Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Sospetta diarrea endocrina
22 Gen 13 - alfonsamonica, 28 anni (id: 125049)
  salve io ho un problema a lintestino ho fatto vari esami ecografia colonoscopia gastroscopia per non parlare dei numerosi esami ma nessuno riesce a capire perche vado in bagno dalle 6 alle 8 volte al giorno e questo mi crei dei problemi vorei avere una risposta se potete aiutarmi sono davero disperata sono quasi 3 anni che ho questo disturbo
Le cause sono parecchie (vedi)Potrebbe essere una diarrea di natura neuroendocrina come la sindrome da carcinoide è una sindrome paraneoplastica causata dalla sregolata secrezione di ormoni (come serotonina, istamina, callicreina). Faccia il dosaggio dell’acido 5 idrossindolacetico e della callicreina.
La_diarrea.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


MRGE mal curata e terapia sovrappeso
22 Gen 13 - Francesca, 65 anni (id: 125047)
  Buongiorno.soffro di esofagite da reflusso ed ernia iatale,gastrite erosiva.da circa 6 anni assumo tutti i giorni esopral 20 mg.di giorno non ho grandi problemi.di notte invece molte volte ho la gola in fiamme ed una saliva vischiosa giallastra nonostante abbia alzato la testata del letto e prenda esopral prima di andare a letto insieme al provisacor 5 mg.per colesterolo.sono a porle due domande: 1-quali esami devo fare di controllo 2-dato che sono in sovrappeso e non riesco a dimagrire,posso assumere quei prodotti tipo Alli o Obesimed ??? La ringrazio per la risposta e porgo cordiali saluti
Gentile Sig.ra Francesca, probabilmente continua ad avere disturbi perchè la terapia non è corretta. Tra l’altro l’esomeprazolo assunto prima di coricarsi non funziona. E’ pertanto necessaria una revisione della terapia dopo aver fatto alcuni controlli da stabilire in base ai risultati di una visita. Le due sostanze possono interferire con la terapia della MRGE e con altre patologie eventualmente presenti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Gastroscopia
22 Gen 13 - Pierpaolo, 45 anni (id: 125046)
  Buona sera, questa è la risposta alla biopsia endoscopica della mucosa gastrica: aspetto iperemico della mucosa antrale (tre frammenti). (Eseguita colorazione Giemsa per ricerca HLO.) Puo spiegarmi cosa vuol dire? Ho la gastrite cronica o no? Grazie
Non mi sembra nulla d’importante ma non mi dice se hanno riscontrato l’Helicobacter.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disfagia ed ulcere esofago-gastro-duodenali
21 Gen 13 - Giovanni, 67 anni (id: 125029)
  Buongiorno professore, Vorrei chiedere un parere, parlo a nome di mio zio. Circa tre mesi fa ha iniziato a deglutire male, e ad avere bruciore allo stomaco e reflusso. Premetto che è affetto da ernia iatale. Laltro giorno ha fatto una gastroscopia ed sono state trovate tre ulcere abbastanza grosse una nel duodeno e due nellesofago (Ulcera fundica , ulcera necrotica sanguinante , lesione ulcerativa fibrinoide villosa) stiamo aspettando il risultato delle biopsie ma gli é stato detto di fare una tac. Sono molto preoccupato, secondo lei sono molte le possibilità di neoplasia? Da cosa può essere dipeso questo problema nel deglutire? La ringrazio anticipatamente
Egr. Sig. Giovanni, non è possibile stabilire la natura delle lesioni senza un esame istologico che non dovrebbe tardare ad essere comunicato. La disfagia dipende dalle lesioni presenti in esofago. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Emorroide
20 Gen 13 - Italo, 53 anni (id: 125024)
  Buon giorno Dottore, questa mattina ho potuto notare un ingrossamento, una specie di palla piccolissima allingresso dellano. Sembra si tratti di emorroidi. Andrà via, senza fare niente, con il trascorrere dei giorni oppure sarebbe meglio utilizzare qualche farmaco ? In casa ho una pomata il Fucicort 20mg/g + 1mg/g crema può andare bene ? Grazie per la risposta.
