Sei in: Medico on-line > Neurologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurologia
Referenti

ultimo aggiornamento 20/03/2010
 
Aree tematiche

    Il Prof. Giovanni Ambrosetto risponde alle domande inerenti :
  • Epilessia
  • Marijuana in medicina

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/02/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
stress?
15 Set 08 - Luca, 31 anni (id: 84857)
  Salve. Da 7/8 mesi ho notato che faccio più fatica a leggere, salto le parole e per capire quello che leggo devo concentrarmi tantissimo, e a scrivere. Inoltre sento come se la testa fosse ovattata e ho notato che ho qualche difficoltà anche a parlare, a volte non trovo le parole giuste. In più sono più svagato, mentre una volta ricordavo tutto. io credevo fosse stress, ma dopo le vacanze mi si sono ripetute queste problematiche. cosa può essere?? è consigliato un consulto neurologico?
Potrebbe in effetti trattarsi di un disturbo riferibile ad un periodo di affaticamento, più psicologico che fisico. Se persiste, è opportuna una visita neurologica presso un centro dedicato alla diagnosi ed alla cura dei disturbi cognitivi.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi


15-09-08,wanni,66anni,id:84844
15 Set 08 - Wanni, 66 anni (id: 84844)
  in merito alla domanda id:84531 mi chiedeva di inviarle i risultati dellelettromiografia. Qui però non cè la possibilità di inviare allegati. Come posso inviarglielo? oppure mi potrebbe dire che valori devo riposrtare? Grazie, Cordiali Saluti.
Nessun invio. Era sufficiente riportarmi le conclusiono del referto.
Prof. Giovanni Ambrosetto

15-09-08,matteo,26anni,id:84842
15 Set 08 - matteo, 26 anni (id: 84842)
  Spett.Le dottor Ambrosetto,le scrivo per un problema su cui vorrei vedere piu chiaro.Sono in cura,ormai dalletà di 14anni,di una forma di epilessia della crescita(a detta dei medici)che non vuole scomparire.cio che mi porta a scriverle sono mille domande che mi pongo sul mio futuro.vengo al dunque.lospedale di dolo in cui vengo seguito,mi sottopone annualmente a EEG dinamico e dosaggio dellacido VALPROICO(assumo VPA 500+500 ad oggi).landamento della cura tuttavia,non mi h portato a nulla,anzi,una volta assumevo un dosaggio di 500+200,poi sostituito per un mio lievissimo malessere(sono sempre stato asintomatico).gli cito gli esiti di 2 ultimi dinamici eseguiti:38scariche di punta-onda isolata... continua >>
o in brevi sequenze a 3c/s di durata sino a 2sec. diffuse su tutto lambito.lesito come puo vedere non e dei piu entusiasmanti.gli esami del sague sono tutti ok.associo altri dati che potrebbero servirle per fornirmi un suo parere:sporadicamente ho notato che,fatico a ricordare qualche termine nel linguaggio,inoltre mi e capitato,specie nei cambi di stagione,di avere delle piccole vertiggini(trattate con vertiserc)dassempre attribuite a dolori cervicali ma che ora ripensandoci mi fanno riflettere.detto questo,vorrei delle risposte a queste domande per il mio futuro:questa malattia potrebbe influire negativamente sulla possibilita di avere un figlio?vorrei richiedere esami specialistici,lei che ne pensa?che esami potrei richiedere?le ringrazio e attendo risposte
Caro Matteo, purtroppo gli elementi che mi dai sono insufficienti perchè io possa avere un idea precisa di quale tipo di epilessia soffri.Spesso chi si rivolge a Medico-on- Line pensa che siano sufficienti due righe per capire ciò che uno ha, se fosse così basterebbe una decina di medico-on-line sparsi per la penisola e gli altri medici potrebbero impiegarsi alle poste, meno file, o impegnarsi anch’essi per salvare Alitalia.L’unica cosa cui posso rispondere è che alcune forme di epilessia presentano il rischio di essere trasmesse ai figli, ma questo rischio è basso, non tale da pregiudicare la tua voglia di pupo. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

