Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Lieve gastrite
25 Mar 05 - Monica, 32 anni (id: 11767)
  Il 24 marzo 2005 ho effettuato una gastroscopia, i medici mi hanno dato il referto ma non mi hanno spiegato cosa ho di preciso, me lo può dire lei? il Referto è il seguente: Esofago: ben canalizzato, mucosa di aspetto normale; stria Z a circa 38 cm dall’A.D. Cardias in sede, continente. Stomaco: pliche corpo-fundiche soffici e ben distensibili, mucosa gastroca lievemente iperemica ma esente da lesioni. Contenuto gastrico mucoso; peristalsi normodecorrente. Piloro pervio, normoconformato e nomocinetico. Camera bulbale regolare, normale la mucosa bulbare e della 2° porzione duedenale.
Significa una lievissima gastrite. Faccia un pò di dieta. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte


?
25 Mar 05 - Sabrina, 33 anni (id: 11764)
  Il duodeno mostra una accentuazione della plicatura mucosa
la domanda non è completa
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta sindrome da carcinoide
25 Mar 05 - biagio, 45 anni (id: 11759)
  Egr.Dt.siffro da circa 1 mese di rossori in volto e sbalzi di pressione alta,debolezza arti inferiori,diarrea alternata-colonscopia esito ok mi è stato richiesto un’esame 5idrossi indolacetico nelle urine,nessuno mi risponde si tratta di sintomi di una patologia grave?Mi risponda per favore anche perchè sono molto dimagrito ed ho paura che non mi venga detta la verità-Grazie
Egregio Signore, tra le cause di diarrea con i sintomi che denuncia potrebbe dipendere da una foma di aumento di cellule per lo più benigne che producono la serotonina. V allegato. Coon saluti,
La diarrea.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Reflusso esofageo
24 Mar 05 - Gabriella, 34 anni (id: 11748)
  ...sono quasi tre mesi che soffro di mal di stomaco.Ho fatto una gastroscopia ed e’ risultato una piccola ernia iatale con una gastroesofagite da reflusso.Mi hanno prescritto il limpidex compresse da 30mg x 30gg e limpidex da 15mg x altri 30 gg.Dopo due setimane di cura e dieta le mie condizioni erano decisamente migliorate cosi’ ho incominciato a rimangiare quasi in modo normale ma mi sa di aver sbagliato infatti sono ricominciati i sintomi:dolore lungo l’esofago,aria in eccesso con difficolta’ nell’eliminazione e rallentamento digestivo.Da oggi ho integrato il peridon,mi puo’ essere utile?Sono un soggetto ansioso questo influisce?Cosa posso fare?In attesa di risposta la ringrazio anticipat... continua >>
amente.
Egregio Signore, le invio in allegato alcuni consigli generali e anche dietetici che potrebbero essere utili nel suo caso. Il farmaco che mi cita facilita lo svuotamento dello stomaco e può migliorare la situazione. Con saluti,
Esofagite ed ernia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

colite spastica
24 Mar 05 - Maria, 41 anni (id: 11744)
  Sono cortesemente a chiedere quale sia la dieta consigliata per chi soffre di colite spastica.
Gentile Sig.ra Maria, immagino che lei voglia riferirsi al colon irritabile. E’ importante sapere se ha stipsi o diarrea, se ha dolori addominali o no, perchè la dieta e la terapia variano. Consulti le aree tematiche per maggiori chiarimenti. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

