Sei in: Medico on-line > Neurologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurologia
Referenti

ultimo aggiornamento 20/03/2010
 
Aree tematiche

    Il Prof. Giovanni Ambrosetto risponde alle domande inerenti :
  • Epilessia
  • Marijuana in medicina

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/02/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
6-09-08,gianmarco,19anni,id:84384
6 Set 08 - Gianmarco, 19 anni (id: 84384)
  Buonasera.Sto cominciando in questi giorni una cura a base di Depakin Chrono perche ho avuto 2 crisi epilettiche una a Gennaio e una ad Agosto.Devo prendere una pasticca da 300 la mattina e una da 500 la sera. Volevo sapere se nel corso di questa terapia è possibile assumere alcolici o superalcolici e se si quali potrebbero essere gli effetti collaterali.Premetto che non sono un alcolista ma ogni tanto qualcosa con i miei amici mi fa piacere berla e solitamente "reggo" bene. Vi ringrazio infinitamente e Vi porgo cordiali saluti.
Aggiungere alcol al farmaco che assumi intontisce un pò di più di quanto non faccia da solo. Se ne vale la pena puoi farlo, meglio una volta ogni tanto.
Prof. Giovanni Ambrosetto


parkinsonismo
6 Set 08 - vilma, 56 anni (id: 84371)
  Mia madre ha 87 anni e da circa 13 anni soffre di parkinsonismo.I disturbi principali sono la difficoltà a muoversi ( specie nella marcia) e le vertigini ( si lamenta di avercele anche da seduta!) con conseguente facilità alle cadute. E in terapia da alcuni anni con Sinemet 250+25 cpr (ore 8 e 15) e Sinemet 200+50 cpr ril modificato (ore 21) e con Requip 1 mg cpr 1 cpr ore 8-15-21.Mamma è sempre più rallentata nei movimenti ma non è stato possibile nè aumentare il requip, nè introdurre il comtan nè il requip a rilascio modificato, perchè ogni volta comparivano disturbi allucinatori che rovinavano i modesti miglioramenti del movimento. Però abbiamo notato che lassunzione del levoxacin ( che p... continua >>
rende quando cè il rischio di una bronchite o addirittura ha già la febbre)fa migliorare il parkinson senza causare problemi psichiatrici, anzi... mamma appare più pronta e spedita in tutti i sensi. Tra i farmaci propriamente anti-parkinson ce nè qualcuno che abbia lo stesso effetto di questo antibiotico (che, ovviamente, deve essere sospeso dopo 7 giorni di terapia? ). Grazie mille.
Nella fase avanzata di malattia, tutti i farmaci antiparkinsoniani si possono correlare ad effetti collaterali. Bisogna trovare un equilibrio tra i benefici ed i danni. Se sul piano motorio l’entacapone ha dato un grande beneficio si può tentare di controllare le allucinazioni con piccole dosi di neurolettico (es. quetiapina). In alternativa, si può aumentare ulteriormente la Levodopa frazionandola, se il problema è il wearing off o aggiungere rasagilina 1 mg. Credo che il suo neurologo potrà sicuramente proporre strategie terapeutiche adeguate. Cordialità
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

perdita di memoria
6 Set 08 - andrea, 48 anni (id: 84352)
  la persona in oggetto si tratta di mio fratello. dopo circa 1 settimana di episodi di perdita di memoria, tremori,apatia, aumento e poi diminuzione della vista, vertigini; è stato ricoverato e dopo aver fatto tutti gli accertamenti del caso non hanno riscontrato niente oltre ad una attivita anomala cerebrare. nonostante tutto in soli 5 giorni è peggiorato a tal punto che attualmente si trova in uno stato vegetativo. nonostante tutto ci dicono che è tutto a posto. tutto cio è possibile in soli 10 giorni? possiamo accettare un tale esito?
Assolutamente no. E’ bene ricoverarlo in una struttura neurologica per eventuali accertamenti approfonditi (anche una puntura lombare se non già fatta).
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

