Sei in: Medico on-line > Neurologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Neurologia
Referenti

ultimo aggiornamento 20/03/2010
 
Aree tematiche

    Il Prof. Giovanni Ambrosetto risponde alle domande inerenti :
  • Epilessia
  • Marijuana in medicina

Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 16/02/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
memoria
7 Ago 08 - Marisa, 79 anni (id: 83279)
  Egr. Dr/Prof. e Gent.li Dr.sse Ho dovuto subire rispettivamente i seguenti interventi di: • ARTROPROTESI ANCA DX il 15.05.2002 - per coxoartrosi dx - • ARTROPROTESI ANCA SX il 21.01.2004 – per coxoartrosi sx • REIMPIANTO / SOSTITUZIONE DEL COTILE PROTESI ANCA SX il 13.10.2005 - in quanto il Prof, che ha eseguito tutti gli interventi sopra specificati, ha detto e riconosciuto di avere sbagliato poiché non ha affossato bene il cotile! Ho osservato, che dopo l’epidurale, eseguita in tutti e tre gli interventi, non ho più la memoria di prima ! Secondo Voi, ci sono delle sostanze farmaceutiche, prodotti che aiutano a mantenerla, a rinforzarla ? C... continua >>
i sono anche degli alimenti, dei cibi, delle vitamine che possono aiutare in maniera naturale ? In caso positivo quali sono ? Esiste un esame del sangue che è in grado di “misurare” la memoria, così da poter prevenire e provvedere in tempo ? Scusate se mi sono dilungata, dell’invadenza , della faccia tosta, del disturbo, con tutte queste mie domande, ma ho tutti questi dubbi, così continuo a mantenersi bene, attiva, dinamica… Cordiali Saluti. Grazie di tutto
Cara Marisa non esiste un esame del sangue in grado di "misurare" la memoria. E’ possibile invece sottoporsi ad un esame neuropsicologico, vale a dire dei test psicometrici che danno informazione sull’efficienza della memoria e sulle funzioni cognitive in generale. Per proteggere la memoria da un eventuale declino si può ricorrere a sostanze antiossidanti, quali le vitamine E e C, le vitamine del complesso B, e sostanze quali ginko-biloba, papaya. La prevenzione migliore si basa tuttavia su un’adeguata igiene alimentare, vita sana, attività fisica, esercizio mentale quotidiano, socializzazione. Cordiali saluti.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi


residuo di timo
6 Ago 08 - Doriana, 23 anni (id: 83271)
  Salve sono Doriana, da una tac fatta di recente i medici hanno riscontrato una leggera inclinazione del mediastino con un residuo di timo in una piccola zona dove in genere non dovrebbe esserci!!! Vorrei chiedervi se è strettamente necessaria la timectomia o se posso evitarla tranquillamente visto che ho 23 anni e non ho alcun sintomo o patologia che faccia riferimento al timo!!! Inoltre, almeno per adesso, non ostruisce nulla che possa destabilizzare il normale funzionamento del mio organismo! Posso, dunque, solamente contattare un ottimo chirurgo toracico che mi tenga sotto controllo la situazione o devo per forza operarmi altrimenti rischio chissà cosa? Quale rischio correrei in futu... continua >>
ro non operandomi ora? Posso con calma decidere di operarmi in seguito quando è strettamente necessario o si comprometterebbe tantissimo lesito delloperazione se eseguita più in la nel tempo? Scusate per le tante domande ma lidea di un operazione nel momento in cui mi sento sana come un pesce mi preoccupa leggermente, quindi vorrei un parere da esperto!!! Cordiali saluti, Doriana
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

