Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
accelerazione dei battiti
19 Apr 07 - mara, 32 anni (id: 58283)
  salve, da alcuni mesi mi trovo in una situazione stressante a causa della mia posizione lavorativa (ho prima rischiato il trasferimento a Milano, poi mi è stata ventilata una cessazione ed al momento dopo giugno non so che fine farò) e per alcune situazioni personali il mio problema è il seguente: ho un persistente fastidio al centro del petto nella zona alta sopra al seno ed un dolore che mi impedisce di dormire in alcune posizioni, ho spesso mal d testa e nausea (oramai quasi tutti i giorni), dolori alla base del collo e del cranio (quasi un senso di bruciore), talvolta sento strane fitte "dentro alla testa", dolore alle articolazioni soprattutto alle spalle, senso di vertigine, cadute ... continua >>
di pressione, stati umorali altalenanti (mi arrabbio violentemente ma senza fare del male a nessuno, ho un perenne senso di angoscia, a volte mi sento quasi depressa, a volte ho stati di eccessiva ilarità, oppure mi basta una sciocchezza per piangere a dirotto mentre guido nel traffico), inoltre in alcuni momenti di particolare emotività ho avuto un’ accelerazione del battito cardiaco di una certa entità e vedevo "scintille" (forse la pressione) devo rivolgermi ad uno psichiatra (non starò mica diventando schizofrenica?), ad un neurologo (magari ho un fungo nel cervello...), ad un cardiologo, o semplicemente sperare di trovare un nuovo lavoro entro breve? non ho mai avuto grossi problemi di salute, ed in famiglia il gene della pazzia non è di casa... grazie e cordiali saluti
Dai sintomi non penso che lei abbia problemi al cuore. Prima di sentire uno specialista cercherei di adattarmi alla situazione lavorativa, ricorrendo al limite a farmaci ansiolitici che anche il suo medico può prescriverle. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


es urine
19 Apr 07 - alberto, 42 anni (id: 58274)
  salve dott. sono iperteso da circa 6 anni prendo verapamil candesartan+idroclorotiazide al mattino ho fatto un controllo e tutto negativo solo l’esame delle urine nel sedimento sono usciti poche eritrociti 200-400 per ml di urina poche leucociti 400 per ml di urina poche cellule epiteliali delle ultime vie genito urinarie esame chimico il sangue (macroscopico) e assente volevo sapere se e preoccupante e cosa fare. nel periodo che ho fatto il controllo olte alle pillole per l’ipertensione ho preso anche esomeprazolo da 40gr. e domperidone per un esofagite da reflusso la pressione e 90 140. grazie
non è preoccupante; ripeta l’esame urine. Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

extrasistoli
19 Apr 07 - RobertoB., 33 anni (id: 58253)
  Egregio Dottore, pratico attività sportiva in maniera regolare, in particolare ciclismo, fatto che mi ha portato con il tempo ad avere una FC a riposo attorno alle 50 pulsazioni. Ultimamente durante un allenamento ho avvertito qualcosa di strano al cuore, come delle pause e dei battiti più forti. Queste sensazioni hanno continuato a perdurare anche a riposo e quotidianamente. Mi sono rivolto al medico che mi ha inviato per un Holter che ha rilevato extrasistole ventricolare ad alta incidenza (1’800 nelle 24h)monomorfe e singole. Ora sono in attesa di fare un eco e un ECG sottosforzo. Chiaramente questi esami daranno un responso riguardo a eventuali problemi. Io chiaramente spero si tratti s... continua >>
olo di stress ma mi pongo dei quesiti: posso continuare con tranquillità a praticare la mia attività sportiva? o é meglio smettere per ora? ho avvertito che le extrasitole aumentano di frequenza sottosforzo. Stimato Dottore, la ringrazio per un suo cortese cenno.
Non dovrebbero esserci problemi, però è bene fare gli esami programmati. Mi tenga informato facendo riferimento all’identificativo di questa lettera. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