15-09-08,cristina,33anni,id:84840
15 Set 08 - cristina, 33 anni (id: 84840)
  buongiorno, ho eseguito una rm encefalo, in sequito a un incidente stradale , nel quale un ducato mi ha rovesciato e successo due mesi fa.e mi hanno diagnosticato : SINUSITE ETMOIDOMASCELLARE SINISTRA, E NELLA SOSTANZA BIANCA FRONTALE DEGLI EMISFERI SI EVIDENZIANO PUNTIFORMI ASPECIFICHE ALTERAZIONI DI SEGNALE SONO LOCALIZZATE AL PASSAGGIO CORTICO-SOTTOCORTICALE. GRAZIE
Non mi fa la domanda. Spiegazioni sui referti radiologici, però, non riesco mai a darle perchè mi è difficile commentare ciò che non vedo direttamente.
Prof. Giovanni Ambrosetto

paralisi facial
13 Set 08 - yudy, 37 anni (id: 84799)
  buona sera sono molto preocupada per mio fratello que sta a santo domingo è me hanno detto que ha avuto una paralisi facial, so che sta prendendo delle pastiche ma non so altro. Non so che fare.
Nella maggor parte dei casi, in un giovane una paralisi faciale è dovuta ad una sofferenza del nervo faciale (paralisi "periferica"), che recupera bene nel giro di qualche settimane. Tuttavia solo una visita neurologica può escludere condizioni più gravi, che necessitano di approfondimenti diagnostici.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

febbre a 37,5 con stanchezza e tremori
13 Set 08 - cristina, 37 anni (id: 84774)
  dopo un periodo stressante ho avuto circa 10 gg la febbre a 37,5 con stanchezza e tremori agli arti, e passato un mese e mezzo e ancora persistono questi tremori e mancanza di forze.ho effettuato le analisi del sangue,tiroide ves,urine,emocromo,potassio,magnesio,glicemia,azotemia,trigliceridi,colesterolo,transaminasi,proteinac reattiva,monotest,tampone faringeo, elettrocardiogramma tutto nella norma.non ho altri disturbi tranne questa stanchezza e tremori con i muscoli in tensione.potete aiutarmi sono una persona molto attiva e fare qualsiasi attività mi stanca.vi ringrazio anticipatamente
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

13-09-08 enrico,id:84768
13 Set 08 - enrico, 40 anni (id: 84768)
  gentile Prof Ambrosetti, volevo sapere cosa ne pensa delle cure omeopatiche nella cura dell’epilessia, se cioe queste possono aiutare (in modo da diminuire magari le dosi farmacologiche). io prendo oxcarbazepina 900 mg al giorno. Vorrei anche sapere se questo farmaco presenta, nella casistica e solo nella casistica della sua esperienza, altri effetti indesiderati oltre alla sonnolenza. Con enorme stima un ansioso enrico
Caro Enrico, credo assolutamente che appropriate cure, non so se omeopatiche,ma perlomeno così dette alternative, fitoterapia, tecniche di rilassamento e, addirittura il tanto disprezzato da noi "medici ufficiali" "pensare positivo", possano essere utili a ridurre i farmaci antiepilettici e gli effetti collaterali. Più di così non so dirle, le mie competenze in questo campo sono nulle, le mie convinzioni derivano da un ragionamento teorico, non da una esperienza diretta. L’oxcarbazepina ha una serie di altri effetti collaterali oltre la sonnolenza, nei miei pazienti come in quelli degli altri. Tenga presente, però, che la loro comparsa è una questione percentuale, non tutti vengono a tutti, ognuno si deve accontentare di quelli che ha. Spero sia meno ansioso ora, cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

miopatia
12 Set 08 - orietta, 42 anni (id: 84726)
  Anticipatamente ringrazio per lattenzione che mi sarà data. Pongo il problema. Da ormai 20 giorni accuso una forte debolezza nel braccio, mano e gamba sinistra. Con la mano faccio fatica ad afferrare, con pollice ed indice, le cose piccole e leggere, tipo un foglio o sfogliare un giornale. Non ho formicolii. La gamba la sento pesante a livello della coscia e crampi coninui al polpaccio. Ho effettuato visita neurologica con esito negativo per miopatie, prelievi del sangue perfetti, eccetto un CPK a 289, (lho sempre avuto alterato in gravidanza avevo 890). Ora le chiedo, nei limiti di quello che può essere un consulto on line, se posso escludere assolutamente di una miopatia e di cosa pu... continua >>
ò trattarsi visto i sintomi. Sentitamente ringrazio e cordialmente saluto.
Cara Signora, l’unilateralità del disturbo è contro l’ipotesi di miopatia. Ritengo nel suo caso opportuna una TAC cerebrale ed una rivalutazione neurologica.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

