Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Emorroidi e proctite
24 Apr 11 - massimo, 43 anni (id: 116607)
  caro prof, mia madre e scompArsa per una neoplasia al colon alleta di 69 abni.io ho effettuato una colonscopia per screening nel 2008 e non ha evidenziato nessun problema a parte emorroidi interne.ora dA un po di tempo che ho fastidi anali (bruciori e pesantezza)e dopo una visita proctologica il medico mi ha detto che si tratta di proctite dovuta alle emorroidi.sto facendo da 10 giorni una cura con anonet,fisian crema e pentacol 500 ma ancora ho dei bruciori e un senso di pesantezza interno come se dovessi di nuovo evacuare le feci.inoltre ho sempre dei fastidi al basso ventre e le feci non sono regolari (a salsiccia con crepatura o a volte molli).crede che devo ripeterre la colon ora?ho pa... continua >>
ura di ammalarmi della stessa malattia di mia madre.grazie attendo la sua risposta con ansia.distinti saluti
Probabilmente non ha solo le emrroidi con le loro complicazioni ma anche un dismicrobismo intestinale su cui leggerà di seguito alcune note. Deve comunque mangiare un pò meno e forse dimagrite un pò anche se è piuttosto alto.>>>> dismicrobismo intestinale o disbiosi intestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo è un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravvento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente, a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente, specie se si ha l’intestino particolarmente sensibile. Nell’intestino, e soprattutto nel colon o intestino crasso, si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. Può essere utile in questi casi sospendere i latticini, prendere dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se i sintomi non migliorano è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina (bimixin), la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg., la tetraciclina o un suo derivato (doxiciclina) od il metronidazolo. Se i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Gastrite atrofica
24 Apr 11 - paolo, 71 anni (id: 116605)
  biopsia gastrica. gastrite cronica antrale inattiva con note di atrofia, lamine di mucosa delcorpo/fondo gastrico normoconfermate. HP l.o. assente Pensa che debba preoccuparmi ? quale dieta e quali medicine prendere? Ora sto assumendo PEPTAZOL 20 mg. 1/co al giorno. Grazie
Non si preoccupi non essendovi metaplasia intestinale che potrebbe in questo caso degenerare. Ma l’antiacido le serve veramente?.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Cisti renale
24 Apr 11 - vmf, 60 anni (id: 116604)
  E possibile che una ematuria massiva ed episodica ( ulteriori accertamenti incorso) possa provenire da una cisti parapielica ? e con che frequenza dal punto di vista statistico ? Ringrazio anticipatamente
Ho qualche dubbio faccia una cistoscopia: è meglio.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori toracici
23 Apr 11 - aligi, 70 anni (id: 116602)
  gentile professore, nel 1998 sono stato operato di tumore al cardias, individuato tempestivamente per la mia abitudine a sottopormi ogni due anni a gastroscopia. L intervento è stato di gastrectomia totale. Ogni controllo successivo (ogni due anni) è stato positivo. Ho sempre avuto alcuni segni di reflusso biliare ma senza evidenze ai controlli. Ultimamente sento più che in passato un leggero senso di oppressione al petto, forse collegato all alimentazione o all esercizio fisico che pratico intensamente da sempre. Tornerò a fare i consueti controlli a breve ma nel frattempo se può darmi qualche indicazione di cui tenere conto la ringrazio di cuore. Cordialità, Aligi
Forse è bene, anche data l’età, che approfondisca i suoi disturbi sia con un ECG da sforzo che eventualmente valutando secondariamente se non abbia qualche problema di tipo reumatico alla colonna dorsale alta.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Preparazione colonscopia
23 Apr 11 - rossella, 62 anni (id: 116601)
  Lunedì 18 mi sono sottoposta alla pulizia intestinale con isocolan per effettuare la colonscopia, che purtroppo per me non è stata fatta perchè, per la colpevole negligenza di chi è preposto a mantenere i contatti con i pazienti, non sono stata avvisata che il reparto endoscopico era non operativo da dieci giorni per la pulizia del macchinario. La preparazione fatta per nulla si è rivelata devastante: da 4 giorni ho coliche daria che fatico ad espellere, difficoltà a ripristinare la funzionalità intestinale e soprattutto dolori crampiformi al basso ventre. Solo oggi sto un po meglio grazie al mio proctologo che mi ha consigliato di fare uso del dilatan, in questo modo lo sfintere si sta ril... continua >>
asciando e riesco a fa uscire laria e anche i crampi al basso ventre si sono molto ridotti. Faccio presente che soffro di diverticolosi e che la colonscopia era stata programmata per confermare la diagnosi di IBS di cui ho quasi tutti i sintomi. Ora sono molto preoccupata: prima o poi dovrò effettuare lesame e lidea di patire quel che sto patendo più il patimento dellesame mi sconvolge.Le chiedo quindi se la pulizia intestinale anzichè con lisocolan può essere effettuata con idrocolonterapia e se posso pretendere la sedazione con benzodiazepine che mi era stata sconsigliata per via dei diverticoli. Cordiali saluti
Gentile Sig.ra Rossella, sconsiglio l’idrocolonterapia perchè con i diverticoli può essere pericolosa. Per la colonscopia ne parli col proctologo che le può prescrivere una terapia preventiva per attenuare i disturbi dell’isocolan. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Enteterocolite per dismicrobismo.
