Logo ricerca con Google


Sei in: Medico on-line > Neurochirurgia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurochirurgia
Referenti

ultimo aggiornamento 8/07/2012
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/12/2014
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
stenosi
22 Mar 15 - Francesco, 50 anni (id: 134017)
  Salve dottore, vorrei un suo parere riguardo la mia condizione.3 anni fa, ho già subito unoperazione per stenosi del canale a livello lombare.Il risultato odierno della tc del rachide lombare è: a livello L2-L3 si rileva modico addensamento e deformazione delle limitanti somatiche con espansione discale posteriore mediana laterale sx ed iniziale conflitto con la radice nervosa allinterno del neuroforame.A livello L3-L4 vi è una importante stenosi in relazione a brevità dei peduncoli e associata a deformazione atrosica dei massicci articolari posteriori. A livello L4-L5, discreta stenosi accentuata da protusione post. del disco intervertebrale che presenta una estrinsecazione laterale foramin... continua >>
ale sx. I miei sintomi sono: impossibilità quasi nel camminare,formicolio agli arti superiori, bruciore alle gambe, perdità parziale di sensibilità e non muovo più le dita del piede destro. In più, presento stenosi anche a livello cervicale. Le sarei davvero grato se mi desse il suo consulto. Cordiali saluti.
si tratta di una stenosi plurisegmentaria del canale lombare, che richiede probabilmente un reintervento associato ad una stabilizzazione vertebrale Dr E Pozzati neurochirurgia Osp bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati


rmn
19 Mar 15 - EMANUELA, 39 anni (id: 133989)
  RM ENCEFALO PER CEFALEA A livello del centro semiovale dal lato destro si riconosce focale alterazione di segnale caratterizzata da una millimetrica componente centrale ipointensa in T1 ed iperintensa in T2 e da più sfumata iperintensità periferica nella sequenza FLAIR. Conclusioni: focale aspecifica alterazione di segnale a livello del centro semiovale di destra da inquadrare nel contesto clinico lesione gliotica su base vasomotoria. Come devo interpretare?
il referto è piuttosto aspecifico, sembra comunque trattarsi di un disturbo circolatorio in fase relativamente recente di cui occorre un controllo a distanza. Esegua anche ECG e eco doppler carotideo. Sarebbe importante vedere le immagini rmn Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

o3
19 Mar 15 - ortenzia, 40 anni (id: 133988)
  ho dolori alle gambe da due mesi, ho fatto una risonanza magnetica il referto : vertebre lombari in asse lievemente disidratato il disco L5-S1 che presenta profusione mediana che determina impronta a largo raggio sullastuccio durale. conservata lampiezza del canale rachideo . regolari concausa. il dolore continua cosa può essere? grazie
le consiglio ozono terapia intradiscale Dr e Pozzati
Dott. Eugenio Pozzati

edl
15 Mar 15 - Pietro, 47 anni (id: 133928)
  Premetto che sono un podista da ben 15 anni. Riporto referto RM colonna vertebrale: Spianata la lordosi cervicale con tendenza allinversione. Pseudofusione dei soma C6 e C7. Fenomeni disidratativi-degenerativi dei dischi intersomatici del tratto cervicale, ridotti di spessore e di segnale in T2. Modeste protrusioni discali posteriori, ad estensione mediana e paramediana, agli spazi intersomatici C3-C4 e C4-C5, che occupano ,o spazio subaracnoideo anteriore. Protrusione disco-artrosica posteriore mediana-paramediana e postero-laterale sinistra allo spazio intersomatico C5-C6, che occupa lo spazio subaracnoideo anteriore. Protrusione discale posteriore mediana allo spazio intersomatico C... continua >>
7-D1, che occupa lo spazio subaracnoideo anteriore. Assenza di patologia discale endocanalare a carico del tratto dorsale. Potrò riprendere la corsa? Rischio ernie? Attualmente sto prendendo antinfiammatori, faccio TENS e Magneto. Grazie e buon lavoro
domanda incompleta, che disturbi ha?
Dott. Eugenio Pozzati

