Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Dolore al collo
21 Set 11 - marco, 28 anni (id: 118945)
  salve dottore, le scrivo per un problema insorto 2 giorni fa. Deglutendo la saliva ho sentito la cartilagine tiroidea muoversi in maniera anomala e aver la percezione che si scontrasse con unaltra carilagine a lei vicina e da allora mi fa male. Mi dà un suo parere su cosa può essere successo? e come faccio a far passare il dolore in sede tiroideo? tale dolore cè sempre, ma se deglutisco si intensifica. cordiali saluti Marco
Egr. Sig. Giuliano, le consiglio visita ORL. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Eredità di ca
21 Set 11 - Mapi, 50 anni (id: 118941)
  Gent.Professore vorrei sapere se con mio padre appena deceduto per cancro allintestino e fegato pieno di metastasi ed ai gangli linfatici addominali noi figli che tipi di indagine dobbiamo fare oltre alla colonscopia ed è il caso di farle anche i miei figli (nipoti)25 e 28 anni?grazie molte
Dovete farla soltanto a voi i figli eventualmente ai nipoti se qualcuno della famiglia ha una poliposi molto evidente. Ma si può anche aspettare se non è così.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore toracico
20 Set 11 - giuliano, 41 anni (id: 118940)
  ciao egregio dott. già vi ho scritto precedentemente i miei problemi sono dolori al petto che si irradiano sul collo + difficoltà alla deglutizione prendo da 1 anno e mezzo lucen 40 e mi accorgo che solo scendendo a 20 si sente la differenza.Ho fatto tanti esami torace ecocardiogramma fegato ,cuore tac al cranio tutto normale.Gastroscopia qualche problema lume esofageo nel terzo inferiore erosioni e due lingue di mucosa rosso intensi risalenti di 2cm da riferire a barrett il fondo gastrico presenta cardias beante come da ernia iatale,con mucosa normale.BIO frammenti di mucosa esofagea acantosica,con scarsissima mucosa ghiandolare di possibile origine cardiale.Che ne pensate dott. mi devo pr... continua >>
eoccupare devo fare altri accertamenti tipo phmetria oppure devo solo modificare la cura ciao a presto
Egr. Sig. Giuliano, come le ho detto purtroppo senza prendere visione degli esami effettuati e senza una visita non sono in grado di dirle di cosa si tratta. Le consiglio tuttavia una manometria e pH metria esofagee oltre al controllo gastroscopico ogni 2 anni dall’ultimo esame. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Ulcera duodenale ed H.P
20 Set 11 - giuseppina, 26 anni (id: 118934)
  da circa un mese ho un peso allo stomaco che mi corrisponde anche dietro la schiena!ho fatto la gastro 1 anno e mezzo fa ed è risultto ulcera duodenale ed HP!sto prendendo pantorc 40 , motilium,gaviscon e dusptal d circa 15 giorni ma senza alcun miglioramento!!cosa faccio??
Forse è bene che faccia il trattamento per eradicazione dell’helicobacter che è la causa della sua ulcera. veda gli allegati.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori_(3).doc
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

IBS e MRGE?
20 Set 11 - FRANCESCO, 27 anni (id: 118931)
  esimio professore,da visita gastroenterologica(ambulatoriale)vien fuori, per abnorme aria nel colon(a volte dx altre sx),con dolenzie e bruciori(mai notturni)e grande flatulenza,alvo di rara diarrea,prevalenza di feci molli e dure assieme,il responso seguente:sindrome metabolica e IBS(COLON IRRITABILE).mi han sconsigliato la colonscopia,almeno stante la situazione attuale,con ripetute negativita sangue occulto nelle feci,stante anche lassenza di sangue palese nelle medesime.negativo helicobacter pilori nelle feci,idem esame parassitologico delle medesime.eco addome inferiore e superiore(recenti)ok,eccetto steatosi epatica(son astemio e non ho mai fumato in vita mia).il gastroenterologo scriv... continua >>
e:levobren 10 gocce prima di pranzo,10 prima di cena,zantac300mg,compresse effervescenti,1 al di(alle 22.00),pancrex capsule 1 al di durante il pranzo.mi chiedo e,sopratutto,le chiedo(conscio dei limiti mediatici ma fiducioso nella sua conoscenza):recenti analisi indicano amilasi ed amilasi pancreatica ok,quindi,come devo interpretare questa diagnosi,giusta o meno?anche perche ho letto che il pancrex vien dato in casi di insufficienza pancreatica.mi creda,son stufo.non sono mica una cavia.grazie e mi scusi per le lungaggini.cosa debbo fare?
