Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Gastropatia
21 Mar 11 - Aldo, 45 anni (id: 115888)
  Egregio dottore mi chiamo Aldo ed ho 45 anni. Sono celiaco e da un pò di tempo ho lacidità di stomaco pur seguendo una dieta senza glutine. Il mio medico mi ha prescritto Ulcezol capsule rigide gastroresistenti Omeprazolo e volevo chiederle se conteneva glutine e da cosa può dipendere questa acidità. Grazie mille buona sera
Probabilmente ha un forma di gastrite anche se non si può escludere un reflusso gastroesofageo: se persiste faccia anche ricerca dell’helicobacter pilori.Le patiglie che mi segnala non dovrebbero contenere farina di frumento o derivati. Eventualmente prenda del pariet.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


MRGE resistente
21 Mar 11 - matteo, 29 anni (id: 115876)
  ok..ma in che senso da dimostrare...ho fatto di tutto e di piu di esami!!!
Egr. Sig. Matteo, gli esami sono migliaia, occorre fare quelli giusti da stabilire in base ad una visita. Come le ho già detto, deve continuare la terapia antiacida e se non migliora sono disponibile per rivalutare il suo caso se mi contatta al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Epatite B
21 Mar 11 - alessandro, 38 anni (id: 115865)
  Buongiorno! Volevo fare la seguente domanda! Da circa sei mesi ho una relazione con una ragazza che in passato si è fatta lepatite B e poi "guarita". Nel 1995: hbs ag negativo - hbs ab positivo - hbc positivo! Nelle successive 2 gravidanze (2003) è stato testato credo solo lhbs ag sempre negativo (infatti i figli sono sani, senza problemi) ma non credo nuovamente lhbs ag e hbc! In teoria sembra che la ragazza non sia infettiva! Io per scrupolo ho fatto i test dopo 2 mesi e mezzo....e 4 mesi dopo tutto negativo, sia antigene e anticorpi anche per epatite c e hiv!Premetto che uso il preservativo...posso stare tranquillo? o meglio che mi vaccini? Alcuni dicono che il vaccino per lepatite b in p... continua >>
assato ha dato casi di "sclerosi multipla"! In sostanza la ragazza è infettiva o no? Alcuni dicono che possono restare piccole quantità di virus nel corpo anche dopo molto tempo o la negatività dellantigene esclude linfettività...e lhbc evebtualmente sempre positivo cosa indica? Luso del preservativo in questa situazione praticamente annulla il rischio?Grazie Alessandro
Intanto è bene che controlli le modalità d’invio delle e-mail o i suoi click.Ne ha inviate ben 6: un pò di rispetto o no? Per ciò che riguarda le sue preoccupazioni ritengo la sua partner non sia infettiva: tuttavia la cosa migliore da farsi è fare la ricerca dell’HBV-DNA. Per la vaccinazione nessuna preoccupazione non vi è nessun pericolo(!).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi
21 Mar 11 - fanny, 82 anni (id: 115863)
  egregio Professore, sono una signora di 82 anni affetta da moltissimi anni da stitichezza. Ora sono due anni che per motivi di colonna sono in sedia a rotelle e non cammino più. Il problema della stitichezza è notevolmente peggiorato. Ho provato con le fibre, tisane , pilole vegetali, con il lattulosio, che tutt ora prendo, ma non va niente bene. Sono costretta a fare il clisma tutte le settimane, Così riesco a liberarmi un pò però da alcune settimane dopo aver fatto il clisma, nei giorni seguenti mi si gonfia molto la pancia e faccio del muco bianco trasparente e senza sangue in quantità notevole per due o tre giorni. Quando rifaccio il clisma il problema si ripropone, non ho dolori di pa... continua >>
ncia ma si forma molta aria. Cerco di fare una alimentazione variata, ma bevo poco, non nè sento la necessità. Il mio medico ha detto che si tratta di colite, ma possibile che non ci sono rimedi? Anche se sono anziana vorrei poter stare meglio. Mi dia cortesemente un suo giudizio e qualche indicazione per il mio problema. La ringrazio ed aspetto una sua risposta.
