Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
RCU e immunosopressori
4 Lug 08 - orazio, 36 anni (id: 81783)
  salve dott: come sà io soffro di rcu , è da un mese che sto usando azafor 50mg azatiopirina ho iniziato con basso dosaggio a salire fino ad arrivare ad agosto a 175 mg, le volevo dire che come ora sto eseguendo analisi settimanali è proprio oggi ho ritirato gli ultimi analisi i quali confrontando con i precedenti sono un pò aumentati le transaminasi ora gli mando i risultati x una sua valutazione: got/ast 23, gpt/alt 63, amilasi 48, ygt 28, lipasi 148, ves 10, pcr nrgativa, fibrinogeno 390, proteine totali 6.6, protitogrmma ok, emogromo ok mucoproteine 83, dottore come vede questi analisi? grazie ... continua >>
a presto.
Mi sembra che complessivamente vadano bene tenga controllate amilasi e lipasi
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Colecistectomia ed extrasitoli
4 Lug 08 - guglielmo, 46 anni (id: 81774)
  Ill.mo Professore, Le sottopongo un mio problema, nella speranza di poter ottenere La sua pregiatissima attenzione. Ho 46 anni. Nel 2004 sono stato sottoposto a colicistectomia VLS: da quel giorno la mia vita è cambiata DECISAMENTE IN PEGGIO. Già sofferente di MRGE con ernia itale diagnosticata nel gennaio 2001, dal giorno dopo lintervento chirurgico suddetto, i disturbi legati al reflusso e allernia iatale, si sono come dincanto moltiplicati, CON LAGGIUNTA DI EXTRA SISTOLE. Ho ripetuto per 6 volte la gastroscopia,la diagnosi è sempre la stessa. sono stato due volte dal cardiologo sottoposto a ECG con prova da sforzo con esito negativo. LHolter ha comunque evidenziato extrasistole, soprat... continua >>
tutto durante le ore notturne e dopo i pasti. Assumo: Lucente da 40 mg, motilium, Riopan Gel, Ursobil, oltre ad una dieta alimentare accurata. I fenomeni si manifestano ciclicamente. In quest ultime tre settimane però le Extrasistole sono molto più frequenti, tanto che il cardiologo mi ha prescritto sotalex 80mg un quarto ogni 12 ore e la cardioaspirina dopo pranzo, pur avendo escluso, dopo ECG da sforzo, cardiopatie. Le chiedo gentilmente se a seguito della colicistectomia sia avvenuta una modifica del mio stomaco tale da incidere sulla frequenza cardiaca, si siano prodotte aderenze o altre sistuazioni. Cosa devo fare. aggiungo che le extrasistole si presentano anche quando faccio pressione sulla parte sinistra in alto dello stomaco o quando sono seduto.
Non risulta che la clecistectomia provochi extrasistolia. A meno che non abbia diarrea postprandiale con perdita di sali K ed Mg E’ possibile ch abbia qualcosa di non perfettamente normale ai centri del ritmo cardiaco, d’altra parte avendo avuto i calcoli in giovane età è possibile che il suo colesterolo, non sia normale ed abbia provocato qualcosa di ischemico localmente. Faccia eventualmente una TAC cardiaca a strato sottile.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Proctite ulcerosa
4 Lug 08 - FLORINDA, 29 anni (id: 81770)
  Salve, lo scorso anno mi hanno diagnosticato una PROCTITE ULCEROSA. Fatta la cura sono guarita. Da qualche tempo avverto fastidi all’intestino, che a parere del medico curante farebbero pensare ad una colite spastica. (sotto pancia gonfio e al tatto, nel lato sinistro, intestino annodato). Volevo chiedere se tutto ciò può essere provocato da un’intolleranza alimentare, anzichè dal "solito stress"! Grazie anticipate a chi risponderà!
La malattia ulcerosa dell’intestino grosso o colon può recidivare in qualunque parte di esso, pertanto per primo valuterei come va l’intestino e se ha visto del muco se non sangue. Ciò naturalmente non dipende da intolleranza alimentare e forse un pò dallo stress, ma non troppo.
Le_malattie_infiammatorie_intestinali.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta epatite alcoolica
4 Lug 08 - betty, 34 anni (id: 81763)
  Salve gentile dottore,ho riscontrato nelle mie ultime analisi alcuni valori alterati: gamma gt 453,got56,gpt 103. bilirubina 2.5 tengo a precisare però che assumo giornalmente lansoprazolo,ed un paio di biccheri di vino a pasto. quanto tempo prima devo sospendere luso del farmaco per controllare se dipenda da esso questalterazione? grazie mille
Forse non sopporta l’alcool smetta prima di bere vino e poi veda. Se non è così potrebbe essere una colangite anche autoimmune, faccia anche un’cografia..
