Sei in: Medico on-line > Cardiologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Cardiologia
Referenti

ultimo aggiornamento 6/02/2009
 
Aree tematiche

    Il Prof. Daniele Bracchetti risponde alle domande inerenti :
  • Aritmie Cardiache
  • Infarto Miocardico
  • Ipertensione Arteriosa
    Il Dott. Sergio Di Benedetto risponde alle domande inerenti :
  • Prevenzione cardiovascolare
  • Ipertensione arteriosa
  • Cardiopatia ischemica ed infarto miocardio
  • Valvulopatie (malattie delle valvole cardiache)
  • Scompenso cardiaco

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/05/2008
Invia la tua domanda
- Dott. Sergio Di Benedetto assente dal 22/11/2014 al 3/12/2014

Domande / Risposte
ipertensione ?
20 Apr 10 - Vincenzo, 55 anni (id: 106452)
  Ho scoperto da poco di avere la pressione un pò alta. 95/150.Faccio un uso limitato di farmaci contro la disfunzione erettile. Epericoloso? In modo limitato si può prendere, non avendo altre patologie. Grazie
Non posso rispondere senza conoscere il suo caso. I suoi valori di pressione comunque non sono un problema a meno che lei non prenda farmaci. Deve affidarsi al suo medico. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti


dolore e bruciore
20 Apr 10 - stefano, 42 anni (id: 106437)
  mi è stata diagnosticata nel 2008 tramite gastroscopia ernia iatale da scivolamento riducibile e esofagite da reflusso non erosiva.Ho eseguito altre due gastro di controllo e la situazione era migliorata leggermente.Ho eseguito anche 2 ecografie addome completo con esito negativo salvo un polipo da 3mm alla coliciste invariato da 2 anni. Attualmente assumo lucen 40 mg e cipralex 10mg. Dopo visita cardiologica Ho eseguito 4 cardiogrammi, 2 ecocardiogrammi e test da sforzo a gennaio 2008 max 205 watt tutti con esito negativo.Nell’eco hanno riscontratto radice aorta 39 mm. Io comunque avverto anche durante attività lavorative dolore che poi si tramuta in bruciore al torace e alcune volte s... continua >>
udorazione solo sulla faccia. Il tutto parte alla minima variazione o dolore che io sento. Vorrei sapere se con gli esami che ho fatto posso escludere problemi di coronarie e se la mia situazione può essere di origine ansiosa visto che anche il mio medico curante sostiene questa tesi. Io credo in effetti di esserlo in quanto la mia paura di un evento cordiologioco mi assale ogni volta che sento quei dolori e tutto questo ha compresso la qualità della mia vita rispetto a prima. Attendo una risposta e ringrazio cordialmente.
Difficile esprimere un giudizio. La situazione esofagea potrebbe spiegare i sintomi. Dal punto di vista cardiologico nulla viene riporato circa il profilo di rischio coronarico; inoltre se gli accertamenti sono stati eseguiti oltre due anni fa non è possibile escludere con certezza assoluta che la situazione sia successivamente evoluta. DR Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

extrasistoli
19 Apr 10 - chiaraIsabella, 24 anni (id: 106396)
  buongiorno dottore, a causa di episodi di cardiopalmo ho effettuato un elettrocardiogramma dinamici holter. i risultati sono: ritmo sinusale frequenza media 90/min. battiti ectopici sopraventricolari( 10/ora) singoli e in salve; battiti ectopici ventricolari (57/ora). il cardiologo mi ha detto che è tutto a posto e che le extrasistole sono dovute all’ansia e ai caffè. ma non sono troppo numerose? e soprattutto posso continuare a praticare attività sportiva? sono un pò preoccupata anche perchè ho avuto un brutto episodio di streptococco e da un anno circa i valori del tasl nel sangue diminuiscono con l’antibiotico ma poi si alzano di nuovo. lo streptococco puù essere in relazione con le extra... continua >>
sistoli? Ho fatto anche un’ecocardiografia ed è risultato tutto nella norma. La ringrazio.
Se l’eco e l’eletrocardiogramma sono normali si può stare tranuilli. Farei eventualmente un ecg da sforzo. Lo streptococco può dare miocardite, ma non credo sia il suo caso. Faccia lo sforzo poi stia tranquilla. Prof. D. Bracchettu
Prof. Daniele Bracchetti

linfociti
19 Apr 10 - Elena, 23 anni (id: 106394)
  Da quando sono piccola ho sempre avuto i linfociti alti. ma il valore "linfociti valore assoluto" era sempre nella norma. Ho fatto da poco le analisi del sangue e questa volta ho anche il valore assoluto un po alto... Anche mio padre ha sempre avuto i linfociti alti fin da giovane, può essere una cosa genetica? O devo preoccuparmi?
Sentirei il parere di un ematologo Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