pozzati
14 Mar 15 - Mattia, 32 anni (id: 133922)
  Buonasera, ho appena ritirato il referto della mia RMN eseguita dopo essere rimasto bloccato con la schiena. " Regolare la morfologia ed il trofismo dei singoli metameri. Modificazione di segnale del disco invertebrale L5-S1, ridotto in altezza, con fenomeni di ipointensità di segnale nelle sequenze a TR lungo per condizione di discomalacia. Protrusione discale a largo raggio paramdiana foraminale sinistra di L3-L4, L4-L5 con fenomeni di contatto sul sacco durale a tale livello e possibile contatto sul decorso radicolare. Ernia discale posteromediana sinistra contatto sul decorso radicolare e sul sacco durale a tale livello. Nella norma lampiezza del canale vertebrale. Regolare morfologia ed... continua >>
orientamento delle articolazioni interpofisarie, con incremento dampiezza bilaterale degli spazi sinoviali. " Sinceramente inizio a preoccuparmi, poichè ho già effettuato una RMN 2 anni fa, essendo rimasto anche allora bloccato, ma il referto era molto più sintetico e riportava solo il fatto di avere unernia, con cui ho imparato a convivere facendo fisioterapia. La ringrazio fin da ora e le auguro una buona serata.
consiglio l’intervento chirurgico in L4/5 per ernia in parte estrusa, la visione della RMN è ovviamente necessaria per confermare l’indicazione Dr E Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

rm
13 Mar 15 - Luigi, 21 anni (id: 133911)
  mia madre ha male dietro la testa ed è andata a fare la tac e i risultati sono questi: - ventricoli laterali in sede,non dilatati ne deformati - terzo e quarto ventricolo sulla linea mediana - inclusomisolipidico a sede interemisferica alla convessita anteriore - minuscolo nucleo calcico in corrispondenza del setto pellucido - spazi subaracnoidei pericerebrali e pericerebellari di ampiezza conservata - assenza di aree di alterata densita del tessuto encefalico che cosa dice in poche parole?cè qualcosa di male?
il referto non è preciso (non si capisce cos’è l’inclusomisolipidico), mandi l’esame Dr E Pozzati Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

chiari
12 Mar 15 - Francesca, 21 anni (id: 133898)
  Buona sera,vorrei un vostro parere siccome ho effettuato a gennaio una rmn cervicale con scritto: non si apprezzano immagini riferibili a protusioni o a ernie discali,o comunque impronte o compressioni sul sacco durale. Si osserva la presenza di unarea centromidollare fusiforme di alterato segnale,ipointensa in T1 ed iperintensa in T2(simil-liquida),estesa dal terzo medio di C6 al terzo medio di D1,in apparente continuità con il canale ependimale,riferibile ad idromielia; tonsille cerebellari normoposizionate.Le dimensioni del canale vertebrale sono normali.Non si osservano alterazioni di segnale di significato patologico dei metameri vertebrali esaminati. Vorrei sapere in cosa consiste se s... continua >>
ia una cosa congenita oppure causata in conseguenza da un incidente? grazie attendo vostra risposta. Cordiali saluti Francesca.
può anche essere il rusultato di un incidente, ma occorre comunque escludere una malformazione di Chiari eseguendo uno studio RMN del flusso liquorale a livello del forame magno Dr E Pozzati neurochirurgia Osp bellaria BO 051 6225353-6152
Dott. Eugenio Pozzati

bimbo
11 Mar 15 - Daniele, 39 anni (id: 133883)
  Mia figlia di 3 anni e mezzo ha avuto una crisi focale motoria al risveglio di pochi minuti, che ha consistito in assenza con sguardo fisso e tremore del braccio sinistro, con ipotonia post critica omolaterale di alcune ore. Portata al pronto soccorso la temperatura corporea subito dopo la crisi risultava essere 37.0 (ora di pranzo) A fine giornata la temperatura è salita a 37.9.Passata la febbre dopo 3 giorni è stata sottoposta ad EEG da sveglia con il seguente referto: "Punte di alto voltaggio in sede parieto-temporale di destra, theta sulle regioni posteriori di destra.". Richiesto approfondimento diagnostico con Risonanza magnetica. Questo il referto della RM: "Esame eseguito in narcosi,... continua >>
senza somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto. Tenui sfumate alterazioni di segnale, debolmente iperintense nelle sequenze Fast Spin Echo T2 e FLAIR, aspecifiche, si repertano a carico della sostanza bianca biemisferica, in adiacenza dei trigoni e del versante posteriore dei ventricoli laterali. Non alterazioni di segnale nelle sequenze pesate in diffusione. Lieve ectasia dei ventricoli laterali, maggiore a destra. Esteso impegno flogistico delle cellule mastoidee e dei seni mascellari. Presenza di mega cisterna magna. Strutture encefaliche mediane in asse.". Consiglio alla dimissione: "In caso di recidive somministrazione per via rettale Diazepam 10 mg e un esame ORL ambulatoriale. Da sottoporre a visita di controllo dopo 6 mesi." Sono preoccupanti le anomalie riscontrate?
per una interpretazione di una RMN di un bambino occorre vedere le immagini altrimenti si rischia di dare informazioni inesatte soprattutto in relazione al risultato EEG Dr E Pozzati osp bellaria BO
Dott. Eugenio Pozzati

