Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Parassiti
20 Ago 08 - Marta, 36 anni (id: 83646)
  Egr. Professore, desidero sapere quali sintomi si percepiscono in presenza di parassiti intestinali, se sono pericolosi e come si curano definitivamente. Grazie infinite.
Il sintomo principale è la diarrea.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


MRGE e fibromialgia
20 Ago 08 - tiziana, 37 anni (id: 83645)
  Gent.le Prof. Bortolotti, soffro di reflusso da 6 mesi, il mio medico ha provato a curarmi con i medicinali che bloccano la pompa protonica, come l’omoprazolo e simili. Anche se i sintomi da reflusso sono diminuti, non ho potuto continuare la cura, perchè questi medicinali aggravano la mia fibromialgia, provocando forti dolori muscolari soprattutto a spalle braccia, e zona pelvica, con aggravamento anche della vulvodinia. Potrebbe consigliarmi una terapia alternativa compatibile col la fibromialgia? grazie
Gentile Sig.ra Tiziana, non esiste una terapia efficace come gli IPP. Può provare però con gli H2-antagonisti o con i semplici antiacidi, oltre alla dieta che allego. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Fibromialgia
20 Ago 08 - tiziana, 37 anni (id: 83644)
  Gent.le prof.re soffro da circa 6 mesi di reflusso gastrico e da diversi anni di colon irritabile. Ho provato la cura con i medicinali a base di omoprazolo e simili, ma anche se i miei sintomi gastro-intestinali migliorano, peggiora la fibromialgia, che mi è stata diagnosticata diversi anni fà. Aumentano ad un livello insopportabile i dolori muscolari, sopratutto alle braccia, spalle e alla zona pelvica, aggravando anche la vulvodinia. Ho modificato la mia dieta e le regole per limitare il reflusso e la colite. Ma ciò non basta per risolvere il problema. Vorrei un suo consiglio su quale terapia alternativa seguire! Ringraziandola in anticipo per la sua risposta, cordiali saluti.
I disturbi che lamenta ancjhe a carico del tubo digerente rientrano nella diagnosi complessiva di fibromialgia che spesso è solo di origine neurovegetativa, come gli altri disturbi, si veda per questo l’allegato e ne segua i consigli.
La_fibromialgia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE e dispepsia
20 Ago 08 - caterina, 57 anni (id: 83633)
  gent.dott.a marzo u.s. ho fatto gastroscopia con esito di esofagite curata con nexium 40 al mattino, sono stata bene per tre mesi. Ora hi milta difficoltà a digerire qualsiasi cosa , anche lacqua mi crea eruttazioni , sento sempre un dolorino lato destro retrosternale, pancia gonfia, una grande sonnolenza dopo pasti mentre se non mangio sto bene... tutto questo nonostante il nexium devo intensificare la cura oppure?? cammino molto a piedi, soffro di forti ansie ,mangio poco ecose che ritengo leggere niente sughi fritti ecc. cosa mi consiglia ? grazie mille
Gentile Sig.ra Caterina, lei probabilmente oltre alla malattia da reflusso g.e. ha una dispepsia che va diagnosticata e curata adeguatamente (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Eventualmente mi faccia sapere al n. 051-307901. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dolenzia ipocondrio di dx
20 Ago 08 - letizia, 26 anni (id: 83631)
  E’ gia un paio di settimane che sento un fastidio nella parte destra alta dell’addome e mi è capitato,solo una volta,che mi si è accentuato durante la corsa...è poi passato appena mi sono fermata.Premetto che sto passando un periodo di grande stress dovuto alle gravi condizioni di salute di mio padre operato per un tumore allo stomaco.Non so se ci possa essere qualche relazione. Di intestino sono regolare e non ho altri sintomi. Il mio medico mi ha detto che è semplicemente un pò d’aria nella pancia. In attesa di una sua risposta ringrazio anticipatamente.
Dolore ipocondrio dx: sede del fegato/vie biliari/organi confinanti(colon dx flessura epatica). Premesso che il fegato non fa male, eccetto in particolari circostanze (neoplasie, brusco ingrandimento ed infiammazione), ed escludendo una calcolosi della cistifellea ( eventualmente faccia un’ecografia), così come un dolore riferibile al colon, poichè non ha disturbi intestinali ( a dx in quella sede, sotto il fegato, vi è anche una flessura o ripiegatura/angolazione del colon di dx).Tralasciando quindi un organo interno,ritengo possa trattarsi di una irritazione dei nervi o radicolite a partenza della colonna dorso-lombare che si distribuiscono dal di dietro in avanti in quella sede: qualora abbia qualche processo infimmatorio/artrosico o una scoliosi o anche una infiammazione/contrazione dei muscoli o fibromiosite, poichè anche questo può provocare il dolore anteriore sull’addome dx superficialmente(detto dolore radicolitico o da radici nervose) e generalmente si sente male alla pressione sui muscoli paravertebrali omolaterali. Se persiste faccia una RXgrafia della colonna o chieda una visita specifica al suo medico od a un ortopedico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia laringite da reflusso.
