Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
extrasistolia ventricolare frequente
31 Gen 10 - ivo, 56 anni (id: 103663)
  Egregio dottore,da qualche anno soffro di saltuarie exasistoli ventricolari, ma da due mesi sono aumetate.Sono molto ansioso ed ho una pressione arteriosa 130/75 non bevo alcol non fumo ne prendo caffè.Ho effettuato diversi esami:1)un elettrocardiogramma che ha registrata due extrasistole ventricolare il resto tutto normale con 80 b/min.2)un ecocardiogramma colordoppler tutto normale 3)Un Holter per 48 ore che ha registrato 10900 (diecimilanovecento) extrasistoli ventricolari con 23 copie,max ve/minute 23,max ve/hour753.Con un andamento non costante si impennano fino a circa 750 per ora poi durante il riposo notturno sono circa 20 l’ora ma appena sveglio cominciano ad aumentare fino a 1... continua >>
50 per poi aumentare solitamente dopo i dopo i pasti. 4)Un test da sforzo al cicloergometro tutto normale tranne le frequenti BEV monomorfi talora ritmati non sensibili alla fraquenza cardiaca. 5)Una esofagogastroduodenoscopia con il seguente risultato .Esofagite di I grado con associata a parziale beanza del cardias. 6)Analisi del sangue compresa tiroide tutto normale Prendo la mattina un lansoprazolo da 15 e 1 tavor da 1 e la sera un tavor da 1. Il cardiologo da me consultato dice che ho un cuore sano e non corro alcun rischio ed è convinto che le mie 10900 BEV dipendano dallo stomaco.Mi piacerebbe avere un suo parere e La ringrazio per lattenzione.
Consiglierei un trattamento beta bloccante. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto


ipertensione
30 Gen 10 - GIANPAOLO, 34 anni (id: 103657)
  BUONASERA E DA TEMPO CHE SOFFRO DI IPERTENSIONE HO LA MINIMA ALTA 105 E LA MASSIMA 120 E 2 ANNI CHE PRENDO IL TRIATECH DA 5 MG LO SMESSO PER 8 MESI PERCHE MI SONO OPERATO DI STOMACO E ESOFAGO E MI ANNO DETTO DI SOSPENDERE IL FARMACO ADESSO PERO RICOMINCIO PEGGIO DI PRIMA MI MANCA IL FIATO NON RIESCO A STARE IN PIEDI LA TESTA CHE MI ESPLODE DOLORI DAPPERTUTTO SOPRATTUTTO AL CENTRO PETTO COSA POSSO FARE PER EVITARE DI RIPRENDERE IL FARMACO? GRAZIE MILLE
Purtroppo la decisione la deve prendere il suo medico. Posso solo dirle che non penso che i suoi sintomi siano da riferire alla pressione. Lei riferisce 120 di massima e 105 di minima,è sicuro ? Si misuri ancora la pressione e vasda dal suo medico. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardia
30 Gen 10 - angela, 25 anni (id: 103648)
  Stimatissimo prof. Bracchetti, sono una ragazza in ansia, ho timore per il mio cuore dato che spesso mi batte forte e veloce. Ho fatto e rifatto molti controlli, l’ECO sempre normale, l’ecg ha un bbd incompleto, i test da sforzo normali, anche gli holter fatti hanno registrato solo alcune bev e besv ma nulla di più. Eppure alcuni giorni, spece in palestra durante la fase di recupero, mi prendono episodi di cardiopalmo o sento il cuore battermi molto veloce. In famiglia nessuno ha mai avuto problemi al cuore. Per il resto io non ho altri sintomi. Ma la paura di avere qualche problema cardiaco non diagnosticato. Purtroppo questi episodi non gli hanno mai registrati durante i controlli dato che... continua >>
nn ci sono sempre eppure di controlli ne ho ripetuti vari ma niente. Ho timore di queste tachicardie ( variano da 100 bpm a 150 bpm) e non so nemmeno se posso fare palestra dato che a volte nella fase di recupero mi prendono tali episodi. Lei che ha molta esperienza cosa può dirmi in merito? Devo fare altri esami? Ho paura di avere qualche tachicardia parossistica non diagnosticata perchè non registrata, posso escludere tale ipotesi? come faccio a capire se le mie tachicardie siano emotive, da sforzo intenso o da una crisi parossistica? Mi aiuti, che devo fare? GRAZIE
E’ possibile che si tratti di tachicardie emotive ,ma visto che non hanno trovato niente non mi preoccuperei. Nella tachicardia parossistica l’accelerazione dei battiti avviene all’improvviso e passa altrettanto rapidamente. In genere i battiti sono superiori a 160/min. Ripeta eventualmente l’Holter D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachciardia
30 Gen 10 - luca, 24 anni (id: 103645)
  Salve professore, da circa tre anni ogni tanto mi capita di avere il battito del cuore molto veloce, a volte con qualche extrasistole. Ho fatto e ripetuto tutti gli esami di base, dall’ecocuore, all’ecg, dall’holter alla test ergometrico, avrei un BBD incompleto e minimo prolasso mitralico. I miei episodi di tachicardia o di extrasistoli sono sempre accompagnati o preceduti da una strana sensazione ansiosa e di forte agitazione, anche quando so che non c’è motivo di preoccuparsi. Leggevo di tachicardia parossistica sul sito e mi domando se potrebbe essere la spiegazione al mio caso, pertanto volevo chiederle se episodi di tachicardia parossistica comportano senso di ansia e agitazione involo... continua >>
ntaria? E da quante pulsazioni al minuto si può cominciare a parlare di possibile tachicardia parossistica? Sul sito leggevo 120. Grazie
E’ possibile che si tratti di tachicardie emotive ,ma visto che non hanno trovato niente non mi preoccuperei. Nella tachicardia parossistica l’accelerazione dei battiti avviene all’improvviso e passa altrettanto rapidamente. In genere i battiti sono superiori a 160/min. Ripeta eventualmente l’Holter D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