Diarrea di ndd
24 Mar 05 - eva, 29 anni (id: 11740)
  buongiorno dottore. le vole vo sottoporre la mia situazione anche se ha dell’incredibilke il fatto che non sia mai andata da un medico in tutti questi anni. il mio problema è la diarrea, che in alcuni casi mi porta ad evacuare con fortissimi dolori anche 6 7 volta in una mattina. mi succede alla mattina sempre e soltanto. in altri giorni , che sono i più numerosi, solo 1, 2 al massimo 3 volte. ecco questo è il mi poroblema, se potesse consigliarmi il da farsi le sarei infinitamente grata. cordiali saluti
Gentile Signorina, più che incredibile è da studiare e quindi si faccia prescrivere dal suo medico almeno gli esami per la celiachia. Si veda comunque l’allegato.Con saluti,
La diarrea.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospette emorroidi sanguinanti
24 Mar 05 - Emanuel, 29 anni (id: 11735)
  Gentilissimo dottore è da due giorni che quando mi scarico ho delle perdite di sangue, la cosa mi sta’ preoccupando molto. Devo dire però che ho una vita piuttosto squilibrata: assumo alcool, ho una alimentazione scorretta e sono decisamente sotto stress. Cosa mi consiglia di fare ? Quali esami ? Da cosa potrebbe dipendere il sangue nelle feci ? Grazie infinite Emanuel
Egregio Signore, potrebbero essere emorroidi che sanguinano. Veda di mettersi in regola e si veda l’allegato. Non son sintomi di neoplasia. Con saluti,
Le emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
24 Mar 05 - andrea, 32 anni (id: 11734)
  ho eseguito un’endoscopia digestiva a seguito di dolori all’esofago e dall’esame risulta "prolasso della mucosa gastrica in esofago con iperemia del terzo esofageo inferiore.Mucosa gastrica iperemica.Nulla al bulbo duodenale".Considerato che non mi sono state date spiegazioni circa il referto medico, tanto meno dieta da seguire, è così gentile da darmi spiegazioni circa i termini medici utilizzati ed eventuale dieta?La ringrazio di cuore
Gentile Sig. Andrea, Lei soffre di malattia da reflusso g.e. (MRGE) con lieve esofagite che va curata con antisecretori, tipo rabeprazolo, e con dieta che allego. C’è anche una lieve gastrite che sarebbe bene sapere se è provocata dall’infezione di Helicobacter Pylori, nel qual caso va eradicato. Distinti saluti
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia ed Helicobacter p.
24 Mar 05 - Alex, 27 anni (id: 11730)
  Salve, dopo una cena a novembre 2004 sono stato colto da una gastroenterite, cui e’ seguita una gastroduodenite acuta e colecistite. Effettuata una ecografia epatica, il fegato risultava piuttosto ingrossato. Presi del Pantorc per 15 giorni e i sintomi migliorarono, mentre col tempo la colecistite si risolse ed anche l’ingrossamento del fegato. Purtroppo e’ rimasta da allora una frequente nausea con difficolta’ digestiva (pienezza dopo un pasto modesto, pesantezza, leggero bruciore). A gennaio 2005, effettuato l’urea test, sono risultato positivo (con valore 35). Per la cura ho preso Amoxicillina e Claritomicina + inibitore pompa protonica per 7 giorni. Per alcune settimane i sintomi si sono... continua >>
attenuati per poi ripresentarsi, anche se in forma meno violenta. Ad aprile faro’ un controllo, nuovamente con urea test. Pensa che l’HP non sia stato debellato? Quanti cicli occorrono per tornare a stare bene? Prima di novembre io non ho mai avuto alcun problema di digestione o altro.. Grazie
Egregio Signore, le allego alcuni consigli pratici e migliori specificazioni su i problemi che mi cita. Veda di seguire soprattutto quelli riferentesi alla dispepsia. Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Infezione da Helicobacter Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Reflusso e dolore ascellare
24 Mar 05 - rOBERTO, 21 anni (id: 11729)
  DESIDERAVO SAPERE SE IL REFLUSSO GASTROESOFAGEO PUO PORTARE DI TANTO IN TANTO ANCHE DOLORI(PER LO PIU FASTIDI)ALLE ASCELLE. RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE PER LA CORTESE RISPOSTA.
Gentile Sig. Roberto, non mi risulta che il reflusso g.e. possa dare dolore alle ascelle in assenza di altri sintomi. Lo può dare al petto ed al centro della schiena. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

colon irritabile
24 Mar 05 - Marco, 29 anni (id: 11725)
  Egr. Dottore, chi soffre di colon irritabile può avvertire anche un senso di stanchezza alle gambe (ginocchia)? inoltre il dolore nella zona sx dell’addome può riflettersi fino all’inguine sx (lungo l’elastico degli slip per intederci)? Un altro problema (indipendente dal colon irritabile?):il senso della lingua "panata" con una zona biancastra/giallastra nella zona posteriore da cosa può essere dovuta? fumo? Grazie anticipatamente...
Egr. Sig. Marco, il primo sintomo non è collegabile al colon irritabile, mentre il secondo lo può essere. La lingua impaniata può esser dovuta ad un problema di digestione gastrica, che può essere aggravato dal fumo. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

