Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Probabile metaplasia gastrica
20 Apr 05 - luca, 33 anni (id: 13138)
  Gentile dottore, nel 2002 mi sono sottoposto a gastroscopia, hanno trovato una metaplasia intestinale. (helicobacter non presente) Vorrei sapere da Lei se e’ una cosa preoccupante, e soprattutto se ci sono dei cibi che e’ meglio evitare e/o invece assumere per non peggiorare la situazione. inoltre secondo lei ogni quanti anni dovrei rifare la gastroscopia ? Grazie mille Luca - varese
Egregio Signore, mi sembra un pò giovane per avere già una metaplasia oltrettutto con negatività dell’H. P.,le faccio presente, comunque sia, che sebbene qualche volta insorga sulla metaplasia intestinale grave una neoplasia gastrica, non per questo deve considerasi a rischio. Oltre alla metaplasia ci vuole per lo più anche l’infezione da Helicobacter e certamente una predisposizione genetica. Come cura va bene quella che si fa normalmente nelle gastriti una corretta dieta senza abuso di alcoolici ed ogni 3-5 anni un controllo gastroscopico(v anche allegato). Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Sospetto reflusso
20 Apr 05 - giovanna, 41 anni (id: 13133)
  gentilissimo prof.ho eseguito rx prime vie digestive ed è risultato tutto negativo il mio disturbo,reflusso mal di gola tosse dolore retrosternale senso di nausea,è possibile che avendo un reflusso gli esami risultano negativi?che tipo di accertamenti dovrei fare?la ringrazio e la saluto
gentile Signora, anche se non mi sembrano disturbi da imputarsi ad un reflusso acido ma a a laringotracheite, l’esame che veramente chiarisce il probema potrebbe essere l’esofagogastroscopia. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

reflusso misto
20 Apr 05 - Giovanni, 45 anni (id: 13129)
  Gent.mo dottore, la ringrazio per la pronta risposta al mio quesito (n.12985). Vorrei precisare meglio la mia attuale terapia (da 1 anno) indicatami dal mio specialista: Domperid. 20 min prima dei 2 pasti e Riopan (o Gaviscon) 1 ora dopo. Poi, a cicli di due mesi (con 1 mese di sosta) urdes 225 mg durante la cena e pariet 10 mg prima di andare a letto. Se ho ben capito, mi suggerisce di portare il rabeprazolo (da 20 mg) 30 min prima di colazione e cena (e dopo un mese solo a colazione). Il quesito è: il rabeprazolo agisce anche contro il reflusso alcalino (biliare)? Nel mio caso gastroscopia e le mie sensazioni (saliva colorata al mattino, niente bruciori) fanno più propendere per reflusso n... continua >>
on acido.Infine, seguo già una dieta povera di grassi; vorrei sapere il ruolo delle verdure crude (insalata, carciofi, ravanelli, etc.) nel pasto serale. Sono da limitare? Saluti e grazie.
Gentile Sig. Giovanni, gli inibitori di pompa protonica, come il rabeprazolo, sono utili anche nel reflusso misto, poichè riducono la quantità di materiale gastrico che può refluire in esofago. Per tale motivo sono utili i procinetici, come il domperidone ed anche i derivati della metoclopramide, come la clebopride ecc. Sono preferibili le verdure cotte , passati di verdura ecc. perchè meglio digeribili a livello gastrico. Le allego una dieta che le può essere utile. Distinti saluti. Prof. Mauro Bortolotti
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Dolore ipocondrio-fianco dx
20 Apr 05 - Paola, 25 anni (id: 13127)
  Avverto un forte dolore al lato destro del corpo subito sotto la cassa toracica unito a un gonfiore della pancia (la sensazione è quella che si avverte quando si trattiene la pipì) e a un forte bruciore della vescica! Cosa potrebbe essere? E cosa devo fare????
Potrebbe essre una colica renale faccia un’eco renale. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diverticolosi e sospetta ischemia
20 Apr 05 - bertocesi, 69 anni (id: 13126)
  da circa 1 anno soffro di dolori addominali, ho eseguito vari esami e mi è stato diagnosticato, dopo colonscopia, un quadro endoscopico compatibile con colite ichemica, diverticolosi del colon ed emorroidi. vorrei alcuni suggerimenti riguardo agli alimenti da assumere e/o evitare con la dieta quotidiana.
Egregio Signore, per la diverticolosi segua i consigli che le allego e la dieta allegata se ha stispi. Con saluti,
Diverticolosi e Diverticolite.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Anemia sideropenica e terapia
20 Apr 05 - roberta, 32 anni (id: 13124)
  Gentilissimo prof. ho eseguito le analisi del sangue e mi è stata trovata sideremia bassa.emocromo e il resto tutto nella norma. Prendo del ferrograd 500 1 compressa al dì ed oggi ho avuto diarrea, puo’ dipendere dal farmaco? Premettendo che ho mestruazioni abbondanti,non mangiavo molta carne e soffro saltuariamente di emorroidi, pensa che la carenza di ferro possa dipendere da questo? Qualche mese fa ho fatto una visita proctologica dove mi riscontravano appunto emorroidi di secondo grado facilmente sanguinabili ma non era opportuno l’intervento chirurgico.Facendo una dieta equilibrata e con una schiuma rettale la situazione è migliorata. ora ho un tagliettino esterno che ogni tanto sang... continua >>
uina (forse una ragade?) Il mio medico voleva farmi fare la ricerca del sangue occulto nelle feci ma l’emorroidi mi farebbero risultare sicuramente positiva l’analisi,c’è qualcos’altro che potrei/dovrei fare? Ho il terrore di gastroscopia e colonscopia.Cordiali Saluti
Gentile Signorina,effettivamente il ferro in generale per os fa venire diarrea, eventualmente passi alla via endovenosa con flebo. La carenza di ferro può dipendere dalle mstruazione e in minor misura dalle emorrodi, anche se penso che ora si tratti di una ragade.Regoli l’intestino ed eventualmente per la ragade usi na pomata a base di diltiazen o fenodipina ( al 2%). Con saluti,
Le emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

