Sei in: Medico on-line > Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Diabetologia - Obesità - Sindrome metabolica
Referenti

ultimo aggiornamento 26/01/2010
 
Aree tematiche

    Il Dott. Gilberto Laffi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Complicanze del diabete: Disfunzione erettile
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
    Il Dott. Michele S. Grimaldi risponde alle domande inerenti :
  • Diabete di tipo 1
  • Diabete di tipo 2
  • Prevenzione del diabete
  • Terapia del diabete
  • Obesità
  • Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemie e ipertrigliceridemie
  • Stile di vita e malattie metaboliche
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Educazione terapeutica delle malattie del metabolismo
  • Complicanze del diabete: piede Diabetico

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 28/01/2010
Invia la tua domanda
- Prof. Nazario Melchionda ha raggiunto il limite massimo di domande a cui rispondere

Domande / Risposte
sudorazioni notturne
15 Mar 07 - Giulia, 22 anni (id: 56166)
  Gentili Dottori, da qualche mese sporadicamente (circa una volta/due al mese) mi capita di svegliarmi di notte accaldata e sudata nella zona nuca e petto. Non sono associate a un pigiama troppo pesante in quanto vado sempre a letto vestita nello stesso modo. Ho notato che sono cominciate dopo che ho ricominciato ad assumere la pillola anticoncezionale dopo un a pausa di qualche mese, ma non penso che possa c’entrare qualcosa. A volte mi capita di mattina altre volte invece di notte. Forse mi pare di aver visto una coincidenza con quando mangio molto la sera ma non sempre. Dovrei fare qualche esame ?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta di pertinenza di nessuna delle branche presenti nella nostra Rubrica. Le consigliamo di rivolgersi a uno specialista della branca appropriata. Saluti,
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda


"cali di zucchero"
15 Mar 07 - mariella, 37 anni (id: 56137)
  Salve, sono donatrice di sangue da ormai quasi vent’anni. Ho un’alimentazione corretta e faccio sport costantemente. Negli ultimi anni, sempre più frequentemente sono soggetta a cali ipoglicemici, soprattutto dopo attività sportiva. Vorrei sapere se il mio problema è in qualche modo legato alle donazioni, se devo smettere perchè troppo ’debole’ e che tipo di analisi posso fare per capire meglio cosa c’è in me che funziona male. Grazie
Il problema non è legato alle donazioni: Siamo sicuri che siano "cali di zucchero", ha mai misurato la glicemia in quel momento? In ogni caso se si fa attività fisica aerobia prolungata e non ci si alimenta (pensi al podismo o al ciclismo) l’ipoglicemia è un fenomeno pressochè normale perchè l’organismo nel giro di 2 ore esaurisce le scorte di zuccheri.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

microalbuminuria
14 Mar 07 - nello, 60 anni (id: 56090)
  Buonasera, Le riscrivo, id 55508, in quanto giorni fà ho ritirato le analisi e a parte la glicemia, 144, mi è stata riscontrata la microalbuminuria alta valore 5,90 (max 1,90) la pressione è nella norma. Questo innalzamento della microalbuminuria, quant’è che la si può considerare patologica? Quali accertamenti bisogna effettuare? Grazie
Si può considerare patologica se è fuori della norma per 3 volte consecutive in 6 mesi. Occorre escludere altre cause di alterazione della microalbuminuria oltre il diabete, come infezioni urinarie e attività fisica particolarmente intensa il giorno della raccolta delle urine.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

CENTRO SPECIALIZZATO
12 Mar 07 - patrizia, 42 anni (id: 55947)
  Cari dottori il mio è un caso (secondo il mio dottore) particolare,che cerco di riassumere. Infarto nel 2004 con angioplastica, sintomi di menopausa già a 38 anni, aumento di peso dal 2004 di 24 chili (cessazione fumo), dislipidemia e colesterolemia, pressione alta, insulino resistenza(familiarità per tutto quanto esposto prima),metaplasia enterica con gastrite atrofica, problemi ortopedici.In cura da dietologo da 3 anni che afferma che l’unico problema è cercare di non aumentare sono già 84 chili!!. Sotto cura farmacologica per tutto quello che ho scritto(circa 15 pastiglie al giorno).Stile di vita sotto rigido controllo e camminate per 10mila passi e anche più al giorno come mi avevate a... continua >>
suo tempo indicato nel 2005.Ormai stanca e avvilita. chiedo gentilmente cosa posso ancora fare o a chi posso rivolgermi nella mia regione per cercare di risolvere o almeno attenuare questi problemi, che sono correlati tra di loro ma che vengono curati separatamente.Grazie in anticipo
Non ci è possibile citare nomi di specialisti o di centri specifici ma sicuramente nella sua regione esisteranno unità operative anche in ambito ospedaliero che si occupano di malattie del metabolismo e disturbi del comportamente alimentare. Generalmente in questi centri ci si occupa dell’eccesso ponderale ma anche delle patologie ad esso correlate. Chieda informazioni al suo medico di medicina generale che dovrebbe conoscerne. Cordiali saluti.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