Provi a seguire i consigli che le allego. E se può si procuri un prodotto non ancora registrato in Italia ma forse in Svizzera il lubiprostone o Amitizia della Takeda-Sucampo.
la_stitichezza2.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea
20 Mar 11 - Francesca, 29 anni (id: 115862)
  Salve le descrivo brevemente la mia storia, innanzitutto le dico che sono una ragazza e che ho 29 anni. Tutto inizia ad ottobre 2009 quando accuso senso di vomito e diarrea ed è da allora che non riesco a riprendermi. Ho fatto la gastro con esito Gastrite con hp negativo, ho fatto gli esami del sangue tutto ok, celiachia negativi, ho fatto diverse cure tra cui mepral, gaviscon, lexil laroxyl ma senza alcun risultato. Io ho bruciore di stomaco eruttazioni ma quello che m opprime è la sensazione di nausea, allora i diversi specialistoi mi hanno detto che è di natura nervosa. Io dico che potrebbe essere ma non per una situazione attuale ma per situazioni precedentemente avute che hanno porta... continua >>
to alla gastrite, poi non ho altri sintomi, dormo tranquillamente, non ho fobie, certo a volte mi capita di essere in agitazione in casi particolari ma niente d preoccupante. Lei cosa mi consiglia? che posso prendere?anche a livello di erbe, non so che fare.. Grazie saluti.
Non mi sembra un problema di stomaco ma bensì d’intestino. Faccia un esame delle feci e provi seguire consigli di seguito nell’ipotesi di un dismicrobismo o disbiosi intestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo che è un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravvento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente, a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente, specie se si ha l’intestino particolarmente sensibile. Nell’intestino, e soprattutto nel colon o intestino crasso, si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. Può essere utile in questi casi sospendere i latticini(!), prendere dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se i sintomi non migliorano è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina (bimixin), la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg., la tetraciclina o un suo derivato (doxiciclina) od il metronidazolo. Se i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epaatite C
20 Mar 11 - Claudia, 50 anni (id: 115861)
  Esistono terapie di supporto per una epatite C già in cirrosi per contrastare i sintomi quali prurito, comparsa di petecchie e facilità allemoraggia. Metodiche diverse, tipo agopuntura o trattamento con ozono che mi allevino i fastidi. Grazie
Può provare per il prurito la colestiramina che asporta i sali biliari che possono provocare prurito. In quanto all’emorragia questa può dipendere da calo delle piastrine o/e dei fattori della coagulazione per i quali non vi sono molti rimedi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta gastrite
20 Mar 11 - marco, 42 anni (id: 115859)
  cosa significa lembi edematosi e congesti eche terapia serve
Forse si tratta di gastrite se hanno fatto un prelievo nello stomaco (si dovrebbe scrivere dove o no?). Se è così si veda l’allegato
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
20 Mar 11 - francesca, 61 anni (id: 115847)
  Buongiorno Professore Le ho scritto altre volte sempre inerente ai miei problemi digestivi. Da sei mesi prendevo antra 20 e 2 motilium ai pasti. Mi hanno integrato lantra arrivando a 40 causa di un forte bruciore avvertito 45 giorni fa . Mercoledì ( oggi è domenica) dopo pranzo ho avuto un fortissimo attacco di tosse stizzosa dopodichè un bruciore costante non mi ha più abbandonato diventando forte di notte. Questa mattina non ho preso lantra perchè questi giiorni addietro ho continuato a peggiorare nonostante lassunzione. E possibil che questo medicinale mi possa fare male? Posso sostituirlo con la ranitidina che ha un diverso approccio con lacido gastrico. La mia dottoresse vuole che pre... continua >>
nda lucen 40. La ringrazio molto se mi potrà indicare una strada. Due anni fa ho fatto una gastroscopia e non cera niente però avendo dei disturbi digestivi mihanno ordinato lantra ma sono sempre peggiorata. Grazie
Gentile Sig.ra Francesca, segua il consiglio dela sua dottoressa. Se non migliora mi può contattare al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Tumore?
