Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Meteorismo
28 Set 08 - andrea, 23 anni (id: 85676)
  è possibile che ho un gonfiore, come se fosse una bolla d’ aria appena sotto il costato nella parte addominale alla mia sinistra. è solo un fastidio,ma è normale? grazie
E’ aria o feci nel colon sinistro che deve espellere.
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Epatite C
28 Set 08 - ANGELA, 63 anni (id: 85675)
  BUONASERA PROFESSORE,MI SCUSI SE LA DISTURBO, SONO STATA UNA SUA PAZIENTE ALCUNI ANNI FA. NEL MARZO DEL 2004 FINO AL MARZO DEL 2005 HO FATTO LA TERAPIA INTERFERONE PEGILATO E RIBAVIRINA PER UNA EPATITE C 1b CHE MI TRASCINAVO DAL 1970 VIREMIA FINE 2003 12.300.000. DOPO I PRIMI TRE MESI L?HCV SI E NEGATIVIZZATO ED E STATO NEGATIVO FINO A MARZO 2008, I PRIMI DI SETTEMBRE HO RIFATTO LESAME E LAb anti HCV E RITORNATO POSITIVO, MENTRE LHCV-PCR QUALITATIVO E NEGATIVO. SONO MOLTO PREOCCUPATA MI E RITORNATA LEPATITE " C "? LE TRANSAMINASI SONO NELLA NORMA E LE GAMMA GT SONO A 6. LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE E LA SALUTO CORDIALMENTE ANGELA BORGATTI TEL. 051400333 - 329 2182947
Gentila Signora, se l’HCV-RNA, come risulta, è negativo, il virus dovrebbe essere scomparso per sempre. Tuttavia è bene ricontrollarlo tra qualche mese.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Probabile colon irritabile
28 Set 08 - luca, 39 anni (id: 85674)
  Ho da una ventina di giorni un lieve dolore localizzato nella parte bassa delladdome. Soffro di colite da stress. Il mio medico ha detto a seguito di una visita che si tratta di una infiammazione del duodeno e mi ha prescritto il lansoprazolo doc ma il dolore è sempre li. Che mi consiglia? La ringrazio.
Mi sembra un probabile lieve spasmo del colon che rientra in un colon irritabile e non di pertinenza dello stomaco, se ha anche qualche problema intestinale potrebbe trattarsi di dismicrobismo per cui consiglio un disinfettante, come vede sotto. Dismicrobismo o disbiosi iintestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente. Nell’intestino soprattutto nel colon o intestino crasso si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. E’ opportuno in questi casi sospendere i latticini, prendendo dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se non migliora è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina o la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg.,etc. SE i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Eruttazione
28 Set 08 - giuseppe, 21 anni (id: 85672)
  salve ,ho dei problemi intestinali cioè i sintomi sono delle frequenti eruttazioni che si intensificano sotto sforzo.sono molto preoccupato perchè è da un mese e nn passano il medico curante dice che puo essere reflusso ma nn ho acido e la cura l ho terminata ma i rutti nn passano.tra parntesi dice che nn è nulla e nn mi prescrive accertamenti accurati.devo stare traquillo?grazie cordiali saluti
