Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Colon irritabile.
17 Set 06 - mauro, 40 anni (id: 44527)
  anni fa per un periodo ho avuto problemi di colon irritabile per via di problemi familiari poi mi hanno detto che era una forma psicosomatica ho usato il debridat ho fatto anche una colonrettoscopia e nulla adesso mi è tornato e il mio medico mi ha pescritto il spasmomen somatico 20 sembra che vada meglio ma ho ancora delle scariche di diarrea cosa mi consiglia ho devo avere pazienza e starmene tranquillo grazie
Egr. Sig. Mauro, lei probabilmente ha un colon irritabile, ma per averne la certezza deve escludere altre malattie organiche intestinali(vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Se è confermato il colon irritabile, tenga presente che noi stiamo effettuando uno studio controllato sugli effetti di un prodotto di origine vegetale sui sintomi del colon irritabile. Se è interessato a partecipare, mi può contattare al n. 051-6364137. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti


MRGE?
17 Set 06 - roberto, 41 anni (id: 44521)
  mentre che sto dormendo mi sveglio con acidita bruciore alla gola dovuto dalla acidita e confiore della pancia dopo che ho mangiato sapore di limone in gola cosa posso fare a circa un mese non sempre a volte una volta in una settimana a volte 2
Egr. Sig. Roberto, lei probabilmente ha una malattia da reflusso g.e. che va diagnosticata e curata adeguatamente (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta infezione virale
17 Set 06 - mario, 26 anni (id: 44520)
  Gentile prof. Dal Monte, le sottopongo il mio caso per avere un parere poichè ricercare informazioni in rete mi ha decisamente destabilizzato e demoralizzato. Da un mese circa mi sentivo spossato inappetente avevo dolori muscolari se esageravo con lo sport ma davo colpa al caldo allo stress etc. Venti giorni fa ho avuto un attacco di gastroenterite che mi ha provocato febbre a 39 per 4 giorni , in una settimana ho perso 7 kg; da quel momento sono sempre estremamente stanco, non posso fare sport ne altro di impegnativo come prima perchè in 30min circa esaurisco completamente le forze, e ho dolori alle gambe. La gastroenterite è stata curata con antibiotici e enterogermina. Il giorno dopo la ... continua >>
fine della cura antibiotica ho fatto gli esami del sangue e han trovato la ALT a 180 , contro il valore max di 40 o 80 salvo il vero, ora il medico mi chiede di rifare le analisi settimanalmente ma non mi ha detto se potrebbe esserci correlazione con la gastroenterite o questo valore non ha nulla a che vedere con i postumi e le cure effettuate per quella patologia e non mi ha dato consigli specifici sull’alimentazione e io seguito a mangiare come prima carne insaccati e verdura. Potrebbe cortesemente darmi un parere a riguardo? puo’ essere una conseguenza della gastroenterite? posso mangiare tutto? La ringrazio anticipatamente. Distinti saluti. Mario
Egregio Signore, potrebbe trattarsi di un’infezione virale o batterica intestinale con interessamento epatico, ma potrebbe essere anche un’epatite A. Dipende da cosa ha mangiato e comunque controlli i marcanti del Virus oltre che l’andamento delle transaminasi.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE, dispepsia e diarrea.
17 Set 06 - riccardo, 29 anni (id: 44519)
  salve dottore purtoppo soffro della malattia da reflusso gastroesofageo e sue complicanze con probblemi di diarrea digestione difficile ,prendo l’esomeprazolo 40 e il valpinax 20 quando raggiungo l’apice del dolore ma non risolvo il problema,.che cure devo attuare e cosa devo mangiare e non .e possibile fare una visita da lei cordiali saluti riccardo
Egr. Sig. Riccardo, lei ha tre problemi malattia da reflusso, dispepsia e diarrea, che vanno prima diagnosticati (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni) e poi curati adeguatamente, con farmaci e dieta. Le allego per il momento la dieta per la MRGE. Se vuole può contattarmi al n. 051-6364137. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

CEA
17 Set 06 - paola, 30 anni (id: 44517)
  buonasera a seguito di esami del sangue fatti fare dal ginecologo ho richiesto di controllare la tiroide,ma mi ha prescritto il cea risultato alterato con un valore del 6.10 ma tutti gli altri valori tiroide compresa sono piu che buoni.il mio medico mi fara fare la colonscopia ma per tranquillita perche siccome io fumo si sara alterato per qul motivo.premesso cio vorrei sapere se l alterazione è alta o mi devo preoccupare visto che sono una persona molto ansiosa.la ringrazio.
