Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Aumento enzimi pancreatici
27 Nov 06 - AngelaSala, 43 anni (id: 49719)
  Da anni dai miei esami del sangue risula che i alori di milasi e lipasi sono parecchio al di sopra dei limiti previsti. Ecografia e visita dallo specialista 8qlche anno fa) non evidenziano patologie. Anzi mi è stato detto che da studi condotti si sono evidenziati soggetti che presentano queste anomalie anche se non derivano da patologie .
E’ vero quello che le è stato detto, ma consiglierei di rifare almeno una ecografia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Lieve altera funzionalità epatica.
27 Nov 06 - carlo, 30 anni (id: 49718)
  Gentile Prof. da qualche anno faccio le analisi del sangue con valori della got 29, gpt 65,gamma gt45,sono circa 4 anni che questi valori rimangono costanti con piccole variazioni.Ho fatto un ecografia del fegato tutto negativo,da premettere che il 1998 1999 ho fatto il vaccino per l’epatite b,in questi anni i valori erano nella norma, dopo l’ecografia ho fatto altre analisi del sangue ANTIC.anti-HAV (igG)> 400;ANTIC.anti-HAV (IgM) 0,01;HBsAg 0,01;ANTIC.anti HBsAg >500;ANTIG.e EPATITE B HBeAg NEGATIVO;ANTIC.ASS.ANTIG.e HBeAb presenti;HBcAb-IgG 0,01(quindi positivo); HBcAb-IgM Assenti;ANTIC.anti-HCV Assenti.Le volevo chiedere se questi sono risultati buoni e come mai ho sempre un po’ alta la... continua >>
gamma e la gpt.Dimenticavo nel 2000 ho avuto l’epatite A senza accorgermi di nulla.GRAZIE
Mi sembra un’alterarzione minima senza significato vlinico. la tenga controllata ed eventualmente faccia per qualche settimana dell’acido ursodesossicolico RR o 450 mg
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia
27 Nov 06 - michele, 39 anni (id: 49701)
  Gentili dottori, porgo brevemente la questione sperando in una risposta. da circa 1 anno soffro di un dolore all’epigastrio che mi ha portato a ritrovarmi anche del sangue in bocca (poco).un noto medico della mia città senza gastroscopia mi ha diagnosticato gastrite erosiva con terapia lucen20 + donperidone,terapia fatta per 2 mesi alla fine sono guarito. a fine agosto lo stesso problema(senza sanguinamento)sono in terapia(stessa)da 2 mesi ma senza risultato.preciso che ho fatto 2 test anticorpi helicobacter(sangue e feci) entrambi negativi. premetto che sono molto emotivo e faccio un lavoro molto stressante. necessito di gastroscopia o si può tentare prima una variante alla ... continua >>
terapia? nell’attesa di un riscontro porgo i miei più cordiali saluti. michele
Il sangue viene dalla bocca e non dallo stomaco che quando sanguina provoca emissione abbondante di sangue e sottoforma di vomito detto ematemesi.fare la diagnosi di erosioni è un pò azzardato, per cui consiglierei eventualmente la gastroscopia. Seguendo prima i consigli generali che le invio.
Trattamento_della_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta malattia infiammatoria intestinale
27 Nov 06 - Federico, 30 anni (id: 49697)
  Da circa 2 anni soffro di dolori addominali, non frequenti, ma fastidiosi. Non riesco a recuperare un pò di peso, pur mangiando di tutto e più volte al giorno. Non faccio una vita sedentaria, anzi molto movimentata e stressante. Faccio attività fisica più o meno regolare. Ho chiesto al medico curante di fare delle analisi per risolvere questo problema. Lui mi ha consigliato di fare le analisi del sangue con dosaggio degli ormoni per vedere se celiaco. Dalle analisi è risultato Sideremia a 50 (Bassa rispetto ai limiti) e positività di poco alla celiachia circa 13 (Non conosco la scala di questo indice). Adesso devo fare una gastroscopia con biopisia. Volevo sapere se ci sono altre malattie c... continua >>
he possono portare ad una quadro clinico come il mio??!!Inoltre aggiungo che in un periodo di prolungato stress ho avuto reflusso gasroesafageo e ho frequentemente sangue nelle feci. L’evacuazione delle feci è regolare e non ho diareea.Grazie
Non mi sembra un quadro di celiachia, ma indagherei più attentamente perchè ha sangue nelle feci che potrebbe spiegare il calo di ferro. Faccia una colonscopia per escludere una malattia infiammatoria intestinale o più semplicemente delle emorroidi.Per il reflusso si veda l’allegato.
