Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Dispepsia
23 Lug 08 - francesca, 28 anni (id: 82688)
  soffro con dolori alla bocca dello stomaco,qualunque cosa metta in bocca mi si gonfia lo stomaco una cosa spaventosa anche con una goggia d’acqua, a volte non riesco nemmeno a respirare bene come se si blocca il respiro. cosa puo essere?
Mi sembrano disturbi funzionali. Provi a seguire i consigli dietetici che le allego insieme ad un gastrocinetico.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Intolleranza al lattosio
23 Lug 08 - carmen, 32 anni (id: 82680)
  Buongiorno dottore, vorrei sapere cosa comporta l’assunzione di farmaci che presentano il lattosio come eccipiente da parte di chi presenta deficit di lattasi. In particolare mi riferisco a Lyrica, che non ha alternative in commercio. Chiedo scusa per l’ignoranza, malassorbimento di lattosio, che ho io, ed intolleranza al lattosio indicano la stessa cosa? Grazie per le risposte, cordiali saluti
La quantità è talmente piccola che non dorebbe darle alcun dsturbo comunque può anche seguire i consigli generali che le invio e provi ad assumere della tilattasi insieme.
Intolleranza_al_lattosio[1].DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
23 Lug 08 - MARIA, 51 anni (id: 82675)
  se l’esame endoscopico ha dato come esito: quadro endoscopico con gastropatia aftosa con lesioni piatte, quale deve essere la terapia e la dieta da seguire? Grazie
Segua i consigli che le invio. Ma cosa dice la biopsia? L’helicobactere c’era?.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disturbi gastrici e chemioterapia
23 Lug 08 - giovanni, 42 anni (id: 82671)
  Gentile dottore la chemio con lungo andare puop provocare disturbi allo stomaco? e vero che possono passare con il tempo?cortesemente mi puo dare qualche consiglio come ovviare a questo problema ? grato di una sua risposta le invio cordiali saluti
E’ noto che la chemioterapia da disturbi gastrici specie mentre si fa e dipende da che farmaci si usano.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
23 Lug 08 - Giamby, 24 anni (id: 82658)
  salve dottore volevo sapere se è normale defecare piu di una volta al giorno, voglio precisare che mi capita di defecare piu di una volta quando sono un po sotto stress e un po ansioso. E mi sono accorto che qualche volta mi capita di trovare qualche macchiolina di sangue chiaro sulla carta igienica. vorrei sapere sè è normale defecare piu di una volta al giorno? e per quanto riguarda il sangue chiaro dovrei preoccuparmi o potrebbero essere semplici lesioni causate dallo sfregamento della carta igienica? grazie mille.
Probabilmente ha un colon irritabile. e inoltre è possibile di tratti di emorroidi. Mangi meno latticini seguendo i consigli allegati
Colon_irritabile_(4).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

SOSPETTA CELIACHIA
23 Lug 08 - MELISSA, 26 anni (id: 82654)
  Buongiorno dottore, Le spiego il mio problema. Da quasi 2 anni ho problemi di sfoghi cutanei sulle mani ,negli ultimi mesi ho anche avuto problemi intestinali (diarrea sporadica,non frequente). Così ho avuto il dubbio che il mio problema fosse dovuto a unintolleranza alimentare. Avendo escluso unipotetica allergia con il prick test,mi sono messa dimpegno e ho seguito delle diete a rotazione (ahimè sebbene sia magra adoro mangiare)e ho notato che una volta eliminati i latticini le mie condizioni sono migliorate. Il problema è che ci sono altri alimenti che mi provocano sfoghi cutanei e prurito:pomodoro(nn riesco proprio a tollerarlo soprattutto cotto),crostacei,patate, guarda a caso alimenti... continua >>
istamina-liberatori. Ora sto eliminando latte e formaggi freschi (bevo latte zymil e assumo yogurt 2volte a settimana)e gli alimenti sopracitati,ma una volta a settimana mi concedo un pezzetto di formaggi stagionati. Andare fuori a cena è un problema,non so proprio cosa ordinare,non posso mangiare neanche più la pizza.. Volevo sapere se oltre ai sintomi tangibili e manifestati (diarrea e sfoghi cutanei) una persona con questi problemi di intolleranze che ogni tanto trasgredisce va incontro a qualcosa di più serio,che magari progredisce silente nellorganismo?Lintestino viene danneggiato a lungo andare? Ringraziandola anticipatamente porgo cordiali saluti. Melissa
Potrebbe trattarsi di celiachia faccai i test specifici come allegato.
