Sei in: Medico on-line > Psichiatria

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Psichiatria
Referenti

ultimo aggiornamento 10/10/2008
 
Aree tematiche

    Il Dott. Giordano Sgarzi risponde alle domande inerenti :
  • Stati d’ansia, fobie, attacchi di panico;
  • Idee ossessive, compulsioni;
  • Disturbi psichici post-traumatici da stress;
  • Disturbi del sonno di origine psichica: insonnia, ipersonnia, sonno disturbato;
  • Disturbi dell’umore: perdita di energia e di efficienza, di interessi, idee tristi, autosvalutazione, agitazione, depressione…nell’età giovanile, adulta, nella senilità;
  • Disturbi da somatizzazione: sintomi fisici senza cause organiche riconosciute;
  • Disturbi di personalità dell’adolescenza e dell’età adulta con alterazione del funzionamento sociale e lavorativo e/o sofferenza soggettiva: es. instabilità dell’umore, comportamento impulsivo, disturbo dell’identità;
  • Disturbi del comportamento alimentare: alterazioni dell’appetito, del peso, anoressia, bulimia;
  • Problemi di coppia; problemi genitori-figlio; altri problemi familiari ed interpersonali;
  • Problemi psicogeriatrici: ansia, depressione, perdita di memoria, di orientamento, rallentamento motorio, disturbi fisici con causa psichica nella terza età.

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 12/11/2008
Invia la tua domanda
- Dott.ssa Nicoletta Gosio assente dal 11/7/2013 al 31/10/2014

Domande / Risposte
disturbi d.n.d.d.
10 Dic 13 - grazia, 27 anni (id: 128597)
  Buongiorno Dott. se si prendono 8 gocce di alprazolam al bisogno ( a distanza di 10-15 giorni o magari a volte x 2 giorni di fila...) quante probabilità ci sono che si sviluppi dipendenza e assuefazione? In quanto tempo lo si elimina lo alprazolam? Cordialmente
Signora Grazia, non c’è risposta matematica,nel singolo caso. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi


disturbi d.n.d.d.
8 Dic 13 - Carlo, 75 anni (id: 128579)
  Non sono depresso, non soffro di insonnia però un po ansioso ed apprensivo si, ma da sempre. Godo di buona salute generale, peccato che da qualche mese mi affligge un senso di stanchezza ed indolenzimento dei muscoli delle gambe che mi da veramente fastidio. La mia colonna cervicale e lombosacrale non è in buone condizioni e potrebbe essere la causa del mio malanno. Lunico farmaco che risolve il problema, è lorazepam; infatti basta 1 mg al giorno per farmi stare bene. Mi dicono che beneficio del suo effetto miorilassante, ma altri miorilassanti tipo Muscoril non funzionano. Mi pare quindi chiaro che il problema potrebbe essere di natura psicologica, ma lasciamo perdere,... continua >>
mi dica cortesemente quale altra molecola che non abbia gli effetti indesiderati del lorazepam (dipendenza ed assuefazione) ma che dia gli stessi risultati potrei proporre al mio medico. Grazie infinite.
Signor Carlo, il campo delle benzodiazepine è vasto.Consulti il curante,e non tema. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d’ansia
6 Dic 13 - Loris, 37 anni (id: 128557)
  E da tre anni che sofro dansia e attacchi di panico,da un mesetto mi sembrava che ero riuscito a superare tuttu, prendo aprazolam 0,50 mezza la mattina + ginbalta 0.30, ora e da quasi una settimana che cercavo di prenderle un giorno si e uno no, per riuscire a eliminarli completamente, ma sono tre giornni che dopo che mi alzo la mattina e vado a lavoro, durante la giornata mi sento la testa confusa, e qualche volta mi sento sbandare, mi misuro la presione o mediamente e 135- su 85 e delle volte 140-90. cosa puo essere, come posso uscirne fuori da questo problema, e sentirmi bene,o tre bimbi l,ultimo e di 10 giorni e vorrei sentirmi bene per dargli piu attenzione invece ... continua >>
di starmi seduto a tavola e non avere voglia di giocare con loro.grazzie aspetto vostre notizie
Signor Loris, riprenda la cura, sotto stretto controllo medico. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d’ansia
21 Nov 13 - adamo, 44 anni (id: 128376)
  salvedott sqarzi le volevo fare 1 domanda avvolte anzi spesso vengo preso da attacchi di ansia almeno e cio che mi hanno diagnosticato diversissime volte in p.s dopo esami clinici e cardiolocici i miei sintomi inizia con sudorazione al palmo delle mani e tachicardia poi come misuro la pressione lo trovo alta inizio ad avere brividi di freddo poi prento delle goccie che il mio medico di base mi ha prescritto e sono alprazolam 5 goccie al bisogno e poi preso queste goccie dopo 2 ore dal evento ritorna tutto normale solo che mi lascia gambe intabili e deboli avverto anche dolore toracico e sudorazione frontale e ascellare ogni volta che mi si presenta questi sintomi pe... continua >>
nso di essere in preda ad 1 infarto ed e panico totale vorrei sapere se prendento lo alprazolam si puo diventare dipedente e se questi sintomi che le ho descritto sono veramente sintomi di ansia o qual cosaltro e cosa devo fare x evitare questa sintomatologia visto che questi sbalzi di pressione gia mi sta recanto danni al cuore cioe ingrandimento del ventricolo sx grazie x la sua gentile attenzione porgo i miei piu illustrissimi saluti grazie tanto
Signor Adamo, faccia le cure prescritte, che le faranno bene, senza timori. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