Brugada
30 Gen 10 - filippo, 21 anni (id: 103644)
  Genilissimo professore... leggevo tra le email giunte al sito della Brugada e della WPW. Mi sono informato un pò leggendo su internet e però ora ho solo più confusione di prima. Io personalmente ogni tanto soffro di cardiopalmo, battito accelerato anche oltre i 140 al minuto. Non ho altri sintomi a parte un agitazione tipo ansia in quel momento. Mi succede spesso dopo un pasto abbondante o dopo lavori pesanti.In rete leggevo che già a 120 bpm si può parlare di possibile sindrome di brugada o di wpw. E’ davvero così? I miei controlli sono nella norma, ma spesso ho il cuore intorno a 120, dicono sia ansia ma come faccio a escludere altre patologie come wpw o brugada? Bastano gli ecg, gli eco, ... continua >>
holter 24h e la prova da sforzo per escluderle oppure devo indagare più a fondo? grazie buona giornata
Risposta standard a tutti quelli che chiedono della sindrome di Brugada e di altre aritmie rare. Ma come si può pensare una malattia così rara e ancora non così chiara. Se ne parla, si perchè è una novità, ma riguarda pochissimi casi. Non si può fare la cardiologia leggendo intenet, se ha paura ne parli con il suo cardiologo. Cosa c’entra le frequenza a 120 con la sindorome di brugada ? Questo è un servizio per chi ha problemi accertati da un cardiologo, per il resto c’è google.... Chiedo scusa, ma questa precisazione è necessaria per fare bene il mio lavoro di cardiologo. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