La malattia celiaca.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MIcrolitiasi
23 Lug 08 - Enrico, 30 anni (id: 82653)
  Gentile dottore, mi è stata riscontrata la presenza di sabbia nella bile, vorrei avere chiarimenti in merito e sapere se potrebbe essere la causa dei bruciori alla bocca dello stomaco e della nausea che ho ormai da un paio di mesi. La ringrazio anticipatamente.
La litiasi epatica anche sotto forma di sabbia non provoca in genere i disturbi che lamenta, comunque deve curarla come le consiglio nell’allegato-
La_calcolosi_biliare.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
23 Lug 08 - Daniele, 35 anni (id: 82651)
  Le scrivo attravers un mio amico.Ho 35 anni e soffro di ernia iatale di circa 2 centimetri e dovrei sottopormi ad intervento chirurgico. Dove sono i centri specializzati per questa patologia ?
Senta a Modena Chirugia Università professor Melotti
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Bozza diaframmatica
22 Lug 08 - angela, 41 anni (id: 82648)
  gentilissimo dottore, vorrei poter capire il senso di questo rx rilasciato a mia madre : bozzatura anteriore dell emifrene destro. ma cos è questo emifrene?? grazie
E’ una’impronta forse del fegato sull’emidiaframma dx: faccia un’ecografia epatica
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta diverticolosi
22 Lug 08 - stefania, 42 anni (id: 82646)
  salutandola le porgo la domanda:soffro da circa un mese di un forte dolore addominale .ECOGRAFIA ADDOMINALE nella norma, che non regredisce con antispastici.mediante palpazione mi e’ stata diagnosticata una diverticolite.cosa ne pensa? grazie .
Sarebbe bene fare la diagnosi più precisamente o con clisma opaco o con colonscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

RCU
22 Lug 08 - orazio, 36 anni (id: 82642)
  salve dott: come sa soffro di rcu, è da un mese che uso azafor 50 , è un mese prima o fatto cortisone urbason a fiale è poi medrol compresse x rcu in fase attiva, ora a ditanza di un mese dal cortisone, ho da una settimana brontolio, feci molli, 2-3 al di in bagno e mi sento stanco. ma non vedo sangue visibile, le analisi li devo fare la prossima settimana, secondo lei pptrebbe essere una rcu lieve, x ora?, azatioprina ancora non funziona, conviene associare del cortisonico? grazie dottore.
Perchè non sente se riescono a farle l’infliximab in qualche centro in Sicilia?
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore ipocondrio di sn
22 Lug 08 - manuela, 27 anni (id: 82641)
  EGR. DOTT. da mesi soffro di forti dolori all’addome, in particolare sotto le costole a sinistra,coliche molto dolorose e aria nella pancia che non riesco ad espellere, mi hanno riferito che potrebbe essere un’infiammazione alla coliciste, vorrei sapere quali sintomi dovrei avere per la patologia diagnosticata, quali esami clinici sono consigliabili nonchè quali cure sono necessarie. grazie
Gentile Signorina, potrebbe dipendere dal colon irritabile (spasmo, ristagno fecale ), ma anche da una irritazione muscolo-tendinea alla base dell’emitorace sn e addome medio inferiore omolateralmente (regione del fianco di sn). Quello del colon da un dolore profondo alla palpazione addominale nella sede del colon sin stesso, l’altro è più superficiale ed è irradiato ai muscoli laterali del’addome e si sposta posteriormente verso la colonna dorsale o muscoli paravertebrali, appunto come lei sente.SVeda di regolarizzare l’intestino se ha stipsi come consigliato nell’allegato. La colecisti è DX
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Candidosi
22 Lug 08 - rosangela, 31 anni (id: 82637)
  Gentile professore, sono allottavo mese di gravidanza, e dopo aver curato una terribile candidosi esofagea diagnosticata con gastroscopia al quinto mese di gravidanza mi ritrovo ora con altri terribili problemi alla gola: sensazione di corpo estraneo, mal di gola, eccesso di muco in gola, difficoltà a deglutire,dolore a deglutire, sensazione di "fiamme" in gola, sensazione di irritazione alla lingua, il tutto accompagnato da cattiva digestione, senso di pensantezza, acidità. Sono stata da due otorini che non hanno trovato traccia di candida alla gola ma mi hanno detto che i sintomi sono dovuti al reflusso esofageo.MI hanno dato mepral e gastrotuss ma finora non ho risolto nulla. E possibile ... continua >>
che io abbia ancora la candida allesofago?(i sintomi dellaltra volta erano differenti però). Oppure è più probabile che il responsabile sia il reflusso? In questo caso si dovrebbero attenuare dopo il parto? Spero proprio di sì perchè sono disperata di dover accogliere mio figlio in queste condizioni.
