Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
MRGE con intolleranza a esomeprazolo
16 Mar 12 - Antonio, 53 anni (id: 121210)
  Buongiorno.Da tempo soffro con lo stomaco e lintestino. Ultima egds:Esofago normale per calibro,decorso,lunghezza e peristalsi.La mucosa del tratto precardiale si presenta iperemica ed è solcata da erosioni longitudinali sia a fondo deterso che fibrinoso,tendenti a confluire.Cardias in sede,poco continente.Nulla al fondo e allantro gastrico.Lago mucoso chiaro,peristalsi valida,angulus regolare,piloro pervio.Conclusioni:Incontinenza cardiale con esofagite di gradoC sec.LA.Test H.P.NEGATIVO. Terapia Lucen da 40 2v. al dì. Purtroppo, questo medicinale mi produce stipsi, meteorismo, stato di malessere generale. In pratica mi ha scombussolato tutto lorganismo. Smettendo la terapia, e seguendo una... continua >>
dieta ferrea come quella proposta in questo sito, le cose vanno benissimo. Sia con lintestino che nel complesso. Solo se assumo alimenti sconsigliati mi ritrovo col bruciore. Ho assunto anche alginati che però per il sodio mi procurano ipertensione (di cui soffro lievemente). Cosa ne pensate? Che terapia o ulteriore analisi devo fare? Ringrazio e saluto.
Egr. Sig. Antonio, può provare con altri IPP come il pantoprazolo, lansoprazolo, rabeprazolo nel caso che la dieta non sia più sufficente. Provi anche col Maalox. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


MRGE
16 Mar 12 - Antonio, 53 anni (id: 121209)
  Buongiorno.Da tempo soffro con lo stomaco e lintestino. Ultima egds:Esofago normale per calibro,decorso,lunghezza e peristalsi.La mucosa del tratto precardiale si presenta iperemica ed è solcata da erosioni longitudinali sia a fondo deterso che fibrinoso,tendenti a confluire.Cardias in sede,poco continente.Nulla al fondo e allantro gastrico.Lago mucoso chiaro,peristalsi valida,angulus regolare,piloro pervio.Conclusioni:Incontinenza cardiale con esofagite di gradoC sec.LA.Test H.P.NEGATIVO. Terapia Lucen da 40 2v. al dì. Purtroppo, questo medicinale mi produce stipsi, meteorismo, stato di malessere generale. In pratica mi ha scombussolato tutto lorganismo. Smettendo la t... continua >>
erapia, e seguendo una dieta ferrea come quella proposta in questo sito, le cose vanno benissimo. Sia con lintestino che nel complesso. Solo se assumo alimenti sconsigliati mi ritrovo col bruciore. Ho assunto anche alginati che però per il sodio mi procurano ipertensione (di cui soffro lievemente). Cosa ne pensate? Che terapia o ulteriore analisi devo fare? Ringrazio e saluto.
Ha una malattia da reflusso piuttosto seria che si cura con antiacidi ed altri consigli che le allego. Il farmaco non produce malessere generale e può produrre gli altri sintomi: può eseere ridotto ad un cp alla sera come da me descritto. Durante il giorno può prendere del gaviscon.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Rallentato svuotamento gastrico
16 Mar 12 - gianluca, 31 anni (id: 121205)
  salve ,se gentilmente potrebbe darmi un aiuto prendo pantecta 40 da 9 mesi ma quando mangio troppo mi viene nausea gonfiore e bruciore di stomaco, da premettere che sono 10 mesi che non fumo piu fumavo 4 pacchetti di sigaretta al giorno.ho fatto le analisi per helicobacter pylori ma negative, sono un tipo ansioso e da quando ho lasciato le sigarette sono diventato molto irrascibile,secondo la sua stimabile professione e bravura cosa potrei avere.distinti saluti ,g.colurcio
Forse non è questione di antiacidi ma di qualche farmaco che facilià lo svuotamento gastrico come il domperidone o la levosulpiride forse più utili. Comunque si legga l’allegato e veda di diminuiire l’ingestione di cibo: Lei è francamente obeso (quasi 40 di indice di massa corporea).
Riempiendo_troppo_lo_stomaco.1doc.doc
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Visita
15 Mar 12 - Michela, 25 anni (id: 121198)
  Grazie dottore per la sua cordialità e se fosse possibile le chiedo di lasciarmi i suoi recapiti per prendere in considerazione una visita da lei anche se logisticamente è molto complicato per me. grazie ancora davvero.
