Sei in: Medico on-line > Chirurgia Vascolare

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Vascolare
Referenti

ultimo aggiornamento 18/01/2010
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 18/01/2010
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
mani fredde
18 Nov 10 - ALFONSO, 37 anni (id: 113017)
  Egregio Professore da circa 3/4 anni ho sia mani che piedi freddissimi in piu le unghia delle mani sono spesso di colore violaceo, inoltre se alzo le braccia e le appoggio a qualcosa avverto come una sensazione di congelamento,ho effettuato una capillaroscopia e il dottore mi ha detto che cè buona circolazione periferica,allora perchè avverto questi sintomi?a cosa possono riferirsi?o sono delle manifestazioni ansiose,visto che io sono da sempre ansioso
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. penso che si tratti di problemi vasomotori che si trattano con terapia medica, dopo una valutazione specialistica. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore


dissezione carotide
18 Nov 10 - elena, 28 anni (id: 113008)
  Ho 28 anni e in 25 ott sono stata sottoposta ad intervento chirurgico laparoscopico per gravidanza extrauterina,e ho presentato, in I GPO, una sintomatologia caratterizzata da annebbimento della vista ODX associato a dolore allarto superiore dx e parestesie a livello del piede dx.Ho eseguito ecodoppler TSA che ha documentato la dissezione della carotide esterna sx;ho eseguito anche: RM TSA senza mdc:"moderata dilatazione pseudoaneurismatica del bulbo carotideo sx; TC cranio negativa per lesioni ischemiche; visita neurologica:tremore e vista periferica ODX debole visita oculistica: problemi ad OSn Dopo questi risultati il chirurgo vasculare riffita la consulenza vasculare e sono transfer... continua >>
ita in un alto ospedale in 31 ott dove rifato il ECD TSA con risultato negativo per la dissezione della carotide esterna sx. Ho rifato anche angio-RM VEA*CIRCOLO INTERCRANIO con medio di contrasto dove e risultato che larteria verterbrale destra non è opacizzata, in prima ipotesi come per agenesia, senza poter escludere del tutto locclusione allorigine. il circuito intracranico:asimmetria delle arterie comunicanti posteriori, con aspetto esile di quella di destra e calibro lievemente aumentato di quella di sinistra. Mi hanno trovato anche il poloso alto 120 bat/min. Vorrei sapere se sia possibile che la dissezione della carotide esterna sx si sarebbe risolta da solo e che cosa vuol dire con la mancata opacizzazione della arteria vertebrale destra. Grazie mille
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. le dissezioni della carotide (più frequentemente interna) si trattano generalmente con terapia medica e si risolvono spesso da sole, Per le vertebrali, è quasi normale che una sia più piccola dell’altra, a volte assente. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

kinking
16 Nov 10 - almerinta, 70 anni (id: 112952)
  assi carotidei kinking della aci > accentuato a sx. parete intimale ispessita I.M.T. 1 mm onda flussimetrica cerebrofeta accelerazione in sede di kinking diametro acc. bulbo PSV140 cm/sec edv 40 cm/sec conclusioni :arteriosclerosi , kinking
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. da quanto riporta direi che non ha nulla di preoccupante, almeno per il momento. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

ecchimosi
13 Nov 10 - maria, 80 anni (id: 112855)
  Salve, laltro giorno mettendo male il piede mi sono provocata uno strappo al linguine sinistro che dato il mio peso mi ha provocato dolore per tutto il giorno ma sopportabile, ora mi accorgo di avere allinterno coscia unenorme ematoma viola che si propaga anche nella parte posteriore della gamba sinistra cosa potrebbe essere? in attesa cordialità
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. è certamente l’esito di uno strappo muscolare, che si assorbirà nel tempo Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

ortopedico
12 Nov 10 - anna, 45 anni (id: 112821)
  R.M.N. ginocchio destro. risposta: coesiste disomogeneità di segnale a carico del corno posteriore del menisco interno in regione murale. Lesione distrattiva delle fibre profonde del legamento collaterale interno lievemente slargato ed alterato nel segnale. Focalità di sofferenza osteo-condrale a livello della faccetta rotulea laterale esterna. Mi spiegate a cosa vado incontro? grazie
si rivolga all’ortopedico
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

