Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rmn
2 Giu 12 - davide, 32 anni (id: 122472)
  salve dottore,mio padre, 70 anni dovrà faree degli accertamenti per problemi transitori di diplopia, volevo chiedere, dovrà fare un angio rm enefalo, ho letto da qualche parte che questo esame non vede aneurismi piccoli, è vero?, un aneurisma per dare sintomi di diplopia deve essere abbastanza grande o può essere anche piccolo? grazie
la rmn può riconoscere aneurismi anche piccoli (3 mm) che possono provocare diplopia
Dott. Eugenio Pozzati


cavernoma
2 Giu 12 - MICHELE, 48 anni (id: 122467)
  Salve, 2 mesi fà sono stato ricoverato per unischemia che mi ha lasciato sin dal primo giorno sintomi di parestesia sulla mano Sx e sul piede Sx. In quel periodo avevo problemi di pressione alta, ex fumatore La diagnosi è la seguente:Ictus celebrale ischemico(parestesia allemisoma sn) in paziente con sindrome metabolica(ipertensione arteriosa sistemica,obesità viscerale,basso colesterolo HDL ed ipertrigliceridemia)-Ateromasia non emodinamica dei tronchi epiaortici. Inoltre dalla TC Encefalo oltre alla ischemia , nelle vicinanze hanno evidenziato un Cavernoma. Fatta la RMN encefalo, risulta questo: Confermata piccola area di alterato segnale al confine tra braccio posteriore della capsu... continua >>
la interna e talamo a dx compatibile con piccola area di gliosi ischemici. Si conferma inoltre area di alterato segnale più evidente nelle sequenze atte alla detenzione dei prodotti di degradazione dellemoglobina a carico del talamo di dx compatibile con cavernoma ed evidenza di sfumata impregnazione di dopo mdc ev in adiacenza compatibile con teleangectasia e consensuale piccola anomalia di drenaggio venoso. Con somministrazione di gadolinio non si apprezzano patologici accumuli in ambito encefalico. Dottore ,secondo lei lictus che ho avuto, è stato dovuto dal cavernoma sanguinante? Dalla sua esperienza le risulta che in questi casi è probabile il riverificarsi dellictus ? E’ possibile che mi stia aumentando anche la parestesia ? Data la sede del cavernoma è operabile ? Grazie
è possibile che ci sia una relazione fra cavernoma e i suoi disturbi: occorre vedere la RMN per darle un parere più preciso sul cavernoma talamico e rispondere alle sue domande sul trattamento chirurgico. Può mandare il dischetto o inviarmi le immagini via mail Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

siringa
1 Giu 12 - luca, 28 anni (id: 122460)
  Egr.Dr.Pozzati,mio figlio di anni 28,a seguito di un tamponamento,maggio2011,ha iniziato ad accusare dei dolori,prima "normali",poi sempre di intensità crescente alle braccia-gambe, alla spalla dx, scosse e insensib.intermittente arto sup.perdita di forza e dolori in posizione supina.non riesce a dormire la notte.A fronte di tutto ciò, non ci siamo fermati alle rx ed abbiamo effettuato 2 RM in toto prima senza poi con mezzo di contrasto Diagnosi 10/1/12:netta accent.cifosi dorsale in corrsp. del segm.compreso tra D7eD12,degeneraz.dei dischi come in Scheuermann(è stato curato al don Gnocchi con MG e due busti in gesso) In corrispondenza del cono midollo si apprezza una cavità idro-siringomi... continua >>
elica di discreta ampiezza che si estende super.a coda di topo a coinvolgere il mid. dorsale sino in corrisp.di D9-D10 anche se è veros. che una sottile cavità sia presente anche a liv. di D6,D7e D8. Con mezzo di contrasto 15/5/12:si confermano le alterazioni descritte al precedente studio RM con diffuse irregolarità dei piatti limitanti in corrisp. del terzo medio-distale del rachide dorsale e cavitazione intramidollare estesa allincirca dal cono midollare fino a D11. In RM lombosacrale:il cono midoll.termina a livello del margine inferiore di L2 ai limiti inferiori alla norma.Cosa fare?Dove?..CHI? Siamo molto preoccupati anche perchè i dolori continuano ad aumentare. Prende Lioresal e antidol.Abbiamo letto di decompres. e di sezione del filum.Ha anche: rett. ernie e uncoartr. GRAZIE
occorre completare anche con RMN cervicale: si tratta di una siringomielia associata a possibile ancoramento midollare: può essere necessario l’intervento chirurgico Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

