Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Emorroidi e cistite
26 Set 06 - silvia, 28 anni (id: 45282)
  Da due anni e mezzo ho emorroidi esterne. sono stata dal chirurgo e ho fatto la rettoscopia. Il chirurgo mi ha detto che non presentano caratteristiche tali da necessitare operazione. Tuttavia da quando ho le emorroidi esterne (che si riducono od aumentano di volume)ho avuto negli ultimi 2 anni 4 episodi di cistite. Ho controllato i reni con esame del sangue, ecografia e urocultura. Tutto è risultato a posto. E’ possibile che la cistite sia collegata alla presenza delle emorroidi? Tra l’altro seguo una dieta ricca di liquidi e non capisco il perchè del persistere di questi problemi, posto che putroppo faccio un lavoro molto sedentario. Ho fissato un appuntamento con l’urologo. E’ il medico ... continua >>
più adatto per aiutare a risolvere entrambi i problemi? E’ possibile che le emorroidi dipendano anche da intollenranza ad alcuni alimenti?
Potrebbe trattarsi più che di cistite di un’irritazione prostatica.Si veda per le emorroidi l’allegato.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


gastrite erosiva
25 Set 06 - MICHELE, 27 anni (id: 45271)
  EGREGIO DOTTORE, CHE DIFFERENZA C’E’ TRA LA GASTRITE EROSIVA, E LA GASTRITE IPEREMICA E LA GASTRITE CONGESTIZIA? GRAZIE.
In una ci sono erosioni o piccole ulcerazioni, nell’altra vi è solo infiammazione
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto polipo fibromatoso dell’ano
25 Set 06 - roberto, 32 anni (id: 45261)
  Buongiorno Professore , sono da diversi anni che soffro di emorroidi e sanguinamenti occasionali , da qualche giorno mi sono accorto di avere una escrescenza abbastanza grande al tatto dura e di colore rosa all’incirca 2 cm. dall’ano che durante la defecazione esce fuori per poi rientrare dentro, sono riuscito anche a vederla e semprerebbe essere proprio un polipo somigliante a due palline una sopra l’altra , una grossa alla base e una piu’ picola sopra, soffro anche di stipsi e gonfiori addominali ,ogni tanto duarnte lo sforzo quando vado al bagno esce del sangue , sono seriamente preoccupato e ormai sto pensando al peggio . Potrebbe trattarsi di un polipo benigno ? Va tolto in ogni caso?Mi... continua >>
puo’ rassicurare ? A breve faro delle visite ed endoscopia . Grazie
E’ possibile si tratti di un polipo fibromatoso benigno dell’ano, anche se non si può escludere un’emorroide trombizzata.Si veda comunqe i due allegati anche per la stipsi..
La stitichezza.DOC
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
25 Set 06 - AUGUSTO, 20 anni (id: 45259)
  SALVE SONO CURCIO AUGUSTO ED HO UN’INFORMAZIONE GENTILMENTE DA CHIEDERVI....IO VIVO CON MIA ZIA CHE HA 64 ANNI,OGGI E ANDATA A FARE LA GASTROSCOPIA E LE HANNO RISCONTRATO UNA GASTRITE IPEREMICA DELL’ANTRO.....VOLEVO SAPERE GENTILMENTE SE POTEVATE SPIEGARE A ME E MIA ZIA CHE COSA VUOL DIRE E SE E UNA COSA GRAVE...ASPETTO NOTIZIE...VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.......CURCIO AUGUSTO
E’ una forma di gastrite o infiammazione dello stomaco non particolarmente grave.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Alitosi in Crohn
25 Set 06 - giancarlo, 43 anni (id: 45255)
  da 15 anni soffro di morbo di chron, che si è presentato a mio avviso in forma abbastanza leggera tant’è che nn ho subito alcun intervento e che controllo con terapia a base di claversal. da circa un anno però ho cominciato ad avere problemi di alitosi che mi crea notevoli imbarazzi e non mi fa sentire a mio agio. Cosa posso fare per contrastare tale inconveniente? ringrazio anticipatamente
L’alitosi non c’entra con il m di Crohn, caso mai con le compresse che possono irritare lo stomaco. Per un migliore chiariemnto si veda l’allegato
Alitosi_e_lingua_impaniat1.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Esofagite e gastritite antrale
25 Set 06 - manuela, 54 anni (id: 45250)
  Dopo anni di problemi gastrointestinali ho eseguito una gastroscopia. Risultato: esofagite iperemica lieve. Antropatia erosiva acuta (in attesa di istologia). Il medico mi ha dato come cura x un mese Pantorc 20 mg. 2 volte al giorno e Gaviscon gel 3 volte al giorno. Purtroppo devo dire che ho notato peggioramento dei sintomi. è normale? L’istologia è stata fatta per ricerca di H.P.? Posso integrare la mia dieta con lo Psyllogel per problemi intestinali senza che questo causi interazione con la cura prescrittami? Grazie per la risposta e cordiali saluti. Manuela
Per i disturbi va bene l’antiacido come vedrà dall’allegato, ma non ci sono solo le medicine.
