Sei in: Medico on-line > Chirurgia Generale

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Chirurgia Generale
Referenti

ultimo aggiornamento 20/05/2010
 
Aree tematiche

    L’ Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni risponde alle domande inerenti :
  • Chirurgia della mammella
  • Chirurgia della tiroide, delle paratiroidi e del surrene
  • Chirurgia di giorno (day surgery)
  • Chirurgia del pancreas, della colecisti e delle vie biliari
  • Chirurgia dei tumori dello stomaco, dell’intestino e del colon-retto
  • Chirurgia Mini-invasiva Laparoscopica e Robotica

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 1/02/2006
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ca gastrico
14 Dic 07 - maurizio, 52 anni (id: 70586)
  A mio suocero che ha 74 anni gli è stato diagnosticato quanto segue Carcinoma gastrico con metastasi ossee diffuse e infiltrazione secondaria sacrale e pararettale.Il referto del radioterapista è stato Paziente affetto da diffusa sostituzione ossea del rachide da eteraplasia gastrica a livello del sacro ove esiste importante lesione ripetitiva con estrinsecazione anche a livello del contenuto delle pelvi seguita da sofferenza midollare.Ora avrei bisogno di chiederle quanto può vivere ancora e se esistono delle cure efficaci o eventualmente un ottimo medico che possa darci una ultima speranza.In attesa di una vostra cortese e gentile risposta invio distinti saluti. maurizio Rimini i4aeu@l... continua >>
ibero.it
si affidi alla sola speranza
Prof. Francesco Domenico Capizzi


fitte al costato
14 Dic 07 - Angelica, 36 anni (id: 70580)
  ho delle fite al lato destro del petto cosa puo essere? sono in cinta da 13 settimane e questo dolore mi vine ogni tanto, e mi preocupa.vorrei sapere che cosa rimane lì, gia che dal l’atra parte cè il cuore ma da lì mi sembranno stranne queste fite. grazie.
Molto probabilmente si tratta di dolori intercostali, non legati a patologie sottostanti. Se si accentuano e se tendono a scendere verso l’addome, utile una ecografia. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

reflusso
14 Dic 07 - eleonora, 29 anni (id: 70528)
  Egregio Dottore, da metà luglio 2007 soffro di attacchi di panico a causa dei quali sono stata spesso al PS e dal cardiologo (convinta di avere un problema al cuore). Ho eseguito tutti gli esami del caso : 4 ECG, ECG al cicloergometro, ecocolordoppler, visita cardiologica; risultato: cuore perfetto. La mia domanda è questa: da pochi giorni avverto uno strozzamento in gola, come se l’aria non passasse e mi mancasse il respiro. In più, avverto uno ’gnocco’ in gola (mi scusi per il termine non propriamente scientifico), un corpo estraneo. Potrebbe essere un problema di reflusso? Infatti, a volte, avverto anche leggera oppressione al petto e alla bocca dello stomaco.Il medico di base mi ha pres... continua >>
critto un antiacido da prendere per 14 gg. Continuo a sentire cmq un senso strano di pesantezza e soffocamento alla gola.Eventualmente, quali altri esami potrei fare? Ho anche effettuato emocromo completo e analisi della tiroide e sono perfette. Attendo una sua risposta. Grazie per il servizio che offrite.
ph impedenzometria
Prof. Francesco Domenico Capizzi

stomaco
12 Dic 07 - Marilena, 34 anni (id: 70464)
  Salve Prof., ho un problema che mi preoccupa tantissimo ed ho tanta paura di affrontarlo. Le faccio un po’ di premesse. Ho l’ipertensione arteriosa (ipertrofia ventricolare), soffro di reflusso gastroesofaeo, ho l’endometriosi e sono stata operata due anni fa circa, ho un bimbo di 8 mesi (EVVIVA!). Comunque, sono un paio di mesi che soffro di stomaco e noto al tatto una pallina. Passo comunque tutta la giornata con il mio bambino in braccia per farlo giocare. Ho paura. Ho paura di un tumore. E’ possibile? Amo mio marito e mio figlio, ma ho tanta paura! Cosa può essere? Come posso affrontare la cosa? Grazie! Grazie!
difficile toccarsi lo stomaco. Comunque si faccia visitare
Prof. Francesco Domenico Capizzi

mano
12 Dic 07 - Daniela, 45 anni (id: 70438)
  Dalla radiografia alla mano destra è emerso "piccole aree di addensamento osteosclerotico alla falange distale del terzo dito ed all’epifisi distale dell’ulna destra, senza preciso significato patologico".Potete dirmi di cosa si tratta? Grazie
ci vuole l’ortopedico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

calcolo colecisti
12 Dic 07 - MARIAGRAZIA, 39 anni (id: 70425)
  In seguito ad una colica addominale mi è stato diagnosticato un calcolo di 16 mm alla colicisti. Volevo sapere se ho un’alternativa all’intervento chirurgico e se devo eseguirlo con urgenza. Grazie
Una calcolosi sintomatica della colecisti sintomatica a mio parere rende consigliabile l’intervento di colecistectomia laparoscopica. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