brugada
30 Gen 10 - marco, 23 anni (id: 103643)
  Salve professore, ho un dubbio, ogni svolgo controlli periodici al cuore e a parte un BBD incompleto, un prolassino e alcune extrasistoli non mi hanno trovato altro. Siccome a volte ho episodi tachicardici sui 130 bpm dopo attività fisica e a volte un recupero lento ho ripetuto l’ecg, l’eco e la prova da sforzo di recente, sempre tutto ok. Ho sentito parlare di possibile sindorme di brugada, e della WPW. Al che mi sono un pò preoccupato, vorrei gentilmente capire che sintomi danno e se possono essere il mio caso. Grazie
Risposta standard a tutti quelli che chiedono della sindrome di Brugada e di altre aritmie rare. Ma si può come pensare una malattia così rara e ancora non così chiara. Se ne parla, si perchè è una novità, ma riguarda pochissimi casi. Non si può fare la cardiologia leggendo intenet, se ha paura ne parli con il suo cardiologo. Cosa c’entra le frequenza a 120-13o con la sindorome di brugada ? Questo è un servizio per chi ha problemi già accertati da un cardiologo, per il resto c’è google.... Chiedo scusa, ma questa precisazione è necessaria per fare bene il mio lavoro di cardiologo. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachcicardia
30 Gen 10 - luca, 24 anni (id: 103641)
  Gentile dottore, ogni tanto faccio palestra o sport amatoriale, mi capita però che quando sono scarsamente allenato dopo l’esercizio ho crisi di tachicardia e cardiopalmo. Crisi che non ho mai avuto durante l’attività fisica ma sempre e solo dopo durante la fase di riposo e di recupero. Ho pensato dipendesse dallo scarso allenamento ma in tal caso mi sembra strano che la tachicardia e il cardiopalmo mi prendano solo dopo l’esercizio e non durante l’attività fisica, le pare? Come si potrebbe spiegare ciò? Ho già svolto vari esami di recente (holter, eco, ecg, test da sforzo, esami del sangue, tutto ok). Mi faccia gentilmente sapere. Grazie
E’ possibile che si tratti di tachicardie emotive ,ma visto che non hanno trovato niente non mi preoccuperei. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

rx torace
30 Gen 10 - Cosimo, 70 anni (id: 103631)
  Salve,la settimana scorsa in seguito a dolori addominali parte sx ho fatto un rx torace con la seguente diagnosi : accentuazione ed irregolarità del disegno bronchiale e vascolare aumento dell’immagine cardiaca con calcificazione dell’arco aortico.presenza di piccola opacita polmonare di circa 5mm verosimilmente vascolare nel campo polmonare medio di destra. Vorrei sapere di cosa si tratta e come comportarmi. La ringrazio anticipatamente e spero in un suo consulto.
L’esame radiologico del torace fornisce poche informazioni relativamente al cuore; consiglierei un ecocardiogramma. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

aritmie
29 Gen 10 - marcello, 24 anni (id: 103618)
  Egregio dottore, come si può escludere una WPW o una sindrome di BRUGADA? BASTANO un ecg o holter 24 più provada sforzo? io spesso accuso tachicardia a circa 150-160 bpm... ho paura di avere la wpw o la brugada. gli esami sn ok ma nn hanno registrato tachicardia in quei giorni. che fare?
Se non si vedono non ci sono, non vedo perchè lei debba preoccuparsi. Prof. D.Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

