Sei in: Medico on-line > Chirurgia Generale

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Generale
Referenti

ultimo aggiornamento 20/05/2010
 
Aree tematiche

    L’ Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni risponde alle domande inerenti :
  • Chirurgia della mammella
  • Chirurgia della tiroide, delle paratiroidi e del surrene
  • Chirurgia di giorno (day surgery)
  • Chirurgia del pancreas, della colecisti e delle vie biliari
  • Chirurgia dei tumori dello stomaco, dell’intestino e del colon-retto
  • Chirurgia Mini-invasiva Laparoscopica e Robotica

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 1/02/2006
Invia la tua domanda
- Prof. Francesco Domenico Capizzi ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
reflusso
8 Feb 06 - Annalisa, 25 anni (id: 28139)
  Soffro quotidianamente di forti dolori al fianco destro. Ho avuto un anno fa un episodio di reflusso, curato con ranidil, e da una gastroscopia sono risultate delle metaplasie di tipo I. Non mi è stata data alcuna cura. Ultimamente questo dolori sono sempre più persistenti. Grazie mille
Occorre fare accertamenti, un’endoscopia per iniziare. Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni


emorroidi
8 Feb 06 - Luciano, 54 anni (id: 28111)
  Buongiorno dottore stamattina sono andato in ospedale per una visita proctologica e mi hanno fatto il seguente referto: Cute ed annessi normorappresentati. Presenza al ponzamento di nodulo prolossato, emorroidario sanguinante posto ad ore 6. Si consiglia emorroidectomia chiusa. Volevo sapere se si tratta di emorroidi perchè la parola "nodulo" mi spaventa un pò e in cosa consiste l’intervento che dovrò fare. GRazie.
sembra trattarsi di emmorooidi. Lo dimostra la stessa definizione dell’intervento proposto. Saluti
Prof. Francesco Domenico Capizzi

rassicurazioni
8 Feb 06 - Paolo, 52 anni (id: 28096)
  Egregio dr., come già Le avevo scritto (id.27667 del 2/2/06) ho effettuato la visita specialistica ed in effetti mi è stato diagnosticato un feocromocitoma al surrene sn.di cm. 6. Ora sono già in lista di attesa per gli esami endocrinologici ospedalieri necessari e tra circa 30/40 gg. sarò operato in laparoscopia al S.Luigi Gonzaga di Orbassano dal dr.Porpiglia, presso il Reparto Malattie del Surrene. Mi è stato riferito che si tratta di un’intervento abbastanza raro e delicato ma che comunque presso questo centro ospedaliero è spesso praticato; vorrei avere da parte Sua delle rassicurazioni in merito poichè mi sento abbastanza preoccupato e vorrei affrontare l’intervento con la maggior sere... continua >>
nità possibile. RingraziandoLa, Le porgo i miei migliori saluti.
Comprenderà che le consigli di farsi informare da chi materialmente la opererà, dovendosi assumere le propie responsabilità. saluti
Prof. Francesco Domenico Capizzi

ernia recidiva
8 Feb 06 - diego, 48 anni (id: 28092)
  gentile dr. sono stato operato nel 94 di ernia inguinale bilaterale ora mi è comparsa una piccola tumefazione a dx che il medico ha diagnosticata come una piccola recidiva intracanalare da trattare con un plug. vorrei sapere se l’intervento è bene farlo subito che complicanze può dare questo plug visto che si tratta di recidiva e se l’intervento posso farlo in anestesia locale che preferisco in assoluto. grazie e complimenti per il sito
Preferiamo intervenire in laparoscopia. Tuttavia il plug non comporta particolari problemi. Saluti
Prof. Francesco Domenico Capizzi

esito colecistectomia
7 Feb 06 - Elena, 29 anni (id: 28083)
  egregio professore, in data 30/01/2006 sono stata sottoposta ad un intervento di colecistectomia laparoscopica, resosi necessario perché negli ultimi due mesi facevo una colica biliare a settimana con frequenti corse al pronto soccorso e flebo su flebo di buscopan e antidolorifici vari: la cistifellea conteneva circa 50 calcoli del diametro medio di 6 mm. L’intervento è stato eseguito in videolaparoscopia e non è stato posizionato alcun drenaggio esterno nè sondino naso-gastrico. Nella lettera di dimissioni dall’ospedale è riportato il seguente referto: “Colecistite cronica Utiasica e calcolosi del dotto cistico. La colangiografia trans-cistica intra-operatoria di controllo non ha eviden... continua >>
ziato calcoli residui, cistico corto e sottile fino all’incrocio con il coledoco poi normale fino all’impianto a sinistra sulla VBP che sì presenta di calibro normale e buon passaggio del m.d.c in duodeno .” Oltre al controllo alimentare (niente uova, latte, latticini, grassi, fritti e carne rossa) sto seguendo una cura a base di acido ursodesossicolico 450 mg informa Retard: 1 capsula alla sera per due mesi. Ho inoltre terminato ieri la cura antibiotica prevista con Augmentin in capsule 2 volte al giorno per 7 giorni. A distanza di una settimana dall’intervento accuso i seguenti sintomi: problemi di stipsi, lentezza digestiva, nausea (soprattutto mattutina),occasionali dolori addominali e qualche crampo nella zona immediatamente sopra l’ombelico. Vorrei sapere se questi dolori sono dovuti da un riassestamento post-intervento o se può dipendere da altri fattori e nel caso quali sono i rimedi per risolvere il problema. Ci tengo a precisare che gastroscopia ed urea breath test hanno evidenziato assenza di Helycobacter priori e presenza di una leggera ernia iatale da scivolamento; inoltre cinque mesi fa ho partorito la mia prima bimba con taglio cesareo per presentazione podalica alla 39esima settimana di gestazione. Inoltre ho sentito casi di persone che dopo un intervento si
I suoi disturbi possono essere normali se consideriamo il breve tempo trascorso dall’effettuazione dell’intervento chirurgico. Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

