Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/04/2013
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
edl
19 Lug 14 - mariangela, 28 anni (id: 131446)
  Dopo forti dolori alla gamba sinistra ho fatto un risonanza cin il seguente referto: lieve rettineizzazione del tratto rachideo lombare. Ad l4-l5 protrusione disco - anulare circonferenziale determina minimo impegno foraminale bilaterale. Volevo capire di cosa si tratta. Grazie mille
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati


emg
17 Lug 14 - basy, 48 anni (id: 131431)
  buonasera .dopo lombosciatalgia ho avvertito formicolio alla gamba destra.cura farmacologica con medrol e nicetile. attenuato il formicolio anche se al tatto si avverte sempre. finito la cura ho eseguito rmn con il seguente referto segnale disidratato del disco l2 l3 che presenta ernia espulsa con migrazione craniale del frammento erniato in paramediana destra,sempre contenuta dal legamento vertrebrale longitudinale posteriore che impronta linvolucro durale contiguo;parte della erniazione discale si rende intraforaminale omolateralmente,il segnale di tale erniazione appare in via di evoluta disidratazione. normalmente idratati restanti dischii e normale lallineamento dei corpi vertrebrali.... continua >>
ipertrofia dei legamenti gialli.Canale rachideo ampio. Non apprezzate patologie intrinseche a carico del cono midollare e delle radici nervose della cauda. ora non ho piu dolore alla schiena ma il formicolio e sempre presente .Piu intenso nella parte interna della coscia destra. E la prima volta che scrivo a questo forum,spero di aver dato tutte le informazioni possibili per una diagnosi. certo di una vostra risposta la ringrazio anticipatamente. distinti saluti Basy.
completi gli esami con una elettromiografia per valutare il danno radicolare e un eventuale indicazione chirurgica Dr E Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225111
Dott. Eugenio Pozzati

trauma
15 Lug 14 - Gloria, 29 anni (id: 131396)
  Da due anni soffro di dolori alla cewervicale dopo caduta indietro a sciare sbattendo la testa a terra. In questi due anni ho quasi sempre avuto torcicollo cronico e dolore nei movimenti del collo in particolare indietro e piegamento a sx. Le scrivo per sapere quanto è grave la situazione e se potrebbe necessitare un intervento chirurgico, mentre aspetto che il mio medico rientri. Inoltre vorrei sapere se sia consigliabile continuare con i trattamenti Tecar e massaggi di fisioterapia a cui mi sono sottoposta finora. Ho effettuato un esame MRI senza MdC. Quesito: cervicobrachialgia cronica a destra dopo trauma da caduta.Paziente rifiuta di sottoporsi a RX. Rettilineizzata la fisiologica l... continua >>
ordosi. Alterazioni disidrosico degenerative livello del disco posto al pasasggio C5-C6 ove si riconosce formazione erniaria in sede paramediana destra che annulla ampiaezza della colonna liquorale anteriore, impronta la superficie ventro-laterale destra del midollo spinale e si porta nel forame di congiunzione a determinare conflitto con la corrispondente radice. Non ulteriori ernie o precidenze discsali nel restante tratto in esame. Il midollo spinale nel tratto in cui viene improntato presenta disomogeneitò dellintensità di segnale su base edemigena. Il reperto necessita di valutazione neurochirurgica. Grazie
dal referto rmn, sembra indicato l’intervento chirurgico in C5/6, occorre comunque vedere l’esame per una valutazione più precisa: mandi il dischetto Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria IRCCS BO 051 6225111-5353
Dott. Eugenio Pozzati

rm
15 Lug 14 - walter, 48 anni (id: 131392)
  Problemi alla colonna vertebrale Buon giorno dottore in data 09/04/14 ho eseguito lesame dei potenziali evocati e volevo sapere in parole" povere" lesito le scrivo quanto AASS a sinistra risposta periferica aumentata risposta cervicale assente risposta corticale di latenza normale A destra risposta periferica modestamente aumentata risposta cervicale aumentata risposta corticale di latenza aumentata ( risposta arteffatuale ?) AAII registrazione della solo risposta cortyicale di latenza marcatamente aumentata bilateralmente . Premetto che sono in attesa di altri esami per un eventuale operazione di laminectomia spero di aver scritto bene grazie in attesa di risposta
domanda incompleta
Dott. Eugenio Pozzati