effetti collaterali
19 Apr 07 - Giorgio, 45 anni (id: 58241)
  Buongiorno, vorrei sottoporle gentilmente la seguente domanda: da circa 2 anni assumo per l’ipertensione arteriosa l compressa al giorno di olmesartan 20mg, ho notato però e vorrei un conforto da Lei, che da un po’ di mesi ho un dolore costante per giorni ma solo per un periodo di tempo, un dolore al testicolo dx, che fortunatamente facendo un po’ di ecografie di routin non hanno rilevato niente di anomalo; in più da circa un anno ho probemi a mantenere l’erezione nei rapporti sessuali per un tempo che comunque è diverso rispetto ad un po’ di mesi fa. Così mi è venuto il dubbio che possa dipendere dall’assunzione del farmaco che Le ho indicato prima cioè olmesartan che come effetti collater... continua >>
ali ho letto può dare problemi cardiocircolatori, o è comunque riconducibile a l’iperpensione??? Spero in una sua pronta quanto sollecita risposta in quanto il problema mi è davvero a cuore. Grazie anticipato e cordiali saluti.
E’ difficile che l’effetto collaterale descritto sia dovuto al farmaco utilizzato. Nel dubbio consiglierei di utilizzare un altro farmaco. Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

attacchi di panico
18 Apr 07 - Anselmo, 34 anni (id: 58222)
  io ho la pressione alta , devo prendere la pastiglia ’MICARDIS 80 ’ ma nonostante quando ho degli attachi di panico sento il battito del cuore andare a mille , devo ricorrere a dei farmaci ansiolitici , la domanda e’ se questi attachi di panico possono creare ulteriori problemi fisici o danni alla persona?
Stia tranquillo, gli attacchi di panico non danneggiano il cuore. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

fibrillazione atriale
18 Apr 07 - luigi, 73 anni (id: 58215)
  Gentile professore, le ho scritto qualche giorno fa... Mio padre presenta una fibrillazione atriale da poco diagnosticata con ecg( ecocardiogramma è nella nonrma)ha avuto solo un episodio 15 anni fa e poi ai seguenti controlli cardiologici annuali era tutto ok,risultava ecg nella norma,non ha mai fatto terapia. Ora fa terapia con cumadin da 2 settimane, e controllo dell’inr e pt ogni 2-3 gg dopo si dovrebbe valutare se fare la cardioversione o pacing transesofageo: mi puo’ dire quali le modalita’ di esecuzione e sopratutto i rischi di queste due metodiche? Riguardo alla cardioversione ho letto che ce ne sono di due tipi quella elettrica è rischiosa? Cosa intende per fibrillazione cr... continua >>
onica o parossistica? Grazie per le sue risposte. Anna
Penso quindi che si tratti di una fibrillazione atriale di recente insorgenza per quale è stata programmata una cardioversione elettrica con pacing o shock. La procedura può essere efficace, da fare dopo un periodo di trattamento anticoagulante con coumadin. In genere non ci sono rischi. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli
17 Apr 07 - Pia, 48 anni (id: 58130)
  In seguito ad alcune episodi di extrasistole ,dopo un elettrocardiogramma ,test tiroidei ,ho eseguito un holter.Questo è il commento finale:frequenza cardiaca,Media:65bpm Giorno:66bpm Notte:64bpm F.C Max:129 bpm a 07:55:15 F.C Min:39bpm a 13:30:30 RR Max:1580 ms a 13:30:30 RR Min :455 ms a 07:54:49 Bradicardia:0 Pause 0 Battiti mancanti 0 Episodi ventricolari Isolati:5 Coppie :0 salve :0 Tot:5 Episodi sopraventricolari Isolati 2 Coppie 1 Salve 0 Tot 4 Il mio cardiologo dice he è tutto a posto mi ha solo prescritto 1/4 di un betabloccante Tenormin. Per una maggiore tranquillità desideravo un suo parere le 5 extrasistole ventricolare mi preoccupano ... continua >>
un pò. La ringrazio e la saluto
Non è il caso di preoccuparsi per le extrasistole e non penso sia necesaria una terapia co bet-bloccante essendo lei bradicardica di base. Stia quindi tranquilla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardia
17 Apr 07 - LUANA, 20 anni (id: 58117)
  SALVE DOTTORE, SONO SEMPRE QUELLA DELLA TACHICARDIA (ID 58030) CHE NON LE AVEVA RIFERITO LE PULSAZIONI AL MINUTO. QUESTE SONO DI 96 PULSAZIONI AL MINUTO ED ALCUNE VOLTE (SOPRATUTTO NOTTE) ANCHE DI PIù MA NON LE HO MAI CONTATE IO PERSONALMENTE. LEI COSA NE PENSA??
Non avevo letto bene la precedente lettera. Comunque è solo questione di stress,stia tranquilla. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