reflusso
7 Feb 06 - emanuele, 38 anni (id: 28082)
  alcuni anni fà con l’esame del tubo digerente mi è stato diagnosticato il reflusso gastro esofageo e ogni hanno che passa sto sempre peggio:bruciore dopo i pasti tutto il tempo dell’anno (gaviscon a bisogno solo che ne bevo tanto),dolori cardiaci extrasistole (il mio cuore perde colpi che poi recupera subito dopo)molto fastidioso ,bronchiti che però davo la colpa alle tonsille prima di aver letto il vostro sito ! Il mio medico mi ha consigliato la esofagogastroduodenoscopia è un esame doloroso e importante? Ho sentito parlare di una pastiglia con telecamera che viene fatta inghiottire dal paziente non sarebbe meno traumatico per la mia patologia e dove a bologna si può fare? Nel frattempo qu... continua >>
ali medicine posso prendere quei giorni che non ne posso più? Dopo questi esame che farò riuscirò a risolvere il problema? Grazie saluti
La pastiglia non è attendibile. Faccia la esofagoscopia e mi mandiil referto oppure possiamo fare noi con altri esami probabilmente necessari. Prof Francesco Domenico Capizzi direttore chirurgia generale gastroenterologica e laparoscopica ospedale maggiore bologna 0513172830 3385356943
Prof. Francesco Domenico Capizzi

malattia reflusso gastroesofageo
7 Feb 06 - emanuele, 38 anni (id: 28081)
  alcuni anni fà con l’esame del tubo digerente mi è stato diagnosticato il reflusso gastro esofageo e ogni hanno che passa sto sempre peggio:bruciore dopo i pasti tutto il tempo dell’anno (gaviscon a bisogno solo che ne bevo tanto),dolori cardiaci extrasistole (il mio cuore perde colpi che poi recupera subito dopo)molto fastidioso ,bronchiti che però davo la colpa alle tonsille prima di aver letto il vostro sito ! Il mio medico mi ha consigliato la esofagogastroduodenoscopia è un esame doloroso e importante? Ho sentito parlare di una pastiglia con telecamera che viene fatta inghiottire dal paziente non sarebbe meno traumatico per la mia patologia e dove a bologna si può fare? Nel frattempo qu... continua >>
ali medicine posso prendere quei giorni che non ne posso più? Dopo questi esame che farò riuscirò a risolvere il problema? Grazie saluti
La pastiglia non è attendibile per questa patologia. Mi invii il referto della esofagogastroscopia oppure possiamo eseguirla noi presso l’ospedale maggiore assieme probabilmente ad altri esami. Prima la diagnosi e poi la terapia. Saluti Prof. Francesco Domenico Capizzi direttore chirurgia generale gastroenterologica e laparoscopica ospedale maggiore bologna 0516478390 3385356943
Prof. Francesco Domenico Capizzi

esito granulomatoso
6 Feb 06 - Andrea, 32 anni (id: 28017)
  Gentile Dottore, Ho fatto recentemente una Tc Torace Cmc. E’ risultato tutto nomrale a parte l’ultima frase del referto che dice: "Le scansioni condotte a livello del tratto di passaggio toraco-addominale evidenziano surreni morfo-volumetriche nei limiti e calcificazione parenchimale epatica a livello del lobo destro, possbile aspecifico esito granulomatoso". Cosa vuol dire questa ultima frase ? Premetto che prima della Tac, a seguito di un esame del sangue con ferritina alta, ho gia’ fatto una risonanza magnetica (senza contrasto) al fegato per la ricerca di accumuli di ferro ed e’ risultata negativa. Grazie e Distinti Saluti
Potrebbe avere avuto una pregressa infezione che dà come esito un granuloma. Ma è tutto a posto non c’è da preoccuparsi Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

