Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Terapia RCU
21 Mar 05 - RosatoGianpaolo, 39 anni (id: 11488)
  Gentilissimo Professore Se è possibile vorrei notizie recenti sulla cura di una patologia non molto frequente la Colite Ulcerosa dalla eziologia sconosciuta con componente genetica e autoimmunitaria , con numerose complicanze nel lungo periodo .Recentemente è stato scoperto un recettore chiamato TIR8, (vedi articolo http://www.amiciitalia.org/articolomantovani.htm ) ma sostanzialmente le terapie sono ferme da piu’ di 10 anni e sono cure tampone Attualmente prendo Asacol 800. Come certamente sa i rischi per i malati di colite ulcerosa di patologie piu’ gravi sono maggiori nel lungo periodo. Poiché si comincia a parlare sempre piu’ spesso di cure con le cellule staminali oanche con v... continua >>
accini preventivi per i tumori del colon ,e sempre piu’ per patologie meno gravi (vedi http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews?IDn=1129) , magari sono in corso sperimentazioni per questo tipo di malattia?Si sta arrivando a qualche risultato da considerarsi effice? La ringrazio infinitamente .
Egregio Signore,non mi risulta che le terapie da Lei menzionate siano attualmente utilizzabili per il trattamento della RCU. Potrebbe provare invece un trattamento con infliximab che usato soprattutto per il M. di Crohn è anche utile nella Rettocolite ulcerosa. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Sospetta irritazione radicolitica
21 Mar 05 - andrea, 28 anni (id: 11486)
  egregio dottore, da un mese e mezzo avverto dolenzia nella zona compresa tra l’osso sacro e i testicoli, a volte localizzato vicino l’ano (a volte mi sembra anche all’interno dello stesso)a volte vicino ai testicoli(nella zona tra l’ano e i testicoli) a volte vicino l’osso sacro..non ho perdite di sangue..urino molto chiaro ogni 2/3 ore(forse perchè ho cominciato a bere di più)..evacuo 2/3 volte al giorno in consistenza un pò molle..ho un pò di aerofagia..l’urologo dopo esplorazione rettale esclude emmorroidi o prostata infiammata e collega il tutto ha una nevralgia, infiammazione di un nervo che passa vicino l’anca sul basso ventre dx e che ha terminzazioni nervose nella zona che mi duole..... continua >>
lei che ne pensa?..escuderebbe patologia più gravi del retto, quali il tumore?
Egregio Signore, potrebbe dipendere da una irritazione dei nervi che partento dalla colonna lombosacrale si distribuiscono nella zona perineale. Veda caso mai di interpellare un neurologo. Non dipende da tumori intestinali. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Duodenite
21 Mar 05 - Daniela, 33 anni (id: 11485)
  Gentilissimo Prof., di recente ho fatto una gastroscopia e mi è stata riscontrata questa diagnosi: gastrite erosiva (antrale). Poi mi sono stati prelevati alcuni frammenti per la ricerca di un eventuale celiachia. La diagnosi è questa: "frammenti di mucosa duodenale e cripte normali e infiltrato linfocitario intraepiteliale minore del 40%. Le chiedo gentilmente di darmi delle delucidazioni riguardo ciò. La saluto cordialmente.
Non è una celiachia ma al massimo una modica duodenite. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epigastralgie e dolore al dorso
21 Mar 05 - Luigi, 31 anni (id: 11484)
  Gent.mo Prof.Dal Monte da un paio di settimane accuso dei crampi allo stomaco nelle prime ore del mattino. Il dolore sembra però associato ad un mal di schiena anch’esso presentatosi 2 settimane fa. Un’ora prima del risveglio sento un dolore/fastidio allo stomaco nella parte bassa dello sterno, associato ad un’altro alla schiena all’altezza media della colonna vertebrale. Il dolore allo stomaco diventa meno intenso dopo aver urinato fino a sparire durante il corso della giornata. In ogni caso se faccio pressione sul punto addolorato sento una sensazione di fastidio.Un’altra singolarità del caso è che nel Week End, dormendo su un’altro letto, al mattino non sento alcun dolore ne allo stomaco... continua >>
e nemmeno alla schiena. Cosa mi consiglia di fare? Grazie. Luigi Lapolla.
