Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda
- Dott. Sergio Di Benedetto assente dal 21/2/2015 al 8/3/2015

Domande / Risposte
batti elevati
27 Mag 07 - marta, 87 anni (id: 60478)
  in cura con cardura 16 2 compresse + lexotan 1 c. sporadicamente battiti da 120 a 140 durante misurazione pessione massima 140 minima sopra i 100. spesso dopo incubo notturno. Raramente di giorno controllo cardiogramma giugno 2006.Glaucoma avanzato
Non mi sembrano problemi clinici rilevanti. Si faccia comunque controllare dal suo medico. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


dolore toracico
26 Mag 07 - andrea, 45 anni (id: 60469)
  i primi di gennaio2007 AVVERTENDO UNA SENSAZIONE DI DOLORE AL PETTO CON FITTE SONO STATO RICOVERATO PER ACCERTAMENTI VISTO CHE SONO ANCHE IPERTESO il REFERTO DELL’OSPEDALE DICEVA IN SINTESI:OMBRA CARDIOMEDIASTINICA NEI LIMITI, DIAFRAMMA APPIATTITO,CON PROFILO REGOLARE.SUCCESSIVAMENTE EFFETTUAVO VISITA CARDIOLOGICA COMPLETA CON ECG DA SFORZO ,L’INTERPRETAZIONE ERA:DI BASE TACHICARDIA SINUSALE NESSUNA SINTOMATOLOGIA TIPICA NON MODIFICAZIONI SIGNIFICATIVE ST-T regolare comportamento della pressione arteriosa test massimale e negativo per ischemia inducibile.effettuavo ecocardiogramma con responso:toni cardiaci ritmici non soffi patologici al torace MV su tutto l’ambito,non segni di stasi,non tu... continua >>
rgore giugulare,non edemi declivi,non fegato da stasi ECG:rs 88bpm normale conduzione AV,nei limiti.VENTRICOLO SX(MM50)RADICE AORTICA 33,31ASC ATRIOSX mm33 SPESSORE DEL SIV MM9 SPESSORE PPMM9 EF%>55,normale cinetica segmentaria e globale, nei limiti la giunzione epi pericardica,gli apparati valvolari e la vena cava inferiore,minima insufficenza mitralica,pressione polmonare nei limiti.2 anni fa ho eseguito fondo oculare e doppler renale nel limiti, ultimi esami del sangue un colesterolo totale 211(hdl 53 ldl 118)non fumo,non bevo,faccio attivita’ fisica il fatto e’ che ancora avverto a volte certe brevi fitte e un senso di vuoto allo stomaco sterno vorrei sapere a questo punto se davvero lo stato psicologico e’ la fonte di questo mio malessere. vi ringrazio anticipatamente per la cortesia
I sintomi descritti, anche alla luce degli esami eseguiti non sembrano cardiologici; il suo medico curante potrà esserle di aiuto per ricercara un’altra causa. Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

fibirllazione atriale
26 Mag 07 - maria, 64 anni (id: 60464)
  Sono in cura da uin cardiologo è affetta da cardiopatia valvolare mitralica tricuspidalizzata, già sottoposta a commissurotomia all’età di 20 anni. ha già fatto per ben 2 volte la cardioversione elettrica per fibrillazione atriale. attualmente non assume alcun farmaco perchè non gli fanno più effetto ed ha forti gonfiori di stomaco, associati ad affanno che non la fanno riposare e urina molto poco. Inoltre è allergica all’asa, amiodarone e intollerante ai metabloccanti. l’ultimo elettrocardiogramma "fibrillazione atriale con fv 80b/m, bbd completo, deviazione a dx dell’asse del qrs, turbe secondarie del recupero. cosa ci consiglia? o che struttura adatta alle esigenze del caso? si ringrazia ... continua >>
anticipatamente.
Io non mi porrei il problema della fibrillazione atriale, fa parte della storia naturale della valvulopatia mitralica e, se si assume l’anticoagulante orale, non pone problemi anche se l’aritmia è permanente. Piuttosto come è lo stato delle valvole ? Cosa dice l’ecocardiogramma ? Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