Egr. Sig. Francesco, lei probabilmente ha un colon irritabile, ma per averne la certezza deve escludere altre malattie organiche e funzionali intestinali che hanno una sintomatologia simile(vedi area tematica relativa per maggiori informazioni) con altri esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta di quelli già fatti. Ha detto che ha anche bruciori: dove? Allo stomaco? All’esofago? Forse ha anche una MRGE? Deve chiedere al medico perchè le ha prescritto gli enzimi pancreatici. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Fundusplicatio
20 Set 11 - Anna, 26 anni (id: 118930)
  salve,io sono stata operata da un anno la plastica antireflusso,e adesso sono in attesa.... vorrei sapere se posso fare il parto naturale e se avrò complicazione...cosa puo succedere? e se posso avere il cesario.......aspetto...una risposta grazie mille
Forse è bene che faccia il taglio "cesario".
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon gonfio
20 Set 11 - sandra, 38 anni (id: 118925)
  buongiorno nella notte di sabato ho avuto una scarica diarroica e al mattino mi sono trovata un dolore allinguine, pensando ad una appendicite mi sono recata dal medico di guardia che mi ha detto di avere un coln molto infiammato e mi ha consigliato una dieta in bianco per alcuni giorni. Questa mattina in corrispondenza del dolore ho sentito un gonfio che premendo mi fa male. Sono andata dalla dottoressa temendo un ernia ma lei mi ha visitata sdraiata, in piedi con colpi di tosse e non rilevando niente mi ha tranquillizzata spiengandomi che quel gonfiore è il colon che anche lei ha trovato molto infiammato. A me sembra strano che il colon gonfi tanto da sentirlo allesterno; per questo Le sc... continua >>
rivo per sapere il suo giudizio e cosa posso eventualmente fare.
Gentile Sig.ra Sandra, non avendola potuta visitare non posso esprimere un giudizio corretto su quanto rilevato dai colleghi. Probabilmente si tratta di colite la cui causa va stabilita con opportuni accertamenti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colite di ndd
19 Set 11 - FRANCESCA, 24 anni (id: 118911)
  Chiar.mo Prof.Bortolotti lo scorso anno ho lavorato presso un asilo nido e avuto continuamente febbre a 39,mal di gola, gastoenteriti etc.a giugno mi hanno diagnosticato prima il clostridium e poi una retto-sigmoidite ulcerosa in attività e sono tre mesi che faccio dieta e terapia con normix 200mg,medrol e clipper o topster.Ora sto meglio,le feci si sono regolarizzate(calprotectina nel valore)senza sangue e ho ripetuto la colonscopia con esito di minima proctite e biopsia: frammenti di mucosa del grosso intestino con ghiandole normoconformate, edema del colon e flogosi lieve acuta e cronica aspecifica....ho fatto analisi, ecografie anche tiroidee, prove allergiche e intolleranza al lattosio ... continua >>
ed e tt ok tranne una minima intolleranza al lattosio,la situazione va migliorando ma nessuno riesce ancora a capire da cosa dipende questa infiammazione...secondo lei a quali altri esami dovrei sottopormi per cercare di capirne la causa?La ringrazio anticipatamente.
