Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rmn
18 Mar 12 - bologini, 47 anni (id: 121248)
  ho eseguito una risonanza magnetica alla colonna lombosacrale. il referrto cita cosi:Lordosi ridotta. appuntinamento degli spigoli somatici. Segnale degenerativo dei dischi intervertebrali soprattutto di quelli distali. minute protusioni posteromediane L5-L4, L5-S1improntano appena il sacco durale. tra L4-L5 a protusione poco piu evidente paramediana dx. Non impegno foraminale. Nettamente ridotte le protrusioni rispetto al 2009 (piccola protusione sottolegamentosa posteromediana L5-S1 tendente in paramediana sn.)Appuntimenti interpeduncolari. Nei limiti lampienzza del canale rachideo. Normale segnale della cauda e delle radici nervose. vorrei sapere il significato grazie
domanda incompleta, manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati


eco
17 Mar 12 - Miriam, 58 anni (id: 121232)
  Ho effettuato RM encefalo senza mezzo di contrasto per pregresso episodio di s.anafilattico:si documenta qualche minuta focalità gliotico-vascolare sparsa in entrambi gli emisferi in sede sottocorticale sovra-tentoriale. Non evidenza di alterazioni di segnale nella sequenza pesata in diffusione da riferire ad infarti ischemici di recente insorgenza. Piccola cisti lenticolare sinistra. Le strutture della linea mediana sono in asse, regolarmente rappresentate. Gradirei suo parere. Grazie.
si tratta di una vasculopatia cerebrale da indagare con eco doppler carotideo e esami cardiologici
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
16 Mar 12 - ROCCO, 61 anni (id: 121225)
  da circa tre mesi accuso parestesie cuoio capelluto,talvolta senso di calore o di peso,non dolore,non vertigini.ho effettuato una RMN encefalo e rachide con il seguente risultato:marcata sinusopatia seno mascellare dx forse dovuto ad un ascesso dentario avuto qualche giorno prima e protrusioni discali C 4 C5 C6 L5S1.Inoltre ernia subligamentosa posteriore C4-C5.Puo essere lernia la causa di questo sintomo e ce un rimedio ? in attesa di una risposta ringrazio ed invio distinti saluti.
non credo ( si tratta di sintomi piuttosto aspecifici), comunque occorre vedere le immagini rmn dell’ernia C4/5 per una migliore comprensione Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

cisti
16 Mar 12 - MARCELINA, 48 anni (id: 121207)
  Gent.mo dott ho fatto la RM colonna lombosacrale smc e chiedo a lei suo parere per favore. Lesame è stato eseguito en condizioni di base, con sequenze multiplanari FSE T1 e T2dispendenti, STIR. Non alterazioni morfologiche nè a carico dei metameri in esame. Area centimetrica de involuzione adiposa/angioma del soma di L2. Dischi intersomatici normoidratati. Nel segmento L3-L4 canale centrale di ampiezza ai limiti inferiori della norma per ipertrofia dei massicci articolari posteriori,in quadro sostanzialmente stabile rispetto al controllo del 04062008. Il cono midollare e le radici della cauda sono regolari per morfologia e segnale. Centimetriche cisti de Tarlov retrosacrali. I sin... continua >>
tomi sono permanenti dolore nella spalle bassa,aunchè sento come una sciatica alla gamba destra. Questa Cisti è un tumore(benigno o maligno)?Occorre operare?Grazie mille.Machi
occorre valutare la stenosi del canale sulle immagini RMN per possibile indicazione chirurgica: per la cisti radicolare non dovrebbero esserci problemi
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
15 Mar 12 - paola, 50 anni (id: 121202)
  rmn-spazi intersomatici L2L5-S1 fenomeni disidratativi dei nuclei.Spigolo somatico postero inferiore L2 appuntito e impronta centralmente.L4L5 verticalizzazione rime articolari stenosi canalari.L5-S1 protrusione discale paramediana dx fissurazione anulus che lambisce S1 no compressioni .Ipertrofia massicci articolari con verticalizzazione della rima a dx non determina stenosi canalari.
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
14 Mar 12 - andreina, 63 anni (id: 121188)
  gent.mo dott. ho fatto la rm perche e un mese che soffro di scistalgia ecco lesito. apprezzabili segni diffusi di spondilo-artrosi e di discoartrosi coinvolgenti tutti gli spazi intersomatici del rachide lombosacrale . in l5-s1 si apprezza unernia discale in sede posteriore paramediana a destra che cioinvolge la radice nervosa s1 di destra. si apprezza piccola ernia discale sotto-legamentosa in sede posteriore mediana del disco l4-l5 che deforma il sacco durale. sono lievemente protrudenti i primi tre dischi intersomatici del rachide lombare. sono appuntiti gli spigoli somatici in sede extracanalare a piu livelli . e ristr... continua >>
etto il forame di coniugazione di destra in l5-s1 si apprezza angioma del corpo vertebrale l3. Ho deii continui giramenti di testa e dei dolori fortissimi nonostante da 20 giorni ho fatto antinfiammatori e del cortisone prescrittomi dall medicodi base ringraziandola anticipatamente aspetto con ansia un suo parere ,non so cosa fare grazie.
occorre valutare l’indicazione chirurgica sull’ernia L5S1 che coinvolge la radice nervosa Dr E Pozzati Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
14 Mar 12 - rosetta, 63 anni (id: 121186)
  la RM con contrasto ha evidenziato un angioma cavernoso con sanguinamento in sede D6-D8. Attualmente ho dolori alle gambe ed ha volte non riesco a camminare. cosa mi consigliate
occorre valutare le immagini RMN per capire se è indicato l’intervento chirurgico, provi a inviarmele. Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

