Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Helicobacter Pilori
25 Feb 05 - Luisa, 43 anni (id: 10177)
  Buongiorno, volevo un’informazione. Mi sono sottoposta ad una seconda gastroscopia perchè la prima - visto l’esito - richiedevono dopo 2 mesi di cura con nexium 40 - un altro controllo. Eccovi il risultato: Esofago: privo di alterazioni. Cardias in sede Stomaco: a pareti elastiche, dotato di regolare attività cinetica e di rivestimento mucoso indenne, fatta eccezione per la presenza di erosioni puntiformi multple in sede antrale. Biopsie e foro. Piloro regolare Conclusioni: gastite erosiva antrale. Si consgilia di proseguire con inibitori di pompa protonica 40 mg per 4 settimane. Utile ricerca di HP mediante test fecale ed eventuale eradicazione. Esame Istologico. Biopsia mucosa antr... continua >>
o gastrico: fre frammenti Diagnosi: gastrite cronica inattivia, andtrale, non H.p. correlata. Focale metaplasia intestinale completa. Cosa significa esattamente? -Perchè sono andata dal mio medico curante e mi ha detto che è meglio fare un semplice esame del sangue per individuare la presente diel H.p. e invece sul referto dell’ospedale di dice di ricercarlo nel test fecale. Perchè? forse c’è un problema all’intestino. Mi potete aiutare e spiegare in parole semplice se è necessario consultare uno specialista? A questo punto è meglio fare un esame del sangue oppure il test fecale Grazie mille e a presto Luisa
Si veda l’allegato. Se non l’hanno trovato con l’esame istologico mi sembrano inutili gli esami richiesti e che vedrà chiariti nell’allegato. Con saluti,
Infezione da Helicobacter Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Effetti del metotrexate
25 Feb 05 - PAOLO, 29 anni (id: 10173)
  Sono un malato di Crohn,sto assumendo un medicinale methotrexate,ma quali sono gli effetti collaterali + riscontrati in questo medicinale,per gli ammalati di crohn ? grazie
Come tutti i farmaci antiblastico-antimmunitari, vi può essere una inibizione della produzione midolllare. Faccia controlli dell’emogramma.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Postumi intervento di fundoplicatio
25 Feb 05 - costantino, 62 anni (id: 10171)
  sono stato operto nel 1995 - presso l’ospedale di Merate LC - dal professor Bonaldi e mi è stato ripristinato il reflusso esofageo. Da sempre sofferente di ernia iatale. Come già preventivato d al dr. Bonaldi il beneficio poteva durare 10-15 anni, e così è stato. Sono stato pienamente soddisfatto dall’intervento che mi cambiato la qualità della vita (di molto) per questo periodo. Cosa consiglia di fare ora, alla mia età ? Rifare l’operazione? Ho sentito che gli interventi di questo tipo sono uno scherzo in confronto a quello fatto da me a suo tempo. Ho sentito di un reparto al Gaslini di Genova, mo... continua >>
lto specializzato. Ne esistono altri. oltre a quello? grazie di cuore per la risposta costantino
Egregio Signore, attualmente l’intervento che ha già subito si fa con la laparoscopia, ma bisogna valutare se ora è ancora possibile essendo già stato operato. Cerchi a milano un buon chirugo laparoscopista. Il Gaslini è ospedale peiatrico. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Helicobacter pilori
25 Feb 05 - Anna, 33 anni (id: 10167)
  strumenti idonei per individuare la presenza dell’helicobater e terapia da seguire. Conseguenze successive in caso di terapia non idonea.
Veda l’allegato. Con saluti,
Infezione da Helicobacter Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta enterocolite subacuta
25 Feb 05 - ferro, 50 anni (id: 10165)
  Il problema si manifesta quotidianamente circa mezz’ora dopo aver consumato il pranzo (quasi mai a cena). Sono costretto a correre in bagno a causa di un unica violenta scarica di diarrea. Da un esame endoscopico è risultato un unico piccolo polipo sessile (asportato), e alcuni diverticoli a livello del sigma. Grazie Cordiali saluti
Egregio Signore, potrebbe essere una infezione enterocolica che si è cronicizzata ed ha provocato una irritabilità dell’intestino, come un accentuato riflesso gastro-colico con qualche intolleranza. Si legga l’allegato e segua i consigli inclusi. Con saluti,
Il colon irritabile.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
25 Feb 05 - gabriella, 35 anni (id: 10164)
  egregio dottore,circa 2 mesi fa ho fatto una gastroscopia è mi è stato riscontrato un MRGE con esofagite erosiva di 1°grado.gastrite da reflusso.la terapia consigliata è peptazol 40 e motilium bustine per 2 mesi pero’ ho quasi concluso la terapia e non ho piu’ nausea ma ho sempre dolore allo stomaco con pesantezza .potrebbe darmi dei consigli sulla terapia e sul cibo visto che soffro anche di colite? grazie.