Malattia_da_reflusso_esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Postumi di gastroresezione
27 Nov 06 - Maria, 74 anni (id: 49695)
  Gentilissimo Dottore, mia madre è stata dimessa dall’Ospedale di Budrio (BO) il 31/10/2006, con la seguente diagnosi: PANCREATITE ACUTA ESITI DI GASTRORESEZIONE PER NEOFORMAZIONE GASTRICA ERNIA HIATALE DA SCIVOLAMENTO MAGREZZA DEPRESSIONE REATTIVA. Attualmente è ricoverata al “Policlinico S. Orsola-Malpighi” di Bologna, nel Padiglione 11, all’U.O. Medicina Interna”, Direttore Prof. Francesco B. Bianchi, perché lei continua ad avere costante vomito ed acidità dopo i pasti, ed il suo peso non aumenta, anzi tende a calare. Al momento pesa circa 35 Kg. I suoi Dati Anamnestici sono i seguenti: Ipertensione arteriosa anamnestica, asportazione di adenoma tubulo villoso del colon con displ... continua >>
asia lieve-moderata, colicestectomia per colelitiasi sintomatica (2000), gastroresecata per adenoma gastrico scarsamente differenziato nel gennaio del 2001, nel novembre 2001 sottoposta, per litiasi coledocica, ad ERCP complicatosi con pneumotorace massivo, pneumomediastino, insufficienza respiratoria acuta, enfisema sottocutaneo - focolaio broncopneumonico; per tale situazione trattata con drenaggio pleurico sinistro, laparotomia esplorativa, viscerolisi. Nell’agosto 2006 ricoverata presso il Policlinico S. Orsola in seguito a marcato calo ponderale; alla dimissione - dopo approfonditi accertamenti veniva posta diagnosi di "Esofagite da reflusso e gastrite del moncone in paziente gastroresecata secondo Billroth II per neoformazione gastrica. Ipertensione arteriosa anamnestica. ernia hiatale da scivolamento. Fibroleiomioma uterino calcifico", e dimessa il 09/10 u.s. Dopo tutto ciò, le chiedo cosa ci consiglia a riguardo ? Quali cure seguire ? Cosa provare ulteriormente a fare ? Da chi altri potremmo rivolgerci ? È consigliabile provare anche la strada della Medicina Alternativa ? La ringrazio molto anticipatamente, cordialmente Francesco Cascone
In genere l’unica terapia che può dare qualche vantaggio è una dieta seguendo il principio del poco e spesso per adattare anche il tubo digerente all’amputazione dello stomaco.Associando un farmaco che può diminuire i disturbi che lamenta come la levosulpiride. Talvolta per i bruciori che sono da reflusso biliare va bene un antiacido a base di sali d’alluminio come il gaviscon.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Laringotracheite.