Penso anch’io ad un’emorroide esterna, che può anche rientrare o anche recidivare. Si legga anche l’allegato. E meglio prendere una pomata antiemorroidaria come l’ultraproct, proctosedyl,etc.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eradicazione Heòlicobacter
20 Gen 13 - giuseppina, 30 anni (id: 125022)
  Buongiorno dottore volevo un suo parere ho fatto la gastroscopia e il referto delle biopsie hanno riscontrato gastrite cronica lieve attiva con contaminazione da helicobacter pilory sono 5 giorni che sto facendo la cura antibiotica lucen 40mg e velamox e veclam 500 2 volte al di per 7 giorni , posso associare dei fermenti lattici se si quali??? e possibile che questo batterio mi provoca feci molto molli non diarrea , sensazione di battito accellerato 80 batt ultimamente da quando sto facendo questa cura mi sembra che si stia attenuando posso prendere qualcosa che me lo fa abbassare di piu? la gastrite guarira ?? cosa posso mangiare con la gastrite??
IL trattamento per eradicare l’helicopbacter può dare i disturbi che Lei lamenta, i probiotici o fermenti possono servire alla sospensione della cura.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ago
19 Gen 13 - Isabella, 30 anni (id: 125021)
  Buonasera gentili dottori. Ieri sono quasi certa di aver ingoiato un ago accidentalmente (di dimensioni non molto grosse, 1 centimentro più o meno). Ho avuto dei dolori nei primi minuti e poi basta. E possibile che lago si sia fermato allinterno dellorganismo oppure è gia stato espulso?Nel primo caso..dove si potrebbe essere fermato?Ho sentito parlare di casi (non so se sono veritieri o meno) in cui lago (o altro oggetto) "entra in circolo"..cosa vuol dire?Grazie per lattenzione, un cordiale saluto
L’ago non entra in circolo e se non l’ha già fatto faccia una lastra in bianco all’addome.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

diarrea post-colecistectomia
19 Gen 13 - maria, 70 anni (id: 125018)
  Salve dottore mia madre si è sottoposta a colonscopia per ben 2 volte con esito negativi, esami delle feci e pure esito negativo, quali esami precisamente mia madre deve richiedere al medico curante? Grazie.
Gentile Sig.ra Maria, come le ho già detto occorre che si faccia prescrivere gli esami da un gastroenterologo come ad es. il test 75SeCAT. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Diarrea post-colecistectomia
19 Gen 13 - Maria, 70 anni (id: 125016)
  Infinite grazie per la risposta lei e l unico dottore che ha confermato la mia ipotesi, dato che qui a napoli dove vivo non riconoscono assolutamente questa patologia e mia madre è in questa situazione da ormai 8 anni, potreste dirmi gentilmente quali esami deve sottoporsi mia madre? Grazie mille.
Gentile Sig.ra Maria, come le ho detto sua madre "potrebbe" avere la cosiddetta diarrea post-colecistectomia, ma potrebbe avere anche un’altra malattia simile, per cui deve fare esami che sono da stabilire in base ad una visita che può effettuare anche presso la Gastroenterologia dell’Ospedale. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Diarrea post-colecistectomia?
19 Gen 13 - Maria, 70 anni (id: 125015)
  Salve mia madre è stata sottoposta ad un intervento di colecistectomia e da allora sono passati ormai piu di 8 anni e soffre di continui dolori addominali, diarrea e svenimenti a causa delle forti coliche. Secondo il suo parere cosa puo essere a dare origine a tutti questi disturbi dopo l intervento? Grazie. Distinti saluti.
Gentile Sig.ra Maria, sua madrepotrebbe avere la cosiddetta diarrea post-colecistectomia che va confermata con opportuni esami da stabilire in base ad una visita che può effettuare il suo medico. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Ulcere
18 Gen 13 - Nicola, 28 anni (id: 125007)
  Salve, Mio padre ha effettuato ieri una gastroscopia, dallesame si notano 3 ulcere, una al duodeno e due allesofago. "Ulcera fundica, ulcera necrotica sanguinante, lesione ulcerativa fibrinoide villosa. Hanno prelevato per la biopsia ,volevo sapere dato che non capisco bene i termnini se ci sia possibilità dio n tumore. Ringrazio anticipatamente.
