Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Aumento transaminasi ed IPP
29 Lug 08 - Mauro, 42 anni (id: 82909)
  Soffro da molti anni di gastroesofagite da riflusso ed ho un’ernia iatale. Assumo da circa 2 anni solo Lansoprazolo 15 mg (prescritto dal mio medico curante) con ottimi risultati, ma da 1 anno ho il valore delle GPT doppi o tripli rispetto ai limiti 100-150 (limite circa 50 u/l) GOT e tutti gli altri valori ematici (bilirubina, fosfatasi, protidogramma)sempre ampiamente nei limiti. Le ultime ecografie epatiche hanno evidenziato steatosi. Posso continuare ad assumere il farmaco per il resto della mia vita? Devo fare qualche accertamento?
é possibile che l’aumento sia dovuto al lanzo per intolleranza personale, ma considerei anche l’ipotesi di una epatosteatosi o una forma di colestasi(stasi di bile) intraepatica. Faccia un’ecografia, sospenda il lanzo e prenda ad es. il rabeprazolo 10 mg.
Le_malattie_epatiche.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte


MRGE e laringite?
28 Lug 08 - daniela, 32 anni (id: 82871)
  Ill.mo professore è da circa un mese che soffro di un sopportabile ma continuo bruciore di stomaco,accompagnato da frequenti eruttazioni. Da alcuni giorni accuso inoltre anche un senso di pesantezza alla bocca dello stomaco e senso di costrizione alla gola. Il mio medico mi ha prescritto Pantecta 20 una cp al mattino dicendomi si tratti di gastrite. Prendo il farmaco da 2 giorni ma il peso e il senso di costrizione non migliorano. Sono terrorizzata dallavere qualcosa di grave (maligno). Cosa mi consiglia? Mi auguro possa rispondere al più presto perché sto vivendo davvero male. Grazie
Gentile Sig.ra Daniela, lei probabilmente ha una malattia da reflusso g.e. che va diagnosticata e curata adeguatamente (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Probabilmente vi è anche una laringite da reflusso ( faccia visita ORL). ILa terapia va bene ma il dosaggio è insufficente . Almeno 30 mg da assumere 30’ prima di colazione per almeno 2 mesi. poi rivalutare. L allego anche una dieta. Eradichi HP se presente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi di stomaco
28 Lug 08 - yeneysi, 34 anni (id: 82867)
  salve ... ieri sera ho avuto un gran disturbo a lo stomaco con de le coliche , ho chiamato a la dottoresa e mi ha detto che ho lo stomaco infiamato, mi ha detto che dovrei mangiare piu sano ma non mi ha elecanto cosa devo mangiare per evitare la infiamazione vorrei sapere da lei si ce un farmaco che mi puo levare questa infiamazione de lo stomaco, le dico pure che sono stata operata di una ciste istica molto grande e la ferita che mi anno fatto arriva sopra del ombelico non vorrei che fose anche questa un po la causa , gli intervento lo fatto ha dicembre . spero una sua risposta la ringrazio per adesso la sigra Yeneysi.
Gentile Sig.ra Yeneysi, Le allego una dieta, ma se non passa faccia fare degli accertamenti. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Doloretti
28 Lug 08 - LILLY, 36 anni (id: 82865)
  Caro professore ho un doloretto al fianco sinistro sono stata dal medico curante il quale mi ha detto che abbiamo tutti come delle palline di grasso che si infiammano col colpi di freddo mi ha dato una pomata dolo fast e delle siringhe se il dolore sarebbe diventato insopportabile(muscoril) le siringhe non le ho fatte però vorrei sapere se è il caso di fare una ecografia il doloretto mi viene soprattutto quando mi abbasso.Grzie
Gentile Sig.ra Lilly, occorre fare una diagnosi poiù precisa. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

gastrite
28 Lug 08 - giusy, 30 anni (id: 82863)
  Salve dottore ho una gastrite cronica antrale follicolare severa con attività moderata microerosiva (flogosi +++ Attività ++ Atrofia - Metaplasia - Dispasia - Hp +++) Ho già fatto 2 eradicazioni senza risultato il breath test risulta 30. Dopo quanti anni si sviluppa il peggio. Grazie dottere per la risposta
Gentile Sig.ra Giusy, i dati forniti sono insufficenti per una diagnosi ed una adeguata terapia, per le quali è anche necessaria una visita medica. Questa può essere fatta dal suo Medico Curante, che le può richiedere gli accertamenti appropriati. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Feci nere
