Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Dispepsia
24 Set 08 - pamela, 21 anni (id: 85450)
  dottore, le avevo già scritto in passato per dei problemi che ho avuto e che adesso per fortuna si sono allegeriti. ma nn guariti del tutto. delle volte dopo mangiato mi capita di sentire lo stomaco gonfio o la pancia. come se avessi molta aria. tutti mi dicono che sia una cosa derivata dallo stress e dallansia poichè sono una persona molto ansiosa. ma io ho paura che potri avere una patologia. ho consultato un gastroenterologo e mi ha detto che nn ho bisogno della gastroscopia, mi ha solo prescritto Valprinax, che prendo molto raramente poichè mi intontisce. secondo lei potrei avere problemi tipo di intolleranze o cose del genre?oppure davvero la mia ansia mi da questi disturbi? la ringr... continua >>
azio anticipatamente.
Penso che sia inutile la gastroscopia faccia prima solo la ricerca delle’helicobacter pilori.E guardi se non tollera i latticini
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Dolori epigastrici ed orticaria.
23 Set 08 - matteo, 38 anni (id: 85447)
  Buonasera Dottore, scrivo in quanto mia madre, di anni 68, leggermente in sovrappeso, con pressione alta e molto ansiosa, da circa 4 mesi soffre di forti mal di stomaco e alla comparsa di papule su tutto il corpo. Ha già eseguito lesame del sangue, dellurina, delle feci, i test per le allergie, la gasroscopia, ma non è emerso niente e intanto i dolori e le papule persistono. Cosa può essere? Grazie mille.
SE la gastro è negativa faccia fare oltre all’eco, che avrà già fatto, anche una TAC addominale. Utile sarà in seguito una colonscopia, data l’età. Infine per l’orticaria forse dipende dai farmaci o da qualche cibo sospenda o cambi i primi e faccia fare una dieta d’esclusione per i secondi ( sospenda per un mese i cibi maggiormente allergizzanti come latte, uova, pomodori, cioccolatte,alcuni formaggi, cibi conservati. etc).
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Alcolismo
23 Set 08 - giuseppe, 43 anni (id: 85405)
  b.giorno dott.le chiedo se lassunzione di alcolici in passato a volte smisurato,possono causare in futuro dei problemi di natura epatica?premetto che oggi ogni tanto bevo un po ma non da arrivare ad essere dipendente o a ubriacarmi. grazie.
Bisogna vedere come sono ora gli esame di funzionalità epatica: Transaminasi- Fosfatasi alcalina - Gamma GT – Bilirubinemia - Attività di protrombina o PTT- Fibrinogeno - Elettroforesi L’alcool provoca anche la cirrosi.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disfagia
23 Set 08 - patrizia, 40 anni (id: 85397)
  Buongiorno, volevo farle una domanda sulla disfagia di cui soffro da diverso tempo: può la disfagia dipendere da una intolleranza al lattosio, o alla presenza di helico bacter? Questi due campi infatti non sono stati approfonditi da nessun medico al quale mi sono rivolta. Io ho notato una correlazione con l’assunzione di latticini freschi e difficoltà a digerire, mal di pancia, rigurgito e disfagia. Posso die questa mia ipotesi eventualmente al mio medico o faccio una figuraccia? Lei cosa ne pensa? Mi consiglia di approfondire la questione intolleranza-disfagia? Grazie.