5-09-08,giovanni,53anni,id:84347
5 Set 08 - giovanni, 53 anni (id: 84347)
  gentile dottore,le volevo chiedere una informazione utile per me.....in questultimo anno ripetutamente mi e uscito il fuoco di santantonio,e per tanto sn stato costretto all assunzione dei farmaci per tutto lanno.da che dipende questa cosa?gradirei cortesemente una sua risposta.grazie arrivederci
Mi spiace, ma non so risponderle. L’infezione da herpes zoster può recidivere, ma di solito non con la frequenza che mi dice. Cordiali saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

5-09-08,alberto,60anni,id:84337
5 Set 08 - Alberto , 60 anni (id: 84337)
  Sono ammalato di Sclerosi Multipla da 5 anni. sono sotto Interferone e per i dolori neuropatici prendi il pregabalin, ma non basta. Sto cercando il THC+CBD già passato dal SSN in provincia di Bolzano e nelle Marche. A Milano il neurologo del Policlinico che mi segue mi dice che non è ancora possibile. Cosa potete dirmi in proposito? E possibile che ci siano diversi trattamenti da una regione allaltra? Grazie
Se il farmaco a base di cannabinoidi è prescritto da un medico in qualche modo lei lo deve avere.Il problema è che, se il SSN non si fa carico della spese, come succede a Bolzano e nelle Marche, il costo è davvero elevato per una terapia cronica che deve proseguire a lungo nel tempo. Cordiali saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

8-09-08,stefania,34anni,id:84334
5 Set 08 - STEFANIA, 34 anni (id: 84334)
  BUONA SERA VORREI CHIEDERLE UN AIUTO PER IL MIO PROBLEMA : IO HO PARTORITO L11/10/2007 E DOPO 5 GIORNI HO AVUTO LA PARESI PERIFERICA FACCIALE DEL VII N.C.D.HO PRESO PER 10 GG CORTISONE E PER 2 MESI VITAMINA B 12 POI BASTA PERCHE ALLATTAVO, HO FATTO 30SEDUTE DI FISIOTERAPIA E A OGGI SONO MIGLIORATA DI POCO.LA NEUROLOGA DEL MIO PAESE LALTRO GIORNO CHE MI HA VISITATO E CONTROLLATO LE MIE RISONANZE (CHE NON HANNO RILEVATO NIENTE) MI HA PRESCRITTO UN ESAME DEL SANGUE PER LA ZECCA. POI MI HA DETTO CHE NON SA PIU COSA CONSIGLIARMI. LEI CHE NE PENSA? SA SE CE QUALCUNO CHE PUO AIUTARMI ?? GRAZIE TANTE.
Il recupero da una paralisi facciale dipende dalla precocità dell’istaurazione di una terapia corretta.Spesso, ma non so se nel suo caso fosse così, la terapia non è a base di cortisone, ma un antivirale, poichè in molti casi la paralisi del 7 nervo cranici è di origine virale.Ad un anno dalla compartsa dei sintomi le possibilità di un ulterriore recupero sono, purtroppo, poche. Cordiali saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

...
5 Set 08 - giuseppe, 38 anni (id: 84324)
  5 giorni fa mi è capitato di avere unimprovvisa fitta alla tempia sx. Il dolore è stato forte e fulmineo ed è durato appena pochi secondi, lasciandomi però a distanza di 5 gg un fastidioso mal di testa, di intensità variabile, su tutto il lato sx del capo. principalmente localizzato dietro la nuca (proprio nella parte posteriore allocchio sx), dietro lorecchio sx e soprattutto sulla tempia stessa, lasciandomi tutta la parte come sensibile. Ho da raccontare un altro episodio che non so se possa essere associato a questo. Nella mattinata dello stesso giorno in cui ho avuto il mal di testa mi è entrato qualcosa nellocchio sx, del pulviscolo presumo, che mi ha irritato locchio dandomi una sensaz... continua >>
ione di fatidio che non accena a sparire e che anzi si sviluppa spesso in dolore dellocchio stesso. grazie fin dora.
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