Epatite_autoimmune.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ibuprofene
4 Lug 08 - monica, 33 anni (id: 81761)
  Salve dottore vorrei solo sapere ho una gastrite cronica antrale di tipo severa con attività microerosiva gia fatto la prima eradicazione ma non ha fonzionato, ogni tanto quando ho mal di testa prendo il moment con protettore dello stomaco questo che cosa mi può causare hosentito che può bucare lo stomaco grazie per la risposta
Il farmaco che usa non è particolarmente gastrolesivo si tranquillizzi. Per l’eradicazione se vuole può fare la quadrupice terapia Levofloxacina, amoxicillina e denol + antiacido.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Lieve enterocolite
4 Lug 08 - marco, 36 anni (id: 81759)
  salve, sono omosessuale , ho problemi di bulimia, ho avuto qualche rapporto non protetto sia anale che orale, non sono affetto da nessuna malattiafino allultomo controllo fatto pero a inizio anno, è solo che da un po di tempo negli escrementi ho notato la presenza di muchi bianchi o trasparenti, da cosa puo dipendere?
Potrebbe essere una lieve forma di infiammazione del colon o colite batterica faccia un ciclo di alcuni giorni di bimixin.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta epatite alcoolica
4 Lug 08 - alex, 34 anni (id: 81755)
  Salve,da anni riscontro semrpe le analisi del fegato (bilirubina e gamma gt in particolare) sempre un po alterate,ho effettuato ecografia epatica,nella prima si evinceva :fegato nei limiti della norma con ecostruttura appena iperecogena. A distanza di tempo ne ho rifatta un altra dalla quale risultava normale. Ho effettuato anche una tac con mdc e non si è evinto nulla. Di mia iniziativa ho preso per 20gg il legalon buste da 200,e successivamente rifatto gli esami del sangue,con mio estremo stupore erano tutti nella norma,e cosi a distanza di un anno,ancora nella norma,per fortuna. Oggi,vado a ritirare glie sami come annualmente faccio,sono tutti nella norma,(emocromo con formula,glice... continua >>
mia,creatinemia,uricemia,fibrinogeno,ferritina,sideremia,elettroforesicolesterolo,trigliceridi,esame urine,esami tiroide) Esami del fegato: got 56(val norm (5-40) gpt 103 (5-40) bilirubina tot 2.6 (o-1) ggt 486 (10 -50) Ora mi chiedo ,avendo assunto sino al giorno prima lansoprazolo da 30 per un esofagite da reflusso,e comunque essendo stato ad un matrimonio ed una festa ,per cui insomma sino a 2 giorni prima ho bevuto qualche bicchere di alcool in piu,questo potrebbe giustificare questo rialzo? devo preoccuparmi? Sono piu o meno in forma,in quanto ho una costituzione ossea forte,e vadoa correre 3 volte la settimana per circa 10km,non fumo, e non bevo alcool,se non quei 1/2 biccheri di vino rosso a pasto.Cosa mi consiglia? grazie infinite per il suo tempo.
Potrebbe esser un’epatite alcolica od una steatoepatite acuta. Rifaccia l’eco epatica smetta di bere e segua la dieta ed i consigli che le allego.
Le_malattie_epatiche.DOC
La_steatosi_e_dislipemia_(2).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

ECOgrafia
4 Lug 08 - luciano, 58 anni (id: 81748)
  ho chiesto al mio medico di prenotarmi un esame per una ecografia addominale completa,mi ha risposto che per questo tipo di esame devo andare a pagamento in quanto il SSN non può fare questo esame,lo fà se ci sono dei dubbi non in forma di prevenzione. tutto ciò è vero?
Non mi risulta chieda al CUP cittadino (ci vuole però il quesito)..