L’eruttazione è un atto più o meno volontario che facciamo quando abbiamo la sensazione di ripienezza gastrica per cattiva digestione: con questo fenomeno riteniamo o cerchiamo di diminuire la pressione gastrica e stimolare la peristalsi sì da per facilitare anche lo svuotamento dello stomaco ed infine migliorare la digestione. Talvolta questa è provocata da noi stessi con fenomeni volontari ( e ripetuti)di "inrutazione" di aria che poi cerchiamo di espellerla per eliminare la sensazione fastidioso dell’ ingombro gastrico. E’ un disturbo fondamentalmente funzionale che insorge per sensazione che da il rallentato svuotamento gastrico, spesso per spasmo puramente funzionale, ma anche per infiammazione dello stomaco/duodeno cioè una gastro/duodenite o simili che si rivelano con queste sensazioni. E’ consigliabile innanzitutto diminuire l’introduzione di bevande gassate fare un dieta adeguata seguendo i principi che vi verranno consigliati dal VS Medico o dai Medici della Rubrica: qualora non migliori naturalmente gli esami che si dovrebbero eventualmente fare sono almeno la Ricerca Helicobacter pyilori ed EGDScopia. Oltre alle medicine consigliate qualche volta è utile tenere un oggetto tra i denti come una penna o masticare una chewing gum.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Disfagia
28 Set 08 - Tamara, 37 anni (id: 85669)
  Salve dottore Da 3 anni ho un problema al momento della deglutizione ho un disturbo, mi sembra come se avessi catarro fermo in gola alcuni giorni si manifesta molto di più . Ho effettuato diversi esami tra cui gastroscopia e laringoscopia con fibbre ottiche ,esito motilità e spazio e respiratorio laringeo normali non lesioni produttive,si consigla astensione dal fumo lexotan. Altro esame Esofago con doppio contrasto. Esito , non si sono messe in evidenza alterazioni nel meccanismo della deglutizione ne immagini patologiche a carico del ipofaringe o del tratto cervicale del esofago. Regolare il transito del mezzo di contrasto nel esofago toracico che mostra pareti elastiche e regolare ... continua >>
rilievo mucoso si segnala la presenza di importante quantità di liquido si secrezione nello stomaco allo stato di digiuno. Gastroscopia Esito ,mucosa gastrica antrale con moderata gastrite cronica.Aspetti di ipertrofia e sfioccamento della muscularis mucosae non evidenti organismi HP cosa può essere secondo lei ?
Visto che è tutto normale, mi sembra un problema psicologico. Forse ha solo una scarsa motilità dello stomaco per l’accumulo di liquido gastrico o un’ iperscrezione. Provi un antiacido IPP ...prazolico. Ed eventualmente faccia uno studio dello svuotamento gastrico.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
28 Set 08 - filippo, 58 anni (id: 85659)
  egr. prof. soffrodi colon irritabile. tale diagnosi mi e’ stata fatta dopo una colonscopia totale (che il medico ha preteso facessi)che e’ risultata negativa eccetto che per rari diverticoli al sigma e melanosi colica. L’ho fatta a settembre 2006 pur non avendo familiarita. Premesso cio’ volevo chiederLe: Le alterazioni dell’alvo, a voltepiu’ stitico, a volte piu’ diarroico, gas, emissione di muco ecc. fanno partedel colon irritabile? e se si come si puo’ intervenire? la ringrazio sentitamente Filippo
Effettivamente potrebbe trattarsi di colon irritabile su cui le invio alcune note allegate. Per i periodi di stipsi segua anche gli altri consigli.
La stitichezza.DOC
Colon_irritabile_(4).doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Postumi di appendicetomia
28 Set 08 - annamaria, 73 anni (id: 85658)
  ho avuto un intervento nel mese di giugno 2007 appendicite cancrenata intervento riuscito bene ma adesso ho la parocele a distanza di scarso un anno dall’operazione. il chirurgo che mi ha operata dice che non devo far nulla mi devo tenere questo rigonfiamento sulla parte. un consiglio anche da voi,se affrontare un altro intervento oppure restare così.
