Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Sangue orale
4 Ago 08 - elisa, 25 anni (id: 83152)
  buonasera,le confido che sono terrorizzata,temo che possa essere grave.e’da un paio di mesi che ho la sensazione d sangue in bocca e ogni tanto provo a sputare e con la saliva si unisce il sangue,di colore rosso vivo,a volte poco,altre volte molto inenso,soprattutto dopo uno sforzo come spingere per andare di corpo.se puo’aiutarmi...la ringrazio infinitamente..aspetto una risposta.
Il saangue che proviene dall’esofago o stomaco si vomita, probabilmnte le proviene dalla bocca o dal faringe (gola) per qualche processo infiammatorio anche a carico delle gengive, si fccia vedere intanto da un dentista.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Sospetta allergia alimentare
3 Ago 08 - Stefano, 44 anni (id: 83149)
  Buona sera, dopo aver mangiato sempre in estate angurie in grandi quantità fin da quando ero bambino ora , da due anni non riesco a mangiarne una fetta senza avere come reazione una forte diarrea nel giro di mezzora. L’anno scorso pensavo che il problema fosse sorto perchè avevo consumato il frutto a temperatura ambiente e non sufficientemente fresco, ma da quest’anno anche il frutto a temperatura da frigo mi provoca forte diarrea. Devo dire che il mio intestino è estremamente regolare (giornaliero) e che occasionalmente sono soggetto ad improvvise diarree, senza apparente motivo. Può tutto ciò essere provocato da qualche allergia, e che cosa devo fare per sapere cosa mi sta succedendo. U... continua >>
n cordiale saluto SG
E’ probabilmente diventato alllergico a qualche componente dell’anguria. Deve evitare di mangiarla.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia e sospetta ragade
3 Ago 08 - paola, 28 anni (id: 83143)
  egr. professore,ho un grosso problema che mi assilla da sempre!!!!!!!ho lo stomaco dilatato da che mi ricordi l’ho sempre avuto tranne per un breve periodo in cui ho sofferto di disturbi alimentari e di una forte perdita di peso,purtroppo recuperata con la fine della malattia,anche se lo stesso allora avevo lo stomaco leggermente dilatato.nonostante i miei chili in più sono abbastanza proporzionata SE NON FOSSE PER QUESTO MALEDETTO STOMACO DILATATO.a parte la dieta LEI non avrebbe qualche cura da consigliarmi per accellerare il ridimensionamento dello stomaco?avrei un’altra questione se posso abusare della sua attenzione qualche volta mentre il mio corpo svolge le sue normali funzioni fisiol... continua >>
ogiche sento come se qualcosa mi tagliasse e perdo sangue la cosa si risolve immediatamente.volevo sapere se devo preoccuparmi una mia amica ha detto che potrebbero essere ragadi spero di aver scritto correttamente.LA RINGRAZIO FIN DA ORA PER L’ATTENZIONE CHE SPERO VORRà CONCEDERMI!CORDIALI SALUTI.PAOLA.
Quellla dello stomaco dilatato non l’ho capita: come è stato documentato e cosa provoca. Forse si svuota lentamente o qualcosa di simile, in questi casi si una un gastrocinetico, che probabilmente ha già usato, il domperidone,Veda eventualmente di seguire i consigli dietetici che le invio. Per quellla che ritengo anch’io una ragade segue gli altri consigli allegati.