attacchi di panico
20 Nov 13 - grazia, 27 anni (id: 128353)
  Buongiorno Dott. da mesi soffro dansia con vertigini, a volte respiro velocemente ( soprattutto quando lansia si fa sentire ) e questo forse mi procura dolore a schiena e torace...è possibile? Si può svenire x ansia e attacchi di panico? Vivo con la costante paura di svenire o che mi possa accadere qualcosa di brutto a livello cardiaco...Ho fatto visita neurologica, cardiologica, esami del sangue e della tiroide, visita dallotorino ma risulta sempre tutto ok...presumo quindi che questi sintomi siano dovuti ad ansia. Il medico mi ha prescritto lo alprazolam al bisogno lei che ne pensa? Io sono un pò contraria ai farmaci! Cordiali saluti
Signor Grazia, il farmaco può essere utile, senza timori infondati. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi dell’umore
18 Nov 13 - Alessandro, 36 anni (id: 128331)
  Buona sera, 3 mesi fa ho fatto parecchie notti allospedale per prendermi cura di mia sorella, che è venuta a mancare. Dormivo di giorno, facevo un unico pasto nel pomeriggio.Durante la veglia, durata ben 20 notti, ho perso ben 14 Kg (sono passato da 84Kg a 70 Kg ) ed alla fine ho cominciato ad accusare un dolore allo stomaco, una difficoltà a parlare, come se fossi ansioso, ed adesso ho dei forti bruciori alla schiena in corrispondenza della colonna vertebrale, che mi costringono ad incurvarmi dopo che sto seduto qualche ora davanti al PC. Una psichiatra neolaureata mi dice che può essere "Depressione Reattiva". Chiedo: Quale branca della psicoterapia può curare una d... continua >>
epressione reattiva?Quale indirizzo psicoterapeutico si può seguire per risolvere il problema (che sembra peggiorare ogni settimana)? Chi può capire quando è ora di passare ai farmaci? Ringrazio e saluto.
Signor Alessandro, per orientare una psicoterapia, è necessario il consulto diretto presso uno specialista. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d’ansia
17 Nov 13 - Gianmarco, 19 anni (id: 128308)
  Salve dottor Sgarzi Mi rivolgo a lei in quanto da quando ne ho memoria, fino ad adesso, ho il problema di avere una paura tremenda di vomitare la notte. Al minimo segnale di nausea o fastidio, precipito nel panico, mi viene il batticuore e fino a quando non mi addormento, ho il terrore. Non vomito da anni oramai, però in questi ultimi mesi ho avuto sempre più paura di andare a dormire con un minimo di peso sullo stomaco, magari normalissimo. Io vorrei risolvere questo problema perché penso di soffrire di quella "sindrome" legata appunto alla paura di vomitare.. E vorrei finalmente dormire sereno. Sono comunque un ragazzo molto emotivo e alla minima preoccupazione ho degl... continua >>
i episodi di gastrite, che curo regolarmente sempre sia con medicinali che con un minimo di autocontrollo. Spero sia in grado di aiutarmi, gliene sono molto grato. A presto
Signor Gianmarco, un sereno colloquio, senza timori, con uno specialista, le sarà di giovamento. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d.n.d.d.
15 Nov 13 - Lorenzo, 36 anni (id: 128281)
  Buongiorno Dottore; Vorrei chiederle come mai quando parlo con qualcuno mi viene un tic volontario allocchio, anche se io con forza cerco di non farlo dopo mi sento infastidito praticamente se lo faccio è meglio. Qualche volta mi viene la paura di perdere i capelli o che mi succeda qualcosa di brutto. Cosa devo fare? Grazie
Signor Lorenzo, un colloquio con uno specialista, senza timori, non potrà che farle bene. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d’ansia
15 Nov 13 - dante, 42 anni (id: 128280)