insulina elevata
12 Mar 07 - Rosella, 33 anni (id: 55944)
  Buonasera,2 anni fa’ mi e’ stato diagnosticato un diabete di tipo due per il quale prendo 1000 mg di metformina al giorno. alla luce delle nuove analisi mi trovo con un tasso insulico pari al doppio del normale,ed una glicemia leggermente piu’ alta della norma mentre quella post prandiale e rimasta uguale a quella del primo prelievo. Cosa sta succedendo al mio corpo che nel frattempo sta ingrassando??? Grazie
Non è possibile dirle molto dai dati che Lei ci invia. L’unica cosa chiara è che Lei ha un’insulino-resistenza e che la terapia con metformina è appropriata. E’ necessario associare alla terapia farmacologica una alimentazione corretta e un’attività fisica regolare per prevenire l’aumento di peso che può far peggiorare sensibilmente l’insulinop-resistenza.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

60 grammi di pasta vanno bene?
12 Mar 07 - alessia, 13 anni (id: 55940)
  dalle analisi ultime fatte il medico ha riscontrato facilità ad assimilare i carboidrati quindi li ha ridotti a 100g al giorno di pane e 60g di pasta 3 volte a settimana.esame insulina basale era 27 trigliceridi 172 colesterolo hdl44 ves 32.gli altri esami nella norma.vorrei sapere se la dieta cosi va bene.
Non è possibile dare un giudizio senza saper tutto della dieta (Calorie, carboidrati, grassi, proteine, ecc.).
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

ulcere sulle gambe
12 Mar 07 - maria, 76 anni (id: 55936)
  sono affetta da diabete cronico di tipo 2.Da fine agosto 2006 mi si formano piccole ulcere agli arti inferiori. la pelle è molto secca, provo un fastidioso prurito e un forte calore agli arti inferiori(dalle caviglie fino a metà tibia) che spesso non mi consentono di dormire.Da parecchi mesi sto utilizzando una crema emoliente per bambini per ammorbidire la pelle e un gel di eparina sodica ma la situazione non migliora.Non deambulo, sono tutto il giorno su una carrozzella. grazie Maria
Non è possibile darle dei consigli perchè dalla sua descrizione non è possibile capire se i suoi problemi dipendano dal diabete o, più probabilmente, da un problema di circolazione venosa agli arti inferiori. Sarebbe bene fare una visita angiologica.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

iperglicemia
11 Mar 07 - giusi, 30 anni (id: 55883)
  salve, le informazioni non rigurdamo me ma mio padre che è un uomo di 77 anni alto 182, peso 95, le ultime analisi del sangue mostrano dei valori della glucosio pari a 116, azotemia 54, trigliceridi 228,colesterolo totale 229. Questi valori possono indicare un possibile inizio di diabete? distinti saluti
Quei valori non sono normali e possono indicare un possibile inizio di diabete. Per saperlo con certezza occorre fare una curva da carico di glucosio.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

farmaci per dimagrire
9 Mar 07 - antonella, 40 anni (id: 55799)
  vorrei sapere quali sono gli effetti collaterali del farmaco fendimetrazina tartrato e cosa significa il valore sanguigno alanina aminotransferasi con il valore 8 contro parametri ( 10-40) grazie
L’alanina aminotransferasi va bene. La fendimetrazina è un derivato delle anfetamine, è un anoressizzante che può avere importanti effetti collaterali sul sistema cardiocircolatorio e neurologico. Il peso perduto viene rapidissimamente recuperato il più delle volte "con abbondanti interessi" alla sospensione del farmaco.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

emoglobina glicata 6,3
9 Mar 07 - pietro, 53 anni (id: 55777)
  con l’esito degli esami ho trovato la glicata a 6,3 come mi comporto e quali provvedimenti devo prendere
Di per se l’esame non dice molto. C’è anche una glicemia, o meglio una curva da carico di glucosio?
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

preparazioni galeniche per dimagrire
9 Mar 07 - angela, 60 anni (id: 55773)
  PER TENERE SOTTO CONTROLLO IL PESO, MI SONO STATE PRESCRITTE DEL FARMACI GALENICI, COME LA RODIOLA ROSEA, IL THE VERDE, HOODIA GONDONI, E C’E’ ANCHE LA METFORMINA, POSSO PRENDERE QUESTI FARMACI, IO PREDNO LA PASTIGLIA PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE, 1/2 al mattino e 1/2 alla sera da 50 losazide. LA PRESSIONE NON E’ MOLTO ALTA, MA A VOLTE OSCILLA 85/145/150. GRAZIE GRADIREI UN PARERE E UN CONSIGLIO. ANGELA
Cara Angela, quel genere di intrugli non fare niente o fare male a seconda dei casi, ma non ho mai visto che possa risolvere il suo problema di obesità.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