vena temporale
3 Nov 10 - anna, 50 anni (id: 112525)
  Gentile dottore, sono preoccupatissima da un po di tempo a questa parte avevo notato la vena temporale distra un po gonfia, adesso da un paio di giorni è molto evidente con dolore alla tempia,corro rischi? Non so se presentarmi al medico di base o direttamente al pronto soccorso,mio padre ha avuto aneorisma orta addominale non so se possa influire, ho un soffio cardiaco e tempo fa hanno rilevato un lieve prolasso del cuore e la mitralica non proprio perfetta. la ringrazio per la risposta cordiali saluti
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. quello che rispondo sempre è che quando uno ha un dubbio di stare male, non può scrivere una lettera, ma deve rivolgersi al suo medico
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

anticoagulante
2 Nov 10 - carlo, 40 anni (id: 112518)
  da due anni sono in terapia anticoagulante ( ) per un’alterazione del V° leden, volevo chiedere visto che sto seguendo una dieta e dovrei prendere degli integratori alla papaya, questo può influire sulla terapia?
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. penso che le informazioni sulle interazione con alimenti e farmaci debbano essere fornite dal centro che la segue per la cura. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

kinking
1 Nov 10 - Maria, 71 anni (id: 112462)
  ho effettuato un eco(color)doppler dei vasi sovraaortici- Risultato: Bilateralmente spessore medio-intimale nei limiti di norma sulle CCA,Kinking dell’ICA destra con PSV<120cm/sec. Non alterazioni di flusso emodinamicamente significative su CCA, ICA, ECA e arterie succlavie bilateralmente. Flusso vertebrale bilateralmente ortodromico, normorappresentato- CONCLUSIONI: Kinking dell’ICA destra. Cosa significa ? quali sono i rischi ? eventuali terapie ? Grazie in anticipo della risposta
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. il kinking è un allungamento quasi sempre congenito, cui si associa l’azione del calo degli spazi intervertebrali (dischi) con l’età. Non deve fare assolutamente nulla. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

carotidi e aereo
31 Ott 10 - Ramona, 27 anni (id: 112453)
  Gent.mi Dottori,ho un dubbio.Mio nonno ha la carotide interna serrata nn sò se dx o sn,in più sulla vena vertebrale c’è anche qualche problema. Il mio dubbio è: -Può prendere l’aereo?Comporta dei rischi?Può provocare ischemia?Queste domante sono appunto per le sue cure .Si tratterebbe di un viaggio di un’ora e mezza.Grazie
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. Mancano molte informazioni per poter dare una risposta, per esempio la gravità della stenosi.
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

edemi
28 Ott 10 - MICHELA, 36 anni (id: 112384)
  Buon giorno , ho 36 anni da un pò di mesi mi sveglio con le mani e il viso soprattutto le parte sotto il sopraciglio gonfie. I piedi non si gonfiano assolutamente. Non prendo la pillola , mai stata incinta . sono fumatrice e bevo ogni tanto ma solo vino.Durante il giorno le mani ed il viso si sgonfiano ma non del tutto. 6 mesi fa ho passato un grosso periodo di stress , sudavo alla notte un pò di febbre ma che è durata settimane , tossile gonfie con placche . Ora non sudo più ma in cambio mi gonfio.Mi sono fatta tutte le analisi del sangue incluse le malattie infettive e la tiroide ma non è risultato niente di particolare. Ho fatto anche le ecografie dappertutto, c... continua >>
ardiogramma al cuore, sempre tutto a posto. Un mio ex ha scoperto subito dopo che aveva mononucleosi ma io non ho verificato se l’avevo o meno anche se i sintomi di prima erano pressoché identificabili con questa malattia. Vorrei sapere gentilemente che tipi di analisi potrei fare ancora per il gonfiamento che oramai è giornaliero. Grazie.
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. Il suo non è certamente un problema vascolare
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

aneurisma
26 Ott 10 - patrizia, 75 anni (id: 112307)
  mi sono operata due mesi fa di aneurisma alla gamba sinistra. Epossibile che mi sia ritornato alla gamba destra?
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. Molto frequentemente gli aneurismi poplitei sono bilaterali. Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

