Sei in: Medico on-line > Gastroenterologia

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.


Gastroenterologia
Referenti
  • Prof. Pier Roberto Dal Monte

  • Già Direttore Dipartimento medico-chirurgico delle Malattie dell’apparato digerente. Ospedale Bellaria-Maggiore. Bologna.

  • Prof. Mauro Bortolotti

  • Professore a Contratto della Specializzazione in Medicina Interna
    Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna
    Policlinico S. Orsola


ultimo aggiornamento 27/11/2014
 
Aree tematiche


Nella compilazione della tua domanda ti chiediamo gentilmente di attenerti il più possibile alle aree tematiche qui sopra riportate
ultimo aggiornamento 26/01/2007
Invia la tua domanda

Domande / Risposte
MRGE
13 Apr 12 - raffaele, 32 anni (id: 121623)
  salve ho fatto un gastroscopia in cui è stato riscontrato un esofagite di grado b. con cisti intramucose che secondo la biopsia sono:frammenti di mucosa gastrica ossintica con ectasie cistiche. vorrei sapere che tipi di cisti sono e come si curano. e poi se devo seguire una dieta particolare. arrivederci e grazie per leventuale risposta
Probabilmente sono l’esito del reflusso e non hanno nessuna rilevanza clinica pericolosa. Segua comunque i consigli che le allego.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte


HP fecale
13 Apr 12 - michele, 31 anni (id: 121619)
  gentile Dottore, volevo chiederle se per effettuare il test HP fecale, devo comunque sospendere 30 giorni prima lesomeprazolo, oppure posso continuare ad assumerlo regolarmente senza falsare il risultato del test.
Egr. Sig. Michele, può continuare ad assumerlo. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Eradicazione HP
13 Apr 12 - assuntina, 60 anni (id: 121618)
  sono una signora di 60anni e soffro di gastrite cronica conmucosa iperemica e presenza di polipo sessile di circa 5 mm ho fatto esame istologico e la diagnosi e questa gastrite cronica score 2 attiva score 3con note di atrofia presenza di fibrocellele muscolari lisce nella lamina propria e alterazioni citoarchitetturalighiandolari di tipo reattivo riparativo ed accenno ad iperplassia dell epitelio superficiale hp presente ora le chiedo se questa cura va bene e per quanto? la mia cura:omeprazen 20mg 1 cp al giorno velamox 1g 2 al di - klacid 500mg 2 al di. grazie.
Gentile Sig.ra Assuntina, le allego lo schema più utilizzato e più efficace per l’eradicazione HP.
Prof. Mauro Bortolotti

Sospetta MRGE
13 Apr 12 - lorna, 65 anni (id: 121605)
  gentile professore, la ringrazio della sua risposta.Lesito della gastroscopia e il seguente:ernia gastrica iatale da scivolamento di 3 cm circa.Mucosa con aspetto regolare a livello del fondo e del corpo,lievemente iperemica in sede antrale con presenza a tale livello ,sulla parete anteriore di tumefazione ovalare di 3 cm circa con mocosa normale.La TAC non ha dato apprezzabili alterazioni del dato endoscopico.grazie del suo parere
Se ha disturbi da reflusso faccia la cura che le allego. Per l neoformazione forse è meglio valutarla con l’ecoendoscopia.
Malattia_da_reflusso_gastro-esofageo.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolore toracico da MRGE resistente a terapia
13 Apr 12 - STEFANO, 44 anni (id: 121603)
  soffro di reflusso gastroesofageo con esofagite cronica non erosiva e ernia iatale da scivolamento diagnosticata con 3 gastro 1° nel febbraio 2008- cura con ipp- la 2° dopo 6 mesi - 3° nel 2009 con miglioramento dellesofagite. vorrei sapere se lesofagite erosiva può evolvere in qualcosa altro con il tempo . devo assumere sempre ipp? sintomi sono dolore toracico e bruciore. escluse cause cardiovascolari con esecuzione di ecg-ecocardiogramma nel 2011- test da sforzo nel 2009 e coronarografia nel ottobre 2010 tutti negativi. grazie infinite
Egr. Sig. Stefano, raramente può dar luogo a metaplasia, più raramente a metaplasia ed ancor più raramente a neoplasia, soprattutto se non viene curata. L’orientamento attuale è quello di una terapia di mantenimento con la dose minima sufficente a prevenire i sintomi, dopo 12 mesi l’USL richiede una conferma clinica per potere continuare gratuitamente(nota 48). Eradicare l’HP se presente. Controlli annuali. Se nonostante la cura continua a presentare bruciore e dolore toracico in assenza di cardiopatia, significa che la terapia non è adeguata e va rivista. Se vuole può contattarmi al n. 051-307901. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