  buongiorno dottore e da circa 6 mesi dopo un ricovero in ospedale causa rottura caviglia che faccio fatica a vivere o sempre paura di svenire davanti a tutti o di avere un tumore una settimana al cervello la settimana dopo al pancreas.ma nonostante esami del sangue urine feci tutto ok e in piu sono calato da 150 a 99 kg la pressione prima era di 120/200 adesso 70/135 al ospedale maggiore mi hanno fatto un po di paura soprattuto il cardiologo per fortuna. mentre prima non pensavo alla salute adesso sono sempre preocupato al minimo dolorino corro dal mio dottore che mi a prescritto il alprazolam lo usato per 1 settimana poi stop motivo sembravo rimbambito come avra cap... continua >>
ito in 42 anni non sono mai stato male mi credevo invincibile invece no come posso venirne fuori anche perche mi sto chiudendo in casa sono grave? mi puo dare un consiglio? grazie per il suo tempo cordiali saluti dante
Signor Dante, il farmaco va monitorato,ed è utile negli stati d’ansia. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi dell’umore
13 Nov 13 - alessia, 43 anni (id: 128254)
  Buonasera , le espongo velocemente il caso. Giorni fa ho tentato il suicidio a casa di un amico,il quale mi ha salvata. Mi sono successivamente recata al ps di zona, con delle amiche essendomi resa conto della gravità del mio gesto, ricoverata, e tutt ora in cura da una psichiatra. Oggi il mio amico, che già era in cura dalla mia stessa psichiatra ( io avevo detto lei il nome appunto della persona in questione ), è stato ricoverato anche lui in psichiatria, e quando sono andato a trovarlo mi ha raccontato che il medico che lo ha visitato gli ha fatto domande sul mio caso , volendo sapere come mai lui teneva una corda con cappio in casa, con cui poi io ho tentato il sui... continua >>
cidio. Mi sono recata subito dalla mia dottoressa esponendo i fatti, lei mi ha risposto che è del tutto normale condividere notizie con un collega e fino a quì tutto bene..... ma la mia domanda è se aveva il diritto il dottore di raccontare accaduto al mio amico così in maniera diretta ?? ( io ho dovuto dare spiegazioni, dire che in tutta fiducia avevo fatto suo nome,etc..etc ) Io ho esposto i miei fatti con la fiducia che non venissero raccontati, il mio amico non è un violento, ma magari si sarebbe potuto anche arrabbiare con me... la dottoressa mi ha risposto che non c è nulla di male in questo, ma io le ho risposto che avrei preferito che il dottore facesse domande non così dirette al mio amico, e che magari usasse altri approcci per ottenere le risposte che gli necessitavano. Non ho più fiducia ...
Signora Alessia, non dismetta la sua fiducia, e continui le cure. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi dell’umore
13 Nov 13 - Edoardo, 40 anni (id: 128253)
  Buongiorno. Sono in cura sotto guida psichiatrica da circa inizio ottobre per una ricaduta depressiva. Inizio con 10 mg di paroxetina per 7 gg, poi 20 mg per altri 10 gg e dal 18/10 la posologia è di 30 mg. Sapevo del fatto che ci vogliono 3-4 settimane per sentire i primi effetti ed è stato così. In particolare nella settimana dal 1 al 9/11 sono stato bene (non euforia di tipo bipolare ma svolgevo con piacere le normali attività lavorative e di svago). Non dico che mi sentivo già guarito ma vedevo di essere decisamente sulla buona strada. Ora da 4-5 giorni a questa parte si sono ripresentati in modo abbastanza forte i disturbi iniziali per cui la mia domanda è: prima d... continua >>
el raggiungimento del benessere definitivo, crede possano esserci delle fasi di periodi "normali" e di periodi "bassi" che si alternano fino a che lumore si stabilizza su un buon benessere? Quanto potrebbe durare questo periodo? Inoltre nelle fasi un po difficili il medico mi ha detto di integrare 1-2 compresse di lorazepam per sedare lansia dei momenti più forti. Sul libretto è indicato di non superare le 8 settimane di trattamento. Anche lei con questa posologia ritiene di non superare questa durata? Grazie del preziosissimo contributo.
Signor Edoardo, si impone l’attesa, ed un rigoroso rispetto degli schemi terapeutici. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