linfociti alti
19 Apr 10 - Elena, 23 anni (id: 106393)
  Da quando sono piccola ho sempre avuto i linfociti alti. ma il valore "linfociti valore assoluto" era sempre nella norma. Ho fatto da poco le analisi del sangue e questa volta ho anche il valore assoluto un po alto... Anche mio padre ha sempre avuto i linfociti alti fin da giovane, può essere una cosa genetica? O devo preoccuparmi?
Sono cardiologo la domanda non è di mia competenza. Chieda al suo medico. D.Brachetti
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli
19 Apr 10 - Da, 31 anni (id: 106384)
  Buongiorno, negli ultimi 5 anni ho fato una seriedi esami cardiologici (visite, elettrocardiogrammi, Holter, Ecocardiogrammi), gastroscopie, analisi del sangue (per rischio cardiovascolare) e non è mai risultato nulla di anomalo. Solamente LHolter ha rilevato 8 extrasistoli ventricolari singole e 3 extrasistoli sopraventricolari singole. è altrettanto confermato che soffro di ansia generalizzata con tutti i sintomi conseguenti (principalmente aritmie, reflusso gastroesofageo, tensione e dolori muscolo scheletrici specialmente al collo ). Ultmimamente, sia subito dopo le extrasistoli che in condizioni normali, avverto episodi che da profano definirei di TACHICARDIA PAROSSISTICA di durata ... continua >>
inferiore al minuto. Può essere presente anchessa in unb cuore sano? é pericolosa ? Può essere causata anchessa dallansia e/o da problemi digestivi ? Putroppo quando ho fatto lHolter non ho avuto tale sintomatologia ? Devo insistere con il mio medico per fare uno studio elettrofiosiologico del cuore ? Grazie Mille
Lo studio elettrofisiologico mi sembra eccessivo, Se l’eco e l’ecg basale sono normali non problemi,. Per stare più tranquillo ripeterei un Holter e un elettrocardiogramma con prova da sforzo. Prof. D. Bracchetti Cardiologo Bologna
Prof. Daniele Bracchetti

doppler carotideo
17 Apr 10 - giuliana, 40 anni (id: 106343)
  Gentilissimo professore, ho fatto un ecodoppler dei vasi del collo, dal quale è risultato tutto a posto tranne un kinking della carotide interna non stenosante, premetto che dato che il medico mi aveva detto tutto a posto, leggendo il referto mi sono spaventata,soprattutto leggendo su internet a proposito.Le volevo chiedere dato che ho una familiarità ipertensiva, mio padre i miei zii , uno zio che ha avuto uninfarto, una nonna un ictus, questo problema a lungo andare può predispormi a problemi cardio-vascolari ed a ipertensione come ho letto? Per il momento non ho fattori di rischio (pressione ok,non bevo non fumo) e pratico attività fisica, ma questo referto mi ha tolto tranquillità ad og... continua >>
ni giramento di testa, o dolore al torace penso a qualcosa di brutto. Mi scuso per la lunghezza, e forse per leccessiva ansietà ma in questo periodo non sono tranquilla. Grazie di cuore per il suo prezioso aiuto
Penso che lei possa stare tranquilla. Faccia un controllo daq un altro specialista tra un anno. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

insufficienza tricuspidalica
17 Apr 10 - anna, 52 anni (id: 106334)
  mi hanno diagnosticato una insufficienza tricuspidalica di grado severo e latrio destro severamente dilatato...volevo chiedere per cortesia che intervento potrebbe essere risolutivo? ringrazio per una gentile risposta e porgo distinti saluti Anna di Trento..
Occorre in primo luogo determinare l’origine del problema. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

cardiomiopatia ipertrofica
17 Apr 10 - GIOVANNI, 63 anni (id: 106328)
  Prof.Brachetti buongiorno, le scrivo per avere un suo parere.A mia sorella le è stato refertato la seguente diagnosi."CARDIOMIOPATIA IPERTROFICA ASSIMETRICA OSTRUTTIVA CON EPISODI DI TV" faccio presente che, sia mia sorella che io siamo diabetici di tipo 2 in cura con metformina 1000. Ora le chiedo è consigliabile che anche noi fratelli e nipoti facciamo qualche accertamento per vedere se siamo affetti dalla medesima patologia?E alta la probabilità che anche noi possiamo essere affetti? Io inoltre faccio delle lunghe passeggiate giornaliere di 5/7 km al giorno, non accuso stanchezza o altro, solo se corre avverto dei lievi dolori al petto. La ringrazio per la risposta! Grazie
Si, è opportuno fare un controllo ecocardiografico anche se la famigliarità non è frequente. Quanto allo sorella sono importanti i ocntrolli in un centro specialistico. D.Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