cisti
13 Mar 12 - daniela, 32 anni (id: 121174)
  Buongiorno dottore, per conoscere, se possibile, il Suo parere, Le scrivo lesito del R.M. appena effettuato:"Alterazione di segnale discale in relazione a riduzione del contenuto idrico del disco intersomatico di L5-S1.Lo spazio discale L5-S1 è d ampiezza ridotta posteriormente.Cisti radicolare sacrale a livello S2 a destra".Visto che la visita ortopedica lavrò fra 2 mesi Le volevo chiedere se questa cisti e pericolosa?, cosa può contenere?,può essere maligna? Sono preoccupata perchè mi causa permanenti dolori nella zona sacrale, assomiglianti a una sciatalgia.Lei cosa mi consiglierebbe?
Non è maligna, ma occorre valutare le immagini per indirizzare la terapia Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 12 - giuseppe, 65 anni (id: 121154)
  gentile dottore le chiedo un parere riguardo mio marito da circa 3 mesi ha dolore alla schiena e alla gamba destra non trova sollievo in nessuna posizione ha fatto la tecar terapia ma non ha risolto niente con varie punture,ora ha fatto una risonanza e questo è lesito,irregolaritàspondilosiche delle limitanti somaticheesaminate,associate ad ipertrofia artrosica delle faccette articolari.artrosi dei massicci articolari interapofisari allo spazio L4 L5 discreta ernia laterale destra intra ed extraforaminale con evidente impronta sulla struttura ganglio radicolare ed aspetto rigonfio della radiceL5 verosibilmente per fenomeni di edema.aL5 s1 piccola erniaparamediana e laterale destra sublegamen... continua >>
tosa che impronta il sacco durale e la radice S1 destra
il caso è probabilmente chirurgico in L4/5 per ernia foraminale con impronta radicolare: occorre vedere le immagini RMN per una migliore valutazione Dr E Pozzati , Neurochirurgia, Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