pre-eccitazione
29 Gen 10 - massimiliano, 22 anni (id: 103616)
  Illustre professore, vorrei mi aiutasse a capire una cosa gentilmente, nella pre-eccitazione se la via accessoria conduce solo in senso anterogrado può non dare modificazioni dellECG di alcun tipo e quindi non poter vedere e diagnosticare uneventuale pre eccitazione o un WPW?
E’ possibile, ma perchè porsi il problema ? Se non si vede vuol dire che non cè, non vedo perchè lei debba preoccuparsi. Prof. D.Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardie
29 Gen 10 - Ernesto, 19 anni (id: 103614)
  Buonasera dott. Bracchetti. Mi chiamo Ernesto vorrei un suo illustre parere. Sono un tipo un pò ansioso e spesso soffro di tachicardia anche a pulsazioni elevate fino anche a 160 pulsazioni al minuto. Il mio medico dopo avermi fatto fare vari ecg e un eco dice che non ho nulla, mi ha messo pure un holter ma non ha registrato le tachicardie quando ho fatto gli esami dato che non ne ho ogni giorno. Ma ci sono periodi in cui le ho di frequente. Il mio medico dice possa essere ansia. Si forse ha ragione ma come si fa ad escludere che invece non siano tachicardie da pre eccitamento oppure di tipo parossistiche se ogni volta che faccio un controllo non ho la crisi che in genere passa in pochi minu... continua >>
ti? Come posso sapere che tipo di tachicardie sono le mie? E chi mi dice quindi se sia ansia o meno? Mi fanno prendere ansiolitici ma non sono convinto che dipenda dall’ansia, è vero che gli esami sono ottimi a parte un prolassino lieve, ma se le mie tachicardi non si riescono mai a registrare come si fa a sapere se sono dovute alla mia emotività o a un malfunzionamento elettrico dle cuore? Grazie e buon lavoro
E’ possibile che si tratti di tachicardie emotive ,ma visto che non hanno trovato niente non mi preoccuperei. Nella tachicardia pafrossistica l’accelerazione dei battiti avviene all’improvviso e passa altrettanto rapidamente. Ripeta eventualmente l’Holter. Per chiarire definitivamente il problema può fare uno studio elettrofisiologico, ma personalmente non lo ritengo necessario. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardia
29 Gen 10 - matteo, 21 anni (id: 103613)
  Buonasera professore... soffro di anemia mediterranea lieve di tipo minor. Tuttavia quando faccio sport oppure un lavoro pesante e lo faccio in un periodo di scarso allenamento mi succede di non riuscire a respirare bene, come se non avessi un ritorno del respiro. E spesso vado in iperventilazione, tuttavia continuo il mio lavoro o lo sport senza farci caso e senza problemi. IL problema nasce quando poi smetto e vado a riposarmi, in quel momento sento il cuore battermi più forte ma soprattutto più veloce e sembra che prenda sempre più velocità, di certo intorno ai 150 bpm. La cosa mi manda in ansia perchè non capisco che mi succede, dovrebbe essere l’inverso, cioè il cuore dovrebbe man mano ... continua >>
calare di pulsazioni mentre a me aumentano. Così preso dalla paura corro a casa ma arrivato a casa noto che dopo la corsa il senso di cardiopalmo non c’è più e le pulsazioni man mano tornano normali. Ciò mi succede spesso solo quando mi affatico molto e faccio sforzi pesanti, mai invece quando sono allenato o faccio sforzi nei limiti delle mie possibilità. Solo non capisco perchè mi sento male dopo e non durante uno sforzo? Ho già fatto un test da sforzo, un eco e un ecg e non ho niente che non va. Però vorrei capirci qualcosa, in modo da evitare in futuro nuove crisi del genere. Da cosa dipendono e cosa posso fare? GRAZIE
In effetti sono valori elevati, potrebbeero dipendere dall’anemia mediterranea, ma non posso dire di più, deve chiedere a un cardiologo che possa vedere i suoi esami. Mi sembra comunque che ci sia una componente ansiosa. Ripeta un elettrocardiogramma Holter per vedere come è questa tachicardia. Comunque se gli esami fino ad ora fatti sono risultati normali starei tranquillo. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardie
29 Gen 10 - michele, 23 anni (id: 103612)
  Egregio dottore, vorrei un suo illustre parere. Mi capita a volte di avere attacchi di tachicardia in cui il cuore arrivia anche a 140 bpm, la crisi poi si risolve da sola dopo alcuni minuti, durante la crisi non ho altri problemi, mi sento però molto strano, cioè molto agitato come se mi prendesse una forte emozione. Tali tachicardie a volte sono accompagnate da alcune extrasistoli e questi peisodi mi vengono quasi esclusivamente se mi stresso molto fisicamente o psicologicamente, ad ese. dopo un pesante lavoro fisico o un arrabbiatura forte. Ho eseguito due mesi una visita al cuore tra cui eco, ecg e holter 24h, era tutto ok eccetto lieve prolasso, un mese fa ho fatto un test da sforzo, tu... continua >>
tto negativo anche qui. Alla luce di ciò le mie tachicardie possono essere parossistiche? E in ogni caso debbo stare tranquillo o devo fare qualcosa? La ringrazio
E’ possibile che si tratti di tachicardie emotive ,ma visto che non hanno trovato niente non mi preoccuperei. Nella tachicardia pafrossistica l’accelerazione dei battiti avviene all’improvviso e passa altrettanto rapidamente. Ripeta eventualmente l’Holter D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

