prego. Voglio guarire, mi sto rendendo conto che sto peggiorando mano mano. Speriamo bene. La ringrazio per la pazienza e la disponibilità. Saluti.
Egr. Sig. Salvo, la sua situazione va approfondita, anche perchè l’HP non è responsabile di tutti i suoi disturbi. Purtroppo posso fare ben poco senza una visita e la visione diretta degli esami. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Caffè
19 Ott 11 - alex, 62 anni (id: 119306)
  Egr.prof.Dal Monte volevo chiederle gentilmente un parere: Sono portatore di epatite cronica c sotto controllo ospedaliero in attesa di nuove terapie. Ho sofferto anche di Reflusso Gastro Esofageo anni fa,che mi causò laringite e faringite cronica.Per questo sto sotto cura con Pantorc 20 ogni mattina a digiuno...e dormo con testata del letto alzata...Per adesso va tutto bene.....prendo solo qualche caffè giornaliero perchè so che potrebbe irritare lesofago.Adesso ho saputo che tre o quattro caffè al giorno aiutano il fegato malato.....vorrei sapere da lei se con tre caffè al giorno...posso rischiare per lesofago,o ne vale la pena per il fegato...e se dopo preso il caffe bevo molta acqua an... continua >>
drebbe meglio...in ultimo,la pantorc 20 mi è stata data per sempre posso fare ogni tre mesi uno di riposo ? grazie mille
Ha saputo di una notizia non nota alla vera scienza medica, ma se li tollera può prendere pure i caffè. Per l’esofagite in generale si legga l’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 3375 a 3390 di 28905