Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Trasmissione epatite B
19 Nov 08 - sergio, 30 anni (id: 88110)
  In riferimento alla sua risposta (nr.id della mia domanda 87938),la informo che i miei bambini sono vaccinati contro l’epatite B, ma la mia paura è che io abbia potuto trasmettere il virus a mia moglie tramite rapporti sessuali non protetti(lei prende la pillola). Lei comunque ha fatto le analisi ed aspettiamo i referti...... secondo lei è possibile che sia successo?
Non è possibile nel suo caso e comunque può fare sempre un controllo dei markers virus epatite B e se negativi vaccini anche Lei.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Stipsi
19 Nov 08 - paolo, 18 anni (id: 88106)
  Egr. dottore, credo di soffrire di stipsi e le volevo chiedere la soluzione al mio problema. E’ da un paio di anni che non ho più una certa regolarità nell’evacuare.Sò che la mia dieta non è molto ricca di fibre e spesso dopo alcuni giorni ( 3 -4 gg. ) devo ricorrere ai micro-clismi per poter evacuare. Volevo inoltre sapere se questa continua irregolarità nell’evacuazione può nel tempo portare delle conseguenze. Ringrazaindola per il parere che potrà darmi le invio i miei saluti. Paolo Bianchi
Egr. Sig. Paolo, deve aumentare le fibre piuttosto che fare clisteri. La stipsi può peggiorare Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Alterazione indici epatici
18 Nov 08 - alex, 34 anni (id: 88093)
  Gentilissimo professore,come sempre ringraziandola per le sue delucidazioni,nonchè per la sua gentilezza,le chiedo un ultima cosa riguardo le domande con id 87915/87891: vorrei,per quanto possibile attraverso questo tipo di strumento,una sua idea riguardo la mia situazione,un ipotesi di diagnosi,un iter diagnostico(anche se penso di aver fatto quasi tutto tranne la colangio rm e la biopsia). Insommaa suo avviso come c’ho sto fegato? ormai mi sta diventando un ossessione,specie poi,da quando ho inziato a sentir parlare di malattie immunitarie(colangite,cirrosi biliare,epatite autoimmune)e mi son ritrovati sti ASMA positivi ,tra l’altro in aumento(1/320). GRAZIE MILLE!!!
Le ho già risposto sufficientemente. Forse non la ho convinta, ma veda intanto di seguire i consigli che le ho dato. Le ho già ripetuto che la SMA non ha significato di epatopatia. Faccia anche l’AMA LKM
Prof. Pier Roberto Dal Monte

H.P. ed extrasistolia
18 Nov 08 - Mario, 30 anni (id: 88092)
  Carissimo Prof. Dal Monte la presenza di Helicobacter Pilori oltre a causare sintomi gastrici, può scatenare extrasistoli ventricolari? Ringrazio anticipatamente.
Non è possibile, forse lei è un pò teso ho ha bisogno di un pò di sali tipo potassio e magnesio.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile trombosi emorroidaria
18 Nov 08 - ANDREA, 23 anni (id: 88091)
  BUONASERA,DA TRE GIORNI SOFFRO DI UN DOLORE AL RETTO CAUSATO DA UNA PALLINA FUORIUSCITA.PENSO SIA UNA EMORROIDE ANCHE SE NON PERDE SANGUE.NON SO COME FARLA ANDARE VIA.FORSE È DATA DAL TROPPO DOLCE MANGIATO IN QUESTI GG SICCOME STO SMETTENDO D FUMARE MANGIO IN CONTINUAZIONE.È LA PRIMA VOLTA CHE MI SUCCEDE.COME DEVO FARE?IO MI TROVO IN VENEZUELA E SPERO DI NON DOVER RICORRERE ALLA CHIRURGIA.MI DIA UN CONSIGLIO.GRAZIE MILLE
Ritengo si tratti di un’emorroide trombizzata, se non le fa troppo male a lasci stare si risolve da sola, comunque per le emrroidi in generale si veda l’allegato.
Le_emorroidi.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta steatoepatite
18 Nov 08 - Francesco, 49 anni (id: 88088)
  dalle ultime analisi del sangue sono risultati i seguenti valori alterati: ASPAR.AMINOTRANS.AST/GOT 41 mU/mL Cinetica ALAN.AMINOTRANS.ALT/GPT 93 mU/mL Cinetica i limiti massimi riportati sono 40 e 45 rispettivamente. sempre nello stesso esame il livello di colesterolo totale è risultato 204 mg/dl appena superiore al limite massimo di 200 mg/dl, con la suddivisione in HDL = 49,6 mg/dl e LDL=125,4 mg/dl. qual è il significato di queste alterazioni e quale dieta devo seguire per riportarli a valori normali?