protesi
31 Mag 12 - laura, 47 anni (id: 122451)
  Buon giorno,sono stata operata il 22-3-12 di ernia retroversa l5 s1 per via interlaminare sto peggio di prima dell imtervento ,avevo gia da prima vertebra l5 assotigliata,e possibile che le vertebre si tocchino? ho pochissima autonomia in piedi 2o3 ore e seduta un po piua lungo ho delle fitte che si attenuano dopo ore di letto...sono disperata pioche avevo molte speranze nellintervento,sto facendo fisioterapia da circa un mese con pochi risultati,cosa mi consiglia ? la ringrazio anticipatamente laura
è probabile che ci sia bisogno di una protesi (barre,viti, cage) a seconda della situazione radiologica
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
31 Mag 12 - LUIGI, 52 anni (id: 122437)
  HO FATTO UNA RMC.ESAME ESEGUITO NELLA BASE CRANICA ALLA D6,MIRATO SUL PIANO ASSIALE SUL TRATTO COMPRESO TRA LA C3 E LA C6 E SULLO SPAZIO D4-D5 SEQUENZE ESEGUITE:TSE T1-T2 PESATE,T2 STIR,GRE T2 PESATE.NEL TRATTO COMPRESO TRA C3-C6 SI APPREZZANO MULTIPLE PROTUSIONI POSTERIORI DISCO-OSTEOFITOSICHE CHE IMPRONTANO LA PARETE ANTERIORE DEL SACCO DURALE;I NEUROFORAMI NELLA STESSA SEDE PRESENTANO AMPIEZZA REGOLARE.IN D4-D5 SI RILEVA UN ERNIA DISCALE ANIDRA,A SVILUPPO PARAMEDIANO DESTRO,CHE DETERMINA UN IMPRONTA SULL MIDOLLO SPINALE.I METAMERI VERTEBRALI VISUALIZZATI APPAIONO DI MORFOLOGIA REGOLARE è NON SI APPREZZANO ULTERIORI ERNIE,NE SIGNIFICATIVE PROTUSIONI A CARICO DELLE STRUTTURE DISCALI CORRISP... continua >>
ONDENTI.NON SI OSSERVANO ALTERAZIONI DI SEGNALE A CARICO DEL MIDOLLO SPINALE. PUò SPIEGARMI CON CHIAREZZA LA DIAGNOSI,è SE Cè UNA CURA? LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
dal referto non emergono sicure indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