Trattamento_della_dispepsia_(3)_.doc
La ragade anale.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Episodio di enterocolite emorragica
3 Ago 08 - Antonio, 24 anni (id: 83141)
  Salve, Il 21 luglio mi sono sottoposto ad una colonscopia con biopsie multiple in seguito ad un episodio di diarrea muco-ematica. Ecco l’esito. COLONSCOPIA - Mucosa rosea e lucente; iperemia del discendente e del sigma prossimale con numerose lesioni micropetecchiali; l’ultima ansa ileale si presenta costellata da numerose lesioni micropolipoidi sessili millimetriche, ricoperte da mucosa apparentemente nella norma. Si eseguono biopsie a livello dell’ileo,cieco-ascendente, trasverso, discendente-sigma e retto per esame istologico; - trama vascolare sottomucosa normorappresentata; - pareti normoelastiche e normodistensibili alla insufflazione gassosa; ipermotilità parietale; - haustr... continua >>
atura nella norma. REFERTO ISTOLOGICO - Per i due frammenti delll’ileo terminale: il quadro morfologico mostra due frammenti superficiali di mucosa tipo piccolo intestino sede di regolare profilo dei villi, edema ed infiltrato infiammatorio cronico a carico della lamina propria. - Per i frammenti del cieco-discendente, del colon trasverso, del discendente-sigma e del retto: in tutti i frammenti inviati, il quadro morfologico mostra mucosa colonica sede di regolare quota ghiandolare, che mostra focale atteggiamento iperplasiogeno a carico dell’epitelio, edema ed infiltrato infiammatorio cronico a carico della lamina propria, anche con aspetti pseudofollicolari. Reperto morfologico di tipo infiammatorio cronico con aspetti reattivi aspecifici. Potrebbe essere Morbo di Crohn? Antonio
Ha avuto verosimilmente un’enterocolite emorragica da un germe che provoca tale tipo d’infiammazione. Non si tratta di Crohn. Faccia un ciclo di ciprofloxacina.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Postumi di pancreatite acuta
3 Ago 08 - sofia, 30 anni (id: 83138)
  reduce da una recente pancreatite acuta di cui non è stata trovata la causa avverto forti coliche addominali che spesso sfociano in diarrea . Per i dolori mi è stato consigliata una terapia con duspatal ,prendo il creon 2500 2 compresse dopo i pasti principali .L edema pancreatico sembrerebbe rientrato i valorori sono ancora alterati se pur di poco . E normale che io debba avere ancora queste brutte coliche dopo 3 mesi ? e se si che terapia posso fare per ridurre il dolore? esami fatti:colangio rm, colon, gastro , tac, endoscopia, ecografia con il liquido di contrasto,elico batter , lattosio----- esito tutto negativo ( emergeva solo edema pancreatico nella fase di pancreatite acuta).
E’ possibile che la pancreatite sia stata di natura virale. Ha fatto comunque le ricerche per l’intolleranza al glutine? PROVI INTANTO A PRENDERE UN DISINFETTANTE INTESTINALE TIPO LA VANCOMICINA per os.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospette extrasistoli
3 Ago 08 - Didi, 36 anni (id: 83135)
  Gentilissimo Dottore, Da tempo sento una specie di risucchio molto forte lungo il petto e fino alla gola, come se venissi strizzata dall interno! Dura pochi secondi ma mi lascia molto spaventata e con un senso di oppressione al petto..anche perche sono un tipo facilmente impressionabile e provengo da anni di forte stress emotivo. Ho fatto diverse visite cardiologiche fino a 3 anni fa e mi hanno tutti ripetuto che il cuore non centra e che l aorta toracica e a posto (ho paura che mi venga un aneurisma come e accaduto a mia madre che pero se ne accorta in tempo). Ho paura lo stesso che sia qualcosa di cardiaco, pero. Ma potrebbe essere un problema di stomaco?? A volte ho il reflusso gastric... continua >>
o e seri problemi di sovrappeso/obesita. Lei cosa ne pensa? Grazie e buona giornata.
A me sembrano extrasitoli cardiache anche se l’ECG è normale.Per l’obesità è bene che si metta in cura seriamente, che può agire sul cuore.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Celiachia
2 Ago 08 - angela, 30 anni (id: 83128)
  Gent. Dottore, vorrei sapere se un adulto non celiaco con in casa un familiare affetto da celiachia può seguire la medesima dieta priva di glutine senza subire danni al proprio organismo. Grazie.
Certo che può mangiare cibi per celiaci senza problemi , se no come sopravivrebbero i celiaci?