Se ha veramente la disfagia questa non dipende nè dai latticini, nè dall’HP. Deve approfondirla con una rxgrafia esofagea ed una esofagogastroscopia.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta melena
22 Set 08 - Antonietta, 46 anni (id: 85395)
  Buongiorno Professore, mercoledì scorso dopo una nausea della durata di 2 giorni sono svenuta dopo qualche capogiro e credo di aver perso conoscenza. Subito dopo ho avuto emissione di feci nere e sono stata portata prima dal medico dove sono svenuta nuovamnete e poi al pronto soccorso dove mi hanno proposto il ricovero che io ho rifiutato. Lemoglobina era a 10.70 e la pressione abbastanza buona (110 - 70). Dopodomani farò la gastroscopia per vedere se si tratta di unulcera. La cosa che non capisco è la motivazione del malessere e svenimento con forte nausea. Cosa mi ha portato a svenire quasi improvvisamente se comunque la pressione era buona e lemogloblina bassina ma non troppo?? Può esser... continua >>
e stata la nausea la causa dello svenimento ? E possibile? Oppure è vero il contrario ossia la mia situazione generale di debolezza associata a stanchezza (per la giornata lavorativa)ha portato il fisico ad avere una sincope e lafflusso di sangue al cervello ha prodotto la forte nausea? Mi scusi per la domanda ma vorrei capire bene cosa mi è successo perché adesso temo di andare in posti dove non cè gente in quanto temo che nussuno mi potrà soccorrere (come è successo durante lepisodio sincopale in questione). La ringrazio per la cortese risposta.
Comunque ha avuto una melena che deve approfondire. Per le lipotimie bisognerebbe sapere come era prima l’emoglobina, ma comunque si è abbassata ed il flusso cerebrale ne ha risentito..
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Stipsi
22 Set 08 - carmelo, 80 anni (id: 85392)
  Ricoverato da oltre una anno, soffro di stipsi per depressione. In ospedale a seguito della non somministrazione di clisteri, come facevo a casa da 7 anni dietro prescrizione medica, hanno rilevato parecchie volte radiograficamente stasi fecale colica e poi a seguito dela perdita della dentiera ho avuto rettoraggia per fecaloma nell’ampolla rettale. Il chirirgo ha prescritto rimozione manuale e clisteri. Continuano a non farmi clisteri e sono sempre in stasi fecale . Avevo un di diverticolosi ma ora credo che l’addome è più gonfio. Quali pericoli e complicanze corro? Come si fa a vedere se c’è statodanno biologico da stasi fecale protratta per oltre un anno e mezzo?
Il danno fecale non esiste se non si ha un evidente insufficienza epatica. Si può avere danno da trauma locale od un’ischemia. Per la stipsi si veda l’allegato e provi a prendere, oltre a fare i clisteri, il SELG.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta MRGE
22 Set 08 - Basilio, 30 anni (id: 85389)
  sono Basilio mia sorella ha problemi di acidità nello stomaco che cosa deve fare ? grazie e cordiali saluti
Forse ha un reflusso di acido dallo stomaco in esofago, segua i consigli allegati.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile colon irritabile e dispepsa
22 Set 08 - Michela, 38 anni (id: 85385)
  Da circa 3 anni soffro di vari disturbi che si ripresentano ciclicamente,bruciore e difficoltà digestive con episodi di nausea e vomito,gonfiore, dolori intestinsli, diarrea, prurito cutaneo, capogiri ed alle volte difficoltà a mettere a fuoco con la vista. Ho effettuato varie visite( oculistiche, neurologiche, ginecologiche) e vari esami di laboratorio(gastroscopia con biopsia, analisi del sanguecomprese le funzionalità della tiroide e del fegato, edelle feci con ricerche di sangue occulto, parassiti, batteri,malassorbimento), unecografia addominale completa, il tutto con esito negativo. Sono però allergica(patch test) al mix di profumi, non tollero il latte che mi provoca dopo poco dalling... continua >>
estione dolori addominali e diarrea e soffro di una psoriasi abbastanza significativa.Risulto negativa per la celiachia. nessun medico per il momento trova nulla e nessuno sà cosaltro cercare. faccio presente che sono comunque una persona molto nervosa ed emotiva e nelgli ultimi 2 anni mi sono dovuta rivolgere al pronto soccorso per quelli che sembrano stati attacchi dansia. La ringrazio fin dora per i consigli che vorra darmi. Michela.
