Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 22/02/2013
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
Colon irritabile?
4 Nov 11 - francesco, 27 anni (id: 119562)
  esimio prof.bortolotti,il medico di base(e un eminente gastroenterologo)mi han delineato una probabile IBS.in questi mesi ho avuto un alvo costantemente di feci cremose(come il pesto),e negativita sangue occulto nelle feci.tuttavia rilevavo dolori addominali ai quadranti superiori,nella flessura epatica(a volte splenica),curati con ottatropina metilbromuro-diazepam.e le cose sembravan migliorare.non ho effettuato colonscopia,ma eco addome totale con unico esito una risaputa steatosi epatica non alcolica(da sempre son astemio e non ho mai fumato).per ora mi han detto di non fare la colonscopia,tra laltro ho parlato con un endoscopista che me lha sconsigliata,stante quella situazione detta e l... continua >>
a negativita ematica nellesame delle feci.tuttavia da un paio di settimane lalvo e variato in toto.sto 2-3 giorni senza defecare alcunche e poi feci non formate e,ore dopo,nel giorno in cui lalvo si e sbloccato,per cosi dire,diarrea con mal di pancia tipico,medio-forte.tra le altre cose da una visita ORL effettuata da un professore mi estata rilevata una tonsillite,e mi estato detto di far sciacqui oro-faringei con acqua e bicarbonato e assumere clebopride sciroppo 3 cucchiai al di.le chiedo:la notevole presenza che lotorino ha riscontrato di afte puofar pensare a un crohn o la diarrea suddetta rientra in un quadro di IBS ad alvo alterno,o a un virus stagionale(parainfluenzale)?grazie,distinti saluti
Egr. Sig. Francesco, rilegga tutte le mie risposte precedenti dove le spiego che lei probabilmente ha un colon irritabile, ma per averne la certezza deve escludere altre malattie intestinali che hanno una sintomatologia simile, sia organiche (come quelle infiammatorie), ma anche quelle funzionali (come ad esempio la colite microscopica e la sindroma di Habba) con altri esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta di quelli già fatti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti


Infezione
4 Nov 11 - marco, 29 anni (id: 119557)
  salve dottore, vorrei aggiornarla : ho ritirato lesame colturale dello sperma, il referto dice questo: esame microscopico : leucociti rarissimi, rari cocchi gram + altro : STAPHYLOCOCCUS AUREUS dallantibiogramma risultano : cefepime S <=4 cefotaxime R >2 cefuroxime S <=4 questi antibiotici sono della categoria del rocefin che ha la molecola pari a : ceftriaxone ora domando , è sicuro assumere il rocefin, considerando che 2 son sensibile , 1 resistente e che la molecola ceftriaxone appartenente al rocefin non è stato testato? ( siccome son allergico a molti antibiotici e sò con certezza che al rocefin non son allergico... è indicato assumere il rocefin? oppure se fo... continua >>
sse resistente faccio una cura inutile? )
Penso che il rocefin vada benissimo.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile
4 Nov 11 - solange, 37 anni (id: 119553)
  Salve dott,da 4 anni soffro di nausea,dolori di pancia inappetenza,mal di pancia dp aver defecato,dolore in alto a dx,sono sempre gli stessi dolori.fatto 100 esami tti negat anche colon,febbrettine,no endometr,ma poss che nn so cosa ho?mi aiuti,anche stata da psichiatra con esito negat,nn faccio piu vita normale.no diarrea,mal di pancia diffuso,tuuto addome,sia basso,alto,sto male,la prego miaiuti,nn ho piu appendice e splenectomizzata per angioma arterio venoso alla milza.la prego Prof,mi dia un aiuto,nn riesco nemm piu alavorare,come comincio a mangiare di nuovo è una tragedia,nn nè posso davvero piu.grazie,distinti saluti.leonardi solange
Forse ha un colon irritabile su cui le invio qualche consiglio allegato, nellla varietà primitiva o anche dismicrobica facile negli splenectomizzati.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

MRGE resistente
4 Nov 11 - concetta, 68 anni (id: 119548)
  gentile dottore è da circa 8anni che soffro di reflusso gastro esofageo ed ho anche unernia da scivolamento.La terapia che sto facendo è:pantorc c 40 mg una al mattino e una la sera,levopraid, gaviscon e tavor 1g. Con questa cura non trovo benifici,ho gonfiore intestinale,nausea,tosse stizinosa, bruciore allo stomaco e alla bocca a causa del reflusso.Soprattutto LA SERA QUANDO MI CORICO HO UN FORTE REFLUSSO.L a cura va bene?Mi può consigliare un buon antiacido.Secondo lei la ranitidina 300mg assunta la sera va bene?Quale può essere un buon colluttorio per la bocca dato che mi brucia?La saluto e la ringrazio
Gentile Sig.ra Concetta, prima occorre verificare se la terapia e la dieta sono state corrette, poi occorre fare una pH-metria esofagea e gastrica sotto trattamento per vedere se vi è risposta agli IPP ed eventualmente una bilimetria per vedere se vi è anche reflusso biliare (vedi anche area tematica relativa per maggiori informazioni). Se il farmaco, assunto correttamente 30’ prima dei pasti, non blocca l’acido, è consigliato l’intervento di plastica antireflusso. Le allego anche una dieta. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Dieta CUP 2000.doc
Prof. Mauro Bortolotti

Gastrite autoimmune?