dispnea asma
29 Gen 10 - Francesco, 76 anni (id: 103608)
  Egr. Prof. mio padre è un soggetto iperattivo nonostante l’età e dolori artrosici diffusi, fino a 3 settimane fa non aveva accusato niente al cuore, né dolori al torace o in altri distretti o sintomi anginosi, solamente un pò di affanno che lui ascriveva ai problemi respiratori. Ora è depresso perché non può fare i suoi lavoretti e si sente finito. La ringrazio molto. Già affetto da broncopatia asmatica cronica in terapia con: - MIFLONIDE 400 mcg: 2 al di - KUROVENT 12 mcg: 2 al di - SYZAL 5: 1 al di - SINGULAIR 10: 1 prima di dormire ECG del 20/01/2010: Aritmia totale da fibrillazione atriale a media penetranza ventricolare - asse orizzontale - blocco branca dx incompleto - turbe ... continua >>
ripolarizzazione anteriore (T negative). ECOCARDIO del 20/01/2010: Cardiomiopatia dilatativa con compromissione della funzione sistolica. Insufficienza mitralica (2+). HOLTER: 21/01/2010 Frequenza ventricolare media diurna 89 bpm, notturna 66 bpm. La freqenza è variata da un minimo di 32 bpm alle ore 5.24 durante il sonno ad un massimo di 194 bpm alle ore 16.42 camminando - 33 pause notturne max 3.6 secondi - Extrasistoli frequenti (2.100) monomorfe non precoci, con 272 coppie e 7 runs ventricolari di 3 e 4 bt. Normale conduzione intraventricolare. A massime freqenze tratto ST tendenzialmente sottolivellato, orizzontale di -2.0 mm nel canale A Terapia: - BIFRIL 30: 1 cp ore 8.00 - COUMADIN 5 (in attesa esito di PTT) - LASIX 25: 1 cp a giorni alterni - DERMATRANS 5: 1 al di.
Si tratta di un caso complesso difficile da trattare per mail. IL reperto eco conferma che la dispnea può avere anche una conponente cardiaca. Si potrebbe aumentare la dose del diuretico. Di più non posso dire, deve affidarsi al cardiologo curante. Prof. D. Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

tachicardia
29 Gen 10 - Antonio, 50 anni (id: 103603)
  Salve a tutti.Ho un ragazzo di 14 anni. Il giorno di natale abbiamo avuto un incidente stradale investendo un animale di grosse dimensioni (cervo di 80 kg circa). L’impatto è stato molto violento. Qualche giorno dopo ha incominciato ad avvertire male alla cervicale ( andato al pronto soccorso dove è stato individuato un colpo di frusta cervicale); contemporaneamente avverte dei dolori al centro del petto, nella parte sinistra che si possono raramente spostare a destra e a volte dolore al braccio sinistro accomagnati da pesantezza. Una notte era in preda al panico, tanto che lo abbiam dovuto portare al PS dove fu sottoposto a ecg e esami del sangue tutti nella norma.I dolori sembrano essersi ... continua >>
attenuati ma è insorto un nuovo problema: sembra che adesso il suo cuore abbia delle palpitazioni molto forti e appoggiandogli la mano sul petto, in alcune occasioni si sente molto forte. LUi gioca anche a calcio e dice che si sente il cuore battere velocissimo anche al minimo sforzo. Cosa possiamo fare dottore?
Consiglirei una visita cardiologica Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto


Da 3752 a 3767 di 12115