28 Lug 08 - monica, 44 anni (id: 82861)
  buongiorno soffro di ernia iatale di 2g con reflusso dolore e forti bruciori,all inizio del mese assieme al dolore e uciore ho notato feci piu scure, da sottolineare che era da piu di un mese che prendevo carbone attivo insieme al finocchio ,perchè soffro anche di colite e addome gonfio la cura che faccio axogon 40 piu spamomen da 20 e il gaviscon mast,ho notato che il ,fatto di masticare male trovo il cibo nelle feci ed ora un po di bianco penso sia il gaviscon,pensa sia la terapia giusta?per i miei problemi.e qunto durano questi attacchi di bruciore che risale su,?e digestione lenta?puo darsi dipenda anche da un fattore ormanale,e vicino al ciclo mi dia piu noia,non avrei mvoglia di fare u... continua >>
n altra gastroscopia,ho molta paura mi dia un consiglio grazie monica
Gentile Sig.ra Monica, le feci nere sono probabilmente dovute al carbone. La terapia della mRGE deve essere fatta con una dose di mantenimento. Eradichi lHP se presente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetto refluso biliare
25 Lug 08 - Claudia, 23 anni (id: 82788)
  Buonasera dottore, qualche mese fa mi è stato diagnosticato tramite gastroscopia una cardite cronica inattiva con presenza di bile nello stomaco e un presunto Barret. Dopo sei mesi mi è stata prescritta un’altra gastroscopia ma il medico che l’avrebbe dovuta effettuare si è rifiutato di farla ritenendola non necessari data la giovane età, in compenso mi ha consigliato di smettere con l’assunzione degli inibitori della pompa protonica essendo dovuti a suo parere i miei problemi a reflussi biliari.L’unico farmaco esistente per porre rimedio a questi rimedi mi provoca nausea e vomito facendo quindi peggiorare la situazione. Nel frattempo sono aumentati nuovamente i bruciori di stomaco e la sens... continua >>
azione di pressione al petto. Secondo lei devo ascoltare il medico che mi ha in cura secondo cui è dovrei fare un’altra gastroscopia e trovare un altro medico che la esegua o ha ragione il gastroenterologo e alla mia età farne un’altra dopo soli sette mesi è uno stress inutile? La ringrazio.
Ha ragione il gastroenterologo ma se ha sospettato un Barrett, cosa a cui non credo, dovrebbe verificarlo con una biopsia, aspetti un anno e veda per il reflusso biliare di seguire i consigli quì di seguito. Anche se le cause del riflusso biliare dal duodeno allo stomaco non sono state ancora ben chiarite, naturalmente la situazione dipende da un movimento antiperistaltico del duodeno: la bile invece di essere spinta verso intestino, dove adempie alla sua azione, passa parzialmente anche nello stomaco, dove a causa dei sali biliari produce irritazione della mucosa ed i disturbi conseguenti. Talvolta refluisce anche in esofago. Si riscontra spesso dopo intervento alle vie biliari ma anche indipendentemente. La terapia non è ben codificata e si basa sull’uso di antiacidi a base di sali di aluminio come l’aluminio ossido idrato od il magaldrato che bloccano in parte i sali biliari o farmaci gastroenetreocinetici che dovrebbero normalizzare la peristalsi.Anche il cibo la blocca ovviamente seguendo il principo del poco e spesso. Con saluti
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ecografia
25 Lug 08 - alberto, 70 anni (id: 82787)
  Come prepararsi alla ecografia dellapparato digerente ? Cosa evitare di mangiare, cosa bere, cosa fare ? Grazie
Non mangiare ma bere.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Enterocolite acuta
25 Lug 08 - diana, 28 anni (id: 82783)
  Gentile Dottore, volevo chiederle una informazione. le chiedo se gentilmente puo rispondermi al piu presto possibile dato che sono particolarmente preoccupata. ho avuto una scarica di diarrea e sia prima che dopo mi e capitato di fare aria e avere muco. molto muco anche durante le feci. ora sto prendendo enterogermina , il farmacista mi ha detto di prendere fermenti lattici perche potrebbe essere una forte colite. non ho mai sofferto di una cosa simile. lei mi consiglia di associare qualche altro farmaco? in quanto tempo dovrebbe passare questo muco? cosa mi consiglia di mangiare? la ringrazia in anticipo diana