valvulopatia mitralica tricuspidalizzata
26 Mag 07 - maria, 64 anni (id: 60463)
  Mia mamma, in cura da uin cardiologo è affetta da cardiopatia valvolare mitralica tricuspidalizzata, già sottoposta a commissurotomia all’età di 20 anni. ha già fatto per ben 2 volte la cardioversione elettrica per fibrillazione atriale. attualmente non assume alcun farmaco perchè non gli fanno più effetto ed ha forti gonfiori di stomaco, affanno che non la fanno riposare e urina molto poco. Inoltre è allergica all’asa, amiodarone e intollerante ai metabloccanti. l’ultimo elettrocardiogramma "fibrillazione atriale con fv 80b/m, bbd completo, deviazione a dx dell’asse del qrs, turbe secondarie del recupero. cosa o che ospedale ci può consigliare?
Il quadro clinico descritto sembra molto serio;alcuni farmaci tra cui diuretici ed anticoagulanti sono probabilmente necessari; si rivolga a qualsiasi ospedale dotato di cardiologia Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

ipertensione
26 Mag 07 - giuseppe, 43 anni (id: 60441)
  Salve prof,da ipertensione all’esame eco+ecg mi viene rilevata ipertrofia ventricolare sinistra,la cosa mi preoccupa un po’, ora con lortaan e un po’ di tranquillita’ visto il mio carattere ansioso +emotivo vero problema della pressione alta +colesterolo,riesco a tenerla bassa e chiedevo con la terapia l’ipertrofia concentrica si riesce a farla regredire? Esiste differenza tra quella concentrica o eccentrica soprattutto in fase di terapia? Grazie Saluti Giuseppe.
Non si ponga troppi problemi sull’ipertrofia, continui la cura con il lortaan che va benissimo per questi casi. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrsistoli
25 Mag 07 - lotar, 55 anni (id: 60427)
  Buon giorno Professore,soffro da diverso tempo di extrasistole ventricolari l’ultimo holter ne ha rilevate 1800 ho fatto tutti gli esami richiesti (ECG-ECG da sforzo-Esami sangue-Risonanza magnetica-Scintigrafia a riposo e da sforzo-Holter-ecc.)tutti pressoche nella norma. Premesso che faccio sport aerobici moderati da diveri anni,nuoto in particolare. Ultimamente, quando mi reco in montagna a camminare a quote basse circa 1200-1500 m. mi succede di sentire un continuo frullio nel cuore,con fatica notevole a camminare,e come una fame d’aria,come se le extrasistole aumentassero notevolmente,e per diverso tempo sento anche un aumento del ronzio nelle orecchie. Di cosa si tratta? Grazie de... continua >>
lla Sua disponibilità
Penso che non sia niente di preoccupante tuttavia consiglio di controllare la pressione e di fare un Holter durante sforzo massimale. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

ecografia in gravidanza
25 Mag 07 - angela, 20 anni (id: 60418)
  stamattina ho fatto l’esame ecografico del secondo trimestre e il ginecologo mi ha detto di ritornare la prossima settimana perchè devo controllare il ventricolo cerebrale,ma alla mia settimana di gravidanza quanti millemetri o centimetri deve essere?Grazie.buonagiornata
Senta dal ginecologo
Dott. Sergio Di Benedetto

