Sei in: Medico on-line > Neurologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurologia
Referenti

ultimo aggiornamento 20/03/2010
 
Aree tematiche

    Il Prof. Giovanni Ambrosetto risponde alle domande inerenti :
  • Epilessia
  • Marijuana in medicina

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/02/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
1-09-08,massimo,35anni,id:84084
1 Set 08 - Massimo, 35 anni (id: 84084)
  Buongiorno. Da circa un mese ho occasionali contrazioni muscolari involontarie a riposo soprattutto alle gambe. Ad esempio una contrazione visibile del quadricipide e poi una del polpaccio dopo 30 secondi. Puo capitare anche al volto al torace o alle braccia. Non ho cali di forza. Anzi nei momenti di attività fisica scompare tutto salvo ripredere poi nei momenti di riposo. Di cosa può trattarsi ? Visto che recentemente ho fastidi intestinali puo trattarsi di intolleranza alimentare? Grazie
Le fascicolazioni, le contrazioni muscolari di cui mi parla,possono essere un fenomeno fisiologico o, all’opposto, essere spia di una malattia infiammatoria o degenerativa del sistema nervoso.Credo sia utile che lei si faccia visitare da uno specialista senza ricercare da solo le cause del disturbo che di solito non sono di tipo alimentare.
Prof. Giovanni Ambrosetto


1-09-08,mario.33anni,id:84081
1 Set 08 - Mario, 33 anni (id: 84081)
  Egregio prof. Ambrosetto, (mi scusi ho già inviato questa domanda tempo fa ad altro medico ma non ho ricevuto riposta)mi capita, ultimamente più spesso, di aver parestesie notturne, non so se si chiama così laddormentamento con formicolio del braccio dx, spesso anche il collo del piede e parte della gamba. Solo di notte e questo mi sveglia ma poi cambiando poszione il fenomeno scompare repentinamente e al mattino non ho più nulla. Di recente mi è capitato di svegliarmi nel cuore della notte con il braccio quasi immobilizzato ma sempre scuotendolo il disturbo va via. Quali esami converrebbe fare? La ringrazio
Nessun esame, prima di aver fatto una visita dal proprio medico.Sarà appunto la visita ad indirizzare gli esami, se ve ne fosse bisogno.
Prof. Giovanni Ambrosetto

...
30 Ago 08 - Pietro, 34 anni (id: 84014)
  Dolori sotto il mento e parte frontale collo persistenti? sono da parekki mesi ke soffro di dolori sotto il mento e nel collo...mi si irrigidisce...poi dopo un po ke parlo mi aumenta....ho fatto una laringoscopia ke ha dato risultati negativi....mi hanno detto ke puo essere una gastro esofagite(reflusso gastrico). io non ho pero sintomi...di reflusso... i dolori continuano a esserci ke faccio?sono da 5 mesi con sti dolori ke vanno e vengono e sono un po stanco.,,, la cura per la gastroesofagite mi ha fatto bene per una decina di gg ma poi mi e tornato tutto... cosa e questo irrigidimento continuo?non mi permette di vivere piu decentemente.....vi prego aiutatemi...... 1 minuti fa - 3 g... continua >>
iorni rimanenti per rispondere.
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

trtauma
29 Ago 08 - riccardo, 41 anni (id: 84006)
  Gentili dottori ieri al lavoro sono stato colpito alla testa da una barra di ferro molto pesante. il trauma e stato forte . Non ho perso conoscenza ne ho vomitato pero mi sento in uno stato inconsueto di confusione stanchezza ansia e un po di senso di peso alla testa. Temo solo eventuali emoraggie. Devo approfondire la diagnosi o solo lasciar perdere e calmarmi?
Credo che una TC cerebrale sia indicata. Cordialità
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

29 Ago 08 - anna, 70 anni (id: 83982)
  soffro di stenosi lombare con 4 ernie. sono artrosica ed osteoporotica al 61%. E’ necessario l’intervento o ci sono delle cure per tale patologia? la ringrazio
27/03/2013: termini di risposta scaduti

...
28 Ago 08 - mario, 46 anni (id: 83956)
  egregi Profs. forse per lavori manuali negli ultimi 2 mesi o perche non so, la mattina quando mi sveglio ho le dita indolenzite al punto che faccio fatica a stringere la tazza da colazione il tutto dura 10 minuti ca. premetto che ho sempre scrocchianto le dita 4 delle 2 mani, consigli, valutazione in generale, sono accettati volentieri grazie mario
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