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epatite B
4 Lug 08 - nadia, 40 anni (id: 81744)
  egregio professore sono veramente in confusione.. lei afferma che il virus delle epatite b si contagia solo con il sangue... ma tutti i dott che ho sentito mi dicono che molto facilmente anche cn sperma e secrezioni vaginali nn capisco la prego mi scusi io leggendo il curriculum mi sono fidata cecamente anche xche n molti dicono che la saliva contagia prfessore io mi fido di lei sento che e na persona seria mi dia spiegazioni la pregpoo la saluto cordialmente
Questo è il mio parere e conoscenza non ne ho altri.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

trasmissione HBV
4 Lug 08 - nadia, 40 anni (id: 81743)
  egregio professore la ringrazio per la tempestiva .A riferimento della domanda mandatale che e la seguente... egregio professore vorrei porle una semplice domanda. ho lepatite cronica con alta virulenza. in quanto al bacio profondo lei afferma che ci deve essere scambio di sangue da ferite delle entrambi mucose. io ho baciato quando ancora nn sapevo del virus a mio marito.lui nn aveva ferite mah...una carie ai denti avanti. la carie nn gli dava sintomi in quanto a livello iniziaLE. cio significa lesione veicolo di contagio? o x un eventuale contagio a lui,la carie deve cmq arrivare alla polpa dentale e quindi lasciare scoperto il sangue? soltanto lo smalto intaccato...o eventualemente la de... continua >>
ntina(cosa secondo me imprropabile xche nn aveva sintomi di alcun genere freddo caldo o dolore alla masticazione),leventuale contatto cn il virus potrebbe andare in circolazione?? la prego di rispodermi tempestivamente xche sono molto ansiosa. ripeto io credo che nn ci sia stao contatto xche nello smalto e nella dentina nn c.e circolazione di sangue o suoi derivati. ma chiedo a lei che ne sa molto piu di me. la ringrazio infinitamente cordiali saluti volevo specificare che io ho le epatite e lui mio marito ha la carie e quindi e uguale?? e inquanto al bacio,molti siti dicono che la saliva e contagiosa lei afferma di no afferma che ci vuole sangue ma da parte di tutte e due?? cioescambio di sangue?la prego ancora una volta di rispondermi tempestiv sono ansiosa la saluto cordialmente
Mi sembra di averle risposto esaurientemente, il dente non s’infetta, può solo ledere eventualmente la parete buccale. Perchè continua a chiedere mentre sarebbe così facile vacinare suo marito, se non ha già gli anticorpi presenti?
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore emiaddome di dx
3 Lug 08 - carlo, 39 anni (id: 81740)
  Salve, espongo il mio problema, ho da qualche mese un dolore saltuario direi sopportabile(simile a quando uno prende una pallonata nelle zone basse ma molto minore...), a volte quasi un bruciore o fastidio, in fossa iliaca dx, non in un punto definibile, migrante nella zona di dx a volte piu centrale, altre laterale o quasi periombelicale sempre sulla dx, comincia al mattino appena mi sveglio nel letto a pancia in giu, gioco a calcio da una vita e quando gioco per uno o 2 giorni peggiora, ho anche sintomi alla zona lombare destra non so se primari o riflessi, e questi da tempo, probabilmente dovuti a discopatia. Sembra peggiorare a sedere, e cmq va a giorni. Il mio medico pensava a una puba... continua >>
lgia o stiramento (che non ricordo cmq), sono stato in un centro di fisioterapia e mi han detto di non escludere un principio di appendicite, dopo le manovre di rito, ma effettivamente potrebbe per loro essere anche una pubalgia. Non riesco a collegarlo al mangiare o al defecare (sono regolare e non ho diarrea di norma) anzi dopo mangiato mi sembra attenuarsi e passare, soffro pero di colon irritabile da tempo, ma i problemi di questo li legavo piu alla zona sx. La muscolatura della zona dx pur sembrando piu tesa (ho sempre calciato di destro), non e dolorante e non noto masse ( Gli esami del sangue a fine anno scorso erano OK). Cosa puo essere? Sono un po ipocondriaco e tendo ad avere paura. Posso stare tranquillo? potrei fare una eco effettivamente...Saluti e grazie
Dolore ipocondrio dx: sede del fegato/vie biliari/organi confinanti(colon dx flessura epatica). Premesso che il fegato non fa male, eccetto in particolari circostanze (neoplasie, brusco ingrandimento ed infiammazione), ed escludendo una calcolosi della cistifellea (eventualmente faccia un’eco fegato-vie biliari), così come un dolore riferibile al colon, poichè non ha disturbi intestinali ( a dx in quella sede, sotto il fegato, vi è anche una flessura o ripiegatura/angolazione del colon di dx).Tralasciando quindi un organo interno,ritengo possa trattarsi di una irritazione dei nervi o radicolite a partenza della colonna dorso-lombare che si distribuiscono dal di dietro in avanti in quella sede: qualora abbia qualche processo infimmatorio/artrosico o una scoliosi o anche una infiammazione/contrazione dei muscoli o fibromiosite, poichè anche questo può provocare il dolore anteriore sull’addome dx superficialmente(detto dolore radicolitico o da radici nervose) e generalmente si sente male alla pressione sui muscoli paravertebrali omolaterali. Faccia una RXgrafia della colonna o chieda una visita specifica al suo medico od a un ortopedico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta emorragia da FANS
3 Lug 08 - monica, 44 anni (id: 81737)
  salve dott una domanda lo scorso lunedi 30/06/08,prima di andare aletto ho preso un nurofren per dolore cervicale,la mattina mi sveglia il dolore gastrico,inizio ad andare in bagno e le mie feci sono scure e mi sento debole un po per il caldo,un po po per la mia ernia iatale che mi da noia quindi dolore e forte bruciore,in piu ho anche il ciclo abb,il mio medico il g dopo mi dice è la solita gastrite,e magari un capillare rotto allo stomaco (a pranzo e cena io bevo vino e questa volta ho il brunello)puo essere il vino?stamani sono andata in bagnoe non erano scure e prendo 2 axogon da 40mg,ho paura che devo fare?iilkit fai da te delle feci puo essere valido?graze monica lucca molto caldo.