rm
12 Lug 14 - Gabriella, 61 anni (id: 131363)
  Gentile Dottore le pongo il mio problema, dopo aver effettuato una risonanza magnetica Rachide cervicale mi è stato diagnosticato questo: rettilineizzata e invertita la fisiologica lordosi cervicale. A carico dei soma vertebrali di D2 e D8 si osservano voluminosi emangiomi : in D2 occupa la quasi totalità del corpo vertebrale e presenta componente mista, in D8 è poco meno esteso e presenta prevalentemente componente adiposa. Segni di spondilosi osteofitaria di grado moderato-severo, più accentuata al livello cervicale, dove si apprezzano evidenti alterazioni disco-artrosiche, caratterizzate da avvallamenti delle limitanti somatiche, incisure intrasponginose multiple di Schmorl, riduzione deg... continua >>
li spazi intersomatici e dello spessore dei rispettivi dischi da C3-C4 a C6-C7. Disidratati i dischi intersomatici cervicali. Nel tratto cervicale si susseguono protusioni disco-osteofitarie circonferenziali, improntanti il nastro midollare e con impegno biforaminale da C4-C5 a C6-C7; a questi stessi livelli concomita restringimento moderato del canale vertebrale ispessimento del legamento longitudinale posteriore e, meno marcato, dei legamenti gialli. Modesta protusione disco-osteofitaria ad ampio raggio e asimmetrica verso sinistra in C3-C4.Si apprezzano infine focali alterazioni del segnale,iperintense in T2 e STIR, a livello dei corpi vertebrali di D4 e D6, localizzate allestrmo laterale inf. del muro posteriore rispettivamente di sinistra e destra. In attesa di una sua, ringrazio.
domanda incompleta, manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

idet
12 Lug 14 - CARMELA, 46 anni (id: 131358)
  salve dottore sono tre anni che ho dolori lombari e lombosciatalgia bilaterale facendo uno strappo a lavoro si sono verificate dalla risonanza che ho il ristretto del canale vertebrale con protrusione discale in L3L4 E L4L5 e protrusioni multiple alla colonna cervicale con piccolo angiomo nella C7...ho fatto tante fisioterapia e ho fatto anche un intervento chirurgico del disco che si chiama IDET in L3L4 E L4L5 ma senza beneficio non sò più cosa fare con questi dolori può darmi qualche consiglio se cè qualche altre cure grazie
occorre vedere una RMN postoperatoria, forse è necessario un intervento più ampio Dr E Pozzati Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

emg
11 Lug 14 - Gerlando , 66 anni (id: 131349)
  dalla RM cervicale risulta:piccolo angioma nel soma di C7.Attenuata idratazione dei dischi intersomatici.In C3-C4 iniziale estensione intraforaminale sinistra che riduce il clivaggio preradicolare.Ernia intraforaminale destra del disco in C4-C5 con appoggio ganglio-radicolare.Anche il disco in C5-C6 presenta estensione erniaria intraforaminale con appoggio radicolare .mantenuto il calibro del canale spinale.Corda midollare nei limiti. i sintomi sono: forti acufeni,dolore,non molto forte, nella zona cervicale e al cranio.Braccia un po intorpidite.Leggero stordimento mentale. E consigliabile approfondire lindagine,soprattutto per langioma, per eventuale intervento?
esegua elettromiografia, dal referto non emergono chiare indicazioni chirurgiche Dr E Pozzati Osp Bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