28 Ago 08 - monica, 31 anni (id: 83941)
  Buongiorno, il mio problema e’ una eccessiva sudorazione ai piedi. Come posso risolverlo ? ho usato tutti iprodotti del dott. scholl’s ma non mi risolvono il problema. posso portare solo scarpe chiuse con calzini in cotone invece vorrei usare anche sandali ma la forte sudorazione mi impedisce di camminare provocandomi ai piedi, vesciche, rossori, gonfiore. Praticamente, scivolo nei sandali, e’ come se avessi i piedi bagnati e un male atroce. Spero possa aiutarmi. Cordiali saluti, Monica
27/03/2013: termini di risposta scaduti

,,,,
27 Ago 08 - Rocchina, 38 anni (id: 83912)
  Mi è stata da poco diagnosticata la fibromialgia dopo tanti precedenti visite. Di cosa si tratta? Può consigliarmi in merito. Grazie per la disponibilità
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

...
27 Ago 08 - Massimo, 35 anni (id: 83908)
  Gentile staff. Da circa un mese ho delle occasionali contrazioni muscolari a riposo un po in tutto il corpo con a volte prurito. Generalmente la sera diminuiscono fino quasi a sparire. Di cosa puo trattarsi ?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

....
27 Ago 08 - giovanni, 42 anni (id: 83889)
  Gentili dottori da un podi tempo sopratutto quando dormo sento dei tic alla testa che talvolta mi danno fastidio con capogiri mattutini e pressione bassa vi e qualche rimedio?grato per una vs risposta invio cordiali saluti
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

m. Parkinson
26 Ago 08 - Elena, 72 anni (id: 83877)
  Salve Mia nonna 72 enne, da circa un anno le hanno diagnosticato il morbo di Parikinson. La sua cura consiste in: Una compressa di Zoloft al giorno Quattro mezze compressi di Madopar al giorno. Al controllo della settimana scorsa, non cera il suo neurologo ma cera il sostituto che ha aumentato la dose del Madopar a 3/4 di compressa per 4 volte al giorno. Il dottore però è parso dubbioso sulleffettiva presenza del morbo in mia nonna. Così le ha fatto fare la risonanza, il risultato è stato questo: "RM CRANIO-ENCEFALO L’esame rm del cranio encefalo è stato eseguito con tecnica di seme e se t1 sul piano assiale, flair t2 sul piano coronale e se t1 sul piano sagittale. In corrisponde... continua >>
nza della sostanza bianca sopratentoriale, a sede priventricolare, sottocorticale e dei centri semiovali, più evidenti a destra, si osservano multiple aree di elevato segnale nelle immagini a tr lungo, da riferire a focolai gliotici su base vascolare cronica. Sistema ventricolare sopra e sottotentoriale in sede e regolare. Normali gli spazi subarancnoidei pericerebrali e pericebellari." Secondo voi, dopo aver letto la diagnosi della risonanza, mia nonna è affetta o no dal morbo? Saluti Andrea Esposito
La diagnosi di malattia di Parkinson è clinica. Gli esami neuroradiologici aggiungono informazioni utili, ma non fanno diagnosi. Pertanto solo una attenta valutazione neurologica e l’osservazione nel tempo, nonchè la risposta alla Levodopa sono di aiuto nella diagnosi di M. Parkinson.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

8-09-08,carlo,23anni,id:83876
26 Ago 08 - Carlo, 23 anni (id: 83876)
  Non spiego i motivi ma posso avere in certe circostanze sbalzi di umore che non è quello il probblema è solo che a volte mi innervosisco molto per cause ormai penso irrisolvibili ovvero probblemi do comunicazione in famiglia e o adolescienziali, ho fumato cannabis per 8 anni dopo ne ero diventato molto dipendente ed ho deciso di disintossicarmi, ora per stare calmo prendo delle benzodiazepine lo psichiatra mi a detto che sono dosi bassissime 0,25 di la sera e gia mi rintrona parecchio con il mio lavoro noto che quando le prendo mi scende limmaginazione ispirazione; insomma a capito delle emozioni forti che è quello che fa il risperda del quale ne prendo 0,50 di principio attivo; a volte n... continua >>
on lo prendo se no non lavoro piu e sto male; vorrei modificare la mia terapia, reiserendo la cannabis anche se questo mi spaventa un pochino e tre anni che non fumavo e nell ultimo mese ho, ovvero in un mese ho fumato 2 volte trovando per caso dei vecchi residui di cannabis in casa, preciso che una volta fumavo anche due tre grammi di ascis al giorno; ascis forte, poi non ero agitato ma non stavo neanche bene; che ne pensa di inserire una volta a settimana; ho mi dica lei; luso di cannabis la quale non mi limita, blocca lingegno ma mi rilassa ovvero variare la terapia tra psicofarmaci e cannabis; il medico mi dice che vanno bene i dosaggi di farmaci anzi me ne vorregge dare di piu ma io ne prendo quello che cè sritto sopra ed è ancora troppo penso; cosa ne pensa della mia idea?
Non credo sia una buona idea, è sempre meglio non fare cocktails con i farmaci e puntare su uno soltanto.Nella cannabis c’è un cannabinoide, il CBD (forse lo sai), che ha più o meno gli effetti delle benzodiazepine.Se proprio vuoi abbandonare i farmaci "ufficiali" io userei questo, non tutta la pianta. Cari saluti
Prof. Giovanni Ambrosetto

