Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
rm
10 Lug 14 - Luciano, 57 anni (id: 131344)
  rx dinamica- inflessione destro convessa ad ampio raggio lombare con omologa rotazione dei metameri lieve rettilineizzazione della lordosi nei limiti lescursione flessoestensoria del rachide con mantenuti rapporti reciproci tra i metameri corretti. buono il tenore calcico dellosso rm l/s normale allineamento con atteggiamento tendenzialmente rettilineo del rachide lombare. nei limiti della norma le dimensioni del canale spinale. in corrispondenza degli spazi intersomatici l4-l5 e l5-s1 si riconosce modesta protrusione dei dischi intersomatici con aspetto rettilineo del profilo anteriore del sacco durale in assenza di un coinvolgimento dei forami di coniugazione e in assenza di un inter... continua >>
essamento delle radici nervose emergenti. nei limiti della norma laspetto dei restanti dischi. Conclusioni: lesame non dimostra compressioni patologiche sul sacco durale o sulle radici nervose ed è da ritenersi nei limiti della norma in rapporto al fisiologico invecchiamento. Dottore Buonasera sono anni che soffro di dolori alla lombosacrale anche a riposo.il dolore si accentua in misura maggiore quando faccio movimenti flesso-estensori. Il dolore maggiore lavverto nella zona tra il lombare e il sacrale con episodi di sciatalgia. In attesa di un Suo gentile riscontro La saluto cordialmente
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
10 Lug 14 - Carlo, 43 anni (id: 131330)
  chiedo risposta su RM effettuata il 08/07/2014 Note spondilosiche a carico dei metameri vertebrali in esame, osteoangiomi nella spongiosa somatica della D4 e della D9. Normale ampiezza del canale spinale e dei canali di coniugazione. Non evidenti ernie e/o protusioni discali nel tratto dorsale. Modica e diffusa protrusione posteriore dei dischi intersomatici L3-L4 e L4-L5 che impronta il sacco durale e sporge nei forami neurali. Protrusione posteromediana del disco intersomatico L5-S1 Midollo spinale dorsale di morfologia, dimensioni e segnale regolari con cono midollare terminante a livello L1 nel anticiparvi il mio ringraziamento resto in attesa di una sua risposta.
domanda incompleta, manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

rm
10 Lug 14 - alba, 48 anni (id: 131328)
  Salve Dott.nel 2002 sono stata operata di ernia cervicale c5c6,da circa uuanno soffro di pesantezza alle gambe,e il braccio destro privo di forza ho fatto rmn e rileva; ERNIA DISCALE mediana e paramediana destra a livello dello spazio intersomatico c4c5 che determina compressione sugli spazi liquorali subaracnoidei e parzialmente sulla radice nervosa corrispondente omolaterale,protusione discale mediana ad ampio raggio dei dischi intersomatici c2c3,c3c4,c6c7.aspetti degenerativi disidrativi a carico dei dischi intersomatici;non apprezabili alterazioni di intensita di segnale a carico del midollo;spondilo-artrosi diffusa con produzione di barre spondilo-disco-osteofitarie posteriori nel tratt... continua >>
o compreso tra c2ec7 che riducono lampiezza del canale vertebrale e dei forami di coniugazione.Mi sono recata a visita e il dott dice che non ho nessuna ernia, ma solo il canale ristretto. Mi puo spiegare perche il radiologo dice che ce lernia,e una cosa preoccupante.GRAZIE
per risponderle occorre vedre la RMN
Dott. Eugenio Pozzati

rm
8 Lug 14 - nicola, 49 anni (id: 131300)
  Buongiorno Dottore, ormai da 2 anni combatto con i miei dolori. Esito RMN, cervicoartrosi diffusa con discoartrosi multiple da C3 a D1 ed osteofitosi marginale anteriore ed uncoapofisaria. Grossolane barre discoartrosiche mediane C5-C6 e C6-C7 con bulging circonferenziale ed intraforaminale bilaterale dellanulus discale. Piccole ernie discali in D1-D2 (medio laterale preforaminale dx) e D2-D3 (medio laterale sn) entrambe sedi di discoartrosi iniziale che improntano le tasche radicolari omolaterali corrispondenti. Ho fatto kinesiterapia manuale, idrokinesiterapia....risultati nulli. Lei mi puo gentilmente dare un Suo consiglio? Grazie anticipatamente. Nicola
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