20 Mar 11 - simone, 25 anni (id: 115845)
  Egr. Prof Mauro Bortolotti La ringrazio nuovamente per aver risposto alle mie domande sono molto ansioso anche perchè tra le cause ho paura che si tratti di qualche tumore è da escludere?o potrebbe trattarsi di carcinoma?Cordiali saluti Simone
Egr. Sig. Simone, è molto difficile che si tratti di tumore, ma il fatto che non ha ottenuto risultati le consiglia di effettuare la gastroscopia anche per vedere se vi sono altre cause. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE resistente
19 Mar 11 - Simone, 25 anni (id: 115837)
  Salve Professore grazie per la Sua risposta La ringrazio tanto per la Sua disponibilità e professionalità. Il problema principale è che ho troppa paura ad eseguire la gastroscopia sono un fifone non ho il coraggio ne la forza. Le volevo chiedere una cosa Le mi ha detto nella risposta precedente che la sola cura col RIOPAN gel è insufficiente io in più la mattina a digiuno prendo lOMEOPRAZEN 20 mg, come inibitore di pompa protonica posso prendere il PANTOPAN 40 mg?A dirLe la verità in passato l ho preso col Gaviscon e non ho ottenuto risultati, in caso cosa mi consiglia come inibitore da prendere? Per concludere da un due settimane soffro di diarrea può essere il Riopal? La ringrazio per la ... continua >>
Sua pasienza e disponibilità La saluto Prof.re Bortolotti
Egr. Sig. Simone, il fatto che non ha ottenuto risultati le consiglia di effettuare la gastroscopia anche per vedere se vi sono altre cause. Altri inibitori di pompa protonica sono il lansoprazolo, rabeprazolo ed esomeprazolo. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

MRGE non trattata?
19 Mar 11 - filippo, 18 anni (id: 115835)
  Salve, sono un ragazzo di 18 anni e sto soffrendo da circa un anno di stomaco mi sono recato da un gastroenterologo che mi ha fatto diverse (analisi del sangue e tutto negativo ) e il test per Helicobacter pylori che e risultato positivo ha fatto per circa due settimane una cura con due antibiotici e ora devo ripetere lanalisi fra un mese. Da quando ho sospeso la terapia ogni volta che mangio sto male ho forti dolori allo stomaco e una continua eruttazione e il dolore mi sale dallo stomaco alla gola e il medico che mi sta seguendo mi ha detto che puo essere una conseguenza degli antibiotici e inoltre la mattina mi sveglio con la lingua a carta geografica e bianca la notte e dopo pranzo... continua >>
sto prendendo il gaviscon per attenuare il dolore ma ora sono in attesa di ripetere il test secondo voi deve preoccuparmi e deve fare qualche altro accertamento attendo un vs parere saluti Marilena
Egr. Sig. Filippo, lei probabilmente ha una malattia da reflusso, riprenda gli IPP a dosi adeguate (gratuito per MRGE, nota 48), il gaviscon non può bastare, e se dopo 1 mese no passa faccia una gastroscopia. Le allego anche una dieta. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

FANS
19 Mar 11 - francesco, 55 anni (id: 115832)
  antinfiammatori ed emorragie gastrointestinali, il meccanismo della causa scatenante in termini molecolari. attendo risposta grazie
FANS esercitano il loro effetto analgesico ed antiinfiammatorio essenzialmente attraverso l’inibizione della cicloossigenasi (COX), un enzima che permette la trasformazione dell’acido arachidonico a prostaglandina H2, che rappresenta il precursore di tutte le prostaglandine (PG), sostanze chimiche deputate al controllo di numerosi processi fisiologici e patologici. In condizioni normali, le PG svolgono un ruolo importante nel garantire l’integrità della mucosa gastrica, una normale circolazione renale ed una funzione piastrinica efficiente. L’enzima COX possiede due diverse forme, denominate COX-1 e COX-2, la prima delle quali regola la sintesi delle PG in condizioni fisiologiche, mentre la COX- 2 viene prodotta solo nelle sedi in cui si verifica una infiammazione. L’effetto inibitorio dei FANS tradizionali, che