Egregio Signore, potrebbe trattarsi di un dolore di origine dorso lombare con irradiazione anteriore, forse da alterata postura o da semplice fibromiosite. Veda cosa non va alla sua colonna dorso-lombare e nel letto dove dorme giornalmente, forse è troppo morbido?.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

tosse e reflusso g.e.
21 Mar 05 - Gianni, 35 anni (id: 11477)
  Buongiorno Dott. Mauro Bortolotti, avevo scritto in data 17/03/2005 ref. 11274. Ma oggi controllando il riferimento non esiste. Le sottopongo il mio caso chiedendole cortesemete un suo parere. Da mesi 4/5 ho l’esigenza di tossire per schiarire la voce si forma sempre del muco o saliva in gola..... Tossisco per tutto il giorno con intervalli anche di un quarto d’ora......questo sicuramente mi irrita al punto tale che alcune mattine ho la voce abbastanza rauca. Sono stato dal medico piu’ volte adesso mi ha diagnosticato un reflusso!!! Mi ha prescritto una dieta piu’ delle capsule da prendere la mattina prima di colazione. Premettendo che sono reduce di una esperianza familiare molto s... continua >>
tressante emotivamente, e non ho nessun problema "e mai avuto" di digestione o bruciori di stomaco, e di notte non tossisco mai. Secondo lei si tratta di reflusso e quali accertamente dovrei fare. Grazie Gianni
Gentile Sig. Gianni, è molto probabile che si tratti di reflusso g.e. che ha provocato laringite (ha fatto una visita ORL?), anche se non ha disturbi gastrici. Per averne la certezza occorre fare una pH-metria esofagea di 24 ore dopo aver sospeso per una settimana i farmaci. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

tosse e reflusso g.e.
21 Mar 05 - Gianni, 35 anni (id: 11476)
  Buongiorno Dott. Mauro Bortolotti, avevo scritto in data 17/03/2005 ref. 11274. Ma oggi controllando il riferimento non esiste. Le sottopongo il mio caso chiedendole cortesemete un suo parere. Da mesi 4/5 ho l’esigenza di tossire per schiarire la voce si forma sempre del muco o saliva in gola..... Tossisco per tutto il giorno con intervalli anche di un quarto d’ora......questo sicuramente mi irrita al punto tale che alcune mattine ho la voce abbastanza rauca. Sono stato dal medico piu’ volte adesso mi ha diagnosticato un reflusso!!! Mi ha prescritto una dieta piu’ delle capsule da prendere la mattina prima di colazione. Premettendo che sono reduce di una esperianza familiare molto s... continua >>
tressante emotivamente, e non ho nessun problema "e mai avuto" di digestione o bruciori di stomaco, e di notte non tossisco mai. Secondo lei si tratta di reflusso e quali accertamente dovrei fare. Grazie Gianni
Gent.mo Sig. Gianni, è molto probabile che vi sia un reflusso gastroesofageo che provoca una laringite (ha fatto una visita ORL?), anche se non ha alcun disturbo gastrico. Per averne la certezza occorre fare la pH-metria esofagea di 24 ore, dopo aver sospeso la terapia da una settimana. Cordiali saluti
Prof. Mauro Bortolotti

RCU e proteine
21 Mar 05 - paolo, 42 anni (id: 11473)
  mangiare carne tutti i giorni è controindicato per chi come me soffre di colite ulcerosa?
Nessuna dieta appare controindicata nella Colite ulcerosa, naturamente se vi è diarrea sarà opportuno evitare le scorie. Si veda comunque l’allegato.
Le malattie infiammatorie intestinali.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

gastropatia eritematosa
21 Mar 05 - rocco, 44 anni (id: 11469)
  Ho eseguito la gastroscopia per dolori addominali. questo è il referto, ma sono in attesa della biopsia. esofago ben canalizzato, mucosa di aspetto normale, stria z a circa 38 cm dall’ad. cardias in sede, continente. stomaco: pliche corpo fundiche soffici e ben distensibili, mucose gastriche lievemente iperemica,contenuto gastrico mucoso, peristalsi normodecorrente. pirolo pervio, normoconformato e normocinetico. camera bulbare regolare, normale la mucosa bulbare e della 2° posizione duodenale. - gastropatia eritematosa ( valutazione istologica in corso) Vorrei sapere gentilmente di che cosa soffro e se mi devo preoccupare. La ringrazio anticipatamente. Rocco.
