Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Cortpo estraneo in gola
11 Apr 11 - ALEX, 61 anni (id: 116392)
  Salve dottore. Ho una sensazione di corpo estraneo alla gola...che mi è rimasta dopo un reflusso notturno di alcuni anni fa....potrebbe essere dovuto ad un polipetto alla corda vocale che..ho?....oppure è solo faringite cronica? Chiedo questo perchè dovrei riprendere una terapia interferonica sospesa dopo il reflusso e se con un po di depressione dovesse ritornare anche una forte sensazione alla gola....rovinerei per sempre la mia terapia.Potrebbe diminuire se mi operassi il polipetto....oppure rimane invariato?
Egr. Sig. Alex, sarebbe bene fare una visita ORL per valutare la presenza di laringite da reflusso ed adottare le opportune terapie. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Colite
11 Apr 11 - teresa, 23 anni (id: 116388)
  buonasera dott.come devo fare a scoprire se si tratta della colite linfocitaria?a me ancora oggi mi hanno detto che si tratta di morbo di cronh anche se la malattia ancora nn riescono a visualizzarla.questa colite puo causare uninfiammazione cronica in tutto lintestino?teresa
Non a tutto l’intestino ma al colon sì. faccia la cura consigliata.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Cisti renale
11 Apr 11 - Salvatore, 57 anni (id: 116387)
  A seguito di una ecografia completa delladdome mi hanno refertato come segue: Fegato con dimensioni conservate e lievemente iperecogeno ma non si rilevano lesioni focali. Vie biliari non dilatate colecisti con volume normale e priva di calcoli entrambi i reni hanno normale morfologia e struttura e non presentano segni di idronefrosi nè segni nefrolitiasi. Si segnala la presenza di una piccola formazione pseudo-cistica in sede corticale al terzo medio del rene sinistro del diametro di 12mm Il pancreas ha dimensioni nei limiti ma modicamente ipercogeno milza nella norma aorta addominale con calibro e pareti regolari Prostata aumentata di volume (50x27mm), è presente un lobo medio ipoe... continua >>
cogeno del diametro di 18mmm Si rilveano disomogeneità strutturali a livello parenchimale il residuo post-minzionale è assente. Premesso che Venerdì tornerò dalla gastroenterologa che mi ha prescritto lecografica completa, volevo avere anticipazioni sulla pseudo-ciste e su eventuali altri problemi, sono molto preoccupato, purtroppo sono fatto così mi allarmo immediatamente poi il radiologo non mi sembrava per nulla tranquillo.
La cisti non è nulla di patologico, piuttosto si faccia vedere la prostata da un urologo facendo il PSA.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea
11 Apr 11 - benedetta, 56 anni (id: 116371)
  ultimamente ho episodi di diarrea e noto a volte,palline bianche nelle feci.Di cosa puo trattarsi?grazie e buona giornata
Potrebbe essere muco ma faccia un esame parassitologico delle feci.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia colon irritabile
10 Apr 11 - giulia, 21 anni (id: 116364)
  salve dottore le volevo chiedere se presenta effetti collaterali o tossicità lolio essenziale di menta trirettificato (mintoil) preso un ora prima dei pasti alla dose di 220 mg (cè scitto che si può puo arrivare anche al doppio) per due volte al giorno per lunghi periodi di tempo(2-3 mesi) per alleviare i sintomi del colon irritabile;contando che io ho una esofagite cronica causata da un passato bulimico.la ringrazio molto.distinti saluti
Gentile Sig.na Giulia, in caso di esofagite tale terapia è sconsigliata. Vi sono altri trattamenti per il colon irritabile. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colonscopia
10 Apr 11 - daniele, 38 anni (id: 116359)