6 Ago 08 - monica, 32 anni (id: 83260)
  Salve dottore vorrei solo porle una domanda come si può morire a 32 anni di embolia celebrare con 2 infarti in corso. tutto questo avvenuto in un ora? Una ragazza che sembra non avuto mai problemi. MI informo e mi viene detto che tutti possiamo avere un embolo anche io posso correre dei rischi senza avere problemi nessun sintomo. Quali sono le cause, eppure ho sentito parecchie ragazze che hanno avuto questo problema. Oltretutto sono morte. La ringrazio per la sua risposta.
27/03/2013: termini di risposta scaduti

mdc
6 Ago 08 - anna, 42 anni (id: 83246)
  qualè il medicinale che viene iniettato quando si effettua una TAC con contrasto é pericolosa per una persona che ha il diabete alto? Grazie, è per mia madre che ha 63 anni
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

muscoli contratti
6 Ago 08 - ALBERTO, 27 anni (id: 83242)
  Buongiorno mi chiamo Alberto ho 27 anni, durante un trattamento di fisioterapia alla schiena a dottoressa mi ha fatto notare che tutti i muscoli, anche quelli della mascella e quelli mimici, della parte destra del mio corpo erano (e lo sono tuttora) più contratti, più tesi, più “duri” Anche la risposta ai trattamenti è molto diversa infatti la parte destra non si “scioglie” del tutto nemmeno dopo un trattamento profondo e accurato. Volevo sapere se è possibile che la causa da sola o in concomitanza sia un ematoma sottodurale acuto guarito male. MI spiego; ho avuto un trauma cranico 5 anni fa,che mi causò un "ematoma sottodurale acuto in zona cerebellare sx senza effetto massa sulle st... continua >>
rutture cerebrali" lemorragia si fermò da sola e non fu quindi necessario nessun trattamento chirurgico. Feci una TAC di controllo dopo 1 mese, dalla quale risultò che lematoma non era ancora stato assorbito del tutto e mi prenotarono unaltra TAC dopo un altro mese per un ulteriore controllo....che però io non ho mai eseguito. Esiste un nesso, oppure ha un consiglio? Grazie
La definizione di muscoli contratti è troppo generica. Le consiglio di farsi valutare da un neurologo per verificare prima di tutto se c’è un problklema neurologico, poi si potrà indagare csulle cause.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

...
5 Ago 08 - Gianni, 32 anni (id: 83218)
  Salve dottori, sono un malato di sm apparentemente benigna, la lesordio è avvenuto 6 anni fa con diplopia e "paralisi" del lato sinistro del volto. Da allora niente più tranne qlc. raro episodio di mancanza di sensibilità. Da due anni assumo il Copaxone e da circa 6 il Seropram. Volevo chiedere se con i medicinali che prendo e specialmente il Seropram posso fumare una "canna" al giorno che mi distende e mi fa dormire meglio. Vi ringrazio in anticipo e vi saluto. Gianni
deve inviare la sua domanda al Prof. Ambrosetto
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

/
4 Ago 08 - Paolo, 35 anni (id: 83163)
  Buongiorno, ho un problema che da circa 3 mesi mi rende la qualità della vita pessima. In pratica mi si presenta molto più frequentemente la sera, e peggiora notevolmente da seduto, andando a migliorare molto se sto in piedi. Ho in pratica delle potenti fascicolazioni ai muscoli del basso addome. Dico "potenti", perchè quando si presentano, mi impediscono sia di respirare correttamente, ed inoltre mi portano persino a fare dei movimenti sconnessi con tutto il tronco. Durano diverse ore. Il neurologo, dopo visita neurologica, mi ha prescritto l’alprazolam, bollando il tutto con la solita storia dell’ansia, stress etc. Io, francamente non mi sento particolarmente stressato o ansioso, non p... continua >>
enso assolutamente di avere SLA o similari( lo scrivo perchè vedo che siete, forse anche giustamente, un po prevenuti con diversi utilizzatori di questo servizio), ma comunque avverto questo come un disturbo "fisico", e sopratutto incontrollabile, e assolutamente invalidante, in quanto mi capita spesso anche se sono in locali o in mezzo a persone, e il tutto è imbarazzante. Ho diverse contratture muscolari a livello dorsale e lombare, non dolorose, ma che danno senso di "tensione". Non so se questo può centrare qualcosa. Grazie per la vostra cortese risposta
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti,
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