rx
31 Mag 12 - Marco, 34 anni (id: 122435)
  Buona sera, a seguito di alcune fitte dietro la schiena lato spalla destra il mio medico mi ha fatto fare delle radiografie alla colonna dorsale e cervicale. Oggi ho richevuto il referto dove ci sono scritte delle cose per me indecifrabili di seguito riportate. RX Colonna cervicale Attenuazione della fisiologica lordosi con iniziali segni di cervico-artrosi e osteofita retro somatico a carico della C3. RX colonna dorsale Non si documentano alterazioni osteo-strutturali a focolaio del segmento dorsale. Che vuol dire quanto scritto?? Grazie! Ciao Marco
si tratta di comuni manifestazioni degenerative artrosiche, se il problema continua occorre eseguire RMN
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
31 Mag 12 - Orazio, 49 anni (id: 122428)
  Referto:Siapprezza regolare stato del disco L2-L3. Alivello L3-L4 si apprezza bulging ad ampio raggio del disco senza impegno intraforaminale ne compressione del sacco durale.A livello L4-L5 si apprezza bulging ad ampio raggio del disco con modesta compressione delle strutture radicolari di sinistra.A livello L5-S1 il disco presenta bulging paramediano sinistro con compressione sulle strutture foraminali.Non avidenza di altre alterazioni a carico dei metameri vertebrali esaminati. Mi da un consiglio per favore.Grazie della sua cortesia.
domanda incompleta, che disturbi ha?
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
30 Mag 12 - francesca, 23 anni (id: 122421)
  salve dott.Eugenio Pozzati ho appena ritirato il referto della mia rm eseguita in seguito a dolori persistenti alle spalle e rachide dorsale e lombare,in particolare ai lati delle vertebre da d5 a d8; nel referto ciò che non riesco a capire è il significato di"ampliamento fusiforme del canale ependimale ad altezza del metamero vertebrale d6 chesi estende caudalmente sino al tratto di passaggio d7 d8 da riferire a CAVITà IDRO-SIRINGOMIELICA" . cosa significa?secondo lei oltre a questo esame dovrei farne altri?e dovrò andare incontro ad interventi chirurgici?scusi le molteplici domande ma sono un pò preccupata e su internet parla di idromelia e siringomielia in modo differente e non riesco... continua >>
a capire! la ringrazio anticipatamente cordiali saluti
idromielia e siringomielia vengono usati spesso indifferentemente: occorre vedere la RMN per una valutazione più precisa : occorre completare la RMn con mezzo di contrasto e estenderla al tratto cervicale e lombare. Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 0516225353
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
29 Mag 12 - Gabriele, 42 anni (id: 122409)
  Buonasera di seguito le scrivo il referto di una risonanza magnetica colonna lombosacrale. Aspetto disidratato del disco compreso tra L5 ed S1.A tale livello si apprezza una piccola ernia discale mediana-paramediana destra,contraente rapporti di contiguità con lemergenza radicolare destra di S1; il disco appare protruso anche in sede paramediana sinistra al suddetto livello. Protrusione discale mediana-paramediana anche in corrispondenza di L4-L5. Alivello L4-L5 modesta protrusione discale anulare posteriore.Non impegni foraminali ai vari livelli in esame . Non stenosi del canale vertebrale osseo. Alcune immagini compatibili con angiomi vertebrali in corrispondenza del soma di L1. Ho effettu... continua >>
ato un ciclo ( 6giorni ) muscoril 4 mg+diclofenac doc la mattina e bentelan la sera e un ciclo ( 15 giorni ) arcoxia 120 mg .I dolori,anche se in maniera lieve continuano e in piu comincia ad addormentarsi la gamba sinistra , dal gluteo al piede . Quale soluzione mi consiglia? serve lintervento chirurgico ? grazie infinite per la Vs attenzione
se la sintomatologia non si risolve, le consiglio l’intervento chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

trauma
29 Mag 12 - marco, 23 anni (id: 122406)
  salve dottore le scrivo per aver un suo parere : oggi essendo una giornata calda, ho pensato bene di prendere dal frizzer un sacchetto di ghiacchio... di quelli usa e getta.... che non avevo buttato ma volevo riutilizzarlo per il caldo... solo che questi ghiacchi nei sacchetti, contenendo dei sali azotati, quando si mettono nel frizzer diventano duri come una pietra.... e io mi son scordato che era diventato così duro e mettendolo in testa, non in modo delicato, mi son ritrovato con un bella botta alla testa, un pò come se avessi preso una pietra e datemela in testa (proprio al centro in alto ) . Risultato? dolore , bruciore alla sommità della testa in alto, e inoltre sento le braccia e le... continua >>
mani addormentate e deboli. cosa posso fare ora? è grave? grazie
si tratta di un trauma minore, non dovrebbe avere conseguenze
Dott. Eugenio Pozzati

