Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Sospette emorroidi
14 Nov 06 - Berto, 50 anni (id: 48478)
  Buongiorno,ho eseguito una rettoscopia lo scorso anno per i soliti problemi di sanguinamento, mio prec. (id 23276) La diagnosi è stata: forma ultracorta di proctite ulcerosa, circa 4-5 cm oltre la linea dentata. Dopo un mese di terapia con ASACOL 800 1cpx3 il quadro clinico ed endoscopico è completamente regredito, sto continuando comunque la cura. Sono state diagnosticate anche emorroidi int. di 2 grado, plesso emorroidario congestionato.I piccoli sanguinamenti però non sono spariti, si verificano sempre quando ho urgenza di defecare e stringo l’ano per raggiungere un bagno (questo capita generalmente quando le feci sono meno formate), si tratta sempre di piccole quantità di sangue sopra le... continua >>
feci, il colore è rosso leggermente scuro come quando il sangue inizia a coagularsi. Mentre trattengo le feci sento anche un pò di dolore all’interno dell’ano, a volte il sangue è misto a muco. Da qualche settimana ho anche un leggero bruciore e senso di pesantezza all’ano. Secondo voi questi sintomi sono da riferisi alla proctite o alle emorroidi? E’ possibile che il sanguinamento avvenga quando forzo per trattenere le feci e quindi al momento dell’evacuazione pertanto il sangue abbia già iniziato a coagularsi e di conseguenza non è più rosso vivo? Assumo sempre 1 cp. di ESOPRAL 20mg per il reflusso gastrico. Sempre lo scorso anno ho effettuato anche la colonscopia di controllo (con biopsie) , allego il referto: Esplorazione rettale negativa. Indagine condotta sino al cieco. Alcuni ostii diverticolari si repertano a carico del sigma e del colon traverso.Il sigma presenta mucosa edematosa con alcune strie iperemiche: si eseguono prelievi bioptici per escludere malattia infiammatoria.REFERTO ISTOLOGICO: Frustoli di mucosa del grosso intestino con lieve distorsione criptica ed infiltrato linfoplasmocitario di grado lieve, diffuso ed in microfocolai, nella tonaca propria. Non segni di attività né mucodepletazione ghiandolare. Si tratta di una cosa grave? Saluti
Il quadro sembrebbe più dovuto ad emorroidi erose e sanguinanti. Forse potrebbero essere utili una pomata antiemorridaria. Il quadro colonscopico è normale. Si rifaccia vedere da un proctologo. Non vedo l’utilità a questo punto dell’uso dellla mesalazina che, eventualmente si riscontrasse ancora una proctite, può essere usata sotto forma di supposte.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Manometria
14 Nov 06 - Erika, 24 anni (id: 48477)
  Gentile dott. Del Monte, la ringrazio moltissimo per la professionalità con cui ha risposto ai miei quesiti, le informazioni da lei fornite hanno chiarito in parte i miei dubbi. Se fosse possibile vorrei però avere qualche informazione in più sulle caratteristiche della manometria, se è dolorosa, quanto dura, se provoca conati di vomito e se c’è la possibilità di essere minimamente sedati. Attendo una sua risposta. Cordiali saluti
Di norma non crea nessun problema (i tubicini sono filiformi) ed è di breve durata.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dieta per MRGE
14 Nov 06 - antonio, 57 anni (id: 48474)
  quali alimenti bisogna evitare, e quali invece preferire,quando si soffre di reflusso gastro faringeo? Grazie !
Egr. Sig. Antonio, ecco la dieta. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Neoformazioni pancreatiche
14 Nov 06 - sara, 9 anni (id: 48470)
  Sono stati riscontrati due tumori benigni al pancreas (due lesioni focali dalla testa di 14,8 mm. con contorni definiti),inoltre gastrite e diverticolite, che dieta alimentare dovrebbe seguire, quali sono gli alimenti da eliminare? Gli è stato detto di fare la risonanza ogni 6 mesi per tenere controllato i tumori del pancrteas,non han detto niente dell’eventualità di essere operata. Ringrazio per l’attenzione e nell’attesa saluto cordialmente.