5-09-08,orietta,42anni,id:84306
5 Set 08 - orietta, 42 anni (id: 84306)
  Egregio Dottore, da circa 4 mesi accuso una sensazione di freddo al muscolo tibiale sx, ora è accompagnato anche da dolore piuttosto intenso anche a riposo. Al braccio sx,invece, sento una scossa nel muscolo inferiore che va dal gomito al polso con debolezza e dolore. Le chiedo se si può trattare di una forma di miopatia, ovviamente le informazioni sono poche, ma per il momento non ho altro. Sentitamente ringrazio anticipatamente.
Cara Orietta, lei ha molto di più, ha la possibilità di farsi visitare, è con la visita che si fa una diagnosi, non con una e-mail. Posso, comunque, dirle che di solito le miopatie non si accompagnano a sintomi di tipo sensitivo. Saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

5-09-08,luca,51anni,84304
5 Set 08 - Luca, 51 anni (id: 84304)
  Un mio parente, 60 anni, affetto dalla sindrome della gambe senza riposo, per la quale assume il ropinirolo, per una sperimentazione ha accettato di sottoporsi, per la seconda volta, a una spet cerebrale per lo studio del reuptake della dopamina con radio farmaco:Descan1231. Il referto recita: ”I valori sono risultati: vd caudato dx 2,88 (v.n.+/- 0,41) vd caudato sn 3,04 (v.n.2,57 +/- 0,37) vd putamen dx 2,40 (v.n.2,58 */- 0,41) vd putamen sx 2,18 (v.n.2,23 */- 0,45) Rispetto alla spet del 2003, il cui quadro non mostrava alterazione dei siti di reuptake striatale della dopamina, in quella di adesso si riscontrano: sfumata riduzione del putamen di sinistra e un incremento de... continua >>
l rapporto n.caudato/putamen a sinistra di incerto significato, potendo anche essere in relazione al trattamento farmacologico in atto.” E stato programmato al mio parente, per il prossimo mese di novembre, un appuntamento con i medici che hanno confermato telefonicamente questa variazione nel rapporto senza aggiungere altro e rimandando le possibili spiegazioni alla prossima visita. A parte la possibile causa farmacologica, a che cosa potrebbe essere imputabile “l’ incremento del rapporto n.caudato/putamen a sinistra di incerto significato? Grazie
Qualsiasi situazione di "alterato" funzionamento del putamen e del caudato possono determinare un quadro del tipo che mi descrive.Penso sia meglio aspettare le spiegazioni di che segue personalmente il suo parente.
Prof. Giovanni Ambrosetto

....
5 Set 08 - Adele, 29 anni (id: 84285)
  Gentile dott.il mio problema è legato a vertigini soggettive ovvero difficoltà a stare in piedi,solo ed esclusivam in piedi,dura da 3 anni questo problema,è come se il paviment mi si muoves sott i piedi,ed ho difficoltà a trovare un equilibrio..e questo per tut il tempo che provo A stare in piedi..il sintomo è fisso e quotidiano ogni qualvolta mi metto eretta.ho fatto visita otorin,ortopedica,neurolog,cardiologica,ecodopler etc ma tutto negativo!non so più che fare,la mia vita è cambiata.passo le intere giornate seduta...sono molto abbattuta x paura di non venirne a capo.vorrei sapere secondo la sua esperienza cosa potrebbe essere e o cosa altro potrei fare .la ringrazio ho anticipo A... continua >>
dele
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

4-09-08,franco,42anni,id:84253
4 Set 08 - franco, 42 anni (id: 84253)
  Gent.le Dott. Ambrosetto mio marito Franco questa mattina intorno alle ore 5.00 ha avuto un forte tremore di freddo che si è protratto per almeno 10 minuti con pallore al viso e assenza di febbre dopodichè il sintomo e andato via via svanendo però lo ha lasciato in uno stato di debolezza di che cosa si può trattratare? Premetto che ci recheremo dal nostro medico curante per effettuare eventuali analisi. Grazie
Sarebbe stato meglio che mi avesse detto" ci recheremo dal nostro medico curante per una visita che indirizzerà le eventuali indagini da farsi".Noi italiani siamo grandi tifosi delle analisi, ma ce ne freghiamo altamente della visita, che deve sempre precederle.Da ciò che mi dice non è facile capire l’origine del disturbo di suo marito.Il pallore e la spossatezza fanno pensare ad un calo della pressione arteriosa, ma non si fidi troppo delle diagnosi per e-mail. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