20 Ago 08 - Paolo, 67 anni (id: 83627)
  Gent.mo Professore,come da suo suggerimento (vedi id: 80725)ho effettuato una visita ORL che ha dato i seguenti risultati:"Al momento quadro di faringite cronica distrofica e laringite posteriore da RGE con edema interaritenoideo".Nel frattempo il medico di base ha modificato la terapia per MRGE: ho assunto per sei settimane 1cp 40mg di Nexium al mattino. I sintomi (raucedine,leggera afasia, tosse secca di intensità variabile)si sono attenuati.Per 2 settimane ho raddoppiato la dose di Nexium (1cp/40 mg di Nexium al mattino ed una alla sera)senza alcun ulteriore miglioramento per cui sono ritornato allunica compressa al mattino.Inoltre continuo a prendere il Gaviscon(10cc per tre volte al gio... continua >>
rno dopo i pasti)e a seguire con attenzione (e con qualche difficoltà perchè ero abituato a mangiare grandi quantità di frutta e di verdure crude)la dieta indicata per MRGE. Debbo continuare con lattuale terapia fino ad una auspicabile cessazione dei sintomi (mi è chiaro che poi resta la necessità di una terapia di mantenimento)o è opportuna qualche altra variazione in relazione alla diagnosi ORL?Grazie e cordiali saluti.
Egr. Sig. Paolo, per stabilire il da farsi in futuro è necessaria una visita e la visione degli esami effettuati. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Ipoferritinemia
20 Ago 08 - maria, 47 anni (id: 83626)
  Salve,vorrei rivolgerle una domanda: ho fatto le analisi del sangue e mi è risultata la ferritina molto bassa. Prettendo che sono affetta da epatite c da 17 anni,già curata con interferone, tantè che il virus oggi è in una situazione di stabilità,le chiedo se può gentilmente indicarmi quali cibi posso assumere per incrementare il mio livello di ferritina senza però nuocere al mio fegato. Ciò perchè vorrei utilizzare solo cibi in quanto mi hanno sconsigliato di assumere farmaci per non compromettere la mia situazione epatica. La ringrazio. Cordiali saluti. Maria
Qualsiasi tipo di carne aumenta la ferritina... e non è dannosa per il fegato. Non so che farmaci a base di ferro possano danneggiare il fegato stesso.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Adenomiomi della colecisti
20 Ago 08 - andrea, 40 anni (id: 83624)
  Da ecografia addominale è stata rilevata la presenza di ben 5 adenomiomi nella colecisti, dei quali il più grande ha un diametro di 7 mm circa. Mi conviene ricorrere alla chirurgia a scopo preventivo o mi limito a controlli periodici di 3 mesi????
Gli adenomiomi della cistifellea sono formazioni benigne che di norma non degenerano(non hanno potenzialità maligna), li tenga controllati una volta all’anno inizialmente.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
20 Ago 08 - Alessandro, 41 anni (id: 83619)
  Gent.mo Dottore,sono stato ricoverato,per una gastrite che mi porto dietro da 10 anni,in seguito ad una settimana durante la quale non riuscivo più a mangiare, perchè vomitavo tutto,persino lacqua. Mi è stata diagnosticata unesofagite da reflusso,una gastrite ed unernia iatale.Sono stato dimesso,20 giorni fa col Mepral ed il Peridon.In seguito ai vomiti, prima del ricovero,presentavo tutte le vene del viso ingrossate ed edematose.Ho eliminato tutti i farmaci ma,adesso, presento il polso gonfio.Quale potrebbe essere la causa,visto che ho interrotto i farmaci e non vomito più? Potrebbe essere un effetto collaterale dei farmaci?Grazie.
