Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
nabismo
4 Mar 14 - Lino, 42 anni (id: 129618)
  ‪Dalla nascita sono affetto da nanismo acondroplasico,adesso ho 42 anni e facendo una risonanza magnetica( per continui dolori lombari con successiva sciatalgia)mi è stata diagnosticata una stenosi al canale vertebrale.Per ora mi hanno sconsigliato lintervento chirurgico ma è da circa tre mesi che questi dolori sono più frequenti e mi sto bloccando una volta al mese.quando mi succede faccio iniezioni di voltaren muscoril e urbason 20 quando la situazione e più grave.gentilmente vorrei sapere se ci sono dei rimedi terapeutici oppure qualcosaltro per prevenire tutto ciò....grazie. Distinti saluti. Lino.
occorre valutare le immagini RMN per una corretta indicazione chirurgica sulla stenosi lombare, soprattutto in relazione alla malattia di base Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
4 Mar 14 - Ilaria, 31 anni (id: 129617)
  CERVICALE:Il diametro antero-posteriore del canale spinale appare regolare.Iniziali fenomeni di spondilouncoartrosi.Eventi disidratativi su base degenerativa dei dischi intervertebrali.A C4-C5 modesta protrusione disco-artrosica circonferenziale, associata ad appuntimenti osteofitosici dei bordi somatici posteriori,che contatta la superficie ventrale del midollo spinale e con parziale impegno foraminale sinistro.DORSALE: regolare la fisiologica cifosi e il diametro antero-posteriore del canale spinale.Iniziali fenomeni spondilosici con modesti eventi disidratativi su base degenerativa dei dischi intersomatici.A 05-06 accennata protrusione discale posteriore paramediana sinistra che contatta ... continua >>
il sacco durale. LOMBOSACRALE: lieve scoliosi destro convessa con riduzione della fisiologica lordosi. Il diametro antero-posteriore del canale spinale appare regolare.Modesti fenomeni spondilosici con eventi disidratativi su base deqeneratìva dei dischi intersomatici e fenomeni fissurativi dellanulus fibroso da L4 a S1; multple impronte di Schmorl delle limitanti somatiche contrapposte.A L4-L5 ed L5-S1 accennata protrusione discale circonferenziale a maggior espressione postero-paramediana sinistra che impronta il sacco durale. Subcentimetrica cisti si Tarlov a livello di S2-S3. Dolori cronici e sintomatologia importante:arti sup e infer.che si"addormentano"vertigini,vomito,sciatalgia,ecc...cura farmacologica "lirica" e intramuscolo con una certa frequenza.Cosa fare ora?
dal referto, apparententemente nulla di chirurgico, occorre vedre le immagini Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
1 Mar 14 - Mery, 26 anni (id: 129589)
  Ho fatto una RM Encefalo e Angio poichè ho sempre mal di testa. Sono ipotiroidica, ho una disfunzione del surrene in quanto produce troppo cortisolo con elevati picchi di pressione arteriosa come conseguenza. Sbalzi ormonali con analisi sanguigne con elevati valori di menopausa. Lidagine è stata eseguita utilizzando sequenze TSE T1 e T2 dipendenti e con sequenze SE T1 dipendenti senza e con sequenze STIR e TOF. Linea mediana in asse senza segni di espanso Non si apprezzano alterazioni della morfologia e del segnale a carico del parenchima encefalico in sede sovra e sotto tentoriale. Nella norma il sistema ventricolare e la fossa cranica Nella norma per morfologia e dimensioni gli spaz... continua >>
i liquorali periencefalici e pericerebellari. Nella norma i seni del cranico Assenza del tratto A1 della cerebrale anteriore di destra con normale calibro e decorso del tratto A2-A3 per circolo dicariato dalla comunicante anteriore Si segnala aspetto tortuoso di entrambi i sifoni carotidei più evidente a sinistra. Non si apprezzano altre alterazioni nella morfologia, calibro e segnale a carico dei vasi del circolo intracranico visualizzati con la metodica. Vorrei un parere per capire meglio se ho un problema e inoltre vorrei sapere se devo fare anche un esame per vedere se il problema della disfunzione delle ghiandole endocrine è dovuto allipofisi
si tratta di una variazione anatomica senza apparenti indicazioni chirurgiche, occorre comunque vedre la RMN per un giudizio definitivo Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