Non mi sembra alto i valori normali si trovano tra 5-7.5.Secondo il mio laboratorio.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ragade
17 Set 06 - antonella, 38 anni (id: 44516)
  Mi scuso per dimenticanza.Il mio precedente ID è 44071.La ringazio e le auguro buon lavoro.
O.K. la risposta era giusta.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia
17 Set 06 - CARLO, 50 anni (id: 44513)
  HO sempre avuto problemi quasi quotidianamente di digestione con acidita e bruciori,ma ultimamente sentivo lo stomaco contratto,il mio medico mi ha ordinato una cura (gaviscom 3 volte al giorno e lanzaprazolo 1 volta a giorno a digiuno per 1 mese)i sintomi di acidita e bruciore mi sono sconparsi nel giro di una decina di giorni mentre lo stomaco rimane contratto. DEVO FINIRE LA CURA. ASPETTO UN VOSTRO CONSIGLIO. GRAZIE.
Potrebbe essere un reflusso esofageo associato a gastrite, veda di seguire i consigli generali che le invio. Se alla sospensione degli antiacidi compaiono i disturbi farei una gastroscopia con ricerca Helicobacter.
Esofagite_ed_ernia.doc
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea di n.d.d.
17 Set 06 - franco-andrea, 26 anni (id: 44494)
  Egregio dottore, da più di due settimane quando vado in bagno faccio sempre feci liquide. Non si tratta di diarrea visto che mi capita soltanto una, massimo due vote al giorno. Il mio medico mi ha consigliato della riflaximina 200mg 2 volte al giorno, dei fermenti lattici e una dieta leggera. Ho terminato la cura ma la situazione è rimasta invariata. Faccio presente che tranne nei primi giorni, non ho dolori di alcun tipo e che ogni tanto soffro di ragade anale. Secondo lei sarebbe opportuno fare una visita specialistica, oppure è un fastidio che passerà da solo? Grazie.
Egr. Sig. Franco, prima di tutto occorre stabilire la causa della diarrea. Nell’area tematica relativa troverà informazioni sugli esami da eseguire. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Laringite da reflusso?
16 Set 06 - giovanni, 50 anni (id: 44484)
  Gentilissimo prof, da tempo sento qualcosq in gola lato sx,bocca secca, deglutizione difficile, eruttazioni continue , rigurgito lato sx gola, continuo raschiamento delle corde vocali difficoltà anche nel parlare alcune voltenon riuscivo a dire nemmeno una parola ho fatto alcune visite otorine senza riscontrare niente rx dello esofago ispessimento del rilievo plicare con segni di ipersecrezione mucosa bulbo duodenale distonico e discinetico con irregolare ispessimento plicare mi dia un consglio medico
Egr. Sig. Giovanni, i suoi sintomi mi fanno pensare ad una laringite da reflusso. Mi sembra strano che l’otorino non abbia visto nulla. Mi trascriva le risposte. Inoltre faccia anche una pH-metria esofagea per vedere se vi è reflusso g.e. che mi sembra la causa dei suoi disturbi e che va curato adeguatamente (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Allegato
16 Set 06 - Mirko, 19 anni (id: 44461)
  Quali suggerimenti mi ha inviato in seguito alle mie richieste relative alle mie domande? (id: 43366) Io non ne ho ricevute
E’ possibile.
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore fianco di dx
16 Set 06 - caterina, 32 anni (id: 44454)
  ho un dolicocolon ingrossato e allungato e ho molti dolori al fianco destro puo essere l’intestino? cosa devo fare ?