Il laparocele si opera, forse il chirurgo data l’età non ne sente la necessità, non essendo a quanto mi sembra non complicato, ma lo ririene solo una alterazione estetica.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta pancreatite acuta
27 Set 08 - Antonio, 60 anni (id: 85649)
  Gentile professore da esemi eseguiti di routine senza avere assolutamente nessun sintomo si è avuto un incremento della lipasi (590)dei trigliceridi (300) e della glicemi (130) con amilasi ai limiti superiori del range. Dopo 4 giorni ripeto amilasi e lipasi con la prima che rimane costante mentre la seconda raggiungeva valori di 1300 continuando a non accusare assolutamente nessuna sintomatologia. Quindi ho effettuato una ecografia che non evidenziava nessuna anomalia epato-bilio-pancreatica. Mi è stato prescritto deursil, creon e digiuno semi-assoluto per 5 giorni. Vorrei sapere il Suo pensiero Grazie
Mi sembra una pancreatite acuta le consiglio di eseguire una TAC.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Meterorismo da sospetto dismicrobismo
27 Set 08 - fulvio, 41 anni (id: 85648)
  Gentile professore da circa tre mesi soffro di un gonfiore addominale accompagnato da borbottii e gorgoglii continui, alcune volte la sensazione è quella dei borbottii causati dai crampi della fame che si hanno al mattino appena svegli, anche se ho finito di mangiare da poco. Preciso che il gonfiore a volte è accompagnato da una dolenzia al baso ventre che si attenua con lemissione di flatulenze, mentre alcune volte la pancia mi diventa più fredda rispetto alla restante parte delladdome. Precisò altresì che il mio lavoro di tassista è abbastaza impegnativo e a volte il pasto di mezzogiorno è ingerito velocemente, ma ormai è più di 10anni che svolgo questa professione, le dico ciò perchè q... continua >>
uando mi sveglio al mattino la pancia è piatta e non avverto il gonfore addominale aggiungo anche che il disturbo si è ripresentato subito dopo la fine delle ferie estive. Potrebbe trattarsi di stress anche se effettuo il mio lavoro sempre volentieri. Il mio medico curante mi ha prescritto del milicon ma non mi sembra di aver trovato giovamento... In attesa di un suo cordiale riscontro porgo distinti saluti.
Potrebbe avere un dismicrobismo o disbiosi iintestinale , detto anche colon irritabile postinfettivo E’ un’ irritabilità della mucosa del colon a causa di dismicrobismo o disbiosi intestinale, che si crea a seguito del cambiamento parziale della normale flora intestinale con sopravento o prevalenza di flora patogena che da un’infezione gastrointestinale. Infezione che si può sviluppare in maniera acuta o non immediatamente apparente a seguito generalmente di ingestione di cibi guasti o scarsa igiene, uso di potenti antiacidi o anche di alcuni antibiotici, con irritabilità che, permanendo i germi che l’hanno creata, poi si mantiene producendo i suoi effetti continuativamente o ciclicamente. Nell’intestino soprattutto nel colon o intestino crasso si produce gas ed anche muco con meteorismo e flatulenza, dolore addominale e diarrea liberatoria o alternanza di stipsi e diarrea. E’ opportuno in questi casi sospendere i latticini, prendendo dei probiotici (ex fermenti lattici) od uno yogurt ricco di probiotici, ma se non migliora è utile aggiungere un disinfettante/antibiotico per qualche giorno tipo la neomicina/bacitracina o la ciprofloxacina 500 mg 1 cp x 5-6 gg.,etc. SE i disturbi sono molto accentuati sarebbe bene far precedere la terapia da una coprocoltura, ma rararamente si riesce ad identificare il germe che ha creato il problema.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Meteorismo
27 Set 08 - monia, 37 anni (id: 85644)
  Per il Prof.Bortolotti sinceramente non sono affetta da nessuna malattia ma ho sempre la pancia gonfia sofro di stipsi la sensazione è sempre di pesantez come aver mangiato un pallone in realta mangio poco la domanda è secondo lei devo fare degli esami per esclud intoll o altro, a che tipo di medico devo rivolgermi?in attesa porgo distinti saluti grazie Monia
Leu soffre di meterorismo, che vuol dire aumento dei gas nei visceri intraddominali come il piccolo ma soprattutto il grande intestino o colon, dà la sensazione di tensione addominale, emissione di gas o flatulenze ma anche arresto delle stesse. Può dipendere da fattori digestivi o anche da ostacolato passaggio dei componenti intestinali con difficoltà alla loro eliminazione. Nel primo caso i gas sono in genere provocati dallo sviluppo degli stessi per effetto dei germi intestinali sugli alimenti non perfettamente digeriti,nel secondo caso l’origine può essere funzionale come nella stitichezza in cui si accumulano feci e gas nell’intestino che vengono eliminati a fatica, oppure da un ostacolo al passaggio dei componenti intestinali per un restringimento interno al viscere le cui cause principali possono essere ad esempio un tumore od un fenomeno aderenziale che restringe il lume intestinale dall’esterno.Essendo un sintomo che che può eliminarsi con banali provedimenti(ad esmpio combattendo la stipsi) ma anche pesistere in maniera continuativa più o meno dolorosa, quando persiste deve essere approfondito.