23 Apr 11 - fabrizio, 33 anni (id: 116600)
  Buongiorno , da circa un mese quando vado al bagno produco feci molli (ce differenza con la diarrea?) , il momento di bisogno piu impellente e la mattina. in questo periodo soffro di borborigmi,ho la lingua un po biancastra e a volte ho un senso di gonfiore allo stomaco che naturalmente si attenua dopo la defecazione. il mio medico mi ha dato un farmaco per aiutarmi a digerire e dei fermenti lattici dicendo che forse nella mia condizione sta incidendo anche lo stress. in effetti sono un tipo ansioso e in questo mese ogni cosa che mi capita(es.febbre o mal di gola) la riconduco subito al problema originario e divento subito molto teso. premesso che seguiro le cure del mio medico ed eventual... continua >>
mente faro gli esami che mi propone , vorrei sapere pero da Lei cosa pensa del mio caso e se potrebbe esserci qualche sintomo di una grave malattia. Grazie Saluti
E’ possibile che si tratti di un dismicrobismo intestinale o disbiosi intestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo che è un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravvento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente, a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente, specie se si ha l’intestino particolarmente sensibile. Nell’intestino, e soprattutto nel colon o intestino crasso, si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. Può essere utile in questi casi sospendere i latticini, prendere dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se i sintomi non migliorano è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina (bimixin), la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg., la tetraciclina o un suo derivato (doxiciclina) od il metronidazolo. Se i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Perdita di sangue con le feci
22 Apr 11 - francesco, 35 anni (id: 116595)
  salve dottore gia le avevo scritto in quanto il dolore vicino lo sterno . io ho notato che mi esce della secrezione giallastra dal ano possono essere emoroidi?ho fistola , nel 2002 ho fatto la rettoscopia per dolori ha fianco sinistro e anche perche avevo delle piccole perdite di sangue mi hanno trovato che avevo della colite erosiva ho fatto una cura con asacol per quaranta giorni e poi ho rifatto la rettoscopia pero in un altra struttura nel ospedale valduce di como e non hanno trovato niente solamente emoroidi nel canale anale e poi pian piano non ho avuto piudolori nel fianco sinistro fino a dicembre 2010 io sono un tipo ansioso perche mi spavento che ho qualcosa di brutto mi pu... continua >>
o dare un consiglio , il mio medico mi dice di stare calmo e mi ha dato di prendere valpinax20mg+2,5mguna compressa la sera,ogni tanto ho qualche piccola perdita di sangue non so che pensare , la ringrazio anticipatamente
Egr. Sig. Francesco, faccia la ricerca del sangue occulto fecale: se positivo ripeta la colonscopia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Laringite da reflusso?