I disturbi che lamenta ed in particolare il reflusso è una situazione molto frequente in gravidanza sulla quale possono agire gli antiacidi potenti o IPP che nel suo caso hanno però dato la candidosi che potrebbe persistere, provi a prendere della ranetidina insieme al micotef gel od il mycostatin.Dopo il parto scompare il tutto o quasi, non si agiti troppo per il futuro.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ulcura Gastrica
22 Lug 08 - luna82, 25 anni (id: 82634)
  Gentile Prof.Dal Monte un mese fa dopo forti dolori allo stomaco, mi sono recata in ospedale per fare una gastroscopia, dove mi hanno diagnosticato un’ulcera gastrica di cui hanno richiesto opportuno eseguire biopsia ed esame istologico.Dopo un mese mi sono recata nuovamente dallo stesso medico per fare la gastroscopia e mi ha assicurato che l’ulcera si è cicatrizzata è normale che durante l’esame vomiti del sangue.Sul primo esito della biopsia risulta (lembi di mucosa gastrica del corpo con iperplasia ghiandolare rigenerativa edema e flogosi assudativa e produttiva della lamina propia erosiva.)Nel frattempo che io attendi l’esito della seconda biopsia potete dirmi che significa iperplasia g... continua >>
hiandolare rigenerativa visto che da parte loro non ho una risposta ben precisa mi devo preoccupare? Attendo una vostra risposta grazie
Veda di seguire i consigli che le allego. L’iperplasia vuol dire che si sta ricostruendo la parte ulcerata. Faccia anche un dosaggio della gastrina.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto MRGE
22 Lug 08 - massimo, 34 anni (id: 82631)
  caro professore visto che mi è stata diagnosticata un’ernia iatale scivolata come mai io non ho nessun reflusso gastrico(pur a volte mangiando alimenti non indicati a questa patologia), l’unico disturbo che ho sono attacchi di tosse forte che quasi mi soffocano ora con le pillole lucen 40 solo al mattino e il gaviscon sciroppo dopo i pasti si sono ridotti(nell’arco della giornata circa 5/6 volte, di notte massimo un paio di volte e sono di poca durata a differenza di prima della cura che duravano tantissimo). da premettere che ho già fatto la gastroscopia, e la cura va avanti da quasi un mesetto. qualche miglioramento c’è ma secondo lei è una situazione che migliorerà del tutto ritornando tu... continua >>
tto alla normalità visto che molti sintomi mi sono estranei o non ho speranza, nel senso che a me piace mangiare, quindi sarà possibile farlo senza problemi o ormai saranno solo ricordi di bei tempi passati...??. certo di una Vs sollecita risposta vi porgo i miei più cordiali saluti.
E’ possibilew che abbia anche qualche problema di svuotamento gastrico, veda di seguire i consigli che le allego.Dve anche mangiare meno essendo oltrettutto obeso con IMC di 32Indice di Massa Corporea - IMC o Indice di Quetelet (in inglese BMI, Body Mass Index) si misura dividendo il peso corporeo (in kg) per il quadrato della statura (in metri). I valori soglia di IMC consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per definire la condizione di sottopeso, normopeso, sovrappeso e obesità dell’adulto sono stati recentemente unificati per uomini e donne: IMC inferiore a 18,5 = sottopeso IMC compreso tra 18,5 e 24,9 = normopeso IMC compreso tra 25 e 29,9 = sovrappeso IMC maggiore di 30 = obeso
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Riempiendo_troppo_lo_stomaco.1doc.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10562 a 10577 di 28271