Sei in: Medico on-line > Medicina Interna

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Medicina Interna
Referenti
Attualmente non è presente nessun referente che possa rispondere per la specialità Medicina Interna

ultimo aggiornamento 20/09/2007
 
Aree tematiche

ultimo aggiornamento 10/05/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
fattori di rischio cardiovascolare
17 Mar 08 - Enrico, 39 anni (id: 75447)
  Gentile Dottore, con riferimento alla mia precedente domanda (ID:73813) come da lei consigliato ho eseguito nuovamente gli esami del sangue con i seguenti risultati (presso il S.Raffaele di Milano e non presso un laboratorio di analisi privato): Glucosio 89mg/dL (60-105); Emoglobina Glicata 5.4% (3.5-6.0); Colesterolo 220mg/dL (125-200); Colesterolo HDL 48mg/dL (35-80); Col/Col HDL 4.58 (2-5); Colesterolo LDL 147mg/dL (50-160); Trigliceridi 132 mg/dL (35-200); Proteine totali 75.8g/L (60-80); Albumina 61.9% (55.8-66.1); Alfa1 3.8% (2.9-4.9); Alfa2 8.4% (7.1-11.8); Beta1 5.5% (4.7-7.2); Beta2 7.1%(3.2-6.5); Gamma 13.3% (11.1-18.8); Rapporto Alb/Glob 1.62; Analisi del tracciato:non alteraz. ... continua >>
Monoclonali. In definitiva rispetto gli esami precedenti la Glicemia sembra decisamente diminuita (da 114 a 89) come anche i Trigliceridi (da 162 a 132). Anche la emoglobina glicata mi pare corretta, o sbaglio? A questo punto, però, non capisco come per esami analoghi i valori di riferimento utilizzati siano così differenti. Ad esempio il colesterolo di 220 secondo il primo laboratorio presso il quale ho eseguito gli esami rientrava nei valori di riferimento (max 250) mentre risulta troppo elevato per il secondo (max 200). A chi bisogna dar credito? Infine anche nel secondo esame, pur sempre in presenza dei diversi criteri di valutazione, risulta troppo elevato il valore delle beta2globuline (7.1% rispetto un max di 6.5%); occorre eseguire degli approfondimenti o no? Grazie in anticipo
Si deve cercare l’obiettivo di mantenere il colesterolo LDL inferiore a 130 mg/dl in tutti i soggetti( e comunque non superiori a 160 ),inferiore a 100 nel cardiopatico e inferiore a 70 nel diabetico,con un colesterolo totale inferiore a 200 mg/dl).Non occorrono al momento altri accertamenti.Benissimo la glicata e i trigliceridi.Da migliorare il colesterolo.Mi sembra trascurabile il modesto aumento delle beta-2. Il rischio cardiovascolare è comunque un insieme di fattori: -familiari ( eventi ischemici nei consanguinei) -abitudini voluttarie ( fumo , eccesso di bevande alcoliche e di alimentazione con eccesso di grassi animali) -ipertensione arteriosa -diabete mellito -vita sedentaria e obesita’ -dislipidemie Il suo indice di massa corporeo è 27 (I gradino del sovrappeso).
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore


sintomi riferiti agli arti inferiori
17 Mar 08 - ANNA, 36 anni (id: 75443)
  Buongiorno, mi capita ogni tanto di svegliarmi il mattino ed avere le gambe dal ginocchio alla caviglia doloranti e stanche. Stamattina mi sembra di aver notato una parte un po’ gonfia del polpaccio. Contemporaneamente ho un po’ di affanno, ma non so quanto questo sia dovuto al fatto che sono molto ansiosa. Gli esami del sangue sono normali, ho solo un po’ di anemia. Cammino per 15 minuti al giorno, faccio aerobica 2 ore a settimana e bevo almeno 1,5 litro di acqua al giorno. Cosa ne pensa? Grazie. Saluti
Deve osservare se la sensazione di stanchezza è in relazione alla palestra del giorno precedente.Invece la presenza o meno di gonfiore al polpaccio va valutata attentamente dal suo medico.Una anemia modesta è comune in eta’ fertile.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