tachchiardia
16 Apr 10 - domenica, 36 anni (id: 106309)
  gentile dott. il mio distuebo e di aritmia cardiaca,ho avuto una crisi il 14\04\10,recandomi in ospedale poichè i miei battiti erano 136,con momentanea perdita di controllo di movimenti e tremore lungo tutto il corpo ,frigilità ariosa e perdita di vista.dopo essere stata vista dal cardiologo,mi ha diagnosticato che è normale e quando mi vengono queste crisi,di starmene a casa a riposo ,che non muoio,se oh proprio voglia di andarmi a fare in quei momenti un eletrocardiogramma recarmi li oer togliermi la curiosità.mi chiedo da quel giorno ,mi sono rimasti diversi sintomi,ma non so più quello che devo fare.grazie.da tenere presente chein questo momento sono a 22 settimane di gravidanza,ma il pr... continua >>
oblema della tachicardia,lo sempre dichiaratoda da diversi anni ma mai creduta,e ciò che anno trovato e solo una piccola insufficenza mitralica.
Penso che lei debba stare tranquilla, evidentemente non hanno trovato niente di grave. Se non l’ha datto faccia un ecocardiogramma. D. Bracchettti
Prof. Daniele Bracchetti

extrasistoli
16 Apr 10 - paola, 48 anni (id: 106305)
  Egr. Prof Branchetti sono una persona molto ansiosa. Malgrado abbia fatto delle sedute psicologiche non sono migliorata molto. Ho la tachicardia e a volte perdo dei colpi al cuore anche molto ravvicinati.Un mese fa ho fatto un Holter. Il commento è stato:ritmo sinusale normofrequente 10 BESV breve salva sopraventricolare di 4 battiti 1280 BEV polifocali 36 coppie e 3 triplette ventricolari non aritmie ipocinetiche non modifiche di ST.FC Min.62FC Max 147 FC Media92.Tachicardia 12o BPM Bradicardia 50BPM.Adesso sto assumendo 6 gocce di En al mattino e 6 alla sera e mi sembra di stare un po meglio.Il maggior fastidio è che quando mi sveglio verso mattina mi sento un po agitata, ho sonno ma quest... continua >>
a agitazione mi da fastidio specialmente se mi giro nel letto.Ho detto al mio dottore che a volte le extrasistole mi danno fastidio ma mi ha detto che se non mi disturbano più di tanto non sono pericolose e non devo prendere niente.Io ho voluto andare da un cardiologo che mi ha prescritto:Cardicor 2,5 1 cp al risveglio +Motilium 1 cp 3o prima di pranzo cena e prima di coricarmi la sera.Non sono stata molto soddisfatta perchè mi ha prescritto questa cura senza spiegarmi niente.Non ho capito se è una cosa grave e che cosa ho. Gradirei una sua opinione sul mio caso, poichè essendo una persona molto ansiosa non so più cosa pensare. Io sono contraria alle medicine e le prendo solo se è necessario.Può consigliarmi lei cosa posso fare?La ringrazio anticipatamente. Ps Assumo la pillola Milvane
Vorrei precisare a tutti quelli che mi leggono e scrivono che fare il medico significa conoscere l’anamnesi (storia clinica) , eseguire l’esame obiettivo, conoscere gli esami. Nel suo caso si tratta di dare un parere sulle extrasistoli. Le Extrasistoli, o Battiti Ectopici, sono dovute ad un gruppo di cellule cardiache, di dimensioni microscopiche, che si eccitano autonomamente dando origine al battito anticipato e ad un successivo battito più “forte” responsabile del sintomo “palpitazione”. Possono avere origine nell’atrio (extrasistoli o battiti ectopici atriali) o nei ventricoli (extrasistoli o battiti ectopici ventricolari). Le extrasistoli possono essere rischiose solo quando sono molto frequenti e associate ad una malattia di cuore: in tal caso sono espressione della malattia in sé e possono avere una rilevante importanza clinica. Più frequentemente, sono benigne, potendosi riscontrare anche in un cuore “sano”. Non è necessaria alcuna terapia Prof. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