Esofagite_ed_ernia.doc
Trattamento della dispepsia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eradicazione HP
25 Set 06 - Olivera, 38 anni (id: 45246)
  buongiorno, ho terminato la terapia antibiotica per l’eradiazione del HP.vorrei sapere quanto tempo deve passare prima di fare una visita di controllo e secondo Lei è meglio fare Breath test o l’esame delle feci? grazie mille
Gerntile sig.ra Olivera, Come indicato nella terapia inviatale, dopo 1 mese dalla fine del trattamento si può effettuare la ricerca antigene Helicobacter Pylori nelle feci. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
HP-TER-eso.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Terapia colon irritabile.
25 Set 06 - Patrizia, 56 anni (id: 45245)
  Egr. Prof. da circa 15 anni soffro di crisi diarroiche, molto invalidanti, perchè non mi permettono di condurre una vita attiva. Ho fatto nel corso del tempo tutti gli esami possibili, sono state escluse tutte le malattie e mi è stato diagnosticata la sindrome del colon irritabile di tipo diarroico. L’ultima colonscopia risale a sette mesi fa. Ho provato tutte le cure, dal Valpinax ai fermenti, all’Humatin preso periodicamente, ma non ho riscontrato alcun beneficio. Ora mi è rimasto solo il Dissenten, che cerco di prendere senza abusarne. Ho letto che un’altra cura possibile potrebbero essere gli antidepressivi. Vorrei sapere a chi devo rivolgermi per farmi prescrivere questi farmaci (ps... continua >>
ichiatra?) e dato che grazie a Dio non sono depressa, mi domando se mi possono causare degli effetti collaterali ancora più gravi di questo mio disturbo. Aggiungo che questo problema è iniziato dopo che ho scoperto che avevo gli ascaridi (ovviamente eliminati). Le sarei grata, nel caso esistano altre terapie di farmelo sapere. Ormai il solo pensiero di uscire di casa mi crea una forte ansia. Grazie e distinti saluti
Gentile Sig.ra Patrizia, noi stiamo effettuando uno studio controllato sugli effetti di un prodotto di origine vegetale sui sintomi del colon irritabile. Se è interessata a partecipare, mi può contattare al n. 051-6364137. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Gastrite
25 Set 06 - GENNARO, 54 anni (id: 45241)
  SALVE HO FATTO GASTROSCOPIA, ESAFAGO: CARDIAS INCONTINENTE CON PROLASSO DI MUCOSA GASTRICA TRANS JATALE INTERMITTENTE. STOMACO LAGO MUCOSO ABBONDANTE E BILIARE MUCOSA ANTRALE IPERMERICA: SI ESEGUONO BIOPSIE PER ESAME ISTL. RICERCA H.p. MUCOSA FUNDICA MODICAM. IPERMERICA. VORREI UN SUO PARERE E CON CONSIGLIO E CURA PERCHE DIGERISCO MALE E HO EVAQUAZIONI NON COMPOSTE E IMPROVVISE.GRAZIE SALUTI
Aspetti il risultato della biopsia gastrica e poi mi faccia sapere.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite alccolica
25 Set 06 - marcello, 25 anni (id: 45223)
  #Errore
Ha avuto una gastrite acuta alcoolica che dovrebbe sistemarsi con la dieta e l’astenzione da alcol
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore fianco di sn
25 Set 06 - barbara, 35 anni (id: 45217)
  gentile professore, sono una ragazza di 35 anni. da molti anni soffro di un dolore al fianco sinistro a cui il mio medico ha sempre fatto molte ipotesi ma nessun esame. su mia insistenza ho fatto recentemente ecografia e raggi clisma opaco a doppio contrasto. Le trascrivo il referto: "colon pervio alla colonna baritata. Ampolla con pareti bene distensibili. Sigma a più volute, poco dissociabili con le manovre manuali. In sede le flessure. Cieco in sede, mobile, non dolente alla pressione mirata. Iniettata l’appendice, mobile. La valvola del Varolio cede alla pressione della colonna baritata. Iniettata l’ultima ansa ileale. Con isufflazione gassosa discreta ipertonia al passaggio sigma disce... continua >>
ndente: in tali sedi plurime piccole formazioni diverticolari, qualcuna con aspetto stirato. Qualche altro diverticolo lungo tutto il decorso del colon. Non formazioni polipose." Come dicevo il dolore al fianco è costante e fastidioso anche se sopportabile, con periodi in cui si fa più intenso in cui devo rimanere a letto. Cosa mi consiglia (oltre logicamente a una dieta)? sono da operare? grazie per l’attenzione.
