Sei in: Medico on-line > Chirurgia Vascolare

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Vascolare
Referenti

ultimo aggiornamento 18/01/2010
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 18/01/2010
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Rottura spontanea vena
31 Ott 07 - prisciane, 29 anni (id: 67830)
  ogni tanto butto un liquido dalla bocca che pensavo che era muco e invece e trasparente e appicicoso.magari ho rotto una vena?
Gent.ma Prisciane, sia si tratti di vena che di arteria, il liquido che fuoriesce è sempre sangue. Quindi non può essere quello che riferisce. Le consiglierei, pertanto, di consultare un’odontostomatologo. Cordiali saluti. Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito


Tumore
31 Ott 07 - cosimo, 53 anni (id: 67810)
  UN ULTERIORE CHIARIMENTO.... NON è LA PRIMA VOLTA CHE LE SCRIVO IL MIO ID :67528 PRIMA DELLA RISONANZA MI HANNO PRESCRITTO DEGLI ESAMI RX AL TORACE, ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE ANALISI DI LABORATORIO DEL SANGUE. LE ANALISI SONO NORMALI NON HO VALORI ALTERATI E DAI RX SI EVINCE CHE SONO STATO UN FUMATORE ... COSA VUOLE DIRE IN RIFERIMENTO AL TUMORE? LA RINGRAZIO
Nulla. Cordiali saluti Domenico salcito
Dr. Domenico Salcito

Aneurisma aorta addominale
30 Ott 07 - paolo, 39 anni (id: 67717)
  Quali sono i centri ospedalieri più accredidati per un intervento di un aneurisma aortico di 6 cm, con endoprotesi vascolare? E, solo statisticamente, quanti sono mediamente i tempi di degenza per una persona di circa 65 anni? grazie
Gent.mo Sig. Paolo, la domanda è molto generica. Comunque, Centri di Chirurgia Vascolare Ospedalieri o Universitari oppure Privati, in Campania, sono tutti qualificati. In Italia ce ne sono diversi. La durata della degenza dipende da vari fattori. Chirururia aperta, tradizionale, o endovascolare? Condizioni generali? A disposizione per ulteriori chiarimenti. Distinti saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Dolore mano dx
29 Ott 07 - Lorena, 29 anni (id: 67683)
  Da ieri sera sento dolore alla vena dorsale della mano destra. Potrebbe essere correlato con qualche patologia? cosa mi consiglia? (fumo e prendo la pillola) RIngrazio per l’attenzione.
Gent.ma Lorena, non saprei che significato clinico dare e non mi preoccuperei più di tanto. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

nodulo caviglia
29 Ott 07 - max, 46 anni (id: 67651)
  sospetto nodulo caviglia si gonfia e butta liqido trasparente e appiccicoso continamente 26 nov visita chirurg S raffaele IFO di Roma puo spigarmi dettagli
Dettagli insufficienti per una corretta risposta
Dr. Domenico Salcito

TVP
29 Ott 07 - Luca, 36 anni (id: 67601)
  Su mia domanda del 25/10 u.s. ho ricevuto una Vs cortese e-mail con annesso n. di risposta. Purtroppo la risposta non risulta pubblicata. Potreste cortesemente farmi sapere al più presto? Grazie ----- Original Message ----- From: MedicoRisponde@cup2000.it To: zoepenelope@libero.it Sent: Thursday, October 25, 2007 7:53 PM Subject: Rubrica: Medico On Line (Chirurgia Vascolare) - CUP 2000: 25/10/2007 19:53 É stata data la risposta alla tua domanda inviata il 25/10/2007 19:53 (ID: 67321). Consultala ora Lo staff del Medico On-Line.
Gent.mo Luca, la chirurgia ortopedica ha un elevato rischio trombotico. Forse sarebbe stato utile continuare ancora una terapia farmacologica antitrombotica, ma senz’altro è indicato continuare ancora per 3-4 mesi, ad usare la calza elastica. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Varici
26 Ott 07 - alessia, 25 anni (id: 67464)
  Sulla gamba tra il ginocchio e la caviglia davanti mi sono usciti ormai da 7/8 mesi 2 bozzi che sembrano noduli abbastanza dolorosi il dottore di famiglia mi ha detto di fare un doppler. Ma secondo lei può essre un problema di vene? Consideri che prendo la pillola Milvane. Grazie
Gent.ma Alessia,il suo medico ha visto la gamba. Io non ho elementi per giudicare. Le consiglierei, pertanto, di seguire il consiglio del suo curante e poi possiamo riparlarne. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