rettocele
6 Feb 06 - mariagioia, 50 anni (id: 28009)
  sono affetta da rettocele veramente fastidioso! Mi hanno proposto un intervento dalla vagina. Posso operarmi con un altro metodo? Grazie
Dipende dal grado. Si può anche operare direttamente per via anale con un metodo nuovo. Saluti Prof Francesco Domenico Capizzi direttore chirurgia generale gastroenterologica e laparoscopica ospedale maggiore bologna 0516478390 0513172830 3385356943
Prof. Francesco Domenico Capizzi

inguine
6 Feb 06 - dario, 33 anni (id: 28001)
  Salve, da circa 6 mesi a intermittenza , mi si gonfia leggermente una ghindolina all’inguine dx .Mi da un po di formicolio alla gamba a volte. vorrei sapere cosa potrebbe essere
Un linfonodo che si infiamma Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

sabbia biliare
6 Feb 06 - asha, 27 anni (id: 27989)
  Per molti anni ho sofferto di fortissimi dolori allo stomaco:ho fatto ogni tipo di esame ma niente!Il problema sembrava di origine emotiva per cui ho progressivamente semplificato la mia vita fino a licenziarmi perchè lo stress aumentava i miei dolori.In effetti da quel momento sono stata molto meglio.L’anno scorso però a seguito di 1eco-addome e 1risonanza con contr abbiamo scoperto che la mia colecisti è piuttosto sporca(ma senza calcoli)e questo mi causa ancora dolori.Ho letto che gli integratori brucia grassi sarebbero indicati in questi casi perchè supportano il lavoro del fegato così daccordo col mio dott ne ho utilizzato uno e in effetti ne ho sentito dei benefici.Vorrei sapere la vs ... continua >>
opinione e anche un consiglio sull’alimentazione da seguire(ok che i grassi sono da evitare ma magari anche 1 tipo di verdura o di frutta potrebbe essere sconsiglita nel mio caso) e sul tipo di integratore da utilizzare se anche voi lo ritenete utile.Grazie da ora
Dieta semplice tipo dieta mediterranea.Nientaltro. Prof Framcesco Domenico Capizzi
Prof. Francesco Domenico Capizzi

mioma colecisti
6 Feb 06 - maria, 39 anni (id: 27987)
  sono celiaca e mi è stato diagnosticato un mioma alla colecisti da mm.6,4 vorrei sapere quali sono le cure e i sintomi poichè io non mi sento nulla
Essendo così piccolo va solo controllato con ecografie ogni anno. Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

calcoli colesterina
6 Feb 06 - gaetano, 44 anni (id: 27948)
  è possibile "frantumare"i calcoli della colicisti,se sono costituiti da colesterina
E’ molto difficile in generale frantumare i calcoli della colecisti. Meglio l’intervento per via laparoscopica, poco invasivo e poco rischioso. Prof Riccardo Casadei
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

stenosi sigma
5 Feb 06 - LIDIA, 51 anni (id: 27940)
  DA UN ESAME DI RETTOCOLONSCOPIA( AVEVO NOTATO SALUARIE MACCHIE DI SANGUE NELLE FECI) MI E’ STATO DIAGNOSTICATO A 50 CM DALLO SFINTERE UNA STENOSI SERRATA E LA BIOPSIA ESEGUITA SUL COLON SINISTRO INDICA FRAMMENTI DI MUCOSA DI GROSSO INTESTINO CON UN FILTRAZIONE LINFOCITARIA DELLA TONACA PROPRIA E CON AREE DI DISPLASIA GRAVE DLLE STRUTTURE GHIANDOLARI.LA TAC ESEGUITA SU TORACE E ADDOME NON HA EVIDENZIANTO NULL’ALTRO SE NON LA STENOSI. CHE TIPO D’INTERVENTO E’ CONSIGLIABILE E COME AVVIENE. CORDIALI SALUTI.
E’opportuno inyervenire in laparoscopia. Mi invii la documentazione. Saluti Prof Francesco Domenico Capizzi 0513172830 3385356943
Prof. Francesco Domenico Capizzi

dubbi
2 Feb 06 - Pasquale, 37 anni (id: 27725)
  Una domanda banale e una seria: 1) avendo problemi digestivi dovrei fare una gastroscopia ma non ci risco. è possibile farla in anestesia totale?? 2) Ho fatto RX allo stomaco con bario,ricerca HP nelle feci ed un esame completo del sangue,tutti esiti negativi, nel senso che l’esame del sangue ho tutti i valori nella norma,nessun escluso.Un tumore allo stomaco è da escludere??? Mi sto fissando che potrei averlo,per il fatto che in un anno circa ho perso 15 kg,anche se per la verità ho diminuito il cibo e soprattutto escluso cose che di solito fanno ingrassare (cioccolato,dolci,ecc.).Cordiali saluti
ne parli con il suo medico. Prof Francesco Domenico Capizzi
Prof. Francesco Domenico Capizzi


Da 3600 a 3615 di 4194