I disturbi che ha notato al collo e al polso non c’entrano con la gastrite. Le vene del collo si "gonfiano" per lo sforzo, che si fa bloccando il ritorno venoso.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Bruciore anale
20 Ago 08 - Andrea, 28 anni (id: 83617)
  Caro Professore, da quasi un anno soffro di un fastidiosissimo bruciore anale che si manifesta principalmente al mattino durante il risveglio e poi in diversi momenti della giornata. Alcuni mesi fa sono stato dal proctologo che mi aveva riscontrato disepitelizzazione del margine anale. In tutto questo periodo ho provato ad applicare diverse creme consigliatemi dal mio medico di base ma non ho avuto risultati. Mi lavo anche il meno possibile e senza sapone oppure con saponi specifici. In marzo ho anche fatto una coprocoltura risultata negativa. Per un certo periodo il problema sembrava essersi attenuato ma da alcune settimane è più presente del solito e in concomitanza a questo da alcune set... continua >>
timane ho notato che le mie feci sono sempre molto untuose e mollicce di colore marrone chiaro e con pezzi di cibo non digeriti (questa cosa un po mi preoccupa). Ha qualche consiglio da darmi? Ci sono degli esami specifici che potrei fare? Grazie
Lo curi come il prurito anale come vedrà nell’allegato
Il prurito anale.rtf
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE
20 Ago 08 - Daniele, 30 anni (id: 83615)
  Egrego Professore, le pongo un quesito che sotttoporrò anche al mio medico per correttezza. Il 24 giugno, dopo gastroscopia, mi è stata diagnosticata una esoffagite grado B. Avevo una forte infiammazione alla gola e lotorino dopo mi ha detto che potrebbe essere dovuta alla MRGE. Mi ha prescritto FOMENTIL inalazioni e GAVISCON scirppo dopo i pasti. Il gastroenterologo mi ha prescritto Pantor 40 mg x 6 settimane e dopo, dal 12 agosto PANTORC 20 mg x 10 settimane. Ora dl 14 agosto sento una tensione-dolore alla zona dello stomaco e soffro di eruttazioni dopo i pasti e quando bevvo. 1) Queti sintomi sono da esofagite? 2) Farei bene a riprendere Pantorc 40 mg? 3) E corretto prender p... continua >>
Pantorcc e Gaviscon?? Grazie
La terapia va effettuaata in genere in un periodo più lungo, forse basta solo il pentaprazolo, come vedrà anche nell’allegato. L’eruttazione non è sempre un sintomo da esofagite
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Cistite
20 Ago 08 - mariella, 27 anni (id: 83613)
  salve, io il 14 agosto ero in barca con amici e mi e venuta la cistite, cosi tornando a casa durgenza e non potendo trovare le pillole che di solito prendo( noroxsin500) mia mamma mi da le kimono400 e dal quel momento e cominciato il mio inferno ho sempre male alla bocca dello stomaco non riesco a dormire sono sempre debole lei mi potrebbe dare un consiglio sul da farsi per alleggerire un po questa specie di peso che ho nello stomaco? non ho unattimo di respiro con il senso di pesantezza, aspetto una sua risposta. grazie
Non so esattamente cosa sia il kimono farmaco(conosco solo l’abito), forse le solite medicine orientali non testate e non serie. Prenda qualche antiacido che forse è meglio e continui più avanti con il noroxin.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

M. di Crohn?
20 Ago 08 - Andrea, 30 anni (id: 83612)
  Sono un pz affetto da Artite Reumatoide dalletà di 12 anni. In curo con FANS, cortisone,MTX, Enbrel..ecc..ecc..Accuso da diverso tempo di dolori addominali (sinistra), gonfiore, feci con leggero muco, dolore proprio allìntestino.Ho eseguito gastroscopia (tutto nella norma tranne cardias ipo-continente), e su richiesta del reumatologo mi è stato consigliata una colonscopia con PRELIEVI BIOPTICI, per escludere il morbo di crohn, ed altro.Peccato che il medico che ha effettuato la colonscopia non mi ha effettuato nessun prelievo bioptico perchè secondo lui è tutto nella norma (mi ha detto che ho lintestino di un "neonato", e che quindi era inutile fare i prelievi)!!La mia domanda è la seguente... continua >>
: posso stare tranquillo anche senza prelievi, oppure occorre ripetere la colonscopia con i suddetti prelievi bioptici? Premetto che ho eseguito lesame assumendo (data limpossibilita di sospenderli) Omeprazolo da 20 e Feldene. Grazie mille per la vostra cortese attenzione.
Egr. Sig. Andrea, può stare tranquillo per il morbo di Crohn anche senza prelievi. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta fibromialgia
19 Ago 08 - roberto, 48 anni (id: 83608)
  Gentile Dottore,da circa 1 anno soffro di un dolore retrosternale che si accentua quando mi sdraio è come uno spasmo pulsante ,mi sono sottoposto a visite cardiologiche anche sotto sforzo con risultati negativi,il tutto allora si è spostato sull’esofago,radiografia delle prime vie digerenti anche con liquido di contrasto con risultati sempre negativi,quando mangio non ho bruciori o acidità e non ho problemi nella deglutizione.Questi dolori occasionalmente si manifestono anche durante la giornata il mio medico ipotizza anche un fattore di stress,ma su questo sono perplesso,non so’cosa fare!Puo’Darmi un consiglio? Grazie anticipatamente Roberto
Potrebbe trattarsi di un dolore toracico muscolo-fibroso di natura reumatica o a partenza dellla colonna cervico-dorsale. Può dipendere anche dal carico di lavoro sulla colonna.
La_fibromialgia.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Neoformazione renale
19 Ago 08 - luigi, 43 anni (id: 83605)
  scusate la perinenza ma avrei una domanda da fare. ho eseguito un ecografia ai reni perche ho avuto una colica renale,rene destro hanno trovato dei calcoli mentre al rene destro che non mi da nessun fastidio hanno riscontrato una bozzatura renale, quindi mi hanno prescritto una tac. la mia domanda e la seguente si puo trattare anche di calcoli ? grazie per la risposta. mi auguro che non e quello che temo.
Ovviamente la neoformazione riscontrata non c’entra con i calcoli e va appunto approfondita con la TAC potrebbe essere un adenoma.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10016 a 10031 di 27891