tempi di attesa
16 Apr 07 - Svea, 27 anni (id: 58053)
  Gent.mo Dottore. Da 6-7 mesi soffro di mal di testa, nausea, dolori / crampi al petto, gonfiore alle gambe, vertigini e difficoltà respiratorie anche dopo sforzi minimi o stando ferma. L’ultimo mese sono peggiorata, ma ho pensato che tutto era colpa del fatto che non faccio abbastanza esercizio fisico. Così sono andata al mio medico per chiedere un certificato da portare in palestra. Ascoltando il mio cuore, il medico ha rilevato un soffio al cuore che prima non c’è mai stato e mi ha fatto l’impegnativa per l’ecg e l’ecodoppler cardiaca. Ora, il mio medico mi dice di stare tranquilla, che probabilmente non è niente, ma il C.U.P mi da disponibilità per l’ecg e l’ecodoppler fra 2 resp. 5 mesi... continua >>
e sinceramente lo trovo difficile non preoccuparmi. Ha ragione il mio medico, o c’è motivo per essere preoccupati? Ho fatto anche degli esami di sangue ed il VES risulta 27mm dopo 1ora. Non so se puo’ avere importanza in questo caso? In attesa di una Sua cortese risposta, porgo i miei più cordiali saluti, Svea.
I lunghi tempi di attesa per le prestazioni sanitarie costituiscono un problema molto grosso in parte legato anche all’abuso che se ne fa. Se il medico curante non ha ravvisato i caratteri dell’urgenza e le dice di stare tranquilla seguirei i suoi consigli. Dott. Sergio Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

fibrillazioe atriale
16 Apr 07 - luigi, 73 anni (id: 58043)
  I dati sopasegnati riguardano mio padre: gli è stata diagnosticata una fifibrillazione atriale, ha fatto l’ecocardiogramma con doppler ed è tutto nella norma (tranne una lievissima insufficenza mitralica e tricuspide inerente alla sua eta). Dovrebbe fare- studio transesofageo - l’esame Holter nelle 24h: vorrei sapere come si svolgono,in cosa consistono e i rischi che posssono comportare . GRAZIE dell’attenzione. ANNA
Penso che le domande le debba fare a chi fa l’esame. Cosa intende per studio trans-esofageo ? Vuol dire ecocardiogramma ? Fatto allo scopo di valutare il rischio trombotico ? La fibrillazione atriale è permanente o parossistica ? Fa terapia anticoagulante ? Posso anche rispondere, ma ho bisogno di più dati. Intanto chieda al cardiologo. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardia
16 Apr 07 - LUANA, 20 anni (id: 58030)
  Salve dottore, è da circa tre mesi che ho un problema di tachicardia, ovvero circa 96 battiti al minuto e di notte anche di più tanto che non riesco neanche a dormire.Questo disturbo mi è comparso da un giorno all’altro.Non ho mai avuto problemi di cuore.In ordine cronologico, le scrivo fli esami e le visite che ho già fatto: - Visita dal cardiologo con elettrocardiogramma. ha constatato la tachicardia ma mi ha riferito che non ho nessun problema al cuore. mi ha prescritto di prendere due volte al giorno 1/4 di Concor (betabloccante) in attesa della visita endocrinologica. - ho fatto gli esami della tiroide e la visita dall’endocrinologo che mi ha riferito che è tutto a posto per quanto ... continua >>
riguarda sia la forma (facendo un’ecografia alla tiroide) che i valori della mia tiroide. il mio medico allora mi ha fatto fare una cura con il Lexotan perchè sostiene che sia tutto causato da uno stato di ansia. Ho preso 2 volte al giorno 8 gocce di Lexotan per 15 giorni ma il mio disturbo nè è passato nè è diminuito. Premesso tutto ciò , io ho una domanda da farle: questo disturbo può essere causato da problemi a livello di stomaco? perchè è da un pò che soffro di gonfiori, cattiva digestione,rigurgiti, dolori interni sotto lo sterno sopratutto dalla parte sinistra, dietro a questo, nel basso ventre e su tutto il petto. In attesa di un suo parere, La ringrazio anticipatamente.
La tachicardia, in assenza di segni di cardiopatia è su base emotiva. Non c’è un rapporto con i disturbi gastro-enterici. Controlli di non essere anemica. La medicina si basa su dati reali,lei parla di tachicardia, ma non mi dice quanti sono i suoi battiti al minuto. Per me è importante. Faccia riferimento a ID di questa lettera. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