esiti di circoncisione
17 Mar 08 - fabio, 21 anni (id: 75442)
  Salve è circa 40 giorni che ho effettuato un intervento chirurgico di circoncisione totale, volevo chiedere se fosse normale mantenere un dolore al tatto la dove sono stati effettuati i punti e come l’attività sessuale comporti dolori con il conseguante arrossamente del glande la dove c’era il frenulo..chiedevo se questo potesse dipendere solo da un intervento sbagliato derivante dalla mancata asportazione del frenulo che era alla base delle motivazioni che mi hannbo spinto a compiere l’intervento. grazie dottore.
Questi problemi vanno posti a chi effettuato l’intervento chirurgico,l’internista non ha una competenza specifica.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

alterazioni temperatura,astenia
16 Mar 08 - valentina, 18 anni (id: 75426)
  salve a tutti volevo delle informazioni riguardanti la salute di mio padre è da circa 20 giorni che ha febbre che oscilla tra i 37 e i 37.5 e delle volte si alza solo la sera accompagnata da un senso di stanchezza spossatezza con dolori alla testa ... vi ringrazio già anticipatamente per i consigli ...attendo ansiosamente una vosta risposta
Si considera febbre sopra i 37,5 gradi centigradi ,ma certamente ogni situazione va inquadrata nella sua complessita’.I dati forniti sono molto pochi.Il consiglio è quello di raccogliere una storia clincia completa accompagnata dalla visita medica.A questo deve provvedere il suo curante.Da tutto cio’ discendera’ o meno l’indicazione per fare degli accertamenti.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

stipsi in allettato
16 Mar 08 - CARMELO, 82 anni (id: 75422)
  SALVE HO PAPA’ ALLETTATO DA CIRCA 17 MESI CAUSA ICTUS CELEB .DA CIRCA 2 MESI NN RIESCE PIU’ A DEFECARE MALGRADO LE NOSTRE ATTENZIONI NELL’ALIMENTAZIONI.NON ACCUSA DOLORI FA MOLTA ARIA LE URINE SONO ABBONDANTI,ANCHE SE DI ACQUA NE BEVE POCA.LA MIA DOMANDA CI SONO DELLE MEDICINE O DEGLI ESERCIZI CHE SI POSSANO FARE X NON ANDARE INCONTRO A CAUSE PIU’ GRAVI? DIMENTICAVO OGNI SETTIMANA CHIAMIAMO L’INFERMIERE CHE FA’ LO SVUOTAMENTO .GRAZIE E SCUSATE X LO SCRITTO MI AUGURO IO SIA STATO AbBASTANA CHIARO
Il problema dell’evacuazione nell’allettato ictato esiste ed è spesso importante.I consigli sono alimentari ( dieta ricca di verdure e garantire una buona idratazione),poi si consiglia 1-2 cucchiai di olio di vaselina per bocca,1 clistere evacuativo ogni 2-3 giorni
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

parestesie nucali
16 Mar 08 - davide, 26 anni (id: 75405)
  salve,è ormai da circa tre mesi che ho una specie di formicolio,o sensazione di calore/pressione nella parte posteriore sinistra della testa,al tatto non ce nulla,se premo nella zona sparisce questo fastidio e appena lascio ricomincia,cosa può essere? grazie mille
Cosi’ riferito direi nulla di rilevante .
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

sospetta rosolia
16 Mar 08 - Michela, 30 anni (id: 75402)
  Gentile dottore, Le scrivo perche’ mi sono riempita di macchie rosse (ora estese a tutto il corpo) e il mio medico curante mi ha diagnosticato ho la rosolia. Ma proprio al momento della comparsa delle macchie cutanee ero nel periodo del mio ciclo mestruale che stava per arrivare ma improvvisamente si è bloccato e da 3 giorni ho solo delle lievissime perdite marroncine di tanto in tanto ma il ciclo non accenna a presentarsi. E’ normale una cosa simile? Puo’ essere la rosolia che ha scombussolato tutto? Ed inoltre ora ho anche il raffreddore e il catarro, anche questo fa parte della rosolia? Grazie della gentile risposta.
I sintomi respiratori possono essere compatibili con la rosolia.Non posso escludere che in presenza di un fatto infettivo il ciclo mestruale si alteri pero’ non ho competenza specifica.Se persiste bisogna rivolgersi al ginecologo.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