medico
12 Dic 07 - daniela, 24 anni (id: 70408)
  buongiorno,ho 24 anni,da un mese circa ho dei dolori sotto l’ascella destra che si espandono fino al seno. il dolore è alcune volte pungente e fastidioso;sono molto preoccupata,consultando telefonicamente il medico curante sostiene ed esclude una mammografia in quanto per la mia giovane età è molto improbabile che sia qualcosa di grave. Aspetto una Vostra gentile risposta al più presto. Cordiali Saluti. Daniela
si consulti con il suo medico
Prof. Francesco Domenico Capizzi

ca midollare tiroide
11 Dic 07 - maddalena, 79 anni (id: 70381)
  un mese fa ho avuto l’asportazione del carcinoma midollare tiroideo. ho ritirato l’esame istologico ed è risultato negativo, però ho ancora la calcitonina a 203. inoltre ho diarrea continua dal mese di settembre. da cosa può dipendere? faccio inoltre presente che ho fatto gastroscopia, colonscopia, ecc. s sono tutte risultate negative. grazie
Mi sembrava di averle già risposto. Una calcitonina elevata dopo l’intervento merita un approfondimento diagnostico, per accertare o escludere la presenza di residui. Utili PET o scintigrafia con traccianti per tumori neuro-endocrini. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

polipo colon
10 Dic 07 - Leonardo, 31 anni (id: 70321)
  Salve dottore, la disturbo per porLe una domanda riguardante un polipo riscontrato a mio padre età 66 anni (affetto da epatite C comunque sempre sotto controllo). Accusava dolori addominali (sotto pancia) specialmente notturni. Gli hanno prescritto una colonscopia e hanno riscontrato: Le pareti del grosso intestino esplorato sono elastiche e ben distensibili con normale pliccatura australe. Al livello del colon ascendente, e del sigma, si rilevano 3 minuti polipi sessili (già asportati durante la colonscopia) che si elettrocoaugulano completamente con ansa diatermica. Il sigma a circa 25 cm dal margine anale presenta una neoformazione polipoide di circa 3 cm su cui si eseguono prelievi bioti... continua >>
ci, la mucosa e il reticolo vascolare sottomuscolo dei restanti tratti colici sono normali. Risultato biopsia: Frammenti superficiali di adenoma villoso del grosso intestino con displasia di alto grado dell’epitelio. Nel campione inviato non si osservano chiari aspetti di invasione. Referto macroscopico: Biopsia neoformazione polpo 4fr sospetto clinico colonscopia totale minuti polpi del colon neoformazione polipoide del sigma. Egregio dottore La prego di esprimere un Suo parere a riguardo in quanto siamo in attesa di effettuare una tac torace-addome-pelvi con liquido di contrasto e nessuno nel frattempo ci dice se è una situazione preoccupante o solo da intervenire chirurgicamente asportando il polipo e basta. La ringrazio in anticipo per la collaborazione prestata
Mi sembra che non vi siano problemi per quanto concerne i polipi piccoli; quanto a quello di 3 cm. del sigma, l’esame bioptico al momento non è indicativo di carcinoma infiltrante. Il polipo va però tolto completamente e solo l’esame istologico di tutta la lesione può dire se si tratta di un tumore benigno o di un carcinoma iniziale a basso rischio (in questo caso la polipectomia endoscopica sarebbe sufficiente) o se si tratta di una lesione più avanzata che necessita di completamento chirurgico. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

unghia
10 Dic 07 - beppe, 27 anni (id: 70318)
  vi prego volermi rispondere alla domanda che segue se vi è possibile al più presto possibile grazie mille:tre giorni fa mi hanno tolto tutta l’unghia dell’alluce perche incarnita, oggi avrei dovuto cambiare la medicazione ma sono rimasto bloccato dalla vecchia garza grassa seccata sull’alluce e non riesco a tirarla via in nessun modo potete darmi voi un consiglio di come fare? se cè un metodo poco doloroso anche perchè e tutto oggi che strapazzo x questa medicazione cordiali saluti
deve rivolgersi a chi l’ha operato
Prof. Francesco Domenico Capizzi

tumore al retto
10 Dic 07 - vincenzo, 52 anni (id: 70282)
  egregio Professore,sono stato operato in data 30/08/07 di:tumore al retto. ho problemi di eiaculazione e di frequente funzionalità esagerata dell’intestino, vorrei sapere questi problemi col tempo si risolveranno. grazie per la sua disponibilità con osservanza Vincenzo.
E’ una risposta difficile, in quanto non so di preciso che intervento è stato fatto, se sono stati conservati i nervi, se ha eseguito altre terapie pre o post-operatorie, se aveva già prima alcuni fastidi ecc... Il mio consiglio è di rivolgersi al chirurgo che ha eseguito l’intervento, far presente i problemi che lamenta e chiedere a lui quello che io, al momento, non sono in grado di dirle. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