Egr. Sig. Rocco, non è possibile una diagnosi solo sulla base di una gastroscopia senza indicazione più precisa dei sintomi. La diagnosi gastroscopica è quella indicata, che non deve destare preoccupazione, salvo modifiche in base all’esame istologico. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

sangue con saliva e feci
21 Mar 05 - ANDREA, 31 anni (id: 11466)
  Mi è capitato la notte di svegliarmi e sputare nel lavandino una minima quantità di sangue misto a saliva. Il dottore mi ha detto che ho i capillari della gola molto infiammati e che è dovuto da quello. Tra l’altro 2 mesi fa ho avuto dopo avere defecato sangue a spruzzo. Che ne pensa. Grazie
Gentile Sig. Andrea, il sangue sputato può venire da lesioni della bocca e del faringe, ma se è stato espulso con la tosse è bene fare una visita otorino e/o pneumologica. Per l’emissione di sangue con le feci è opportuna una rettosigmoidoscopia. Distinti saluti
Prof. Mauro Bortolotti

Diarrea post interventi
20 Mar 05 - AURORA, 36 anni (id: 11458)
  MI CHIAMO AURORA, SONO STATA OPERATA DI ULCERA SOLITARIA DEL RETTO SONO STATA OPERATA INIZIALMENTE CON IL SISTEMA TEM ENDOSCOPICO E POI O AVUTO VARIE SITUAZIONI EMORRAGICHE DOPO L’INTERVENTO. POI SI E MANIFESTATO UN INFEZIONE DA CUI SONO STATA SOTTOPOSTA A UN INTERVENTO DOVE ANNO DOVUTO FARE DEVIAZIONE ANALE(ASTOMIA) IN FINE HO SUBITO 2 INTERVENTI CON LA PAROCELE. ORA MI TROVO A DISAGIO ALIMENTARE NN POSSO MANGIARE NULLA, PERCHE’ NN RIESCO A ASSIMILARE, CREO SUBITO SCORIE E DOLORI ADDOMINALI E GONFIORI. SONO CONDANNATA CON L’ALINMENTAZIONE COME POSSO FARE A VIVERE MEGLIO. STO MALE E MI SENTO GONFIA E CREO ARIA INTESTINALE ANCHE SE MANGIO DEL PESCE, E CARNE BIANCA. NON SONO UNA MANGIONA MA V... continua >>
ORREI ALMENO CONCEDERE AL MIO CORPO DI NUTRIRSI E DI CONCEDERE UNA VITA NORMALE. VI PREGO VOGLIO AIUTO. COSA DEVO MANGIRE PER STARE MEGLIO?
Gentile Signora, di fondo mi sembra una diarrea le cui cause, grosso modo, sono riportate nell’allegato. valuti, soprattutto se non sia il caso di cercare gli anticorpi antiglutine o farina di grano ed eviti i latticini.Con saluti,
La diarrea.doc
Dieta e diarrea cronica.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea post prandiale
20 Mar 05 - Alessandra, 40 anni (id: 11455)
  Gent. Professore, sono affetta da circa 3 mesi da colite, che per 2 mesi si e’presentata alternata a periodi di stitichezza controllata assumendo 1cps di Dissenten, ma in quest’ultimo mese si è aggravata manifestandosi principalmente dopo l’assunzione dei pasti,in un arco che varia dai 10 minuti dopo fine pasto fino ad un max di 4 ore. Sono stata sottoposta a colonscopia che ha rilevato solo una discreta tortuosità del viscere ed emmoroidi di I grado. Da una urinocultura effettuatami è emersa la presenza di "Klebsiella pneumoniae" che è stata curata assumendo Clavulin in buste (2 al die)x 6 giorni. Dopo l’assunzione dell’antibiotico, per quattro giorni sono stata bene, poi improvvisamente a... continua >>
lla sera del quarto giorno poco prima dei pasti ho sentito dolore all’intestino e da allora la colite è ricomparsa. Il mio medico sospetta una colite spastica. Le faccio presente di aver sofferto fin da piccola di colite provocatami dall’assunzione di latte. Le sarei grata di un Suo parere in merito.
gentile Signora, le cause della diarrea sono parecchie e non solo il colon irritabile. Provi a seguire i consigli allegati.