Segua i consigli dei colleghi che curano la bambina. La dieta non c’entra. Il controllo RNM indirizzerà verso l’intervento o meno.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto colon ittitbile
13 Nov 06 - Roberto, 37 anni (id: 48464)
  Gentilissimo professore vorrei sottoporla il mio problema che ho da diversi anni circa quattro, problema sorto contemporaneamente ad un periodo di depressione a seguito di uno stato terminale di un tumore di mio padre. Ho spesso lo stimolo di urinare sia di giorno che di notte, di giorno, dalle quattro alle sette volte, di notte sempre almeno una volta e fino a circa tre volte, spesso ho dei fastidi sulla testa del pene difficili da spiegare, (no dolore) ed in concomitanza al senso di vescica piena mi sento come imbarazzato con necessità di eliminare aria intestinale, ho fatto diverse visite urologiche con due distinti dottori e relativi esami, dalla banale flussometria all’ eco prostatica n... continua >>
ormale e rettale, urino ed urinocultura, antigene prostatico specifico, free PSA/PSA totale, per ultima la cistoscopia, entranbi i dottori hanno refertato che la sintomatologia lamentata è da ascrivere a problema colico, mi spiegavano quindi che parte dell’intestino poggiandosi di peso sulla vescica mi provoca il problema e che quindi sarebbe stato necessario risolvere quest’ultimo per ottenere risultati, quindi di controllarmi nell’alimentazione, bere molta acqua ed evitare visto il mio carattere ansioso di dare troppo peso al problema, provare dei cicli di Yovis, da allora in una fase acuta il problema è diminuito un pò, in alcuni periodi tende a sparire anche se di notte almeno una volta devo urinare, (premesso che ogni sera lo faccio prima di coricarmi) in altri si ripresenta. Gentilmente potrebbe consigliarmi ed indicarmi eventuali cure mirate a ridurre il problema al colon e di conseguenza alla vescica. Grazie per il Suo gentile e prezioso servizio on line.
Esiste effettivamente talvolta un rapporto tra colon irritabile e riflesso vescicale. Talvolta dipende dalla dieta (intolleranza al lattosio) o da un’infezione enterocolica, provi a fare un disinfettante ed a seguire i consigli che le invio.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Intolleranza_al_lattosio[1].DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Extrasistolia e reflusso biliare
13 Nov 06 - Paolo, 31 anni (id: 48455)
  Salve il reflusso biliare può causare exstrasistole ripetute per tutta la giornata ? in un cuore sano e se si che tipo di cura bisogna fare grazie a presto
Non mi risulta che vi sia rapporto specie se il reflusso è solo gastrico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diverticolo di Zenker
13 Nov 06 - renato, 40 anni (id: 48452)
  può il diverticolo di zenker originare,in sede di mucosa esofagea, una ectopia di mucosa gastrica pur non essendo presenti nell’esofago medio e inferiore fenomeni di rilievo?
Il diverticolo come in tutto l’esofago possono essere contenuti frammenti di tessuto gastrico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori di stomaco.
13 Nov 06 - marco, 23 anni (id: 48447)
  Gentilissimo dottore, Da alcuni giorni accuso una specie di dolore (simile a quando fa male la milza per la corsa) dopo pasti abbondanti nel momento in cui respiro forte. Devo preoccuparmi? grazie
Egr. Sig. Marco, i suoi disturbi sono molto generici e presenti in molte malattie. E’ necessaria pertanto una visita dal suo Medico curante, in base alla quale le potrà prescrivere opportuni accertamenti e cure. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetto dolore radicolitico
13 Nov 06 - eleonora, 37 anni (id: 48439)
  Gent.mo Dr soffro da 10 anni di colon irritabile. Inizialmente il dolore era situato solo nella parte sinistra adesso anche la parte destra mi crea dolori che arrivano fino a dietro la schiena. Sono ormai abituata a tutti gli incovenienti della malattia,ma oltre a tutto ciò in quest’ultimo periodo soffro di nausea persistente e di un pò di febbricciattola(non sono incinta). Ho eseguito degli esami del sangue che non hanno dato nessun esito negativo solo i monociti erano un pò bassi e AB-Autoanticorpi Anti Nucleo (ANA) positivo 1/80 PUNTEGGIATO .La saluto cordialmente e la ringrazio
gentile Signora, potrebbe dipendere dal colon, ma più probabilmente da un irritazione muscolo-tendinea alla base dell’emitorace ed addome medio inferiore omolateralmente (regione dei fianhi). Quello del colon da un dolore profondo alla palpazione addominale nella sede del colon stesso, l’altro è più superficiale ed è irradiato ai muscoli laterali del’addome e si sposta posteriormente verso la colonna dorsale o muscoli paravertebrali e torace, come il suo. Si faccia vedere la colonna dorso-lombare Ciò in considerazione di indici infiammatori per immuno/collagenopatia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dieta per MRGE
13 Nov 06 - Tiziana, 32 anni (id: 48432)
  Volevo sapere quali sono i cibi si e i cibi no per quando riguarda l’esofagite da reflusso
Gentile Sig.ra Tiziana, ecco la dieta Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta colite ulcerosa
13 Nov 06 - vincenzo, 29 anni (id: 48431)
  Gentile professore, mi è stata diagnosticata una sospetta sindrome del colon irritabile.Seguendo una dieta opportuna riesco a controllarla anche se ogni tanto ho muco nelle feci e raramente sangue rosso vivo. Ho comunque senso di vertigini e stanchezza alle gambe. Ho fatto esami del sangue e sono tutti regolari,quelli per la celiachia,test citotossico e ecografia.Durante i primi periodi di diarrea ho avuto perdita di peso,almeno 6 chili,che successivamente ho recuperato in parte 3/4.