Gentile Signora, per il reflusso si legga l’allegato, mentre per la colite provi intanto ad evitare i latticini.Con saluti,
Esofagite da reflusso.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epigastralgie e farmaci
25 Feb 05 - Silvia, 26 anni (id: 10163)
  Gent.mmo Dott. vorrei sottoporle questo problema. Da circa un mese e mezzo, dopo una cura molto pesante con antibiotici, cortisonici e Orudis per curare un problema alla gola, mi è comparso un dolore alla muscolatura dello stomaco che si presenta anche quando faccio respiri profondi o sbadigli. Il mio medico curante ha provato a curare con Limpidex 30 mg 1 cp per 2 volte al giorno e Levobren gocce 10 gocce per 2 volte al giorno. Devo però dire che i sintomi dopo circa tre settimane di cura non sono scomparsi. Sottolineo che non ho visto segni di dimagrimento, anzi sono piuttosto sovrappeso e non ho avuto casi di vomito. Voglio anche sottolineare il fatto che ultimamente, causa università (tr... continua >>
a 3 settimane discuto la tesi) sono molto nervosa e la cosa non giova di sicuro al mio stomaco. Cosa posso fare? Esistono medicinali un po’ più forti? Preciso che preferirei non sottopormi ad una gastroscopia, ma ad un esame radiologico con mezzo di contrasto(bario). GRAZIE
Gentile Signorina penso che il tutto sia nato dall’effetto sullo stomaco degli antiinfiammatori steroidei e non. Penso che stia già facendo quello che di norma si fa in questi casi. Più avanti faccia eventualmente la ricerca dell’Helicobacter pilori.Si veda anche l’allegato Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sensazione di brivido
25 Feb 05 - Sonia, 44 anni (id: 10161)
  Da quando ho avuto il 2° figlio (1990) soffro di brividi sia in inverno che in estate. Mi prendono prevalentemente quando mi metto a letto e nel momento in cui sto per addormentarmi. Non ho freddo, sento questi brividi che mi "salgono" dai polpacci fin sulla schiena e durano alcuni minuti. Le prime volte mi prendevano appena finivo di allattare. Ho la pressione bassa e spesso sono carente di ferro (per il ciclo troppo abbondante). Anche durante il giorno li avverto, ma sono più sopportabili, mentre alla sera sono veramente fastidiosi. Mi rendo conto che si tratta di una cosa strana, ma vorrei sapere da cosa possono dipendere e se posso "eliminarli". Grazie
Gentile Signora, se non è seguita da febbre non dovrebbe essere preoccupante. Potrebbe essere oltre che carenza di Fe un deficit di sali come potassio e magnesio: faccia una terapia marziale, assuma dei sali di magnesio e potassio e mangi cibi piuttosto salati (il cloruro si sodio o comune sale da cucina aumenta la pressione).Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto colon irritabile con dismicrobismo
24 Feb 05 - paolo, 41 anni (id: 10144)
  Dottore da un pò di tempo noto le mie feci di color chiaro (senape), untuose e mollicce. Avverto un leggero dolorino nella parte bassa dell’addome, nella zona dell’inguine sx. Ho effettuato una colonscopia tre mesi fà risultata negativa in quanto mio padre deceduto per ca al colon. Vi chiedo una spiegazione a tali sintomi e magari un rimedio. Con saluti PAOLO 41 anni
Egregio signore, potrebbe essere un postumo di un enterocolite con modificazione dei germi intestinali e sopravento di alcuni patogeni. Provi a fare un disinfettante intestinale. Non vi è rapporto con il Ca del colon tanto più che ha fatto una colonscopia con risultato di normalità. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

gastropanel
24 Feb 05 - Giovanna, 37 anni (id: 10143)
  Egregio professore, mi è stata prescritta una gastroscopia vorrei sapere se l’esame gastropanel può essere sostitutivo e se è già presente in tutti gli ospedali
Potrebbe servire, ma non credo sia presente in qualche laboratorio vicino a Lei. Le invio l’indirizzo della Ditta che lo importa e distribuisce in Italia. CELBIO S.p.A. Via Figino, 20/22- 20016 Pero (MI) Italia Tel +39.02.38195.1 Fax +39.02.38101465 http://www.celbio.it. Comunque nell’esame vi è compresa la ricerca dell’Helicobacter nel siero.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Polipo colecisti
24 Feb 05 - Rocca, 44 anni (id: 10140)
  Mi è stato individuato un polipo nella cistifellea cosa devo fare? Può essere pericoloso? Devo, mio malgrado, aggiungere che dall’ottobre 2004 ad oggi la figlia di mia sorella, 35 anni è stata operata di tumore al collo dell’utero, e mio fratello di 51 anni di tumore allo stomaco. Devo preoccuparmi? E’ necessario fare una TAC? Grazie! Rocca.
