Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Dismicrobismo
12 Nov 06 - tommaso, 15 anni (id: 48285)
  chi scrive è il papà di tommaso.mio figlio ha fatto il breath test x lattulosio risultando positivo.il medico dell’osp. gli ha prescritto FLAGYL comp. 3 al dì x 7 gg, oltre a fermenti lattici REUTERIN comp.3 al dì x 20 gg.Leggendo il foglio illustrativo di FLAGYL ho notato che il farmaco è utilizzato per vaginiti\uretriti ma non parla di batteri intestinali. se possibile vorrei sapere da lei se la scelta del farmaco è idonea al disturbo di mio figlio.la ringrazio anticipatamente.
Egr. Sig. Tommaso, può andar bene per il dismicrobismo intestinale. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Sospetto dolore radicolitico.
12 Nov 06 - Gennaro, 41 anni (id: 48282)
  Dolore addome lato dx,quando respiro,inspiro o quando faccio movimenti sul fianco o porto pesi col braccio dx,è un dolore che dura 5,7 giorni,poi per qualche giorno va via,questo va avanti da 30,35 giorni.Ho fatto ecografia completa addome,analisi sangue,urine complete tutte negativi tranne un po di sabbiolina al rene.
Potrebbe dipendere dal colon, ma più probabilmente da un irritazione muscolo-tendinea alla base dell’emitorace dx e addome medio inferiore omolateralmente (regione del fianco di dx). Quello del colon da un dolore profondo alla palpazione addominale nella sede del colon sin stesso, l’altro è più superficiale ed è irradiato ai muscoli laterali del’addome e si sposta posteriormente verso la colonna dorsale o muscoli paravertebrali e torace, come il suo. Si faccia vedere la colonna cervico dorsale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Infezione H.P.
12 Nov 06 - Monica, 31 anni (id: 48277)
  Mia mammma ha sofferto di helicobacter allo stomaco, vorrei sapere se anche io potrei avere questo tipo di problema e se ci sono esami del sangue che si possono fare per la ricerca del batterio.
Può capitare come leggerà nell’allegato.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
12 Nov 06 - Gianni, 37 anni (id: 48275)
  Il medico curante mi ha diagnosticato, senza esami specifici ma solo attraverso analisi sintomi una ernia iatale. Ho completato la cura prescritta e per un paio di mesi la situazione è rimasta stabilmente positiva. Nelle ultime settimane si sono verificati stress diversi, masticato caramelle e chewing gum ed accumulato altri fattori negativi. Da stamane sento un fortissimo bruciore retrosternale (da togliere il sonno). Da quanto evinco sembrerebbe trattarsi di esofagite. A breve vorrei una visita specialistica ma desidero sapere se esistono cure dei sintomi, che siano rapide, poichè il dolore è notevole (ho supposto fosse bene evitare i Fans).Grazie in anticipo.
Egr. Sig. Gianni, La diagnosi di ernia iatale così come quella di esofagite non si può fare sulla base dei sintomi, ma occorre un Rx o, meglio ancora, una endoscopia. Sulla base dei sintomi si può invece fare diagnosi di malattia da reflusso(vedi area tematica). Chiaramente la terapia della sua malattia da reflusso g.e è insufficente, anche se non ha specificato che farmaci ha assunto e che dieta ha fatto. Inoltre occorre valutare anche se vi è H.P. Se desidera una visita specialistica qui a Bologna può contattarmi al 051-6364137. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Postumi emorroidetomia
11 Nov 06 - daniele, 36 anni (id: 48270)
  la ringrazio per l’attenzione , nel gennaio 2002 sono stato operato di emorroidi esterne all’ orifizio anale (non so se possono essere anche interne) di grado3 da subito il dolore duranta la defecazione è stato molto alto ed è diminuito nel giro di 6 mesi (mi sembra molto)ad un livello accettabile.Il problema è che quando le feci sono più consistenti (consumo quotidinamente frutta e verdura) sento dolore e strappare come se l’ano non si allargasse abbastanza e sanguino.Effettivamente tuttora anche volendo dilatare manualmente l’orifizio anale con le dita non è minimamente possibile perchè doloroso e prima dell intervento chirurgico tutto questo non accadeva. vorrei per favore un co... continua >>
nsiglio su come procedere perchè questo disturbo è veramente fastidioso specie durante la stagione fredda :basta un leggero malessere e il dolore aumenta. L’uso di antrolin crema migliora leggermente la situazione. grazie
E’ possibile che si tratti di una ragade residuata all’intervento come un’infezione perianale, provi una pomata antiemorrodaria a base di corticosteroidei ed anestestico ed per una settimana di metronidazolo 500 mg x2 volte al dì.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile?
11 Nov 06 - PAOLO, 44 anni (id: 48255)
  DA ALCUNI ANNI SOFFRO DI DOLORI ADDOMINALI (PARTE SX INFERIORE), SPECIALMENTE NEI CAMBI DI STAGIONE, LE FECI SONO SEMPRE MOLTO MOLLI, E FREQUENTEMENTE DOPO PASTI ABBONDANTI HO DOLOROSE SCARICHE DI DIARREA. HO ASSUNTO CON SCARSI RISULTATI: DUSPATAL 200 - A03AA04 MEBEVERINA (DUE AL GIORNO) VALPINAX 40 (DUE AL GIORNO) CORDIALI SALUTI.