reflusso
10 Dic 07 - Tiziano, 46 anni (id: 70261)
  Egr. Dott La settimana scorsa ho eseguito una gastroscopia con il referto di seguito illustrato: Le chiedo un suo parere su ciò non essendo stato informato a sufficenza. Tenega presente che ho interrotto l’assunzione di RIOPAN e PANTOPAN 20 mg (2 al g.) una settimana prima dell’esame ed il medico ha detto che dovevo sospenderla 1 mese prima, però l’ha eseguita lo stesso, non era il caso di spostarla? Ho letto anche della possibilità di un intervento chirurgico (che farei), purchè risolutivo: me lo consiglia? ESOFAGO: regolare per calibro,peristalsi e rilievo mucoso fino al terzo distale. Dalla linea Z sistacca minima erosione linese. CARDIAS: il giunto esofago gastrico (linea Z)risale co... continua >>
n l’inspirio di 2 cm rispetto all’impronta dei pilastri diaframmatici. Jato diaframmatico beante. STOMACO: cavità gastrica ben distensibile con discreta quantità di succo limpido chiaro.Fondo e corpo con mucosa gastrica lucente, di colorito roseo. Pliche gastriche ben distensibili. In retroversione non sono evidenti lesioni sottocardiali.Parteti antrali plastiche con mucosa rosea e liscia. Piloro regolare, plastico. DUODENO: Bulbo e seconda porzione duodenale regolari. CONCLUSIONI: Esofagite iperemica (1° grado sec. Savary) della regione sovracardiale (56350). Ernia iatale da scivolamento. Effettuate biopsie; dell’antro (57600), corpo gastrico (57500) e della regione sovracardiale (56350). Sono in attesa degli esiti (non prima di 2 mesi). La ringrazio per la sua disponibilità
è necessario avere altre notizie. L’intervento laparoscopico nella nostra esperienza da risultati eccellenti. Saluti
Prof. Francesco Domenico Capizzi

consegna referto
9 Dic 07 - dario, 35 anni (id: 70226)
  vorrei sapere quanto tempo massimo puo passare tra l esecuzione di una mammografia e la consegna del referto peraltro positivo per ulteriori accertamenti diagnostici poiche nel caso di mia madre sono intercorsi piu di 2 mesi? grazie mille
2 mesi mi sembrano un pò troppo. Perchè non torna nel luogo ove è stato eseguita l’indagine e chiede spiegazioni? Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni

polipo
8 Dic 07 - Leonardo, 31 anni (id: 70214)
  Salve dottore, la disturbo per porLe una domanda riguardante un polipo riscontrato a mio padre età 66 anni (affetto da epatite C comunque sempre sotto controllo). Accusava dolori addominali (sotto pancia) specialmente notturni. Gli hanno prescritto una colonscopia e hanno riscontrato: Le pareti del grosso intestino esplorato sono elastiche e ben distensibili con normale pliccatura australe. Al livello del colon ascendente, e del sigma, si rilevano 3 minuti polipi sessili (già asportati durante la colonscopia) che si elettrocoaugulano completamente con ansa diatermica. Il sigma a circa 25 cm dal margine anale presenta una neoformazione polipoide di circa 3 cm su cui si eseguono prelievi bioti... continua >>
ci, la mucosa e il reticolo vascolare sottomuscolo dei restanti tratti colici sono normali. Risultato biopsia: Frammenti superficiali di adenoma villoso del grosso intestino con displasia di alto grado dell’epitelio. Nel campione inviato non si osservano chiari aspetti di invasione. Referto macroscopico: Biopsia neoformazione polpo 4fr sospetto clinico colonscopia totale minuti polpi del colon neoformazione polipoide del sigma. Egregio dottore La prego di esprimere un Suo parere a riguardo in quanto siamo in attesa di effettuare una tac torace-addome-pelvi con liquido di contrasto e nessuno nel frattempo ci dice se è una situazione preoccupante o solo da intervenire chirurgicamente asportando il polipo e basta. La ringrazio in anticipo per la collaborazione prestata
bisogna approfondore le indagini
Prof. Francesco Domenico Capizzi

lipoma seno
8 Dic 07 - simona, 22 anni (id: 70213)
  Gent.mo chirurgo da circa un anno mi hanno riscontrato un lipoma sottocutaneo sotto il seno sx. Tuttoggi riscontro a momenti, come delle contrazioni poco dolorose, tuttavia fastidiose. Sono un pò in ansia; Cosa potrebbe consigliarmi e come potrei contenermi nel mio caso? Le dimensioni, al tatto sono rimaste inalterate e talvolta nemmeno riesco ad individuarlo,sono però le suddette contrazioni a farmi pensare. La ringrazio per l’attenzione e per quanto vorrà dirmi. Cordiali saluti Simona
E’ improbabile che un lipoma sia causa di contrazioni dolorose. Probabilmente si tratta di dolori intercostali, del tutto fisiologici. Se il lipoma è causa di altri distrurbi o se tende a crescere ,va tolto. Prof. Minni
Eq. Chirurgia Generale Prof. Minni


Da 1909 a 1924 di 4159