Sei in: Medico on-line > Chirurgia Vascolare

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Vascolare
Referenti

ultimo aggiornamento 18/01/2010
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 18/01/2010
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Omocisteina
21 Nov 07 - Ilaria, 22 anni (id: 69086)
  Buongiorno, in seguito ad un gonfiore delle gambe il medico mi ha prescritto le analisi del sangue dalle quali è risultato 18 il valore di omocisteina(gli altri nella norma). Ho smesso di prendere la pillola immediatamente. Dopo 2 mesi ho ripetuto le analisi ed il valore è aumentato a 31. sono in attesa di fare visite specialistiche ma sono preoccupata perchè ho letto che i valori alti di omocisteina provocano ictus infarti e trombosi. mi devo preoccupare? Come mai il valore è aumentato in così poco tempo?grazie mille Cordiali Saluti
Gent.ma Ilaria, i valori elevati di omocisteinemi vanno intesi come un fattore favorente la trombosi, perciò è corretto smettere l’assunzione di pillola anticoncezionale. Le consiglio comunque di affidarsi ad un angiologo esperto di problemi della coagulazione. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito


Dolore coscia
21 Nov 07 - MADDALENA, 47 anni (id: 69070)
  Qualche mese fa accusavo dolori al ginocchio dx, il medico m’ha prescritto risonanza, ma non è risultato nulla ed il dolore non era sempre presente al ginocchio. L’altra notte mi sono svegliata con forti dolori dal ginocchio salendo su tutta la coscia fin sotto l’inguine. In ospedale m’han prescritto risonanza per sopsetta lesione meniscale dx. Quest’ultima puo’ portare a dolori cosi’ intensi su tutta la coscia? Cosa puo’ essere?
Gent.ma Sig.ra Maddalena, mi dispiace ma con le notizie che lei mi ha fornito, non sono in grado di darle alcun indirizzo, per cui mi sembra corretoo eseguire la RMN e poi consultare uno specialista ortopedico. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Post safenectomia
20 Nov 07 - daniela, 54 anni (id: 69018)
  Vorrei gentilmente sapere, dopo un intervento di safenoctomia, quanto tempo deve passare per riprendere l’attivita fisica? Io faccio nuoto e mi piace anche andare in bicicletta: Grazie
Se non ci sono state complicanze bastano 15-20 giorni. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Parestesie arti
20 Nov 07 - Elisabetta, 26 anni (id: 68994)
  Egregio Dottore, ho iniziato da tre settimane l’assunzione della pillola anticoncezionale sotto consiglio del mio ginecologo. Da allora ho notato che mi capita a volte che mi si addormentino le mani di notte e mi è capitato lo stesso anche al polpaccio di giorno. Ogni tanto avverto anche un leggero indolenzimento agli arti, ma non so se sia dovuto sempre alla pillola o magari all’attività sportiva che ho iniziato a praticare. Secondo lei l’addormentamento delle mani e delle gambe puo’ essere correlato all’uso della pillola? Se sì, pensa sia il caso di interromperla? Ringrazio per la cortese attenzione, cordiali saluti.
Non ritengo ci sia alcuna correlazione tra la sintomatologia e l’assunzione di pillola anticoncezionale. Cordiali saluti Domenico salcito
Dr. Domenico Salcito

Varici e terapia sclerosane.
19 Nov 07 - Stefania, 42 anni (id: 68964)
  Da mesi dopo essermi sottoposta ad intervento chirurgico per l’asportazione della safena, sto effettuando delle terapie sclerosanti per mezzo di iniezioni e laser. Vorrei sapere se vi sono grosse controindicazioni se dopo aver effettuato una serie di iniezioni scoprissi di essere incinta. Sto tentando da mesi una gravidanza ma non vorrei interrompere la cura. Vi ringrazio e porgo cordiali saluti.
Gent.ma Sig.ra Stefania, non ritengo ci siano controindicazioni. Sospenda la terapia sclerosante appena si accorgerà della gravidanza in atto. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Varici
19 Nov 07 - Sara, 34 anni (id: 68899)
  egregio dottore..sono una ragazza di 34 anni.da qualche giorno accuso uno strano disturbo a livello malleolare sinistro.ho la sensazione di una vibrazione interna con andamento ritmico che dura un secondo circa con ripetizioni ogni minuto circa e scompare durante il movimento.lamento anke un dolore alivello della parte posteriore della coscia della stessa gamba che tende ad irradiarsi alcavo polpiteo.premetto ke faccio una vita piuttosto sedentaria stando seduta parecchie ore durante la giornata e presento delle vene varicose a livello della cavita poplitea della stessa gamba sinistra..devo preoccuparmi? ringrazio anticipatamente cordiali saluti
Gent.ma Sara, le varici non danno quel tipo di dolore che lei riferisce. Tuttavia, le consiglio di consultare un chirurgo vascolare. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