extrasistoli
25 Mag 07 - Stefania, 25 anni (id: 60406)
  Da diversi anni soffro di fastidiosa tachicardia. Tre anni fa ho esguito elettrocardiogramma sotto sforzo e a riposo, Holter e eco-cardio, tutto negativo tranne qualche extrasistole non particolarmente significativa, oltre alla forte tachicardia di causa non organica. Il cardiologo e il mio medico di base per l’invalidante tachicardia mi hanno prescritto Inderal 40 mg, tre mezze compresse al giorno. In questi anni non ho più eseguito controlli, ma ultimamente le extrasistole sono aumentate, frequenti e prolungate soprattutto nei momenti di stess o a ridosso del ciclo, seguite da una tosse fastidiosa. Cosa devo fare?Sono pericolose?
Il quesito sulle extrasistoli è posto con una certa periodicità, a conferma che questo fenomeno è relativamente frequente e soprattutto fonte di preoccupazione. Allego quindi un ELABORATO STANDARD su questo problema. Le Extrasistoli, o Battiti Ectopici, sono dovute ad un gruppo di cellule cardiache, di dimensioni microscopiche, che si eccitano autonomamente dando origine al battito anticipato e ad un successivo battito più “forte” responsabile del sintomo “palpitazione”. Possono avere origine nell’atrio (extrasistoli o battiti ectopici atriali) o nei ventricoli (extrasistoli o battiti ectopici ventricolari). Le extrasistoli possono essere rischiose solo quando sono molto frequenti e associate ad una malattia di cuore: in tal caso sono espressione della malattia in sé e possono avere una rilevante importanza clinica. Più frequentemente, sono benigne, potendosi riscontrare anche in un cuore “sano”. Esse possono essere accentuate dallo stress o dall’abuso di caffè. Non è mai stato dimostrato un rapporto diretto con disturbi gastrici. Purtroppo fastidiose e invalidanti. I farmaci in genere non sono efficaci, ma considerando che lei soffre di tachicardia piccole dosi di beta-bloccante possono essere utili (va bene l’Inderal). Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli
25 Mag 07 - Raffaele, 28 anni (id: 60405)
  Egregio Dottore, avverto da diverso tempo delle frequenti exstrasistole. Ho fatto un cardiogramma con visita cardiologica che non hanno riscontrato nulla di preoccupante.Ma mentre prima queste extrasistoli le avvertivo più che altro la sera a riposo, ora le sento spesso anche durante il giorno, con la sensazione di una battito saltato, sensazione di un piccolo mancamento istantaneo...di un istante... probabilmete è sempre stanchezza e stress, ma visto che si stanno intensificando è plausibile effettuare altri controlli o dato che il cardiogramma è di settimana scorsa cerco solo di stare più tranquillo..mi ha consigliato anche di fare sport. Grazie
Il quesito sulle extrasistoli è posto con una certa periodicità, a conferma che questo fenomeno è relativamente frequente e soprattutto fonte di preoccupazione. Allego quindi un ELABORATO STANDARD su questo problema. Le Extrasistoli, o Battiti Ectopici, sono dovute ad un gruppo di cellule cardiache, di dimensioni microscopiche, che si eccitano autonomamente dando origine al battito anticipato e ad un successivo battito più “forte” responsabile del sintomo “palpitazione” (A VOLTE, COME NEL SUO CASO, ASSOCIATA A COLPO DI TOSSE). Possono avere origine nell’atrio (extrasistoli o battiti ectopici atriali) o nei ventricoli (extrasistoli o battiti ectopici ventricolari). Le extrasistoli possono essere rischiose solo quando sono molto frequenti e associate ad una malattia di cuore: in tal caso sono espressione della malattia in sé e possono avere una rilevante importanza clinica. Più frequentemente, sono benigne, potendosi riscontrare anche in un cuore “sano”. Esse possono essere accentuate dallo stress o dall’abuso di caffè. Non è mai stato dimostrato un rapporto diretto con disturbi gastrici. Purtroppo sono fastidiose e invalidanti. I farmaci in genere non sono efficaci. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

magnesio
24 Mag 07 - vittoria, 65 anni (id: 60383)
  sono affetta da un leggero prolasso mitralico. sono interessata ad assumere cloruro di magnesio, avendone letto i benefici. desidero sapere se vi sono controindicazioni, tenuto conto della mia situazione cardiaca. ringrazio anticipatamente per la rispostra.
Nessuna controindicazione. Perchè assume magnesio ? Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

frequenza cardiaca e sforzo
24 Mag 07 - angelo, 23 anni (id: 60382)
  salve!volevo chiedere se è normale dopo aver fatto bici per un’ora questi valori pressori.min: 68; max:127; puls.:112.le pulsazioni sono normali?
Con lo sforzo fisico la frequenza cardiaca aumenta per tornare alla norma con il successivo riposo. Misurata subito dopo l’attività fisica la sua frequenza è verosimilmente normale Dott. di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