ipotensione
16 Apr 07 - Ambra, 53 anni (id: 58027)
  soffro di ipertensione e da circa 3 anni il cardiologo mi ha prescritto al mattino moexipril un quarto e sera nebivololo sempre un quarto, 2 mesi fa ho avuto forti formicolii e mal di testa ed alla mattina mi ha sostituito con moexipril+idroclorotiazide meta’ pastiglia. I primi giorni tutto bene ma ora, che e’ venuto caldo, ho sempre la pressione 100/60 e la mattina ancora meno. Ho giramenti di testa forti al mattino e mal di testa con fitte sopra e dietro le orecchie tante volte al giorno e questo da circa 20 giorni. Secondo il suo parere puo’ influire la cura cambiata o le vertigini e fitte alla testa vanno approfondite con altri esami ? grazie tante e cordiali saluti
consiglirei di ridurre la terapia anti-ipertensiva Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

tosse
16 Apr 07 - rinaldo, 58 anni (id: 58014)
  qualche sera fa mentre ero tranquillamente seduto ho cominciatoa tossire come se mi fosse andato per traverso qualche cosa, dopo qualche minuto mi sono accasciato per terra(me lo ha raccontato mia moglie in quanto io ricordo solo che tossivo) mi sono ripreso quasi subito e a parte una tachicardia non ho avuto nessun altro sintomo. Mi è ricapitato nuovamente l’episodio della tosse direi stizzosa ma senza perdita di sensi. vorrei saperne cosa ne pensa. Grazie
Esiste in medicina la "sincope post-tosse". In genere non è una cosa grave. Consiglio tuttavia di fare un controllo cardiologico con elettrocardiogramma di base e Holter. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

elettrocardiogramma e soffio
16 Apr 07 - nicola, 37 anni (id: 58001)
  dopo un elettrocardiogramma fatto per praticare attività agonistica mi è stato detto che era negativo ma ho trovato scritto :alti voltaggi in sede precordiale e soffio vuoto(ma come! io non ho mai avuto un soffio in vita mia ,mai riscontrato negli esami precedenti!!!!!!!!!) mesositolico 2/6 alla punta........ ma che significa sta roba?
I soffi si ascoltano visitando il paziente e non si vedono all’elettrocardiogramma. Evidentemente lei è stato visitato con il riscontro di un soffio mesositolico che non necessariamente è patologico. Il termine "soffio vuoto" non ha alcun significato. Dott. Sergio Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

pulsazioni
16 Apr 07 - daniele, 22 anni (id: 58000)
  buongiorno.volevo sapere come sono questi valori della pressione: min:68; max:122; pul:57.le puls. sono basse?ho fatto l’ecg e il medico mi ha detto che è tutto a posto.mica ho rischio di infarto?
E’ tutto normale. Perche aver paura ? Stia tranquillo. Prof. Daniele Brachetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


Da 8722 a 8737 di 12422