In genere essendo un’infiammazione dovuta a germi od a virus guarisce da solo. Altrimentei si prendono antibiotici specifici come il bimixin o simili.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disturbi digestivi in obesità
25 Lug 08 - giorgio, 44 anni (id: 82782)
  Vorrei un Vostro parere sul seguente referto da Endoscopia Digestiva per potermi muovere meglio: "Lesame viene condotto fino a livello della seconda porzione duodenale.Prolasso mucoso gastroesofageo.Stomaco con mucosa edematosa.Biopsie corporali.Piloro pervio.Bulbo e duodeno discendenti regolari." Tra 20 giorni ritirero i risultati della biopsia e Vi contatterò nouvamente. Aggiungo alcuni miei dati personali in modo da colorire meglio la sitazione ed avere un migliore quadro clinico: come detto ho quasi 44 anni tra un mese sono molto robusto ma anche sovrapeso, ho un calcolo alla coliciste/cistifellea (non so se è la stessa cosa), di circa 28mm allultima eco risalente a 10/12 mesi fa, ne... continua >>
l 2004 ho avuto una trombosi venosa profonda alla gamba dx che mi ha causato embolia polmonare, a parte le conseguenze al polmone lato dx, la gamba risulta completamente ricanalizzata ad eccezione di un tratto di circa 10cm in prossimità del ginocchio che è limitata al 80%, il tutto causato da trauma anche alcuni sSuoi colleghi INAIL la pensano diversamente. Be questo è tutto. Il problema allo stomaco mi causa continuo bruciore, il mio medico mi ha ordinato Pantorc 20mg 1 al dì, ed Motillium 1 prima di ogni pasto. Ora devo recarmi in studio per fargli vedere appunto il risultato della Gastroscopia, ma interesserebbe avere la Vostra opinione specialistica sulla questione. Grazie anticipato per il tempo dedicatomi. Saluti Girgio Alamanni
Lei per prima cosa è obeso con IMC* di 32 e quindi gran parte dei disturbi provengono fa questa sua situazione. Inoltre la colelitiasi non le giova e forse è bene che si faccia operare.* Indice di Massa Corporea - IMC o Indice di Quetelet (in inglese BMI, Body Mass Index) si misura dividendo il peso corporeo (in kg) per il quadrato della statura (in metri). I valori soglia di IMC consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per definire la condizione di sottopeso, normopeso, sovrappeso e obesità dell’adulto sono stati recentemente unificati per uomini e donne: IMC inferiore a 18,5 = sottopeso IMC compreso tra 18,5 e 24,9 = normopeso IMC compreso tra 25 e 29,9 = sovrappeso IMC maggiore di 30 = obeso
La_calcolosi_biliare.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ritardi
25 Lug 08 - luna82, 25 anni (id: 82781)
  salve dottore come mai non ho ricevuto una risposta alla mia domanda inviata il 22/07/2008?
La diversa successione temporale delle risposte può dipendere dalla precedenza che si da alle richieste valutate come urgenti, dalla complessità delle domande....e riposte, dalla presenza o meno nei nostri archivi di allegati e/o F.A.Q. pertinenti alla domanda.La pazienza è anche una virtù curativa.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto reflusso gastro-esofageo
25 Lug 08 - Leonardo, 25 anni (id: 82780)
  Gentile Professore, le chiedo scusa per gli errori ortografici e grammaticali che trovera, questi sono dovuti al fatto che sto utilizzando una tastiera con caratteri francesi. Le scrivo perche circa un mese fa ero affetto da una forte tosse che ad un certo punto ha cominciato a provocare conati di vomito. Il mio medico mi ha prescritto una cura antibiotica, al termine della quale la tosse continuava. Sempre accompagnata da rigurgito. Lo stesso medico mi ha invitato a presentarmi al prontosoccorso x una radiografia toracica. La radiografia e altri accertamenti hanno escluso qualunque problema di carattere polmonare. Il pneomologo che mi ha visitato in seguito mi ha detto che da un... continua >>
punto di vista tracheo/polmonare non presento alcuna anomalia. Lo stesso mi ha suggerito di consultare un gastro/enterologo per capire da cosa dipende questa tosse che porta al vomito. Gli episodi con il passare del tempo sono notevolmente diminuiti, ma con cadenza di 1/2 volte a settimana rigurgito x questa tosse che sento partire dalla gola. Prima di tossire sento raschiare la gola e questo fa partire una tosse strana, molto brutta a vedersi che mi porta al rigurgito. Secondo lei a cosa e dovuto questo problema. che tipo di accertamenti dovrei effetuare. Accettero di buon grado qualsiasi suggerimento da parte sua. La ringrazio per la pazienza e per la gentile collaborazione e le invio i mie piu cordiali saluti, uniti all augurio di buon lavoro. Leonardo Addati