Gentile Signorina, potrebbe dipendere dal colon, come più probabilmente da un irritazione muscolo-tendinea alla base dell’emitorace sn e addome medio inferiore omolateralmente (regione del fianco di sn). Quello del colon da un dolore profondo alla palpazione dellla sede del colon sn stesso, l’altro è più superficiale ed è irradiato ai muscoli laterali del’addome e si sposta posteriormente verso la colonna dorsale o muscoli paravertebrali. Come va l’intestino? Con saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Esofagite e terapia
25 Set 06 - Rina, 44 anni (id: 45215)
  Egregiom prof,da circa due anni soffro diesofacite da reflusso,a causa del mal funzionamento del cardia,con le cure farmacologiche non ho avuto molti procressi.le volevo chiedere se si poteva intervenire chirurgicamente,in cosa consisteva l’intervento e con quali risultati cordiali saluti Girotto Rina
Veda di seguire prima i consigli che le invio, quindi può provare a parlare con un chirugo che faccia la fundusplicatio o intervento di Nissen è un intervento che viene eseguito ora generalmente attraverso la metodica laparoscopica e che consiste nel fare una specie di piegatura ad U dello stomaco al confine dell’esofago per far sì che si restringa il lume in quella sede o Cardias-fondo dello stomaco, cosicchè non vi è più reflusso acido attraverso lo sfintere esofageo inferiore e non è più possibile nel contempo che lo stomaco venga erniato nel torace seguendo l’esofago, quando un’ernia è presente. Non è un trattamento che sempre risolve il problema del reflusso e qualche volta si può avere rallentato passaggio di cibo in quella sede peraltro risolvibile, pertanto deve essere praticato in casi selezionati che non rispondono alla terapia medica corretta e da un chirurgo sperimentato. Si vedano comunque anche alcune altre modalità terapeutica nell’altro allegato che le invio.
Esofagite_ed_ernia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto dolore radicolitico
25 Set 06 - giulia, 44 anni (id: 45206)
  a causa di dolori addominali sotta la costola destra con riflesso anche dietro al polmone destro da circa due mesi e dopo un ecografia al fegato e reni negativa, mi è stata proposta dato che io temo la colonscopia una tac volumetrica. vorrei sapere se è uno strumento diagnostico valido e se si usa liquido di contrasto o meno. cordialmente giulia
Gentile Signora,nella regione "sottocostale" dx o meglio nell’ipoconrio di dx si trovano le vie biliari, il fegato , la flessura splenica del colon e più posteriormente il rene ed infine con riflessi anteriori dalla colonna i vari muscoli paravertebrali/addominali. Pertanto vista la negatività di alcuni esami penserei ad un dolore di tipo muscolo-radicolitico da irritazione dei muscoli e nervi che dalla colonna si dirigono in avanti superiormente a destra. Faccia una lastrina alla colonna e si faccia esaminare, valutando se sono dolenti e contratti, i muscoli postero-anteriori sopra e sotto il fegato. Per i sospetto di colon irritabile si legga l’allegato. Con saluti,
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia in obesità
25 Set 06 - leonel, 36 anni (id: 45193)
  Ho avuto espisodi sporadici di pressione alta 170 su 105 avverto da tempo disturbi digestivi gonfiore e dolore al tatto negli ultimi esami avevo la glicemia alta (136) ed è arrivata a 150 mi hanno consigliato una gastroscopia con la ricerca dell’helicobacter pilori, questi disturbi possono essere causati dalla presenza di questo batterio ? Curando lo stomaco dovrei risolvere anche la pressione e la glicemia ?
I disturbi digestivi potrebbero esser imputabili anche ad un gastrite da Helicobacter, il resto dipende dalla trooppa intruduzione di cibo con dismetabolismo da obesità (Indice di M.C. 31!)
Digestione e dispepsia.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori addominali
25 Set 06 - CLAUDIA, 23 anni (id: 45191)
  SALVE professore, è da 2 mesi che soffro di dolori addominali, alternanza di stipsi e diarrea, dolori al fianco destro e senso di vertigini. ho fatto l’analisi per la presenza di helicobacter pylori ed è risultato presente quindi il medico ha detto che è lui la causa dei miei fastidi. si è proceduto quindi all’eradicazione e sono al 10 giorno di antibiotici ma non vedo miglioramenti...è normale? ed in più una volta preso si può avere un’altra volta? grazie mille arrivederci
Ha fatto bene a fare l’eradicazione, anche se non ritengo sia stata la causa dei suoi disturbi che mi sembrano più a carico dell’intestino: faccia esami per l’intollernza al glutine ed al lattosio, che potrebbero provocare dei dirtubi tipo colon irritabile.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 17706 a 17721 di 27880