colon irritabile?
19 Apr 05 - FREDY, 37 anni (id: 13115)
  SALVE,AVEVO GIA’ SCRITTO TEMPO FA ID 10664 MA NON HO AVUTO RISPOSTA. Comunque il mio problema è un’ ernia jatale senza esofagite, il mio fastidio oltre a quelli soliti per questa patologia è un brontolio di pancia spece di notte e defecando le feci sono formate ma molli (no diarrea)e un fastidio continuo al collo. Mai fumato praticamente astemio stò seguendo la dieta per la patologia peso 74kg alto 1,78 m e il mio medico mi ha prescritto il nexium 40mg 1 al giorno. GRAZIE PER LA DISPONIBILITA.
Egr. Sig. Fredy, io non ho mai ricevuto la sua lettera, comunque il suo problema sembra essere, oltre al reflusso g.e., un colon irritabile. Per averne la certezza occorre fare gli opportuni esami (vedi aree di interesse) per escludere una patologia organica intestinale. Ne parli con il suo Medico. Distinti saluti. Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Esofagite da riflusso
19 Apr 05 - RITA, 30 anni (id: 13110)
  HO RECENTEMENTE ESEGUITO UNA GASTROESOFAGOSCOPIA DOVE MI E’ STATA CONFERMATA LA PRESENZA DI REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO. NEL REFERTO VENIVA RIPORTATA LA SEGUENTE DICITURA: "CLASSIFICAZIONE TIPO LOS ANGELES:A " VORREI SAPERE COSA SIGNIFICA. INOLTRE E’ PRESENTE ANCHE UAN PICCOLA ERNIA IATALE. COME TERAPIA A DOMICILIO MI E’ STATO PRESCRITTO IL LUCEN DA 40 MG DA PRENDERE QUASI SEMPRE
Egregio Signore, la classificazione in quanto tale ha anche gradi che se Lei non mette...., comunque veda di seguire i consigli che le allego. Con saluti,
Esofagite ed ernia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