Dispepsia
24 Mar 05 - paolo, 56 anni (id: 11723)
  soffro a periodi alterni di aria nello stomaco, e senso di leggero bruciore alla gola. Ho notato che assumendo ad esempio un caffe’, a volte capita dopo circa 10 minuti di sentire un forte senso si costrizione alla bocca dello stomaco. Il dura pochi secondi, premetto che sonoun po’ ansioso. Non ho mai effettuato nessun esame, in specie la gastroscopia, che non vorrei assolutamemte fare, le chiedo se esite un centro in cui fosse possibile eventalmente effettuare tale esame in anestesia generale. La ringrazio
Egregio Signore, potrebbe fare inanzitutto la ricerca dell’Helicobacter pilori come segnalato nell’allegato e segua gli altri consigli terapeutici. Per la Gastroscopia in anestesia generale può chiedere alla Gatroentereologia dell’Opedale Bellaria o a qualsiasi gastroenterologia di ospedali in Capoluogo di provincia. Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Helicobacter pilori e gastropatie
24 Mar 05 - emilia, 29 anni (id: 11721)
  Ho scoperto di recente tramite il breath test di avere l’helycobatter. Le sarei grata se potesse darmi tutte le informazioni su questa tematica (cos’è, cause e effetti, come si cura, a cosa può portare....) La ringrazio anticipatamente per la sua gentilissima disponibilità. Cordiali saluti, Emilia
Signora.Nell’allegato troverà tutte le risposte ai suoi quesiti.Con saluti
Infezione da Helicobacter Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colite aspecifica o ulcerosa?
24 Mar 05 - Alessandro, 45 anni (id: 11714)
  Egregio Dottore, sono sofferente di colon irritabile da giovane. Gastrite superficiale nel 1998 all’ EGDS. Negli ultimi anni ho presentato sporadici episodi con dolori crampiformi notturni, seguiti da diarrea acquosa, anche dopo alcune ore di dolori, che diventa muco-emorragica dopo numerose scariche. Nel 2002 pancoloscopia negativa a distanza di un mese da tale episodio. Il disturbo si ripeteva nel Luglio 2004, colonscopia in acuto: "mucosa iperemica ed edematosa al trasverso, iperemica, edematosa e friabile al discendente con alcune erosioni a fondo fibrinoso, iperemica al sigma e retto, due diverticoli al sigma; reperto bioptico di colite aspecifica (a livello ileale normale, a livello co... continua >>
lico mucosa epitelizzata, normali ghiamdole senza flogosi endoluminare, nello stroma microemorragie, raccolte linfoidi e scarso numero di granulociti. Trattato con Asacol per un mese. Marzo 2005 recidiva del quadro. Ripreso Asacol ma persiste alvo irregolare, pirosi gastrica. Come procedere ?
Egregio Signore,colite aspecifica significa che vi è una lieve infiammazione ma che non rientra nelle coliti infiamatorie classiche, come: la rettocolite ulcerosa o M di Crohn. Potrebbe dipendere da un’infezione enterocolitica da germi patogeni. Nel suo caso comunque potre trattarsi di una forma intermedia tra l’ulcerosa e l’aspecifica vera e proprio. Può fare un trattamento disinfettante con un chemioterapico chinolonico o metronidazolo aggiungendo eventualente qualche cortisonico per breve tempo. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
24 Mar 05 - stefano, 32 anni (id: 11713)
  Egregio professore, a causa di una dispepsia che dura da circa due anni mi sono sottoposto ad una serie di esami, sotto consiglio del medico di base e di uno specialista (internista) il quale ha diagnosticato una MRGE. Sangue, urine, coprocultura, non hanno evidenziato nulla di anomalo, HP negativo (breath test), eco-addome ha evidenziato abbondante meteorismo, EGDS non ha evidenziato nulla a parte una forma lieve di duodenite cronica. Dato che il sintomo che accuso principalmente rimane un rallentato svuotamento gastrico, può il relfusso dipendere da questo? se gli esami a cui mi sono sottoposto non hanno dimostrato nulla di anomalo dal punto di vista organico significa, per forza di cose, ... continua >>
che il mio disagio può dipendere esclusivamente dallo stress?Perchè sono così sensibile nei confronti dei cibi particolarmente dannosi a chi ha gastrite o ulcera pur essendo "sano".? distinti saluti
Egr. Sig. Stefano, mi sembra che non abbia fatto alcun esame per documentare il reflusso g.e., come, ad esempio, la pH-metria esofagea di 24 ore. Se ha una MRGE non può essere considerato sano e va curato adeguatamente con antisecretori e dieta (vedi anche aree tematiche). Lo stress agisce da amplificatore di una malattia già presente. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti


Da 25177 a 25192 di 28498