27 Nov 06 - Lucia, 49 anni (id: 49682)
  Buongiorno sono un soggetto (non fumatrice) affetta da Gastropatia Ipotrofica e Diverticolosi del Sigma e da ormai due anni convivo col catarro retronasale. Alla prima visita ORL (Dicembre 2004) mi viene diagnosticata una Faringolaringite posteriore da RGE e prescritto GASTROTUSS: la cura non dà alcun risultato. Dopo un mese lo stesso specialista ORL mi prescrive NEXIUM. Anche qui negativo. Ho provato vari rimedi omeopatici ed una cura di Lansoprazolo senza risultati positivi. Quest’estate ho rifatto la Visita ORL con Fibroscopia ed una ecografia alla tiroide: l’Otorino mi manda dal Gastroenterologo il quale mi rimanda all’Otorino. Mi sembra di giocare al Gioco dell’Oca... Morale: da... continua >>
ben due anni nessuno è in grado di togliermi questo fastidioso catarro retronasale. Il mio medico di base non sa che fare... mi serve un consiglio: potete aiutarmi?
Sempre più spesso si tende a dare la colpa ad infiammazioni della faringe-laringe al reflusso, e quindi si usano antiacidi, cosa però che non mi sembra utile nel suo caso. Lasci stare gli antiacidi e veda intanto di seguire per i problemi digestivi i consigli generali che le invio.Provi a fare dell’aerosol con antibiotici o prenda un antibiotico per bocca.
Trattamento_della_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colite indeterminata
27 Nov 06 - Luciana, 23 anni (id: 49677)
  Salve 1 anno e mezzo fa da biopsie colon mi è stata diagnosticata(colite indet)essendoci caratteristiche chron e colite ulcerosa.Ora in un’ altra città colon non terminata a causa riduzione calibro del lume (esplorati solo 35 cm);a seguito di tac e clisma opaco regolari sospese tutte terapie.domanda: non ho quindi nessun tipo di ibd?premetto che ho ancora stessi sintomi.E pericoloso stare senza terapie?
Viene detta anche colite microscopica, o anche linfocitaria/collagenosica e che risponde almeno parzialmente alla salazopirina / mesalazina od al cortisone associato ad un chemioterapico antibatterico tipo la ciprofloxacina o metronidazolo (per la sovrapposizione batterica). Non si può con certezza affermare che guarisca completamente. Talvolta si associa anche a intolleranza al glutine, per questo faccia gli esami specifici come gli anticorpi antiglutine/endomisio. Pur riscontrandosi in circa il 12 % dei casi una familiarità, non risulta che debba sfociare in una RCU o m.di Crohn.E’ comunque una malattia infiammatoria intestinale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Uso di farmaco alternativo
27 Nov 06 - Dania, 23 anni (id: 49673)
  Buon giorno, mi chiamo Dania e sotto consiglio della mia erborista di fiducia dal mese di maggio 2006 ho iniziato ad assumere Superbiomin in polvere secondo le dosi indicate sul barattolo. Efettuando dei prelievi di sangue periodici, ho riscontrato un aumento nei valori del fegato:volevo un parere sui miei esami del sangue che riporto a seguito, in quanto si è riscontrato un innalzamento dei parametri del fegato conformemente a quelli del colesterolo e del cortisolo urinario. nel mese di luglio: AST 28 U/L 10 - 35 ALT 43 U/L 10 - 35 gGT 51 U/L 3 - 45 nel mese di settembre: AST 46... continua >>
U/L 10 - 35 ALT 127 U/L 10 - 35 gGT 117 U/L 3 - 45 nel mese di novembre: AST 44 U/L 10 - 35 ALT 136 U/L 10 - 35 gGT 231 U/L 3 - 45 Come potete immaginare la mia domanda è ovvia, può il superbiomin presentare controindicazioni per la funzionalità epetica e l’assorbimento intestinale delle sostanze (vado di corpo regolare, anche più volte al giorno ma le feci non sono mai solide)? Conoscete tale prodotto? Può dipendere da esso tale fattore? Cordialmente, Dania Un ultima cosa, l’assunzione della pillola anticoncezionale Diane, può nuocere e peggiorare tali fattori epatici o al contrario migliorarli?