Considerando che è piuttosto sovrappeso al limite con l’obesità potrebbe avere una steatosi epatica che può essere diagnosticata anche con l’ecografia e migliorata seguendo i consigli che le allego.
La_steatosi_epatica.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

EGDS
18 Nov 08 - anna, 61 anni (id: 88084)
  Mi è stato riscontrato uno spasmo cardiale con transito colico rallentatoe e ernia iatale.Dovrei fare la gastroscopia,ma essendo un soggetto ansioso non riesco.Ho sentito parlare della trasnasale.Mi sa dire i centri dove la effettuano in Calabria?Grazie
Gentile Sig.ra Anna, Provi all’ospedale di Cosenza. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Dolore fossa ilaca sn
18 Nov 08 - CARLA, 30 anni (id: 88083)
  BUONGIORNO, SONO UNA RAGAZZA DI 30 ANNI E DA CIRCA 15 GIORNI SOFFRO DI UN DOLORE TRAFITTIVO IN FOSSA ILIACA SINISTRA (IDENTICO AL DOLORE DELLAPPENDICITE, CHE HO GIA AVUTO) CHE SI ATTENUA LEGGERMENTE CON LEVACUAZIONE E SI ACCENTUA CON LA FLESSIONE DEL BUSTO. Ho problemi nel lavarmi i denti e nellallaciarmi le scarpe, perchè la flessione del busto in avanti mi provoca un dolore allucinante. Nel resto delladdome non ho dolore. IL MEDICO DI FAMIGLIA PER PRIMA COSA MI HA CONSIGLIATO UNA VISITA GINECOLOGICA, IL CUI ESITO E STATO UN MIOMA DEL CORPO UTERINO EXTRAMUCOSO DI 21 MM, SPECIFICANDOMI IN OGNI CASO CHE NON E QUELLA LA RAGIONE DEL DOLORE. SUCCESSIVAMENTE HO FATTO UNA VISITA DAL GASTROENTERO... continua >>
LOGO CONSIGLIANDOMI DI FARE DEGLI ESAMI: EMOCROMO + PP, VES, PCR, E UNA RETTO-SIGMOIDOSCOPIA. LA RETTO-SIGMOIDOSCOPIA NON EVIDENZIA NULLA DI ANORMALE, MENTRE I VALORI DEGLI ESAMI DEL SANGUE SONO ALTI PER LA VES (PRIMA ORA 40, SECONDA ORA 69) E PER LA PROTEINA C REATTIVA (7.74 MG/L). LA TERAPIA CONSIGLIATA E STATA "DEBRUM 1 CP PER 2|DIE PER 10 GG". OVVIAMENTE I DOLORI CONTINUANO. Il medico che mi segue ha già escluso la sindrome dell intestino irritabile. Non ho mai alternato diarrea con stitichezza (la stitichezza e cronica, acertata da anni. Se la notte non assumo unaiuto per evacuare posso anche rischiare di non andare di corpo per niente) non ho mai avuto sintomi come: nausea, mal di testa, feci con muco, anche da quando è iniziato il dolore. lA RINGRAZIO, CARLA
Potrebbe essere un dolore a partenza del rene-uretere di sn o anche un disturbo reumatico soprattutto alla colonna dorso-lombare visto che ha anche un’alterazione degli indici infimmatori(faccia un’eco renale ed una rxgrafia alla colonna dorso-lombare) . Infine se questi sono negativi un rettosimoidoscopia non basta e bisogna valutare anche il colon superiormente.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gravidanza
18 Nov 08 - sandra, 36 anni (id: 88082)
  Ultima mestrazione 13 sett. dopo mi sono tornate fine mese di sett fino ancora ad oggi che ho ancora perdite . Verso la metà di ott. erano scure una volta gelatinose e rosse un’altra volta solo muco per un giorno dopo normali. Sono andata in ospedale e non hanno capito cosa avessi ho fatto le beta e stavano a360 quindi mi hanno detto di essere incinta si pensa che si trovi nella tuba dx e vogliono toglierla cosa pensa per favore mi può rispondere
E’ possibile bisognerebbe sapere che cosa hanno visto all’eco, non escluderei comunque anche una mola vescicolare.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colonscopia e colite
18 Nov 08 - Massimo, 40 anni (id: 88078)
  id 87958 il mio medico ha diagnosticato una colite e come cura mi ha dato peptazol 1 compressa a colazione e relaxcol 1 a pranzo ed 1 a cena. il problema però sembra non migliorare e mi vuole prescrivere una colonscopia. Sinceramente vorrei evitare, cosa mi consiglia? Grazie Distinti Saluti Massimo Rudoni
Egr. Sig. Massimo, segua il consiglio del medico. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Micropolipo rettale
18 Nov 08 - angela, 31 anni (id: 88074)
  ho fatto ultimamente la coloscopia con biopsia e sui risultati mi e stato scritto questo. diagnosi:frammenti di mucosa colica nei limiti della norma ,focalmente con aspetti del micropolipo iperplastico.vorrei sapere cosa cio’MI DEVO PREOCCUPARE.