idro
7 Lug 14 - anna, 42 anni (id: 131296)
  Ho fatta una rnm con il mezzo di contrasto dove mi dice,si conferma il riscontro della focale area nel contesto della corda midollare ad altezza di D1 ,si confermano,inoltre,piu fusiformi aree estese caudalmente dal passaggioD2- D3 sino al passaggioD9-D10,a sedecentro-midollare la cui maggior ampiezza si apprezza ad altezza di D3-D4 e D8.le aree descritte,appaiono prive di potenziamento dopo somministrazione endovenosa di mdc invariati i restanti reperti.Si conferma ipotesi di cavita idro siringomieliche.Mi puo spiegare un po questo referto...... e una cosa preoccupante.... grazie
la domanda è incompleta, non riferisce per quali disturbi ha fatto l’esame: comunque si tratta di una siringomielia ( cioè una cavità) dorsale che deve essere maggiormente studiata, innanzitutto con una RMN cervicale per escludere patologie associate a tale livello. Sarebbe importante vedere le immagini per una migliore interpretazione. Dr E Pozzati Neurochirurgia IRCCS Osp Bellaria BO 051 6225111-5353
Dott. Eugenio Pozzati

scoliosi
7 Lug 14 - Lorenataborda, 35 anni (id: 131284)
  Salve mia figlia 12 anni li fa male molto spesso la chiena e si blocca per qualche giorno. Ha fatto la risonanza è il risponso è Stato.. Deviazione scolastica sinistro convessa A livello L4-L5 è apprezzabile modesta protrusione discale posteriore mediana-paramediana-preforaminale sinistra A livello L5-S1 sono presenti aspetti involutivi dellunità disco-somatica e modesta protrusione discale posteriore mediana-paramediana-preforaminale destra A livello L1-L2 ed L2-13 si apprezza salienza discale posteriore I formati neurali sono liberi. Regolari i diametri del canale e la morfologia ed il segnale del cono cauda Il muro posteriore è conservato, il canale vertebrale è libero No al... continua >>
terazioni morfologiche e\o de segnale a carico dei metameri esaminati. Li ringrazio se riesce a spiegarmi un po cosa significa grazie ancora .
le consiglio un ortopedico esperto di scoliosi, si tratta di alterazioni discosomatiche seondarie al problema scoliotico
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
4 Lug 14 - rodolfo, 71 anni (id: 131264)
  Per formicolio arto inferiore sinistro,poco al destro, con conservazione sensibilità,forza e controllo motorio-senso di calore e arrossamento scroto e zone limitrofe ho eseguito RM-Esito RM: Discopatia degenerativa;coesistono fenomeni degenerativi somatici. Protrusione discale carattere prevalentemente diffuso a carico dei livelli compresi tratto L2-S1.Nodulo intraspongioso di Schmorl a carico della limitante somatica inferiore di L2. Sostanzialmente conservata ampiezza canale vertebrale.
dal referto, apparentemente nulla di chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

rm
4 Lug 14 - Diana, 62 anni (id: 131262)
  da anni soffro di mal di schiena, lombo-sacrale. Nellultimo mese ho avuto dolore tipo tormento, affaticamento e facile stanchezza diffuso allarto sinistro. Dolore e smania notturna tanto da non riposare. Dopo aver preso antinfiammatori, mi è rimasto larto molto debole, e trascinamento nel cammino.. La radiografia eseguita rileva: SCOLIOSI DESTRO CONVESSA DEL RACHIDE LOMBARE, RETILINEIZZATA LA FISIOLOGICA LORDOSI. discreti SEGNI DI SPONDILOARTROSI, PIU MARCATI AL TRATTO DISTALE. ARTROSI INTERAPOFISARIA. NETTA RIDUZIONE IN AMPIEZZA DELLO SPAZIO DISCALE L5-S1. RIDOTTI IN AMPIEZZA ANCHE I RESTANTI SPAZI DISCALI LOMBARI, CON OPACATO PIU EVIDENTE A LIVELLO L3-L4. COSA DEVO FARE?
deve eseguire Risonanza Magnetica lombare
Dott. Eugenio Pozzati