Gentile Sig.ra Francesca, la sua condizione è alquanto complessa e senza visione diretta degli esami ed una visita non sono in grado di indicarle il da farsi. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Disfagia e dolore toracico
18 Set 11 - giuliano, 41 anni (id: 118903)
  Ciao egregio dott. sono circa 1 anno e mezzo che soffro di dolori al petto che irradiano il collo e difficolta alla deglutizione ma nonostante tante cure a base di protettori per lo stomaco lucen 40 levopraid e gaviscon + rabipen300 nessun risultato.Una cosa pero ho capito che senza lucen 40 al mattino le cose peggiorano di più. Cosa posso fare carissimo dottore quali esmi potrei fare o quale potrbbe essere la cura più appropriata a TALE PROBLEMA spero in una vs risposta a presto
Egr. Sig. Giuliano, purtroppo senza prendere visione degli esami effettuati e senza una visita non sono in grado di dirle di cosa si tratta. Ha fatto gli esami cardiologici (prova da sforzo ecc.) e quelli dell’esofago? Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Colite?
18 Set 11 - william, 30 anni (id: 118900)
  Gent.ssimo Prof.Bortolotti, la contatto per via di una condizione per me angosciante. Premetto che Le ho inviato una mail il giorno 15 scorso, dove descrivevo una serie di disturbi che avvertivo ed una serie di accertamenti eseguiti.(id 118835) sabato ho ripetuto la colonscopia, anzi ho fatto una ileocolonscopia con il seguente referto: mucosa del retto,del sigma e del discendente focalmente iperemica con attenuazione del disegno vasale. Mucosa ileale focalmente congesta cosparsa di petecchiole emorragiche.restante mucosa normorappresentata. modica congestione emorroidaria del canale anale. (istologia in corso). Mi chiedo come possa essere possibile che a distanza di un mese e mezzo dalla pr... continua >>
ecedente colon che refertava : mucosa dei segmenti esplorati presenta i caratteri della normalità, il mio quadro clinico si sia sovvertito. potrebbe essere stato un effetto collaterale del lassativo o dellomnic che stò assumendo? oppure potrebbe trattarsi di crohn che stà iniziando ad interessare anche il colon? cè differenza tra ileite e crohon? perchè nelle conclusioni vi è: note di ileite e di colite. dottore mi aiuti a capire di cosa si tratta. Ringraziandola anticipatamente la saluto.
Egr. Sig. William, aspetti l’esame istologico e poi ne riparliamo. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta subocclusione
18 Set 11 - francesca, 62 anni (id: 118897)
  GENT. PROF. sono stata operata 40 g.fa di emicolectomia sn per diverticolosi diffusa. post intervento nessun sintomo non compatibile con lo stesso a parte la presenza e la perseveranza di un DOLORE nella regione della curva splenica, laddove e stato scollata la parte di colon utilizzata come "discendente" e abboccata al retto.dolore presente sempre e solo SUBITO DOPO ASSUNZIONE DI CIBO A PRANZO E CENA, MAI a colazione da cio deduco essere legato a quantita di cibo poco superiore a una semplice colazione.il dolore persite per alcune ore e lentita varia a seconda della quantita alimentare assunta ( piu forte se insisto a mangiare qualcosa in piu che peraltro dovrei vist... continua >>
o il mio peso). non mi incentiva levacuazione da cio escludo il classico riflesso gastro colico. ho gia assunto PERIDON E LANZOPRAZOLO per 30 gg senza beneficio. grazie mille. aspetto con ansia il suo consiglio. francesca.
