Sei in: Medico on-line > Chirurgia Vascolare

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Vascolare
Referenti

ultimo aggiornamento 18/01/2010
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 18/01/2010
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Arteriopatia arti inferiori
16 Nov 07 - Francesca, 29 anni (id: 68789)
  Egr. dottore, mia madre ha effettuato una angio-tc all’aorta addominale e arti inferiori che ha riscontrato: ateromasia aortica con manicotto circunferenziale trombotico a livello dell’aorta addominale prebiforcazione. Stenosi a diaframma sub-occlusiva all’origine dell’arteria iliaca comune dx; occlusione iliaca comune sx per due terzi della lunghezza del vaso; l’arteria a valle è riopacizzata. Cosa significa?
Gent.ma Francesca, quanto descritto vuol dire semplicemente che in quelle condizioni, agli arti inferiori ci arriva una quantità di sangue insufficiente a permetterle di camminare senza avvertire stanchezza o dolore negli arti. Per quel che riguarda il trattamento ci sono varie possibilità, ma sono necessari elementi più precisi per dare dei suggerimenti. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito


Trombofilia
16 Nov 07 - lara, 34 anni (id: 68721)
  vuto un distacco di placenta a 33 settimane ora bimbo sta bene ma ho fatto analisi genetiche e questi sono i risultati. Fattore V g1691A assente, fattore V H1299R presente in eterozigoti, protrombina fatt. II G20210A assente, Mthfr t677 presente in omozigoti, Mthfr A1298c assente, Pai1 mutazione eterozigotsi. omocisteina 4.2Proteina C 98, proteina S 56. Che vuol dire la mia situazione è grave? Dovrò prendere a vita pasticche e anticoagulanti mi potreste spiegare qual’è il mio stato? Grazie Lara
Gent.ma Sig.ra Lara, gli esami effettuati non hanno alcun significato se non nel contesto clinico di un evento. In tutti i modi le consiglio un consulto con un angiologo esperto in problemi della coagulazione. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Varicoflebite
16 Nov 07 - LUCIO, 55 anni (id: 68704)
  Sono stato operato il 21/09/07 di neurinoma D3. Circa 2 settimane dopo l’intervente ho avuto un problema vascolare all’arto inferiore sinistro. Trattato con seleparina 0,6 per 20 giorni (ecodopler negativo)è scomparso il dolore e l’arto sfiammato. Nel giro di 3 giorni l’arto ha ricominciato a gonfiarsi con forte dolore e rossore. Ho ricominciato con seleparina 0,6 per 2 volte al giorno e da un ulteriore ecodoppler risulta che ho una varicoflebite.Sto anche utilizzando una calza elastica. Cosa devo fare? La terapia per quanto tempo devo fare uso? Guarirò oppure avrò sempre un’insufficenza venosa da curare? Grazie per la disponibiltà Cordialità Lucio D’AMBROSIO
Gent.mo Sig. Lucio, quello che sta facendo è quanto di solito si fa, eventualmente con ana associazione di un farmaco antinfiammatorio. Se lei, però, mi parla di varicoflebite, allora vuol dire che ci sono delle varici e quindi, per prevenire la recidiva, una volta risolto il problema infiammatorio, bisognerà eleminare le varici. Cordialia saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