M. Parkinson
4 Set 08 - valy, 58 anni (id: 84224)
  Buongiorno, Mi è stata diagnosticata, da poco, la malattia di parkinson (forse) accompagnata da una forte depressione e sto curandomi. Dal momento che per lavoro sto in piedi parecchio, la sera ho piedi e gambe gonfie. Desideravo sapere se posso fare un massaggio agli arti con la pedana basculante (già in mio possesso)o ciò è controproducente. grazie. saluti, Valy
Nessuna controindicazione. Verichi solo con il suo medico se il gonfiore alle gambe può avere altre cause oltre alla semplice stasi venosa.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

4-09-08,pino,47anni,id:84222
4 Set 08 - Pino, 47 anni (id: 84222)
  Soffro di uveite recidivante allocchio SX da oltre 2 anni(sospetta Fuchs). Le ricorrenti infiammazioni mi provocano ipertono ~32. Sono stato operato nel 2007 al glaucoma e cataratta e nel marzo 2008 sottoposto a ciclo foto coagulazione. La terapia attuale x x2, desamatazone x4 e latanoprost x1 e oltre a mal sopportare i farmaci il tono rimane alto e il mio oculista parla di nuove operazioni. Ho letto della possibilita di cure alternative con tetraidrocannabinolo contro il glaucoma. Che cosa ne pensate? Ed eventualmente mi potreste segnalare un oculista con "la mente aperta"? Nel salutarvi Vi ringrazio anticipatamente Pino P.
Penso che in futuro il thc verrà utilizzato anche per il trattamento dell’ipertensione endoculare.Per il momento, soprattutto in un paese come il nostro, i tempi non sono ancora maturi. Conosco pochissimi medici di mente aperta e, tra questi, nessun oculista, mi spiace. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

3-09-08,arcangelo,27anni,id:84200
3 Set 08 - ArcangeloMacedonio, 27 anni (id: 84200)
  Caro professore , vorremmo girare un piccolo documentario sulla Marijuana in medicina, quindi volevamo sapere se è possibile contarla personalmente, la ringrazio! cordiali saluti
Certo. Hai il numero del mio dipartimento. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

3-09-08,danilo,33anni,id:84193
3 Set 08 - Danilo, 33 anni (id: 84193)
  Gent.mo Prof. Ambrosetto, Volevo chiederle dei consigli riguardo mia madre (69 anni, 1,55 m, 65kg) che quattro anni fa ha subito lasportazione di una mammella per un tumore ed oggi purtroppo il tumore si e spostato alle ossa. Volevo chiederle se mia madre puo trarre dei benefici apprezzabili dalluso di medicinali a base di cannabis sia per il trattamento della nausea e vomito che per il trattamento del dolore. Attualmente non e sottoposta a chemioterapia o radioterapia ma solo a cure ormonali (exemestane 25 mg/giorno). Inoltre ogni mese le viene somministrato acidozoledronico. Non capiamo perche continua ad avere nausea e spesso vomito, loncologa dice che exemestane non dovrebbe ... continua >>
causarli. Per lo stomaco prende quindi pantoprazolo(20mg /giorno) e levosulpiride (20 gocce * 2 volte /giorno) e poi le hanno dato anche delorazepam 7 gocce/giorno (e non capisco a che scopo). Visto gli scarsi risultati di questi farmaci antiematici ho chiesto alloncologa se non si potesse invece provare ad usare farmaci a base di cannabis come il THC sintetico ma mi ha detto che non conosce questa categoria di farmaci. In passato mia madre per il dolore prendeva anche x 16 mg / giorno e la nausea e vomito era insopportabile. Adesso su consiglio della stessa oncologa ha smesso di prenderlo perche preferisce sopportare il dolore che vomitare in continuo. A causa del diabete mia madre prende anche insulina umana e per lipertensione prende dei beta-bloccanti. Grazie tantissimo, Danilo
i farmaci a base di cannabinoidi hanno effetti sia antidolorifici che antiemetici (antivomito). Probabilmente il dolore da metastasi osse non è quello che risponde meglio ai cannabinoidi, ma sulla nausea e il vomito, in caso di insuccesso di altri farmaci, una terapia con cannabinoidi dovrebbe, se possibile, essere sempre provata. Cordiali saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto


Da 3270 a 3285 di 5600