Consiglierei di fare una colonscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Metaplasia intestinale.
13 Nov 06 - luca, 37 anni (id: 48427)
  consiglio su gastroscopia - per non ripeterla piu’ volte Spett. Dottore, Vorrei sapere se puo’ darmi un consiglio. Quello che chiedo non e’ per evitare una visita da un gastroenterologo e la gastroscopia (sto per prenotarle entrambe), ma non vorrei ripetere 2 volte lo stesso esame. Le spiego : Devo effettuare una gastroscopia in quanto 4 anni fa mi hanno trovato esofagite di primo grado, gastrite cronica con focolai di metaplasia intestinale. Ecco, la domanda verte proprio su quest’ultima cosa : per sapere le cause della metaplasia intestinale, ho letto su internet che andrebbero fatti degli esami e cioe’ : ricerca degli anticorpi antigastrina e mucosa gastrica. (infatti vis... continua >>
ta la mia abbastanza giovane eta’ - 37 anni - andrebbero cercate delle cause) Vorrei sapere se queste analisi sono semplici esami del sangue, oppure se vanno fatte nel momento della gastroscopia (cosi’ come controllano se c’e’ l’helicobacter pilori). Infatti non vorrei effettuare la gastroscopia e poi scoprire che devo farne un’altra per questi esami grazie mille.
Egr. Sig. Luca, sono esami del sangue. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Lassativo ed emorroidi
13 Nov 06 - Iolanda, 77 anni (id: 48425)
  Salve Dottore, le scrivo a nome di mia mamma Iolanda che ha 77 anni e per problemi di stichezza ostinata le è stato consigliato di ricorrere al Phospho-lax. Soffrendo di emorroidi pero’ questo farmaco ha si’ avuto il suo effetto nel farla evacuare ma il problema adesso è che ogni volta che si reca in bagno, e quindi piu’ volte al giorno, continua ad evacuare con un effetto assolutamente doloroso per le emorroidi gia’ presenti. Ci sarebbe un modo per frenare la continua evacuazione ogni volta che si reca al bagno? Grazie, arriverci
Prenda metà dose e non tutti i giorni segua i consigli che le allego.
La stitichezza.DOC
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Procinetici.
13 Nov 06 - Vale, 24 anni (id: 48424)
  Buonasera dottore, vorrei farle questa domanda: esistono farmaci ad azione procinetica-antiemetica che non diano possibili effetti collaterali al sistema endocrino (prolattina alta, amenorrea...)? Grazie per l’attenzione, le ho già scritto in passato per un problema di reflusso gastroesofageo e i suoi consigli sono stati utili!
Gentile Sig.na Vale, gli unici procinetici esenti da tali effetti collaterali sono la trimebutina (2 cp al dì) ed il tegaserod (non ancora in commercio in Italia). Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Ernia gastrica e lieve gastrite.
13 Nov 06 - dunja, 49 anni (id: 48423)
  Gentile Prof, mi e stata diagniosticata un ernia iatale ’discreta’. bulbo duodenale:minimi frammenti superficiali di mucosa possibilmente di tipo gastrico con edema e congestione della lamina propria.’Antro’:endema e congestione capillare della lamina propria.HPneg.Polipo antrale:iperplasia foveolare,edema e congestione capillare della lamina propria, in frammenti superficiali di mucosa. HPneg. Ho anche epatite C,RNA attivo. sarei grata se mi puo dire qualcosa a riguardo. Distinti saluti,Dunja
Si veda l’allegato.
Malattia_da_reflusso_esofageo.doc
Digestione_e_dispepsia.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 17706 a 17721 di 28369