c4
28 Feb 14 - marco, 37 anni (id: 129578)
  esito rm cervicale il midollo cervico dorsale presenta normale spessore e segnale. Non cavità siringomieliche. Modesti segni di disatrazione dei dischi invertebrali cervicali da c2-c3 a c5-c6. Minima impronta extradurale anteriormente allastuccio durale ad ampio raggio si rivela a livello c3-c4 da modesto appuntimento degli spigoli contrapposti dei corpi vertebrali che non riveste carattere patologico. Nella norma lampiezza del canale vertebrale e dei forami di coniugazione bilateralmente. Impronta extradurale ad ampio raggio,ma un po piu evidente verso destra,ci rileva a livello c4-c5 con deformazione dello spazio perimidollare anteriore. Essa e sostenuta a fatti degenerativi a car... continua >>
ico delle vertebre e minima salienza discale.Conservata lampiezza del canale vertebrale e del forame di congiunzione sinistra,ridotta lampiezza del forame di congiunzione di destra. Normale il segnale dei corpi vertebrali cervico-dorsali,un po ridotto in altezza lo spazio discale intersomatico c4-c5, Come reparto accessorio si rileva grossolana cisti mucoide nel seno mascellare di sinistra. Altra cisti mucoide nel seno sfenoidale a destra della linea mediana. Modesto ispessimetro della mucosa della cavità paranasali. Ho fatto questa rm per problemi di cervicale che ho gia da anni(almeno 10),per esempio solo che faccio una passeggiata a piedi mi inizia a fare male il collo poi mal di testa leggendo il referto leggo anche la voce cisti e questo mi preoccupa,consigli? grazie
occorre valutare l’indicazione chirurgica in C4/5 sulla base delle immagini RMN Dr5 E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

lipoma5tosi
25 Feb 14 - Carlo, 43 anni (id: 129522)
  Buongiorno Dottore, in seguito a dolore al nervo sciatico della gamba sinistra, ho provveduto ad effettuare RMN rachide lombosacrale, il cui esito è stato: - L3-L4 e L4-L5 ernie discale sottolegamentosa posteriore mediana con discreta impronta del versante anteriore sul sacco durale - L5-S1 impronta ad ampio raggio da parte discale del versante anteriore del sacco durale. E inoltre rilevabile in corrispondenza di L5 e del passaggio L5-S1 cosi come del sacco sacrale, lipomatosi epidurale anteriore di discreto spessore che determina netto restringimento del sacco durale e sua dislocazione posteriore. Impegno da parte discale delle porzioni caudali dei forami neurali che sono ridotti dampiez... continua >>
za su base degenerativa artrosica intervertebrale posteriore e di altezza per la perdita di volume discale. Dopo 2 visite ortopediche ho provato vari antinfiammatori e cortisonici, senza risultato. Il dolore persiste ormai da quasi 6 mesi. Sono in attesa di visita NCH; devo intervenire chirurgicamente? Grazie
probabilmente sarà necessario un intervento chirurgico decompressivo e diagnostico Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

Chiari
23 Feb 14 - Franca, 62 anni (id: 129504)
  Sottoscrivo referto di RM encefalo: Non ci sono lesioni espansive intracraniche ne significative alterazioni di segnale del parenchima cerebrale se si escludono minuscole areola gliotica sottocorticali frontali, senza rilevanza. Si segnala fossa cranica posteriore di dimensioni ai limiti inferiori con impianto basso del tentorio, tendenza alla ptocidenza delle tonsille ma senza vera e propria erniazione. Non lesioni focali tronco-encefaliche ne cerebellari. Non si sono documentati esiti di precedenti emoraggie. Decorso tortuoso delle vertebrali. Modesta quota flogistica nel seno sfenoidale e nelle celle etmoidali. La RM e stata richiesta in base ai miei continui mal di testa, dolore nuca -... continua >>
collo-spalle e braccia. Ringrazio per lattenzione
probabilmente , si tratta di una iniziale malformazione di Chiari, occorre vedere la RMN per una valutazione più precisa e per interpretare il suo mal di testa Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353-5111
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
22 Feb 14 - antonietta, 63 anni (id: 129500)
  Soffro da un pò di mesi di dolori alla schiena ce mi impediscono di piegarmi e su consiglio del mio ortopedico mi sono sottoposta ad RM rachide lombo sacrale , il cui esito è : scoliosi lombare destro-convessa. Segni di artrosi somatica ed apofisariacon ipertrofia dei massicci articolari.Osteoangioma al soma di D11. Fenomeni disidratativi a carico dei dischi intersomatici. ernia discale posteriore paramediana destra allo spazio L2-L3 che impronta il sacco durale e l emergenza radicolare di L3 omolaterale stenosi del canale vertebrale a tale livello , cono midollare in sede e regolare Vorrei un consiglio su come muovermi Grazie
occorre valutare l’indicazione chirurgica in L2/3 ( laminectomia e discectomia)sulla base delle immagini di RMN Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
21 Feb 14 - ELISA, 51 anni (id: 129476)
  GENT. PROF. MI FAREBBE PIACERE AVERE UN PARERE SU EVENTUALE PROSPETTIVA CHIRURGICA O SOLO TERAPIA ANTALGICA. I SINTOMI DOLOROSI SONO MOLTO ACCENTUATI: C3 - C4 PROTRUSIONE OSTEOFITICA PRE INTRAFORAMINALE DESTRA CON LIEVE IMPRONTA SUL SACCO DURALE C4 - C5 GROSSOLANO OSTEOFITA PRE INTRAFORAMINALE DESTRO CHE DETERMINA SIGNIFICATIVA COMPRESSSIONE SULLE STRUTTURE SACCO RADICOLARI C5 - C6 DISCRETA PROTRUSIONE DISCO OSTEOFITICA POSTERIORE AD AMPIO RAGGIO CON SALIENZA PARAMEDIANA LATERALE SINISTRA CHE DETERMINA SIGNIFICATIVA IMPRONTA SUL SACCO DURALE E LAMBISCE LA CORDA MIDOLLARE.
occorre valutare l’indicazione chirurgica in C4/5 sulla base delle immagini RMN Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