sten
11 Mar 15 - sergio, 71 anni (id: 133881)
  Buongiorno Dottore, chiedo un Suo cortese parere relativamente a questo esito di rm lombosacrale: scoliosi destro convessa artrosi interapofisaria con ipertrofia delle faccette articolari.presenza di peduncoli congenitamente corti. ridotti i diametri dello speco vertebrale tra l1 e l5.dischi d12 s1 sono ridotti di spessore e disidratati.minima sporgenza del contorno post. centrale dei dischi d11-d12-d12 l1. noduli intra spongiosi alle limitanti somatiche superiori ed inf, fra d11 e l1. l1-l2 discrete sporgenza circonferenziale del contorno post. disco piu evidente in sede centrale paracentrale dx come per ernia di discrete dimensioni che impronta il sacco durale. l2-l3 sporgenza contorno ... continua >>
posterolaterale dx del disco con modesto impegno forame di coniugazione.l3-l4 sporgenza circonf. post.disco con parziale impegno forami.l4-l4 sporgenza contorno posterolaterale sx con impronta sacco durale-l5-s1 sporgenza con impronta e appoggio radice sx. le impronte sul sacco durale sono accentuate dalla stenosi del canale vertebrale. io accuso da qualche tempo dolore schiena a volte se si può dire "blocco schiena" parte bassa con difficoltà movimento, a volte dolore alla gamba dx che mi fa camminare male, quasi da rimanere bloccata. Ringrazio per un suo riscontro.
si tratta di una stenosi plurisegmentaria del canale vertebrale, da valutare chirurgicamente sulla base delle immagini radiologiche Dr E Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353-6152
Dott. Eugenio Pozzati

rmn
10 Mar 15 - Sebastiano, 54 anni (id: 133874)
  Buonasera.Note degenerative del disco D10-D11 che presenta modesta protrusione in sede paramediana sx sottolegamentosa. Nella porzione centrale dellasse midollare, in corrispondenza dei corpi vertebrali D4-D5, si delinea piccola dilatazione del canale ependimale estesa longitudinalmente per 4 cm circa. Secondo lei devo fare ulteriori accertamenti riguardo alla dilatazione del canale ependimale? Grazie e cordiali saluti.
ha fatto anche la rmn cervicale? Che disturbi ha? Senza queste informazioni non è possibile risponderle Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353-6152
Dott. Eugenio Pozzati

rx
10 Mar 15 - Eleonora, 43 anni (id: 133873)
  Rx -rachide in asse con dismorfismo vertebrale al passaggio lombosacrale.importante listesi di l5 su s1 di circa 2 cm con disco patia involutiva associata cosa si puo fare?
RMN e rx in dinamica per valutare l’intervento chirurgico Dr E Pozzati Osp bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

rm
9 Mar 15 - MILENA, 57 anni (id: 133863)
  RMN per cervicalgia: "scomparsa della lordosi cervicale per tendenza alla rettilineizzazione. Spondilo artrosi intersomatica ed interapofisaria su tutto lambito. A livello C3-C4 discopatia protrusiva a sviluppo paramediano destro prevalente. A livello C4-C5 osteofitosi somatico-marginale con discopatia protrusiva ad umprontare lastuccio durale. A livello C5-C6 ostofitosi somatico-marginale e discomalacia protrusiva con impronta mediana e paramediana destra a carico dellastuccio durale. A livello C6-C7 protrusione discale paramediana destra limitata al solo astuccio durale. Fenomeni osteocondrosici interessano la spongiosa subcondrale al di sotto della limitante superire di C7. Le man... continua >>
ifestazioni artrosico-degenerative sono alla base di una stenosi spondilogena dei forami di conuiugazione ai vari livelli con relativo coinvolgimento radicolare foramidale. Quali sono i rimedi da adottare?
occorre valutare l’indicazione chirurgica in C5/6 sulla base delle immagini RMN Dr E Pozzati neurochirurgia Osp Bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