scinti
29 Mag 12 - carmela, 57 anni (id: 122395)
  gentile dott. ieri le ho inviato il referto della scintigrafia le chiedevo cosa mi hanno trovato....sono stata operata nel 2008 di tumore al seno ed ho effettuato solo la radioterapia, prendo quotidianamnte una compressa di ARIMIDEX sino al 2013 ma in questo periodo sto avvertendo forti dolori articolari ho già prenotato visita reumatologo o devo invece recarmi da un altro specialista??? mi scusi ma non sono molto pratica del pc la ringrazio dellattenzione
non ho ricevuto la scintigrafia
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
29 Mag 12 - MICHELE, 48 anni (id: 122390)
  Salve dottore, 2 mesi fà sono stato ricoverato per unischemia che mi ha lasciato sin dal primo giorno sintomi di parestesia sulla mano Sx e sul piede Sx. In quel periodo avevo problemi non da me affrontati di pressione alta, ex fumatore La diagnosi è la seguente:Ictus celebrale ischemico(parestesia allemisoma sn) in paziente con sindrome metabolica(ipertensione arteriosa sistemica,obesità viscerale,basso colesterolo HDL ed ipertrigliceridemia)-Ateromasia non emodinamica dei tronchi epiaortici. Inoltre dalla TC Encefalo oltre alla ischemia , nelle vicinanze hanno evidenziato un Cavernoma. Fatta la RMN encefalo, risulta questo: Confermata piccola area di alterato segnale al confine tra b... continua >>
raccio posteriore della capsula interna e talamo a dx compatibile con piccola area di gliosi ischemici. Si conferma inoltre area di alterato segnale più evidente nelle sequenze atte alla detenzione dei prodotti di degradazione dellemoglobina a carico del talamo di dx compatibile con cavernoma ed evidenza di sfumata impregnazione di dopo mdc ev in adiacenza compatibile con teleangectasia e consensuale piccola anomalia di drenaggio venoso. Con somministrazione di gadolinio non si apprezzano patologici accumuli in ambito encefalico. Dottore , mi faccia capire, secondo lei lictus che ho avuto, è stato dovuto dal cavernoma sanguinante? Dalla sua esperienza le risulta che in questi casi è probabile il riverificarsi dellictus ? Data la sede del cavernoma è secondo le operabile? Grazie
già risposta
Dott. Eugenio Pozzati

scinyi
28 Mag 12 - carmela, 57 anni (id: 122388)
  referto scintigrafia:distribuzione disomogenea del radiofarmaco osteotropo a carico del rachide con iperfissazione a livello dellemisoma dx di L5 e della sincondrosi omolaterale da riferire verosimilmente a processi infiammatori degenerativi. segni di artropia diffusa. non evidenti abnormi iperaccumuli patologici in tutti gli altri segmenti scheletrici esaminati mi potete spiegare??? grazie
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
26 Mag 12 - silvia, 50 anni (id: 122355)
  Salve Dtt. ,dopo sindrome vertiginosa con vomito e malessere per due settimane ,ho eseguito rmn su consiglio orl,che dice: salienza del disco C3-C4 con oteofiti reattivi ed accennata impronta sullastuccio durale, cosi anche a livello C4-C5 e C5-C6. Persistono le verigini anche se in netto miglioramento, il dolore è muto ,ma ormai ci convivo...credevo di aver risolto facendo nuoto regolarmente . Secondo lei questa sindrome è da imputare alla situazione della colonna?
no , la colonna non c’entra
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
25 Mag 12 - antonio, 73 anni (id: 122346)
  cosa mi consiglia in base al referto della RMN sottostante: L’indagine eseguita secondo il piano sagittale con tecnica multi-echo (TSE T1 e TSE T2) completata da scansioni in TSE T2 sul piano assiale a livello dei dischi C3-C4, C4-C5, C5-C6 e C6-C7, ha fatto apprezzare: Scoliosi cervicale sinistro-convessa ad ampio raggio con rotazione assiale; discreta reazione sinoviale peri-odontoidea; marcati segni di spondilodiscoartrosi tra C3-CA, C4-C5 E C5-C6 con marcata disomogenità subcondrale ed intraspongiosa tra C4-C5 per segni di sofferenza osteo-cartilaginea di grado severo a tipo Modic I per prevalenza di edema midollare; artrosi intraforaminale bilaterale di grado severo tra C3-C4, C4-C... continua >>
5 e C5-C6; stenosi spondilogena del canale spinale tra C3-C4 ed ncor più tra C4-C5 con associata lieve disomogenea iperintensità di segnale in T2 nel contesto della corda midollare cervicale a livello di C5 per segni di mielomalacia. Grazie
occorre l’intervento chirurgico in C4/5 per miel,opatia da compressione discale DR E Pozzati Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati


Da 905 a 920 di 3385