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epatite B
2 Ago 08 - Cristian, 33 anni (id: 83124)
  Egregio dottore, per la prima volta ho effettuato le analisi del sangue per le epatiti. Negativi i test ANTI - EPATITE A IgM e ANTICORPI ANTI-HCV ma con mio grande stupore e preoccupazione ho questi risultati per quanto riguarda lepatite B: HBsAg POSITIVO Anti-HBs 0.0 mUI/ml Anti-CORE IgG POSITIVO Anti-CORE IgM NEGATIVO HBeAg NEGATIVO Anti-HBe POSITIVO Vorrei sapere cosa significa, e come devo comportarmi. E una cosa grave? perchè non ricordo se anni fa ho fatto o meno il vaccino. Grazie
Non ha fatto la vaccinazione altrimente non avrebbe la positività dell’antigene di superficie del virus B: Deve per chiarire fare il dosaggio dell’HBV-DNA.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sindrome postcolecistectomia
2 Ago 08 - sandra, 52 anni (id: 83120)
  Gent. Prof. Dopo un intervento di colicistectomia in laparo, ho iniziato ad avere dolori addominali con scariche diarroiche per un anno, dopodichè sono iniziati dolori al torace persistenti da 4 mesi con spasmi a livello esofageo. La gastroscopia ha rilevato unesofagite di grado A per due piccole lesioni alla base dellesofago ( non così gravi da giustificare dolori così intensi è stato il parere del medico).Non ho acidità e nemmeno rigurgito. Sono trattata con lansoprazolo 30 mg. al giorno, senza grossi risultati.La mia dieta è priva di grassi e sostanze eccitanti.Ho fatto accertamenti cardiaci che hanno escluso eventuali patologie.Può essere una conseguenza dellintervento? Ed inoltre: ... continua >>
ci sono altre cure e/o farmaci che in modo + mirato ed efficace possano risolvere questo problema? Grazie per la disponibilità e buongiorno.
Lei ha La sindrome postcolecistectomia o da malassorbimento di bile, si verifica dopo l’intervento di colecistectomia(o asportazione della cistifellea generalmente per calcolosi biliare) per alterato riassorbimento intestinale della bile stessa. Si caratterizza con dolore addominale a cui succede spesso diarrea con feci giallastre o verdastro-scuro. La bile infatti essendo costituita anche da sali biliari ha effetto irritante e lassativo, se non assorbita normalmente dall’intestino, specie dopo introduzione dei cibi: questi, specie ai pasti principali, stimolando la peristalsi stimolano anche il passaggio della bile stessa non bene mescolata ai cibi nell’intestino con l’effetto sopradescritto e preceduto da dolori e borborigmi (movimenti intestinali accentuati e rumorosi). Come terapia si consiglia di prendere un farmaco che adsorbe i sali biliari rendendoli meno attivi, la Colestiramina: una bustina prima dei pasti principali. E’ bene far precedere la stessa terapia da un disinfettante anche a livello intestinale come tipo ciprofloxacina cp da 500 mg per 4-5 giorni.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Emorroidi
2 Ago 08 - gianluca, 34 anni (id: 83117)
  buon giorno! è da qualche anno che soffro di emorroidi interne,ultimamente mi sanguinano. è il caso di operarle? esiste un intervento indolore? e poi soffro anche di colon irritabile,quando vado in diarrea mi si infiammano sia l’emorroidi e sia la prostata. che posso fare? GRAZIE
Si veda l’allegato.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diverticolosi con diverticolite
2 Ago 08 - Mauro, 55 anni (id: 83115)
  Ho avuto un episodio di diverticolite del sigma associato a peritonismo e febbre risolto in 3 giorni con rocefin più bimixin.Ho fatto una tac con contrasto che ha confermato la presenza di diverticoli nel sigma e nel discendente senza altre complicazioni.Al momento dopo 15 gioni dallattacco vado regolarmente di intestino ma le feci hanno un diametro ridotto.Per quanto riguarda lalimentazione futura cè molta confusione(Io non sono stitico;alimentazione ricca di fibre o no?)Ringraziandola saluto cordialmente
E’ possibile che abbia una reazione cicatriziale nella sede della perforazione, se va regolarmente non è necessaria dieta ricca di scorie. Se le feci rimangono come dice faccia un clisma opaco tra qualche mese. Si veda anche l’allegato.