AAA
18 Nov 07 - Mario, 69 anni (id: 68854)
  Sono stato opera di AAA ci sono possibilità di rigetto?
No. Il cosidetto rigetto può essere legato solo ad una malaugurata infezione della protesi. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Varici
17 Nov 07 - NicolettaPoggio, 41 anni (id: 68803)
  Posso eseguire un intervento alle varici (anestesia spinale)nel periodo del ciclo mestruale?
Per motivi igienici,e quindi, come prevenzione delle infezioni è corretto fare l’intervento al di fuori di questo periodo. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Arteriopatia arti inferiori
16 Nov 07 - Francesca, 29 anni (id: 68789)
  Egr. dottore, mia madre ha effettuato una angio-tc all’aorta addominale e arti inferiori che ha riscontrato: ateromasia aortica con manicotto circunferenziale trombotico a livello dell’aorta addominale prebiforcazione. Stenosi a diaframma sub-occlusiva all’origine dell’arteria iliaca comune dx; occlusione iliaca comune sx per due terzi della lunghezza del vaso; l’arteria a valle è riopacizzata. Cosa significa?
Gent.ma Francesca, quanto descritto vuol dire semplicemente che in quelle condizioni, agli arti inferiori ci arriva una quantità di sangue insufficiente a permetterle di camminare senza avvertire stanchezza o dolore negli arti. Per quel che riguarda il trattamento ci sono varie possibilità, ma sono necessari elementi più precisi per dare dei suggerimenti. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Trombofilia
16 Nov 07 - lara, 34 anni (id: 68721)
  vuto un distacco di placenta a 33 settimane ora bimbo sta bene ma ho fatto analisi genetiche e questi sono i risultati. Fattore V g1691A assente, fattore V H1299R presente in eterozigoti, protrombina fatt. II G20210A assente, Mthfr t677 presente in omozigoti, Mthfr A1298c assente, Pai1 mutazione eterozigotsi. omocisteina 4.2Proteina C 98, proteina S 56. Che vuol dire la mia situazione è grave? Dovrò prendere a vita pasticche e anticoagulanti mi potreste spiegare qual’è il mio stato? Grazie Lara
Gent.ma Sig.ra Lara, gli esami effettuati non hanno alcun significato se non nel contesto clinico di un evento. In tutti i modi le consiglio un consulto con un angiologo esperto in problemi della coagulazione. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Varicoflebite
16 Nov 07 - LUCIO, 55 anni (id: 68704)
  Sono stato operato il 21/09/07 di neurinoma D3. Circa 2 settimane dopo l’intervente ho avuto un problema vascolare all’arto inferiore sinistro. Trattato con seleparina 0,6 per 20 giorni (ecodopler negativo)è scomparso il dolore e l’arto sfiammato. Nel giro di 3 giorni l’arto ha ricominciato a gonfiarsi con forte dolore e rossore. Ho ricominciato con seleparina 0,6 per 2 volte al giorno e da un ulteriore ecodoppler risulta che ho una varicoflebite.Sto anche utilizzando una calza elastica. Cosa devo fare? La terapia per quanto tempo devo fare uso? Guarirò oppure avrò sempre un’insufficenza venosa da curare? Grazie per la disponibiltà Cordialità Lucio D’AMBROSIO
Gent.mo Sig. Lucio, quello che sta facendo è quanto di solito si fa, eventualmente con ana associazione di un farmaco antinfiammatorio. Se lei, però, mi parla di varicoflebite, allora vuol dire che ci sono delle varici e quindi, per prevenire la recidiva, una volta risolto il problema infiammatorio, bisognerà eleminare le varici. Cordialia saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