EGDS ed anestesia
19 Apr 05 - angelo, 45 anni (id: 13105)
  Salve. Ho 45 anni e volevo conoscere i fattori negativi o di rischio dell’effettuare una esofagogastroduodenoscopia con anestesia anzichè da sveglio. Mi è stata prescritta dal mio medico curante per vincere le mie paure ma ho trovato molta resistenza al farla presso il mio ospedale e non so cosa fare. grazie x la risposta
Egregio ignore, non ci sono rischi se non per l’anestesia che deve essere fatta da un anestesista e quindi organizzata secondo tutte le regole. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

lingua sporca
19 Apr 05 - enzo, 28 anni (id: 13101)
  gentilissimo professore sono enzo per il problema della lingua sporca lei mi a detto che potrebbe essere un problema gastrico mi potrebbe consigliare qualche medicinale curativo la ringrazio anticipatamente.
Egr. Sig. Enzo, prima di tutto bisogna fare la diagnosi con una visita e opportuni esami, poi si fa la terapia in base ai risultati. La consiglio pertanto di rivolgersi al suo Medico, che la visiterà e le prescriverà gli esami necessari. Distinti saluti. Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

EGDS
19 Apr 05 - Martina, 28 anni (id: 13099)
  Salve.Vorrei conoscere un esame alternativo alla gastroscopia.perchè ho il terrore!!!L’ho fatta lo scorso anno ,avevo una lieve gastrite..crede sia opportuna ripeterla?O esiste qualche altro metodo nuovo?
Gentile Signorina, e perchè dovrebbe rifare l’esame se è gia stato fatto appena un’anno fa con un riscontro di alterazioni modestissime? Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
19 Apr 05 - Martina, 28 anni (id: 13098)
  Gentile Dottore,vorrei sapere per quanto tempo può essere preso il farmaco Lucen 20 mg,lo sto prendendo già da un paio di mesi circa..e inoltre quali alimenti sono indicati nel caso di una gastrite.Lo yogurt ad esempio è sconsigliato?Il thè e il latte?Grazie.Saluti
Gentile Signorina, il farmaco può essere preso anche saltuarimente al bisogno accanto ai consigli che le allego. Con saluti,
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Secchezza orale
19 Apr 05 - Pino, 30 anni (id: 13085)
  Gent.mo Dottore, vorrei porre alla sua cortese attenzione una domanda. Vorrei sapere se la secchezza della bocca (SOLO durante il sonno) può essere causata da una gastrite o esofagite? Premetto che non prendo farmaci. Grazie della sua cortesia Pino
Egregio Si9gnore, forse dipende solo dal fatto che respira con la bocca. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

lingua sporca
19 Apr 05 - enzo, 28 anni (id: 13084)
  gentilissimo prof. volevo essere consigliato cosa devo fare per problemi di lingua sporca che da un mese non tende ad eliminare ho fatto uso di fermenti lattici e ho fatto analisi cliniche e transaminasi i valori sono tutti nella norma mi puo consigliare qualcosa grazie attendo una sua risposta
Egr. Sig. Enzo, potrebbe essere un problema di digestione gastrica. Vedi aree di interesse: dispepsia. Distinti saluti Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Iposideremia ed astenia
19 Apr 05 - Marisa, 38 anni (id: 13080)
  ho fatto analisi del sangue perchè avevo sempre freddo i risultati sono stati emglobina 12/sideremia 86/ ferritina 3/ trasferrina 430 secondo Lei quali possono essere le cause? Sto facendo esame sangue occulto nelle feci ma se l’esame sarà positivo quali esami successivi mi aspettano ? Quali potrebbero essere le altre cause ? Ho paura di avere una forma tumorale all’intestino. Grazie e saluti.
Gentile Signora, se ha positività del sangue occulto dovrebbe fare eventualmente una esofagogastroduodenoscopia o una colonscopia, ma non sia troppo preoccupata non è ancora in età(almeno statisticamente parlando) di neoplasie.Anche altre sono le cause, come le mestruazione abbondanti, lo scarso assorbimento di ferro e l’intolleranza al glutine: faccia anche una ricerca degli anticorpi antigliadina. Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 25177 a 25192 di 28854