rm
10 Lug 14 - Luciano, 57 anni (id: 131344)
  rx dinamica- inflessione destro convessa ad ampio raggio lombare con omologa rotazione dei metameri lieve rettilineizzazione della lordosi nei limiti lescursione flessoestensoria del rachide con mantenuti rapporti reciproci tra i metameri corretti. buono il tenore calcico dellosso rm l/s normale allineamento con atteggiamento tendenzialmente rettilineo del rachide lombare. nei limiti della norma le dimensioni del canale spinale. in corrispondenza degli spazi intersomatici l4-l5 e l5-s1 si riconosce modesta protrusione dei dischi intersomatici con aspetto rettilineo del profilo anteriore del sacco durale in assenza di un coinvolgimento dei forami di coniugazione e in assenza di un inter... continua >>
essamento delle radici nervose emergenti. nei limiti della norma laspetto dei restanti dischi. Conclusioni: lesame non dimostra compressioni patologiche sul sacco durale o sulle radici nervose ed è da ritenersi nei limiti della norma in rapporto al fisiologico invecchiamento. Dottore Buonasera sono anni che soffro di dolori alla lombosacrale anche a riposo.il dolore si accentua in misura maggiore quando faccio movimenti flesso-estensori. Il dolore maggiore lavverto nella zona tra il lombare e il sacrale con episodi di sciatalgia. In attesa di un Suo gentile riscontro La saluto cordialmente
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
10 Lug 14 - Carlo, 43 anni (id: 131330)
  chiedo risposta su RM effettuata il 08/07/2014 Note spondilosiche a carico dei metameri vertebrali in esame, osteoangiomi nella spongiosa somatica della D4 e della D9. Normale ampiezza del canale spinale e dei canali di coniugazione. Non evidenti ernie e/o protusioni discali nel tratto dorsale. Modica e diffusa protrusione posteriore dei dischi intersomatici L3-L4 e L4-L5 che impronta il sacco durale e sporge nei forami neurali. Protrusione posteromediana del disco intersomatico L5-S1 Midollo spinale dorsale di morfologia, dimensioni e segnale regolari con cono midollare terminante a livello L1 nel anticiparvi il mio ringraziamento resto in attesa di una sua risposta.
domanda incompleta, manca la clinica
Dott. Eugenio Pozzati

rm
10 Lug 14 - alba, 48 anni (id: 131328)
  Salve Dott.nel 2002 sono stata operata di ernia cervicale c5c6,da circa uuanno soffro di pesantezza alle gambe,e il braccio destro privo di forza ho fatto rmn e rileva; ERNIA DISCALE mediana e paramediana destra a livello dello spazio intersomatico c4c5 che determina compressione sugli spazi liquorali subaracnoidei e parzialmente sulla radice nervosa corrispondente omolaterale,protusione discale mediana ad ampio raggio dei dischi intersomatici c2c3,c3c4,c6c7.aspetti degenerativi disidrativi a carico dei dischi intersomatici;non apprezabili alterazioni di intensita di segnale a carico del midollo;spondilo-artrosi diffusa con produzione di barre spondilo-disco-osteofitarie posteriori nel tratt... continua >>
o compreso tra c2ec7 che riducono lampiezza del canale vertebrale e dei forami di coniugazione.Mi sono recata a visita e il dott dice che non ho nessuna ernia, ma solo il canale ristretto. Mi puo spiegare perche il radiologo dice che ce lernia,e una cosa preoccupante.GRAZIE
per risponderle occorre vedre la RMN
Dott. Eugenio Pozzati

rm
8 Lug 14 - nicola, 49 anni (id: 131300)
  Buongiorno Dottore, ormai da 2 anni combatto con i miei dolori. Esito RMN, cervicoartrosi diffusa con discoartrosi multiple da C3 a D1 ed osteofitosi marginale anteriore ed uncoapofisaria. Grossolane barre discoartrosiche mediane C5-C6 e C6-C7 con bulging circonferenziale ed intraforaminale bilaterale dellanulus discale. Piccole ernie discali in D1-D2 (medio laterale preforaminale dx) e D2-D3 (medio laterale sn) entrambe sedi di discoartrosi iniziale che improntano le tasche radicolari omolaterali corrispondenti. Ho fatto kinesiterapia manuale, idrokinesiterapia....risultati nulli. Lei mi puo gentilmente dare un Suo consiglio? Grazie anticipatamente. Nicola
dal referto, non apparenti indicazioni chirurgiche
Dott. Eugenio Pozzati