c7
20 Feb 14 - gianni, 37 anni (id: 129462)
  Salve, vorrei avere qualche informazioni relative al referto: Regolare l allineamento dei metameri in esame, in assenza di segnali focali o diffuse di significato post-traumatico. conservato lo spessore dei dischi intersomatici che presentano regolare intensità di segnale. modesta protusione posteriore armonica del disco C6-C7 con compressione del sacco durale. protusione paramediana sn del disco C7-T1 con compressione del sacco durale, obliterazione del grasso epidurale e riduzione di ampiezza del femore di congiunzione sn; il margine discale giunge a contatto con la radice nervosa emergente. protusione mediana-paramediana bilaterale del disco T1-T2 con compressione del sacco durale e ... continua >>
riduzione d ampiezza dei femori di congiunzione bilateralmente. regolare ampiezza del canale rachideo. Poichè dopo la visita neurologica non ho avuto risposte esaustive e terapie, volevo chiederla se può darmi lei quache informazioni in più. grazie, saluti.
occorre valutare l’indicazione chirurgica in C7/D1 sulla base delle immagini RMN e della sua clinica Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353- 5111
Dott. Eugenio Pozzati

rx
19 Feb 14 - maria..................................., 68 anni (id: 129455)
  sono stata operata per la stabilizazzione della colonna L3,L4. dopo 8 mesi mi trovo a soffrire per un aggravamento:Rettilineizzazione ed atteggiamento scoliotico sn convesso del tratto in esame e anterolistesi di L3.Ridotta escursione del rachide con accentuazione del diallineamento. Per cortesia può spiegarmi cosa si è verificato e cosa posso fare per non aver questi forti dolori? La ringrazio infinitamente
per risponderle occorre vedre la documentazione radiologica postoperatoria
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
19 Feb 14 - giuseppe, 31 anni (id: 129453)
  In seguito a dei forti dolori lombari , il mio medico mi ha prescritto una RM spinale- tratto lombo-sacrale(lesame è stato eseguito sul piano sagittale con sequenze TSE T1 e T2 dipendenti. Lindagine è stata completata con sequenze assiali. il referto evidenzia: Rettilineizzazione della fisiologica lordosi lombare. In L5-S1 il disco presenta intensità di segnale ridotta in T2 per ipoidratazione del nucleo polposo e mostra modesta protrusione mediana. Non si apprezzano ulteriori protrusioni discali. Lampiezza ossea canalare e foraminale nei livelli rachidei esaminati è nei limiti di norma. Il cono midollare , esente da alterazioni di segnale, termina in posizione fisiologica. Normalmente ra... continua >>
ppresentate le fibre della cauda. Gent.mo Dott. Pozzati cosa mi consiglia di fare?
dal referto , non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