La stitichezza.DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dispepsia funzionale
27 Set 08 - laura, 27 anni (id: 85637)
  b.sera io soffro di stomaco da parecchio tempo,infatti il 22/10/2007 ho fatto una gastroscopia e gli scrivo la risposta:nulla in esofago.cardias a 40 cm dall,AD modicamente beante.Stomaco:pareti soffici ben distensibili all,insufflazione.Pliche gastriche ben ordinate dal fondo all,antro.Abbondante lago mucoso tinto di bile.Modica iperemia della mucosa antrale.PILORO:normofunzionante e normoconformato.DUODENO:iperemia bulbare,nulla in 2°porzione.poi ho fatto pure l,ecografia addominale tutto apposto,perche avevo pure dolori addominali,il dottore mi afatto fare il breath test ed è riultato iperproduzione di h2 come da contaminazione batterica del tenue e allora ho fatto per 1 mese il normix ... continua >>
e flortec,questo lo devo rifare nel tempo come cura?poi mi anno fatto fare il prelievo e feci per elicobacter pylori e era negativo,ora sto facendo da un bel po la cura di lucen da 20 e poi una ventina di giorni fa ho fatto pure il debrum e ora solo lucen e gaviscon..che secondo il dottore lo devo fare per 6 settimane e basta il lucen .ma non trovo un gran che giovamento...mi puo dire lei per piacere la cura a tutte queste cose??poi a volte sono stitica e ansiosa..se la cura è il lucen e gaviscon mi puo dire per quanto periodo lo devo fare??sono disperata co questo stomaco se non trovo una soluzione avevo pensato di fare pure intolleranze alimentari dato che mi sento che alcune cose non le digerisco lei che mi consiglia? ..aspetto sua risposta..grazie mille
Lei ha solo una lieve infimazione del duodeno con una cattiva digestione in gran parte funzionale, provi a seguire i consigli che le allego prendendo solo del domperidone prima dei pasti.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Epatite C e B
27 Set 08 - luigi, 25 anni (id: 85633)
  Gentilissimo dottore, ho 25 anni e da bambino sono stato contagiato di epatite B e C. A 16 anni mi sono curato con l’interferone (per circa un anno) e la situazione è molto migliorata. E’ ormai da diversi anni che le analisi del sangue (transaminasi in particolare) risultano normali, l’HCV-RNA è negativo e l’HBV-DNA è molto basso (390). Ho fatto anke il fibroscan un anno fa è il referto è stato “elasticità del parenchima in kpa pari a 6.1 dopo 10 misurazioni valide con IQR < 20%. Tale parametro corrisponde ad una fibrosi 0 (F0) secondo Ishak”. Le mie domande sono: Si può guarire completamente da entrambe le epatiti o i virus nn si possono mai uccidere e c’è sempre il rischio di un loro risve... continua >>
glio? La mia ragazza ha la vaccinazione x l’epatite B e visto che il mio l’HCV-RNA è negativo, possiamo avere rapporti sessuali non protetti? Se x adesso ancora non è il caso (xkè la B è ancora presente)), prima o poi potremo fare l’amore liberamente? Vorrei poi un parere sull’ultima ecografia: “fegato in sede, a margini regolari, di dimensioni ai limiti superiori della norma. Ecostruttura parenchimale finemente disomogenea con steatosi uniforme di grado lieve. Assenza di lesioni focali”. Nell’ecografia dell’anno scorso si parlava di ecostruttura omogenea e fegato non aumentato di volume… sono peggiorato? Può dipendere dall’alimentazione o la malattia “si sta risvegliando”? Attendo un suo illustro parere. La ringrazio per la risposta, Cordiali saluti.