Divericolosi_e_Diverticolite.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ernia epigastrica
1 Ago 08 - Raffaela, 27 anni (id: 83108)
  Sono mamma di un bimbo di 15 mesi, 2 mesi fa gli e stata diagnosticata unernia epigastrica. il chirurgo ha detto che dobbiamo aspettare che compia 3 anni. Vorrei sapere se gli da fastidio,se si dovra operare e soprattutto se il fatto che non ha mai appetito puo dipendere da questo. Lui pesa 12 kg ed e lungo 86cm. E un bimbo molto molto vivace e allapparenza non sembra per niente sofferente di un minimo dolore. Ringrazio sentitamente, certa di avere una risposta.
Se l’enia non è grande si può aspettare. Naturalmente i disturbi digestivi non dipendono da questo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epatite C terapia
1 Ago 08 - Luigi, 46 anni (id: 83103)
  buonasera dottore,volevo spiegarvi la mia situazione io ho l’epatite c cronica geniotipo 3a sto facendo PegIntron da 120 e 5 ribavirina al giorno,ho iniziato il 2 luglio e mercoledi ho fatto la 5 siringe e datp le circostanze che la ribavirina porta a far salire la ferritina sto facendo anche i salas mercoledi ho fatto il secondo e la sera mi faccio l’interferone il problema e che io mi sento malissimo molto anzioso nervoso dolori da per tutto ,purtroppo il medico sta in ferie e io non so cosa fare se interrompere oppure prendere qualche calmante oltre alla tachipirina che gia prendo oppure sapere se fermare la cura mentre continuo i salas perchè comunque io faccio i salas e la siringa lo st... continua >>
esso giorno ,con questo concludo e spero di avermi fatto capire e spero in un vostro buon consiglio e scusatemi se per caso non sono stato chiaro sto veramente male dentro mi sento morire
E’ noto che l’interferone da i disturbi che lamenta e talvolta anche peggiori. I salassi in genere non si fanno non servono molto a mano che non abbia valori elevatissimi. Può prendere un antidolorifico come il paracetamolo o anche qualche cp di Tavor. Se i disturbi sono intollerabili sospenda L’INF.Fra qualche tempo usciranno degli antivirali per bocca veda il Web Vertex.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta EGJ
1 Ago 08 - Domenica, 70 anni (id: 83095)
  Egregio professore , sono sposata e ho una figlia (avuta a 55 anni ) di 15 di nome Luana . Le scrivo non per me , ma appunto per lei .4 anni fa mia figlia fu ricoverata poichè aveva ogni giorno forti crampi allo stomaco , acidità e nausea .Dopo tanti esami ,le fecero finalmente una gastroscopia con 7 biopsie e una phmetria . Da questi risultò un reflusso gastroesofageo . Dopo ciò ,la dimisero e le dettero una cura di 6 mesi di omeprazen ,gaviscon e di peridon e una dieta.Sono passati 4 anni e mia figlia soffre sempre di tali disturbi , pur essendo stato eseguito rigorosamente il piano medico . Come mai persistono questi disturbi ? Cosa dobbiamo fare? Grazie per la gentile disponibilità ... continua >>
.
Potrebbe avere un’ernia gastrica jatale che non guarisce con gli antiacidi. Faccia fare eventualmnente una rxgrafia esofago. Si veda anche l’allegato.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diverticolosi
1 Ago 08 - Luciana, 72 anni (id: 83094)
  Buonasera, mi chiamo Ileana e scrivo per avere informazioni in merito ad una malattia che è stata diagnosticata a mia suocera Luciana: diverticolosi con diverticolite. Le hanno dato una cura che lei sta già seguendo, ma ha difficoltà nella dieta da seguire. Quindi la mia domanda è la seguente: quali sono gli alimenti concessi e quali quelli proibiti in presenza di tale malattia?
SEgua i consigli che le allego.
Divericolosi_e_Diverticolite.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10562 a 10577 di 28369