E probabile abbia avuto una emorragia da antireumatici, capita! Faccia una gastroscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore ipocondrio-fianco sn.
3 Lug 08 - cristina, 27 anni (id: 81735)
  Lustrissimo professore le scrivo perchè da un po di tempo avverto dei disturb al parte bassa dellintestino piu verso sinistra che verso il centro,accuso anche stanchezza fisica,nausea con conseguenziale inapppetenza,difficolta digestive e da qualche giorno una lieve febbre 37.5 sono un po preoccupata ma puo trattarsi di colon irritabele?e soprattutto puo portare febbre?la ringrazio
Gentile Signorina, potrebbe dipendere da colon irritabile postinfettivo per infezione enterica(come va l’intestino?) , ma anche da una irritazione muscolo-tendinea alla colonna a sn o un’infezione urinaria. Faccia gli esami che le segnalo sotto o Indici Infiammatori: Emogramma con piastrine -VES - TAS - Protidemia totale e protidogramma - Fibrinogeno - Alfa- 1- glicoproteina o Proteina C + Sideremia-Ferritina, oltre naturalmente un’esame delle urine.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

ERuttazione
3 Lug 08 - RITA, 46 anni (id: 81733)
  la ringrazio della risposta che mi ha dato le volevo chiederle visto che mi ha detto che ho un reflusso gastico io però faccio dei rutti non sento lacidità è una cosa normale vorrei sapere anche cosa vuol dire esofagite distale.la ringrazio nuovamente.
Eruttazione L’eruttazione è un atto più o meno volontario che facciamo quando abbiamo la sensazione di ripienezza gastrica per cattiva digestione: con questo fenomeno riteniamo o cerchiamo di diminuire la pressione gastrica e stimolare la peristalsi sì da per facilitare anche lo svuotamento dello stomaco ed infine migliorare la digestione. Talvolta questa è provocata da noi stessi con fenomeni volontari ( e ripetuti)di "inrutazione" di aria che poi cerchiamo di espellerla per eliminare la sensazione fastidioso dell’ ingombro gastrico. E’ un disturbo fondamentalmente funzionale che insorge per sensazione che da il rallentato svuotamento gastrico, spesso per spasmo puramente funzionale, ma anche per infiammazione dello stomaco/duodeno cioè una gastro/duodenite o simili che si rivelano con queste sensazioni. E’ consigliabile innanzitutto diminuire l’introduzione di bevande gassate fare un dieta adeguata seguendo i principi che vi verranno consigliati dal VS Medico o dai Medici della Rubrica: qualora non migliori naturalmente gli esami che si dovrebbero eventualmente fare sono almeno la Ricerca Helicobacter pyilori ed EGDScopia. Talvolta dipende da esofagite o il continuo reflusso la provoca.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Malassorbimento
3 Lug 08 - luciano, 24 anni (id: 81731)
  dottore come posso escludere un problema di malassorbimento dei cibi? finora ho fatto esame feci e del sangue ed è tutot ok? può bastare o devo fare altro considerando che alcuni giorni soffro di diarrea mucosa? grazie
Perchè dovrebbe avere un malassorbimento, probabilmente ha solo una enterocolite batterica o infiammatoria. Faccia eventualmente una colonscopia se vede sangue e segua i consigli di cui sotto per dismicrobismo o disbiosi iintestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente. Nell’intestino soprattutto nel colon o intestino crasso si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. E’ opportuno in questi casi sospendere i latticini, prendendo dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se non migliora è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina o la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg.,etc. SE i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10562 a 10577 di 28095