temperatua corporea
15 Mar 08 - giorgio, 25 anni (id: 75380)
  Salve. Dopo un’ influenza,alcuni mesi fa, mi provo regolarmente la febbre. La mia temperatura corporea oscilla sempre tra 36.7 (al mattino) e 37.2 (alle 18 circa).Ho la febbre, oppure sono parametri che possono considerarsi normali? (p.s. esami del sangue nella norma)
Si,si considerano normali.Se non ha sintomi puo’ riporre il termometro.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

dolori toracici puntori
15 Mar 08 - enrico, 40 anni (id: 75364)
  ho spesso delle fitte dolorose sul lato sinistro del petto altezza cuore.. mi spavento molto ogni volta mi chiedo cosa sono questi dolori?
Dolori trafittivi di brevissima durata al torace non sono indicativi di malattia.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

precordialgie irradiate al dorso.
15 Mar 08 - michela, 26 anni (id: 75360)
  gentile dottore sono alcuni giorni che ho dei dolori allo sterno e alla schiena proprio in corrispondenza dello sterno due anni fa ho fatto l ellettrocardigramma e l ecocardiogramma ma e risultato tutta nella norma sono preoccupata perche non riesco a capire cosa possa essere le sarei grata se potesse darmi un consiglio cordiali saluti
Eseguirei un RX torace 2 proiezioni ed eventualmente una gastroscopia.Ma è soprattutto necessaria una valutazione clinica del suo medico.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

febbre
15 Mar 08 - MARTINA, 25 anni (id: 75355)
  Buongiorno. Sono una ragazza di 25 anni, dopo svariati esami l’immunologo mi ha diagnosticato la MONONUCLEOSI. Il problema che ho letto che può durare circa due mesi, ma io sono sei mesi che ho giornalmente febbre (37.5-38) e stanchezza (cronica?). Vorrei sapere cosa potrei fare, da quale altro medico specializzato potrei recarmi... Inoltre anche lavorativamente per me è un problema, vorrei sapere se potrei avere della agevolazioni in ambito lavorativo. Grazie.
La diagnosi mononucleosi infettiva (malattia benigna che si risolve spontaneamente )in genere si fa in ambulatorio del curante con la visita e pochi esami di laboratorio.I sintomi sono la febbre,mal di gola,ingrossamento di milza e fegato,eritema,positivita’ dei linfociti attivati e del monotest.A volte ci puo’essere una epatite satellite ed infatti prima della normalizzazione del quadro epatico (GOT,GPT in particolare )e della normalizzzione delle dimensioni di fegato e milza possono passare anche dei mesi.Per il resto la febbre che dura per 6 mesi deve trovare un ’altra origine.Ripeterei gli esami di laboratorio (i piu’ comuni oltreche’ VES,PCR, le varie sierologie per le varie malattie virali ,una elettroforesi proteica ,la tipizzazione linfocitaria),eseguirei un eco dell’addome ed un RX torace.Esistono poi dei protocolli ben precisi per le febbri di origine sconosciuta .Il suo medico sara’ certo in grado in questa fase di seguirla.Per il lavoro se non è in grado ci sono i certificati di malattia.( la sindrome da stanchezza cronica non è riconosciuta come malattia e verosimilmente non esiste)
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

linfoadenopatia laterocervicale
14 Mar 08 - manila, 33 anni (id: 75351)
  Buon giorno dottori, da circa 20 giorni mi e’ comparso un linfonodo sulla nuca che ai movimenti della testa mi fa’un po’ male e anche al tatto, la mia dottoressa mi ha fatto fare una ecografia laterocervicale che ha riscontrato la presenza di numerosi linfonodi del diametro max di 1 cm, gli esami del sangue fatti successivamente non hanno rilevato alcuna anomalia sia nei valori sia nella ricerca di virus ( toxoplasmosi, mononucleosi) e cosi’ anche il tampone faringeo. Adesso ho appena finito una cura di antibiotici per un forte mal di gola che mi sta passando, ma il linfonodo sembra essersi ingrossato ancora di piu’ ed e’ ancora dolente. Quali altri esami mi consigliate ? grazie
Piccoli linfonodi in quella sede in genere non hanno molto significato in quanto i linfonodi drenano da molte aree da dove possono infiltrarsi germi(denti,naso,gola).La visita pero’ deve essere completa alla ricerca di eventuali altre localizzazioni ghiandolari. Se presenti allora si impongono altri accertamenti (radiologici del torace e l’ecografia addominale ) altrimenti al momento non farei nulla,salvo sorvegliare un eventuale aumento di dimensioni,inoltre in genere l’ecografia fatta dovrebbe fornire a parte il diamtro qualche elemnto in piu’ di morfologia .
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