sm
12 Mar 12 - natalia, 48 anni (id: 121153)
  Dalle ultime risonanze magnetiche che ho eseguito perchè sono affetta da sclerosi multipla, appaiono ernie tra c3 e c4 e nellultima risonanza le dimensioni di queste ernie sono aumentate, cosa devo fare? La corsa è controindicata?
occorre esguire un bilancio neurologico confrontando l’evoluzione delle ernie cervicali con i disturbi della malattia di base
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 12 - adu, 27 anni (id: 121152)
  che vuol dire che al lvello intersomatico compreso tra D4-D5 si apprezza focale protusione posteriore mediana-paramediana destra che oblitera lo spazio epidurale anteriore con iniziale effeto compressivo a carico della corda midollare la quale non presenta significative alterazioni dellintesita di segnale?e grave??
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 12 - Antonella, 32 anni (id: 121151)
  Egregio dottore questo è lesito della risonanza magnetica che ho effettuato su prescrizione del mio medico curante: Ridotto spessore e bassa intensità del segnale in T" dei dischi intersomatici del tratto L4-S1 da fenomeni disidratativi. Risultato della risonanza magnetica: A livello L4-L5 si osserva ernia discale posteriore a sede mediana con aspetto parzialmente iperintenso in T2 x la presenza di fissurazione delle fibre dellanulus fibroso impronta il sacco durale. Sporgenza focale posteriore del disco intersomatico L5-S1 compatibile con unernia a sede mediana e paramediana sinistra che impronta il sacco durale e giunge a contatto con la radice sinistra di S1." Occorre operare?? Grazi... continua >>
e
probabilmente sì, occorre capire a quale livello sulla base delle immagini RMn e dei disturbi clinici Dr E Pozzati, Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
12 Mar 12 - silvia, 37 anni (id: 121147)
  gentile prof sono molto confusa dopo una risonanza cervicale e dorsale con referto rettilineizzazione del rachide cervicale protrusione posteriore mediana c2 c3 protusione ad ampio raggio posteriore c5 c6 protusione cocentrica c6 c7 determinata impronta sull astuccio durale a tale passaggio mostrano segnale alterato per fenomeni degenerativi a tipo modic 2 protusioni posteriori ad estrinsecazione prevalentemente dei dischi d1 e d5 idrosiringomielia tra c6 e c7 e tra d2 ed4 idromielia si estende tra d2 e d10 sottile stria idromelicannell interno segmento a c3 focali alterazioni di segnale di aspetto angiomatoso in sede somatica di d9 d10 e l1 circosritta ernia discale in d2 d3 un rm encefa... continua >>
lo con studio della dinamica liquoraleha mostrato lieve rallentamento del segnale di flusso nel tratto di passaggio cranio spinale in quanto le tonsille aappaiono al limite della squama dell occipite vorrei sapere cosa devo fare se le mie condizioni necessino di un intervento oppure no mi anno parlato di una chiari 0 ma e cosi? con ansia aspetto una sua risposta grazie
si tratta probabilmente di una malformazione di Chiari associata a siringomielia, di cui occorre valutare la necessità chirurgica, mi mandi la rmn per una migliore valutazione Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353 6225468
Dott. Eugenio Pozzati

angioma
10 Mar 12 - ennio, 41 anni (id: 121131)
  Per un fastidioso formicolio alla gamba destra dopo aver portato pesi e un continuo lieve dolore alla schiena ho eseguito su indicazione del mio medico una RM lombosacrale questa è la risposta che ho avuto : Metameri in asse. Rettificata la lordosi. Alterazione di segnale al corpo L2 come per angioma piuttosto ampio. Regolari i dischi fra L1 e L4. Parziale degenerazione del disco L4-L5, modesta sporgenza dei settori posterolaterali del disco bilateramlente. Modesta sporgenza posterolaterale Dx del contorno posteriore del disco L5-S1 come per piccola ernia intraforaminale che impronta la radice di Dx. Modesta artrosi interapofisaria. Verrei sapere un sua parere su casa posso fare. Ringraziand... continua >>
ola anticipatamente le porgo i miei distinti saluti.
occorre valutare le immagini RMN per capire se l’ernia L5S1 ha una rilevanza chirurgica: anche l’angioma vertebrale non è trascurabile e va inquadrato nell’insieme dei suoi disturbi Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
10 Mar 12 - Eleonora, 36 anni (id: 121128)
  richiedo un consulto in merito al referto di RMN lombare per lombalgia-sciatalgia: Ridotto lo spessore discale al passaggio L5-S1. Coesiste procidenza discale circonferenziale cui si associa voluminosa ernia mediana-paramediana dx, solleva il legamento longitudinale posteriore, esercita marcato effetto compressivo sulla parete ventrale del sacco durale e sulla corrispondente emergenza radicolare omolaterale del sacco, lambisce la controlaterale, si impegna nel forame di coniugazione di dx con conflitto disco-radicolare. non ulteriori procidenze discali significative. nei limiti il cono midollare e le radici della cauda. conservato il diametro sagittale dello speco vertebrale.
è necessario l’intervento chirurgico in L5S1 Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


Da 905 a 920 di 3271