Prediabete
8 Mar 07 - sergio, 43 anni (id: 55741)
  SAlve, indagini di routine che ho effettuato hanno mostrato i seguenti risultati: Glicemia 122 (rif. 70- 115), azotemia 57 (rif. 10 - 50), curva da carico di glucosio: base 115 (rif. 75-115), dopo 60’ 154, dopo 120’ 122. Sulla base di tali valori, ritiene che si possa configurare una forma di diabete ? Grazie
Non ancora, Lei ha solo una alterata glicemia a digiuno che è una condizione prediabetica. Veda di ridurre l’eccesso di peso se non vuole diventare diabetico.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

sangue nell’escreato
8 Mar 07 - MARIA, 24 anni (id: 55720)
  egregio dottore, le scrivo perchè ho un fratello che sputa continuamente sangue, era successo gia due anni fa ma poi gli era passato e non ci ha piu fatto caso, ora pero è ritornato da qualche mese ma non si vuole recare dal medico... sono un po preoccupata e vorrei chiederle se mi sa dire da che cosa potrebbe essere dovuto, sopprattutto se è pericoloso, e che tipo di malattia potrebbe aver riscontrato... la ringrazio anticipatamente...
Senza vedere il paziente è impossibile esprimersi. E’ bene che suo fratello si faccia vedere dal Medico.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

terapia antidiabetica
7 Mar 07 - Francesco, 52 anni (id: 55644)
  Gentile dott,sedentario da sempre e buon mangiatore, con consumo di vino di circa 1/2 al giorno,dall’età di venti anni ho una dislipidemia di tipo IV con i valori seguenti e che pressappoco sono stati stabili nel tempo,( a tal proposito preciso che il mio medico più volte mi sollecitava a cambiare stile di vita: col. tot. 220- trigl.230-col hdl 35 al quale purtroppo non ho dato ascolto). La glicemia è stata sempre nei limiti alti dei valori normali.Dieci anni addietro ho eseguito una curva da carico ed è emersa una intolleranza al glucosio.Ovviamente allorquando, quelle poche volte che riuscivo ad avere un peso normale, tutti i valori si normalizzavano, fatta eccezione per la glicemia che s... continua >>
i attestava sempre attorno a 126. Da circa due anni la glicemia, la mattina a digiuno si attestava intorno a 130, mentre la glicata è stata sempre normale.Da alcuni mesi ho notato che con l’ulilizzo dell’apparecchio per le misurazioni a casa anche a 13 ore dal pasto serale, la mattina si mantiene a 130/140;in passato dopo sole 8 ore scendeva a 115.La cosa adesso mi da preoccupazione perchè,i valori,a detta del mio medico se facessi il prelievo sul sangue venoso sarebbero intono a 150-160.Alcuni mesi addietro ho fatto un eletrrocardiogramma ed un eco i quali,per il momento non hanno evidenziato nulla dipatologico.Considerata l’età e quindi il maggiore rischio voglio, da subito affrontare il problema.Nel frattempo chiedo cosi stando le cose è sufficiente la sola dieta o devo assumere farmac
Prima la dieta e l’attività fisica regolare (almeno 60 min di cammino al giorno se non le piace di fare sport), poi, se l’emoglobina glicata si alza oltre i 6,5% una terapia farmacologica.
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda

sono guarita?
7 Mar 07 - Lina, 58 anni (id: 55601)
  Ho ritirato i risultati delle seguenti analisi: Tipo Analisi Risultato Ambito di riferimento Fattore Reumatoide < 9,5 0,1 - 15 Waaler Rose 2.00 POS > 6 ENA NEGATIVO ANA NEGATIVO VES 9 Free T3 3,18 Free T4 1,03 TSH 2,09 GPT (ALT) 45 Sono: - Anemica - Celiaca - Ipotiroidea - Diabetica ho anche la steatosi epatica con cisti sul fegato di cm 5,8 e sul rene di cm 6,1. Come son... continua >>
o le analisi? sono guarità? ...
Le analisi non sono male, ma come posso dirle se è guarita senza vederla?
Eq. Malattie del Metabolismo Prof. Melchionda


Da 1525 a 1540 di 2592