  Buongiorno e grazie per avermi risposto, la Colestirammina mi è stata data come dice lei ma non associata ad un disinfettante. Il gastroenterologo dove vado di solito dopo avermi visitato mi ha detto che per lui non cera nessun motivo a cui sottoporsi alla endoscopia. Ma questi dolori e il senso di gonfiore mi assillano e danno problemi non facendomi concentrare anche sul lavoro. Come le dicevo il 19/04 dovrò sottopormi a endoscopia secondo lei faccio bene? Per quando riguarda la dispnea tutti mi hanno detto che è un fatto ansioso per questo mi hanno dato xanax da prendere la sera. Mi sa dire come mai la mia lingua ai bordi presenta chiazze rosse ed è bianca al centro verso linterno ? Le chi... continua >>
azze a volte tendono a scomparire per poi rimostrarsi. Grazie di tutto e mi scuso per il disturbo. Saluti Daniele
Non mi sembra necessaria faccia la cura che le ho consigliato.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori sternali
9 Apr 11 - francesco, 35 anni (id: 116355)
  salve io ho dei problemi ho un dolore sotto o sterno tipo un peso ho fatto la endoscopia e non mi hanno trovato niente mi hanno detto che sono troppo ansioso ,il dolore a volte si sposta sul fianco sinistro, ho fatti esami del sangue e sono tutti nella norma
POTREBBE TRATTARSI DI UN DOLORE DI TIPO REUMATICO A PARTENZA DALLA COLONNA DORSALE ED IRRADIATO LATERALMENTE A SN E AL BASSO-TORACE ADDOME ANTERIORMENTE.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile sindrome postcolecistectomia
9 Apr 11 - daniele, 38 anni (id: 116354)
  Buonasera mi scuso per il disturbo, ma ho un problema a cui nessuno ne viene a capo. Nel 1999 mi hanno diagnosticato una ernia iatale con reflusso gastrofageo, sino al 2009 diciamo tutto ok tranne qualche dolorino. Nel 2009 dopo un intervento in laparoscopia alla colicisti con conseguente asportazione della stessa son incominciati i problemi. Stomaco sempre gonfio e duro come se qualcuno me lo stirasse, dolori al lato sx sotto il costato, attacchi di diarrea e dispnea ultimamente.Ora devo fare una gastroscopia che ho gia prenotato. I dottori mi hanno confortato dicendo che non è niente di grave nel frattempo ho fatto rx ai polmoni tutto ok esami del sangue tutto ok ecografia addome più volte... continua >>
tutto ok. Sapreste dirmi cosa mi accade visto che sono stato anche da uno psicologo perchè per la dispnea non riuscivo a dormire mi ha dato xanax ritiene che sia lo stress o ansia. Ma io credo che sia dovuto allo stomaco. Spero che con la gastroscopia e una cura adatta vada per il meglio. Dimenticavo ho prenotato anche gli esami per lintolleranza al glutine. Ultimamente sento come se il cibo ritornasse indietro e la lingua presenta delle chiazze sul rosso ai bordi e bianca al centro ma allinterno verso la gola. Saluti Daniele
probailmente per ciò che riguarda il tubo diogerente Lei ha una La sindrome postcolecistectomia o da malassorbimento di bile, si verifica dopo l’intervento di colecistectomia(o asportazione della cistifellea generalmente per calcolosi biliare) per alterato riassorbimento intestinale della bile stessa. Si caratterizza con dolore addominale a cui succede spesso diarrea con feci giallastre o verdastro-scuro. La bile infatti essendo costituita anche da sali biliari ha effetto irritante e lassativo, se non assorbita normalmente dall’intestino, specie dopo introduzione dei cibi: questi, specie ai pasti principali, stimolando la peristalsi stimolano anche il passaggio della bile stessa non bene mescolata ai cibi nell’intestino con l’effetto sopradescritto e preceduto da dolori e borborigmi (movimenti intestinali accentuati e rumorosi). Come terapia si consiglia di prendere un farmaco che adsorbe i sali biliari rendendoli meno attivi, la Colestiramina: una bustina prima dei pasti principali. E’ bene far precedere la stessa terapia da un disinfettante anche a livello intestinale come tipo ciprofloxacina cp da 500 mg per 4-5 giorni. La dispnea non fa parte di questo quadro ma forse si sente debole perchè perde sali.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE?