x
15 Nov 07 - annamaria, 33 anni (id: 68645)
  Gentilissimo dottore, è da parecchio ormai che avverto una sensazione strana alle gambe e comincio ad essere molto preoccupata. Avverto spesso e prevalentemente di sera un senso di forte caldo alle gambe, riscontrabile anche da chi mi sta accanto. Premesso che la mia pressione ha valori normali 70/125 circa. Mi può copnsigliare su esami da fare per escludere rischi di trombosi o peggio ancora arresto cardiocircolatorio? La ringrazio sin d’ora.
Gent.ma Sig.ra AnnaMaria, gli esami utili in questi casi sono: 1 una visita clinica di uno specialista in patologia vascolare, 2 un’ecoDoppler. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Sindrome dello stretto toracico
14 Nov 07 - Oscar --------------------------, 65 anni (id: 68617)
  HO IL POLSO E LA MANO SN GONFI,DOPO UNA VISITA DAL CHIRURGO VASCOLARE ED AVER ESEGUITO UN ECO-COLOR-DOPPLER HA RISCONTRATO UNA VARICE AL BRACCIO SN MA CON CIRCOLAZIONE BUONA,HA ORDINATO UNA CURA CON ANTIBIOTIC,ANTIFLOGISTICA FLUXUM 0,8ML IF SC DIE PER 10GG AL CONTROLLO DOPO I 10 GG A RISCONTRATO UN MIGLIORAMENTO E MI HA FATTO PROSEGUIRE LA CURA DI FLUXUM DIMEZZATO PER ULTERIORI 10GG E RICHIESTO RX AL TORACE PER VERIFICARE SE VI ERA QUALCHE COMPRESSIONE,RISULTATI NEGATIVI E RIINVIATO AL MEDICO CURANTE.ATTUALMENTE CONTINUO AVERE,SEBBENE IN FORMA LEGGERMENTE RIDOTTA IL POLSO E LA MANO GONFIA,INOLTRE E’ BEN EVIDENZIATA DALLA SPALLA A TUTTO IL BRACCIO SN LA VENA INFIAMMATA.GRADIREI SAPERE SE NECE... continua >>
SSITANO ULTERIORI ACCERTAMENTI O QUALE NUOVA CURA DOVREI EFFETTUARE.PREMETTO CHE CIRCA 2 ANNI FA HO FATTO UN ECOCARDIOGRAMMA CHE NON HA EVIDENZIATO PROBLEMI DI ALCUN GENERE.
Gent.mo Sig. Oscar, mi sembra corretto il comportamento del collega che l’ha in cura. Le consiglierei, comunque di effettuare, con costanza ginnastica fisica con un programma finalizzato, in un centro angiologico, al miglioramento del trofismo dei muscoli del torace. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Cicatrici chirurgiche
14 Nov 07 - daniela, 54 anni (id: 68607)
  Gentile dottoressa, ho subito tre interventi agli arti inferiori per problemi di varici. Ora ho delle cicatrici e vorrei sapere se possono essere cancellate con il laser o in qualche altro modo. La ringrazio anticipatamente.
Gent.ma Sig.ra Daniela, le cicatrici chirurgiche non si cancellano. Possono essere migliorate, quelle esteicamente brutte con l’intervento di un chirurgo plastico. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

x
12 Nov 07 - emanuele, 46 anni (id: 68464)
  Salve da due giorni a distanza di 24 ore ho avuto due/tre episodi con fitte dolorosissime e acute, come un ago nella coscia destra, era come se passasse dall’alto verso il basso della coscia, poi subito dopo scompare. cosa può essere? il dolore è improvviso e davvero lancinante. grazie
Gent.mo Emanuele, per me è difficile da individuare una tale sintomatologia. Le consiglierei, dunque, di consultare il suo medico di base per una opportuna visita clinica. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

TVP
11 Nov 07 - CRISTINA, 40 anni (id: 68362)
  DOPO UN INTERVENTO IN ARTROSCOPIA MENISCALE,MI E’STATA DIAGNOSTICATA UNA TROMBOSI DI VENE SURALI E GEMELLARI SINISTRE.HO DOLORE DA PIU’DI 5 GIORNI. STO FACENDO TERAPIA CONSIGLIATA DALL’ANGIOLOGO. VORREI SAPERE QUANDO COMINCERO A VEDERE I PRIMI MIGLIORAMENTI. GRAZIE.
Gent.ma Sig.ra Cristina, 5 giorni sono pochi perchè scompaia una trombosi venosa.Persista nelle cure consigliate dallo specialista e nel giro di 15-20 gg la situazione dovrebbe migliorare. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Dissezione tripode
6 Nov 07 - cosimo, 42 anni (id: 68097)
  ricoverato per un dolore epigastrico, dopo una serie di esami, tra cui un’angiografia, con esito: previa puntura percentuale dell’a. femorale destra viene eseguito selettivo dell’a. mesenterica superiore, del tipode celiaco. Si segnala dissezione del tripode celiaco che coinvolge l’a epatica e l’a splenica. Pervio e regolare lo scarico venoso sleno-mesenterico-portale. in oltre la milza a subito un infarto. cosa devo fare dove dovrei rivolgermi, fino ad oggi nessuno mi indica una strada adeguata.
Gent.mo Sig. Cosimo, visto il referto che lei mi ha sottoposto, ritengo sia importante che lei consulti al più presto un chirurgo vascolare per il trattamento di quella dissezione che le ha già provocato un’infarto splenico e che potrebbe provocarle altri dispiaceri. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Aneurisma aorta addominale
6 Nov 07 - luca, 68 anni (id: 68056)
  La domanda è simile a quella posta con ID 67717. Ma più specificatamente in lombardia quali sono le migliori strutture per un intervento di chirurgia endovascolare per un paziente in buone condizioni fisiche di 68 anni per l’eliminazione di un aneurisma aortico? E, solo indicativamente quanti sono i giorni di ricovero.
Gent.mo Sig. Luca, per un soggetto di 68 anni, in buone condizioni generali, io consiglierei un intervento chirurgico tradizionale. Comunque in Lombardia non ci problemi sulla scelta del Centro di Chirurgia Vascolare cui affidarsi. Si tratta solo di trovare il chirurgo con il quale lei stabilisce un rapporto di fiducia. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Arteriopatia arteriosclerotica
2 Nov 07 - gregorio, 50 anni (id: 67894)
  salve,vorrei avere delle informazioni riguardanti l’intervento che ho subito circa 40 giorni fa...mi hanno messo 3 baipass alle coronarie,l’intervento sembra essere andato bene ma... ad un seguente ecodoppler mi è stato detto che dovevo affrontare un secondo intervento all’aorta addominale otturata al 100%.in pratica le mie gambe non ricevono sangue funzionano grazie ad alcuni collaterali che si sono formati da soli che non dureranno per molto quindi ho bisogno di quest’altro intervento,vorrei sapere a cosa andrò incontro come dovranno farlo?come sarà la riabilitazione?avrò bisogno della terapia intensiva?mi dovranno aprire lo stomaco per raggiungere l’aorta addominale? ritornerò ad avere la... continua >>
forza che avevo prima? da cosa puo essere dipeso questa otturazione dell’aorta e delle coronarie? devo far controllare i miei figli 2 femmine 1 maschio?grazie per l’ascolto
Gent.mo Sig. Gregorio, chiaramente lei è affetto da una arteriosclerosi polidistrettuale. Probabilmente ha un metabolismo del colesterolo alterato ed altri fattori concomitanti quali il fumo. L’intervento sull’aorta addominale, di solito, considte nell’instaurare un bypass protesico tra l’aorta e le arterie femorali. Esistono, poi, alcune varianti relative alla situazione locale che io non conosco e quindi non sono in grado neanche di prevedere il suo recupero post-operatorio.. Considerati i precedenti cardiaci ritengo che avrà bisogno della terapia intensiva. I suoi figli potrebbero controllare l’assetto lipidico. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