4 Nov 11 - elisa, 22 anni (id: 119545)
  gentile prof Bortolotti, mi scuso se mi permetto di disturbarla nuovamnete, le volevo solo chiedere se secondo Lei in base al mio referto di gastroscopia e biopsia( id utente 119288), si potrebbe pensare a gastrite autoimmune. Tengo a dirle che gli esami del sangue che ho effettuato piu volte in questo mesi sono tutti negativi( emocromo, ferro, pcr, ves)
Gentile Sig.na Elisa, la risposta è no. Infatti la gastrite autoimmune è quella atrofica di tipo A in cui gli anticorpi anticellule parietali le distruggono con conseguente assenza di produzione dell’acido cloridrico. Ciò contrasta sia col referto istologico, che col fatto che lei presenta una malattia da reflusso causata dall’acido. Pertanto le consiglio di continuare la terapia della MRGE e fare controllo endoscopico entro 2 anni. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Febbricola di ndd
4 Nov 11 - tiziananicastro, 44 anni (id: 119544)
  egregio dottore, le scrivo per sottoporle gli esiti dei miei esami del sangue fatti in seguito a febbricola persistente. in un quadro totalmente nella norma emerge un valore di immunoglobuline igm pari a836 con un valore di riferimento pari a 200 di massima. il mio medico curante ha dichiarato di brancolare nel buio e mi ha consigliato una visita ematologica. temo che questo sia solo linizio di un lungo iter di controlli alla ricerca di una possibile causa.
Gentile Sig.ra Tiziana, i dati forniti sono insufficenti per una diagnosi E’ necessaria una visita medica internistica per un approfondimento anamnestico ed un esame fisico per potere richiedere accertamenti appropriati. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Steatosi epatica in obeso
3 Nov 11 - francesco, 27 anni (id: 119538)
  esimio professore,alla luce del buon esito di rilievi quali glicemia,creatinina,colesterolo hdl,totale,ldl,pcr,fibrinogeno,azotemia,ferritina,alfa-amilasi,ho notato alla voce bilirubinemia totale e frazionata un buon esito per la bilirubina totale,e uno non buono per la bilirubina diretta,che sebbene il surplus sia esiziale gradirei,cortesemente,capire.la riscontro a 0,26 su un consentito fino a 0,25.ce da preoccuparsi,visto che ho steatosi epatica non alta e got altino e gpt alto(101 su un consentito di 40)?e inoltre,che ruolo gioca la bilirubina diretta?grazie delleventuale risposta.distinti saluti e complimenti per la chiarezza delle sue esposizioni mediatiche su patologie che colpiscon m... continua >>
olto i giovani.distinti saluti
Lei ha a mio parere una sindrome metabolica che gli ha provocato intanto una steatosi epatica ed in futuro; probabilmente, problemi alla cicolazione. Segua drasticamente i consigli che le allego.
La_sindrome_metabolica_1.doc
la_steatosi_epatica.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Bilirubinemia
3 Nov 11 - gaetano, 64 anni (id: 119536)
  buona sera dottore le scrivo i valori della bilirubina totale 0,98 indiretta 0,27 diretta 0,71 vorrei sapere se sono valori preoccupanti
Sono valori normali: preoccuparsi di che?
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Ipersalivazione ed eruttazioni
3 Nov 11 - Iolanda, 75 anni (id: 119531)
  Soffro di eccessiva salivazione e difficile fuoriuscita dellaria con eruttazione. Sono, di indole, molto ansiosa. Ho sofferto da sempre di questi piccoli "singhiozzi", ma mai con salivazione e sofferenza vera e propria con crisi frequenti.
Gentile Sig.ra Iolanda, l’eccessiva salivazione può essere dovuta a reflusso gastroesofageo e può causare frequanti deglutizioni con ingestione di una quantità eccessiva di aria che cerca di eliminare con le eruttazioni. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

EGDS
3 Nov 11 - franca, 23 anni (id: 119530)
  quale è la differenza tra fibroscopia e TEGD? e in quali casi e perche e preferibile fare un esame piu tosto che laltro? grazie
La differenza è che la fibroscopia non si usa più e si usano apperecchi con trasmissione cip televisivi
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile?
3 Nov 11 - giulia, 52 anni (id: 119527)
  gent.Professore, soffro di colite nervosa da piu di un decennio, con pancia gonfia due anni fa dopo alcuni episodi di dissenteria alternate a stipsi mi sono decisa a fare la colpo. purtroppo per mancata pulizia di tutto lintestino, non è stato possibile avre un vero esito e il dottore mi ha consigliato una ecografia addominale. lesito è stato nella norma con un leggero ispessimento dellileo. gradirei sapere se devo ripetere la colon o posso fare per ora solo lesame del salngue occulto nelle feci come ha consigliato il mio medico curante. sono molto preoccupata perchè ho sempre la sensazione di dolore addominale e di aria e la stitichezza che non mi abbandonano mai. la ringrazio anticipa... continua >>
tamente per la risposta.