Egr. Sig. Paolo, lei probabilmente ha un colon irritabile, ma per averne la certezza deve escludere altre malattie organiche intestinali(vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Se è confermato il colon irritabile, tenga presente che noi stiamo effettuando uno studio controllato sugli effetti di un prodotto di origine vegetale sui sintomi del colon irritabile. Se è interessato a partecipare, mi può contattare al n. 051-6364137. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Carcinosi peritoneale
11 Nov 06 - grazia, 55 anni (id: 48241)
  ciao sono antonio e scrivo per conto di miadre; non so se qui è il posto giusto per parlare di ciò.... mia madre è malata di cancro... ha avuto prima 8 anni fa un tumore al seno con intervento, poi 2 anni la malattia è ricomparsa al fegato con un successivo intervento. ora però sono riapparsi degli altri noduli al fegato ed una ascite (con conseguente paracentesi ogni 15 giorni)... ha provato tutte le terapie chemioterapiche ma è al limite massimo...anzi in alcuni casi ha sforato.. non sapendo piu cosa fare sono andato da un omeopata che mi ha prescritto la chimaphila umbellata. mi sono informato e questa pianta stimola la diuresi ma non è indicata in caso di gastriti e coliti...mia madre ... continua >>
in questo periodo prende dei farmaci per dare copertura allo stomaco perchè è debole per effetto delle chemio e disturbi conseguenti...qualcuno mi puo aiutare?
penso che purtrppo ci siano poche possibilità terapeutiche essendosi diffuso il tumore al peritoneo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ipersecrezione gastrica
11 Nov 06 - Salvatore, 37 anni (id: 48237)
  Salve, vorrei sapere se un eccesso di succhi gastrici può causare infiammazione intestinale? Grazie per la disponibilità.
No, eccetto in condizioni eccezionali come la S. di Zollinger-ellison, faccia una gastrinemia eventualmente.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta infezione virale
11 Nov 06 - David, 24 anni (id: 48235)
  Egregio dottore da circa 7 mesi soffro di sintomi gastroenterici molto debilitanti e tutt’oggi dopo ripetuti controlli anche specialistici non si è riusciti a trovarne la causa apparente. In particolare soffro di continuo fastidio epigastrico che si acutizza dopo la digestione e in mattinata, a volte interessa l’ipocondrio dx contemporaneamente ad una fastidiosa sensazione di astenia generale e giramenti di testa. La notte dormo abb. male. Non ho precedenti disturbi del genere ed ho sempre goduto di ottima salute, ho fatto 2 gastroscopie (una a aprile e l’altra a luglio ed entrambe testimoniano uno stato delle mucose normale con corretta funzionalità del Les), 2 ecografie addome (entrambe no... continua >>
rmali), 1 rx con doppio contrasto (pochi giorni fà, che testimonia anche funzionalità corretta con peristalsi valida, svuotamento regolare,regolare forma dello stomaco del duodeno e del piloro senza significative alterazioni del disegno mucoso e parietale; soltanto una minima ernia jatale nella posizione anti-shock del trendelemburg con associato leggero reflusso del pasto baritato)e diverse analisi del sangue.Praticamente nulla giustifica i disturbi pesanti che accuso...quando è iniziato tutto ciò ho avuto 2 episodi di vomito postprandiale ravvicinati con leggera temperatura (37,3)e calo di peso costante per almeno un mese(ora stabile).Le analisi ematiche non segnalano anemia (amilasi,lipasi,alt,ast,bilirubina,glicemia,ormoni tiroidei..tutto nella norma) e la ricerca di H.B pilory e sangue occulto nelle feci negativi.Non sò più che esami fare e non essendo neanche un soggetto ansioso la tesi dello stress regge poco secondo il mio medico....lei cosa suggerisce dottore? Io stò veramente male! saluti
Considerando l’iizio dei suoi disturbi penserei ad un’infezione virale da virus parainfluenzale, ma anche ad es. Epstein Barr con sindronme astenica successiva e vari altri diturbi.Approfondirei le ricerche dei virus più comuni compreso il succitato. E proverei a prendere per ora semplicemente un gastrocinetico antinausea come l levosulpiride.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
11 Nov 06 - Eliana, 28 anni (id: 48233)
  Egr. Prof. Dal Monte, è da 2 anni che soffro di colite, o almeno così mi hanno detto i medici che ho consultato, all’inizio il dolore si concentrava nella parte destra (in basso vicino alle ovaie). Ho fatto la colonscopia il 05/06/2006(esame condotto fino al ... prossimale) e il dott. che l’ha eseguita ha parlato di colon irritabile, colite spastica. Ho fatto una cura con tre compresse al giorno di mesalazina e il duspatal mattina e sera. Per un pò sono stata meglio, ma da un mese i dolori sono tornati, non più in basso a destra, ma a volte partono da sotto il seno sinistro fino ad irradiarsi al rene e sulla parte posteriore, a volte dal centro dei due seni fino all’ombellico, con irradiamen... continua >>