o3
7 Mar 15 - Lucia, 72 anni (id: 133842)
  nel 2o13 fatta RMN. Al passaggio L2-L3 presenza di procidenza discale circonferenziale con impronta sul sacco durale. Ai passaggi L3-L4 ed L4 L5 presenza di procidenze discali circonferenziali con impronte sul sacco durale ed impegno foraminale bilaterale. Al passaggio L5- S1 ridotto lo spessore discale.Farmaci: Alendronato, Vit.D. Il dolore è tanto ,la camminata è difficile.Vorrei dire di piu ma non ce spazio.
le consiglio ozonoterapia intradiscale
Dott. Eugenio Pozzati

tela
6 Mar 15 - Simona, 35 anni (id: 133832)
  Soffro di mal di testa coi quali spesso convivo. Dopo 12 giorni di mal di testa diverso, che non risponde ai farmaci soliti, mi reco al pronto soccorso dove mi riescono a calmare il dolore dopo vari tentativi solo con fiala di contramAl. Mi fatto tac alla testa che ipotizzava sospetto focolaio di gliosi e un area nettamente ipodensa che x morfologia e sede appare preferibilmente riferibile a cisti della tela corioidea. E il neuro radiologo chiede senza urgenza risonanza . Pur dicendo che fondamentalmente era tutto negativo. Faccio risonanza e il referto dice: in sede sotto lenticolare sn e evidente una formazione tondeggiante a margini netti con contenuto simil liquorale in tutte le sequenze... continua >>
, circondata da un alone di alterato segnale t2 di aspetto gliosico che non mostra enhancemebt dopo mdc. Tale formazione non si colloca in corrispondenza della fessura corioidea ma cranialmente ad essa e non sembra potersi confermare l ipotesi di cisti della tela corioidea. Per sede potrebbe trattarsi di uno spazio perivascolare prominente sebbene sia atipico il fatto che esso sia circondato da alone di gliosi, meno verosimile l ipotesi che si tratti di un esito post ischemico. Un controllo evolutivo può essere indicato. Alterazione di segnale t2, sfumata, lungo il tetto del ventricolo laterale di sinistra subito cranialmente al nucleo caudato; anche qui non vi è enhancemebt dopo mdc. Pertanto si tratta di gliosi del tutto aspecifica. Nella norma i restanti reperti. Cosa vuol dire?
è un referto piuttosto complesso, occorre vedere le immagini per darle un giudizio Dr E Pozzati neurochirurgia Osp bellaria BO 051 6225353
Dott. Eugenio Pozzati

rm
6 Mar 15 - Cristina, 45 anni (id: 133824)
  Ho fatto una RM dopo 2 mesi di dolori e il referto è il seguente: Minima retrolistesi del corpo di L5 su S1 con quadro di pseudo bulging discale che presenta associata componente protrusiva in sede mediana-paramediana sinistra che giunge a contatto con il profilo anteriore dellastuccio durale e con la radice omolaterale di S1 alla sua emergenza. Al passaggio lombosacrale si evidenziano anche discrete alterazioni spondilo-discoartrosiche su entrambi versanti laterali, reperto più accentutato a sx ove il quadro degenerativo giunge a ridosso della radice omolaterale di L5 in sede extraforaminale. Minimo edema spongioso midollare sul versante antero-inferiore destro di L5; Ho eseguito 4 visit... continua >>
e specialistiche da un chiropratico che non è riuscito a risolvermi il problema e neanche a mandare via il dolore continuo e allucinante che sento......poi ho provato una terapia più dolce con un altro fisioterapista ma niente da fare......è 2 mesi che prendo il dicloreum ma comincia a non farmi più effetto neanche lui, e rischio di farmi venire un ulcera....neanche i cerotti e il VIMOVO FLCPR+20MG funzionano........Ha qualche consiglio a riguardo? Esercizi appositi di streatching per allungare la schiena (visto che sono una ex sportiva) potrebbe giovare o risolvere il problema? E se si che tipo di ginnastica può consigliare? Grazie
dal referto, credo che l’unica soluzione sia chirurgica vista la listesi, il danno vertebrale e il bulging asimmetrico: occorre comunque vedere la RMN , completi con RX rachide lombare in dinamica per verificare eventuale instabilità. Dr E Pozzati Neurochirurgia Osp bellaria BO 051 6225353-6152
Dott. Eugenio Pozzati


Da 73 a 88 di 3525