22 Apr 11 - Jenny, 33 anni (id: 116592)
  Gentile dottore,dopo un mese di tosse secca persistente curata con antibiotici,sciroppi e cortisone senza ottenere nessun risultato,ho iniziato a pensare alla malattia da reflusso gastroesofageo.Io soffro di reflusso,ma al massimo era sfociato in bruciore di stomaco e gola.Ne ho parlato con il medico che mi ha prescritto Peptazol 40(una al giorno),Motilium(2 al giorno) e Riopan(3 al giorno).Ho effettuato per scrupolo un rx torace con diagnosi di "accentuazione della trama peribroncovascolare senza focolai con carattere di attività in atto".Cosa ne pensa?E soprattutto,dopo quanto tempo dovrei iniziare a sentire i primi benefici?Ho iniziato da 3 giorni la cura,per ora senza grandi variazioni d... continua >>
el mio stato.La mattina appena sveglia sto meglio,i sintomi riprendono dopo circa unora dal risveglio.Soffro di gastrite e colite nervosa da anni.Grazie in anticipo della sua risposta.
Gentile Sig.ra Jenny, la diagnosi di laringite da reflusso è probabile, ma occorrerebbe una visita ORL di conferma. Per il miglioramento occorre almeno una settimana con la dose attuale e dopo 2 mesi passare alla dose di mantenimento. Eradicare l’HP se presente. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta infezione
22 Apr 11 - c, 30 anni (id: 116590)
  salve volevo sapere cosa fare quando ad una persona anziana ammalata di ictus con una paresi nel lato sinistro ormai paralizzata a letto,gli esce dalla vagina e dall ano del muco bianco. che cosè?da cosa dipende?? aiutatemi per favore
Forse è un’infezione micotica o batterica deve far fare un esame della sostanza emessa che mi sembra pus.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colonscopia
22 Apr 11 - abramo, 56 anni (id: 116586)
  il 7 aprile 2011 fatto ESAME: colonscopia INDICAZIONI: sintomi: sangue occulto fecale REFERTO; I° a livello del colon discendente 60 cm dallano si asporta con lansa polipo sessile del diam di 0,4 cm con la tecnica della cool polipectomy ,il polipo viene recuperato. II° a livello del colon discendente a 45 cm dal margine anale si asporta polipo con piccolo peduncolo mediante ansa diatermica del diam di 1,0 cm previa infiltrazione con blu di metilene, fisiologica ed adrenalina. il polipo viene recuperato pluriframmentato. III° il resto del colon esplorato sino al cieco appare di aspetto normale. Esame: ISTOLOGICO Materiale inviato A.Biopsia colon: neoformazione sessile 0.4 cm del disc... continua >>
endente B. Biopsia colon: neoformazione 1 cm con poccolo peduncolo del discendente Descrizione macroscopica A.1 frammento. B. 5 frammenti. DIAGNOSI A. Polipo iperplastico. B. Adenoma tubulo-villoso. Displasia focale di alto grado. Pianodi resezione non valutabile. DOMANDA secondo il vostro illustre parere quando devo rifare la Colonscopia. Con il mangiare come mi devo comportare e quali sono gli alimenti che devo evitare. Distinti saluti
TRa due o tre anni poi ad intervalli più lunghi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
22 Apr 11 - angelina, 54 anni (id: 116583)
  Egr.Dott. da 8 settimane assumo pantoprazolo 4o mg per un problema di reflusso che mi causa un bruciore in fondo alla gola. Non ho nè dolore nè bruciore di stomaco, ma solo quaesta sensazione di bruciore alla gola dalla metà mattina in avanti, al risveglio sto benissimo. Nelle settimane scorse avvertivo anche un dolore al centro del petto ora scomparso.Ho già fatto una visita dallotorino. Chiedo per quale motivo con gli IPP questo problema non scompare ?? La dose che assumo non è sufficiente ?? Ho sentito parlare di un esame del sangue il Gastropanel che potrebbe sostituire la gastroscopia ( che temo molto) e chiedo se a Bologna viene effettuato e dove.Grazie per le risposte
Gentile Sig.ra Angelina, il gastropanel non serve allo scopo. Occorre capire con una visita accurata ed eventuali esami per quale ragione la dose di pantoprazolo si rivela insufficente. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

H.p.