cefalea
26 Ago 08 - salvo, 35 anni (id: 83844)
  Salve,desideravo se possibile avere ulteriori informazioni riguardo il mio caso,soffro di cefalea acuta e costante,quasi tutti i giorni,sono stato in cura dopo aver fatto una RMN all’encefalo,tronco enc.,seni nasali e paranasali,mi hanno riscontrato una pansinusite,dopo varie cure c/o l’ORL e terapie termali sempre sotto richiesta dello specialista,dopo circa 3 anni il medico mi dice che il tipo di emicrania non è portato dalla sinusite,ma trattasi di un caso di cefalea.Mi sottopongo a visita neurologica dove dopo svariate cure e assunzione di tantissimi farmaci antiemicranici e non,non riesco a risolvere il problema.Il dolore mi inizia durante il sonno nelle mattinate,mi sveglio con un fast... continua >>
idio alla testa che durante il giorno o resta costante o scoppia in un forte dolore.Assumo quasi tutti i giorni degli antidolorifici o antinfiammatori,vorrei un suo parere essendo disposto anche a salire su ed inviarle la documentazione in possesso.In attesa di un suo Vs riscontro porgo distinti saluti.
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

..
25 Ago 08 - Luigi, 34 anni (id: 83808)
  Gentile Dottore, non so se la domanda sia pertinente ma mi capita recentemente in modo un po più frequente di avere delle parestesie notture al dorso del braccio sinistro, alle dita, talvolta anche al dorso del piede oppure alle gambe. Spesso mi sveglio e cambiando posizione il sintomo scompare e al mattino non ho più niente. Ieri notte mi ero coricato su un fianco, mi risveglio nel bel mezzo della notte e non riuscivo a muovere il braccio in alcun modo... era come paralizzato nel dormiveglia. Cosa potrebbe essere? Io ho sempre sofferto con il collo ma non ho mai indagato. La ringrazio
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

microcefalia
24 Ago 08 - rafaella, 31 anni (id: 83786)
  Per mia figlia Rafaella, nata a Sassari 18.08.1977. (Riassunto) In data 04.05.1978 ricovero in C. Neurochirurgica. Diagnosi: “Microcefalia” I.RX cranio suture alla dimissione: visibili. In data 10.08.2004 RM con mdc: si osserva un certo allargamento delle cavità ventricolari, che interessa la cella media, il trigono ed i corni posteriori dei ventricoli, in modo simmetrico e bilaterale, di calibro maggiore che di norma in rapporto all’età. L’acquedotto di silvio risulta poco più ampio che di norma sul versante posteriore. L’esame dimostra inoltre una ipoplasia degli emisferi cerebellari e del verme, con allargamento della cisterna magna e spostamento ver... continua >>
so l’alto del profilo inferiore del cervelletto. Le strutture mediane sono in asse. Nella sostanza bianca sub corticale è presente qualche minutissima area iper intensa nelle sequenze a TR lungo di tipo non specifico. In data 10.01.2006 ricovero in C. Neurologica per la comparsa da circa una settimana di ipostenia a carico dell’arto inferiore di sinistra, con instabilità posturale e tendenza alla lateropulsione sinistra. Si dimette con diagnosi di: “Deficit stenico transitorio a carico dell’emisoma sinistro. Egr. Prof. vorrei gentilmente un parere sul futuro evolutiv
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi


Da 3270 a 3285 di 5574