9 Apr 11 - mariangela57, 53 anni (id: 116351)
  Egregio proF. sono affetta da refrlusso gasr. HO LAMENTATO DA CIRCA ANNI 2 FASTIDI INCALCOLABILI TIPO : IMPROVVISI ATTACCHI DI TACHICARDIA , ROSSORE AGLI OCCHI , OTTURAZIONE DELLE NARICI QUALI MI CONSENTIVANO RESPIRARE SOLO DALLA BOCCA , SPORATICI DOLORI ALLE MANI E ALLE DITA , FASTIDI CHE MAGGIORMENTE DI NOTTE NON MI CONSENTIVANO DORMIRE , ASSUMEVO SOLO IL REUMAGIL , A SEGUITO UN PAIO DI PRONTO SOCCORSO HO ESEGUITI INDAGINI DA OTORINO PER CAPIRE LA PROVENIENZA DEL SANGUE NELLA SALIVA E A VOLTE DAL NASO , ESITO DA ESAMI SVOLTI E VISITA E TUTT?OK NON ESISTE NESSUN TIPO DI PROBLEMA , ESEGUITO ANCHE LA BRONCOSCOPIA E TUTTOK. lE CHIEDO : HO ASSUNDO DA CIRCA 15 GG LUCEN 20 , E DA CIRCA GG4 ... continua >>
LUCEN 40 . (I RISULTATI DI QUESTA TERAPIA SONO ECCELLENTI PERCHE GRAZIE A DIO SEMBRA STARE MEGLIO )non accuso piu alcun dolore e nulla di quanto su esposto !) potrebbe aver provvocato tanto la presenza di una mucosa alterata essendo molto acida ? provvocando otturazione del naso e perdite di sangue ? alterando anche i valori del sangue dellartride reumatodite ? lA RINGRAZIO TANTISSIMO E MI SCUSI . IN ATTESA CORDIALISSIMI SALUTI E BUONA PASQUA .-
Gentile Sig.ra Mariangela, è possibile che i suoi disturbi siano conseguenza del reflusso e di infiammazione delle mucose, ma vorrei controllare la lettera dell’otorino. In ogni caso consiglio una nuova visita ORL se ricompaiono perdite di sangue. Se si tratta realmente di MRGE l’orientamento attuale è quello di una terapia di mantenimento con la dose minima sufficente a prevenire i sintomi, dopo 12 mesi l’USL richiede una conferma clinica per potere continuare gratuitamente(nota 48). Eradicare l’HP se presente. Controlli annuali. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Terapia MRGE insufficente
9 Apr 11 - alessandra, 44 anni (id: 116346)
  buongiorno, un anno mazzo fa ho avuto lesofagite vista con gastroscopia,ed ho preso per molto tempo il pantorc 40mg da circa una settimana ma fortissimo da due giorni ho di nuovo tosse notturna acidita di stomaco erutto salivazione abbondante e non posso mangiare per mi viene da tossire. ho ripreso il pantorco 40 al mattino ed il gaviscon ho la lingua tutta patinata di bianco. vorrei sapere cosa devo fare sono anche molto ansiosa. distinti saluti Ale
Gentile Sig.ra Alessandra, occorre verificare se la terapia e la dieta sono state corrette, poi occorre fare una pH-metria esofagea e gastrica sotto trattamento per vedere se vi è risposta agli IPP ed eventualmente una bilimetria per vedere se vi è anche reflusso biliare (vedi anche area tematica relativa per maggiori informazioni). Sono disponibile per rivalutare il suo caso se mi contatta al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Emorroidi
9 Apr 11 - Simona, 38 anni (id: 116345)
  Operata nel 2010 di emorroidi di II e III grado con dearterizzazione e metodo tradizionale ( per quelle di III grado). Ora mi ritrovo periodicamente ad avere problemi, dove mi sono state asportate con metodo tradizionale, tipo sensazione di gonfiore (come quando mi si creavano i trombi delle emorroidi )e fastidio. E possibile che si siano riformate e, se si, posso fare lintervento di dearterizzazione? Ringrazio anticipatamente per la risposta
Telefoni al 3482607515 le risponderà mio figlio Pier Paolo specialista in tale materia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Reflusso gastro-esofageo
8 Apr 11 - Antonio, 34 anni (id: 116337)