TVP
1 Nov 07 - Omero, 85 anni (id: 67850)
  Nel caso di trombosi addominale, che interessa inguinale ed iliache, che possibilità ci sono che la terapia trombolitica possa dare apprezzabili risultatirisultati? Grazie per l’attenzione, Omero
Gent.mo Sig. Omero, la trombolisi se fatta con un catetere nel trombo (loco-regionale), sopratutto se il trombo è fresco da dei risultati più che buoni. Scarsi se effettuata per via generale. Cordiali saluti Domenico salcito
Dr. Domenico Salcito

TVP
1 Nov 07 - gino, 57 anni (id: 67847)
  Mi è stata diagnosticata una TVP popliteo femorale ds nel mese di maggio us, che sto esitando con calza elastica e sintrom. Saltuariamente, da tale evento, insorgono a livello ginocchio ds dei dolori acuti con parziale parestesia delle dita piede ds che si protraggono per 3/4 giorni impedendo la normale deambulazione. E’ possibile correlare con la TVP? Grazie
Gent.mo Sig. Gino, mi dispiace, ma non è possibile per me fare una correlazione tra i due fenomeni poichè mi mancano alcuni elementi clinici, per cui le consiglierei di ripetere la richiesta agli angiologi che l’hanno in cura. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Rottura spontanea vena
31 Ott 07 - prisciane, 29 anni (id: 67830)
  ogni tanto butto un liquido dalla bocca che pensavo che era muco e invece e trasparente e appicicoso.magari ho rotto una vena?
Gent.ma Prisciane, sia si tratti di vena che di arteria, il liquido che fuoriesce è sempre sangue. Quindi non può essere quello che riferisce. Le consiglierei, pertanto, di consultare un’odontostomatologo. Cordiali saluti. Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Tumore
31 Ott 07 - cosimo, 53 anni (id: 67810)
  UN ULTERIORE CHIARIMENTO.... NON è LA PRIMA VOLTA CHE LE SCRIVO IL MIO ID :67528 PRIMA DELLA RISONANZA MI HANNO PRESCRITTO DEGLI ESAMI RX AL TORACE, ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE ANALISI DI LABORATORIO DEL SANGUE. LE ANALISI SONO NORMALI NON HO VALORI ALTERATI E DAI RX SI EVINCE CHE SONO STATO UN FUMATORE ... COSA VUOLE DIRE IN RIFERIMENTO AL TUMORE? LA RINGRAZIO
Nulla. Cordiali saluti Domenico salcito
Dr. Domenico Salcito


Da 954 a 969 di 1796