22 Apr 11 - loretta, 60 anni (id: 116582)
  affetta da gastrire cronica,risultata positiva a helycobacter pylori per cui si è sottoposta a terapia antibiotica con breath test che effettuerà a fine maggio, agli esami del sangue è risulato un valore della gastrina pari a centosessantasette. Può, per cortesia dirmi che problemi possono presentarsi e se sia il caso di intraprendere quailche terapia specifica? La ringrazio e le auguro una Buona Pasqua.
La cura eradicante l’Helicobacter è sufficiente.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolre fianco sn
22 Apr 11 - Andrea, 31 anni (id: 116578)
  Da un mese ho un fastidio alladdome sinistro. Questo fastidio colpisce il fianco e la zona sottostante le ultime costole. Al tatto non avverto alcun dolore. Ho fatto una ecografia alladdome ed è tutto nella norma. Cosa puo essere? Dovrei fare altri controlli? Grazie P.S.: non sono molto bravo a spiegare i sintomi ma se ha bisogno di ulteriori indicazioni sarei lieto di rispondere alle sue domande.
Dolore emiaddome sinistro. Sebbene il dolore o dolenzia potrebbe dipendere o far pensare al colon - flessura (o piegatura) di sn o al colon discendente, per un’irritazione od infiammazione (spasmi, diverticoli, stipsi, "colite infiammatoria" dismismicrobismo intestinale), più spesso ciò dipende da un irritazione muscolo-tendinea alla base dell’emitorace sn e addome medio inferiore omolateralmente (regione del fianco di sn) a partenza della colonna dorso/lombare - muscoli paravertebrali. Quello del colon da un dolore profondo, non fisso ma a colica ( va e viene), evocabile alla palpazione addominale nella sede del colon sin. stesso e si associa ad modificazione dell’alvo ed emissione di gas con o senza feci, borborigmi o movimenti intestinali; l’altro è più superficiale ma costante ed è irradiato ai muscoli laterali dell’addome e si sposta posteriormente verso la colonna dorsale o muscoli paravertebrali che sono pure dolenti. Talvolta dipende da alterata postura o alterato allineamento per scoliosi o da artrosi della colonna e da fibromialgia contrattiva da sfozo, sport, etc. Non sempre si può escludere un dolore a partenza renale(calcolosi). Per la terapia, potrebbe chiedere un parere ad un ortopedico/fisioterapista ed infine fare un’ecografia renale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Renella e colecistectomia
22 Apr 11 - maria, 49 anni (id: 116577)
  Gentile dottore, volevo avere un consiglio riguardo alla mia cistifellea, dopo una cura con deursil da 450 mg che ho fatto per 2 anni si e sciolto il calcolo ora pero e presente la renella, mi sono allarmata perche qualcuno dice che la renella potrebbe andare nel pancreas e crearmi pancreatite cosa si consiglia di togliere al cistifellea ??? grazie cordiali saluti maria
Gentile Sig.ra Maria, la renella si trova nelle vie urinarie e non ha niente a che fare col pancreas. Se non continua con l’acido ursodesossicolico i calcoli alla cistifellea si riformeranno. Per decidere la colecistectomia vi devono essere valide ragioni perchè può provocare effetti collaterali indesiderabili. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

"Feci di gomma"
21 Apr 11 - xavier, 60 anni (id: 116568)
  Egr. Prof. nel settembre 2006 ho effettuato per alvo alterno una colonscopia totale in buona toilette eeseguita con calma sia allandata che al ritorno. Lesito e stato tutto negativo con lindicazione di ritornare dopo 10 anni. Lo stesso medico alcune settimane fa mi ha consigliato di prendere Psyllogel fibre per regolarizzare lalvo. Funziona abbastanza bene ma le feci sembrano di gomma e ci sono dei filamenti lunghi che sembrano fatti di gomma. E lo Psillio che fa cosi ? (prima di prenderlo mai successo). E la colonscopia egiusta lindicazione dei 10 anni? Anche il mio MMG dice di si ma vorrei un Suo parere. Grazie Xavier
Egr. Sig. Xavier, può essere lo psillio. Per la colonscopia , se non vi sono altre indicazioni, può andare bene. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 3375 a 3390 di 28244