Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
ernia
3 Nov 12 - Antonio, 33 anni (id: 124192)
  Buona sera, oggi sono andato a ritirare la risonanza perchè avevo un forte mal di schiena questa estate il risultato è: IN L4 L5 ED L5 S1 IL DISCO PRESENTA INTENSITA DI SEGNALE RIDOTTA IN T2 PER IPOIDRATAZIONE DEL NUCLEO POLPOSO. IN L4 L5 SI APPREZZA ERNIA DISCALE POSTERIORE MEDIANA CON IMPRONTA SUL VERSANTE ANTERIORE DEL SACCO DURALE. L5 S1 SI DOCUMENTA DISCRETA RIDUZIONE DELLO SPESSORE DISCALE CON EVIDENZA DI MODESTA PROTRUSIONE MEDIANA-PARAMEDIANA SINISTRA IN APPOGGIO SULLA PRIMA RADICE SACRALE OMOLATERALE. NON SI APPREZZANO ULTERIORI PROTRUSIONI NE ERNIE DISCALI A CARICO DEI RESTANTI LIVELLI ESAMINATI. NEI LIMITI DI NORMA LAMPIEZZA OSSEA CANALARE NEI LIVELLI RACHIDEI ESAMINATI. ... continua >>
IL CONO MIDOLLARE ESENTE DA ALTERAZIONE DI SEGNALE TERMINA IN POSIZIONE FISIOLOGICA. NORMALMENTE RAPPRESENTATE LE FIBBRE DELLA CAUDA. Sarebbe cosi gentile da spiegarmi cosa ho e quale è la migliore cosa da fare per la mia dolorante schiena. ringarzio anticipatamente. Distinti saluti Antonio
occorre valutare l’opportunità di un intervento sull’ernia L4/5 sulla base delle immagini RMN Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225468
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
2 Nov 12 - mauro, 44 anni (id: 124187)
  buona sera vorrei sapere cosa significa: Esame effettuato con scansioni coronali,sagittal,ed assiali."" tutti i dischi intersomatici lombari presentano alterazioni degenerative con spessore ridotto e segnale rm modificato per disidratazione;concomitano alterazioni degenerative dei corpi vertebrali,specie a livello dei piatti e fatti degenerativi delle faccette articolari con osteofitosi marginali. Esiti di pregressa osteocondrosi giovanile con degenerazione fibrosa dei dischi coinvolti ed irregolarità nei profili dei piatti vertebrali con associate ernie intraspongiose. in L2-L3 focalità erniaria intraforaminale sinistra. in L3-L4 il disco protrude posteriormente a largo raggio e contatta ... continua >>
la superficie anteriore del sacco durale. in L4-L5 Protrusione erniaria mediana,e posterolaterale destra impronta il sacco durale,lambisce la porzione prossimale della tasca radicolare L5 dambo i lati ma con prevalenza a destra dellimpegno anatomico; il disco degenerato impegna il pavimento dei forami di coniugazione. In L5-S1 modesta sporgenza discale posteriore mediana-paramediana contatta la superficie anteriore del sacco durale."" Vorrei gentilmente in parole semlici sapere cosa significa grazie mille,per la sua disponibilità buona sera
domanda incompleta, che disturbi ha? occorre comunque valutare bene l’ern ia L4/5 in base alla sua sintomatologia Dr E Pozzati Osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
2 Nov 12 - Roberto, 53 anni (id: 124185)
  Da qualche anno rilevo perdità di sensibilità sulle dita della mano sinistra. Ho eseguito il 14/02/2011 RM Cervicale che riporto interamente: Lieve riduzione della fisiologica lordosi con rigidità diffusa del tratto medio prossimale. Canale vertebrale morfo-dimensionalmente normale. Appuntimento osteofitosico margino somatico anteriore e posteriore nel tratto C4-C6 con discomalacie croniche e netta riduzione dello spessore discale interposto tra C5-C6 ove si osserva protusione posteriore ad ampio raggio di tipo misto con secondaria netta impronta subdurale anteriore su tutto lambito. Diffusa alterazione degenerativo-edemigena dei piatti vertebrali contrapposti e della spongiosa del soma di... continua >>
C5. Meno evidente protusione posteriore C4-C5 prevalentamente preforaminale bilaterale ed asteofitosica. Non evidenti alterazioni del segnale del midollo da mielopatia. Cosa devo fare? Ultimamente sono peggiorato, sento fastidio (dolore) sul collo sopratutto quando, essendo tecnico informatico, rimango molto tempo davanti al computer. La perdita di sensibilità sulla mano sinistra, era limitata al pollice, ora la sento sui polpastrelli di tutte le dita e leggermente anche sul palmo della mano. Grazie
occorre valutare l’opportunità di un intervento in C5/6 sulla base del preciso imaging di RMN Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225468
Dott. Eugenio Pozzati