dolore al petto
24 Mag 07 - SILVANA, 48 anni (id: 60367)
  DA PIU’ GIORNI HO UN DOLORE AL PETTO CENTRALE CHE MI LASCIA SOLO SE MI SIEDO E NON FACCIO NIENTE, E’ COME SE AVESSI UNMARTELLO CHE BATTE E A VOLTE FATICO A RESPIRARE NEL MODO GIUSTO. MI SONO PROVATA LA PRESSIONE E’ UN PO’ BASSA MA QUELLO CHE MI HA STUPITO E’ LA FREQUENZA CARDIACA CHE DA DUE GIORNI E’ COSTANTEMENTE SUI 110 BATTITI. TENGA PRESENTE CHE TEMPO FA PER ALTRI DISTURBI HO FATTO TUTTA UNA SERIE DI ESAMI PER IL CUORE ED E’ RISULTATO TUTTO A POSTO CORDIALI SALUTI
Non dovrebe essere niente di grave, ma di fronte a un dolore al petto è meglio fare un elettrocardiogramma e un ecocardiogramma. Prf.Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

sintomi vari
24 Mag 07 - alessio, 42 anni (id: 60366)
  Gentile dottore , è da circa 10 giorni che mi sveglio con nausea, dolore intenso alla cervicale, mani gonfie, giramenti di testa, sensazione di svenimento. Per la prima settimana la cosa si leniva durante l’arco della giornata. Poi i sintomi sono aumentati, con diarrea, tosse, starnuti, stordimento , lingua sporca. Il mio dottore di base dopo due elettrocardiogramma, che hanno evidenziato tachicardia, mi ha prescritto farmaci per gastrite, una dieta, e dei calmanti. Vorrei un suo parere.
Io sono cardiologo e suoi sintomi non sono dovuti al cuore e la tachicardia è secondaria al suo malessere. Si affidi al suo curante. Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

scintigrafia miocardica
23 Mag 07 - NICOLA, 51 anni (id: 60330)
  Carissimo dottore, nel maggio 2000 sono stato colpito da IMA nella parte inferiore del cuore e dopo circa un mese ho scoperto di avere il diabete mellito di tipo 2 anche se da piu’ di un anno sono insulino-dipendente.Soffro anche di ipertensione severa e di ipercolesterolemia e retinopatia diabetica grave.Anche se piu’ volte consigliatami la coronografia, io non ho mai voluto farla ....per paura in quanto reputo questa tecnica ...invasiva.Ho sentito parlare di una tecnica simile alla coronografia che consiste nell’iniettare in circolo una sostanza radioattiva ( mi corregga se è il caso )....è vera questa notizia? e come viene esattamente praticata.A Bari e provincia quali sono gli ospedali d... continua >>
ove rivolgersi per questo tipo di esame?In attesa di una Sua gentile risposta La saluto cordialmente.
Si tratta verosimilente della scintigrafia miocardica perfusionale che può dimostrare la presenza di una ischemia fissa (esito del pregresso infarto) od inducibile: in questo caso la coronarografia è consigliabile. Sulla base delle notizie fornite è comunque molto importante correggere i fattori di rischio ossia riportare pressione arteriosa e colesterolemia nei limiti e cercare di ottenerea un controllo ottimale del diabete Dott. Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

pressione bassa
23 Mag 07 - Emanuela, 21 anni (id: 60309)
  Salve, soffro da quando sono piccola di ipotensione artersiosa. DUrante il periodo estivo ho frequenti svenimenti accompagnati da debolezza e spossatezza. La pressione arteriosa arriva ai valori di 80/50 mmHg. Ho programmato, insieme al mio internista, un holter pressorio, uno cardiaco ed un ecocolordoppler. Esistono altri esami che potrei eseguire? Cosa potrei fare per prevenire tali svenimenti? (si presentano ogni volta che sento caldo). Grazie
Probabilmente è una ipotensione costituzionale. Controlli comunque sodio e potassio nel sangue per escludere una ipofunzione surrenalica. Sembrerà banale, ma le consiglio di mangiare con molto sale e introdurre molti liquidi (acqua, frutta, verdure). Prof. Daniele Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti


Da 8722 a 8737 di 12623