TVP
25 Ott 07 - Valeria, 24 anni (id: 67423)
  Gentili Dottori, ho 24 anni e un anno fa ho avuto una trombosi venosa profonda situata nella femorale iliaca sinistra provocata dall’assunzione di un mese della pillola anticoncezionale Belara. Durante il ricovero ho scoperto di avere una trombofilia congenita (Eterozigote per fattore V Leiden). Ora la trombosi, dopo un anno di Sintrom e di calza elastica, si è consolidata in fibrosi e la vena femorale iliaca si è chiusa completamente, cui sopperisce comunque un grosso scarico collaterale nella epigastrica. Apparentemente la gamba sta abbastanza bene anche se avverto qualte fastidio se non compio molto movimento, ma senza alcun gonfiore. Vi chiedo se è consigliabile disostruire la vena e... continua >>
se possono esserci pericoli per il futuro ulteriori per una gravidanza. Il mio specialista in chirurgia vascolare mi ha detto di proseguire con l’anticoagulante ma il mio ematologo mi ha detto che, dato che il trombo è sparito non c’è più alcun pericolo e posso interrompere il trattamento. Cosa mi può consigliare? Grazie per la disponibilità
Gent.ma Valeria, data la stratificazione ed organizzazione del trombo è chiaro che non esistono più i pericoli della tromboembolia polmonare, ma esiste il pericolo della recidiva trombotica in considerazione della persistenza della trombofilia. E’ difficile decidere la sospensione del farmaco anticoagulante. Senza altri elementi, non sono in grado di consigliarla. Chieda ulteriori lumi ai colleghi che l’hanno in cura e poi segua chi le dà più fiducia. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Insufficienza venosa
25 Ott 07 - cami, 36 anni (id: 67373)
  gentile dottore,ho un problema di vene sulle braccia molto ingrossate,d"estate specialmente ingrossano ancora di piu!a parte l"inestetismo le braccia diventano pesanti!quale sarebbe la causa e il rimedio di queste vene annormali?
Gent.ma Cami, l’evidenza maggiore delle vene degli arti superiori,avolte, è dovuta solo alla magrezza ed alla attività fisica effettuata con gli arti superiori. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Aneurisma aorta rotto
23 Ott 07 - GIUSEPPE, 71 anni (id: 67279)
  Buonasera,mio nonno (del 1936) e’ stato operato d’urgenza la notte del 29/09/07 per un aneurisma addomminale di 8 cm il quale ha provocato la rottura della vena aorta. Dalle dimissioni non riesce piu’ a riposare durante la notte si sveglia intorno alle 01.00 in quanto ha degli incubi relativi all’intervento, e’ a differenza di prima piu’ stanco nonostante ora non faccia piu’ nulla, mi chiedevo se fosse normale o se fosse necessario rivolgersi ad uno psicologo o addirittura in questi casi se servisse la riabilitazione. Un’ altra domanda da porLe e’ se adesso puo’ ricominciare a guidare. Restando in attesa di una Sua risposta e ringraziandoLa anticipatamente, Le porgo distinti saluti. Arian... continua >>
na
Gent.ma Arianna, il nonno è stato fortunato poichè la mortalità per aneurisma rotto resta elevata.I disturbi da lei indicati fanno parte di un post-operatorio travagliato e dell’età. Col tempo dovrebbero sparire senza alcuna terapia medica. Nel frattempo, alla sera, le consiglierei di farle assumere una tisana sedativa. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Trombofilia
22 Ott 07 - enzo, 73 anni (id: 67181)
  soffro da 43 anni di cirrosi.Da l’ultima rm addome con e senza contrasto ha evidenziato nodulo hcc nel fegato in corrispondenza dell’VIII segmento e VII; VI, e una trombosi della vena porta all’ilo.Trombosi parziale del ramo principale di sx all’origine e tromb. massiva del ramo principale di dx estesa sino alle sue diramazioni piu’ periferiche. Trombosi della vena mesenterica superiore sino alla confluenza nell’oliva portale.Nel contesto del ramo portale per il v-vIII segmento si apprezza area disomogeneamente ipervascolare in fase arteriosa che si estende per circa 2 cm che presenta aspetto ipointenso nelle fasi successive riferibile a trombosi neoplastica. ho varici F3. in un primo mome... continua >>
