Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Diarrea da colectomia
16 Ott 11 - Ennio, 61 anni (id: 119271)
  Egregio Professore, sono stato operato nel lontano 1986 di colectomia totale con successiva ricostruzione dellampolla rettale a J pauch e a parte labbondanza delle scariche diarroiche non ho avuto più alcun problema. Ovviamente la perenne diarrea mi causa una pessima qualità di vita, recentemente un conoscente mi ha consigliato di usare il Questran per evitare le scariche, premetto che non assumo farmaci in tal senso se non qualche volta il Loperamide ma con scarsi risultati. Volevo un suo consiglio sul Questran. Grazie
Egr. Sig. Ennio, può essere utile. Lo provi e mi faccia sapere. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Mrge
16 Ott 11 - sandra, 37 anni (id: 119269)
  Egredio Dottore le volevo chiedere se luso prolungato (anche per tuttala vita ,interronpendoli per brevi periodi)di alginati dopo i pasti può creare dei problemi,io soffro di esofagite. La ringrazio.
Nessun problema, ma la terapia per il reflusso è un pò più complessa come vedrà dall’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Bruciore di stomaco
16 Ott 11 - arturo, 65 anni (id: 119265)
  egregio professore gentilmente le chiedo nel 2009 o fatto una gastroscopia la diagnosi era gastrite erosiva da farmaci nel 2010 gastrite eritamitosa ora 2011 gastrite cronica atrale da biopisia ce una compatibilita con helobater pilory premetto che o sempre lo stomaco gonfio purtroppo faccio sovente punture di fans cortisone perche o dei terribili dolori in tutta la schiena naturalmente questo influisce poi prendo da molti anni la cardioaspirina e la protezione con esomeprazolo perche o tre baypass vengo al dunque ora il medico mi a ordinato due antibiotici claritromicina e amoxcillina da quando sto assumendo diciamo due giorni o moltissimi bruciori allo stomaco le chiedo puo es... continua >>
sere lassunzione degli antibiotici questo bruciore ed e possibile che la protezione dello stomaco non funzioni piu ma occorre altro farmaco la ringrazio cordiali saluti
Egr. Sig. Arturo, aumenti la dose dell’esomeprazolo se è solo 20 mg ed assuma eventualmente degli antiacidi. Sta facendo l’eradicazione dell’HP? Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Stipsi postantibiotici
16 Ott 11 - Antonella, 49 anni (id: 119264)
  Gentile dottore, vorrei cortesemente il Suo parere in merito al mio problema. Da circa 1 mese evacuo fece dure a palline che possono essere sia dure che tenere. Ho la pancia con molto gas. Circa 2 anni fa ho fatto una colonscopia quasi completa perchè interrotta per dolore in quanto dolicocolon. Sono preoccupata perchè evacuo con difficoltà. Il problema si è presentato dopo una cura con antibiotici. Grazie e saluti.
Dopo trattamento con antibiotici che modificano la flora batterica intestinale può effettivamente verificarsi un periodo di stipsi che dovrebbe risolversi da solo. omunque segua i consigli allegati. Per il dolicolon nessun problema poichè l’attuale è un episodio contingente, non è una malattia.
la_stitichezza2.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Candida?
15 Ott 11 - aldorobles, 37 anni (id: 119263)
  Gentilissimo Prof.- La ringrazio tanto per la Sua cortese risposta circa il mio problema della CANDIDA INTESTINALE. Rispondo alle domande che Lei cortesemente mi ha fatto. Io ho eseguito il test CANDIA 5 preso in farmacia ed è risultato positivo. Ho da circa due anni disturbi nella digestione, stanchezza fisica e feci poco formate. Non so più come combattere questa CANDIDA che mi procura i suddetti disturbi. Quali suggerimenti può darmi a riguardo? Devo assumere qualche farmaco specifico, oltre ai fermenti lattici che continuo a prendere?Esistono dei cibi consigliati e dei cibi vietati in tale situazione? Grazie della Sua squisita cortesia e La saluto cordialmente
Egr. Sig. AldoRobles, il test indica che lei ha avuto un contatto col micete, ma non dice se vi è una malattia in atto e dove è localizzata. Può darsi benissimo che non sia responsabile dei disturbi, ma sia solo un innocente presenza rilevata dal test. Essa è frequentemente presente nell’intestino, ma non provoca patologie di rilievo. Va presa in considerazione nei malati gravi con difese immunitarie molto ridotte e non nei soggetti sani. Lei rischia di fare ripetuti trattamenti inutili, costosi ed anche nocivi, se non vi è una diagnosi di certezza della causa dei suoi disturbi. Le cause di diarrea sono molteplici e vanno individuate con esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione di esami già fatti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colangiopatia
15 Ott 11 - alex, 37 anni (id: 119260)
  Caro Professore ringraziandola per la infinita pazienza e professionalita che mette a disposizione nel rispondere a tutti noi,compresi quelli piu rompiscatole come me questa mia per chiederle: In base allid 117119, 119119 ,Le 2 colangiorm negative,a parte il dotto cistico a suo avviso cosa devo aspettarmi da questi valori ormai spostati da circa 3 anni?? ora ho rifatto le analisi ed ho: got 44,gpt 57,gamma gt 157,fosfatasi alcania 140,bil indiretta 1,12, bil. diretta 0,37, bil totale 1,49. In passato ho provato ad assumere il cortisone (autoanticorpo asma positivo pattern t,pero lultimo valore era 1/80,in passato lho trovato 1/160,1/320,pero stranamente none ra proporzionale allaumento d... continua >>
elle transaminasi,ad esempio con transaminasi quasi normali avevo 1/320,con transaminasi mosse 1/80...mah!! Immunoglobuline,elettroforesi sempre normale,mi hanno consigliato di sospendere il cortisone,e cosi ho fatto da circa 6/7 mesi,lunica cosa che si riscontra e lieve steatosi. Ho fatto le analisi e da un po trovo la ves a 30,mentre la prc e la tas,come delr esto i globuli bianchi sono nella norma. Che mi devo aspettare? ho 37 anni,cerco dif are una vita tranquilla,,aspetto il terzo figlio,ma le confesso la cosa mi preoccupa,ho paura di arrivare a 50 anni,o forse prima ed aver problemi gravi di fegato! attualmente assumo 1200mg di deursil e nonostante tutto i valori non sono nei range. Grazie mio caro professore.