si esplica su entrambe le forme della COX, produce necessariamente, oltre alla soppressione della infiammazione e del dolore, una serie di effetti dannosi sui meccanismi di protezione della mucosa gastrica, giacché le PG riducono ordinariamente la secrezione acida, stimolano la produzione di muco e bicarbonati, favoriscono l’irrorazione sanguigna della mucosa garantendo in ultima analisi l’integrità della parete dello stomaco. Oltre a questa azione sistemica, i FANS sono dotati di una azione lesiva locale, indipendente dalla sintesi di prostaglandine, mediata dalla loro capacità di favorire la penetrazione dell’acido cloridrico nella parete dello stomaco con ovvi effetti corrosivi sulla mucosa.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
18 Mar 11 - alessandra, 24 anni (id: 115815)
  Buongiorno! proprio questa mattina ho ritiraro il referto di una esofago-gastro-duadenoscopia effettuata circa 15 gg fa in cui mi hanno prelevato 2 frammenti di esofago.A Dicembre ho effettuato leradicazione dellHlicobacter Pylori alla quale ero risultata positiva dopo un esame delle feci. Premetto che lho eseguito perchè avevo forti problemi digestivi e di reflusso. In sede di endoscopia mi hanno riscontrato lernia iatale e Helicobacter negativo mentre il risulato della biopsia è il seguente: FRAMMENTI (2) DI MUCOSA ESOFAGO-CARDIALE CON FLOGOSI CRONICA ATTIVA AD IMPRONTA FOLLICOLARE. FOCALI ASPETTI REATTIVI DELLEPITELIO MALPIGHIANO. Io spesso e volentieri ho problemi digestivi e di reflu... continua >>
sso. Ora sto prendendo il Gaviscon sciroppo dopo i pasti e il Pariet alla mattina a digiuno. Che significa?cosa mi consiglia di fare? La ringrazio per lattenzione. In attesa di un Suo gradito riscontro la saluto cordialmente. Alessandra
Il reperto orienta verso una malattia da reflusso acido che se ha disturbi deve curare comree dall’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto Barrett
18 Mar 11 - PAOLO, 58 anni (id: 115814)
  Egr.Professore ho appena ritirato il referto dellesame istologico con i seguenti risultati: Materiale inviato: 1-1 camp.mucosa dellesofago "h9"(prel. operato su ectopia a cm.22 dellarcata dentaria). 2-1 camp.mucosa dellesofago "h 12"(prel.operato su ectopia a cm 22 dellarcata dentaria). 3-1 camp.mucosa dellesofago(prel.mucosa cardiale a cm 40 dallarcata dentaria). 4-1 camp.della mucosa(prel.su versante gastrico a cm40 dallarcata dentaria). 5-2 camp.della mucosa antrale(grande curva distale). 6-1 camp.mucosa angolare. 7-1 camp.della mucosa del corpo(grande curva). Diagnosi: -Camp. di mucosa gastrica del corpo nei limiti della norma -Camp.di mucosa gastrica del corpo con minima fl... continua >>
ogosi linfomonocitaria della lamina propria(2,3,4). -Camp.di mucosa gastrica dellarea di transizione ossintico-antrale NEI LIMITI DI NORMA(5) -Camp. di mucosa gastrica del corpo nei limiti di norma(6,7). -Il referto morfologico di cui ai campioni identificati come n.1 e 2 è coerente con localizzazione epatica di mucosa di tipo ossintico in esofago.
Sembrerebbe trattarsi di epitelio od esofago di Barrett DI TIPO GASTRICO su cui le invio alcune note allegate. Deve comunque PARLARNE CON CHI HA FATTO L’ESAME.
Esofago_di_Barrett.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eruttazioni
18 Mar 11 - bruno, 75 anni (id: 115813)
  da 5 anni( postcolecistectomia) soffro di eruttazioni incoercibili, frequentissime,ininterrotte, intensissime, con sovradistensione gastrica dolorosa. Ho fatto gastroscopie, ultima 8 mesi fa, inpeenzometria, tac , ecografia addome ecc. senza esito. Usato tutti gli ipp, procinetici, levosulpiride,antiacidi, laroxil, largactil,agopuntura ecc. consultati i migliori gastroenterologi di Roma. Che fare?
Egr. Sig. Bruno, le cause delle eruttazioni sono numerose ed occorre valutarle una per una in base ad una visita ed opportuni esami. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 3375 a 3390 di 28095