tachipirina
14 Mar 08 - MARCO, 27 anni (id: 75349)
  SCUSATA IL DISTURBO,VOLEVO SAPERE :SONJO IN STATO FEBBRILE SUPERANDO I 38 ,QUI IN CASA E SCOPPIATA UNA DISCUSSIONE MIA MADRE DICE CHE IL NOSTRO MEDICO CURANTE CONSIGLIA PER QUESTO TIPO DI FEBBRE 2 COMPRESSE DA 500MG DI paracetamolo E MI E VENUTO IL DUBBIO COSI HO CONTROLLATO IL FOGLIO ILLUSTRATIVO E INDICA X ADULTI UNA SOLA COMPRESSA SE POTRESTE RISOLVERE QUESTO MIO DUBBIO VI SAREI GRATO GRAZIE E BUON LAVORO
Puo’ asssumere anche 2 compresse da 500 mg senza problemi,pero’ per il suo peso corporeo e per 38 gradi centigradi ne puo’ bastare una sola .
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

paracetamolo
14 Mar 08 - marco, 27 anni (id: 75347)
  scusi il disturbo ma mi trovo in uno stato febbrile e in casa e scoppiata una discussione ,i miei genitori dicono che avendo la febbre che supera i 38 devo assumere 2 compresse di paracetamolo da 500mg , ma io leggendo le istruzioni ,invace dice una compressa 3-4 volte al giorno.tenendo presente che mio padre settiomana scorsa ha avuto anche lui la febbre e il nostro medico curante gli prescrisse proprio 2 compresse da 500 .cercando altri pareri ce chi midice 2 da 500 e chi mi dice una sola,avrei sentitto il mio medico ma ha finito servizio. grazie e scusi il disturbo
Si possono assumere senza problemi 2 compresse di paracetamolo ,in assenza di malattie del fegato precedenti.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore

dispnea
14 Mar 08 - Gianluca, 36 anni (id: 75331)
  Volevo chiedere informazioni riguardo ad una forma di dispnea che mi tormenta da anni in forme più o meno forti (a volte é completamente assente). Premetto che sono un tipo ansioso e che soffro di reflusso gastro-esofageo che sto curando medicalmente. La sensazione é quella di dover introdurre più aria del necessario, cose se non mi bastasse. A volte il riflesso mi provoca uno o più sbadigli forzati. La sensazione é come se partisse dalla bocca dello stomaco e si accompagna, in certi casi, ad una sensazione di groppo alla gola e persino di senso di pianto. Questa sensazione si accompagna a volte anche a disturbi di stomaco (tremori, brucioretti) anche se il mio gastroenterologo ha detto che ... continua >>
le due cose non sono collegate. Tre anni fa, in corrispondenza ad uno di questi stati, ho effettuato ECG ed ecocardiodoppler risultati normali. Recentemente ho effettuato 2 ECG, un rx toracico, un holter pressorio 24h e una spirometria risultati normali (solo la spiro evidenziava una lieve mancanza dovuta, forse, ad un coevo stato di raffreddamento). Molti medici interpellati parlano di una sindrome ansiosa: ma é possibile? Ci sono altri esami da fare? Vi prego rispondetemi. Gianluca
E’ possibile ,la dispnea che riferisce si chiama dispnea sospirosa.Eventualmente puo ’ eseguire e poi non penssarci piu’ un ecocardiogramma.Se fuma pero’ deve smettere.
Eq. Medicina Interna Ospedale Maggiore


Da 605 a 620 di 2329