Potrebbe anche esser tuttavia dipende anche come va l’inestino se ha stipsi o meno. Non escluderei comunque un dolore di tipo fibromiositico o irritativo a partenza dei nervi/muscoli dalla colonna dorso- lombare.Faccia valutare anche questa possibilità.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta colon irritabile
16 Set 06 - Ema, 27 anni (id: 44450)
  Da più di un anno avverto un dolore di tipo gravativo al colon trasverso. La sintomatologia ha esordito in maniera davvero trascurabile per poi divenire fastidiosa e preoccupante con l’andare dei mesi. Non ha caratteristica trafittiva ma è costante. Questo il mio percorso clinico e diagnostico: -8 mesi fa ho eseguito un’ecografia addominale che non evidenziava alterazioni agli organi esaminati (fegato, milza, pancreas, colecisti, reni) e indicava la presenza di una “spiccata aerocolia”. -Ho preso “dicetel” per i piccoli spasmi e “mylicon” per l’aria, ma dopo un po’ la sintomatologia che sembrava regredire è tornata anche più netta. -A giugno mi ha visitato il medico di base ed ha parlato... continua >>
di “colon irritanile”. -Dato che saltuariamente osservavo delle minuscole tracce di sangue sulla carta igienica, ho voluto fare una visita specialistica che mi è stata fissata per fine agosto. -Lo specialista, primario di gastroenterologia, mi ha visitato accuratamente con palpazione addominale e facendomi una esplorazione rettale: non ha evidenziato emorroidi né presenza di sangue ed ha ipotizzato che il sangue che delle volte noto è compatibile con qualche ferita anale. Mi ha dunque diagnosticato un “COLON IRRITABILE”. Mi ha detto di stare tranquillo e mi ha prescritto un ciclo di CARMINT per 20 giorni, a cui far seguire ENTEROLACTIS per 10 giorni. Anche su mia insistenza, mi ha indicato di fare un’analisi delle feci per la ricerca del sangue occulto. -La ricerca del sangue occulto su 3 campioni ha dato esito negativo e dal primo settembre ho cominciato la terapia. -Ad oggi non ho avuto miglioramenti, anzi: ho avuto due episodi di diarrea e spesso ho lo stimolo a defecare, mentre i dolori vanno e vengono. Domanda: dovrei approfondire in altro modo?
Potrebbe trattarsi di un colon irritabile postinfettiva, quindi potrebbe trattarsi di un dismicrobismo da curarsi con un antibiotico tipo ciprofloxacina o altro, tuttavia data la presenza di sangue potrebbe esser utile l’esecuzione di un colonscopia per escludere una forma infimmatoria di colite tipo ulceroso.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Helicobacter P.
16 Set 06 - marina, 30 anni (id: 44444)
  salve, sono un’insegnante elementare. l’altro giorno un bimbo mi ha informata di avere l’helicobatter e di essere in cura. Vorrei sapere se questo batterio è infettivo per gli altri bimbi e come si trasmette da uomo a uomo. E’ necessario chiedere informazioni alla madre del bambino? grazie..
Si può trasmettere fra intimi col vomito,etc (veda l’allegato9. Se il bambimo sta facendoo l’eradicazione dovrebbe non essere infettivo.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta gastropatia da H.P.
16 Set 06 - walter, 36 anni (id: 44440)
  Egregio dottore, soffro da circa 10 anni di rcu diagnosticata istologicamente, la mia cura è costituita da cortisoni e mesalazina topica nelle ricadute.Ho effettuato gli esami del sangue sono abbastanza regolari ma preoccupano gli anti-hp.Dai risultati gli Anti-IgG sono paria a 1.63 Au/ml (valori normali 0,0-7,0) mentre gli Anti-IgA risultano negativi. Vorrei sapere , gentilmente , se dovo ripeterli e se gli IgG devono essere anche negativi.Cosa mi consiglia? Posso rimanere tranquillo o devo effettuare ulteriori esami più approfonditi. Grazie. Distinti saluti
Consiglierei di fare il Breath test di controllo e non preoccupere eccessivammente: si può debellare al contrario della rcu chè non sempre ci si riesce.Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Alitosi
16 Set 06 - roberto, 34 anni (id: 44438)
  Nonostante io curi la mia igiene orale, mia moglie continua a dirmi che ho l’alito cattivo. Lei pensa che si tratti di un problema digestivo, in effetti quando siamo stati in vacanza questo disturbo non era così accentuato. Grazie
Vedrà le cause dellla’alitosi e segua anche i consigli per una buona digestione.
Alitosi_e_lingua_impaniat1.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 18350 a 18365 di 28431