disfonia
11 Set 08 - vincenzo, 41 anni (id: 84686)
  salve nel 1998 sono stato ricoverat al gemelli x una disfonia spasmodi alle corde vocali non parlavo piu poi alla fine con una infiltraz. botulinica abbiamo risolto, si pensa che sia stat un farmaco, ma da allora non ho avuto piu problemi. Siccome mi hann fatto una risonanza, ora non la trovo piu ma ricordo che recitava in sintesi che era tutto nella norma solo che nella parte frontale destra nella zona biancastra sottocervicale e presente una puntiforme iperintensita ( mi sembra td dp2) da leucoencefalopatia aspecifica. Che vuol dire ? a me non mi hanno detto niente , non mi hanno dettodi ripete lesame, ma a distanza di tempo ho chiamato a roma e un neuolgo mi ha detto se vuole tagliare l... continua >>
a testa al toro la ripeta. Lei cosa mi consiglia perche poi ho posto la domanda ad un suo collega e mi ha risposto che in un sacco di risonanze si trova questo puntino, sinceramente che mi consiglia?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

11-09-08,giovanna,3anni,id:84684
11 Set 08 - giovanna, 3 anni (id: 84684)
  Ill.mo professor ambrosetti ho mia figlia di anni 3 che facendo un elletroncefalogramma gli è stata riscontrata ddelle ricorrenti brevi scariche di onde lente cuspidali commiste a punte-onda irregolari bilaterali ma a lieve maggiore espreassione emisferica sinistra durante laqafse di addormentamento e sonno leggero.sli senza sffetto patologico.ANOMALIE CUSPIDALI DIFFUSE DI DISCRETA ENTITA. puo darmiqualche spiegazione di cio che significhi? ossia puo prendergli crisi epilettiche o convulsioni? ringraziandola molto porgo i mie saluti
Cara signora, non riesco a risponderle. Innanzi tutto dovrei sapere perchè giovanna ha fatto un elettroencefalogramma e, in secondo luogo, vorrei vedere come sono fatte "queste anomalie cuspidali" e in che momento dell’assopimento sono comparse.Mi spiace, ma alle domande di questo tipo non riesco mai a rispondere. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

11-09-08,enrica,25anni,id:84679
11 Set 08 - Erica, 25 anni (id: 84679)
  Buongiorno è da circa un mese dopo che mi sono presentati vari episodi di vertigine che non mi sento molto stabile. Mi sembra sempre di pendere a destra sia quando cammino che quando sono ferma e poi ho sempre una sensazione molto fastidiosa come se il pavimento fosse molle e quasi mi sembra di sbandare. Ho sempre anche un gran fastidio dolore alle gambe sopratutto dopo un po che cammino ho proprio bisogno di fermarmi. Sto facendouna cura con microser (per i capogiri) e dopo una visita con l’otorino mi ha trovato una forma di labirintite quasi risolta. Io però sto sempre peggio. Cosa può essere secondo lei? Mi consiglia degli esami? La ringrazio
Cara enrica, come al solito, prima degli esami, ti consiglio una visita, otorino inizialmente e neurologo poi. E’ chi ti visita ad indirizzare il tipo di esami da effettuare. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

parastesie arto superiore sinistro
11 Set 08 - federica, 30 anni (id: 84672)
  Gentile dottore da maggio soffro di parastesie arto superiore sinistro. Rx e RM rachide cervicale nella norma, elettromiografia nella norma. Da un paio di mesi soffro molto spesso di mal di testa o meglio mi sento la testa intontita e pesante....questo tutto il giorno senza mai attenuarsi...ieri sera poi ho avuto il primo senso di sbandamento finchè ero fuori con amici...Ora venerdi 19 settembre farò i potenziali evocati. Ho tanta paura di avere qualche cosa di grave alla testa ma il mio neurologo non mi ha prescritto nulla per un controllo più approfondito al creanio... Cosa mi conglia di fare. Cordiali saluti.Federica.
Le consiglio di attenersi a quanto suggerito dal suo neurologo.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