\
2 Ago 08 - chiara, 30 anni (id: 83125)
  Egregi Dottori, dopo la nascita della mia prima figlia, ho cominciato a soffrire di mal di schiena. Mi hanno consigliato di camminare e di fare sport, ma col tempo, la cosa è peggiorata. Dopo la nascita del secondo figlio, sono iniziati i torpori alla gamba destra, i cedimenti, l’impossibilità di fare semplici passeggiate. E’ stato l’inizio di un calvario: la RNM ha evidenziato una protrusione tra la 4°e la 5° vertebra lombare, la TAC uno pseudobulging nella stessa zona (dove è stato riportato che non ci sono apparenti interessamenti alle fasce nervose), le RX delle spondilosi nella zona dorsale e le successive elettromiografie quello che mi è stato tradotto come un deficit funzionale. Agli... continua >>
inizi del 2008 mi è stata riconosciuta una lombosciatalgia cronica e mi è stata prescritta l’ennesima cura a base di Nicetile e Lyrica75. Dico l’ennesima perchè questa è la terza volta, però è stato aggiunto Tiocronal300 e Dobetin 5000. Risultati? Nessun miglioramento, non solo: stà diventando impossibile anche solo fare le scale per andare a dormire. Per strada c’è chi mi scambia per drogata o ubriaca e mi è anche capitato di cadere letteralmente in braccio ad una persona. Le gambe non tengono proprio e cedono dopo pochi metri. Cos’è questa storia? Avrà mai fine questa escalation di sintomi? L’unico momento e luogo in cui non ho difficoltà è solo in acqua quando nuoto, ma appena esco, ricomincia daccapo. Cosa posso fare? Più passa il tempo e peggio va. Grazie
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

morbo di alzheimer
1 Ago 08 - tiziana, 44 anni (id: 83079)
  A mia suocera è stato riscontrato il mordo di alzheimer. il neurologo della asl ha rilasciato il piano terapeutico con la nota 85 per la prescrizione del memac, ma il medico di base, non essendo daccordo con la diagnosi, rifiuta la prescrizione. E giusto che faccia così e se sì, che cosa fare per avere la medicina? grazie per la risposta.
A mio avviso la cosa migliore è che il neurologo parli con il medico di medicina generale e discutano il caso insieme, motivando ognuno le proprie scelte e trovando un accordo.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

\
1 Ago 08 - giulio, 41 anni (id: 83075)
  Salve,ho fatto esame RM alla testa e si sono evidenziati dei puntini bianchi nella parete frontale-laterale sottocorticale.Non sanno che dirmi,tranne che forse sono capillari cicatrizzati ed infiammati.Io da qualche anno soffro di sbandamenti e mancanza di equilibrio,con tremore alle mani e dolore agli arti inferiori.Inoltre non provo più le emozioni come avevo prima.Da quando ho questi sintomi,mi è scesa la cataratta agli occhi e non ci vedevo bene.Ho fatto loperazione agli occhi mi è stata rimossa la cataratta e rimesso il cristallino, adesso uso gli occhiali.Sono già quattro aani che ho questi problemi ed ancora non li ho risolti.Quando lavoro mi affatico tanto non riesco a stare in pie... continua >>
di a causa delloscillazione del corpo (avanti-indietro), non recupero le forze neanche a riposo ho un pò di sollievo stando disteso sul letto.dimenticavo soffro di cefalea a grappolo che si manifesta ogni due quattro anni.Per la cefalea uso un farmaco che si inietta con delle piccole siringhe simili a (PENNE) intramuscolo sulle cosce, il dolore scompare dopo pochi minuti.Vorrei sapere se cè un altro tipo di cura.Quando dormo cado in un sonno profondo tanto da non sentire i rumori in camera da letto, prima non era cosi.Il mio neurologo mi fà prendere 15 gocce anti depressive e non so perchè.Fumo circa 25 sigarette al giorno purtroppo e sto cercando di smettere, poi il lavoro che svolgo contribuisce a peggiorare lr cose visto che respiro fumi nocivi e uso il bruciatore.Cordiali Saluti.
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta pertinente alle aree tematiche trattate dalla nostra unità operativa. Saluti
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