quesiti
2 Nov 13 - Carlo, 75 anni (id: 128122)
  Assumo mezza compressa di Lorazepam da 2,5 al dì non per stato ansioso, ma bensì come miorilassante per problemi alla cervicale, visto che altri farmaci non "funzionano". Vorrei sapere se rischio comunque lassuefazione e la dipendenza. Grazie
Signor Carlo, solo il tempo potrà confermarlo, ma ne dubito. Dottor Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

attacchi di panico
23 Ott 13 - sofia, 41 anni (id: 128000)
  Bungiorno dottore volevo sapere se il lorazepam da 1 mg oro solulili sublinguale vanno bene per linsonnia e attacchi di panico? Aspetto una vostra risposta grazie
Signora Sofia, è un farmaco indicato. Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi d.n.d.d.
22 Ott 13 - Alessandro, 36 anni (id: 127988)
  Recentemente ho fatto parecchie notti allospedale per prendermi cura di un mio carissimo amico, che per me era più di un fratello, il quale purtroppo è venuto a mancare. Durante la veglia, durata ben 20 notti, ho perso ben 14 Kg (sono passato da 84Kg a 70 Kg ) ed alla fine ho cominciato ad accusare sia un dolore allo stomaco sia una difficoltà a parlare, come se fossi ansioso. - Ho consultato il medico di famiglia, mi ha prescritto "Levosulpiride", che dopo 5gg non ha avuto effetto. Terapia interrotta. - Ho consultato un altro medico generico che mi ha prescritto "Lexil", e dopo 7 gg, oltre al dolore ai muscoli addominali (più precisamente vicino lo stomaco) si è aggiu... continua >>
nto un forte bruciore ai muscoli della schiena (trapezio).Terapia interrotta. - Ho consultato un altro medico generico che mi ha detto che è un problema di nervosismo e mi ha prescritto "Mirilass" da prendere prima di coricarmi per 30 gg ( ed anche "Movicol" perchè ho un problema di stipsi lieve). Sono passati 3 mesi e ho ancora entrambi i fastidi, ossia bruciori soprattutto ai muscoli della schiena con vistoso incurvamento del corpo dopo che sto qualche ora seduto al PC, e difficoltà a parlare, come se lansia mi soffocasse, ed il fiato debole fa uscire le parole come se fossi timido. CHIEDO: come posso capire a quale specialista rivolgermi??? Cosa mi consiglia? Grazie, un saluto.
Signor Alessandro, è necessario consultare per tempo uno specialista neuropsichiatra. Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi

disturbi ansioso-depressivi
21 Ott 13 - MARTA, 39 anni (id: 127982)
  Gentile Dottore, provo a riassumere una situazione che fatico a chiarire anche a me stessa. Quasi due anni fa, ebbi violenti episodi dansia, credo "preparati" da un lungo periodo di crescente malessere. Da allora ho consultato tre diversi medici, cambiando a un certo punto terapia, ma senza smettera, in pratica, di assumere antidepressivi e ansiolitici, che avevo creduto di limitare a un breve tratto. Ora molti aspetti riguardanti lansia sono migliorati, anche se fatico a dormire e sono tornate le crisi di pianto scomparse da tempo, in più, anche per il mio peso, piuttosto che per la mia espressione prolissa che forse dimostro anche in questo momento, finisco col sentir... continua >>
mi giudicata e rifiutata perfino dagli specialisti. A volte la sensazione di vuoto e solitudine è forte fino al limite di progetti estremi. Vorrei liberarmi dai farmaci...ma vorrei liberarmi anche di una parte di me che mi tradisce e mi addolora. Purtroppo difficoltà di spostamento ed economiche rendono per me proibitiva un lunga psicoterapia. Spero tanto in un suo consiglio. Grazie del tempo che potrà dedicarmi.
Signora Marta, sarebbe opportuno associare alla farmacoterapia una psicoterapia. Giordano Sgarzi
Dott. Giordano Sgarzi


Da 75 a 90 di 3364