E’ possibile si sia formata una subocclusione o comunque un rallentato passaggio per aderenza o retrazione cicatriziale: faccia una rxgrafia per transito intestinale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
17 Set 11 - Antonio, 35 anni (id: 118890)
  Gent.le Dott. Bortolotti, mi chiamo Antonio e sono un ragazzo di 35 anni. Da febbraio 2011 ho iniziato a soffrire di mal di stomaco e dopo una gastroscopia mi è stata diagnosticata un esofagite di primo grado da reflusso. Ho iniziato la cura con lomeprazolo che, però, ho dovuto interrompere dopo circa 10 giorni causa mal tolleranza del farmaco (mal di stomaco e maggiore difficoltà nella digestione). Ho inizato ad assumere lansoprazolo ed ho portato avanti la cura per cinque mesi, ovvero fino ad oggi. I sintomi non sono per nulla migliorati e anche in questo caso ho mal tollerato il farmaco (mal di stomaco con fitte dolorose sotto le costole destre, mal di pancia e gonfiore addominale associ... continua >>
ata a irregolarità intestinale, forti difficoltà nella digestione, lieve prurito). Ho deciso di interrompere la cura e ho notato che le fitte dolorose e il gonfiore sono diminuiti, ho ripreso a digerire il cibo, ma il bruciore allo sterno è sempre presente. Sto assumendo il gaviscon (consigliato dal medico di famiglia dei miei genitori) per proteggere lievemente la mucosa esofagea, ma so che non è la strada giusta da percorrere. La mia domanda è la seguente: quale via alternativa può essere intrapresa al di là degli inibitori di pompa come il lansoprazolo o lomeprazolo, laddove ci fosse una soluzione alternativa a questo problema. Premetto che non fumo e non bevo, faccio regolarmente sport (nuoto e bici)e ho unalimentazione regolare, priva di grassi o cibi elaborati. Cordialmente
Egr. Sig. Antonio, probabilmente la terapia della sua malattia da reflusso g.e.(vedi area tematica) è insufficente e quindi va ricercata la causa di ciò alla luce di una visita che stabilirà, eventualmente, la necessità di ulteriori approfondimenti, per giungere ad un trattamento più efficace. Se vuole può contattarmi al n.051-307901. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Meteorismo ed endoscopia
17 Set 11 - francesco, 27 anni (id: 118879)
  esimio professore,per dolori al colon,a volte sx altre dx,con borborigmi notevoli e flatulenza(serale e mattutina)lendoscopista si rifiuta,testuali parole,di effettuarmi una colonscopia,visto che prevede insufflazione daria,dice che non puo,essendocene giatanta di suo.inoltre dice che non la effettua se vi e negativitadi sangue occulto nelle feci,come nel mio caso.quindi,cosa potrei fare?evero che un 27 enne non puo far la colonscopia in assenza di sangue occulto e palese nelle feci?il valpinax per i dolori si sta rivelando blando,assai blando.ho paura,mi creda.grazie
Egr. Sig. Francesco, il meteorismo non ostacola l’endoscopia, per cui le consiglio di cambiare endoscopista. I ogni caso la ricerca del sangue occulto può sempre essere utile. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Già risposto
16 Set 11 - giuseppe, 43 anni (id: 118860)
  egrgio pro.vi espongo il mio problema da un ecografia mi hanno diagnosticato le vie biliari dilatate ma dalla risonanza magnetica risuta tutto normale ma e uscito un engioma al fegato per favare puo dirmi se i tumori si possono manifestare anche sotto farma di engiomi.la ringrazio molto per la sua gentilezza,giuseppe
le ho già inviato la risposta.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stenosi terminale vie biliari
16 Set 11 - giuseppe, 43 anni (id: 118859)
  mi hanno diagosticato vie biliari dilatate in cosa consistono e daala risonanza magnetica non risulta niente alla bilia ma e uscito un engioma al fegato il turore si puo manifestare con un engioma?grazie .
Forse ha una infiammazione a livello dell’ultima parte delle vie biliari/pancreas, vale a dire a livello della papilla di Vater. In questi casi si fa un’esplorazione con endoscopia del duodeno ed iniezione di mezzo di contrasto o ERCP con valutazione della papilla e delle vie biliari: L’angioma non c’entra.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 2710 a 2725 di 28144