  Gent.le Dott. Dal Monte, due giorni fa ho eseguito una gastroscopia per bruciori allo stomaco e dolore allo sterno che perdurava da un mese. Lesito è stato il seguente: esofagite distale e cardias non continente, mentre stomaco e duodeno sono nella norma. Sto aspettando lesame istologico della biopsia e la cura prescritta è stata una compressa di pariet al mattino. Le mie perplessità sono: come mai il cardias ad un tratto diventa incontinete tale da infiammarmi lesofago? Conduco una vita salutista, non bevo, non fumo pratico attività fisica e ho unalimentazione tipicamente meditarranea a tal punto che gli esami del sangue sono davvero ottime. Unaltra perplessità: linsorgere del malessere n... continua >>
on è stato graduale, ma repentino, nel giro di pochi giorni, in concomitanza ad una severa reazione allergica (al nichel, documentata da test opportuni). Ci può essere una reale o quantomai ipotetica relazione? Si può parlare di esofagite da allergia o da candida, dal momento che ho perennemente la lingua ricoperta da una patina biancastra. Per finire: ho notato che non tollero bene il pariet, nel senso che in questi giorni il malessere è aumenato e non diminuito e non è la prima volta che mi accade. Anche in passato avevo mal tollerato il domperidone assunto sempre per questo mal di stomaco.In più lassunzione di questi farmaci mi provoca una ostinata stitichezza. La ringrazio per qualsiasi chiarimento vorrà fornirmi.
Aspetti comunque la biopsia per eventuale ricerca dell’Helicobacter. Comunque esiste e può insorgere o rivelarsi anche la sua età la diminuzione di pressione o contenzione a livello dello sfintere esofageo inferiore-cardias con reflusso, su cui le invio alcuni consigli pratici.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Polipi
8 Apr 11 - giovanni, 50 anni (id: 116332)
  Salve. Dopo una colonscopia vengono trovati ed escissi due polipi.1° polipo a 115 cm dallo.a.-2° micropolipo a 110 cm dallo.a.Diagnosi: 1)Sezione di polipo adenomatoso del colon di tipo tubolare con quadri di displasia a basso grado. 2)Frustoli in parte traumatizzati di mucosa colica con focali aspetti iperplastico-micropolipoidi,edema e modesto infiltrato flogistico linfoplasmacellulare della lamina propria.Ho bisogno di una spiegazione. Grazie
Poichè la dignosi è stata quella di polipI ADENOMATOSI CON DISPLASIA è BENE CHE FACCIA UNA NUOVA COLONSCOPPIA ENTRO 2-3 ANNI, POICHE’ LA DISPLASIA ANCHE SE IL POLIPO è STATO COMPLETAMENTE ASPORTATO E UN SEGNO DI POSSIBILE DEGENERAZIONE.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite cronica
8 Apr 11 - piera, 168 anni (id: 116327)
  mcosa gastrica di tipo antrale con lieve infiltrato flogistico linfoplasmacellulare della lamina propia ed aspetti di attività. focali quadri di metaplasia enteroide .si segnala la presenza di colonie di helicobacter pylori vorrei sapere che significa se mi devo preocpare grazie
Ha una gastriite da helicobacter per cui deve fare l’eradicazione come specificato nell’allegato.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Farmaci equivalenti
8 Apr 11 - Paolo, 69 anni (id: 116320)
  Gent.mo Prof. Bortolotti, ho risolto una pesante MRGE con una cura prolungata ed impegnativa. Ora mi trovo molto bene con una terapia di mantenimento (una cp di Pantorc 20mg al giorno)che seguo da più di un anno. Recentemente mi è stata proposta la sostituzione dellattuale farmaco con un altro ritenuto equivalente ( la molecola è sempre il pantoprazolo)con lunica motivazione che non si pagherebbe più il ticket attualmente necessario per il Pantorc (1 €/ scatola). Data lesiguità della cifra e la lunga esperienza positiva con il Pantorc 20mg non sarei propenso a fare esperimenti nuovi. La mia domanda è : farmaci con la stessa molecola ma di diversa produzione possono avere efficacia di... continua >>
versa nello stesso organismo? Grazie e cordiali saluti.
Egr. Sig. Paolo, dovrebbero avere la stessa efficacia e tollerabilità, tuttavia vista la piccola differenza economica tanto vale continuare come prima. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 3375 a 3390 di 28190