Nel complesso si tratta di disturbi funzionali a carico del t.Digerente.Ed in gran si tratti in gran parte dovuti al colon irritabile su cui le invio alcuni consigli anche per i latticini. Penso anche che, se non migliora, è bene prendere qualche psicofarmaco o consultare prima anche uno psichiatra o psicologo.
Intolleranza_al_lattosio[1].DOC
Colon_irritabile_(4).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore fossa iliaca sn
22 Set 08 - gianfranco, 67 anni (id: 85383)
  da diversi giorni sento una fitta al basso ventre sinistro
Potrebbe essere un dolore del sigma-colon di sinistra ma la sua domanda risulta troppo generica. La preghiamo di rivolgersi al suo medico di base per individuare meglio la problematica da sottoporre allo specialista o per approfondire gli elementi presenti nella sua domanda. Saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetto diverticolo Meckel
22 Set 08 - giuliano, 27 anni (id: 85380)
  da circa dieci anni soffro di mal di pancia.Sono stato varie volte al pronto soccorso, dove mi venivano fatte delle flebo e poi venivo rimandato a casa. Da circa un anno e mezzo mi controlla un gastroenterologo, che malgrado mi abbia fatto fare sia la gastroscopia che la colonscopia, non ha mai riscontrato niente , a parte un colon irritabile. nei periodi di dolore mi ordina degli antibiotici e questo passa. possono passare anche dei mesi senza che io non abbia il minimo distrurbo, ma oramai quando mi viene il dolore, lunica cosa che riesce a farmelo passare é una puntura di todarol o voltaren.Sono quindi ritornato per lennesima volta dal gastrenterologo che mi ha fatto visitare per la secon... continua >>
da volta da un chirurgo per sospetta appendicite cronica. Questultimo ha voluto che facessi immediatamente un ecografia nel momento del dolore, visto che le precedenti non avevano evidenziato niente. Con questultima ecografia si presume che io abbia un diverticolo di meckel, e il gastrenterologo vuole che io faccia una clisma a doppio contrasto , anche se sappiamo che non è detto che si veda esattamente se cè questo diverticolo. Ho chiesto allora che mi venga fatta una laparascopia in anestesia con la peridurale, e mi è stato risposto che mi verrà fatta solamente unanestesia locale, mentre il medico di famiglia dice che si può fare la peridurale . E possibile contemporaneamente alla laparoscopia asportare se cè il diverticolo. La ringrazio infinitamente e aspetto una sua risposta,
Faccia prima un clisma del tenue, ed eventualmente la lapsroscopia esplorativa anche con anestesia locale. Per l’eventuale intervento chieda al chirurgo che dovrebbe fare la laparo (ormai si fa quasi tutto in laparo)..
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Clisteri
22 Set 08 - Francesca, 66 anni (id: 85373)
  gent.mo professore gradirei sapere se ci sono particolari controindicazioni nella somministrazione di clisteri evacuativi e se gli stessi possono essere praticati anche durante la fase digestiva, ovvero anche subito dopo mangiato, o se ci sono dei tempi tecnici da attendere fra la fine del pasto e la somministrazione del clistere. Grazie.