risonanza magnetica
31 Lug 08 - ester, 27 anni (id: 83069)
  ho effettuato una risonanza magnetica del cervello e del tronco encefalico. vi scrivo il referto . esame eseguito senza m.d.c. con sequenza fiesta -3d a ripartizione millimetrica dedicata allo studio degli angoli ponto.cerebellari e dei condotti uditivi interni. presenza di unica iperintensità focale di segnale occipitale ds, ad aspetto lineare, di non sicuro significato patologico. il resto è ok ma cosa significa?
Non è nostra abitudine dare spiegazioni di risultati di esami in assenza di notizie cliniche. Il dato non sembra allarmante. Ne parli comunque con il medico che ha prescritto l’esame.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

31-07,08,eleonora,17anni,id:83033
31 Lug 08 - eleonora, 17 anni (id: 83033)
  salve dottore volevo farle qualche domanda, riguardante le crisi di nervi, una che mi domando spesso è: come posso curare queste crisi? come posso evitare le crisi di nervi? oppure è normale che il mio dottore mi fa prendere quando ho delle crisi 2 pillole al girno? attendo con ansia una sua risposta grazie e arrisentirla.....
Cara Eleonora,l’unica cosa che capisco della tua mail è che aspetti con ansia la mia risposta.Cosa significa crisi di nervi? Che ti arrabbi? Fai bene, in questo mondo sempre più pieno di vecchi essere un ragazzino non è facile ed è giusto protestare, qualche volta.Due pillole al giorno, che pillole? Se sono calmanti può andar bene, se sono di MDMA non va bene. Non so se l’ansia ti è passata, ma la cosa migliore da fare è fidarsi di chi ti può visitare, non di un medico virtuale che sputa sentenze in rete. Cari saluti.
Prof. Giovanni Ambrosetto

"buco"...
30 Lug 08 - alice, 26 anni (id: 83028)
  un mio amico recentemente ha fatto una risonanza magnetica al cervello dice che gli è stato detto di avere un "buco"...sembra che da cose chimiche assunte per lungo tempo le cellule celebrali siano morte...è possibile?
Siamo spiacenti, la sua domanda non risulta consona allo spirito della Rubrica de "Il Medico On Line". Saluti,
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi

30-07-08,elisabetta,26anni,id:83021
30 Lug 08 - Elisabetta, 26 anni (id: 83021)
  Gentile Dottore, qualche mese fa ho sbattuto la parte laterale del capo (sopra lorecchio) contro uno spigolo. Ho avuto male soprattutto alla parte opposta del capo per un paio di giorni, sono andata dal mio medico che mi ha detto che comunque non era niente. Però le settimane successive mi è capitato di avere alcune fitte alla testa (sempre dalla parte opposta del colpo) e anche ora, a distanza di mesi, mi capita di averne, però ora nella parte posteriore del capo. Secondo lei puo essere legato al colpo che ho preso? Dovrei prendere in considerazione di fare qualche accertamento? Sono un po preoccupata...La ringrazio per la cortese attenzione, cordiali saluti
Cara Elisabetta, sono d’accordo con il tuo medico.Di solito, i guai grossi dovuti ad un trauma cranico causano sintomi completamente differenti dai tuoi. Buone vacanze, se non le hai ancora fatte.
Prof. Giovanni Ambrosetto

ernia cervicale
30 Lug 08 - immacolata, 36 anni (id: 83007)
  Buongiorno sono quasi 2 mesi che soffro di cervicale,il medico mi ha prescritto la tac,mi è uscita un ernia cervicale ho fatto 10 fiale di ...,ma il dolore lo averto ancora,vi chiedo che terapiami mi consigliate,grazie.
Cara Signora, è necesario che Lei faccia valutare la TAC da un neurochirurgo, inoltre è opportuna una terapia antiinfiammatoria. Ne riparli con il suo medico ed eventualmente con lo specialista.
Eq. Neurologia Policlinico S. Orsola-Malpighi


Da 3270 a 3285 di 5520