Dall’epatite C appare guarito mentre permane ancora una per ora lieve epatite B. Forse con un trattamento con lamivudina potrebbe guarire completamente. Sia l’epatite C che la B si trasmettono con il sangue.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Sospetta parassitosi (ossiuri)
27 Set 08 - Michela, 38 anni (id: 85624)
  Coscente delle innumerevoli domande alle quali deve rispondere sono a riscriverle per aggiungere alcuni dati alla mia richiesta (ID 85385). Non le avevo comunicato che ho lavorato per 12anni in varie scuole materne, e che la ricerca di parassitosi intestinale é stata fatta sia pur con i 3 campioni una sola volta. La ringrazio dellattenzione e rimango in attesa di un suo consiglio su come procedere. Michela.
Rifaccia l’esame, l’unica parassita che può aver preso è l’ossiuriasi, ossiuri che si vedono nelle feci o al microscopio le loro uova e danno prurito anale notturno.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastroparesi
26 Set 08 - francesco, 14 anni (id: 85616)
  salve professore sono disperato sono aormai 7 mesi che sto passando da un ospedale a l altro ho un bario rx con rallentato svuotamento gastrico superiore alle 9 ore non so puo cosa fare ho provato con il domperidone e l eritromicina ma senza grandi risultati ho nausea senzo di vomito eccessiva dilatazione gastrica e i medici mi dicono che ho una gastroparesi per cui non c e cura cosa dovrei fare?quanto e come dovrei mangiare?la prego di rispondermi al piu presto ne ho vitale bisogno
Egr. Sig. Francesco, purtroppo dovrei valutare direttamente gli esami fatti ed eventualmente prescrivere altri esami sulla base di una visita, per capire da cosa è causata la gastroparesi (vedi area tematica relativa per maggiori informazioni). Eventualmente mi faccia sapere al n.051-307901. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta epatopatia autoimmune
26 Set 08 - w, 15 anni (id: 85615)
  Mio figlio di 15 anni ha ormai da 10 mesi le transaminasi le gamma gt, la bilirubina e la fosfatasi alterate. Lunica cosa a cui è risultato positivo sono state le IGG del citomegalovirus. A distanza di mesi la situazione è rimasta inalterata per i valori del sangue, leggermente migliorata lecografia (fegato sempre leggermente ingrossato ma milza non più) tanto che lendocrinologo mi ha previsto un day hospital per ricontrollare tutto e in più alfa feto proteina, limmunità cellulare e umorale, gli anticorpi ANA AMA LKM per escludere una patologia autoimmune. In più da circa un mese gli si è ingrossato un linfonodo ascellare, inguinale e da una settimana anche nel labbro inferiore(magari dovut... continua >>
i ad altro, non sappiamo ancora). Sarei felice se mi esprimesse un suo parere e consiglio. Gradirei conoscere il nome di un buon epatologo nella mia zona (Siena/Arezzo)Grazie Giulia
POtrebbe trattarsi effettivamente un’epatopatia autoimmune, tuttavia considerato l’aumento di volume di linfonodi chiederei anche un parere ad un ematologo. Ha fatto le ricerche virali dell’Epstein Barr?
Prof. Pier Roberto Dal Monte


Da 10016 a 10031 di 28322