Signora, non deve preoccuparsi per il polipo alla cistifellea ma eventualmente tenerlo controllato. Piuttosto farei la ricerca dell’Helicobacter. (vedi allaegato). Con saluti,
Infezione da Helicobacter Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
24 Feb 05 - mari, 25 anni (id: 10138)
  salve!nel corso di questi ultimi 3anni ho fatto tutti gli esami specifici per capire i miei mal di pancia tra cui colonscopia e clisma opaco e la mia vita ha iniziato a ruotare attorno al mio intestino..soffro di colon irritabile.vivo periodi di sitichezza/diarrea e volevo domandare se puo’esistere un legame tra le mie coliche e il periodo dell’ovulazione perche’ ho notato che in tale periodo si acuiscono i sintomi del mio colon irritabile.Per qualche mese ho assunto la pillola col risultato che i miei periodi di stitichezza aumentavano e cosi’ho smesso!vorrei sapere se c’e’ un modo per evitare le coliche senza ricorrere alla pillola!spero di essere stata esauriente!grazie mille!
Gentile Signorina, si legga i consigli dell’allegato potrebbero giovarle con e senza pillola. Con saluti,
Il colon irritabile.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia e colecistopatia
24 Feb 05 - MAURO, 37 anni (id: 10130)
  DOPO AVER MANGIATO SPECIALMENTE UN PASTO ABBONDANTE MI ACCADE DI PROVARE PESANTEZZA, ACIDITA ED ESOFAGIA.DA UN COTROLLO TRAMITE UNA ECOGRAFIA ADDOMINALE E RISULTATO UN ISPESSIMENTO DELLE PARETI BILIARI PERO IL MEDICO GENERICO MI A DETTO SOLO DI FARE ATTENZIONE AGLI ALIMENTI GRASSI.VORREI FARE DEGLI ACCERTAMENTI IN QUANTO L’ECOGRAFISTA MI HA DETTO CHE POSSO ESSERE SOGGETTO A CALCOLI NEI PROSSIMI ANNI.INOLTRE VORREI SAPERE SE POSSIBILE SE CI SONO DEI MEDICINALI CHE POSSONO COTROLLARE O FLUIDIFICARE I SUCCHI BILIARI. SONO RESIDENTE A MILANO E SE POSSIBILE AVERE UN’INDICAZIONE DOVE TROVARE UN CENTRO SPECIALIZZATO ED AVANZATO NELLA RICERCA DEI MIGLIORI SISTEMI NON INVASIVI PER VERIFICARE O CORRE... continua >>
GGERE IN QUALOCHE MODO QUESTO MIO PROBLEMA. RINGRAZIANDO ANTICIPATAMENTE PORGO DISTINTI SALUTI
Egregio Signore, non ritengo che i suoi disturbi siano dovuti all’ispessimento delle pareti biliari (della cistifellea o delle vie biliari in toto?) la cui causa noon sembrerebbe chiara . Comunque per fluidificare eventualmente la bile esiste un ottimo farmaco che l’acido ursodesossicolico (ma è proprio necessario?). Per i disturbi digestivi, che rientrano genericamente in una dispspsia, le consiglio di guardarsi l’allegato che penso le possa essere utile comprendendo anche gli esami che potrebbe fare per lo stomaco ed esofago. Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ecografia
24 Feb 05 - piera, 42 anni (id: 10122)
  Come ci si deve preparare per un ecografia all’addome inferiore, probabilmente il problema riguarda un ingrossamento delle ghiandole inguinali, quindi la zona da esplorare è la fossa iliaca? Grazie.
Con nulla ma forse è meglio che lo chieda all’ecografista . Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori emiaddome dx
24 Feb 05 - Toni, 40 anni (id: 10116)
  Buongiorno, da parecchi mesi accuso un dolore alla parte destra dell’addome, da un ecografia non risulta nulla, dagli esami del sangue il fegato risulta un pò grasso, i dolori sono discontinui ed alcune volte a fitte, che cosa posso fare per sapere da cosa dipendono ? grazie e saluti.
Egregio Signore,nella regione "sottocostale" dx o meglio nell’ipoconrio di dx si trovano le vie biliari, il fegato , la flessura splenica del colon e più posteriormente il rene ed infine con riflessi anteriori dalla colonna i vari muscoli paravertebrali/addominali. Pertanto penserei ad un dolore di tipo muscolo-radicolitico da irritazione dei muscoli e nervi che dalla colonna si dirigono in avanti superiormente a destra. Faccia una lastrina alla colonna e si faccia esaminare, valutando se sono dolenti e contratti, i muscoli postero-anteriori sopra e sotto il fegato. Escluderei invece il colon poichè nonsembra abbia disturbi intestinali. Con saluti
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 25177 a 25192 di 28146