chiari
2 Nov 12 - Angela, 34 anni (id: 124180)
  Buongiorno dott. sono aggetta da Sindrome di Chiari e Siringomielia C6D2 e sono stata operata Resezione Filum Terminale e da ultimo controllo RMN ho "tasche" liquorali pseudocistiche L3 L4 cosa fare? Grazie per la risposta
forse non basta l’intervento che ha fatto, occorre ripetere la RMN cervicale e capire se c’è stato un effetto positivo: di solito si esegue un intervento diverso di decompressione osteo durale occipitocervicale Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353- 5468
Dott. Eugenio Pozzati

cavernoma
2 Nov 12 - roberta, 17 anni (id: 124179)
  Gentile dottore, a mia figlia, ora diciassettenne, a sei anni è stato tolto un angioma cavernoso cerebrale frontale sn. I medici ci dissero che trattandosi di zona silente non avrebbe avuto conseguenze. Oggi una ginecologa ha detto che lamenorrea di mia figlia (due-quattro mestruazioni lanno; esami ematologici ormonali normali) potrebbe essere una conseguenza dellintervento subito. Potrebbe essere? Tempo fa uno psichiatra mi disse che avrebbe potuto avere effetti sullumore. Non mi pare che si tratti di una zona tanto tranquilla quindi.Devo sapere altro? Lei cosa ne pensa?
non credo dipenda dal cavernoma ma occorre avere più notizie: ha fatto una RMN postoperatoria? assume farmaci antiepilettici? Dr E Pozzati Neurochirurgia osp Bellaria BO 051 6225468-5111
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
1 Nov 12 - ivo, 64 anni (id: 124175)
  atrofia calcarea delle vertebre dorso lombari e sacrali da d11.ridotto in altezza spazio discale intersomatico l2-l3.livello d12-l1 evidenza lesione isointensa che occupa completamente la regione foraminale di questo lato determinando una modesta deformazione e compressione della parete laterale dellastuccio durale in tale sede.deformazioni spondiloartrosiche a carico dei corpi vertebrali dorso lombari con prevalenza dei fatti degenrativi a livello dei processi articolari delle vertebre.nella norma lampiezza del canale vertebrale dorso lombare dellastuccio durale.dopo infusione di mezzo di contrasto si rileva un modesto incremento di segnale periferico della lesione che occupa la regione for... continua >>
aminale di destra a livello d12-l1.circoscritte alterazioni di segnale a carico dei corpi vertebrali d12-l2 riferibili ad angiomi degli stessi....Dottore cosa ne pensa e cosa mi consiglia grazie anticipatamente
domanda incompleta, che disturbi ha? l’interpretazione dell’immagine risulta comunque difficile, occorre vedere la RMN
Dott. Eugenio Pozzati