ernia
4 Lug 14 - ciro, 33 anni (id: 131257)
  Buongiorno. circa un anno fa sono stato operato per ernia discale l5-s1 laterale dx. Successivamente all intervento ho eseguito (come da consiglio del chirurgo) due cicli di fisioterapia. Ora a distanza di 12 mesi le mie condizioni non sono mutate, ma anzi peggiorate. non ho mai tratto giovamento dell operazione. stamane ho ritirato il referto di una nuova risonanza magnetica (su un nuovo percorso intrapreso di mia iniziativa perchà sia chirurgo che ospedale non mi hanno mai voluto rivedere dopo lintervento). questo è lesito:regolare canale vertebrale. il disco intersomativo l5-s1 è ipolucente nelle immagini T2 dipendenti in relazione a fenomeni degenerativi. a tale livello sono present... continua >>
i esiti di laminectomia dx, il disco evidenzia attualmente ernia media paramediana sin con iniziale migrazione caudale e riduzione in ampiezza di entrambi i recessi laterali. non ulteriore significate alterzioni dei restanti dischi intersomatici. discreti fenomeni degenerativi delle limitanti somatiche e dei processi articolari. regolare il cono midollare. ora non so piu a che santo rivolgermi. saprebbe dirmi in termini meno "tecnici" quindi qual è la mia situazione attuale ? quale tipo di medico potrebbe essere adatto ad affrontare questa nuova situzione? grazie infinite anticipatamente. buona giornata, ciRo
sembra che ci sia un’ernia a sn, controlaterale a quella operata, succede in alcuni casi: occorre vedre la RMN per un giudizio più preciso Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

rx
2 Lug 14 - gianni, 38 anni (id: 131223)
  info: accentuazione della lordosi lombare cn regolare allineamento dei metameri. verosimile vizio di differenziazione al passaggio lombo-sacrale cn ultima vertebra lombare di aspetto sacralizzato; abbozzo discale l5-s1 nn alterazioni strutturali ossee focali in atto. esiti osteocondritici xella limitante superiore di l2 l3. nei limiti l ampiezza del canale vertebrale. nn lesioni di cono midollare o radici della cauda. lievi diffusi segni di disidratazione discale. in l2l3 e l3l4 minima irregolarita del profilo discale posteriore in sede mediana. in l4 l5 il disco intersomatico e ridotto in spessoree disidradato. piccola ernia mediana che tende a migrare caudalmente ai limiti inferior... continua >>
i di norma i forami di coniugazione
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

emg
30 Giu 14 - Imma, 46 anni (id: 131207)
  Buonasera, nei giorni scorsi ho eseguito la rm del rachide cervicale a causa di strano formicolio al braccio sinistro. Oggi ho ricevuto i risultati, quasi tutto nella norma, tranne questa parte: I dischi C5-C6 e C6-C7 debordano lievemente dai profili ossei determinando unimpronta sullo spazio subaracnoideo anteriore al midollo. Lieve spondilosi margino-somatica con iniziale sfumata alterazione di segnale, di significato degenerativo osteocondrosico adiacente la limitante somatica inferiore di C5. Gentile dottore, cosa vuol dire questa parte? ho preso appuntamento dal mio medico fra una settimana e ci terrei molto a sapere qualcosa di più in anticipo. Grazie mille Cordiali Saluti
dal referto, non indicazioni chirurgiche, esegua elettromiografia
Dott. Eugenio Pozzati