Forse è un reflusso gastroesofageo che provi a curare con i consigli che le allego.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori addominali
25 Lug 08 - pamela, 21 anni (id: 82776)
  egregio dottore, sono una ragazza molto ansiosa, e somatizzo tutti i miei stati danimo sullo stomaco. soffrivo di nausee inizialmente che sono sparite con una terapia semplicemente volloquiale con una paicologa, ma sono subentrati altri problemi, quali: gonfiore di stomaco, senzo di vuoto (come avessi sempre fame) alla bocca dello stomaco e frequenti eruttazioni anche a stomaco vuoto. avendo paura di sottopormi ad endoscopia il mio medico presupponendo fossi affetta da gastrite mi ha fatto assumere mepral per un mese e mezzo. nn ho mai sofferto di reflusso acido, ma purtroppo dopo aver smesso la cura con mepral ho dovuto assumere un antibiotico (zitromax) per le placche alla gola, e durante ... continua >>
il trattamento nn sono stata benecon lintestino. ora però ho smesso di prenderlo da due giorni e sono due giorni che ho bruciori non alla bocca dello stomaco, ma nella zona sopra lombellico nn riesco a distinguere nemmeno se siano bruciori di stomaco o di pancia. potrebbero essere dipesi dalla cura antibiotica o dai problemi che ho avuto fino a poco tempo fa???ma se dipendessero dalla cura antibiotica allora perchè al termine dellassunzione di zitromaz nn mi sono passati??? ho paura di nn aver risolto ancora i mie problemi di stomaco e che la cura con mepral nn sia servita a nulla.. cosa posso fare mi aiuti, nn ne posso più di dtare male con lo stomaco e lintestino... mi incupisco mi preoccupo e nn riesco a godermi i miei anni più belli che dovrebbero essere spensierati e sereni.graz
Probabilmente ha gli effetti della cura antiacida sull’intestino. Comunque in alternativa alla gastroscopia può fare la ricerca dell’Helicobacter che può essere causa dei suoi disturbi e migliorato con la terapia antibiotica che lo combatte(guardandosi l’allegato)..
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Poilipi gastrici
25 Lug 08 - ginevra, 64 anni (id: 82771)
  Egr. prof. Dal Monte, ho eseguito una gastroscopia e mi è stato diagnosticato - oltre ad una lieve esofagite da reflusso - tre formazioni polipoidi sessili(referto istologico negativo). Fondo, corpo ed antro gastrico ricoperti di mucosa iperemica. Sono predisposta geneticamente ai polipi. Dopo questa necessaria premessa, le chiedo: è necessario intervenire chirurgicamente oppure è possibile curarli farmacologicamente? E, inoltre, vi è una alta percentuale che i polipi si possano riprodurre? Grazie per l’attenzione, Le invio cordiali saluti.
I polipi in genere si lasciano stare, ma i suoi essendo, se ho capito bene sotto mucosa e quindi non biopsiabili normalmente devono essere studiati con ecoendografia( se sono sufficientemente grandi).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Duodenite ulcerosa
25 Lug 08 - piero, 33 anni (id: 82770)
  gentilissimo professore e la 2° volta che la scrivo ,ho fatto lesofagogastroduodenoscopia il referto dice:agevole introduzione dellendoscopio:assenza di lesioni a carico dellesofago .cardias in sede e continente.lago mucoso gastrico di aspetto sui geeris. assenza di lesioni a carico del corpo ,fondo e antro gastrico.piloro in asse.a carico del bulbo duodenale iperemia con erosioni. null in lla porzione . conclusioni:duodenopatia bulbare iperemico-erosiva. per terapia mi hanno prescritto esopral 40 mg 1 cmp prima di colazione ,e visto che il dolore ogni tanto si fa sentire mi hanno aggiunto lo spasmomen somatico 20 mg 2 volte al di.vorrei sapere se e una cosa grave, e che alimenti devo evit... continua >>
are ....la ringrazio anticipatamente.
Sicura come se fosse un’ulcera duodenale superficiale seguendo i consigli che le allego ed eliminando l’Helicovacter se ci fosse.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10562 a 10577 di 28302