Gentile Sig.na Michela, per l’eventuale appuntamento mi può telefonare al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Brodo
15 Mar 12 - lorenza, 63 anni (id: 121197)
  Gent.prof., vorrei sapere, per cortesia, perchè il brodo di carne è vietato nel caso di MRGE, di cui soffro a causa del cardias beante. Siccome la carne la mangiamo, cosa è che nel brodo ci fa male? Vorrei, cortesemente, che lei mi rispondesse su questo, grazie mille. Distinti saluti. Lorenza
Perchè è un concentrato di carne ed altre spezie (c’è brodo e brodo naturalmente) soprattutto possono provocare reflusso: peraltro la proibizione non è scevra da qualche pregiudizio più che da una documentazione scientifica.Provi e verà che succede.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Visita
14 Mar 12 - Michela, 25 anni (id: 121187)
  Dottore grazie per la risposta. ma lei fa visita solo a Bologna? Grazie
Gentile Sig.na Michela, purtroppo sì Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Vomito di ndd
14 Mar 12 - Michela, 25 anni (id: 121185)
  Gentilissimo e stimatissimo dottore, la ringrazio per la rla risposta. Ho letto attentamente quello che mi ha scritto e purtroppo devo dirLe che ho avuto anche un consulto gastroenterologo ed il dottore che mi ha visitato ha concluso la sua "visita" dicendo che è un problemo psicologico. Non le nascondo che in passato ho fatto uso di ansiolitici ed ho seguito una cura prescrittami da un neurofarmacologo. Ma la terapia è finita da piu di un anno e credo che proprio in questo caso non possa incidere. Ho questi problemi da diversi mesi ormai ed il gatroenterologo (ahimè non è stata una visita privata) senza leggere la documentazione da me prodotta, e facendo una piccola palpazione alla pancia... continua >>
mi ha detto che non necessito di cure nè di esami come gastrscopia. Praticamente è come se fossi stata bollata da quei farmnaci che ho assunto e che ho dovuto dirgli quando mi è stata fatta la domanda se avessi assunto farmaci. Vorrei tanto capire il mio problema. Vorrei anche conoscere un gastrenterologo che possa visitarmi ma non ho conoscenze e non so chi sia o meno bravo. Ora vivo in Campania e purtroppo lei fa visita a bologna e per me sarebbe davvero difficile poterla raggiungere. Veramente non so piu come comportarmi e vengo etichettata per quella che non sono, purtroppo anche agli occhi dei medici. Ma laria in pancia, i conati di vomito, lalitosi ed i forti mal di pancia possono essere causati dallansia? credo di no! grazie ancora dottore.
Gentile Sig.na Michela, non posso dire altro che di cambiare gastroenterologo. Non credo affatto che sia solo l’ansia a causare tutti i disturbi, perchè se fosse questa la causa, tutti quelli che hanno l’ansia dovrebbero avere i suoi stessi disturbi. L’ansia e lo stress possono peggiorare, ma non causare la malattia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Vaccinazione eptite
14 Mar 12 - Matteo, 35 anni (id: 121182)
  Desidereri avere un consiglio sulle vaccinazioni antiepatiti. Ce chi me la consiglia, chi invece mi scoraggia dal farla dicendo che e abbastanza pericolosa. Grazie. Matteo 35 anni da Roma
Non è affatto pericolosa, comunque valuti se si sottopone a rischi (frequentazioni) comuni per l’epatite B soprattutto.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Nausea di ndd
14 Mar 12 - francesco, 27 anni (id: 121181)
  esimio professore,le chiedo:a grandi linee,conscio dei limiti telematici,a cosa puo essere ascritta la nausea e il malessere postdefecatorio?grazie distinti saluti
Egr.sig. Francesco, le cause della nausea sono molteplici e vanno analizzate caso per caso. La defecazione può essere solo uno stimolo rivelatore. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gonfiore di ndd
14 Mar 12 - fracy, 37 anni (id: 121180)
  dottore mi scusi sn sempre la signora fracy, nn soffro di stitichezza,solo in alcuni periodi e quando mangio cose che non dovrei.sn stata gia da un medico e mi riscontrato sindrome del colon irritabile.la terapia con normix e somacol ha diciamo funzionato per un pò,ma poi..che faccio lei ha da consigliarmi qualche farmaco alternativo?
Gentile Sig.ra Fracy, le cause dei suoi disturbi possono essere numerose e quindi non è possibile stabilire una diagnosi ed una terapia. Occorre una visita per stabilirne le cause e fare una adeguata terapia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

cefalea e digestione
13 Mar 12 - mara, 60 anni (id: 121178)
  mi capita spesso che dopo aver fatto un pasto un pò abbondante,fino a sera non riesco a digerire tutto,così mi comincia a venire mal di testa e senso di vomito,il vomito non è mai spontaneo ma lo devo procurare cosi comincio a mandare aria ed anche qualche residuo di cibo.il viso diventa cianotico,lextra sistole mi continua per ore associato ad malessere generale per cui devo stare a letto.ho fatto tante visite ma non mi viene niente di importante se non un pò di ernia iatale mi potrebbe indirizzare sul da farsi .grazie
Io ritengo che lei soffra di cefalea muscolo-tensiva e questo provoca di riflesso un rallentamento della digestione ma non arresto poichè non vomita da quanto capisco veramente tutto ciò che mangia. Perlatro il crearsi il vomito provoca una manovra di Valsalva che stimola fondamentalmente il vago e si può caratterizzare per i disturbi generali che avverte. Provi a valutare meglio la consecutio dei suoi disturbi e vedrà che prima inizia una vaga cefalea dall’occipite alla fronte-bulbi oculari e talvolta vertigini, come vedrà dall’allegato. naturalmente faccia una rxgrafia rachide cervicale.