La diarrea.doc
Intolleranza al lattosio.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sindrome aderenziale
20 Mar 05 - Gianpiero, 39 anni (id: 11447)
  Buongiorno. All’età di 12 anni sono stato operato di appendicite acuta. Soltanto dopo 20 giorni ho subito un altro intervento per subocclusione intestinale. Fino ai 30 anni le cose sono andate bene, fino a quando una sera del 98, improvvisamente senza alcuna motivazione, ho iniziato ad avvertire dei forti dolori alla pancia che in giro di qualche ora mi hanno costretto ad andare in ospedale per subocclusione intestinale risoltasi spontaneamente a seguito di terapie. Ho subito fatto gastroscopia, tubo digerente, clisma del tenue: tutto bene. I medici dicono di stare tranquillo in quanto a seguito degli interventi si sono formate delle briglie aderenziali che ogni tanto mi daranno questi probl... continua >>
emi e non è conveniente intervenire per toglierle. Da allora ogni 4 o 5 mesi devo andare in ospedale dove dopo essere sottoposto a terapia mi sblocco come la prima volta evitando l’intervento. Da pochissimo ho rifatto il tubo digerente tutto bene. Possibile che non ci siano soluzioni o rimedi Grazie
Egregio Signore,potrebbe consultare un chiirurgo che operi in laparoscopia per eventuale viscerolisi. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Anoressia e m celiaco
20 Mar 05 - silvia, 21 anni (id: 11444)
  sono una studentessa di psicologia in procinto di dare la tesi (laurea triennale): lei sa se esistono articoli o libri che documentano l’associazione tra disturbo anoressico e celiachia?
Gentile Signorina, il m celiaco nelle sue fasi avanzate con malassorbimento può provocare l’anoressia e quindi in presenza di anoressia va valutata la possibilità che si tratti di M. celiaco e quindi è necessario fare anche gli opportuni accertamenti, e cioè gli anticorpi antigliadina, antiendomisio ed anti transglutaminasi o una biopsia digiunale. Comunque se su Google cerca Anorexia and coeliac diseases troverà molte citazioni.Stia attenta a Tripod è infetto.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Addome globoso
20 Mar 05 - marzio, 44 anni (id: 11438)
  Nonostante che continui a praticarmi per sgonfiare lo stomaco attraverso esercizi fisici, non riesco ad ottenere risultati tant’e’ che attualmente il mio stomaco e’ una vera e propria palla da baseball.Non sono molto grasso,ritengo di essere soltanto un poco obeso. Altezza 1,74 peso 90 Kg. - Torace 115, circonferenza stomaco 113, circonferenza vita 108. La prego di indicarmi un medicinale ovvero altra cosa per cercare di risistemare il mio stomaco entro misurazioni accetabili, ovvero specialisti in proposito. Ringrazio e aspetto l’eventuale sua risposta. P.S. Ho un problema di lieve ipertensione non sono a conoscenza se siano le pillole di dilatrend e vascoman che prendo giornalmente. Un gr... continua >>
azie anticipato per la Sua attenzione.
Egregio Signore, lei è sovrapeso il suo indice della massa corporea è 29,5 contro i 25, veda di calare almeno 20 kg e il suo addome calerà. Con saluti
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile con stispi
20 Mar 05 - rita, 42 anni (id: 11435)
  Ho un continuo indolenzimento alla parte destra della pancia e mi corrisponde anche dietro a livello del rene dx. Soffro di stitichezza. Solo quando prendo dei lassativi il dolore passa. Tempo fa dall’ecografia mi hanno detto che ho l’aria nel colon. Che cura posso fare? Non ce la faccio più.
Veda di seguire i consigli che le allego. Con saluti,
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 25177 a 25192 di 28430