to sulla parte sinistra. Ho ripreso con il duspatal 2 v. al giorno, ma i dolori non si placano, non sono fortissimi, ma costanti, non mi lasciano mai, e questa situazione mi logora. Ho paura che il dott. che ha effettuato la colonscopia non abbia eseguito bene l’esame. Ogni tanto dopo aver evacuato trovo sulla carta sangue, che è stato attribuito a 2 ragadi anali. Non soffro di diarrea e neanche di stipsi, solitamente vado ogni giorno in bagno, soprattutto dopo il caffé (leggero) devo subito correre. Soffro anche di calcoli renali. Qui in Calabria siamo sprovvisti sia di dott., che di centri specializzati per questi problemi. Lei cosa mi consiglia? Grazie per avermi ascoltato
Lei ha verosimilmente solo un colon irritabile, insieme a probabili dolori a partenza dellla colonna dorso lombare, anche se mi lascia un pò peplesso il riscontro di sangue e delle stesse ragadi che dovrebbero darle un sensibile dolore.. Si veda l’allegato e si faccia vedere eventualmente da un fisioterapista.?Ha fatto gli esami di flogosi per Malattie infiammatorie intestinali (Rettocolite ulcerosa, m.di Crohn) o Indici Infiammatori: Emogramma con piastrine -VES - TAS - Protidemia totale e protidogramma - Fibrinogeno - Alfa- 1- glicoproteina o Proteina C – ANCA + Sideremia-Ferritina.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Metronidazolo
11 Nov 06 - tommaso, 15 anni (id: 48232)
  chi le scrive è il papà di tommaso.mio figlio ha effettuato il breath test x il lattulosio risultando positivo.gli è stata prescritta una cura che oltre a ferm. lattici(reuterin x 20 gg)prevede antibiotico flagyl comp.250mg(3 comp.al dì x 1 settim.).nel foglio illustrat. del farmaco leggo che qst.farmaco è indicato come trattam.x vaginiti/uretriti.può gentilmente darmi una spiegazione del perchè viene prescritto per i batteri intestinali? la ringrazio x la cortesia.
E’ anche un ottimo antibatterico intestinale. Forse pensano ad un’infezione che ha provocato secondariamente l’intolleranza al lattosio.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori toracici
11 Nov 06 - Martina, 20 anni (id: 48231)
  Salve Dottore, sono una ragazza di 20 anni ed in passato ho avuto problemi di anoressia e poi bulimia con frequenti abbuffate e vomito per 4 anni, ore è da un mese e mezzo che non vomito più e mi alimento normalmente ma ho frequentissime vertigini e abbassamenti della vista con dolore sotto il seno sinistro. Potrebbe essere lo stomaco? La ringrazio molto.
Certo che no. Sarà un dolore toracico, intercostale, irritazione muscolare,nervo.Eventualmente faccia una rxgrafia torace.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Insulinoma
11 Nov 06 - Ginevra, 68 anni (id: 48199)
  Egregio Prof Dal Monte recentemente mi è stato diagnosticato un insulinoma al pancreas di 18 millimetri in attesa di ulteriori esami vorrei conoscere il nome di uno specialista del ramo a cui rivolgermi trà napoli o caserta in attesa di una Sua cordiale risposta Le invio cordiali saluti Barletta Ginevra
Forse ha bisogno di un un Chirurgo insieme ad un Endocrinologo. Si rivolga alla Clinica Chirugica I dell’università di Napoli.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile effeto colaterale antibatterici
10 Nov 06 - decio, 68 anni (id: 48181)
  da 10 giorni sento lo stimolo di evaquare feci ma pultroppo i risultati sono pochi mi sento come se qualcosa mi blocca per più i primi giorni facevo solo un pò di muco senza sangue.vi premetto che la settimana prima ho fatto una doppia cura antibiotica per infiammazione alla prostata la quale mangiavo pochissimo.può essere una conseguenza da quest’ULTIMO?
E’ possibile che l’antibatterico avendo cambiato la flora batterica intestinale abbia provocato la stitichezza. prenda un purgante salino. Tuttavia data l’età in un prossimo futuro una colonscopia.
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto dismicrobismo intestinale.
10 Nov 06 - lisa, 40 anni (id: 48175)
  sono circa nove mesi che i miei risvegli sono un incubo.appena mi alzo comincia a formarsi nel mio intestino molta aria causandomi dei crampi che comprendono anche la parte bassa della schiena.dopo questo devo andare in bagno e le feci sono sempre molli mai formate e mucose.ho fatto il test della ciliachia e non risulta.volevo sapere il suo parere su questa cosa ...grazie
Avrà un dismicrobismo intestinale, da infezione segua i consigli che le invio e quì sotto. Dismicrobismo o disbiosi iintestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente. Nell’intestino soprattutto nel colon o intestino crasso si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. E’ opportuno in questi casi sospendere i latticini, prendendo dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se non migliora è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina o la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg.,etc. SE i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Il_colon_irritabile_ed_il_suo_trattamento.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 17706 a 17721 di 28328