M di Crohn
12 Apr 12 - mario, 22 anni (id: 121597)
  Gentile Prof. Del Monte, mi è stato diagnosticato il morbo di Crhon qualche mese fa. Ho una stenosi alla valvola ileocecale con fistola,ho avuto un episodio di subocclusione intestinale,ora dopo gli antibiotici (fino a 10 giorni fa) e il cortisone a scalare( ne prendo 8 mg) dovrei iniziare aziotiprina, o pensare alllintervento. Il prof. che mi segue, a distanza, mi ha consigliato pluricol per i malesseri che accuso da qualche giorno( qualche mal di pancia). Mi sembra poco adatto, lei che ne pensa?
Non so a cosa serva considerando i vari componenti di nessun effetto sul Crohn. Piuttosto valuti la terapia leggendosi l’allegato. Effettivamente l’intervento non è da escludersi data la stenosi. Come sembrebbe da escludersi invece per ora l’uso dei farmaci biologici (infliximab,etc).
le_malattie_infiammatorie_intestinali_(3).DOC
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Gastrite
12 Apr 12 - Luciana, 60 anni (id: 121589)
  Buongiorno, volevo avere un suo parare sullesito della Gastroscopia che ho effettuato. ESOFAGO: regolarmente canalizzato fino al cambio di mucosa che è situato a 40 cm dallarcata dentaria, mucosa indenne da lesioni. STOMACO: mucosa di antro corpo e fondo normotrofica, normocolorita ed indenne da lesioni. Pareti elastiche e distensibili, disegno plicale conservato PILORO: Centrale pervio. DUODENO: normale conformazione del bulbo duodenale la cui mucosa risulta indenne da lesioni. Normale la seconda porzione duodenale. ESITO BIOPSIA Gastrite cronica dellantro di entità lieve,inattiva. Focolai di metaplasia intestinale di tipo completo e incompleto. Atrofia ghiandolare... continua >>
lieve. Due anni fa avevo effettuato una cura per Helicobacter Pylori, secondo lei sono peggiorata? Cosa ne pensa? La ringrazio per la sua disponibilità Distinti Saluti
Questi sono verosimilmenti i postumi dell’infezione cronica da Helicobacter che attualmente si sono fermati o regrditi. Veda anche di seguito per sua conoscenza>>> Metaplasia significa la trasformazione graduale della mucosa dello stomaco in mucosa intestinale, fa seguito spesso a gastrite cronica con atrofia la quale a sua volta spesso è dovuta ad infezione da Helicobacter Pylori. Se questo è presente va eradicato con miglioramento della gastrite . Quando l’Helicobacter è negativo la causa può essere l’abuso di alcool, il fumo, il reflusso di bile nello stomaco e la presenza di anticorpi antimucosa gastrica (forma autoimmunitaria),raramente la celiachia. La metaplasia va comunque controllata nel tempo, poichè in qualche caso può andare incontro a degenerazione neoplastica, specie se è diffusa con atrofia gastrica e si trasforma in displasia (alterazione precacencerosa). La metaplasma può essere, se non diffusa, reversibile cercando di evitarne le cause ed associando farmaci che sembrano avere un effetto terapeutico, come gli antiossidanti, quali la vitamina C.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Colite linfocitica
11 Apr 12 - Roberto, 47 anni (id: 121579)
  Buongiorno Professore sono Roberto volevo un consiglio,o un problema allintestino che non riesco a risolvere dove mi sta portando problemi immunologici, infezioni sia a livello respiratorio che oro faringeo visto le ripetute infezioni da staffilococco aureus, ed altro che non si riesce ad individuare,in più candidosi base lingua, infezioni virali, ebv-hhv6-parotite,da premettere 9 anni fa o contratto il cl.difficile, adesso non riesco a mangiare più niente sono intollerante a tutto, o rifatto una colon dove le biopsie parlano di 1) lembi di mucosa ileale regolare con iperplasia nodulare linfoide, la 2) cripte rettilinee,con cellule di Paneth sul fondo di alcune di esse,... continua >>
Tonaca edematosa e congesta, si osserva infiltrazione infiammatoria linfoplasmacellulare con eosinofili.Numerosi linfociti in sede intraepiteliale criptica e nellepitelio di superfice in alcuni frammenti. Numerosi aggregati nodulari linfoidi e muscolaris mucosae indenne. Reperti compatibile con colite microscopica di tipo linfocitico. Grazie per la sua cortesia p.s.(oltre al suo consiglio lei e in grado di aiutarmi oppure indicarmi qualche suo collega ).
Innanzitutto farei un ’indagine immunologica più approfondita per i deficit immunitari (tipo quella che si fa in HIV): Quindi leggendosi l’allegato potrebbe essre utile in un secondo momento un trattamento come per la rettocolite ulcerosa o il m di Crohn. Consulterei comunque anche un ematologo.
La_colite_linfocitario-collagenosica.doc
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Diarrea e stress
11 Apr 12 - ivano, 32 anni (id: 121571)
  Egregio Dottore, vorrei porLe la seguente domanda. Ho sempre vissuto nellansia (per la quale sono in cura) ed ho sempre avuto una funzione intestinale poco equilibrata......tantè che la scariche di diarrea costituivano quasi la normalità..... Ma da alcuni mesi, in particolare da quando ho trovato un equilibrio sentimentale e da quando mi dedico qusi quotidianamente allattività fisica, le mie funzioni intestinali si sono regolarizzate........ma è possibile che in ciò abbiano influito sia gli aspetti emotivi che lo sport?
Egr. Sig. Ivano, sì, è possibile, ma occorre stabilire con certezza se si tratta di colon irritabile. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Tumore endocrino
11 Apr 12 - nicola , 45 anni (id: 121570)
  che probabilita di vita ci sono per carcinoma endocrino alla testa del pancreas con metastasi diffuse fegato polmoni e ossa.non operabile.
Ci sono buone possibilità di cura con i derivati della somatostatina e la chemioterapia.Quoad vitam un pò incerti.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Mastoidite
10 Apr 12 - elio, 36 anni (id: 121561)
  A destra: la mastoide è addensata. salve dottore, ho ritirato la Tac orecchio , può dirmi che quanto dice il referto è una cosa grave o no? e se serve una terapia da fare? e che problemi potrebbe dare? ( il mio medico torna tra 5 giorni, e in attesa chiedo un suo parere) , le riporto quanto dice il referto: Si osserva la presenza di tessuto ipodenso che occupa la cavità media sia a livello epitimpanico sia a livello ipotimpanico e che ingloba gli elementi della catena ossiculare. Tale reperto è imputabile alla presenza di materiale essudatizio nel contesto di una oto-mastoidite. grazie anticipatemente
Ha forse un’infezione all’orecchio medio: un problema da otorinolarirongoiatra che deve consultare.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Otomastoidite
10 Apr 12 - elio, 32 anni (id: 121560)
  A destra: la mastoide è addensata. salve dottore, ho ritirato la Tac orecchio , può dirmi che quanto dice il referto è una cosa grave o no? e se serve una terapia da fare? e che problemi potrebbe dare? ( il mio medico torna tra 5 giorni, e in attesa chiedo un suo parere) , le riporto quanto dice il referto: Si osserva la presenza di tessuto ipodenso che occupa la cavità media sia a livello epitimpanico sia a livello ipotimpanico e che ingloba gli elementi della catena ossiculare. Tale reperto è imputabile alla presenza di materiale essudatizio nel contesto di una oto-mastoidite. grazie anticipatemente
Egr. Sig. Elio, sembra che ci sia u8na otomastoidite, comunque consulti subito un otorino per la terapia. Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti

Calcoli biliari
9 Apr 12 - marivanna, 33 anni (id: 121553)
  salve,io ho i calcoli biliari e per questo problema sto curando la pancreatite...ma ho sbalzi di glicemia e normale?..cosa posso fare??...mercoledi ho la risonanza e poi faro l intervento...aspetto sue notizie grazie..
Gentile Sig.ra Marivanna, i dati forniti sono insufficenti per dare una adeguata risposta ai suoi problemi piuttosto importanti, per cui sarebbe anche necessaria una visita medica. Questa può essere fatta dal suo Medico Curante, che le può richiedere gli accertamenti appropriati. Se vuole può contattarmi successivamente. Distinti saluti, Prof. Mauro Bortolotti
Prof. Mauro Bortolotti

Aumento transaminasi
8 Apr 12 - LORENZO, 21 anni (id: 121551)
  Buona sera,richiederei un parere o consiglio su un risultato di un referto di esami che ho ritirato sabato,il valore del GPT GLUTAMMICOPIRUVICA che come valore di riferimento indica 37,è 51. Ringrazio per il tempo dedicatomi e cordialmente saluto.
Forse ha una steatosi epatica faccia per controllo un’ecografia fegato-vie biliari, anche se la transminasi può aument5are anche per altri motivi come ad es. uno sforzo muscolare.
Prof. Pier Roberto Dal Monte

Dolori addominali
8 Apr 12 - marinella, 65 anni (id: 121550)
  ho forti dolori gastrointerici,forse dovuti ai calcoli alla cistefelea, vorrei sapere se posso assumere il buscopan pur essendo sotto terapia da cumadin
Sì, se non vi sono altre controindicazioni Cordiali saluti, Prof. Mauro Bortolotti.
Prof. Mauro Bortolotti


Da 2687 a 2702 di 28781