Non c’è orario per i clisteri, certo però che dopo mangiato l’intestino si muove di più
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore basso addome
22 Set 08 - ANNALISA, 38 anni (id: 85347)
  Buongiorno Dott., la ringrazio per la risposta n. 84584, e la aggiorno. Ho fatto colonscopia, hanno trovato moderate emorroidi e una "compressione estrinseca rettale (probabilmente dovuta a retroversione uterina?)" che dovrebbe darmi il senso di peso che avverto nel retto, specialmente la notte. Si tratta ora di capire da cosa dipende, anche perchè non credo di poter andare aventi prendendo antidolorifici giornalieri, senza capire il problema. Il mio ginecologo alla visita riscontra (come sempre) utero normoverso e anche il resto è normale, quindi non sappiamo da cosa dipenda questa compressione.Inoltre i dolori tipo radicolite (come lei giustamente suggerisce)alladdome, al pube e allingu... continua >>
ine alladdome continuano, e presto farò una radiografia. Ma potrebbe essere un problema radicolitico o un ernia discale a provocare questa "compressione rettale" effettivamente riscontrata? Grazie infinite. Annalisa
Faccia eventualmente una TAC addominale.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probiotici
22 Set 08 - concy, 28 anni (id: 85343)
  gentile professore siccome il mio fidanzato un anno fa ha subito un intervento di asportazione del colon con confezionamento di una pouch prende 2 volte al giorno i probiotici (Vsl3 se non ricordo male). le chiedo se questi probiotici vanno assunti a stomaco pieno, a stomaco vuoto oppure lontano dai pasti. grazie
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta consona allo spirito della Rubrica de "Il Medico On Line". Saluti,
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE e bulimia
22 Set 08 - patrizia, 33 anni (id: 85336)
  buongiorno dottore le scrivo in quanto ho un problema di relusso ed ernia iatale da un anno circa. Sto curandomi con il rabeprazolo (pariet) da 20 mg. E inoltre da circa due anni che soffro di bulimia nervosa da quando ho perso alcuni miei cari e mi chiedevo se lo stomaco potesse rompersi e se si come mai? grazie... Mi sto facendo curare ma appena ho un momento di maggiore stress mi capita. La prego di rispondermi La ringrazio di cuore
Per il reflusso veda di seguire i consigli che le invio, il vomito ripetuto tuttavia può aggravarlo e si può fissurare il punto di unione tra esofago e stomaco o giunzione esofago-gastrica provocando la sindrome di Mallory Weiss.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta gastroparesi
22 Set 08 - ANNAMARIA, 47 anni (id: 85331)
  GENT.MO PROFESSORE LA RINGRAZIO PER TUTTE LE RISPOSTE CHE MI HA DATO,IN BASE A QUELLE LE CHIEDO IN RIFERIMENTO A ID82226 CHE ESAMI DEVO FARE PER RIVALUTARE LA MOTILITA, PER RIVALUTARE IL PH,PER CONTROLLARE LA GASTRINA PER EVENTUALE POSSIBILITA DI NODULI DI IPERSECREZIONE,PER VEDERE SE CI SONO LESIONI AL NERVO VAGO ( PER SOSPETTA GASTROPARESI SECONDARIA) IN RIFERIMENTO ID 82041 LE ANGIODISPLSIE CHE MI HANNO RISCONTRATO NEL 2005 TRAMITE VIDEOCAPSULA NON LE HO SOLO NELLO STOMACO MA ANCHE NELLINTESTINO TENUE , COSA DEVO FARE PER VEDERE SE SONO AUMENTATE? DI RECENTE HO FATTO UNA LARINGOSCOPIA PERCHE MI SENTIVO SUL PALATO , SULLA LINGUA UNA SENSAZIONE FORTE DI ACIDO , BRUCIORE, E PUNGERE L... continua >>
O STOMACO RISULTATO CHE MI HANNO RISCONTRATO LA PARETE POSTERIORE DEL LARINGE CON INFIAMMAZIONE MUCOSA LOCALE, QUESTO SIGNIFICA CHE NON SONO BEN COPERTA CON 2 PASTIGLIE AL GIORNO DA 20 MG DI ESOPRAL COSA DEVO FARE? CHI MI FA FATTO LESAME MI HA PRESCRITTO UNO SPRAY (BORNILENE) E DELLE BUSTE PRIMA DEI PASTI DI SUCRALFATO. IN ATTESA DI UN SUO GENTILE RISCONTRO PORGO, DISTINTI SALUTI
Dovrebbe fare la pHmetria con la manometria esogaea ( si può fare insieme) e l’esame dello svutamento dello stomaco con pasto (con radionuclidi). Le angiodisplasie sono pericolose se sanguinano e si possono controllare con enteroscopio a doppio pallone.La gastrina si dosa in laboratorio. Se non le ho mandato l’allegato specifico se lo rilegga. a cura farmacologica è più o meno quella.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10016 a 10031 di 28273