La malattia è quella che ho già sostenuto in passato Se vuole un giudizio finale. Lei deve continuare comunque la cura poichè deve tenere bloccata la malattia come almeno è attualmente: Nel futuro ci possono essere altre migliori medicine e comunque nelle forme molto avanzate vi è il trapianto di fegato.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Intolleranza a IPP e antiacidi
14 Ott 11 - fFrancesca, 41 anni (id: 119256)
  Egregio Dottore, dopo aver preso per tre mesi lintrafer a causa di una leggera anemia ho cominciato ad avere bruciori di stomaco,poi sono passati.Due mesi fa ho avuto unipertrofia alla tonsilla linguale con lieve reflusso, ora, è rimasto il reflusso curato con lanzoprazolo 30-1mese,pantopan40-1mese e malox ma tutti e tre mi danno fastidio cosa mi consiglia? RingraziandoLa invio distinti saluti.
Gentile Sig.ra Francesca, in cosa consiste il fastidio con i tre farmaci? Il ferro può avere irritato la mucosa gastrica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Tiroide
14 Ott 11 - marco, 27 anni (id: 119255)
  salve dottore, le scrivo per aver un suo parere medico, ho ritirato il referto di una risonanza al collo e il referto dice questo: "la tiroide presenta dimensioni nella normalità ed intensità di segnale lievemente disomogonea a prevalente carattere ipointenso sia in T1 che in T2" . Le domando: cosa significa a suo avviso tale referto? è 1 cosa grave? grazie anticipatamente
Non mi sembra nulla di particolare ma ne parli con un endocrinologo anche alla luce degli esami della funzione della tiroide.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Candida
14 Ott 11 - aldorobles, 37 anni (id: 119250)
  Ho 37 anni e lo scorso anno, a causa di problemi dentari e successivi altri problemi ho dovuto assumere, a più riprese e nel giro di due mesi, parecchi antibiotici che mi hanno provocato uno sconvolgimento dell’intestino. Ho consultato parecchi specialisti gastroenterologi, alcuni diagnosticando il colon irritabile, altri vermi intestinali; per cui ho dovuto assumere anche farmaci per questi ultimi e tanti fermenti lattici,che anche ora prendo. Dietro suggerimento del medico generico, sto ora assumento farmaci per la CANDIDA INTESTINALE; ho fatto il test specifico in farmacia per essa ed è stato positivo. Desidero conoscere cortesemente, a parte i farmaci specifici per eliminate totalmente... continua >>
la candida intestinale, quali cibi devo assolutamente evitare e quali cibi sono certamente consigliati. Grazie
Egr. Sig. AldoRobles, non esiste una dieta specifica per la candida. Quale test ha fatto?e che disturbi ha adesso? Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Barrett egastrite cronica da H.P.