epedima
11 Feb 14 - Lorenzo, 30 anni (id: 129363)
  con un referto così cosa devo approfondire? Lesame è stato condotto mediante scansioni sagittali e assiali Spin Echo T1 e T2 pesate. Nelle sequenze a TR lungo si osserva alterazione di segnale in corrispondenza dei dischi L4-L5 e L5-S1, per fenomeni di tipo degenerativo. A L4-L5 si segnala ernia discale mediana che impronta il profilo anteriore del sacco durale senza segni di compressione sulle radici spinali. Anche a L5-S1 si osserva protrusione discale paramediana destra con soffice impronta sul sacco durale. Ai restanti spazi discali esaminati non si osservano immagini riferibili a protrusioni o ad ernie discali.Le dimensioni del canale vertebrale sono di ampiezza regolare.Non si ... continua >>
osservano alterazioni di segnale dei metameri vertebrali in esame.Si osserva modesta dilatazione idromielica del canale ependimale al passaggio D11-D12: il reperto merita approfondimento diagnostico con studio su tutta la colonna.
Sì, deve approfondire con RMN cervicale e valutare nell’insieme la situazione in particolare per quanto riguarda la dilatazione del canale ependimale midollare Dr cE Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225508
Dott. Eugenio Pozzati

tibiale
8 Feb 14 - denny, 29 anni (id: 129324)
  Egregio Dott,Pozzati vorrei cortesemente un consulto per quanto riguarda la mia patologia. il referto RM. in corrispondenza del terso distale della regione posteriore della coscia a destra,appena cranialmente al cavo popliteo, posteriormente al pacchetto vascolare profondo della coscia,formazione ovalare - fusiforme,a margini netti,isoecogena nelle sequenze T1 pesate, spiccatamente iperecogena, disomogenea nel contesto, nelle sequenze a TR lungo,di 18 mm di diametro massimo, capsulata,dotata di spiccata e disomogenea impregnazione contrastografica, a sviluppo lungo il decorso e nel contesto del nervo tibiale da riferire in prima ipotesi a shwannoma, questa e RM del 22/04/2013 ho fato ... continua >>
un altra RM per tenerla sotto controllo,il 17/01/2014 Lindagine odierna conferma la presenza di una formazione grossolanamente fusiforme, situata al di sopra del cavo popliteo,a livello della loggia posteriore della coscia, in sede distale,caratlerizzata da ipointensità di segnale nelle sequenze Tl pesate e da netta iperintensità nelle sequenze STIR-specifiche,che presenta attualmente un diametro massimo di circa 21 mm,riferibile in prima ipotesi a neurinoma Vorrei un consulto,non ho forti dolori, a volte mi passa in fretta basta muovere la posizione della gamba si può operare? quali sono i rischi? in 9 mesi e cresciuta 3 mm o forse le RM si come non sono state fate in unica macchineria possono cambiare di mm. ringrazio anticipatamente Cordiali saluti
le consiglio senza dubbio l’intervento chirurgico Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

chiari
7 Feb 14 - MariaElena, 30 anni (id: 129303)
  Buongiorno dott. Pozzati Ho la malformazione di Chiari 1 ho fatto la rmn in tutta la colonna e il referto riporta: Accenno invaginazione basilare, le tonsille cerebellari erniano per circa 4mm allinterno del forame magno, tuttavia con buona riconoscibilità degli spazi liquorali peri bulbari non alterazioni di segnale del midollo spinale non cavità siringomieliche. Scoliosi dx concessa nel passaggio dorsolombare, minima silenza concentrica del disco c4-c5 determina minima impronta paramediana sn sul lastuccio durale minima impronta paramediana dx in c5-c6. Disidratato e assottigliato il disco l5-s1 che presenta ernia mediana paramediana prevalentemente a sx che impronta ad ampio raggio ... continua >>
sul lastuccio durale concomita bulging del disco nel restante ambito con coinvolgimento del forame di coniugazione di dx con conflitto disco-radicolare alterazioni osteocondrosiche delle superfici vertebrali contrapposte l5-s1 conservata lampiezza del canale rachideo. Io soffro di mal di testa che peggiora con gli sforzi problemi di equilibrio e di minzione con urgenza urinaria problema di vista con sfuocamento e visione doppia a volte giramenti di testa informicamento di mani e piedi e dolori alle braccia e da due mesi lombosciatalgia. Vorrei un suo parere in merito per questo referto dicendole che a marzo farò anche i pem e i pess. Cordialmente
probabilmente avrà bisogno dell’intervento chirurgico sul Chiari, occorre comunque vedere la RMN per un parere più preciso Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
6 Feb 14 - giulio, 47 anni (id: 129300)
  ho fatto una rm ed è risultato a l5 s1 alterato segnale del disco intersomatico da riferire a fenomeni di disidratazione con grossolano frammento erniario espulso e migrato in basso responsabile di compressione sul sacco durale e sulla radice s1. falda fluida in sede intrarticolare bilateralmente. io ho già provato bentelan e volaren e dobetin 5000 senza risulato. ho molto male al nervo sciatico.
occorre l’intervento chirurgico Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati


Da 73 a 88 di 3233