rm
30 Giu 14 - anna, 42 anni (id: 131202)
  ho eseguita una nuova rm con il mezzo di contrasto dove mi si confermail riscontrodella focale area nel contesto della corda midollare ad altezza d1.Si confermano inoltre piu fusiformi aree estese caudalmente dal passaggio d2-d3 sino al passaggio d9-d10 a sede centro-midollare la cui la maggior ampiezza ad altezza di d3-d4 e d8 .le aree descritte appaiono prive di potenziamento dopo somministrazione endovenosa di mdc .Invariati i restanti reperti.si conferma ipotesi di cavita idro-siringomielica.Mi puo spiegare un po questa rm .GRAZIE PER LA VOSTRA GENTILEZZA .Anna
deve eseguire anche RMN cervicale
Dott. Eugenio Pozzati

rm
26 Giu 14 - giuliana, 50 anni (id: 131145)
  buonasera,dott vorrei chiarimenti sullesito dell rm del rachide cervicale eseguito con scansione fse e stir sagittali e gre-t2 assiali.regolare allineamento dei metameri cervicali con lieve rettifica della lordosi.riduzione degli spazi discali c4-c5,c5-c6 e-c6-c7 con sclerosi delle opposte limitanti somatiche,osteofitosi margino-corpale anteriore e posteriore e con modesti fenomeni osteocondrosici in c6-c7,si associa lieve protusione posteriore dei dischi intersomatici corrispondenti,che determinano parziali obliterazione dello spazio subaracnoideo anteriore del canale spinale e si impegnano in parte in entrambi i forami neurali,in assenza tuttavia di significative immagini riferite ad ernia... continua >>
o conflitto radicolare.regolari i rapporti disco-somatici nei restanti livelli esaminati.corda midollare normoconformata esente da lesioni focali intrinseche.vorrei sapere se alcuni disturbi che ho come le vertigini, debolezza alle braccia spossatezza debolezza cronica senso di mancamento come se mi manchi il pavimento da sotto i piedi cosa posso fare?. grazie della risposta cordiali salutii
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche Dr E Pozzati. osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rm
25 Giu 14 - s t e f a n i a , 52 anni (id: 131126)
  salve. Da circa due mesi forse più, ho dei formicolii al piede destro e le dita le sento intorpidite, come non averle. ho eseguito rm lombosacrale : accentuata la fisiologica lordosi lombare in presenza di sacro acuto scoliosi sinistro convessa con evidente rotazione metamerica in senso orario nei limiti il calibro del canale rachideo artrosi prevalentemente interapofisaria lieve riduzione dello spazio intersomatico L5-S1 posteriormente note degenerative discali prevalenti ad L5-S1 . il disco intersomatico L1-L2 presenta un iniziale impegno posterolaterale sul versante di sinistra. bulging discale L2-L3 con impegno posterolaterale a prevalenza sinistra . bulging discale L3-L4 con min... continua >>
imo non significativo impegno posterolaterale bilaterale in virtù di un lievissimo disallineamento anteriore di L4-su L5 si rileva pseudoprotrusione discale con minima non significativa impronta sul sacco durale ed iniziale impegno posterolaterale preforaminale a destra . bulging discale L5-S1 non significativo . ho chiesto un appuntamento per un neurochirurgo , ma le liste di attesa sono assurde, fino a gennaio niente. vorrei gentilmente sapere un suo parere. queste sensazioni che ho al piede possono essere derivate dalla schiena o cè un altro motivo. ho dolori alla schiena nella parte bassa e faccio fatica a stare in piedi da ferma. ho scoliosi ipercifosi iperlordosi e un osteoporosi severa trattata con antifratturativi e vitamina d . grazie mille
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche Dr E Pozzati
Dott. Eugenio Pozzati

sciti
25 Giu 14 - lorenzo, 56 anni (id: 131120)
  dalla RMN risulta su vertebra d10 la seguente dicitura. "porzione anteriore del soma vertebrale d10 alterazione di segnale disomogenea, prevalentemente ipointensa in t1w e t2w; in corrispondenza del margine anteriore del soma vertebrale d6 si osserva focale alterazione di segnale ipointensa i t1w e iperintensa in STIR verosimile natura secondaria e meritevole di ulteriori indagini. cosa vuol dire?
occorre un completamento radiologico con scintigrafia ossea ed esami sistemici, si affidi subito a un internista
Dott. Eugenio Pozzati


Da 73 a 88 di 3312