nto mi hanno sottoposto a terapia con fondaparinux sodico senza alcun beneficio e sospesa dopo 7 dì. il mio caso si puo’ risolvere?
Gent.mo Sig. Enzo, evidentemente lei ha una trombofilia associata a fenomeni di ipertensione portale.Non è un problema di facile soluzione ma affidandosi ad esperti epatologi, col tempo, si può affrontare il problema. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Arteriopatia
22 Ott 07 - paolo, 39 anni (id: 67176)
  salve vorrei chiedere un’informazione mi hanno trovato una stenosi arteria renale serrata a sx ( ne o 2 a sx ) una chiusa e l’altra no una stenosi mesenterica e delle placche alla carotide che non modificano il flusso la mia domanda e questa si prevede che o anche problemi alle gambe e su tutto il corpo perche mi hanno trovato una mutazione mthrs c667t presenza omozigote o anche iperomocistemia aspetto una risposta cordiali saluti
Gent.mo Paolo, da quello che mi segnala è opportuno che lei, per prima cosa indraprenda una dieta che le consenta di calare di peso e faccia molta attività fisica poichè presenta già segni di aterosclerosi associati ad iperomocisteinemia. Per quest’ultima le consiglio anche di assumere acido folico e di affidarsi, in conclusione, ad un’angiologo esperto. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Vene arti superiori
22 Ott 07 - Benedetta, 24 anni (id: 67172)
  mi si sono ingrossate alcune vene dlla mano sinsistra e inizio polso..che si evidenziano solo in alcune posizione , ossia mano verso il basso, sollevamento pesi, pressione della mano contro qc. Non avverto dolore nè alcun fastidio. da cosa può dipendere?
Gent.ma Benedetta, è chiaro che la prolungata stazione ertta permette il ristagno di sangue nelle vene, ma senza alcun problema, per cui le consiglio di muovere spesso le mani. Cordiale saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Insufficienza venosa
22 Ott 07 - Nina, 36 anni (id: 67170)
  Buongiorno, Due giorni, improvvisamente, ho sentito una specie di pizzicotto alla caviglia dx, tempo due minuti si è esteso una specie di ematoma grande come una noce, in farmacia mi hanno detto che può essere la rottura di una vena, per questo mi hanno segnato il Lition da applicare + volte al giorno. Da circa 4 mesi prendo il cortisone e la Sulfasalazina per un artrite reattiva diagnosticata a fine giugno (il dito indice della mano sx e il ginocchio della gamba dx erano gonfi e infiammati, adesso solo il dito presenta lo stesso gonfiore o tumefazione iniziale). Mi chiedevo se i farmaci come il cortisone o la sulfasalazina iniziassero a dare qualche complicazione alla circolazione e che ... continua >>
tipo eventualmente di analisi o verifiche devo fare. Ringrazio anticipatamente. Cordiali Saluti
Gent.ma Sig.ra Nina, effettivamente il cortisone ha la sua influenza negativa sulla parete delle vene ed in particolare sulle valvole. Quindi è possibile ci sia stata la rottura di una valvola di un ramo perforante. Le consiglierei, dunque, di portare delle calze elastiche. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito

Ictus
21 Ott 07 - enrico, 63 anni (id: 67115)
  ho avuto un ictus da 6 mesi e sono in cura, da un esame fatto da poco mi hanno riscontrato delle placche alla carotide per l’80% cosa devo fare adesso? grazie e distinti saluti
Gent.mo Sig. Enrico, ci sono tutte le indicazioni operatorie che può essere effettuata sia per via endovascolare (dilatazione con palloncino + stent), sia per via chirurgica. Quale preferire è difficile per me definirlo poichè non ho altri elementi. Tenga presente che anche oggi, il "gold standard" è la chirurgia a cielo aperto. In tutti i modi le consiglio di affidarsi ad un Chirurgo Vascolare che avendo pratica di entrambe le metodiche è l’unico in grado di darle il consiglio giusto. Cordiali saluti Domenico Salcito
Dr. Domenico Salcito


Da 954 a 969 di 1783