In realtà il rpodtto non è un vero farmaco ma un insieme di sali minerali naturali. Non dovrebbero dare problemi. Faccia anche un’ecografia ed altre ricerche di funz. epatica. 3.Epatopatie: Transaminasi- Fosfatasi alcalina - Gamma GT – Bilirubinemia - Attività di protrombina o PTT- Fibrinogeno - Elettroforesi e Immunoglobuline IgA, IgG, IgM, +ANA, AMA, SMA o anticorpi antitissutali 4.Marcatori epatite: Epatite A ( HAV) - Marcatori epatite B (HBsAg, HBe Ag, anti-HbsAg e anti HBeAg Marcatori HCV: Anti o AbHCV .
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE e dolori dorsali
27 Nov 06 - MariaLaura........................., 45 anni (id: 49671)
  in seguito a disturbi vari,tra cui il soffocamento notturno causato da un acido liquido,dolore e bruciore allo stomaco ho effettuato EGDcon biopsia.La conclusione è questa:BEANZA CARDIALE.ESOFAGITE DI I°GRADO.GASTROPATIA ANTRALE ASPECIFICA.Potrebbe pex favore aiutarmi a capire cosa vuol dire e se c’è una terapia adatta? la ringrazio infinitamente e aspetto fiduciosa il suo giudizio.
Si veda l’allegato e ne segua i consigli.
Malattia_da_reflusso_esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

IPP e Breath test
27 Nov 06 - Saverio, 33 anni (id: 49669)
  sono affetto da esofagite, sono stato dal gastroenterologo il quale mi vuole far fare il breat test per la ricerca dell’elicobacter. poichè sto prendnendo il nexium, mi ha consigliato di fare il breat test dopo averlo interotto. quanti giorni devono passare dalla sospensione del nexium prima di sottopormi all’esame del breat test?
1 mese.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto colon irritabile
27 Nov 06 - rosj, 38 anni (id: 49665)
  HO FREQUENTI DOLORI ADDOMINALI, LA PANCIA SI GONFIA E FA MALE, PRECISO CHE HO UNA COLECISTI SECCA E DEI FRAMMENTI DI CALCOLI RENALI. VORREI SAPERE SE QUESTI FORTI DOLORI DI PANCIA GONFIA,( VADO BENE DI CORPO), SONO ATTRIBUITI A QUESTI PROBLEMI O AD ALTRO.-INOLTRE NELLE FECI TROVO PTRESENZA DI MUCO SCURO.- RISPONDETEMI CON URGENZA.GRAZIE
Veda di seguire i consigli che le invio, evitando i latticini. Se continua faccia una colonscopia.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Domperidone ed ciclo mestruale
27 Nov 06 - katia, 32 anni (id: 49656)
  Il 10.10 mi è stata diagnosticata esofagite da reflusso con ernia iatale e con mia ID 49230 mi avete dato una risposta molto esauriente ai miei quesiti. Ora però ho un problema. Ho finito le sei settimane di Axagon e continuo con il peridon ( 1 e non 2 pillole come consigliatomi dallo specialista ) mezz’ora prima di mangiare per tre volte al giorno e dopo ilgaviscon. Ad ottobre il ciclo è arrivato in anticipo di circa un settimana e precisamente il ventiduesimo giorno (22.10) ora in data attuale (26.11) non è ancora arrivato con un netto ritardo considerando che di solito è abbastanza regolare (tra il 28° ed il 30°giorno). Un gastroenterologo mi ha detto che il peridon anche se raramente... continua >>
può dare questi ritardi e mi ha consigliato in caso perduri di eliminarlo. E’ il peridon ha portarmi questo problema. Se si come posso sostituirlo? Non vorrei smettere anche perché dovrei prenderlo fino a gennaio secondo il primo gastroenterologo che mi ha visitato e diagnosticato il tutto con gastroscopia. Siccome ho avuto troppi problemi (faringite, apnea, tachicardia) ho il terrore di smettere e sentirmi di nuovo così male. Potrei interromperlo finchéil ciclo non si ripresenta, magari ricominciare la cura e poi riniterromperla in prossimità del 28° giorno? Mi consiglia di rivolgermi ad un ginecologo, magari facendo una cura insieme al peridon che mi elimi (sempre se c’é) questo problema? In attesa di urgente riscontro, ringrazio per l’attenzione dimostratami.