idro
7 Lug 14 - anna, 42 anni (id: 131296)
  Ho fatta una rnm con il mezzo di contrasto dove mi dice,si conferma il riscontro della focale area nel contesto della corda midollare ad altezza di D1 ,si confermano,inoltre,piu fusiformi aree estese caudalmente dal passaggioD2- D3 sino al passaggioD9-D10,a sedecentro-midollare la cui maggior ampiezza si apprezza ad altezza di D3-D4 e D8.le aree descritte,appaiono prive di potenziamento dopo somministrazione endovenosa di mdc invariati i restanti reperti.Si conferma ipotesi di cavita idro siringomieliche.Mi puo spiegare un po questo referto...... e una cosa preoccupante.... grazie
la domanda è incompleta, non riferisce per quali disturbi ha fatto l’esame: comunque si tratta di una siringomielia ( cioè una cavità) dorsale che deve essere maggiormente studiata, innanzitutto con una RMN cervicale per escludere patologie associate a tale livello. Sarebbe importante vedere le immagini per una migliore interpretazione. Dr E Pozzati Neurochirurgia IRCCS Osp Bellaria BO 051 6225111-5353
Dott. Eugenio Pozzati

scoliosi
7 Lug 14 - Lorenataborda, 35 anni (id: 131284)
  Salve mia figlia 12 anni li fa male molto spesso la chiena e si blocca per qualche giorno. Ha fatto la risonanza è il risponso è Stato.. Deviazione scolastica sinistro convessa A livello L4-L5 è apprezzabile modesta protrusione discale posteriore mediana-paramediana-preforaminale sinistra A livello L5-S1 sono presenti aspetti involutivi dellunità disco-somatica e modesta protrusione discale posteriore mediana-paramediana-preforaminale destra A livello L1-L2 ed L2-13 si apprezza salienza discale posteriore I formati neurali sono liberi. Regolari i diametri del canale e la morfologia ed il segnale del cono cauda Il muro posteriore è conservato, il canale vertebrale è libero No al... continua >>
terazioni morfologiche e\o de segnale a carico dei metameri esaminati. Li ringrazio se riesce a spiegarmi un po cosa significa grazie ancora .
le consiglio un ortopedico esperto di scoliosi, si tratta di alterazioni discosomatiche seondarie al problema scoliotico
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
4 Lug 14 - rodolfo, 71 anni (id: 131264)
  Per formicolio arto inferiore sinistro,poco al destro, con conservazione sensibilità,forza e controllo motorio-senso di calore e arrossamento scroto e zone limitrofe ho eseguito RM-Esito RM: Discopatia degenerativa;coesistono fenomeni degenerativi somatici. Protrusione discale carattere prevalentemente diffuso a carico dei livelli compresi tratto L2-S1.Nodulo intraspongioso di Schmorl a carico della limitante somatica inferiore di L2. Sostanzialmente conservata ampiezza canale vertebrale.
dal referto, apparentemente nulla di chirurgico
Dott. Eugenio Pozzati

rm
4 Lug 14 - Diana, 62 anni (id: 131262)
  da anni soffro di mal di schiena, lombo-sacrale. Nellultimo mese ho avuto dolore tipo tormento, affaticamento e facile stanchezza diffuso allarto sinistro. Dolore e smania notturna tanto da non riposare. Dopo aver preso antinfiammatori, mi è rimasto larto molto debole, e trascinamento nel cammino.. La radiografia eseguita rileva: SCOLIOSI DESTRO CONVESSA DEL RACHIDE LOMBARE, RETILINEIZZATA LA FISIOLOGICA LORDOSI. discreti SEGNI DI SPONDILOARTROSI, PIU MARCATI AL TRATTO DISTALE. ARTROSI INTERAPOFISARIA. NETTA RIDUZIONE IN AMPIEZZA DELLO SPAZIO DISCALE L5-S1. RIDOTTI IN AMPIEZZA ANCHE I RESTANTI SPAZI DISCALI LOMBARI, CON OPACATO PIU EVIDENTE A LIVELLO L3-L4. COSA DEVO FARE?
deve eseguire Risonanza Magnetica lombare
Dott. Eugenio Pozzati


Da 73 a 88 di 3320