Bisogna che aspetti l’esame istologico, poichè tali ulcere possono creare dei seri problemi e per la cura bisogna essere precisi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto reflusso gastroesofageo.
18 Gen 13 - adamo, 43 anni (id: 125005)
  salve prof dal monte volevo porle 1 domanda e da 10 mesi che ho rigurgito di cibo appena finito di mangiare ho fatto anche 1 gastro a luglio con esito negativo ma ho xso quasi 1 decina di kg ho fatto anche 1 visita andrologica e mi e stato riscontrato 1 piccolo nodulo di 7mm volevo sapere da lei come posso curare queto reflusso e se il peso che ho xso e continuo a xdere dipente dallo stomaco grazie x la sua cortese attenzione distinti saluti
Penso che stia prendendo già qualche antiacido, aggiunga prima dei pasti 15-20 gocce di levosulpiride per qualche settimana. Comunque si legga anche l’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea post-colecistectomia
18 Gen 13 - ANTONIO, 41 anni (id: 125001)
  Egregio Dottore. Cinque anni or sono fui sottoposto ad intervento di colecistectomia laparoscopica. Da allora accuso spesso dolori addominali accompagnati da scariche di diarrea. Levento è particolarmente frequente nel caso di utilizzo di cintura ai pantaloni. Volevo sapere se questi episodi sono relazionabili allintervento subito. Si ringrazia per lattenzione dedicata.
Egr. Sig. Antonio, molto probabilmente lei ha una diarrea da sali biliari post-colecistectomia che deve essere diagnosticata e poi curata. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta colite collagenosica o linfocitaria
17 Gen 13 - lucia67, 46 anni (id: 124998)
  gentile prof. del monte soffro di dissenteria dolori addominali afte e febbricola, da diverso tempo con afte e dolori articolari e muscolare infimmazione oculari. sospetta colite linfocitica, scartata ipotesi per peggioramento sintomi anche se trattata con budesonite e pentase. ultima colonscopia.flogosi cronica lieve con edma e iperemia della mucosa del intestino tenue frammenti.2.3 flogosi cronica moderata con edema e iperemia della lamina propria in frammenti di mucosa. del intestino crasso con archittettura ghindolare conservata .,lievemente e focalmente iperplastica in 3. 4 flogosi cronica lieve della lamina propria in frammenti di mucosa delintestino crasso archit... continua >>
tettura ghiandolare conservata. volevo sapere di cosa si tratta tra continui viaggi ospedalieri non riesco a trovare una soluzione . la ringrazio anticipatamente . e cordiali saluti
Potrebbe trattarsi comunque di una malattia autoimmunitaria come appunto LA COLITE LINFOCITARIA su cui le invio qualche chiarimento che peraltro devo già averle inviato. Provi ad aggiungere anche un disinfettante intestinale come il metronidazolo.
La_colite_linfocitario-collagenosica.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Steatosi e colelitiasi
17 Gen 13 - claudio, 32 anni (id: 124993)
  buona sera a causa di gonfiore addominale cattiva digestione eruttazione dopo i pasti , meteorismo o fato ecografia addome riscontando CE EPATOMEGALIA STEATOSICA , COLECISTI CONTENENTE FANGO BILIARE, analisi sangue riscontrato WBC 11.8 colesterolo totale 248 tricliceridi 182 gli altri tutti nella norma , AST,ALT ,GAMMA GT ,BILIRUBINA, ANALISI FECI TRE CAMPIONI TUTTO OK . mi hanno dato il deursil 450 lo prendo la notte già da più 1 mese e sono a dieta ne fritti ne grassi , senza risultati i sintomi sono sempre gli stasi in più ora feci moli giallastre e un po di stanchezza forse per la dieta , questi problemi da cosa sono dovuti del fango biliare o dal fegato ? lei cos... continua >>
a mi consiglia ? grazie
Lei ha verosimilmente una sindrome metabolica associata a dipepsia veda di seguire i consigli che le allego sia per la prima che per la cattiva digestione. Veda di evitare i cibi ricchi di lattosio: tutti i latticini freschi e prendere per l’intestino un antibiotico per qualche giorno ad es Miraclin 1 cp per 5gg.
La_sindrome_metabolica_1.doc
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 1314 a 1329 di 28258