dolore toracico
16 Apr 10 - francesco, 25 anni (id: 106300)
  ciao sono un ragazzo di 25 anni con ipertensione che curo con 1 compressa di lobivon al giorno o i battiti a 50.mi e capitato che giocando a calcio o facendo un po di cosa mi fa male il cuore mi sento tirare o fatto eletrocardiogramma e ecocardio ma risulta tutto ok tranne blocco di branca destra minore.cosa puo essere questa cosa che mi prende.che esame mi consiglia di fare grazie
Consiglierei di eseguire una visita cardiologica. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

malessere
16 Apr 10 - Rita, 37 anni (id: 106276)
  Gentili dottori, Mercoledì sera mi sono sentita male, dopo un pasto normale e tre bicchieri di vino rosso, alzandomi da tavola ho iniziato a sentirmi male. Sono diventata pallida e avevo sintomi di collasso compresa una strana sensazione al volto. Una mia amica mi ha portato in bagno e fatto scorrere acqua fredda sulle braccia. (da premettere che mi era iniziato il ciclo piuttosto abbondante) Io soffro di pressione alta e prendo Lobivon mezza pastiglia al giorno. Mi sono spaventata e il giorno seguente sono andata dal dottore. MI ha misurato la pressione e la massima l’avevo a 98 (nonostante il caffe che avevo preso per colazione e la sigaretta fumata)e la minima ra a 70. Quindi p... continua >>
ressione bassa. Premetto che a febbraio ho fatto sia ecg che analisi del sangue e tutto è risultato nella norma. Continuo ad avere la presione bassa, senso di nausea e stimolo ad andare in bagno, oltre a strodimento e debolezza. Possibile che sia dovuto al vino ed al ciclo oppure al cambiamento di stagione o ancor peggioa qualche problema cardiocircolatorio? Inizio ad avere paura. Cordiali saluti
E’ possibile, soprattutto se non c’è l’abitudine al vino, tre bicchieri i sembrano tanti.Ma di più posso dirle. Vorrei precisare a tutti quelli che mi leggono e scrivono che fare il medico significa conoscere l’anamnesi (storia clinica) , eseuire l’esame obiettivo (visita), conoscere gli esami eseguiti (eco etc), sapere con esattezza quale terapia si fa. Prof. D. Bracchetti
Prof. Daniele Bracchetti

ecocardiogramma
15 Apr 10 - francesco, 38 anni (id: 106270)
  gentile dott,la riscrivo per dirle che dopo due mesi dal primo esame ho rifatto l’eco da in altro cardiologo per fastidiose exstrasistole ed è risultato:insuff.mitralica moderata,insuff.tricuspidale ed aortica lieve,atrio sx e dx dilatati,ventricolo sinistro con ipertrofia concentrica,gli altri valori +esami del sangue sono nella norma.come mai tutte queste differenze con il primo controllo eco che recitava solo insuff.lievi mitralica,tricuspidale ed aortica?come in due mesi l’insuff.mitralica è divenuta moderata,gli atri si sono dilatati ed il ventricolo è divenuto ipertrofico ?non riesco a capire anche perchè in questi due mesi la mia vita non ha subito cambiamenti che possano giustificare... continua >>
il precipitare della situazione.cosa devo fare?posso fare sport o è rischioso per la vita?che misure devo adottare per non peggiorare?come mai tutte queste differenze tra un controllo e l’altro in cosi poco tempo?cosa mi rriserverà il futuri cardiologicamente parlando?le ricordo che ho 38 anni e che tutte le mattine mi sveglio stanchissimo come se non avessi riposato bene,è correlato con il cuore?mi scuso per la lunghezza e la ringrazio se vorrà rispondermi anche perchè dopo questo controllo non so cosa fare e mi sto deprimendo.grazie mille.se solo penso che nel 2007 correvo tutti i giorni per 10 km.circa.......
In effetti l’evoluzione descritta è poco probabile. Dal momento che l’esame ecocardiografico ha un certo margine di soggettività consiglierei di sottoporre all’attenzione di un ecocardiografista entrambi gli esami per varificare l’eventuale differenza, Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto

insufficienza mitralica
15 Apr 10 - biagio, 23 anni (id: 106252)
  salve dott.volevo domandare se una persona che ha insufficienza mitrale (problemi di valvola mitrale )puo lavorare perche un mio amico ha questo problema e il medico di famiglia gli ha vietato tutto nn puo fare sforzi e un lultima cosa puo prendere la pensione o per lmeno il punteggio per scriversi al categoria protetta degli invalidi. grazie mille
Dipende dall’entità del difetto valvolare. Dr Di Benedetto
Dott. Sergio Di Benedetto


Da 3752 a 3767 di 12470