emicrania e lacune
25 Ott 10 - fabiana, 46 anni (id: 112292)
  Buongiorno, sono una donna di 46 anni; un anno fa mi sono state riscontrate, a seguito di una TAC effettuata per una forte emicrania (soffro di emicrania da quando ero una ragazzina) due piccole lacune ischemiche che, dopo aver fatto tutti gli esami che il neurologo mi aveva prescritto (ecodoppler carotide, esame per PFO, elettroencegalogramma, risonanza magnetica cerebrale, ecocardiogramma), lo stesso mi ha detto essere dovute alle forti emicranie di cui soffro. Giovedì scorso sono andata a fare un check up previsto dall’azienda in cui lavoro ed il chirurgo vascolare, dopo avermi fatto l’ecografia alla carotide, mi ha detto che la stessa non è dritta, ma ha i contorni ... continua >>
come ondulati, ma che è normale per una donna della mia età (46 anni) e che bastava fare i soliti controlli biennali. A questo punto gli ho raccontato delle lacune ischemiche e di tutti gli esami fatti e lui mi ha detto che devo assolutamente andare da un neurochirurgo o da un chirurgo vascolare, che il neurologo non è la persona giusta, e che avrei dovuto fare un’angio risonanza cerebrale e non sospendere la caxxna. Cosa ne pensate? Vi faccio presente che l’ecodoppler alla carotide fatto un anno fa era regolare. Grazie in anticipo.
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. sia l’emicrania che le lacune potrebbero essere causate da un forame ovale pervio a livello cardiaco e pertanto dovrebbe fare eventualmente un ecocardio mirato, oppure la ricerca di microemboli con Doppler transcranico. Anche se non viene più ritenuta indicata sulla medicina basata sulle evidenze una terapia antiaggregante preventiva, nel suo caso non mi sembra preventiva, visto che ha delle lesioni, e quindi le consiglio di continuarla Ulteriori informazioni le potrà trovare sul nostro sito: www.chirurgiavascolareospedalemaggiorebologna.com Cordiali saluti Prof. Luciano Pedrini
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

vena
22 Ott 10 - Renzo, 45 anni (id: 112200)
  Buon giorno, qualche anno fa sono stato operato alla gamba destra dove mi hanno asportato parte della safena (dalla coscia fino al ginocchio) e alla gamba sinistra dove mi hanno tolto delle vene in rialzo. Porto i gambaletti elastici (che tra l’altro mi segnano dietro il ginocchio) ma, anche se sotto il ginocchio non ho particolari problemi, la parte alta della gambe la sento stanca. Questa sensazione l’ho durante il giorno. Dato che passo parecchio tempo seduto facendo un lavoro sedentario, volevo sapere se posso alleviare questo problema con i collant a compressione graduata. Mi può eventualmente dare qualche consiglio e i DEN/compressione che potrei utilizzare? La ri... continua >>
ngrazio anticipatamente. Saluti.
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. le collant riposanti non fanno mai male, ma la prescrizione di una calza elastica appropriata prevede una visita e non una descrizione dei disturbi per posta.
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

TVP
18 Ott 10 - vittoria, 53 anni (id: 112058)
  ho avuto in seguito ad un parto gemellare una trombosi alla vena femoro-poplitea venti anni fa. Indosso ancora calze elastiche, ho un circolo collaterale sopra pubico ,non ho vene varicose esterne. Volevo sapere se posso usare il laser a luce pulsata (riscalda la parte) per fare una depilazione definitiva o se esiste un altro metodo per ottenere lo stesso risultato. Ringraziando in anticipo, invio cordiali saluti VITTORIA
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. non sono esperto di depilazioni, ma credo che non dovrebbe avere problemi. Penso comunue che una valutazione angiologica o del chirurgo vascolare, avendo avuto una TVP dovrebbe essere fatta periodicamente
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore

fitte alla gamba
16 Ott 10 - giorgio, 70 anni (id: 111998)
  buongiorno avrei bisogno di un consiglio ho delle fitte ad intermittenza nello stinco esteriore destro da 10 20 secondi tra una fitta e l altra vorrei sapere cosa fare grazie
Mi scuso per il ritardo della risposta, immagino avrà già provveduto al proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico. è difficile rispondere ad una domanda così aspecifica. La cosa migliore è che si rivolga al medico curante
Eq. Chirurgia Vascolare Ospedale Maggiore


Da 172 a 187 di 1783