Non si preoccupi rifaccia la colonscopia tra 5 anni.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ex infiamazione rettosigmoidea
18 Nov 08 - Nicola, 32 anni (id: 88072)
  Buongiorno nel 2006 mi è stata diagnosticata una proctosigmoidite (altre volte volte indicatami come colite ulcerosa). Sono in cura con mesalazina 800gr X 3 volte al dì. Ho fatto una gastroscopia e questi sono gli esiti della biopsia: mucosa del grosso intestino con minima flogosi, flogosi linfomonocitaria della lamina propria, campioni di mucosa del grosso intestino con iperplasia, mucipara dei colociti e iperemia della lamina propria. E’ un quadro compatibile con l’infezione diagnosticata nel 2006 o devo aspettarmi altro ? Grazie.
Attualmente l’infiammazione mi sembra irrilevante un esito dei pregressi episodi. Provi ad incominciare l’uso della mesalazina.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Debolezza
18 Nov 08 - Claudio, 37 anni (id: 88071)
  In riferimento alla Vostra gentile risposta (id: 87973), Vi informo che ho fatto varie analisi ed esami endoscopici. Sono stato visitato da molti specialisti, ma mi hanno riscontrato soltanto ernia iatale, esofagite e colon irritabile. Può bastare questo ad avere una forte debolezza dopo la defecazione? Grazie ancora.
Egr. Sig. Claudio, come le ho già detto i suoi disturbi (debolezza) sono molto generici e presenti in molte malattie. E’ necessaria pertanto una visita dal suo Medico curante, in base alla quale le potrà prescrivere opportuni accertamenti e cure. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Eradicazione H.P.
18 Nov 08 - Ivo, 41 anni (id: 88069)
  Salve professore ho eseguito di recente una EGDS con il seguente responso: esofagite distale grado 1.Modesta beanza del cardias a circa 41 cm dalla r.d. Nella norma la mucosa del fondo e corpo. Antro interessato da flogosi erosiva con piccole aree di disepitelizzazione. Piloro facilmente transitabile. Nulla al duodeno 1 e 2. Prelievo per HP: positivo. Il medico mi ha prescritto questa terapia per l’eradicazione dell’HP: veclam 500 mg 1 cpr x 2 associato a zimox 1gr 1 cpr x 2 associato a lansox 30 mg 1 cpr x 2. La combinazone di questi tre farmaci per 1 settimana. Proseguire con lansox 30 mg 1 cpr die per 3 settimane e succesivamente lansox 15 mg 1 cpr die per 2 settimane. Volevo... continua >>
chiederle se la terapia era apprpriata e al termine della terapia quale era l’esame piu’ idoneo da effettuare per l’accertamento dell’eradicazione completa dell’HP. Grazie della disponibilita’
Si veda l’allegato che le farà un quadro sulla situazione.
Infezione_da_Helicobacter_Pilori.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Terapia MRGE
18 Nov 08 - ANGELA, 49 anni (id: 88067)
  Caro Prof.completo la mia domanda: assumo pantorc 20 una volta al dì al mattino a digiuno. L’HP è negativo. Come posso liberarmi dal pantorc, puo’ suggerirmi qualche comportamento, qualche prova da fare magari con l’aiuto di qualche farmaco più blando ? Come Le ho già scritto se smetto così all’improvviso sto subito male. Grazie cari saluti Angela.
Gentile Sig.na Angela, non esistono prodotti più "blandi" capaci di curare la MRGE e prevenire i sintomi. Continui con la terapia in atto, eradichi l’HP se presente e faccia un controllo annuale. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 10016 a 10031 di 28903