Cefalea muscolo-tensiva.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Vomito di ndd
13 Mar 12 - Michela, 25 anni (id: 121175)
  Gentilissimo dottore sono diversi mesi che dopo aver mangiato sto male con la pancia. Conati di vomito, alitosi, pesantezza e tanta aria nella pancia. Soffro di colon irritabile ma vivere in questo modo è praticamente impossibile. Ho fatto esami del sangue ed ecografia. Gli esami fatti risultano tutti nella norma e si vede del liquido nel Daglas. Ho fatto i test per lintolleranza alimentare e sono positiva al grano e al lattosio e di conseguenza ho osservato una dieta sostituendo il grano con il kamut ed eliminando il lattosio (dieta datami da un medico-nutrizionista). Ma oltre a perdere kg ho sempre questi dolori. Ormai peso 40kg e i medici dicono che è solo stress. ma i dolori li ho e non ... continua >>
so piu come curarli. ho preso anche dei fermenti ma niente, i dolori restano. spero tanto in un suo consiglio. Grazie per la sua "paternità" e per i suoi saggi consigli. Cordiali saluti
Gentile Sig.na Michela, il vomito, l’alitosi e la pesantezza postprandiale non dipendono dal colon irritabile ma dallo stomaco, forse una gastroparesi o altro. Data la notevole perdita di peso, che non è attribuibile allo stress, che può peggiorare una malattia che c’è già e non la causa, le consiglio una visita gastroenterologica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Esami da fare
13 Mar 12 - Melissa, 33 anni (id: 121167)
  Le sarei infinitamente grata se fosse Lei a consigliarmi quali esami di approfondimento fare ...Daltronde sono qui, proprio perchè non saprei più dove sbattere la testa . Scusi il mio modo di dire improprio,per non dire che sono disperata ! La ringrazio ancora per la Sua pazienza, con la promessa di non disturbarLa più .
Gentile Sig.ra Melissa, come le ho detto gli esami vanno richiesti in base ad una visita per valutare quali sono indicati e necessari. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gonfiore di ndd
13 Mar 12 - fracy, 37 anni (id: 121166)
  salve,seguo da sempre diete.mangio latte e allbrain a colazione, verdura e secondo a prnzo, spuntino yogurt,frutta abbondnte a cena. tutto povero di grassi. prendo somacol prima di pranzo. sto male non so più che mangiare.ho sempre la pancia enorme che devo prendere. aiutatemi.in passsato ho usato i lasssativi e sono stata operata alle emorroidi. che faccio?
Gentile Sig.ra Fracy, non ho capito se ha stitichezza o solo gonfiore addominale. In ogni caso occorre una visita per stabilirne le cause e fare una adeguata terapia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dolore ipocondrio di dx
13 Mar 12 - anna, 44 anni (id: 121164)
  da diversi anni di tanto in tanto avvertivo dei dolori addominali parte alta dx (altezza fegato) simili ad aghi, il dolore è insopportabile non posso sdraiarmi nè sedermi. la posizione più favorevole è in piedi. Il dolore passa dopo mezzora circa e mi provoca respirazione corta e a volte gonfiore addominale. ultimamente i dolori sono più frequenti e gli aghetti si estendono anche ai polmoni. il medico afferma siano delle aderenze. il doloro mi provoca irrigidimento e sudore delle mani.
per il Dolore ipocondrio dx: sede del fegato/vie biliari/organi confinanti(colon dx flessura epatica)bisogna fare le seguenti considerazioni: premesso che il fegato non fa male, eccetto in particolari circostanze (neoplasie, brusco ingrandimento ed infiammazione), ed escludendo una calcolosi della cistifellea8L’eco è negativa), così come un dolore riferibile al colon, poichè non ha disturbi intestinali ( a dx in quella sede, sotto il fegato, vi è anche una flessura o ripiegatura/angolazione del colon di dx).Tralasciando quindi un organo interno,ritengo possa trattarsi di una irritazione dei nervi o radicolite a partenza della colonna dorso-lombare che si distribuiscono dal di dietro in avanti in quella sede: qualora abbia qualche processo infimmatorio/artrosico o una scoliosi o anche una infiammazione/contrazione dei muscoli o fibromiosite, poichè anche questo può provocare il dolore anteriore sull’addome dx superficialmente(detto dolore radicolitico o da radici nervose) e generalmente si sente male alla pressione sui muscoli paravertebrali omolaterali. Faccia una RXgrafia della colonna o chieda una visita specifica al suo medico od a un ortopedico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 2710 a 2725 di 28705