E’ possibile che sia il farmaco, faccia eventualmente un dosaggio dellla prolattina prima di riprenderlo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Emorroidi
27 Nov 06 - Giuseppe, 44 anni (id: 49655)
  Da qualche anno sono affetto da crisi emorroidarie ricorrenti 1-2 volte al mese. Tali crisi si acuiscono nel periodo estivo e talvolta si manifestano anche emorragie. Mi sono rivolto ad uno specialista che mi interrogato sulla frequenza degli attacchi prescrivendomi una pomata, concludendo che data la frequenza degli stessi e valutando il rimedio definitivo, cioè l’intervento operatorio con tutte le conseguenze (ricovero, degenza ospedaliera, fastidi post operatori etc.)sarebbe meglio aspettare che le cose peggiorino al punto di non poterlo più evitare. Sono un pò perplesso sul da farsi, ho sentito di altri rimedi (crioterapia). Non è peggio aspettare che le cose si complichino ancora prima... continua >>
di fare qualcosa? Lo specialista mi ha sconsigliato qualsiasi altri tipi di intervento se non quello operatorio. Grazie per i consigli che vorrà darmi
Si veda l’allegato per la terapia, nel suo caso forse sarebbe più utile l’intervento di deartelizzazione emorroidaria o THD.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia
27 Nov 06 - FRANCESCO, 30 anni (id: 49651)
  Dottore sono un po di mesi che spesso ho problemi con lo stomaco. Diciamo che non ho ne bruciori, che dolori che crampi, ma solo senso di nausea ( che scompare appena emetto eruttazioni) e continue eruttazioni che avvengono anche a stomaco vuoto, anche di mattina appena mi sveglio. 2 anni e mezzo fa feci una gastroscopia e mi stata diagnosticata un ernia italae di 2 cm. No H.P. Attualmente quei fastiti li sento maggiori con una certa digestione che appare molto lenta. quando sono seduto mi aumenta questo senso di gonfiore e nausea ma appena mi alzo e cammino un po faccio 2-3 eruttazioni e mi passa tutto, almeno fino a quando non ho un altro episodio. Spesso mi capita anche che se mi sent... continua >>
o giù di morale mi aumenta questo senso, ad esempio se succedono cose che mi preoccupano o cose brutte, mi succede come se si bloccassero i movimenti dello stomaco, con nausea ed eruttazioni che mi liberano. Cosa creda che io abbia??? e come posso curarmi??
Mi sembra in gran parte disturbi funzionali per rallentato svuotamento gastrico. Provi a prendere solo un gastrocinetico tipo levosulpiride 1 cp prima dei pasti seguendo anche i consigli generali che le invio.
Trattamento_della_dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia e microlitiasi
27 Nov 06 - annarita, 34 anni (id: 49648)
  in seguito a cardias incontinente 37 cm e microcalcoli alla coliciste e colon irritabile mi hanno dato la seguente terapia 1 omeprazen 20 mg la mattina-debridat prima dei pasti e deursil dipo cena la segue da circa due settimana ma ancora lingua bianca acido in bocca e mal di testa mi sento come intossicata non mi rengo in piedi ho fatto la tac alla testa a settembre per questi continui fastidi .mi hanno detto di seguire la cura per almeno due mesi prima di aver qualche risultato.nel caso in cui non si risolve il problema quali altri esami devo fare:gastroscopia e colon ed ecografia coliciste sono state fatte ad agosto
Segua i consigli generali che le invio e senza antiacidi e continui con l’acido ursocolico. Eventualmente quello RR 1 cp alla sera.Associato ad un gastrocinetico prima dei pasti come la levosulpiride.
Trattamento_della_dispepsia.doc
La calcolosi biliare.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 17706 a 17721 di 28570