x
15 Nov 07 - annamaria, 33 anni (id: 68645)
  Gentilissimo dottore, è da parecchio ormai che avverto una sensazione strana alle gambe e comincio ad essere molto preoccupata. Avverto spesso e prevalentemente di sera un senso di forte caldo alle gambe, riscontrabile anche da chi mi sta accanto. Premesso che la mia pressione ha valori normali 70/125 circa. Mi può copnsigliare su esami da fare per escludere rischi di trombosi o peggio ancora arresto cardiocircolatorio? La ringrazio sin d’ora.
Gent.ma Sig.ra AnnaMaria, gli esami utili in questi casi sono: 1 una visita clinica di uno specialista in patologia vascolare, 2 un’ecoDoppler. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Sindrome dello stretto toracico
14 Nov 07 - Oscar --------------------------, 65 anni (id: 68617)
  HO IL POLSO E LA MANO SN GONFI,DOPO UNA VISITA DAL CHIRURGO VASCOLARE ED AVER ESEGUITO UN ECO-COLOR-DOPPLER HA RISCONTRATO UNA VARICE AL BRACCIO SN MA CON CIRCOLAZIONE BUONA,HA ORDINATO UNA CURA CON ANTIBIOTIC,ANTIFLOGISTICA FLUXUM 0,8ML IF SC DIE PER 10GG AL CONTROLLO DOPO I 10 GG A RISCONTRATO UN MIGLIORAMENTO E MI HA FATTO PROSEGUIRE LA CURA DI FLUXUM DIMEZZATO PER ULTERIORI 10GG E RICHIESTO RX AL TORACE PER VERIFICARE SE VI ERA QUALCHE COMPRESSIONE,RISULTATI NEGATIVI E RIINVIATO AL MEDICO CURANTE.ATTUALMENTE CONTINUO AVERE,SEBBENE IN FORMA LEGGERMENTE RIDOTTA IL POLSO E LA MANO GONFIA,INOLTRE E’ BEN EVIDENZIATA DALLA SPALLA A TUTTO IL BRACCIO SN LA VENA INFIAMMATA.GRADIREI SAPERE SE NECE... continua >>
SSITANO ULTERIORI ACCERTAMENTI O QUALE NUOVA CURA DOVREI EFFETTUARE.PREMETTO CHE CIRCA 2 ANNI FA HO FATTO UN ECOCARDIOGRAMMA CHE NON HA EVIDENZIATO PROBLEMI DI ALCUN GENERE.
Gent.mo Sig. Oscar, mi sembra corretto il comportamento del collega che l’ha in cura. Le consiglierei, comunque di effettuare, con costanza ginnastica fisica con un programma finalizzato, in un centro angiologico, al miglioramento del trofismo dei muscoli del torace. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Cicatrici chirurgiche
14 Nov 07 - daniela, 54 anni (id: 68607)
  Gentile dottoressa, ho subito tre interventi agli arti inferiori per problemi di varici. Ora ho delle cicatrici e vorrei sapere se possono essere cancellate con il laser o in qualche altro modo. La ringrazio anticipatamente.
Gent.ma Sig.ra Daniela, le cicatrici chirurgiche non si cancellano. Possono essere migliorate, quelle esteicamente brutte con l’intervento di un chirurgo plastico. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

x
12 Nov 07 - emanuele, 46 anni (id: 68464)
  Salve da due giorni a distanza di 24 ore ho avuto due/tre episodi con fitte dolorosissime e acute, come un ago nella coscia destra, era come se passasse dall’alto verso il basso della coscia, poi subito dopo scompare. cosa può essere? il dolore è improvviso e davvero lancinante. grazie
Gent.mo Emanuele, per me è difficile da individuare una tale sintomatologia. Le consiglierei, dunque, di consultare il suo medico di base per una opportuna visita clinica. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito


Da 954 a 969 di 1804