14 Ott 11 - massimo, 50 anni (id: 119249)
  buongiorno egr. professore e dal 2006 che mi e stato diagnosticato esofago di barret, il 29/09/2011 ho rifatto la gastro come ogni hanno esito:in sede sovraccardiale si conferma la presenza di numerose piccole aree ectopiche di mucosa gastrica allo stato macroscopicamente integra. alla luce della pregressa diagnosi di esofago di barret si effettuano biopsie. la mucosa gastrica e diffusamente edematosa con sporadiche erosioni: biopsie sul fondo e antro.piloro e pervio.bulbo e d2 senza lesioni macroscopicamente apprezzabili. esito esame istologico reperto istologico compatibile con esofago di barret con lieve flogosi essudativa dell epitelio di rivestimento se il prelievo e stato effettuato... continua >>
al di sopra della linea z. gastrite cronica prevalentemente superficiale erosiva,follicolare gastrite cronica prevalentemente superficiale attiva,con displasia ghiandolare metaflogistica.si consiglia follow-up alla colorazione con giemsa si evidenziano bacilli simil-helicobacter pylori. terapia da effettuare ( gia prendo esopral da 20 al mattino) ora mi hanno dato esopral 40 al mattino sempre esopral da 20 la sera per 3 mesi amoxicillina 1g 1 compressa mattino e sera veclam 500 1 compressa mattina e sera ripetere egds tra 3 mesi vorrei sapere gentilmente un suo parere in merito e cosa mi consiglia di fare la ringrazio attendo una sua risposta
Il barrett è meno pericoloso di quanto si credevain passato, secondo recente ricerche comparse su importanti riviste mediche "Il rischio di adenocarcinoma esofageo nei pazienti con esofago di Barrett è così piccola che, in assenza di displasia (esofagea), la sorveglianza di routine di questi pazienti è di dubbia utilità", Lei deve fare fondamentalmente la terapia eradicante l’Helicobacter ma con due antibiotici, comme vedrà nell’allegato; ove vi è la cura giusta. La gastroscopia la può fare anche più avanti,
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Aumento enzimi pancreatici
14 Ott 11 - fiorenza, 71 anni (id: 119247)
  ho preso alendronato per 4 anni per osteoporosi mi sono aumentati gli enzimi amilasi e lipasi da 2 mesi sto prendendo armolipid plus per colesterolo i valori mi sono scesi a 160 ma gli enzimi suddetti sono......amilasi /158 .....lipasi/ 172 mi hanno consigliato di sospendere alendronato e di fare t.a.c con contrasto vorrei sapere quali farmaci mi possono avere provocato questa situazione grazie
Con i farmaci non si può mai dire se provocano o no effetti collaterali personali. Faccia eventualmente come prescritto una TAC addominale,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta Colite infiammatoria
13 Ott 11 - roberta, 44 anni (id: 119245)
  Buona sera professore , mi sono da poco sottoposta ad una colonscopia , per motivi di defecazione non completa sono riusciti ad esplorare solamente il tratto del retto - sigma dove si è riscontrato la presenza nella mucosa di aree iperemiche ed erose , il medico è in attesa dell esame istologico . Potrebbe spiegarmi il significato ? La ringrazio.
Potrebbe trattsri anche di una colite ulcerosa. sarebbe bene rifare la colonscopia anche in anestesia generale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Infezione da helicobacter e gastroduodenite
13 Ott 11 - arturo, 65 anni (id: 119241)
  egregio dottore o fatto una gastroscopia premetto che precedenti fatte la diagnosi era gastrite erosiva da farmaci poi grastrite eritamitosa questa terza con biopsia MACROSCOPIA FRAMMENTO TISSUTALE DI 0,1CM DI DIAMETRO DIAGNOSI MINUTI FRAMMENTI DI MUCOSA GASTRICA INTERESSATI DA LIEVE ESUDAZIONE LINFO-PLASMACELLULARE DELLA TONACA PROPRIA RARI ELEMENTI BATTERICI CON MORFOLOGIA COMPATIBILE CON HELICOBACTER PYLORI DA MOLTI ANNI ASSUMO IL LUCEN PERCHE GIORNALMENTE PRENDO LA CARDIOASPIRINA ZILORIC E LUSO DI FANS PER DOLORI E A VOLTE IL CORTISONE NATURALMENTE CERCO DI NON ASSUMERLI MA NON SI PUO MORIRE DI DOLORI MI DICA PER CORTESIA MI DEVO PREOCCUPARE IL MEDICO MI A DETT... continua >>
O CHE DEVO ASSUMERE PER DIECI GIORNI ANTIBIOTICO PER LHELICOBACTER LA RINGRAZIO E LA SALUTO CORDIALMENTE
Ritengo che debba fare l’eradicazione dell’Helicobacter che potrebbe risolvere i suoi problemi. Segua il suo medico e si legga l’allegato.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eco renale
13 Ott 11 - ANTONELLA, 60 anni (id: 119239)
  devo eseguire una ecografia renale mi e stato richiesto di ingerire un litro di acqua con buste di "panamir" e normale e quale puo essere il motivo
Per riempire la vescica
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Helicobacter P.
12 Ott 11 - giancarlo, 49 anni (id: 119233)
  salve è da giugno che soffro di dolori stomaco pancia e il mio dottore mi ha fatto fare degli esami mi anno trovato helycobatter pirol, e poi ho fatto una esofagogastroduodenoscopia : stomaco Piccola e grande curva nella norma. Non segni di flagosi. Presenza di ernia jatale.
Forse è bene che comunque faccia l’eradicazione anche se non ha nulla di importante.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 2710 a 2725 di 28218