Gentile Sig.ra Giulia, lei probabilmente ha un colon irritabile, ma per averne la certezza deve escludere altre malattie organiche e funzionali intestinali che hanno una sintomatologia simile(vedi area tematica relativa per maggiori informazioni) con altri esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta di quelli già fatti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Colon irritabile
3 Nov 11 - elisa, 22 anni (id: 119526)
  La ringrazio per la celere risposta( id utente 119514) in effetti alterazioni nelle dafecazione ci sono state, ho notato spesso le feci sfatte, qualche volta molto molli e raramente diarrea, quando invece prima di maggio non erano quasi mai state cosi. Lei alla luce di tutto mi consiglia una colonscopia o esisterebbero altri esami meno invasivi? ho anche fatto circa due mesi fa lesame del sangue occulto su tre campioni di feci ed è risultato in tutti e tre 0.
Gentile Sig.na Elisa, la diagnosi di colon irritabile è una diagnosi di esclusione con esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta di quelli già fatti. Non avendola visitata non posso decidere se fare esami invasivi come la colonscopia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi digestivi
2 Nov 11 - Giulia, 19 anni (id: 119518)
  Egregio Professor Pier Roberto Dal Monte, volevo fargli una domanda. Da due,tre giorni ho mal di stomaco e senso di nausea e quando mangio, subito dopo, mi viene fame e mi brontola lo stomaco come se non avessi proprio mangiato. Saprebbe gentilmente dirmi di cosa si tratta? Ringrazio e attendo una sua risposta. Cordiali saluti Roberta.
Durante il corso della vita si possono avere vari problemi addominali dalla cattiva digestione al dolore più o meno diffuso, sino alla diarrea. In genere questi problemi, specie se si è giovani,sono passeggeri e non cronicizzano:non tutto funziona sempre perfettamente o come idealmente si vorrebbe. Prima di pensare a situazioni catastrofiche o l’inizio di una malattia cronica, è opportuno valutare se si è abbondato sull’alimentazione o su una bevuta di troppo o si è mangiato qualche alimento potenzialmente non tollerato o non ben conservato (gastroenterite batterica)o anche si è incorsi in un’infezione virale. Si aspetti e si veda... ritornando anche alle normali (sane)abitudini.Ciò permette di guarire ed i disturbi passare da soli: se questi tuttavia continuano più di qualche settimana,malgrado i vostri buoni propositi, chiedete un parere medico, anche sul nostro sito.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colon irritabile?
2 Nov 11 - elisa, 22 anni (id: 119514)
  buongiorno professore, le volevo chiedere un parere, da mesi ormai sento male alla pancia a cintura in zona lombare, ho fatto ecografia addome completo negativa, esami del sangue negativi,ves negativa, pcr negativa, celiachia negativa, calcprotectina fecale a metà luglio < 300 e circa 10 giorni dopo a 64. Mi sono fatta vedere da due gastroenterologi della mia zona che mi hanno detto che è colon irritabile e che non occorre effettuare uan colonscopia per ulteriori indagini. secondo lei devo fare una coloscopia? o devo fare altri esami? la ringrazio
Gentile Sig.na Elisa, se non vi sono alterazioni delle defecazioni lei probabilmente non ha un colon irritabile, ma altre alterazioni da indagare con altri esami da stabilire in base ad una visita ed alla valutazione diretta di quelli già fatti. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Disturbi di stomaco
2 Nov 11 - paolo, 69 anni (id: 119512)
  le scrivo per una preoccupazione sulla salute di mio papà di cui ho scritto i dati spero esatti. Una ventina danni fà ha eseguito una gastroscopia con esito di "foruncolosi rigenerativa" (non so altro di più specifico) e oggi lamenta disturbi come senso di gonfiore alla pancia, anche se lui dice rari, per esempio dopo aver mangiato molto. Comunque ultimamente si è rivolto al nostro medico che gli ha dato semplicemente farmaci antigastrite. Visto anche le altre sue problematiche (beve in modo eccessivo, soffre di ipertensione, polipi al colon (che sta tenendo sotto controllo), aorta addominale ingrossata(anchessa sotto controllo)) e dato che il padre è morto per un tumore allo stomaco che, a ... continua >>
quanto ne so non dà sintomi, ritiene che possa esserci una seria possibilità di una patologia simile o potrebbe essere effettivamente solo gastrite?ritiene infine che sarebbe opportuno ripetere la gastroscopia, di cui peraltro il nostro medico non ha parlato pur conoscendo le varie problematiche che le ho citato? Grazie Cordiali saluti Marilisa
Egr. Sig. Paolo, le consiglio di ripetere la gastroscopia, se è negativa dovrà fare una terapia procinetica. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 2687 a 2702 di 28273