clivua
1 Nov 12 - Anna, 52 anni (id: 124173)
  Gent.dott.Pozzati, due anni fa a mio figlio (allepoca diciassettenne),con una RMN encefalo è stato riscontrato: aspetto disomogeneo della spongiosa del clivus sfenoidale.Successivamente ha effettuato tac mdc dalla quale risulta: modica disomogeneità del clivus per la presenza di piccole aree ipodense nel contesto con corticale conservata. Da allora ha effettuato ogni 6 mesi una RMN mdc di controllo e tutto è rimasto invariato. Volevo chiederle: con questo tipo di referti a quale patologia si può ragionevolmente pensare? Mi hanno detto che per stabilire di cosa si tratta bisognerebbe fare una biopsia, ma se è tutto stabile, ne vale la pena? non ci sono altri mezzi meno invasivi per capirne di... continua >>
più? La ringrazio per la disponibilità. Mammainansia
per risponderle precisamente occorre vedere le immagini radiologiche ma soprattutto sapere perchè ha fatto questi esami: la patologia del clivus è piuttosto variabile e nel dubbio diagnostico la biopsia non è da escludere Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225468-5508
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
31 Ott 12 - Amedeo, 54 anni (id: 124170)
  Gent.mo Dott. da circa 2 mesi accuso sintomi strani alla gamba sinistra tipo sensazioni di freddo eccessivo, calore, formicolii, scosse e sensazione di pesantezza eccessiva. Ho fatto una RM colonna cervicale senza e con MDC e RM colonna toracica senza e con MDC con il seguente referto: è presente restringimento segmentario del canale spinale allaltezza dello spazio intervertebrale C5-C6 ove esiste marcata discopatia degenerativa associata a barra disco-osteofitaria ad ampio raggio. Si accompagna impronta sul midollo spinale retrostante che è caratterizzato da una alterazione di segnale in relazione a sofferenza parenchimale più accentuata dal lato sn. con segmentario enhancement dopo infusio... continua >>
ne di mezzo di contrasto in relazione a danno di barriera. Le limitanti somatiche allo stesso livello sono caratterizzate da segni di degenerazione mista adiposa e fibrovascolare. Vi è discopatia degenerativa al livello sottostante C6/C7, nel tratto dorsale più prossimale si osservano alcune piccole protrusioni discali. Il soma D7 contiene un emangioma. Si osserva inoltre discreta artrosi interapofisaria D11/D12 a sn. Non vi sono altri elementi di rilevo. Il neurologo mi ha consigliato una visita urgente dal neurochirurgo in quanto ritiene inevitabile un intervento chirurgico poichè i sintomi potrebbero peggiorare in breve tempo. La ringrazio e aspetto un suo parere. Distinti saluti.
concordo in linea di massima con la necessità di un intervento chirurgico in C5/6 dove esiste anche un danno midollare: occorre sempre vedere le immagini RMN per una valutazione più precisa dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225468-5508
Dott. Eugenio Pozzati

bulg
31 Ott 12 - alberto, 33 anni (id: 124169)
  ho dolori che partono dal collo e finiscono alla mano,ho fatto la risonanza magnetica e mi hanno diagnosticato un bulging discale mediano tra c5 c6.come posso agire nel miglir modo,potrò tornare a fare attivita fisica?
occorre valutare le immagini della RMN per una corretta indicazione terapeutica sul bulging C5/6
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
31 Ott 12 - tiziana, 33 anni (id: 124166)
  Gentile Dott,da circa tre mesi ho una parestesia al dito indice della mano sx. ho fatto EMG dove si evidenzia radicolopatia C7, C8 in varia fase evolutiva e di compenso(aspetti irritativi più acuti in C7, e di sofferenza irritativa piu cronica in C8),Manovra di ADson e di Lhermitte positive. RMN: Discospondilopatia degenerativa di medio grado con piccoli osteofiti marginali, riduzione daltezza e alterazione di segnale dei dischi intervertebrali. In sede posteriore paramediana sinistra del disco C6 C7 è visibile piccola ernia, essa impegna parzialmente il forame di coniugazione sinistro al medesimo livello e determina moderato effetto compressivo sul midollo spinale. Ho già seguito la prassi... continua >>
con farmaci, terapie fisiche e collare, lei mi consiglierebbe lintervento chirurgico? Grazie mille
è probabile, se la terapia medica non risolve il problema:occorre comunque valutare le immagini RMN per un parere definitivo Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0416225353-5468
Dott. Eugenio Pozzati