11-09-08,nello,61anni,id:84667
11 Set 08 - nello, 61 anni (id: 84667)
  Prof. Ambrosetto, buongiorno, le scrivo per aver dei consigli in merito ad un fastisioso problema che mi affligge da un bel po’ di tempo. Sovente ho un’infiammazione al piede dx, e per alleviarla, quando posso, poggio il piede sul pavimento,e’ subito provo sollievo, anche se per poco.Ho fatto l’ecodoppler, e’ i valori sono nella norma. Cos’altro posso fare per appurare qual’e’ la causa di questo fastidioso sintomo? Un grazie, e buon lavoro.
Caro signor nello, il problema è sempre il solito, Medico-on line non può sostituirsi ad un medico che l’abbia visitata. Le indagini ulteriori dipendono da ciò che è stato visto alla visita. Cordiali saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

11 Set 08 - FRANCESCO, 26 anni (id: 84658)
  BUON GIORNO,GIA AVEVO SCRITTO DICENDOVI KE AVEVO FATTO UN A RISONANZA MAGNETICA E MI HANNO DIAGNOSTICATO UNERNIA CERVICALE C3 E C4 (A LIVELLO C3-C4 SI APPREZZA LIEVE PROMINENZADEL DISCO E DEL MARGINE SOMATICO ADIACENTE IN SEDE PARAMEDIANA E LATERALE DESTRA DOVE SPORGE NEL CANALE SPINALE IMPEGNANDO LO SPAZIO PREMIDOLLARE ED IMPRONTANDO APPENA IL MIDOLLO)SONO ANDATO DA 2 SPECIALISTI.IL PRIMO MI HA DETTO CHE MI DEVO OPERARE E CHE E MOLTO RISCHIOSA LOPERAZIONE E CHE SE NON LO FACCIO CON QUALCHE MOVIMENTO BRUSCO O QUALCOSA DI PESANTE MI CADREBBE IN TESTA RISCHIO LA PARALISI DALLì COLLO AI PIEDI.MENTRE IKL SECONDO DOPO AVERSI PRESO 150.00 € (IL PRIMO DOTTORE 50.00 €) MI HA SOLO DETTO CHE NON E NUL... continua >>
LA E CHE DEVO ANDARE AVANTI COSI PERCHE NON E NULLA. MA IO HO SEMPRE MAL DI TESTA(NON SO SE PROVENGONO DA QUESTA ERNIA)E DOLORI AL BRACCIO... NON SO CHE FARE... SECONDO VOI KE DEVO FARE?
27/03/2013: termini di risposta scaduti

11-09-08,angie,26anni,id:84641
11 Set 08 - angie, 26 anni (id: 84641)
  una mia amica 14nne ha fatto un EEG per spesso cefalee persistenti e in precedenza le era stata diagnosticata una disposizione allepilessia. Ha problemi dallergia e intolleranza al fruttosio, lamenta dolori addominali e lievi problemi di concentrazione. A pochi mesi ha battuto forte la testa ma allospedale dissero che non cera trauma cranico o problemi cerebrali. Da piccola la tac riscontrò unanomalia in abito bilaterale a carattere irritativo referto EEG: "Attività fondamentale di ritmo alfa 8c/s, scarsamente reagente allapertura degli occhi, simmetrica,di media ampiezza,dimorfologia irregolare,frammista ad abbondante teta sui 6-7 c/s HPN attiva fisiologicamente onde lente di banda ... continua >>
delta-teta,a massima espressione sulle regioni anteriori in sequenze ritmiche che hanno termine entro un minuto dalla fine della prova SLI a 9Hz favorisce la comparsa di attività ritmica sulle regioni posteriori solo di ds,di frequenza analoga a quella della stimolaz luminosa attribuibile a trascinamento fotico asimmetrico. SLI a 12 hz eseguita con occhi chiusi favorisce la comparsa sincrona sulle regioni frontali di punte rapide che cessano al cessare dello stimolo attribuibile a risposta fotomiogenica assenza di anomalie parossistiche conclusione anomalie dei bioritmi fisiologici per asimetria eccesso di attivita lenta" cosa significa? centra con lepilessia? Mi potrebbe inoltre consigliare uno specialista in lombardia da cui andare? Grazie mille, attendo Sua rispost
Cara Angie, deve proprio essere una bella amicizia la vostra, se sai tutte queste cose della tua giovane amica.Purtroppo,per risponderti adeguatamente, ho bisogno di altre informazioni che solo la mamma mi può dare. Dille che mi scriva. Ti saluto.
Prof. Giovanni Ambrosetto


Da 3270 a 3285 di 5639