rx
31 Ott 12 - nino44, 68 anni (id: 124157)
  Egregio dottore, Le invio risultati RM LOMBO-SACRALE 05/09/2011, poiché attualmente lalgia lombosacrale si è aggravata. In attesa del Suo parere, cordiali saluti. RM LOMBO-SACRALE 05/09/2011,con sequenze SE eTSE sui piani sagittali e assiali - Lieve retrolistesi L3 con III disco contenuto - A L4-L5 in lieve restrolistesi degenerativa di L4 presente ernia estrusa centro-laterale SN in conflitto con sacco durale e con la radice di L5 Sostanzialmente contenuti gli altri dischi desame compresi nel volume desame Non evidenti alterazioni osteostrutturali né masse intra o extrarachidee - note di artrosi interapofisiaria Canale rachideo e tratto di midollo visibile nella norma. Mi permette... continua >>
rò, a breve, di inoltrarLe RM del 28/09/2011 su anca e ginocchio sinistri. SE possibile, vorrei capire se le erinie di cui sopra possano essere conseguenti a rottura del piatto tibiale Sn, causato da incidente della strada, ridotta con intervento chirurgico e immissione di placche e "viti" al titanio nella seconda decade di settembre 2007 Grazie ancora. Nino 44
il trauma può essere stato in parte responsabile, al momento attuale occorre valutare l’indicazione chirurgica sull’ernia L4/5 e una eventuale instabilità sulla spondilolistesi completando con RX rachie lombare in dinamica Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353 - 5468
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
30 Ott 12 - Lina, 49 anni (id: 124153)
  Gentile Dottore, soffro dal 20 agosto di cervicobrachialgia acuta a sx.+ parestesie, che sto ancora trattando con infiltrazioni di cortisone (dopo 20 giorni il dolore riprende, anche se non in forma acuta). Il referto della RM CERVICALE è il seguente: inversione della fisiologica lordosi cervicale con fulcro a livello C4-C5. Marcate alterazioni spondilo-disco-artrosiche nel tratto da C4 a C7 caratterizzate da netta riduzione in altezza dei dischi intersomatici e produzioni osteofitosiche margino-somatiche,con secondario restringimento del diametro sagittale del canale vertebrale. In particolare a livello C4-C5 si rileva grossolana barra disco-osteofitosica, con componente molle nel contesto,... continua >>
a tutta circonferenza, con marcato restringimento di entrambi i forami di coniugazione, con reperto più evidente a destra, ed impronta sul midollo. A livello C5-C6 altra voluminosa barra disco-osteofitosica circumferenziale, con ampia componente discale molle nel contesto, che determina marcato restringimento di entrambi i forami di coniugazione, con reperto più evidente a sinistra, ed impronta lasse meningo-mielico. A livello C6-C7 ernia discale paramediana-preforaminale sinistra. Il midollo, pur improntato a più livelli, non presenta alterazioni focali di intensità di segnale. Cosa dovrei fare? La ringrazio. Distinti saluti.
può essere necessario l’intervento chirurgico, occorre comunque vedere la RMN per capire se limitarlo a un livello (C5/6) o estenderlo agli altri Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225468 -5353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
30 Ott 12 - fabio, 44 anni (id: 124151)
  buona sera! Il referto della mia risonanza magnetica lombo sacrale dice: a livello L3-L4 marcata protusione discale ad ampio raggio con impronta sul sacco durale e impegno foraminale bilaterale prevalente a destra. A livello L4-L5 PROTUSIONE DISCALE AD AMPIO RAGGIO CON LIEVE IMPRONTA SUL SACCO DURALE E PARZIALE IMPEGNO FORAMINALE BILATERALE. A LIVELLO L5-S1 SALIENZA DISCALE POSTERIORE CON PARZIALE OBLITERAZIONE DEI PIANI ADIPOSI EPIDURALI. AGLI STESSI LIVELLI OSTEOCONDROSI CON DISIDRATAZIONE DEI DISCHI. MI POTREBBE SPIEGARE LA SITUAZIONE E COSA POSSO FARE?
occorre valutare l’opportunità chirurgica in L3/4 sulla base dell’imaging di RMN
Dott. Eugenio Pozzati

cranio
29 Ott 12 - anna, 37 anni (id: 124135)
  da un rx al cranio mi è stata diagnosticata un endocraniosi.di cosa si tratta esattamente?devo preoccuparmi?grazie
è un ispessimento della teca cranica soprattutto frontale senza particolare significato patologico, occorre comunque vedere le radiografie Dr E Pozzati Osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rm
29 Ott 12 - mario, 65 anni (id: 124130)
  Ho eseguito rx dorsale per due episodi di dolore (solo al movimento)nella parte medio alta dorsale. Il fatto non sio è più ripresentato nel corso degli ultimi due mesi. Il resposo radiologico: Atteggiamento cifoscoliotico dorsale dx convesso; spondilosi del tratto medio ed ind dorsale.Ridotta altezza del comparto angteriore somatico di D7 e D5. Il medico curante mi ha prescritto una RMN senza esprimersi sul significato. Potrebbe per fvr darmi un parere sulla eventuale gravità della situazione? La ringrazio in anticipo.
aspetti la rmn
Dott. Eugenio Pozzati


Da 905 a 920 di 3539